Principale Analisi

Come scoprire se c'è un'allergia in un bambino e come si può identificare un potenziale allergene?

L'allergia è la risposta dell'organismo all'esposizione ad un allergene. Le reazioni allergiche si verificano spesso nei bambini del primo anno di vita, così come nei bambini più grandi. Ciò è dovuto all'imperfezione del sistema immunitario e all'immaturità del tratto gastrointestinale.

Determinare cosa ha causato la reazione allergica in un bambino non è così facile. Per la diagnosi, un allergologo può prescrivere una varietà di test. Se conosci l'allergene in tempo, puoi adottare misure terapeutiche efficaci in relazione alla reazione di ipersensibilità.

Una reazione allergica in un bambino può essere qualsiasi cosa, quindi alle sue primissime manifestazioni è importante contattare uno specialista esperto.

I principali tipi di allergeni

Molti fattori possono scatenare una reazione allergica. In pediatria, ci sono diversi gruppi di allergeni che il bambino incontra spesso:

  • farmaci;
  • prodotti alimentari;
  • peli di animali;
  • polvere;
  • polline delle piante;
  • punture di insetti

La causa più comune di una reazione allergica è la dieta sbagliata del bambino. Per identificare le allergie, è necessario introdurre gradualmente nuovi alimenti negli integratori, osservando attentamente la reazione del bambino. Gli allergeni alimentari sono pomodori, carote, miele, cioccolato, pasticcini, agrumi, noci (di tutti i tipi), uova, latte e tutti i cereali con glutine. Con la stessa cautela vale la pena usare nuovi farmaci che non solo possono causare una reazione indesiderata, ma anche nuocere all'immunità del bambino.

La polvere, che contiene acari della polvere, irrita le vie respiratorie del bambino e causa una risposta. Per prevenire le allergie alla polvere, è sufficiente effettuare una pulizia con acqua almeno una volta alla settimana. L'uso di prodotti chimici domestici può anche innescare una reazione allergica.

Prima di avere animali domestici, non sarà superfluo assicurarsi che il tuo bambino non abbia una reazione allergica alla lana o al piumaggio degli uccelli. La saliva e la pelle degli animali contengono anche proteine ​​che agiscono come forti irritanti.

Quali sono i sintomi delle allergie?

I sintomi allergici in un bambino sono individuali e piuttosto specifici, perché lo stesso allergene può causare reazioni diverse. Per scoprire che il bambino soffre di una reazione non specifica del corpo, è possibile con i seguenti sintomi:

  • naso che cola prolungato o grave in un bambino visivamente sano;
  • tosse secca persistente;
  • flatulenza frequente e colica intestinale, disbatteriosi;
  • sgabello sconvolto, vomito;
  • il bambino reagisce male alla luce;
  • lacrime senza ragione;
  • starnuti;
  • gonfiore delle labbra e delle palpebre;
  • calore pungente, orticaria, vari arrossamenti della pelle;
  • eruzioni cutanee che sono accompagnate da prurito o ridimensionamento.

Rilevazione di irritante con test allergico

Per determinare l'allergia in un bambino e fare una diagnosi è possibile solo con l'aiuto di studi speciali. I campioni sono prescritti quando è necessario verificare la risposta a una sostanza ritenuta irritante. Per la diagnosi con test provocatori e campioni di pelle.

I test provocatori sono un importante metodo di ricerca per le allergie sospette causate dal polline delle piante. Il metodo consiste nell'esporre le membrane mucose ad un allergene a bassa concentrazione.

Il metodo più informativo è un test cutaneo. L'essenza della procedura è l'introduzione di uno stimolo nel sangue o attraverso un piccolo graffio sull'avambraccio.

Indicazioni e controindicazioni al test

Le indicazioni per il test allergologico sono:

  • dermatite allergica;
  • naso che cola;
  • gonfiore;
  • eruzione di origine sconosciuta;
  • reazione allergica al cibo;
  • palpebre pruriginose e la pelle intorno agli occhi, sverbezh nel naso (vedi anche: i motivi per cui il bambino si gratta costantemente il naso);
  • difficoltà a respirare.
Reazione allergica agli occhi

I medici vietano categoricamente il test al momento dell'esacerbazione, poiché ciò potrebbe aggravare le condizioni del paziente. Il test viene eseguito 2 settimane dopo l'inizio di una reazione allergica, cioè durante la remissione della malattia.

Restrizioni di età per la procedura

Non è appropriato per i bambini fino a 3 anni eseguire test che possano provocare la comparsa di nuovi sintomi allergici o peggiorare le condizioni del bambino. I medici spiegano questa limitazione dal fatto che i bambini hanno un sistema enzimatico immaturo e questo test può essere completamente disinformativo. Alcuni medici sostengono che è ancora pericoloso per il bambino condurre un test allergico all'età di 3 anni, quindi raccomandano di aspettare fino a quando il bambino ha 5 anni.

Prima di questa età, gli allergici consigliano di testare a casa con prodotti che possono causare una reazione allergica. Ciò aiuterà a capire in che direzione muoversi con ulteriori diagnosi. Nel caso di test su bambini al di sotto dei 3 anni, i genitori devono essere consapevoli della possibilità di una forte reazione di ipersensibilità, che è piuttosto difficile da trattare, e shock anafilattico, che è una condizione di emergenza.

Come vengono effettuati i test?

La procedura viene eseguita sotto la supervisione di un allergologo-immunologo. Un allergene viene applicato sulla pelle e un irritante viene calcolato dalla risposta.

L'esame si svolge in fasi:

  • la pelle viene trattata con un liquido antisettico;
  • l'allergologo ha sostanze di controllo a una distanza di 2,5 cm l'una dall'altra;
  • scarificazione (lancetta) sulla pelle fatta di punture o graffi;
  • dopo 20 minuti puoi analizzare la reazione.

Tale diagnostica viene eseguita solo per bambini di età superiore a 5 anni. Al momento dello studio, il bambino deve essere completamente sano. È necessario assicurarsi che i sintomi di allergie siano assenti.

Test di laboratorio di sangue per immunoglobulina

Il modo più sicuro per determinare le allergie, che non ha assolutamente controindicazioni e criteri di età, è un esame del sangue di laboratorio per l'immunoglobulina totale E (IgE) e gli anticorpi IgE specifici. Il principale vantaggio del metodo è che il bambino non ha bisogno di contattare l'allergene. Con l'aiuto di studi di laboratorio analizzare la reazione di oltre 200 tipi di allergeni. Un aumento del livello di immunoglobulina in un bambino indica la presenza di un'allergia e, con l'aiuto di un'analisi per anticorpi specifici, è possibile stabilire a quale gruppo appartiene questa sostanza irritante.

Il giorno prima dell'analisi, il bambino dovrebbe seguire una dieta delicata con l'eccezione di cibi dolci, piccanti, fritti e che potrebbero essere potenziali allergeni.

Come determinare a casa la causa dell'allergia in un bambino?

Dato il limite di età per lo svolgimento di una segnalazione, i genitori di bambini piccoli possono testare personalmente le allergie eliminando quei fattori di vita sospettati di:

  • rimuovere alcuni alimenti dalla dieta;
  • sbarazzarsi di cuscini e coperte;
  • mantenere l'umidità dell'ambiente e spesso rimuovere la polvere;
  • non camminare fuori durante il periodo di fioritura attiva delle piante;
  • escludere il contatto con animali domestici.

Con la scelta giusta, i sintomi dell'allergia inizieranno a diminuire e alla fine scompariranno del tutto. In farmacia, puoi acquistare un test speciale che ti permetterà di scoprire cosa ha causato l'allergia, senza uscire di casa. Per la diagnosi, è necessario prendere un po 'del sangue del paziente e applicarlo a una striscia reattiva speciale. Il risultato può essere ottenuto in 30 minuti.

Allergie alimentari in un bambino

Grave prurito si verifica quando vengono ingeriti diversi prodotti allergenici. Questa condizione è uno sviluppo molto pericoloso di effetti avversi che possono notevolmente compromettere la salute del bambino. L'allergia alimentare in un bambino è qualcosa a cui i genitori dovrebbero prestare molta attenzione.

Cos'è?

Lo sviluppo di eruzioni allergiche che compaiono sulla pelle dopo aver consumato determinati alimenti è chiamato allergie alimentari. Questa condizione è ugualmente comune sia nei ragazzi che nelle ragazze.

Ogni terzo bambino con allergie ha allergie alimentari. I sintomi negativi possono verificarsi a qualsiasi età. Anche per 1 anno dopo la nascita, i bambini possono manifestare manifestazioni allergiche.

Come si fa?

I fattori che provocano in questa forma di allergia sono vari prodotti che hanno un forte effetto allergenico. Gli allergeni che entrano nel corpo attraversano il tratto gastrointestinale e sono facilmente assorbiti. Entrando nel flusso sanguigno, i componenti estranei sono riconosciuti dalle cellule del sistema immunitario.

Il contatto con l'allergene provoca l'insorgere di una cascata di reazioni infiammatorie. Durante il loro sviluppo, viene rilasciata un'enorme quantità di sostanze biologicamente attive. Un segno specifico di allergia è un aumento del livello di immunoglobulina E. Nella norma, la quantità di questa sostanza è sempre la stessa. Un aumento del livello di immunoglobulina E può indicare lo sviluppo di una reazione allergica.

Altre sostanze che contribuiscono anche all'infiammazione sono la bradichinina e l'istamina. Influenzano il tono e il diametro dei vasi sanguigni. L'aumento della concentrazione di tali sostanze porta ad un forte spasmo delle arterie periferiche, che contribuisce ad una forte diminuzione della pressione sanguigna e compromissione della funzione contrattile del cuore.

Le sostanze biologicamente attive formate durante una reazione allergica hanno un effetto negativo sugli organi del tratto gastrointestinale. Ciò porta a disturbi digestivi, nonché a una diminuzione della funzione motoria dell'intestino. Se gli allergeni non vengono prontamente rimossi dall'organismo, i sintomi avversi possono persistere per un lungo periodo.

motivi

I prodotti per l'allergia alimentare sono piuttosto numerosi. Spesso, un fattore provocatorio che innesca un processo allergico diventa una sostanza con proprietà antigeniche pronunciate.

Tra le cause più comuni di allergie alimentari:

  • Agrumi e altri frutti tropicali. Le sostanze estrattive e gli acidi della frutta hanno spiccate proprietà allergeniche. Anche una piccola quantità di frutta esotica contribuisce alla comparsa di allergie avverse.
  • Frutti di mare. Molte madri per la prima volta le aggiungono alla dieta dei bambini in 3-4 anni. È in questo momento che i primi segni di allergia sono più spesso registrati. Molto spesso, i frutti di mare causano angioedema. Sono stati riportati anche casi di shock anafilattico.
  • Cioccolato e tutti i dolci, che includono le fave di cacao.
  • Latte vaccino proteico Il 50% dei bambini americani ha una maggiore sensibilità e intolleranza a questo prodotto. Di solito i primi segni della malattia si sviluppano nel primo anno di vita di un bambino. In questo momento, molte mamme diluiscono il latte adattato con latte di mucca o fanno bollire i porridge del latte su di esso.
  • Prodotti contenenti glutine. Questa proteina vegetale si trova nella farina di frumento, così come in molti cereali. L'ingresso di glutine nell'intestino porta non solo allo sviluppo dei sintomi della celiachia, ma anche alla comparsa di una reazione allergica.
  • Le bacche e i frutti sono rossi e gialli. Contengono molti pigmenti coloranti vegetali che contribuiscono allo sviluppo di allergie. Questi componenti hanno un elevato effetto allergenico. Anche le verdure di colore giallo e rosso dovrebbero essere introdotte nella dieta di un bambino con una predisposizione alle allergie molto attentamente e gradualmente.
  • Cibo fatto in modo industriale. In genere, questi prodotti finiti contengono troppi sapori e spezie aggiuntivi. Questi componenti hanno un pronunciato effetto sensibilizzante sul sistema immunitario, provocando lo sviluppo di allergie alimentari.
  • Bevande gassate dolci. Per conferire un bel colore, i produttori senza scrupoli spesso aggiungono coloranti di bassa qualità. Tali componenti non solo contribuiscono alla comparsa di reazioni allergiche nei bambini. Con un lungo ricevimento, possono avere un effetto tossico sul fegato e sul pancreas.
  • Mamma impropria dieta durante l'allattamento. Nei neonati, le allergie alimentari possono svilupparsi in seguito all'ingestione di allergeni insieme al latte materno. Se una madre che allatta mangia cibi ad alto rischio allergenico, il rischio di sviluppare una diatesi o la comparsa di sintomi avversi della dermatite atopica in un bambino aumenta più volte.
  • Uso di miscele selezionate in modo non corretto. Alcune miscele adattate possono causare allergie nel bambino. Più ingredienti sono inclusi in questi prodotti, più difficile è capire quale di essi abbia causato l'allergia. I sintomi di allergia più frequenti sono causati da miscele contenenti latte vaccino secco o glutine.
  • Pollo e uova di quaglia Se un bambino ha intolleranza al pollo, allora nell'80% dei casi avrà anche un aumentato rischio di sviluppare reazioni allergiche quando mangia le uova.
  • Noci. Qualsiasi specie può causare allergie. Anche una piccola quantità di noci sminuzzate, incluse in vari cereali per la colazione pronti o barrette dolci e nutrienti, contribuisce allo sviluppo di sintomi di allergia alimentare. In America, la marcatura è sicuramente messa anche sulla presenza di tracce di frutta a guscio in tutti i prodotti che possono essere acquistati al supermercato.

sintomi

Le allergie alimentari si manifestano in modi diversi. La gravità dei sintomi dipende dall'età del bambino, dallo stato iniziale di immunità, nonché dalla presenza di malattie croniche concomitanti.

I segni più caratteristici delle allergie alimentari:

  • Macchie rosse pruriginose o vesciche su tutto il corpo. Nei bambini piccoli, questo sintomo appare abbastanza chiaramente. La pelle sembra infiammata e con più graffi da graffiare.
  • Prurito insopportabile. Si verifica sia di giorno che di notte. Può aumentare dopo il bagno o quando l'acqua penetra nella pelle. Di notte, il prurito è leggermente ridotto.
  • Grande debolezza Il prurito persistente esaurisce gravemente il bambino. Diventa più letargico, si rifiuta di mangiare. L'appetito del bambino sta peggiorando. Con un lungo corso di allergia alimentare, i bambini iniziano a perdere peso.
  • Dolore addominale Non c'è sempre. Il dolore si verifica in presenza di malattie associate del tratto gastrointestinale.
  • Interruzione dell'intestino Spesso manifestato dalla comparsa di feci molli. Alcuni bambini hanno alternato diarrea e stitichezza.
  • Fatica. Il bambino gioca giochi meno attivi, riposa più spesso. A causa del forte prurito e del sonno disturbato, potrebbe verificarsi una diminuzione dell'attività durante il giorno.
  • Gonfiore. Spesso si verificano su viso e collo. La maggior parte delle caratteristiche di angioedema. Questo sintomo è molto sfavorevole. Con la comparsa di gonfiore sul viso e il gonfiore degli occhi, dovresti immediatamente mostrare il bambino al medico. Il trattamento domiciliare in questo caso può essere pericoloso.

diagnostica

Per identificare con precisione quale prodotto è un allergene per un bambino, sono necessari esami supplementari. Per la nomina di tali test, i genitori dovrebbero mostrare il bambino ad un allergologo. Il medico esaminerà il bambino, oltre a svolgere studi diagnostici che aiuteranno a determinare tutte le cause di allergia.

Attualmente, i seguenti metodi sono utilizzati per diagnosticare le allergie alimentari:

  • Analisi del sangue generale Con le allergie, il numero di leucociti aumenta e l'ESR aumenta. Il numero di linfociti ed eosinofili aumenta nella formula dei leucociti. Queste cellule sono responsabili dello sviluppo di reazioni allergiche nel corpo.
  • Biochimica del sangue. Consente di stabilire le comorbidità che si verificano con sintomi simili. Per effettuare la diagnosi differenziale viene determinato il livello di bilirubina, transaminasi epatiche, fosfatasi alcalina e amilasi. Questi indicatori caratterizzano il lavoro del fegato, della cistifellea e del pancreas.
  • Determinazione del livello di immunoglobulina E. Ad ogni età ci sono alcune norme di questa sostanza. Tutti i laboratori propongono anche i loro valori normali dell'indice (in base ai reagenti utilizzati per eseguire le analisi). Durante le reazioni allergiche, il livello di immunoglobulina E aumenta più volte.
  • Identificazione di pannelli di allergeni. Questi tipi di studi aiutano a identificare tutte le possibili sostanze allergeniche che possono causare manifestazioni allergiche. Il materiale per lo studio è il sangue venoso. Il termine di preparazione dell'analisi è da tre giorni a una settimana. Questo test di laboratorio è molto informativo e affidabile.
  • Test di scarificazione Condotto per i più piccoli in età scolare. Nella prima infanzia, questo test è difficile e non ha un'elevata affidabilità del risultato. Uno strumento speciale il medico fa tacche sulla pelle del bambino, introducendo allergeni diagnostici che corrispondono a prodotti specifici. Quando una macchia rossa luminosa appare nell'area di alcune tacche, si può parlare della presenza di alta sensibilità a questa sostanza allergenica.
  • Bakpolev kala. Nominato in caso di violazioni persistenti della sedia. L'analisi viene eseguita entro 7-14 giorni. Con questo test, è possibile stabilire la presenza di dysbacteriosis nell'intestino, che spesso si sviluppa con allergie alimentari prolungate.

trattamento

Per il trattamento delle allergie alimentari utilizzati diversi metodi. Completamente sbarazzarsi di questa malattia è impossibile. Le allergie alimentari rimarranno con il bambino per il resto della loro vita. Monitorare lo sviluppo di nuove esacerbazioni della malattia dovrebbe essere costante.

Quando si identificano le allergie alimentari nel bambino, i medici raccomandano:

  • Seguire una dieta ipoallergenica. Tutti i prodotti che hanno forti proprietà allergeniche sono completamente esclusi dalla dieta del bambino. Seguire le raccomandazioni sulla nutrizione dovrebbe essere durante tutta la vita.
  • La nomina di farmaci gastrointestinali. Tali farmaci aiutano ad eliminare i sintomi avversi che si verificano nello stomaco o nell'intestino dopo aver consumato prodotti allergenici. I farmaci possono essere prescritti come assunzione del corso (per alleviare i sintomi avversi della riacutizzazione) e permanenti. Tali farmaci aiutano a normalizzare la funzione motoria dell'intestino e migliorare la digestione.
  • Normalizzazione del regime giornaliero. Il sonno completo e di qualità è molto importante per il rapido recupero del corpo del bambino. I bambini devono riposare nel pomeriggio almeno 2-3 ore. Di notte, il bambino dovrebbe dormire verso le 9 in punto.
  • La nomina di antistaminici. Aiuta a eliminare i sintomi avversi della pelle pruriginosa e migliora il benessere del bambino. Applicare solo nel periodo acuto di allergia.
  • Terapia riparativa La ricezione di complessi multivitaminici, passeggiate attive all'aria aperta, la limitazione dei giochi mobili nel periodo acuto della malattia contribuiscono a un più rapido recupero del corpo.
  • Rifiuto da alimentazione artificiale e transizione ad altre miscele adattate. La composizione di tali prodotti è solitamente composta da molti componenti diversi. Con lo sviluppo di allergie alimentari dovrebbe scoprire quale componente della miscela il bambino ha allergie alimentari. In futuro, aiuterà a scegliere un prodotto più adatto.

Terapia farmacologica

Per eliminare i sintomi avversi che portano il bambino a manifestare disagio durante il periodo acuto della malattia, i medici raccomandano i seguenti gruppi di farmaci:

  • Antistaminici. Può essere utilizzato sotto forma di compresse, unguenti, creme e iniezioni. Di solito vengono prescritti per 5-7 giorni - per alleviare i sintomi di disagio. Aiuta ad eliminare prurito pronunciato e normalizzare il sonno. Di solito vengono utilizzati 1-2 volte al giorno. Per il trattamento delle allergie alimentari, è possibile utilizzare i seguenti strumenti: Claritin, Suprastin, Loratadin, Zyrtec, Erius e molti altri.
  • Ormone. Spesso utilizzato nelle malattie gravi e per eliminare prurito eruzioni cutanee. Tratta gli ormoni con l'aiuto di ormoni a qualsiasi età. L'effetto di tali fondi dura, di regola, per molto tempo. Con l'uso prolungato possono verificarsi effetti collaterali sistemici. Quando compaiono, i farmaci ormonali vengono cancellati.
  • Lenitivo. Aiuta a normalizzare il sonno e aiuta anche a ridurre l'ansia aumentata derivante dal prurito prolungato e doloroso. Per i bambini, brodi e infusi preferiti preparati da piante medicinali a casa. In età avanzata, puoi usare gocce contenenti estratti vegetali. L'effetto sedativo ha melissa, menta, origano.
  • Creme e unguenti curativi. Contengono principi attivi con antistaminico e azione antinfiammatoria. Applicare localmente sulla zona della pelle infiammata. Può essere usato per molto tempo. Aiuta ad eliminare gli elementi pruriginosi della pelle, oltre a contribuire ad ammorbidire e idratare la pelle.
  • Complessi multivitaminici. Aiutano a ripristinare il sistema immunitario e rafforzare il corpo dei bambini indebolito durante il periodo di esacerbazione di allergia. Nominato per 1-2 mesi. Corso consentito assunzione di fondi multivitaminici due volte l'anno - per rafforzare il sistema immunitario.
  • Farmaci che influenzano la motilità intestinale. In caso di gravi feci liquide, vengono prescritti assorbenti. Di solito, per ottenere il risultato sono sufficienti 2-3 ore di ricezione. Durante l'uso di sorbenti dovrebbe bere molti liquidi. Ciò contribuisce al miglior lavoro delle droghe e al rapido raggiungimento dell'effetto.

dieta

La dieta di un bambino con allergie alimentari deve essere attentamente pianificata. Anche una piccola quantità di prodotti allergenici non dovrebbe essere consentita nel piatto del bambino. Qualsiasi violazione della dieta contribuisce allo sviluppo di nuovi sintomi avversi di allergie.

La nutrizione medica di un bambino con allergie alimentari suggerisce un menu completamente vario e gustoso. Le mamme dovrebbero ricordare che tutti i prodotti che sono autorizzati a utilizzare possono essere preparati in vari modi. Molte verdure si completano perfettamente l'un l'altra, è possibile creare combinazioni molto gustose e diversificate.

Per i bambini con allergie alimentari, i cibi altamente allergenici dovrebbero essere completamente esclusi. Questi includono carne rossa e pollame, bacche e frutti luminosi, frutti di mare e pesce, agrumi, noci, cioccolato e frutta tropicale. Le verdure arancioni possono anche causare sintomi avversi in un bambino.

Zucchine, zucchine, broccoli, cavolfiori, cetrioli, pesce bianco, petto di pollo, mele verdi e pere sono le più sicure. Non ci sono quasi allergeni in questi prodotti. Possono essere tranquillamente aggiunti alla dieta dei bambini - senza temere che le allergie possano svilupparsi. Su questi prodotti, le reazioni allergiche si verificano molto raramente.

Il latte di capra può essere usato per preparare il porridge. Una tale soluzione sarebbe un'opzione eccellente se le opzioni usuali fossero impossibili. Porridge e latte acido cotto con latte di capra, come la maggior parte dei bambini. Tali prodotti saranno un'eccellente aggiunta al menu di un bambino in 1-2 anni.

Se il tuo bambino ha intolleranza al glutine, dovresti assolutamente escludere dal menu tutti i prodotti che possono contenerlo. I pasticcini di grano regolari possono causare gravi allergie in un bambino. È meglio dare la preferenza a cereali e cereali alternativi, che non contengono glutine. Per mangiare porridge da farina d'avena a tali bambini non dovrebbe essere, in quanto ciò può portare alla comparsa di eruzioni allergiche.

Come scoprire cosa è allergico a un bambino: ricerca in laboratorio ea casa

Come determinare cosa è allergico a un bambino? È necessario procedere con i metodi diagnostici più accessibili a casa - l'eliminazione di potenziali allergeni domestici e alimentari. Se questo scrupoloso studio non porta risultati positivi, vengono prescritti test allergici cutanei e esami del sangue di laboratorio.

Il test più informativo per le allergie è un test allergologico o un test cutaneo in vivo. Questo studio aiuta a determinare quale antigene provoca una reazione allergica. Inoltre, è obbligatorio un esame del sangue per l'immunoglobulina IgE. Il suo livello indica la reazione del sistema immunitario all'allergene. L'identificazione di un antigene allergico aiuta l'allergologo e l'immunologo a prescrivere un'adeguata terapia sintomatica, un'immunoterapia sicura, e questa informazione consente ai genitori di eliminare completamente o almeno eliminare gli allergeni nella dieta di casa e del bambino.

Test allergici e condizioni

I test allergologici consentono di determinare rapidamente la sensibilità del corpo agli allergeni provocanti applicati alla pelle o alle mucose. La risposta è determinata dal grado di sensibilizzazione. Il test viene eseguito da un immunologo e allergologo.

Cosa devi sapere prima del test

  • Quali sono le indicazioni per i test allergologici? Nominato con dermatite atopica, cibo, allergie da contatto, asma bronchiale, rinite allergica cronica e congiuntivite. Inoltre, tosse frequente, respiro sibilante, attacchi di soffocamento, casi di gravi reazioni a punture di insetti e farmaci sono un motivo di esame.
  • Quali sono le controindicazioni per i test allergologici? I test non vengono eseguiti nel periodo delle esacerbazioni, poiché possono provocare una reazione allergica ancora di più. L'esame deve essere effettuato solo 2 settimane dopo l'esacerbazione delle allergie. Inoltre, i test allergologici sono proibiti in questi casi: periodo acuto di qualsiasi malattia cronica, infezione virale, batterica, fungina, oncologia, autoimmune, malattia mentale, disturbi del sistema endocrino, sindrome da crisi, reazione acuta ad un allergene.
  • Come prepararsi per l'analisi? Almeno 7 giorni non è possibile assumere antistaminici, per 14 giorni - ormoni (locali e sistemici), stabilizzatori delle membrane dei mastociti, che distorcono i risultati del test. Prima della procedura, il bambino dovrebbe mangiare, i test di allergia non vengono effettuati a stomaco vuoto. È anche importante che alla vigilia non ci siano stati sforzi fisici, forti esperienze emotive.
  • Dove posso fare i campioni? I test provocatori per le allergie ai bambini sono effettuati in centri allergici specializzati. C'è sempre il rischio di una reazione acuta e istantanea a un allergene, quindi in tali situazioni devono esserci condizioni per l'assistenza di emergenza. Dopo il test, il bambino deve essere sotto la supervisione dei medici per un po 'di tempo e possono essere prescritti anche antistaminici. Un test del sangue per la determinazione delle immunoglobuline IgE può essere effettuato in qualsiasi laboratorio commerciale, per questo è necessario donare il sangue da una vena e ottenere il risultato il giorno successivo.

Restrizioni di età

A che età fanno i test di allergia per i bambini? Si raccomanda di condurre test allergici provocatori nei bambini dopo 3 anni (alcune fonti indicano un'età diversa - dopo 5 anni). Questa diagnosi tardiva è giustificata dal fatto che i bambini hanno un sistema enzimatico immaturo. I test allergologici cutanei saranno imprecisi e poco informativi e, inoltre, non sicuri durante l'infanzia. Accade spesso che dopo sei mesi vengano eseguiti test ripetuti e non venga rilevata alcuna allergia. Nonostante tali raccomandazioni, con una grave reazione allergica di natura inspiegabile, i bambini sotto i 3 anni possono prescrivere questo test. Ci sono diverse recensioni su questa procedura in così giovane età. Alcune madri credono che il test abbia aiutato a identificare rapidamente l'allergene (specialmente con le allergie alimentari) e a curare efficacemente il bambino. Altre madri, al contrario, credono che sia necessario seguire una dieta ipoallergenica, eliminare potenziali allergeni e attendere la maturazione del sistema enzimatico. Gli stessi diversi punti di vista si trovano negli allergologi.

Come vengono effettuati i test della pelle?

La procedura è a basso impatto e indolore, il bambino sentirà solo una leggera puntura o graffio. La manipolazione deve essere esangue.

  • Molto spesso, i campioni vengono eseguiti all'interno dell'avambraccio, a volte sul retro.
  • Pre-medico tratta la pelle con un antisettico.
  • Quindi, una goccia di pelle viene applicata (a una distanza di 2,5 cm) a tre sostanze: soluzione di controllo per il test, soluzione di istamina, allergene per la diagnosi.
  • Dopodiché, con l'aiuto di una lancetta, viene effettuata un'iniezione a una profondità di 1 mm (test della puntura).
  • Il danno all'epidermide può anche essere effettuato con uno scarificatore, quando la pelle viene graffiata nel punto in cui è stata applicata la goccia.
  • Dopo 20 minuti, il medico controlla la reazione della pelle.
  • Il controllo positivo fornisce soluzione di istamina, soluzione di controllo negativo.

In quale altro modo puoi identificare un'allergia in un bambino? Esistono altri tipi di test provocatori:

  • nasale: soluzione di controllo di gocciolamento di liquidi e allergeni nel naso, è usato per diagnosticare la rinite allergica;
  • congiuntivo: una soluzione di controllo di un liquido e una goccia di allergene negli occhi, viene utilizzato per diagnosticare la congiuntivite allergica;
  • inalazione: le inalazioni vengono effettuate con una soluzione di controllo e un allergene, utilizzato in caso di sospetta asma bronchiale in condizioni stazionarie;
  • sublinguale: una medicina diluita o cibo è posto sotto la lingua, è usato per diagnosticare un'allergia alle medicine e al cibo, il bambino è in ospedale per almeno un giorno.

Quali allergeni ci sono nella lista di studio?

Per gli studi di allergia diagnostica, vengono utilizzati solo allergeni "terapeutici" provati che sono stati registrati nel sistema sanitario e approvati per l'uso. Questo elenco include:

  • vari allergeni alimentari;
  • peli di animali;
  • veleno di insetti;
  • polvere di casa;
  • acari della polvere;
  • prenota la polvere;
  • pelo animale ed epidermide;
  • piume, piume d'uccelli;
  • polline di prato, erba, erbacce;
  • polline di alberi in fiore;
  • batteri e funghi.

Molto spesso, i test vengono eseguiti con gli allergeni più comuni 15-20.

Cosa si può vedere nei risultati del test

Un allergologo deve leggere i test. Se la madre vede la designazione "+++" nella forma, ciò non significa che tutto sia così disastroso. Spesso, durante i test, viene rilevata sensibilità latente (sensibilizzazione latente) all'allergene quando non ci sono sintomi clinici, ma il risultato è positivo.

Tabella - Caratterizzazione delle allergie cutanee

Analisi del sangue di laboratorio

Test di laboratorio per le allergie nei bambini - il tipo più sicuro di diagnosi senza limiti di età e controindicazioni. È prescritto per tutti i tipi di allergie. Il vantaggio di questa diagnosi è che non è necessario mettere il bambino a rischio e in contatto con l'allergene. Quando si esegue questa analisi, viene determinata la presenza di anticorpi nel plasma sanguigno (immunoglobuline IgE) che reagiscono alla comparsa di allergeni. Il livello di concentrazione di immunoglobulina può essere valutato sulla gravità di una reazione allergica. Con l'aiuto di analisi di laboratorio, è possibile investigare la reazione a 200 tipi di allergeni.

Tabella - Standard di IgE di immunoglobuline totali

Cosa è importante sapere?

  • L'analisi delle immunoglobuline IgE viene effettuata a stomaco vuoto.
  • È necessario evitare lo sforzo fisico, i picchi emotivi.
  • Il giorno prima dell'analisi, il bambino dovrebbe seguire una dieta moderata: eliminare allergeni piccanti, acidi, grassi, dolci e potenziali.

Come identificare la causa dell'allergia nei bambini

Come capire cosa è allergico a un bambino al di sotto di un anno, se è impossibile fare test allergici cutanei? Ci vorrà pazienza e tempo per trovare la causa dell'allergia nel bambino. I medici raccomandano la tattica di escludere potenziali allergeni. Prima di tutto, riguarda la nutrizione del bambino.

  • Quando allatti al seno. Una mamma che allatta dovrebbe rivedere la sua dieta. Tutti i prodotti contenenti allergeni sono esclusi. Prima di tutto: rosso, frutta e verdura arancione, agrumi, cioccolato, miele. Quando anche HB non è desiderabile usare latte intero, se vi è il sospetto di intolleranza al lattosio. Leggi di più sull'insufficienza di Latkaznaya nei bambini nel nostro altro articolo.
  • Con l'alimentazione artificiale. Il bambino può essere allergico al contenuto di lattosio del composto artificiale. Si raccomanda la transizione a miscele di lattosio e basso contenuto di lattosio. Devi sapere che i frequenti cambiamenti nella nutrizione possono anche portare a una reazione allergica.
  • Durante il prikorma. Dopo 6 mesi, l'alimentazione supplementare viene introdotta gradualmente. Si consiglia di iniziare con verdure ipoallergeniche e cereali senza glutine (mais, riso, grano saraceno). Il bambino può essere allergico al glutine, quindi sono esclusi i prodotti di frumento, avena, segale, orzo.
  • La quantità di cibo. Non puoi sovralimentare il bambino. Il sistema enzimatico del bambino è ancora immaturo e potrebbe non far fronte al grande volume di latte materno, miscela, alimentazione.

Se, con tutti gli sforzi dei genitori, è impossibile identificare l'allergene nel bambino, l'allergologo prescrive un esame del sangue di laboratorio. Leggi di più sulle allergie nei bambini nel nostro altro articolo.

Identificazione di allergeni senza test di laboratorio

Come aiutare il bambino e identificare gli allergeni a casa?

  • Diario alimentare Se vi è il sospetto di allergie alimentari, si raccomanda di registrare la reazione del bambino o la sua mancanza a diversi prodotti, nonché la loro quantità. Leggi di più sulle allergie alimentari in un bambino nel nostro altro articolo.
  • Contatto allergeni E 'importante porre la domanda: che tipo di acqua scorre dal rubinetto, che l'aria nella stanza, come la polvere lavato vestiti del bambino, un po' di detergente per pulire i piatti, di cui sono fatti i giocattoli, se ci si trova nella casa di vecchi mobili, tappeti, scaffali aperti, ecc
  • Animali in casa Molto spesso, i bambini sono allergici alla pelliccia di gatti, cani, piume e piume di uccelli. Inoltre possibile reazione ai capelli dei roditori (porcellini d'India, criceti, conigli). Per stabilire questo motivo, è necessario trasportare gli animali agli amici per un po ', eseguire una pulizia a umido della casa e aspirare accuratamente tutte le superfici.
  • Un altro posto dove stare. Succede spesso quando un bambino si sposta in un altro luogo (ad esempio, stare con una nonna), i sintomi di allergia scompaiono o diventano meno pronunciati. Questo è un suggerimento per i genitori: forse la ragione è polvere domestica, acari, muffe, che è a casa.
  • Manifestazione stagionale di allergie. Se la rinite allergica o congiuntivite si riscontra in un bambino in primavera o in estate, probabilmente è dovuto al polline delle piante. È impossibile eliminare questo fattore provocatorio (a meno che non sia possibile spostarsi in un'altra zona climatica), ma è possibile alleviare le condizioni del bambino.

Non è sempre possibile rilevare un allergene a casa. A volte, sembra che, con l'esclusione di tutti i potenziali allergeni, i sintomi rimangano a lungo, la malattia diventa cronica.

Come identificare l'allergene in un bambino, se nessuno dei metodi domestici non porta a un risultato positivo? Il principale metodo diagnostico nell'allergologia sono i test allergologici che aiutano a rilevare la maggiore sensibilità del corpo nei confronti di vari allergeni. analisi di trascrizione dovrebbe condurre allergologo, dato il rapporto fra allergene e sintomi, tenendo conto dei risultati delle analisi per l'immunoglobulina IgE.

Come scoprire a cosa è allergico il bambino

✓ Articolo verificato da un medico

Sempre più persone si trovano ad affrontare il fenomeno delle allergie e più spesso si verificano nei bambini. L'allergia è accompagnata da sintomi caratteristici che sono facilmente confondibili con i segni di un raffreddore. Ma come scoprire a cosa è allergico il bambino? Maggiori informazioni su questo argomento e saranno discusse in questo articolo.

Come scoprire a cosa è allergico il bambino

I principali tipi di allergie

Per determinare se il tuo bambino è allergico a qualcosa, devi prima familiarizzare con i suoi tipi. Considera ognuna delle specie separatamente.

In polvere

Molte persone pensano erroneamente che si verifichi una reazione allergica alla polvere, ma in realtà si verifica sui saprofiti (i cosiddetti acari del campo). Potrebbe anche essere una reazione a certe sostanze contenute nella polvere. Questi includono piccole particelle di legno, spore di muffa, polline delle piante e così via.

Allergia ai bambini

Sugli animali

Anche qui non è così semplice, perché la maggior parte delle persone pensa che l'allergia sia causata da peli di animali domestici, sebbene in realtà siano le proteine ​​causate dalla saliva di cani e gatti. Pertanto, anche se un gatto sfinge appare in casa, non proteggerà i residenti della casa dalle allergie.

Allergia agli animali

Allergie alimentari

Una delle forme più comuni di allergia che si verifica nei bambini. È anche considerato il più difficile da riconoscere a causa del fatto che qualsiasi additivo alimentare o il prodotto stesso può agire come agente causale. Ma se consideriamo i patogeni più comuni, è indubbiamente il latte di mucca e altri alimenti ad alto contenuto proteico (noci, uova, pesce, pesce, ecc.).

Le allergie alimentari sono comuni nei bambini.

Sul polline

La pollinosi è la risposta del corpo alla fioritura delle piante. Allo stesso tempo, le proteine ​​del polline sono percepite come aggressive, grazie alle quali include una reazione protettiva sotto forma di aumento della salivazione, starnuti o naso che cola. Di norma, la pollinosi si placa alla fine della fioritura attiva e appare già nella prossima stagione.

Allergia ai pollini

Sulla medicazione

Ciò significa che il corpo del bambino reagisce alle componenti chimiche che costituiscono alcune medicine. E se il corpo di un adulto può far fronte agli effetti di molte sostanze chimiche, il sistema immunitario dei bambini non è in grado di farlo. Spesso i bambini attivano una reazione protettiva all'assunzione di vari farmaci. Ma in nessun caso non confondere gli effetti collaterali del farmaco con una reazione allergica - queste sono cose diverse, perché dopo l'abolizione dell'assunzione di farmaci, l'allergia non passerà.

Esistono altri tipi di allergie, ad esempio l'assunzione di vitamine, basse temperature, alcune punture di insetti. Ci sono molte specie, ma non sono così comuni come quelle sopra menzionate.

Allergia ai farmaci nei bambini

Caratteristiche della manifestazione

Per la manifestazione di una reazione allergica richiede il contatto con l'allergene. Allo stesso tempo diminuisce l'immunità del bambino, a seguito della quale diminuisce la produzione di immunoglobulina E, che partecipa alla lotta contro vari allergeni. Invece, il corpo inizia a produrre istamina - una sostanza che promuove lo sviluppo di allergie. Questa reazione si ripete ogni volta che il bambino è in contatto con l'allergene.

La manifestazione di allergie nei bambini

Al minimo sospetto di allergie in un bambino dovrebbero essere effettuati test appropriati. Con il loro aiuto, puoi scoprire a cosa è allergico il bambino.

Temperatura di allergia

Come identificare l'allergene

In precedenza si è notato che in natura ci sono molti allergeni diversi, ad esempio lana, polline, farmaci e così via. E se è relativamente facile identificare un allergene alimentare, ci vorrà più tempo e sforzi per identificare gli allergeni di cui sopra.

Spesso i genitori confondono la reazione allergica respiratoria con il comune raffreddore a causa di sintomi simili (il bambino ha una congestione nasale, un naso che cola). Per distinguere la rinite allergica da infettiva, dovrebbe prestare attenzione ai seguenti segni:

  • nel caso di una rinite infettiva, il muco verdastro viene rilasciato dal naso del bambino, e in caso di allergie, acquoso e chiaro;
  • Spesso, insieme alla rinite allergica, il paziente ha un leggero prurito al naso;
  • se nelle allergie la temperatura praticamente non sale sopra la norma, allora, insieme a un raffreddore, può saltare molto;
  • se il trattamento e il riposo a letto adeguati non aiutano a eliminare i sintomi della rinite per 14 giorni, è più probabile che si tratti di una reazione allergica.

Non appena il medico scopre che il bambino è allergico, è necessario determinare esattamente cosa lo causa. Questo può anche essere fatto in modo indipendente.

Cosa è incluso nella lista di studio

La diagnosi di allergie è l'uso dei seguenti allergeni, registrati nel sistema sanitario:

  • funghi e batteri;
  • polline degli alberi durante la fioritura;
  • polline di erba e erba del prato;
  • piumino e piume di varie specie di uccelli;
  • particelle di pelle e peli di animali;
  • la polvere della stanza che si accumula su vari oggetti, come i libri;
  • acari della polvere;
  • qualche veleno d'insetti;
  • allergeni alimentari (possono essere molto).

Test cutanei allergici

Suggerimento: Durante i test di laboratorio vengono utilizzati almeno 15 allergeni diversi. Di regola, gli esperti prendono solo i più comuni.

Quando non è necessario fare test

Prima di condurre test speciali per identificare le allergie, il bambino deve essere preparato con cura. Nel caso di una esacerbazione di una malattia, è categoricamente sconsigliato fare una diagnosi. Altrimenti, aumenta il rischio di deterioramento della salute del bambino.

Reazione allergica sulla pelle

Dopo l'ultima reazione allergica, devono trascorrere almeno 30 giorni. Inoltre, il bambino non deve assumere antistaminici per 24 ore prima del test, altrimenti i risultati degli studi potrebbero non essere attendibili.

Rilevazione di allergie a casa

In farmacia, puoi acquistare un test speciale con il quale puoi diagnosticare un'allergia a casa tua. Per l'analisi, è necessario prelevare il sangue dal paziente e applicarlo su una striscia speciale. Se viene rilevata una reazione a qualsiasi allergene, viene visualizzato un segno "+" sul test, altrimenti - un segno "-". Per ottenere risultati, aspetta solo 25-30 minuti. Ma per identificare gli allergeni più specifici, ovviamente, è necessario farlo in un laboratorio. In questo caso, i dati ottenuti saranno più accurati e precisi.

Test allergologico

Se vi è il sospetto che la tua prole sia allergica alla lana, devi togliere tutti gli animali domestici per alcuni giorni, pulire accuratamente l'appartamento ed elaborarlo. Se dopo questi sintomi di una reazione allergica non apparirà, allora gli animali in casa devono ancora essere abbandonati. Spesso, come un allergene agiscono acari, che sono contenuti nella polvere di casa. Per aiutare in qualche modo il bambino, è necessario eseguire regolarmente la pulizia a casa con l'uso di depuratori d'aria.

Trattamento allergico

I metodi più comuni ed efficaci per trattare le allergie includono l'assunzione di farmaci che bloccano il recettore dell'istamina nel corpo umano. Tra questi vale la pena menzionare Kestin, Claritin e Terfenadine. Questi sono mezzi unici della seconda generazione, che si distinguono per l'azione a lungo termine e un numero limitato di controindicazioni.

Trattamento di allergia in un bambino

Spesso utilizzato nel trattamento dell'omeopatia. L'accettazione di tali farmaci contribuisce a ridurre gradualmente la reazione del corpo del bambino a un allergene. Il trattamento omeopatico è molto lungo, ma è indispensabile se è impossibile rimuovere l'allergene corrispondente dalla vita di un bambino.

Anche il cibo e lo stile di vita del bambino devono essere riconsiderati in caso di allergia. Prima di tutto, dalla dieta è necessario rimuovere gli alimenti pericolosi (succhi, patatine, miele, agrumi e così via). Cerca di tenere il bambino fuori contatto con il polline al massimo, evitando le passeggiate nei parchi durante la fioritura. Acquistando prodotti nel supermercato, assicurati di leggere la loro composizione. Per sopprimere forti attacchi di allergie in un bambino, porta sempre con sé i farmaci necessari.

Polline d'api contro le allergie

Per il trattamento delle allergie, vengono utilizzati molti metodi diversi, a partire da una dieta e medicine mediche, e termina con vari rimedi popolari. Uno di questi metodi è il polline d'api. Questo tipo di palla, raccolto dalle api in un piccolo pellet. A seconda del sito di raccolta, il polline può differire nelle sue proprietà medicinali. Di seguito è riportata un'istruzione passo-passo sul trattamento delle allergie nei bambini che utilizzano questo prodotto di apicoltura.

Tabella. Rimozione dei sintomi di allergia con l'aiuto di polline.

Allergia nei bambini

Che tipo di malattie i genitori non incontrano nei primi anni di vita dei loro figli, mentre un piccolo organismo forma la sua immunità.

Ma, forse, il più delle volte si rivolgono ai medici quando un'allergia si manifesta nei bambini, e sebbene la diagnosi sia molto comune, causa preoccupazione ai genitori.

E non è per niente, perché le reazioni allergiche non sono sempre innocue e non sono così facili da trattare, perché è necessario conoscere tutto su un potenziale nemico.

Tipi di allergeni

L'infiammazione allergica può essere causata da vari fattori. Ci sono così tanti di questi fattori che è semplicemente impossibile elencare tutto. Comunque, in medicina ci sono parecchi allergeni principali, il più comuni, con cui il bambino il più spesso contatta.

Questi includono:

  • tutti i tipi di cibo;
  • polvere;
  • peli di animali;
  • farmaci;
  • freddo;
  • polline delle piante;
  • punture di insetti

Allergie alimentari nei bambini

Questo è il tipo più comune di reazione allergica. Tuttavia, vale subito la pena notare che, come tali, le allergie alimentari reali sono rare.

Nella maggior parte dei casi, i bambini hanno semplicemente un'intolleranza individuale verso l'uno o l'altro prodotto (più precisamente, la sostanza in esso contenuta), la cui manifestazione è simile a un'allergia.

Questa differenza è importante da sentire, perché la causa dell'intolleranza è l'assenza o la mancanza di alcuni enzimi nel corpo, mentre la causa delle allergie sono i problemi con il sistema immunitario.

Sintomi di allergie alimentari

I sintomi con cui è possibile riconoscere un'allergia a un determinato prodotto alimentare sono i seguenti:

  • diarrea;
  • nausea;
  • vomito;
  • mal di testa;
  • eruzione cutanea, simile all'orticaria;
  • prurito;
  • crampi addominali, ecc.

Come identificare l'allergene

Come identificare l'allergene nel bambino, se ci sono segni simili della malattia? A volte, è molto difficile da fare.

Prova 2-3 settimane a non dare al bambino un prodotto che pensi possa scatenare un'allergia. Se i sintomi scompaiono, allora i tuoi sospetti sono veri e non hai più bisogno di dare al bambino un prodotto che abbia causato una reazione allergica.

Dopo alcuni anni, puoi provare a introdurlo nuovamente nella dieta dei bambini, perché una certa percentuale di bambini supera le loro allergie nel corso degli anni e in futuro questi bambini possono mangiare tranquillamente qualsiasi cosa. Ma se l'allergia non passa, e le condizioni del bambino peggiorano, è necessario consultare immediatamente un medico.

Diario alimentare

Un piccolo consiglio per tutti i genitori: tieni un diario alimentare dei tuoi figli (ciò è particolarmente necessario se si verificano reazioni allergiche nella vita di un bambino).

È molto semplice tenere un diario: è necessario dipingere ogni giorno ciò che il bambino ha mangiato a colazione, pranzo e cena, e poi descrivere la reazione del corpo a ciascun prodotto mangiato, ad esempio, un'arancia - un'eruzione cutanea, prurito; cioccolato - un'eruzione cutanea sulle guance, ecc.

Sii attento allo stato di salute del bambino quando inserisci un nuovo prodotto nella dieta. Dare per iniziare una piccola porzione di nuovo porridge o un piccolo pezzo di frutta esotica.

Di regola, una reazione allergica si manifesta rapidamente - da alcuni minuti a diverse ore. Se tutto andava bene, allora alla successiva alimentazione la dose di consumo del nuovo prodotto può essere aumentata.

allergeni alimentari

Per facilitare l'identificazione di potenziali "aggressori", ti offro un elenco di prodotti allergenici con vari gradi di attività allergenica.

Alta attività

Cioccolato, agrumi, miele, fragole, carote, segale, frumento, uva, lamponi, ribes nero, cacao, albume d'uovo, vari tipi di frutti di mare, arachidi, vitello, manzo, latte vaccino (nel 90% dei casi provoca un'allergia in un neonato), prodotti di latte acido, ecc.

Attività media

Peperoni verdi, ribes rosso, riso, grano saraceno, patate, pesche, tacchino, carne di coniglio, maiale, mais, mirtilli rossi, ecc.

Attività debole

Mele (agrodolce), anguria, mandorle, agnello, banane, uva spina, ribes bianco, zucca, prugne, zucchine e molto altro ancora.

Dieta allergia alimentare

Molti genitori sono interessati a ciò che dovrebbe essere una dieta per le allergie alimentari?

Come determinare le allergie alimentari in un bambino

Una condizione in cui il corpo è acutamente (in altre parole, "inadeguata") reagisce a uno qualsiasi dei fattori esterni, chiamati allergie. Gli allergeni possono essere tutto ciò che circonda le persone a casa, al lavoro, nella natura. Sono polvere, sostanze chimiche, animali, fiori e, naturalmente, cibo. Vengono registrati anche i casi di risposta inadeguata alla luce del sole, all'elettricità e al wi-fi.

La colpa di mia madre è il menu

Le allergie alimentari sono le più comuni e pericolose. E il più spesso una reazione acuta al cibo è osservata in bambini, e l'allergene principale è le proteine ​​contenute in latte di vacca.

Non è un caso che la dieta tradizionale di una donna durante la gravidanza e l'allattamento sia costituita da un insieme di "no". Le mamme non sono autorizzati a mangiare arance, fragole, cioccolato e altri prodotti allergenici. Perché? Questo è fatto per prevenire lo sviluppo di allergie alimentari nei bambini. Tuttavia, ora non tutti i pediatri approvano questo approccio.

Perché un bambino ha una reazione negativa al cibo?

Oltre alla dieta di mia madre, ci sono molte altre possibili cause dello sviluppo della reazione allergica del bambino al cibo. La predisposizione può essere trasferita alle briciole "ereditata". I medici dicono che se uno dei genitori è allergico, il rischio di sviluppare una malattia in un bambino è di circa il 30%. Nel caso in cui sia il padre che la madre abbiano caratteristiche simili del sistema immunitario, la probabilità aumenta fino al 70%.

Quali altri fattori possono causare problemi con la percezione dei singoli alimenti?

  • Malattie durante la gravidanza. Ad esempio, la cosiddetta "tossicosi tardiva". La gestosi è piena di fame di ossigeno intrauterino nel feto. Inoltre, la causa delle allergie alimentari del bambino può essere un'infezione che la mamma ha trattato con antibiotici.
  • Non abbastanza enzimi. Nei neonati, il lavoro del tratto gastrointestinale non è ancora stato stabilito. In particolare, il corpo non è in grado di produrre abbastanza enzimi necessari per la digestione di proteine, carboidrati e grassi.
  • Microflora acerba e intestino. A causa di quali molecole di cibo rimangono non digerite e entrano nel sangue. Il corpo lo percepisce come un pericolo e produce anticorpi. Pertanto, il prossimo contatto con una particella simile produrrà una reazione difensiva automatica, che è manifestata esternamente da allergie.
  • Ecologia e stile di vita. Il rischio aumenta anche a causa delle condizioni ambientali avverse in cui vive la famiglia. Questo è il motivo per cui i casi di allergia sono più spesso registrati nei residenti urbani, e non nelle zone rurali. Le interruzioni nell'immunità delle briciole sono spiegate dal fatto che la mamma fumava durante la gravidanza.
  • Dieta scorretta In alcuni casi, gli esperti associano ancora briciole di allergie alimentari a una dieta sbagliata della mamma durante l'allattamento. Ad esempio, una donna è troppo appassionata di latticini, noci o pesce rosso. Tale cibo può apparire sul tavolo di una donna che allatta non prima di tre o quattro mesi dopo il parto. E poi - gradualmente, misurato e previa consultazione con il supervisore medico.

Come si manifesta l'allergia alimentare di un bambino

Questa non è solo una caratteristica sgradevole del corpo. Questa è una malattia pericolosa per la vita. Ed è importante notare il suo aspetto nel tempo, specialmente in un bambino. La reazione si manifesta non solo sulla pelle. Sofferenza e tratto gastrointestinale. Ecco i segni più comuni che possono indicare la risposta immunitaria di un organismo a un allergene alimentare:

  • dermatiti;
  • L'edema di Quincke (labbra, guance, collo aumenta di dimensioni, respira pesantemente);
  • nausea e vomito;
  • vomito;
  • stitichezza o feci molli;
  • rinite;
  • asma.

Alimenti pericolosi e cibo alternativo

Principalmente il corpo dei bambini reagisce alle proteine. Uno degli allergeni più comuni è la proteina del latte vaccino. La sensibilità alle proteine ​​in questo prodotto si trova nell'85% dei bambini allergici.

Il secondo allergene più comune sono le uova di gallina. Anche spesso c'è un'allergia a arachidi, noci, pesce, soia e cereali, miele. Di seguito una tabella che elenca i prodotti alimentari che sono pericolosi dal punto di vista dello sviluppo di allergie alimentari.

Il menu di un bambino a cui sono state diagnosticate allergie alimentari deve essere coordinato con il medico. Di solito, ai bambini del primo anno di vita vengono prescritte miscele speciali a base di proteine ​​della mucca parzialmente digerite o caseina, cereali senza latte e purea di frutta (ipoallergenici). E le mamme che si nutrono ancora, consigliano di rivedere la dieta e tagliare anche un po 'i piatti potenzialmente pericolosi.

Trattamento e scelta razionale dei farmaci

Il trattamento delle allergie è preceduto da una diagnosi. La cosa più importante è identificare l'allergene ed escludere il contatto con esso. Per fare questo, potrebbe essere necessario superare i test cutanei, sottoporsi a test immunologici per gli anticorpi e tenere un diario dettagliato delle briciole di cibo.

Come farsi diagnosticare sulle allergie alimentari? Cosa è importante che ogni madre conosca le malattie allergiche? Risposte a queste domande che puoi ottenere guardando una dettagliata recensione video sull'argomento, preparata dalla società Informed. Contiene raccomandazioni pertinenti dei migliori esperti del settore.

Naturalmente, le allergie alimentari non possono essere lasciate senza trattamento. Dopo tutto, la malattia può progredire e persino portare alla morte di un bambino. I pazienti devono prescrivere antistaminici, enterosorbenti e altri farmaci.

Sfortunatamente, questa serie di farmaci può costare un sacco di soldi. Ad esempio, un pacchetto di moderni farmaci antistaminici può costare da 400 a 1000 rubli. Ma puoi risparmiare molto se scegli la droga sulle informazioni online Informate. Questa risorsa medica ti consente di trovare comodamente le offerte di prezzo più vantaggiose offerte dalle farmacie.

Allergie alimentari in un bambino: quali alimenti causano una reazione nei bambini e come trattarli

Allergie alimentari - una sorta di reazione protettiva del sistema immunitario, finalizzata alla distruzione di sostanze presenti in alcuni prodotti. Il corpo decide che questo cibo non gli va bene e cerca di neutralizzare il suo effetto, nel processo viene rilasciata l'istamina - un ormone tissutale che segnala pericolo. La reazione ai prodotti può svilupparsi in un bambino di qualsiasi età e in condizioni avverse e l'assenza di trattamento per rimanere per tutta la vita, richiedendo costanti restrizioni nel cibo.

Allergie alimentari e intolleranze alimentari: vediamo qual è la differenza

L'allergia è un processo immunitario e l'intolleranza alimentare implica una carenza enzimatica: il cibo "sbagliato" non viene assorbito dal corpo e può provocare un avvelenamento acuto. Il paziente ha anche dermatiti, indigestione, segni di rinite o asma. Ma se la vera allergia si manifesta qualche tempo dopo il contatto con un prodotto pericoloso, l'intolleranza si fa sentire quasi istantaneamente.

Una delle patologie più comuni è l'intolleranza al lattosio, che si verifica in pazienti con un enzima lattasi carente, la cui funzione è quella di scomporre lo zucchero del latte in monosaccaridi glucosio e galattosio.

Alcune statistiche

Secondo l'OMS, un bambino su quattro in Russia soffre di allergie e nel corso del decennio il numero di persone allergiche è aumentato del 20%. Allo stesso tempo, solo l'1% della popolazione si rivolge alle cure mediche, la maggior parte si auto-medita.

Allergeni alimentari

I prodotti più comuni che causano una reazione allergica includono:

Allergico anche per provocare frutti e bacche gialli o rossi, caramelle colorate e bevande gassate. Se il bambino è allattato al seno, il pericolo è la cattiva alimentazione della madre.

Le reazioni ai semi di soia, alle uova e al latte si verificano di solito nei bambini e spesso da 2-3 anni passano da sole. Le allergie a frutti di mare, arachidi e nocciole possono persistere per tutta la vita.

Cause di allergia alimentare nei bambini

I bambini con predisposizione ereditaria alle malattie atopiche appartengono al gruppo ad alto rischio: se i genitori soffrono di allergie, la probabilità di sviluppare la patologia di un bambino aumenta significativamente. Come misura preventiva, l'allattamento al seno è raccomandato per almeno sei mesi.

Le allergie alimentari in un bambino possono innescare una varietà di fattori. A volte una predisposizione a questa malattia si forma anche in utero, se la gestante spesso consumava prodotti allergenici, non rinunciava a cattive abitudini o non riceveva abbastanza vitamine. Inoltre, il bambino può diventare allergico se la madre durante la gravidanza ha sofferto di una esacerbazione di malattie croniche e malattie infettive, è stato costretto a prendere antibiotici o altri farmaci gravi.

Anche causare allergie nei bambini possono:

  • trattamento antibiotico durante il primo anno di vita;
  • patologia delle vie biliari, del fegato o del tratto gastrointestinale;
  • malattie del sistema endocrino.

Svolge un ruolo importante. Se il bambino è allattato al seno e la madre non segue la dieta, gli allergeni entrano nel corpo del bambino con il latte materno. Anche l'introduzione prematura di alimenti complementari e un'alimentazione scorretta sono pericolosi: è pericoloso sovralimentare i bambini piccoli, la conoscenza di nuovi prodotti dovrebbe avvenire gradualmente e in piccole quantità.

Le reazioni allergiche nei artificialites si presentano spesso sulle miscele adattate. Se ci sono molti componenti diversi nella composizione, è difficile identificare con precisione il provocatore della patologia. Molto spesso, i sintomi si manifestano in una dieta che contiene glutine o latte in polvere.

Sintomi di allergie alimentari

La gravità dei sintomi di allergia dipende da diversi fattori: l'età e la salute del bambino, il suo sistema immunitario e la quantità di allergeni. Nella maggior parte dei casi, le reazioni immunopatologiche non sono pericolose per la vita.

I sintomi tipici includono quanto segue:

  • bruciore e prurito della pelle, eruzioni cutanee, desquamazione della pelle;
  • congestione nasale, gonfiore, naso che cola;
  • stitichezza o diarrea, nausea e vomito, fastidio allo stomaco;
  • aumento della lacrimazione

Segni di allergie si manifestano in un complesso, l'eruzione di solito passa sullo sfondo di un tratto gastrointestinale sconvolto. Grave prurito si verifica in qualsiasi momento della giornata ed è localizzato vicino a punti edematosi rossi, simili a vesciche di ortica.

Durante gli attacchi, il bambino diventa nervoso e capriccioso, può rifiutarsi di mangiare e dormire male. La durata e la gravità del quadro clinico dipendono dal fatto che il contatto con l'allergene sia interrotto. Se continua a entrare nel corpo, i sintomi aumenteranno.

Possibili complicazioni

Con una reazione acuta, i sintomi di allergia compaiono all'istante, immediatamente dopo che l'allergene entra nel corpo. Alta sensibilità e ripetuti contatti portano a shock anafilattico - uno stato di improvviso calo di pressione e soffocamento. Si verifica più spesso sull'assunzione di cibi proteici.

Se il bambino è incline alle allergie, i genitori devono monitorare attentamente le sue condizioni dopo aver mangiato del cibo. L'orticaria normale non è una minaccia. Intorpidimento del palato e della lingua e gonfiore improvviso nella zona del viso e del collo devono essere avvertiti. In questo caso, è necessario fornire il primo soccorso e chiamare un'ambulanza.

diagnostica

Per prevenire complicazioni, è necessario determinare con precisione quale dei prodotti causa una reazione negativa. Al primo segno, è necessario contattare il pediatra. Sarà in grado di fare una diagnosi preliminare sulla base dell'esame del paziente e della raccolta dell'anamnesi, escludendo altre malattie.

Una dieta di eliminazione può essere utilizzata per determinare gli allergeni. L'irritante alimentare viene eliminato dal cibo, sostituito da un prodotto a bassa allergizzazione. In questo momento, i genitori dovrebbero tenere un diario alimentare in cui sono registrati tutti i prodotti utilizzati dal bambino.

In primo luogo, i provocatori di allergia sono esclusi completamente. Se le reazioni negative non si manifestano per diversi giorni, gli stimoli potenziali vengono gradualmente introdotti nella dieta, uno alla volta, al fine di correggere rapidamente il possibile rifiuto.

Potrebbe essere necessario vedere un allergologo. Ispezionerà e prescriverà una serie di test di laboratorio. Questi includono:

  1. Esami del sangue: biochimici e generali. Un'allergia è indicata dal livello di ESR e dal numero di leucociti. Condotto per escludere altre malattie che hanno sintomi simili.
  2. Lo studio per determinare il livello di immunoglobulina: durante le reazioni di immunoglobuline E sta crescendo.
  3. Istituzione di pannelli di allergeni: il sangue da una vena è preso per esame. La procedura aiuterà a identificare tutti i possibili allergeni che causano una reazione negativa del corpo del bambino.
  4. Test di tipo Scarification: test cutaneo. Lo specialista esegue incisioni superficiali sulla pelle del bambino e applica agli allergici diagnostici quelli corrispondenti a determinati prodotti. Se nell'area grigia appare una macchia rossa, c'è un'alta sensibilità a questa sostanza.
  5. Feci su bakposev: con violazioni persistenti delle feci, è necessario determinare se esiste una disbiosi intestinale (si sviluppa sullo sfondo di costanti allergie alimentari).

Senza ulteriori studi, l'allergene può essere identificato se la reazione si verifica immediatamente dopo l'ingresso nel corpo. Tuttavia, va notato che qui può verificarsi un errore: sullo sfondo del farmaco, i bambini spesso incontrano orticaria e disturbi del tratto gastrointestinale.

Trattamento necessario

Il compito principale dei genitori è controllare il cibo al fine di prevenire lo sviluppo di esacerbazioni. Il bambino deve seguire una dieta ipoallergenica, che esclude cibi pericolosi dalla dieta.

Gli esperti raccomandano di continuare l'allattamento al seno il più a lungo possibile e di dar da mangiare non prima di sei mesi. Vale la pena iniziare con 10 grammi di prodotto, mescolare cibi diversi è indesiderabile: i cibi mono-complementari aiuteranno a identificare i potenziali pericoli.

Se il bambino viene allattato artificialmente, vengono selezionate delle miscele per le quali non ha reazioni. Quindi, l'allergene principale per i bambini del primo anno di vita è la proteina del latte vaccino. In questi casi, il bambino viene trasferito a una miscela a base di proteine ​​idrolizzate, latte di capra, soia, amine oxyslot. Tuttavia, vale la pena notare che il latte di soia e di capra può anche essere allergeni, quindi la transizione dovrebbe essere sotto lo stretto controllo di un pediatra, perché la frequente sostituzione di miscele influisce negativamente sulla salute e sul benessere del bambino.

Gli antistaminici aiutano a eliminare rapidamente i sintomi di una reazione allergica. La selezione del farmaco dipende dall'età del bambino, dallo stato del suo sistema immunitario e dalla gravità dell'attacco. Applica a:

  • dimetinden (da 1 mese a un anno);
  • desloratadina (da 1 a 5 anni);
  • loratadina (da 2 anni);
  • levocetirizina (dai 6 anni).

È consentito un breve ciclo di terapia, l'uso a lungo termine non è raccomandato.

In caso di decorso lieve o moderato, gel e unguenti speciali aiutano a fermare i sintomi della pelle. Orticaria e lesioni sono trattati con sudokrem o unguento di zinco 2-3 volte al giorno. Lo strumento viene applicato localmente, l'elaborazione viene ripetuta fino alla completa scomparsa dell'eruzione.

Per stabilire il lavoro del tratto gastrointestinale, sono necessari assorbenti: bianco o carbone attivo, una compressa per chilogrammo di peso. La congestione nasale rimuove le gocce di vasocostrittore galazolina e brizolin.

In alcuni casi, viene utilizzata l'immunoterapia, riduce la sensibilità del corpo all'allergene. Per fare ciò, è necessario identificare con precisione il prodotto pericoloso.

prevenzione

Per ridurre la probabilità di sintomi di allergie, i genitori devono monitorare attentamente la dieta e la routine quotidiana del bambino. La completa eliminazione dei prodotti pericolosi consentirà al bambino di condurre una vita piena senza pericolo per la salute.

Al fine di rafforzare l'immunità, è necessario fornire al bambino un buon sonno (almeno nove ore al giorno), un'attività fisica moderata e una quantità sufficiente di vitamine e minerali. La maggior parte di loro entra nel corpo con il cibo, ma se necessario, il medico seleziona complessi vitaminici già pronti.

Le allergie alimentari, manifestate durante l'infanzia, tendono a passare con l'età. Se ha avuto un decorso lieve o moderato, la madre ha prestato la dovuta attenzione alla nutrizione del bambino, non provocando nuovi attacchi, nella maggior parte dei casi non si ricorda di se stessa dopo i tre anni di età. Se i sintomi erano gravi, i genitori non andavano immediatamente dal medico o gli allergeni non erano esclusi dalla dieta per un lungo periodo, la reazione può rimanere per tutta la vita. In questo caso, una persona allergica sarà costretta ad abbandonare per sempre determinati prodotti.

Allergie alimentari nei bambini: sintomi e trattamento

Molti genitori affrontano la reazione negativa del corpo del bambino al cibo. L'intolleranza di alcuni componenti può essere osservata sia nei neonati che nei bambini più grandi. Il successo del trattamento patologico dipende in gran parte dalla consapevolezza degli adulti, dall'adesione a una dieta ipoallergenica e dalle raccomandazioni del medico. Prima viene diagnosticata l'allergia e l'inizio del trattamento, minore è il rischio di complicazioni pericolose.

Come fa l'allergia alimentare di un bambino

La malattia è un'alta sensibilità del sistema immunitario a sostanze specifiche presenti negli alimenti. L'intolleranza alimentare si sviluppa nei bambini a causa del fatto che l'immunoglobulina E (proteina) entra in una reazione chimica con il "provocatore". L'allergia si manifesta sotto forma di eruzioni cutanee che si verificano sulla pelle dopo aver mangiato determinati alimenti. La malattia è ugualmente comune nelle ragazze e nei ragazzi.

I sintomi di allergia possono verificarsi a qualsiasi età, anche nei neonati fino a un anno. I fattori che provocano qui sono gli allergeni nel cibo, che, dopo l'ingestione, passano attraverso gli organi digestivi e sono facilmente assorbiti dall'intestino. Nel sangue, gli agenti estranei sono riconosciuti dalle cellule del sistema immunitario. Il contatto con una sostanza simile ad allergeni porta all'insorgere di una moltitudine di reazioni infiammatorie. In questo momento viene rilasciato un numero enorme di sostanze biologicamente attive.

Un segno speciale di una reazione allergica è un aumento della quantità di immunoglobulina E (normalmente, il suo livello è sempre costantemente uguale). Altre sostanze che stimolano anche il processo infiammatorio sono l'istamina e la bradichinina: influenzano il diametro e il tono dei vasi sanguigni. Elevate concentrazioni di queste sostanze causano spasmi delle arterie periferiche, che contribuiscono alla violazione della capacità contrattile del muscolo cardiaco e ad una forte diminuzione della pressione sanguigna.

I componenti biologicamente attivi formatisi durante una reazione allergica influenzano negativamente gli organi del tratto gastrointestinale, il che porta a interruzioni della funzione digestiva del corpo, riducono la motilità intestinale. Se gli allergeni non vengono prontamente rimossi dall'organismo, i sintomi spiacevoli possono persistere per lungo tempo.

Nei bambini inclini a reazioni allergiche, la malattia si manifesta molto presto, fino all'età di un mese. Le allergie di solito causano prurito e eruzioni cutanee. I motivi principali che causano le manifestazioni della malattia sono:

  1. Menù sbagliato per donne. La dieta della futura mamma determina la salute delle briciole, quindi le donne nella posizione non dovrebbero mangiare agrumi, fragole. Inoltre, si raccomanda di limitare la quantità di pesce, frutti di mare nella dieta. Negli ultimi mesi, vale la pena rimuovere il latte di mucca dal menu, sostituendolo con prodotti a base di latte fermentato.
  2. Alimentazione scorretta del bambino. Le allergie possono essere causate da un'iniezione precoce di composti artificiali. Ciò è dovuto al fatto che molti di questi prodotti sono fabbricati sulla base delle proteine ​​del latte vaccino, che è l'allergene più forte. A questo proposito, si raccomanda di allattare al seno un bambino per almeno il primo anno della sua vita. Questo proteggerà il bambino da molte malattie e servirà come garanzia per una forte immunità in futuro. Se è impossibile allattare al seno, si dovrebbe dare preferenza alle miscele ipoallergeniche a base di latte di capra o di soia. I bambini più grandi possono essere provocati da alimenti contenenti conservanti, aromi, coloranti, emulsionanti, ecc.
  3. Introduzione scorretta di cibi complementari. I sintomi della patologia della parte si verificano a causa dell'uso del cibo "adulto" del bambino. Ciò indica che l'introduzione di alimenti complementari è troppo tardi o che la porzione è troppo grande. Alcune mamme offrono al bambino diversi tipi di prodotti contemporaneamente, il che influisce negativamente sulla sua salute. Per prevenire lo sviluppo di intolleranze alimentari, è importante seguire le raccomandazioni del pediatra in questa materia.
  4. Eredità. Se i genitori sono allergici, il bambino sarà anche soggetto a reazioni allergiche.
  5. L'uso di antibiotici. Quando si tratta un bambino con tali farmaci, il rischio della malattia aumenta notevolmente, perché durante il primo anno di vita le briciole formano un sistema immunitario e gli antibiotici possono interrompere questo processo naturale.
  6. Sovralimentazione. Nella dieta deve essere moderazione, in quanto la sovralimentazione può causare una reazione allergica. In questo caso, può anche provocare prodotti che in precedenza erano normalmente percepiti dalle briciole corporee.
  7. Patologie diverse Spesso la causa dell'intolleranza alimentare nei bambini è qualsiasi patologia primaria, ad esempio una malattia delle vie biliari, della digestione o del fegato. Lo sviluppo di allergie può causare una microflora intestinale compromessa. Di regola, la base di tali mali è l'alimentazione scorretta del bambino, ma a volte possono essere congeniti.

Per curare la patologia, inizialmente, dal menu, le briciole escludono il cibo che può causare sintomi spiacevoli sotto forma di prurito, arrossamento, eruzioni cutanee, ecc. Ci sono molti prodotti che stimolano le allergie, ma le cause più comuni della malattia sono:

Allergie alimentari: come riconoscere?

Le allergie alimentari sono state recentemente osservate in un numero crescente di bambini. Ciò è dovuto al deterioramento della situazione ambientale e alla scelta sbagliata di prodotti per l'alimentazione del bambino. Qui ti diremo come riconoscere un'allergia alimentare in un bambino e come trattarla.

Nei bambini, le allergie sono di due tipi: la pelle (dermatite atopica) e allergie alimentari. Se una madre rileva subito una reazione allergica sulla pelle del proprio bambino, allora la situazione con le allergie alimentari è più complicata.

Allergia alimentare: sintomi

"La più grande difficoltà nel trattare i bambini con allergie è che i bambini non possono ancora spiegare chiaramente come si sentono", ha detto Avi Diner, uno specialista in classe internazionale, allergologo e immunologo americano dei bambini. - Prestare attenzione a tali "parole chiave": "è difficile respirare", "la mia lingua sembra cadere dalla mia bocca", "ho una gola che solletica". Con i bambini fino a due anni è ancora più difficile - introducendo integratori, osserva la reazione del corpo. Le allergie alimentari sono causate da proteine ​​presenti negli alimenti. In risposta a un allergene, le immunoglobuline E sono sintetizzate nel corpo, che attivano l'innesco di reazioni che portano allo sviluppo di sintomi allergici. Di solito, le reazioni allergiche si verificano subito dopo aver mangiato un prodotto a cui è presente ipersensibilità, ma a volte le allergie possono essere ritardate e possono comparire diverse ore dopo aver mangiato. Ecco perché i medici raccomandano di dare un nuovo prodotto con molta attenzione, a poco a poco. Un'altra raccomandazione è di dare tutti i nuovi prodotti da provare al mattino, in modo da poter osservare la reazione del corpo del bambino durante il giorno.

Le allergie alimentari possono manifestarsi in modi diversi.

A volte si manifesta come un'eruzione cutanea, arrossamento, la pelle inizia a staccarsi, il bambino si lamenta di prurito e prude continuamente. Il tratto gastrointestinale può essere interessato. In questo caso, inizia il vomito (rigurgito o addirittura vomito di vomito nei bambini), sono possibili due condizioni limite - costipazione o, al contrario, diarrea con schiuma o una sfumatura verdastra. Il bambino può anche avere coliche, flatulenza.

"Le più pericolose sono le reazioni allergiche in cui la mucosa delle vie respiratorie si gonfia", dice Avi Diener. - La cosa più semplice e meno pericolosa che ci si può aspettare in questi casi è la rinite allergica e la congiuntivite. Gli antistaminici rimuovono facilmente questi fenomeni. È più pericoloso del broncospasmo, in cui il bambino non può respirare profondamente. E l'angioedema più pericoloso, in cui nella laringe si verifica l'asfissia, simile a un attacco di asma.

Allergie alimentari: come riconoscere l'angioedema

Il bambino inizia a rantolare, compare una tosse che abbaia, la mancanza di respiro aumenta, la carnagione diventa bluastra. In questo caso, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza.

Se non si presta attenzione ai vari sintomi delle allergie alimentari, non superare i test per la tollerabilità di alcuni prodotti, questo potrebbe portare all'asma bronchiale in futuro.

- I test per le allergie alimentari non richiedono molto tempo. Li fanno entrare nell'ufficio di un allergologo, - dice l'immunologa Inessa Polyakova. - In primo luogo, viene eseguito un esame citologico delle mucose (cavità nasale, congiuntiva), che consente di chiarire indirettamente la natura della reazione (allergica, infettiva o altro). In secondo luogo, i bambini prendono il sangue per l'analisi, che può essere utilizzato per determinare con un alto grado di probabilità se il bambino è intollerante ad alcuni prodotti. La terza opzione consiste nell'applicare allergeni standard (uova, agrumi, cioccolato, frutti di mare, ecc.) A bambini di età superiore ai tre anni e, nel tempo, valutare i risultati della condizione della pelle. A causa della necessità, è possibile effettuare il cosiddetto "test provocatorio" per i bambini di età scolare, per dare un possibile allergene alimentare in condizioni stazionarie, e quindi osservare la reazione dell'organismo. Ma, naturalmente, questa analisi non è adatta ai bambini.

Qual è la probabilità di allergia alimentare in un bambino?

Vi è un aumentato rischio di allergie alimentari nei bambini, nelle cui famiglie sono già state segnalate allergie. Se uno dei genitori soffre di allergie, il rischio di sviluppare una malattia simile in un bambino è del 35%, e se entrambi i genitori soffrono di malattie allergiche, il livello di rischio sale al 75%. Oltre all'ereditarietà, l'ipossia fetale può causare reazioni allergiche durante la gravidanza e il parto, e persino infezioni respiratorie virali e intestinali trasferite da un bambino con conseguente interruzione della microflora intestinale, così come la non conformità con la dieta della mamma (in caso di allattamento al seno) o un'alimentazione scorretta.

"Raccomandiamo alle madri di tenere un diario della nutrizione dei loro figli fino a un anno e mezzo", afferma Inessa Polyakova. - Mentre il bambino allatta al seno, la madre dovrebbe registrare lì non solo il tempo di nutrirsi, ma anche annotare ciò che ha mangiato. Non appena il bambino viene trasferito al tavolo degli adulti, è necessario annotare tutto ciò che ha mangiato. Se il bambino ha una reazione allergica, il pediatra - e la madre stessa! - sarà più facile da capire.

Le reazioni allergiche al cibo sono pericolose perché, essendo apparse in tenera età, possono accompagnarci per tutta la vita.

"Il problema delle allergie alimentari è che non viene trattato", afferma Avi Diener. - Qualunque cosa ti venga detta, tua madre o la tua ragazza. Tutti i tipi di creme, sciroppi antistaminici e compresse alleviano solo le reazioni allergiche e alleviano la condizione. È assolutamente sconsigliato fare il bagno al bambino nei bagni di erbe diverse da soli - è del tutto possibile che la serie della "nonna" e la margherita solo al tuo bambino non faranno che aggravare il corso dell'allergia.

Prodotti per l'allergia alimentare indesiderati

Man mano che cresce, il bambino migliora le funzioni del fegato e dell'intestino, il sistema immunitario. Quindi c'è speranza, ovviamente, sulla cessazione delle allergie, ma questo riguarda solo una serie specifica di prodotti - latte vaccino, uova e verdure. Ma ci sono prodotti che sono meglio evitare in futuro.

- In primo luogo, sono, ovviamente, le noccioline, così come tutti i prodotti in cui è in qualche modo presente. - dice Avi Diener. - Certo, l'intolleranza alle noccioline non significa un divieto di altre noccioline, ma in questo caso è necessario superare un test alimentare per loro. Anche i frutti di mare sono altamente allergenici, motivo per cui i pesci vengono introdotti nella dieta del bambino più vicino all'anno. Caviale, vongole, gamberetti - tutto questo dovrà essere evitato nell'età adulta, se fin dall'infanzia c'è una reazione allergica ai pesci. Le allergie a frutti e bacche di sfumature rosse e arancioni possono anche accompagnare tutta la vita - se un bambino non tollera gli agrumi, non dovresti rischiare di offrire kiwi, ananas, avocado o uva. Tuttavia, per rimuovere tutti i dubbi, è sufficiente fare test alimentari.

Al fine di non provocare la comparsa di allergie, i bambini non sono consigliati a dare prodotti contenenti coloranti e conservanti. Elimina le salse dalla maionese, dall'adika, dal ketchup, dal tkemali, dalla senape, da tutte le carni affumicate, dalle bevande gassate dei bambini in età prescolare.

Alcuni tipi di intolleranze alimentari, come il deficit di lattasi (causato dalla mancanza di un enzima nell'intestino, che può causare gonfiore e diarrea quando si utilizzano prodotti caseari), possono essere rilevati da segni esterni. Altri, come lo zucchero o l'intolleranza alimentare, sono più soggettivi e difficili da definire.

"Il compito dei genitori è insegnare al bambino a non avere paura delle sue condizioni", dice Avi Diener. - Secondo l'OMS, oltre il 60% dei bambini di età superiore ai 5 anni va in ospedale con reazioni allergiche acute direttamente dalle mense scolastiche. Tutti mangiano cioccolato o arance, e un bambino allergico non vuole distinguersi, o non sa che non può. Spiegagli che ha una maggiore sensibilità verso determinati prodotti, ma questo non lo rende peggiore o migliore degli altri bambini.

Quando allergie alimentari e non solo: un esempio di una dieta

  • Per colazione: farina d'avena liquida, bollita in acqua, alla quale alla fine hanno aggiunto un bel po 'di latte, una fetta di pane bianco secco con burro e formaggio non affilato, tè con un cucchiaio di zucchero (senza allergie ai dolci).
  • Per il pranzo: zuppa di verdure, polpette di carne o polpette di carne con contorno di riso bollito o purè di patate, composta di frutta fresca e una fetta di pane.
  • A pranzo: mela cotta o pera, yogurt al latte o kefir, biscotti a basso contenuto di grassi.
  • Per cena: carne bollita con cavolo stufato o purè di patate e verdure o burro, una fetta di pane e tè.
  • Prima di dormire: un bicchiere di kefir o un vasetto di yogurt naturale.

Ulteriori informazioni

Se il tuo bambino è allergico, sarai interessato a saperne di più sull'alimentazione equilibrata e sana dei bambini nella nostra sezione speciale "Alimenti per l'infanzia".

Come scoprire a cosa è allergico il bambino

✓ Articolo verificato da un medico

Sempre più persone si trovano ad affrontare il fenomeno delle allergie e più spesso si verificano nei bambini. L'allergia è accompagnata da sintomi caratteristici che sono facilmente confondibili con i segni di un raffreddore. Ma come scoprire a cosa è allergico il bambino? Maggiori informazioni su questo argomento e saranno discusse in questo articolo.

Come scoprire a cosa è allergico il bambino

I principali tipi di allergie

Per determinare se il tuo bambino è allergico a qualcosa, devi prima familiarizzare con i suoi tipi. Considera ognuna delle specie separatamente.

Molte persone pensano erroneamente che si verifichi una reazione allergica alla polvere, ma in realtà si verifica sui saprofiti (i cosiddetti acari del campo). Potrebbe anche essere una reazione a certe sostanze contenute nella polvere. Questi includono piccole particelle di legno, spore di muffa, polline delle piante e così via.

Allergia ai bambini

Sugli animali

Anche qui non è così semplice, perché la maggior parte delle persone pensa che l'allergia sia causata da peli di animali domestici, sebbene in realtà siano le proteine ​​causate dalla saliva di cani e gatti. Pertanto, anche se un gatto sfinge appare in casa, non proteggerà i residenti della casa dalle allergie.

Allergia agli animali

Allergie alimentari

Una delle forme più comuni di allergia che si verifica nei bambini. È anche considerato il più difficile da riconoscere a causa del fatto che qualsiasi additivo alimentare o il prodotto stesso può agire come agente causale. Ma se consideriamo i patogeni più comuni, è indubbiamente il latte di mucca e altri alimenti ad alto contenuto proteico (noci, uova, pesce, pesce, ecc.).

Le allergie alimentari sono comuni nei bambini.

La pollinosi è la risposta del corpo alla fioritura delle piante. Allo stesso tempo, le proteine ​​del polline sono percepite come aggressive, grazie alle quali include una reazione protettiva sotto forma di aumento della salivazione, starnuti o naso che cola. Di norma, la pollinosi si placa alla fine della fioritura attiva e appare già nella prossima stagione.

Allergia ai pollini

Sulla medicazione

Ciò significa che il corpo del bambino reagisce alle componenti chimiche che costituiscono alcune medicine. E se il corpo di un adulto può far fronte agli effetti di molte sostanze chimiche, il sistema immunitario dei bambini non è in grado di farlo. Spesso i bambini attivano una reazione protettiva all'assunzione di vari farmaci. Ma in nessun caso non confondere gli effetti collaterali del farmaco con una reazione allergica - queste sono cose diverse, perché dopo l'abolizione dell'assunzione di farmaci, l'allergia non passerà.

Esistono altri tipi di allergie, ad esempio l'assunzione di vitamine, basse temperature, alcune punture di insetti. Ci sono molte specie, ma non sono così comuni come quelle sopra menzionate.

Allergia ai farmaci nei bambini

Caratteristiche della manifestazione

Per la manifestazione di una reazione allergica richiede il contatto con l'allergene. Allo stesso tempo diminuisce l'immunità del bambino, a seguito della quale diminuisce la produzione di immunoglobulina E, che partecipa alla lotta contro vari allergeni. Invece, il corpo inizia a produrre istamina - una sostanza che promuove lo sviluppo di allergie. Questa reazione si ripete ogni volta che il bambino è in contatto con l'allergene.

La manifestazione di allergie nei bambini

Al minimo sospetto di allergie in un bambino dovrebbero essere effettuati test appropriati. Con il loro aiuto, puoi scoprire a cosa è allergico il bambino.

Temperatura di allergia

Come identificare l'allergene

In precedenza si è notato che in natura ci sono molti allergeni diversi, ad esempio lana, polline, farmaci e così via. E se è relativamente facile identificare un allergene alimentare, ci vorrà più tempo e sforzi per identificare gli allergeni di cui sopra.

Spesso i genitori confondono la reazione allergica respiratoria con il comune raffreddore a causa di sintomi simili (il bambino ha una congestione nasale, un naso che cola). Per distinguere la rinite allergica da infettiva, dovrebbe prestare attenzione ai seguenti segni:

  • nel caso di una rinite infettiva, il muco verdastro viene rilasciato dal naso del bambino, e in caso di allergie, acquoso e chiaro;
  • Spesso, insieme alla rinite allergica, il paziente ha un leggero prurito al naso;
  • se nelle allergie la temperatura praticamente non sale sopra la norma, allora, insieme a un raffreddore, può saltare molto;
  • se il trattamento e il riposo a letto adeguati non aiutano a eliminare i sintomi della rinite per 14 giorni, è più probabile che si tratti di una reazione allergica.

Non appena il medico scopre che il bambino è allergico, è necessario determinare esattamente cosa lo causa. Questo può anche essere fatto in modo indipendente.

Cosa è incluso nella lista di studio

La diagnosi di allergie è l'uso dei seguenti allergeni, registrati nel sistema sanitario:

  • funghi e batteri;
  • polline degli alberi durante la fioritura;
  • polline di erba e erba del prato;
  • piumino e piume di varie specie di uccelli;
  • particelle di pelle e peli di animali;
  • la polvere della stanza che si accumula su vari oggetti, come i libri;
  • acari della polvere;
  • qualche veleno d'insetti;
  • allergeni alimentari (possono essere molto).

Test cutanei allergici

Suggerimento: Durante i test di laboratorio vengono utilizzati almeno 15 allergeni diversi. Di regola, gli esperti prendono solo i più comuni.

Quando non è necessario fare test

Prima di condurre test speciali per identificare le allergie, il bambino deve essere preparato con cura. Nel caso di una esacerbazione di una malattia, è categoricamente sconsigliato fare una diagnosi. Altrimenti, aumenta il rischio di deterioramento della salute del bambino.

Reazione allergica sulla pelle

Dopo l'ultima reazione allergica, devono trascorrere almeno 30 giorni. Inoltre, il bambino non deve assumere antistaminici per 24 ore prima del test, altrimenti i risultati degli studi potrebbero non essere attendibili.

Rilevazione di allergie a casa

In farmacia, puoi acquistare un test speciale con il quale puoi diagnosticare un'allergia a casa tua. Per l'analisi, è necessario prelevare il sangue dal paziente e applicarlo su una striscia speciale. Se viene rilevata una reazione a qualsiasi allergene, viene visualizzato un segno "+" sul test, altrimenti - un segno "-". Per ottenere risultati, aspetta solo 25-30 minuti. Ma per identificare gli allergeni più specifici, ovviamente, è necessario farlo in un laboratorio. In questo caso, i dati ottenuti saranno più accurati e precisi.

Test allergologico

Se vi è il sospetto che la tua prole sia allergica alla lana, devi togliere tutti gli animali domestici per alcuni giorni, pulire accuratamente l'appartamento ed elaborarlo. Se dopo questi sintomi di una reazione allergica non apparirà, allora gli animali in casa devono ancora essere abbandonati. Spesso, come un allergene agiscono acari, che sono contenuti nella polvere di casa. Per aiutare in qualche modo il bambino, è necessario eseguire regolarmente la pulizia a casa con l'uso di depuratori d'aria.

Trattamento allergico

I metodi più comuni ed efficaci per trattare le allergie includono l'assunzione di farmaci che bloccano il recettore dell'istamina nel corpo umano. Tra questi vale la pena menzionare Kestin, Claritin e Terfenadine. Questi sono mezzi unici della seconda generazione, che si distinguono per l'azione a lungo termine e un numero limitato di controindicazioni.

Trattamento di allergia in un bambino

Spesso utilizzato nel trattamento dell'omeopatia. L'accettazione di tali farmaci contribuisce a ridurre gradualmente la reazione del corpo del bambino a un allergene. Il trattamento omeopatico è molto lungo, ma è indispensabile se è impossibile rimuovere l'allergene corrispondente dalla vita di un bambino.

Anche il cibo e lo stile di vita del bambino devono essere riconsiderati in caso di allergia. Prima di tutto, dalla dieta è necessario rimuovere gli alimenti pericolosi (succhi, patatine, miele, agrumi e così via). Cerca di tenere il bambino fuori contatto con il polline al massimo, evitando le passeggiate nei parchi durante la fioritura. Acquistando prodotti nel supermercato, assicurati di leggere la loro composizione. Per sopprimere forti attacchi di allergie in un bambino, porta sempre con sé i farmaci necessari.

Polline d'api contro le allergie

Per il trattamento delle allergie, vengono utilizzati molti metodi diversi, a partire da una dieta e medicine mediche, e termina con vari rimedi popolari. Uno di questi metodi è il polline d'api. Questo tipo di palla, raccolto dalle api in un piccolo pellet. A seconda del sito di raccolta, il polline può differire nelle sue proprietà medicinali. Di seguito è riportata un'istruzione passo-passo sul trattamento delle allergie nei bambini che utilizzano questo prodotto di apicoltura.

Tabella. Rimozione dei sintomi di allergia con l'aiuto di polline.

Per Ulteriori Informazioni Sui Tipi Di Allergie