Principale Animali

Erius e alcol: interazione e conseguenze

Recentemente, il numero di persone che soffrono di allergie di varia origine è in aumento. Ciò è dovuto all'inquinamento ambientale, ai cambiamenti dello stile di vita. Tale condizione non è pericolosa per la vita, ma richiede comunque un intervento terapeutico, che dovrebbe essere non solo efficace, ma anche sicuro per la salute.

Soffrendo di reazioni allergiche e assunzione di alcol, puoi svuotare completamente il tuo corpo. Le persone che hanno antistaminici nel loro kit di pronto soccorso non sanno nemmeno come agiscono, se possono essere consumati con l'alcol, che cos'è un "rimedio antistaminico" e che cosa può portare a tutto questo.

Posso bere Erius con l'alcol? È un anti-infiammatorio, antiallergico, antistaminico sotto forma di compresse e sciroppo, utilizzato in dermatite atopica, rinite allergica, orticaria, congiuntivite allergica. Il manuale dice che il farmaco non influisce sulla capacità di risposta psicomotoria, comprese le combinazioni con l'alcol, e non ha un effetto sedativo, ma usando Erius con una bevanda, è meglio non condurre esperimenti su se stessi.

L'interazione di Erius con l'alcol può portare a un sonno profondo o addirittura a delirium tremens. Tutto dipende dal dosaggio del farmaco e dalla quantità di alcol consumato. I farmaci antiallergici hanno ancora un effetto sedativo, cioè sedativo (e con un aumento della dose - sonniferi). La compatibilità di Erius con l'alcol aumenta l'effetto sedativo, che può essere estremamente pericoloso per la vita.

Assumendo Erius e alcol, le conseguenze possono essere le seguenti: sonnolenza, allungamento e rafforzamento dell'intossicazione, debolezza muscolare, scarsa coordinazione dei movimenti e, allo stesso tempo, l'effetto antinfiammatorio si indebolisce. Erius dopo l'alcol può essere assunto, ma per la tua salute è necessario fare una breve pausa.

I farmaci antiallergici sono attentamente prescritti a ciascun individuo e solo da un medico. Qualsiasi farmaco ha effetti collaterali e in combinazione con l'alcol quasi sempre influisce negativamente sul corpo.

Erius e Alcol: compatibilità

La tabella indica la possibilità di condividere l'alcol e dopo quanto tempo e quando, prendere il farmaco.

• 2 giorni prima di bere donne.

• 20 ore dopo aver bevuto uomini.

• 1 giorno dopo aver bevuto donne.

• dopo 1 mese se c'era un ciclo di trattamento, per uomini e donne.

[! ] Per evitare possibili rischi per i rischi per la salute, rinuncia all'alcol per l'intero periodo di trattamento.

• in qualsiasi condizione e in qualsiasi momento durante la gravidanza.

• in nessun caso, se esiste un corso di trattamento, per uomini e donne.

In combinazione con l'alcol, Erius può portare a una reazione simile al disulfiram. Le molecole antibiotiche entrano in contatto con l'etanolo, che porta a intossicazione che può reagire al corpo con sintomi: nausea e vomito, forte mal di testa, febbre e arrossamento del collo, viso, torace, palpitazioni cardiache, respiro pesante e intermittente, crampi alle mani e ai piedi.

- Nei calcoli della tabella, viene calcolato l'ubriaco medio (grado medio di intossicazione), calcolato in proporzione al peso corporeo di 60 kg.

- All'alcool che può agire sulla droga, riferita a: birra, vino, champagne, vodka e altra bevanda forte.

- Anche una dose di alcol, può influenzare il farmaco nel corpo.

Per 1 dose bevuta per bevande diverse, si considera che sia:

Compatibilità di altri farmaci

Farmaci che non dovrebbero essere presi prima di guidare

Tipi di prodotti e le conseguenze del loro uso comune, con vari farmaci

L'eccessivo consumo di alcol è dannoso per la salute!

Le informazioni contenute nella pagina non devono essere utilizzate dai pazienti per prendere decisioni indipendenti sull'uso dei farmaci presentati con bevande forti e non è un sostituto per la consultazione a tempo pieno con un medico.

I dati nei calcoli non possono essere assolutamente accurati, perché le possibili caratteristiche individuali dell'organismo non sono state prese in considerazione.

Erius e la sua compatibilità con l'alcol

Erius è un antistaminico che blocca l'infiammazione allergica dovuta al rilascio di citochine dalle cellule, che sono il correttore di edema, dolore, calore, eruzioni cutanee sulla pelle. Ha un forte effetto sul corpo, quindi è severamente vietato bere con alcol. Le conseguenze possono essere irreversibili.

Cos'è questa medicina?

Erius impedisce lo sviluppo e facilita il decorso delle reazioni allergiche, allevia il prurito e il gonfiore associati all'essudato infiammatorio, riduce la permeabilità vascolare, previene lo spasmo della muscolatura liscia. Il farmaco non influisce sul sistema nervoso centrale, quasi non causa sonnolenza e non influenza il sistema psicomotorio. Viene rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale e allevia i sintomi negativi.

Compatibilità del farmaco con l'alcol

Poiché Erius è usato per alleviare la rinite allergica, la sinusite, la congiuntivite e l'orticaria e la sua sfera di influenza si interseca con la sfera di influenza dell'alcool (fegato e sistema nervoso), non è consigliabile miscelare la droga e l'etanolo. Gli effetti della miscelazione possono essere i seguenti:

  • mal di testa di diversi punti di forza;
  • vomito;
  • convulsioni;
  • dolore allo stomaco e agli organi interni;
  • reazione allergica;
  • temperatura.

Cosa fare se hai già preso il farmaco, ma vuoi bere?

Se la dose di farmaco consumata non è superiore a una pillola, non puoi preoccuparti degli effetti sulla salute. Se sono state prese da 2 a 4 compresse, è necessario rimuoverle dal corpo o neutralizzare l'effetto del farmaco (carbone attivo, clistere)

Conseguenze dell'ammissione congiunta

L'accettazione di qualsiasi droga e alcol provoca effetti collaterali e complicazioni, poiché l'alcol ha un effetto distruttivo su tutti gli organi e i tessuti del corpo umano e, soprattutto, sui recettori e gli epatociti del SNC. In altre parole, l'alcol interrompe il sistema ben funzionante ed equilibrato di regolazione del corpo, sconvolge i processi metabolici e fa sì che i farmaci agiscano in condizioni insolite.

È perfettamente chiaro che i farmaci in un ambiente che è completamente inaccettabile o difficile per loro, iniziano ad agire in modo diverso dal previsto, causando effetti collaterali sotto forma di:

  • arrossamento e irritazione;
  • rash cutaneo;
  • l'emicrania;
  • convulsioni;
  • nausea;
  • la debolezza;
  • aggressione.

In definitiva, gli organi interni soffrono. L'intossicazione da alcol raddoppia gli attacchi di intossicazione del farmaco, di conseguenza, invece di alleviare un attacco di allergia, il paziente ottiene una esacerbazione della malattia, iper reazione fino all'angioedema.

Dovrei abusare del parere di esperti?

Miscelare potenti droghe e alcol è estremamente pericoloso, specialmente in grandi dosi e senza un adeguato controllo. Le conseguenze di tale ambigua mescolanza possono essere imprevedibili. Pertanto, è meglio non usare alcol insieme a farmaci: birra, brandy, vodka, sidro e altre bevande alcoliche. Questa opinione è condivisa da molti esperti e consiglia vivamente di non trascurare la loro salute.

Erius e Alcol: compatibilità

Erius e Alcol: compatibilità

La tabella indica la possibilità di condividere l'alcol e dopo quanto tempo e quando, prendere il farmaco.

• 2 giorni prima di bere donne.

• 20 ore dopo aver bevuto uomini.

• 1 giorno dopo aver bevuto donne.

• dopo 1 mese se c'era un ciclo di trattamento, per uomini e donne.

[! ] Per evitare possibili rischi per i rischi per la salute, rinuncia all'alcol per l'intero periodo di trattamento.

• in qualsiasi condizione e in qualsiasi momento durante la gravidanza.

• in nessun caso, se esiste un corso di trattamento, per uomini e donne.

- Nei calcoli della tabella, viene calcolato l'ubriaco medio (grado medio di intossicazione), calcolato in proporzione al peso corporeo di 60 kg.

- All'alcool che può agire sulla droga, riferita a: birra, vino, champagne, vodka e altra bevanda forte.

- Anche una dose di alcol, può influenzare il farmaco nel corpo.

Per 1 dose bevuta per bevande diverse, si considera che sia:

Compatibilità di altri farmaci

Farmaci che non dovrebbero essere presi prima di guidare

Tipi di prodotti e le conseguenze del loro uso comune, con vari farmaci

L'eccessivo consumo di alcol è dannoso per la salute!

Le informazioni contenute nella pagina non devono essere utilizzate dai pazienti per prendere decisioni indipendenti sull'uso dei farmaci presentati con bevande forti e non è un sostituto per la consultazione a tempo pieno con un medico.

I dati nei calcoli non possono essere assolutamente accurati, perché le possibili caratteristiche individuali dell'organismo non sono state prese in considerazione.

Erius e alcol: interazione e conseguenze

Recentemente, il numero di persone che soffrono di allergie di varia origine è in aumento. Ciò è dovuto all'inquinamento ambientale, ai cambiamenti dello stile di vita. Tale condizione non è pericolosa per la vita, ma richiede comunque un intervento terapeutico, che dovrebbe essere non solo efficace, ma anche sicuro per la salute.

Soffrendo di reazioni allergiche e assunzione di alcol, puoi svuotare completamente il tuo corpo. Le persone che hanno antistaminici nel loro kit di pronto soccorso non sanno nemmeno come agiscono, se possono essere consumati con l'alcol, che cos'è un "rimedio antistaminico" e che cosa può portare a tutto questo.

Posso bere Erius con l'alcol? È un anti-infiammatorio, antiallergico, antistaminico sotto forma di compresse e sciroppo, utilizzato in dermatite atopica, rinite allergica, orticaria, congiuntivite allergica. Il manuale dice che il farmaco non influisce sulla capacità di risposta psicomotoria, comprese le combinazioni con l'alcol, e non ha un effetto sedativo, ma usando Erius con una bevanda, è meglio non condurre esperimenti su se stessi.

L'interazione di Erius con l'alcol può portare a un sonno profondo o addirittura a delirium tremens. Tutto dipende dal dosaggio del farmaco e dalla quantità di alcol consumato. I farmaci antiallergici hanno ancora un effetto sedativo, cioè sedativo (e con un aumento della dose - sonniferi). La compatibilità di Erius con l'alcol aumenta l'effetto sedativo, che può essere estremamente pericoloso per la vita.

Assumendo Erius e alcol, le conseguenze possono essere le seguenti: sonnolenza, allungamento e rafforzamento dell'intossicazione, debolezza muscolare, scarsa coordinazione dei movimenti e, allo stesso tempo, l'effetto antinfiammatorio si indebolisce. Erius dopo l'alcol può essere assunto, ma per la tua salute è necessario fare una breve pausa.

I farmaci antiallergici sono attentamente prescritti a ciascun individuo e solo da un medico. Qualsiasi farmaco ha effetti collaterali e in combinazione con l'alcol quasi sempre influisce negativamente sul corpo.

Erius e la sua compatibilità con l'alcol

Erius è un antistaminico che blocca l'infiammazione allergica dovuta al rilascio di citochine dalle cellule, che sono il correttore di edema, dolore, calore, eruzioni cutanee sulla pelle. Ha un forte effetto sul corpo, quindi è severamente vietato bere con alcol. Le conseguenze possono essere irreversibili.

Cos'è questa medicina?

Erius impedisce lo sviluppo e facilita il decorso delle reazioni allergiche, allevia il prurito e il gonfiore associati all'essudato infiammatorio, riduce la permeabilità vascolare, previene lo spasmo della muscolatura liscia. Il farmaco non influisce sul sistema nervoso centrale, quasi non causa sonnolenza e non influenza il sistema psicomotorio. Viene rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale e allevia i sintomi negativi.

Compatibilità del farmaco con l'alcol

Poiché Erius è usato per alleviare la rinite allergica, la sinusite, la congiuntivite e l'orticaria e la sua sfera di influenza si interseca con la sfera di influenza dell'alcool (fegato e sistema nervoso), non è consigliabile miscelare la droga e l'etanolo. Gli effetti della miscelazione possono essere i seguenti:

  • mal di testa di diversi punti di forza
  • vomito,
  • convulsioni,
  • dolore allo stomaco e agli organi interni,
  • reazione allergica
  • temperatura.

Cosa fare se hai già preso il farmaco, ma vuoi bere?

Se la dose di farmaco consumata non è superiore a una pillola, non puoi preoccuparti degli effetti sulla salute. Se sono state prese da 2 a 4 compresse, è necessario rimuoverle dal corpo o neutralizzare l'effetto del farmaco (carbone attivo, clistere)

Conseguenze dell'ammissione congiunta

L'accettazione di qualsiasi droga e alcol provoca effetti collaterali e complicazioni, poiché l'alcol ha un effetto distruttivo su tutti gli organi e i tessuti del corpo umano e, soprattutto, sui recettori e gli epatociti del SNC. In altre parole, l'alcol interrompe il sistema ben funzionante ed equilibrato di regolazione del corpo, sconvolge i processi metabolici e fa sì che i farmaci agiscano in condizioni insolite.

È perfettamente chiaro che i farmaci in un ambiente che è completamente inaccettabile o difficile per loro, iniziano ad agire in modo diverso dal previsto, causando effetti collaterali sotto forma di:

  • arrossamento e irritazione
  • eruzioni cutanee,
  • emicrania,
  • convulsioni,
  • nausea,
  • debolezza
  • aggressione.

In definitiva, gli organi interni soffrono. L'intossicazione da alcol raddoppia gli attacchi di intossicazione del farmaco, di conseguenza, invece di alleviare un attacco di allergia, il paziente ottiene una esacerbazione della malattia, iper reazione fino all'angioedema.

Dovrei abusare del parere di esperti?

Miscelare potenti droghe e alcol è estremamente pericoloso, specialmente in grandi dosi e senza un adeguato controllo. Le conseguenze di tale ambigua mescolanza possono essere imprevedibili. Pertanto, è meglio non usare alcol insieme a farmaci: birra, brandy, vodka, sidro e altre bevande alcoliche. Questa opinione è condivisa da molti esperti e consiglia vivamente di non trascurare la loro salute.

Recensione: Pillole per allergie ERIUS - Sono allergico alla birra! Quando bevo molta birra, la mia lingua comincia a prudere!

Cerco di non prendere medicine in questa fase della mia vita. Mi ero troppo affezionato a loro prima e ho visto da tutto di fila, era un accordo. Ora sto rivedendo il mio atteggiamento nei confronti della salute e della malattia, cercando altri modi. Finora, io stesso non ho pienamente formato la mia filosofia di vita, lo formerò - lo condividerò :) Oggi, non riguarda me. Mia mamma è una allergica stagionale, periodicamente ricorre all'utilizzo di antistaminici.

In primavera inizia a fiorire, beh, e poi tu sai cosa succede alle persone con allergie.
Quindi, Erius. Oggi sono gentile, ma su Erius dirò tutto come se fosse nello spirito, e non c'è un positivo continuo su questo mezzo.

Iniziamo cercando di capire di cosa sia Erius. Erius è più costoso desloratadina. E la desloratadina è una loratadina più veloce, che ora costa rubli, probabilmente 60. In breve, la loratadina è sintetizzata dalla desloratadina, aumentando così il suo tasso di effetto e il suo prezzo. E poi danno il nome Erius e aumentano il prezzo ancora di più. Quindi risulta la medicina per 500 rubli dalla medicina per 60 rubli.

La linea di fondo è che il corpo è anche in grado di assimilare semplicemente la loratadina a basso costo, ma risulterà lo stesso con il prefisso "des". Tali casi.
In Erius una delle istruzioni più "buone", nel senso che non c'è un'enorme quantità di informazioni che è comprensibile solo a una ristretta cerchia di specialisti. In questo manuale, tutto è conciso e comprensibile per un semplice "paziente", tutto è chiaro e comprensibile.
INDICAZIONI PER L'USO. Questo è ciò che la mamma sta vedendo: rinite allergica e orticaria.
CONTROINDICAZIONI (a proposito, ce ne sono parecchi, quindi il farmaco può essere considerato quasi universale)
APPLICAZIONE DURANTE LA GRAVIDANZA E L'ALLATTAMENTO: tutto è breve: impossibile!

METODO DI APPLICAZIONE: ottimamente conveniente - 1 volta al giorno. Un grande vantaggio.
Overdose. Non ci sono sintomi, cioè la medicina è innocua - un altro vantaggio nella sua attività.

EFFETTI AVVERSI. Una percentuale molto piccola della probabilità di mal di testa, affaticamento e secchezza delle fauci.
Mamma niente è stato osservato.
INTERAZIONE CON ALTRI MEDICINALI.
Compatibile con qualsiasi
L'alcol non influisce sull'azione del farmaco, ed Erius, a sua volta, non aumenta l'effetto dell'alcol.
ISTRUZIONI SPECIALI.
Qui possiamo concludere che le compresse non sono "assonnate", come ad esempio la suprastin, non hanno alcun effetto sulla guida.

La mamma compra di solito un blister per 7 compresse.
Non sono necessarie condizioni speciali di conservazione, stiamo semplicemente nel kit di pronto soccorso.
Periodo di validità -2 anni. Il termine è indicato sulla confezione e sul blister.
Paese di produzione: Belgio.

Ma in generale, sì, Erius funziona, perché non dovrebbe lavorare. Aiuta ad affrontare il prurito, anche se l'eruzione rimane e passa solo tre giorni dopo, e poi non sempre, a volte ci vuole più tempo. Compresse di dimensioni molto ridotte, di colore blu, in una copertina di un film.

Mia madre non è un'alchimista, non è un chimico e, inoltre, una persona è incredula. Quindi le dirò, dicono, che Erius è il layout, ma lei lo comprerà ancora, perché lei è abituata.

Anch'io non sono un chimico, sono solo una persona meticolosa e non mi vergogno.

Certo, consiglierei l'Erius efficace, ma solo a coloro a cui piace pagare più del dovuto.
Ho tutto

Erius: istruzioni per l'uso

struttura

1 compressa contiene 5 mg di desloratadina;

eccipienti: calcio idrofosfato diidrato, cellulosa microcristallina, amido di mais, talco;

composizione del guscio: lattosio monoidrato, idrossipropilmetilcellulosa, titanio biossido, polietilenglicole, alluminio FDC n. 2, cera carnauba, cera bianca.

descrizione

compresse rotonde biconvesse rivestite di un colore blu chiaro, con una stampa;

Azione farmacologica

La desloratadina è un farmaco antistaminico non sedativo a lunga durata d'azione che ha un effetto antagonistico selettivo sui recettori H1-istamina periferici. Dopo somministrazione orale, la desloratadina blocca selettivamente i recettori H1-istamina periferici, poiché la sostanza non penetra nella barriera emato-encefalica.

Studi in vitro hanno dimostrato che la desloratadina ha effetti antiallergici, tra cui inibisce il rilascio di citochine pro-infiammatorie, tra cui IL-4, IL-6, IL-8 e IL-13, da mastociti / basofili umani, e inibisce anche l'espressione della molecola di adesione P - selezionare nelle cellule endoteliali. Il significato clinico di questi dati rimane sconosciuto.

Negli studi clinici con dosi multiple, l'uso quotidiano di desloratadina alla dose inferiore a 20 mg per 14 giorni non è stato accompagnato da cambiamenti statisticamente o clinicamente significativi nel sistema cardiovascolare. In uno studio clinico farmacologico sull'uso di Erius® alla dose di 45 mg / die (9 volte la dose terapeutica), non è stato osservato alcun prolungamento dell'intervallo QTc per 10 giorni.

Negli studi sull'interazione con ketoconazolo ed eritromicina non sono stati rilevati cambiamenti clinicamente significativi della concentrazione plasmatica di desloratadina.

Erius® non penetra la barriera emato-encefalica. In studi clinici controllati con una dose raccomandata di 5 mg, la frequenza di sonnolenza non ha superato quella del gruppo placebo. Negli studi clinici, Erius® non ha influenzato la funzione psicomotoria quando assumeva una dose non superiore a 7,5 mg.

Nello studio a dose singola negli adulti, 5 mg di desloratadina non ha influenzato i parametri di prestazione standard durante le condizioni di volo, incluso non ha causato un aumento della sonnolenza soggettiva o non ha compromesso la capacità di svolgere compiti di volo.

Negli studi clinici farmacologici, la desloratadina non ha aumentato gli effetti dell'alcool, come la disfunzione psicomotoria e la sonnolenza. I risultati dei test psicomotori non erano significativamente differenti nei pazienti trattati con desloratadina e placebo da soli o in combinazione con alcol.

Nei pazienti con rinite allergica, Erius® è stato efficace nell'alleviare i sintomi come starnuti, secrezioni nasali e prurito, oltre a prurito e arrossamento degli occhi, lacrimazione e prurito al palato. Erius® controlla efficacemente i sintomi entro 24 ore. L'efficacia delle compresse di Erius® non è stata dimostrata senza ambiguità negli studi condotti su adolescenti di età compresa tra 12 e 17 anni. Oltre alla classificazione consolidata della rinite (stagionale e per tutto l'anno), la rinite allergica può essere suddivisa in intermittente e persistente in base alla durata della persistenza dei sintomi. Per la rinite intermittente, i sintomi si osservano meno di 4 giorni a settimana o meno di 4 settimane all'anno. Con rinite persistente - più di 4 giorni a settimana o più di 4 settimane all'anno.

Erius® ha attenuato in modo abbastanza efficace la condizione dei pazienti con rinite allergica stagionale in base ai risultati del punteggio totale del questionario sulla qualità della vita dei pazienti con rinocongiuntivite. Il più grande miglioramento è stato notato nell'area dei problemi pratici e delle attività quotidiane, limitata dalla presenza di sintomi.

Come modello clinico di orticaria, l'orticaria cronica idiopatica è stata studiata sulla base della somiglianza dei loro principali meccanismi patofisiologici, indipendentemente dall'eziologia e dalla mancanza di problemi nel reclutamento prospettico di pazienti affetti da malattie croniche. Dal momento che il rilascio di istamina è un fattore causale in tutti i tipi di orticaria, ci si aspetta che la desloratadina sia efficace nell'alleviare i sintomi di altri tipi di orticaria, compresa l'orticaria cronica idiopatica, come indicato nelle linee guida cliniche.

In due studi clinici di sei settimane controllati verso placebo in pazienti con orticaria cronica idiopatica, Erius® ha efficacemente alleviato il prurito e ridotto le dimensioni e il numero di lesioni dopo il primo ciclo di trattamento. In ogni studio, l'effetto è stato mantenuto per 24 ore dopo la somministrazione. Come in altri studi sugli antistaminici per l'orticaria cronica idiopatica, sono stati esclusi meno pazienti che erano considerati antistaminici resistenti al trattamento. Sollievo dal prurito di oltre il 50% è stato osservato nel 55% dei pazienti che hanno ricevuto desloratadina rispetto al 19% dei pazienti che hanno ricevuto placebo. Il trattamento con Erius® ha inoltre ridotto significativamente l'effetto negativo della malattia sul sonno e sull'attività durante il giorno, che è stato determinato da una scala a quattro punti utilizzata per valutare queste variabili. Farmacocinetica. La desloratadina inizia a essere determinata nel plasma entro 30 minuti dalla somministrazione. La concentrazione plasmatica massima di desloratadina viene raggiunto in una media di 3 ore, le medie emivita di 27 ore. Il grado di accumulo della desloratadina corrisponde alla sua emivita (circa 27 ore) e una molteplicità di applicazione (una volta al giorno). La biodisponibilità di desloratadina era proporzionale alla dose nell'intervallo da 5 a 20 mg.

Nello studio di farmacocinetica, in cui le caratteristiche demografiche dei pazienti erano paragonabili a quelle della popolazione generale di persone con rinite allergica stagionale, il 4% dei soggetti ha raggiunto concentrazioni più elevate di desloratadina. Questa percentuale può variare in base all'origine etnica. La concentrazione massima di desloratadina era quasi 3 volte superiore in circa 7 ore con l'emivita finale di circa 89 ore. Il profilo di sicurezza di questi soggetti non differiva da quello nella popolazione generale.

La desloratadina moderatamente (83 - 87%) si lega alle proteine ​​plasmatiche. Quando si utilizzava desloratadina in una dose di 5-20 mg una volta al giorno per 14 giorni, non vi erano segni di accumulo clinicamente significativo del farmaco.

Gli enzimi responsabili del metabolismo della desloratadina non sono ancora stati stabiliti e pertanto la probabilità di interazione con altri farmaci non può essere completamente esclusa. I risultati degli studi in vivo e in vitro hanno dimostrato che la desloratadina non inibisce CYP3A4 o CYP2D6 e non è né un substrato né un inibitore della glicoproteina P.

In uno studio con una singola dose di desloratadina in una dose di 7,5 mg, è stato stabilito che il cibo (ricca colazione ad alto contenuto calorico) o il succo di pompelmo non influenzano la distribuzione di desloratadina.

Indicazioni per l'uso

Per alleviare i sintomi di rinite allergica come starnuti, secrezioni nasali, prurito, gonfiore e congestione nasale, oltre a prurito e arrossamento degli occhi, lacrimazione, prurito al palato e tosse.

Per il sollievo dei sintomi correlati all'orticaria come prurito e eruzione cutanea.

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o qualsiasi componente inattivo del farmaco.

Periodo di gravidanza e allattamento

La sicurezza dell'uso di Erius® in donne in gravidanza non è stata stabilita, quindi non è consigliabile prescriverlo durante la gravidanza.

La desloratadina penetra nel latte materno, quindi alle donne che allattano non dovrebbe essere prescritto Erius®.

Dosaggio e somministrazione

Per alleviare i sintomi associati alla rinite allergica (compresi intermittenti e persistenti) e all'orticaria, Erius® viene assunto indipendentemente dal pasto.

Adulti e bambini a partire dai 12 anni prendono 1 compressa (5 mg) una volta al giorno.

Effetti collaterali

In caso di qualsiasi reazione, assicurarsi di consultare il proprio medico circa l'ulteriore utilizzo del farmaco!

Durante gli studi clinici con Erius®, secondo le indicazioni per l'uso, compresa la rinite allergica e l'orticaria cronica idiopatica, l'incidenza di eventi avversi è stata del 3% superiore alla dose raccomandata di 5 mg / die rispetto al placebo.

Usando il farmaco Erius®, gli eventi avversi più frequenti (rispetto al placebo) sono stati l'aumento della fatica (1,2%), secchezza delle fauci (0,8%), mal di testa (0,6%).

Negli studi clinici condotti su 578 pazienti di età compresa tra 12 e 17 anni, la cefalea è stata segnalata come la reazione avversa più frequente. È stato riportato nel 5,9% dei casi in pazienti trattati con desloratadina e nel 6,9% in quelli trattati con placebo.

Altri eventi avversi molto rari verificatisi durante il periodo post-marketing sono presentati nella tabella seguente.

Erius - istruzioni per l'uso, recensioni, analoghi e forme di rilascio (sciroppo o gocce, compresse 5 mg e 2,5 mg per riassorbimento) farmaci per il trattamento dell'orticaria e della rinite allergica negli adulti, nei bambini e durante la gravidanza. struttura

In questo articolo, puoi leggere le istruzioni per l'uso del farmaco Erius. Recensioni presentate dei visitatori del sito - i consumatori di questo medicinale, nonché le opinioni dei medici specialisti sull'uso di Erius nella loro pratica. Una grande richiesta per aggiungere il vostro feedback sul farmaco più attivamente: il farmaco ha aiutato o non ha aiutato a sbarazzarsi della malattia, quali complicazioni ed effetti collaterali sono stati osservati, che potrebbero non essere stati dichiarati dal produttore nell'annotazione. Analoghi di Erius in presenza di analoghi strutturali disponibili. Utilizzare per il trattamento di orticaria e rinite allergica negli adulti, nei bambini, così come durante la gravidanza e l'allattamento. La composizione e l'interazione del farmaco con l'alcol.

Erius è un farmaco antistaminico a lunga azione, bloccante del recettore H1 periferico dell'istamina. La desloratadina è il principale metabolita attivo della loratadina. Inibisce una cascata di reazioni di infiammazione allergica, incl. rilascio di citochine proinfiammatorie comprese le interleuchine IL-4, IL-6, IL-8, IL-13, il rilascio di chemiochine proinfiammatorie, produzione di anione superossido da attivato neutrofili polimorfonucleati adesione e selezione chemiotassi di eosinofili molecole di adesione come P-selectina, IgE - rilascio mediato di istamina, prostaglandina D2 e ​​leucotriene C4. Così, previene lo sviluppo e facilita il corso delle reazioni allergiche, ha un'azione antipruritica e antiududativa, riduce la permeabilità capillare, previene lo sviluppo di edema tissutale e spasmi muscolari lisci.

Il farmaco non ha alcun effetto sul sistema nervoso centrale, sostanzialmente alcun effetto sedativo (non provocare sonnolenza) e non influisce sulla velocità delle reazioni psicomotorie.

Non causa l'allungamento dell'intervallo QT sull'ECG.

L'azione di Erius inizia entro 30 minuti dall'ingestione e dura 24 ore.

struttura

Desloratadina + eccipienti.

farmacocinetica

Dopo aver assunto il farmaco all'interno di Erius è ben assorbito dal tratto gastrointestinale. Il consumo simultaneo di cibo o l'uso simultaneo di succo di pompelmo non influenzano la distribuzione di desloratadina. Non penetra nella barriera ematoencefalica (BBB). La desloratadina viene escreta dal corpo come composto glucuronidico e in una piccola quantità (meno del 2% nelle urine e meno del 7% nelle feci) invariata.

testimonianza

  • rinite allergica (eliminazione o sollievo di starnuti, congestione nasale, secrezione di muco dal naso, prurito al naso, prurito al palato, prurito e arrossamento degli occhi, lacrimazione);
  • orticaria (riduzione o eliminazione del prurito, eruzione cutanea).

Forme di rilascio

5 mg compresse rivestite.

Compresse per riassorbimento 2,5 mg e 5 mg.

Sciroppo (forma del bambino ideale del farmaco).

Altre forme, se gocce, spray o unguenti, al momento della pubblicazione nella directory non esistevano.

Istruzioni per l'uso e il dosaggio

Adulti e adolescenti dai 12 anni in su vengono prescritti 5 mg 1 volta al giorno, indipendentemente dal pasto, preferibilmente alla stessa ora del giorno.

La compressa deve essere deglutita intera, senza masticare, con una piccola quantità di acqua.

I bambini di età compresa tra 1 e 5 anni devono essere prescritti 1,25 mg (2,5 ml di sciroppo) 1 volta al giorno; bambini dai 6 agli 11 anni - 2,5 mg (5 ml di sciroppo) 1 volta al giorno; adulti e adolescenti sopra i 12 anni - 5 mg (10 ml di sciroppo) 1 volta al giorno.

Lo sciroppo è assunto per via orale, indipendentemente dal pasto, con una piccola quantità di acqua.

Effetti collaterali

  • stanchezza;
  • bocca secca;
  • mal di testa;
  • vertigini;
  • tachicardia;
  • palpitazioni;
  • anafilassi;
  • angioedema;
  • prurito;
  • orticaria;
  • rash cutaneo;
  • nausea, vomito;
  • diarrea;
  • aumento della temperatura corporea;
  • insonnia.

Controindicazioni

  • la gravidanza;
  • allattamento (allattamento al seno);
  • età fino a 1 anno (per sciroppo);
  • età fino a 12 anni (per compresse rivestite);
  • malattie trasmesse ereditaria (intolleranza al fruttosio, alterazione dell'assorbimento di glucosio / galattosio o insufficienza della sucrasi / isomaltasi nel corpo) a causa della presenza di saccarosio e sorbitolo nello sciroppo;
  • ipersensibilità al farmaco.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

L'uso del farmaco durante la gravidanza non è raccomandato a causa della mancanza di dati clinici sulla sicurezza del suo uso in questo periodo.

La desloratadina viene escreta nel latte materno, pertanto l'uso di Erius durante l'allattamento non è raccomandato.

Istruzioni speciali

L'efficacia e la sicurezza dell'uso di Erius sotto forma di sciroppo nei bambini di età inferiore a 1 anno non sono state stabilite.

Nella maggior parte dei casi, la rinite nei bambini sotto i 2 anni ha una natura infettiva. La ricerca sull'efficacia di Erius nell'eziologia infettiva della rinite non è stata condotta.

La diagnosi differenziale tra rinite allergica e rinite di altra origine nei bambini sotto i 2 anni presenta alcune difficoltà. Quando si esegue una diagnosi differenziale, prestare attenzione alla presenza o all'assenza di focolai di infezione o anomalie strutturali del tratto respiratorio superiore, per condurre una storia completa, un esame, nonché adeguati test di laboratorio e test cutanei.

Mangiare non influisce sull'efficacia del farmaco.

Influenza su capacità a guida dell'auto e controllo di meccanismi

Alla dose raccomandata, Erius non influisce sulla capacità di guidare un veicolo o di controllare macchinari.

Interazioni farmacologiche

L'Erius non potenzia gli effetti dell'etanolo (alcool) sul sistema nervoso centrale.

L'interazione clinicamente importante con altre medicine non è rivelata.

Analoghi della droga Erius

Analoghi strutturali della sostanza attiva:

  • desloratadina;
  • Desloratadina Teva;
  • Emisolfato di desloratadina;
  • Lordestin.

Aerius

contenuto

Proprietà farmacologiche del farmaco Erius

La desloratadina è un bloccante selettivo dei recettori periferici dell'istamina H1 che non ha un effetto sedativo. La desloratadina è il principale metabolita attivo della loratadina. Negli studi preclinici su desloratadina e loratadina non sono state riscontrate differenze qualitative o quantitative nella tossicità di 2 farmaci in dosi comparative (tenendo conto della concentrazione di desloratadina).
Dopo somministrazione orale, Erius blocca selettivamente i recettori H1-istamina periferici e non penetra nel BBB.
Numerosi studi hanno dimostrato che oltre all'attività antistaminica, Erius ha effetti antiallergici e anti-infiammatori. È stabilito che Erius inibisce una cascata di varie reazioni che sono alla base dello sviluppo dell'infiammazione allergica, vale a dire:

  • isolamento delle citochine pro-infiammatorie, comprese le interleuchine (IL): IL-4, IL-6, IL-8, IL-13;
  • isolamento di chemiochine pro-infiammatorie, come RANTES;
  • produzione di granulociti neutrofili polimorfonucleati attivati ​​anione superossido;
  • adesione e chemiotassi dei granulociti eosinofili;
  • espressione di molecole di adesione come la P-selectina;
  • Secrezione IgE-dipendente di istamina, prostaglandina D2 e ​​leucotriene C4;
  • broncospasmo allergico acuto in studi su animali.

Negli studi clinici, l'assunzione giornaliera di Erius in una dose fino a 20 mg per 14 giorni non è stata accompagnata da cambiamenti clinicamente significativi clinicamente significativi nel sistema cardiovascolare. Il suo uso alla dose di 45 mg / die (9 volte superiore alla dose terapeutica) per 10 giorni non ha determinato un aumento dell'intervallo Q-T.
Erius non penetra nel BBB. Se usato nella dose raccomandata di 5 mg, la frequenza di sonnolenza non supera quella del gruppo placebo. Negli studi clinici, Erius non ha avuto alcun effetto sulle reazioni psicomotorie se assunto in una dose fino a 7,5 mg / die.
Farmacocinetica. La desloratadina viene determinata nel plasma sanguigno per 30 minuti dopo la somministrazione. La massima concentrazione nel plasma sanguigno viene raggiunta dopo 3 ore, la media di emivita in media 27 ore Il grado di cumulo della desloratadina corrisponde alla sua emivita (circa 27 ore) e alla frequenza di utilizzo (1 volta al giorno). La biodisponibilità di desloratadina è proporzionale alla dose nell'intervallo da 5 a 20 mg. La desloratadina moderatamente (83-87%) si lega alle proteine ​​plasmatiche. Se usato a una dose di 5-20 mg 1 volta al giorno per 14 giorni, non vi è stato un accumulo clinicamente significativo del farmaco.
Nel condurre studi cross-comparativi con la stessa dose del farmaco si è dimostrata la bioequivalenza del farmaco sotto forma di compresse e sciroppo. I risultati degli studi hanno mostrato che la desloratadina non inibisce CYP 3A4 o CYP 2D6 e non è né un substrato né un inibitore della glicoproteina P.
Una singola dose di desloratadina in una dose di 7,5 mg con il cibo (ricca colazione ipercalorica o succo di pompelmo) non ha influenzato la distribuzione di desloratadina.

Indicazioni per l'uso del farmaco Erius

Per la rapida eliminazione dei sintomi allergici, tra cui pollinosi e rinite allergica (come starnuti, rinorrea, prurito, gonfiore delle mucose e congestione nasale, prurito agli occhi, lacrimazione e iperemia congiuntivale, prurito al palato e tosse); Eliminare i sintomi associati all'orticaria, come prurito e eruzione cutanea.

Uso della droga Erius

Per eliminare i sintomi associati alla rinite allergica (compresi intermittenti e persistenti) e all'orticaria cronica idiopatica, Erius assume pillole o sciroppo sotto forma di compresse o sciroppo, indipendentemente dal pasto nelle seguenti dosi.
compresse
Adulti e adolescenti (di età superiore ai 12 anni) - 1 compressa (5 mg) 1 volta al giorno. La compressa deve essere deglutita intera con acqua. Il farmaco viene assunto di preferenza regolarmente alla stessa ora del giorno. La durata del trattamento è determinata dalla gravità e dal decorso della malattia.
Il trattamento della rinite allergica intermittente si basa sull'anamnesi del paziente e può essere interrotto dopo la scomparsa dei sintomi e ripresa al loro riapparire. Il trattamento continuo può essere raccomandato per i pazienti con rinite allergica persistente durante il periodo di contatto con l'allergene.
sciroppo
Bambini di età compresa tra 6 e 11 mesi - 2,0 ml (1 mg) 1 volta al giorno; 1 anno - 5 anni - 2,5 ml (1, 25 mg) una volta al giorno; 6-11 anni - 5,0 ml (2,5 mg) una volta al giorno. Adulti e adolescenti (di età superiore ai 12 anni) vengono prescritti 10,0 ml di sciroppo 1 volta al giorno.
Il farmaco viene assunto indipendentemente dal pasto.

Controindicazioni all'uso della droga Erius

Ipersensibilità alla desloratadina o ad altri componenti del farmaco.

Effetti collaterali della droga Erius

Negli studi clinici con l'uso del farmaco Erius secondo le indicazioni per l'uso, compresa la rinite allergica e l'orticaria cronica idiopatica nella dose raccomandata di 5 mg / die, l'incidenza degli effetti indesiderati è stata del 3% superiore rispetto al placebo.
Quando si utilizzava il farmaco Erius, gli effetti indesiderati più frequenti erano, rispetto al placebo, affaticamento (1,2%), secchezza delle fauci (0,8%), mal di testa (0,6%). Molto raramente - reazioni di ipersensibilità (inclusa reazione anafilattica ed eruzione cutanea), tachicardia, palpitazioni, aumento dell'attività degli enzimi epatici, bilirubina, epatite.
Quando lo sciroppo è stato usato nei bambini di età compresa tra 6 e 23 mesi, sono stati osservati più frequentemente diarrea (3,7%), brividi (2,3%) e insonnia (2,3%); in altre categorie di età: aumento della fatica (1,2%), secchezza delle fauci (0,8%), mal di testa (0,6%).

Istruzioni speciali per l'uso del farmaco Erius

L'efficacia e la sicurezza dell'uso dello sciroppo nei bambini di età inferiore a 6 mesi e le compresse nei bambini di età inferiore ai 12 anni non sono completamente stabilite.
Negli studi farmacologici clinici, Erius non ha amplificato gli effetti dell'alcool, come la disfunzione psicomotoria e la sonnolenza. I risultati dei test psicomotori non erano significativamente differenti nei pazienti trattati con Erius e placebo da soli o con alcol.
Il periodo di gravidanza e allattamento. Erius non è raccomandato prescrivere durante la gravidanza, dal momento che la sicurezza del farmaco nelle donne in gravidanza non è stata stabilita. La desloratadina penetra nel latte materno, pertanto durante il periodo di trattamento si raccomanda di interrompere l'allattamento.
Non sono state notate influenze sulla capacità di guidare veicoli e lavorare con meccanismi complessi.

Interazioni farmacologiche Erius

Non sono stati rilevati cambiamenti clinicamente significativi della concentrazione di desloratadina nel plasma sanguigno con ripetuto uso simultaneo di ketoconazolo, eritromicina, azitromicina, fluoxetina, cimetidina. A causa del fatto che l'enzima responsabile del metabolismo della desloratadina non è stato stabilito, la possibilità di interazione con altri farmaci non può essere completamente esclusa.

Overdose del farmaco Erius, sintomi e trattamento

In caso di sovradosaggio, vengono adottate misure standard per eliminare la sostanza attiva non assorbita. Secondo indicazioni - trattamento sintomatico. Negli studi clinici con desloratadina in adulti e adolescenti con una dose fino a 45 mg (9 volte superiore a quella raccomandata), sono state osservate reazioni avverse gravi.
Erius non viene escreto dall'emodialisi; la possibilità della sua rimozione nella dialisi peritoneale non è stata stabilita.

Condizioni di conservazione del farmaco Erius

In un posto secco a una temperatura non più in alto che 30 ° C.

Erius - istruzioni per l'uso, composizione, indicazioni, analoghi e recensioni

Erius - antistaminico a lunga durata d'azione, bloccante dell'istamina N periferico1-recettori.

Composizione e forma di rilascio

  • Ingrediente attivo: desloratadina.
  • Eccipienti: fosfato di calcio disostituito, cellulosa microcristallina, lattosio monoidrato, amido di mais, talco, idrossipropilmetilcellulosa, biossido di titanio, alluminio verniciato blu FDC n. 2, glicole polietilenico, cera carnauba, cera bianca.
  • Ingrediente attivo: desloratadina.
  • Sostanze ausiliari del farmaco: sorbitolo liquido, glicole propilenico, acido citrico, disodio edetato, saccarosio, acqua purificata, sodio citrato diidrato, sodio benzoato, colorante (E110), profumo (n ° 15864).

Conservazione: il farmaco viene conservato in un luogo asciutto a temperature fino a 30 ° C.

Azione farmacologica

La desloratadina, come parte del farmaco, si riferisce al metabolita attivo primario della loratadina. Inibisce la cascata di infiammazione allergica, compreso il rilascio di citochine proinfiammatorie, come le interleuchine IL-4, IL-6, IL-8, IL-13, il rilascio di chemochine proinfiammatorie, produzione di anione superossido da neutrofili polimorfonucleati attivati ​​adesione e chemiotassi eosinofili molecole selezione adesione come la P-selectina, rilascio mediato da IgE di istamina, prostaglandina D2 e leucotrieni C4. Pertanto, Erius impedisce lo sviluppo e facilita il decorso delle reazioni allergiche, ha un effetto anti-essudativo, riduce la permeabilità capillare, previene lo sviluppo di edema tissutale e spasmi muscolari lisci.

Le istruzioni indicano che Erius non influisce sul sistema nervoso centrale, non ha quasi nessun effetto sedativo (non causa sonnolenza) e non influenza la velocità delle reazioni psicomotorie. Non c'è alcun allungamento dell'intervallo QT sull'ECG. Il farmaco inizia ad agire 30 minuti dopo l'applicazione all'interno, continuando il suo effetto per 24 ore.

Indicazioni per l'uso Erius

Secondo l'annotazione, il farmaco è efficace contro le seguenti patologie:

  • rinite allergica (compresi periodici e persistenti);
  • febbre da fieno,
  • eliminare i sintomi dolorosi e il prurito agli occhi,
  • starnuti,
  • occhi acquosi
  • tosse
  • gonfiore della mucosa nasale,
  • iperemia congiuntivale;
  • orticaria cronica idiopatica.

Controindicazioni

L'uso di fondi è indesiderabile per i pazienti con elevata sensibilità alla desloratadina e ad altri componenti inclusi nel farmaco. Oltre a ciò, non è consigliabile assumere Erius con intolleranza al fruttosio congenita, la presenza di malattie che sono associate ad alterato assorbimento di galattosio o glucosio - a causa della presenza di questi elementi nello sciroppo. Attualmente, il livello di sicurezza del farmaco per le donne incinte non è stato determinato, quindi non è raccomandato assumere un agente terapeutico per le donne che si aspettano un bambino. È clinicamente accertato che il principio attivo del farmaco passa nel latte materno e pertanto l'allattamento al seno al momento del prelievo deve essere interrotto. Con estrema cautela prescritto farmaci per i pazienti con grave insufficienza renale.

Effetti collaterali

Le istruzioni indicano che gli effetti collaterali del farmaco e dei suoi analoghi comprendono: affaticamento grave, secchezza delle fauci, cefalea, tachicardia, reazioni allergiche (shock anafilattico, eruzioni cutanee), epatite, aumento dell'attività degli enzimi epatici, aumento della bilirubina nel sangue. Come notato nelle recensioni, sono stati osservati casi di insonnia, diarrea e brividi quando i bambini hanno usato il farmaco per avere meno di 2 anni.

Istruzioni per l'uso

Metodo e dosaggio delle compresse

Adulti e bambini sopra i 12 anni sono prescritti 1 compressa (5 mg) una volta al giorno. Ingoiare una compressa, senza masticare, lavando giù con abbastanza liquido. Erius può essere assunto indipendentemente dal pasto. Si consiglia di prendere in una volta.

Il corso del trattamento è determinato dal medico in base alla gravità della malattia. Nel trattamento di un tipo intermittente di rinite allergica, il farmaco viene assunto quando i sintomi vengono interrotti e ripresi solo quando ritornano. Per il trattamento della rinite persistente, Erius viene assunto continuamente (per tutto il tempo in cui il paziente è in contatto con l'allergene).

Metodo e dosaggio dello sciroppo

  • A. Gli adulti e i bambini di età superiore a 12 anni devono assumere 10 ml di Erius 1 volta al giorno.
  • Per i bambini da 6 a 11 mesi, è prescritto 1 mg (2 ml),
  • Per i bambini da 1 anno a 5 anni prescritto 1,25 mg (2,5 ml),
  • I bambini dai 6 agli 11 anni ricevono 2,5 mg (5 ml) una volta al giorno.

Secondo le istruzioni ufficiali, lo sciroppo viene ingerito, indipendentemente dal pasto.

Erius con dermatite atopica

Per il trattamento di questa malattia sono adatti antistaminici solo la seconda e terza generazione. Il farmaco appartiene ai mezzi della terza generazione. Ci sono stati molti studi clinici che hanno confermato l'efficacia del farmaco. Di solito, il trattamento con questo farmaco dura per dieci giorni. Ma questa è una cifra media. Ci sono tali situazioni in cui il ciclo di trattamento con farmaci antistaminici Erius dura tre mesi. Questo è abbastanza accettabile, dal momento che le patologie sono diverse, è molto difficile prevedere qualcosa in anticipo. Usando questo farmaco antiallergico di terza generazione, non solo puoi prevenire lo sviluppo di edema nella dermatite atopica, ma anche rimuovere l'effetto negativo dell'allergene e ridurre la permeabilità capillare.

Erius per i bambini

L'efficacia dello sciroppo nei bambini al di sotto di 1 anno non è definita. Erius è controindicato nei bambini di età inferiore a 1 anno (sciroppo) e di età inferiore ai 12 anni (compresse rivestite). Le manifestazioni più comuni di rinite nei bambini sotto i 2 anni di età hanno una natura infettiva. L'efficacia del rimedio nell'eziologia della rinite infettiva non è stata studiata.

Fare una diagnosi definitiva nella rinite allergica e nella rinite di origine diversa nei bambini al di sotto dei 2 anni porta a certi problemi. Nel processo di installazione di una diagnosi differenziale, è necessario prestare attenzione alla presenza o assenza di fonti di infezione o cambiamenti strutturali nel tratto respiratorio superiore, per effettuare un'accurata analisi della storia, esami, nonché adeguati test di laboratorio e test cutanei.

Durante la gravidanza e l'allattamento

Al momento, il profilo di sicurezza dell'uso di Erius nelle donne in gravidanza non è definito e, pertanto, non vale la pena raccomandare il farmaco per questa categoria di persone. Si è scoperto che la desloratadina passa nel latte materno - se durante l'allattamento è necessario assumere il farmaco Erius, allora l'allattamento al seno è meglio fermarsi.

Un sovradosaggio del farmaco richiede la nomina di misure che rimuoveranno la desloratadina dal tratto gastrointestinale (azioni standard). Ulteriore trattamento in accordo con i sintomi. Negli studi clinici condotti non sono stati rilevati sintomi gravi con un aumento della dose di 9 volte (negli adulti e negli adolescenti) - 45 mg. Il farmaco non può essere eliminato con l'emodialisi. La possibilità di escrezione mediante dialisi peritoneale non è stata determinata.

Il farmaco può impiegare molto tempo. Il farmaco non causa dipendenza psicologica e dipendenza dal farmaco. Il più delle volte, la terapia farmacologica Erius dura per 14-28 giorni.

Non ci sono stati casi di cambiamenti clinicamente importanti nel contenuto di desloratadina in combinazione con ketoconazolo, azitromicina, eritromicina, fluoxetina e cimetidina. Non si dovrebbe eliminare completamente la mancanza di interazione se usato con altri farmaci, poiché l'enzima che metabolizza la desloratadina non è stato ancora identificato.

Nelle annotazioni sull'applicazione non indica che il farmaco non influisce sulla capacità di risposta psicomotoria, comprese le combinazioni con l'alcol, e non ha un effetto sedativo. Tuttavia, non è necessario condurre esperimenti su se stessi, utilizzando Erius con bevande contenenti alcol,

La reazione di Erius con l'alcol può causare un sonno profondo o addirittura delirium tremens, a seconda della dose del farmaco e della quantità di alcol consumata. I farmaci antiallergici hanno ancora proprietà sedative (sedative) e con dosi crescenti - ipnotici. La combinazione del farmaco con l'alcol aumenta l'effetto sedativo, che può essere estremamente pericoloso per la vita.

Quando si usano droghe e alcol, gli effetti possono essere diversi: sonnolenza, allungamento e aggravamento di intossicazione, debolezza muscolare, cambiamenti nella coordinazione motoria e, allo stesso tempo, l'effetto antinfiammatorio è ridotto. Assumere Erius dopo l'alcol è possibile, ma per la tua salute, devi fare una piccola pausa.

Analoghi nazionali ed esteri

Gli analoghi di Erius includono la droga Lordestin. Una compressa di questo analogo contiene 5.788 mg di desloratadina hemisulphate, che è equivalente a 5 mg di desloratadina. Erius è classificato come un efficace farmaco antistaminico, che consente di controllare la manifestazione di allergia per lungo tempo. Questo analogo sotto forma di sciroppo è particolarmente adatto per l'uso nei bambini.

Prezzo in farmacia

Controlla il prezzo di Erius nel 2018 e analoghi economici >>> Il prezzo di Erius in diverse farmacie può variare in modo significativo. Ciò è dovuto all'uso di componenti meno costosi e alla politica dei prezzi della catena di farmacie.

Leggi le informazioni ufficiali sul farmaco Erius, le cui istruzioni per l'uso includono informazioni generali e regime terapeutico. Il testo è fornito esclusivamente a scopo informativo e non può servire da sostituto per la consultazione di un medico.

Per Ulteriori Informazioni Sui Tipi Di Allergie