Principale Nei bambini

Reazione allergica ai broccoli in un bambino

Alcuni genitori di volta in volta devono affrontare un problema come l'allergia ai broccoli che si verifica in un bambino del primo anno di vita. È vero, non tutti sanno cosa fare in una situazione del genere.

Cause di una reazione allergica

Una caratteristica del sistema digestivo di un bambino nel primo anno di vita è l'incapacità di assorbire determinati nutrienti. Ciò è dovuto alla mancanza o alla produzione insufficiente di vari enzimi digestivi. Data questa caratteristica, il foraggio deve essere somministrato con cura e solo in determinati momenti.

Le purea di verdure possono essere aggiunte alla dieta quando il bambino ha 4 mesi. In alcuni casi, la prima introduzione di nuovi prodotti deve essere rinviata, ad esempio, se un bambino ha malattie o caratteristiche di sviluppo. Pertanto, prima di dare al bambino broccoli, è meglio consultare un pediatra.

Inoltre, va notato che i broccoli contengono molte vitamine e minerali. Questo lo rende un prodotto molto utile e allo stesso tempo pericoloso, perché uno qualsiasi dei nutrienti può scatenare una reazione allergica. Inoltre, per la prima volta il mangime introdotto è di per sé un carico abbastanza gravoso sull'apparato digerente del bambino, e se è la fonte di un intero insieme di sostanze biologicamente attive, allora il bambino non sarà facile padroneggiarle tutte in una volta.

Sintomi di allergia ai broccoli

La gravità di una reazione allergica a qualsiasi integratore dipende in gran parte dallo stato del corpo del bambino. Molto spesso i genitori rilevano un'eruzione sulla parte posteriore della testa, sulle guance, sul collo, sui gomiti, sulle ginocchia, sui glutei o sulle pieghe dell'inguine di un bambino. Gli stessi rash possono essere rappresentati dai seguenti elementi morfologici:

  • minuscole bolle con contenuti trasparenti che, seccandosi, lasciano dietro le croste e le zone desquamanti;
  • chiazze piatte di colore rosso cremisi;
  • blister rosa pallido di varie dimensioni, leggermente sollevato sopra la superficie della pelle.

Spesso l'eruzione è accompagnata da prurito, quindi il bambino prova a prudere, diventa irrequieto e perde il suo appetito. Nei casi in cui le allergie ai broccoli sono più gravi, il bambino può avere altri sintomi:

  • frequenti sgabelli verdi;
  • vomito;
  • aumento della temperatura corporea;
  • gonfiore di arti o tessuti molli intorno agli occhi.

I sintomi di allergie possono comparire solo pochi minuti dopo aver mangiato la purea di broccoli, ma più spesso i sintomi si manifestano dopo 2 o 6 ore.

Cosa fare se si è allergici?

Se i sintomi di una reazione allergica sono lievi o moderati, è sufficiente eliminare completamente la purea di broccoli per un po '. Per alleviare il prurito e accelerare la scomparsa delle lesioni sulla pelle, è possibile utilizzare un unguento, crema o gel con effetto anti-allergico.

In caso di allergie gravi, l'edema e la lesione di ampie aree cutanee con eruzione cutanea, è necessaria una consultazione immediata con uno specialista. Di regola, il medico prescrive antistaminici. Per accelerare l'eliminazione dell'allergene dal corpo, lasciare che il bambino beva acqua pulita.

Per ridurre il rischio di sviluppare allergie, i genitori sono invitati a seguire semplici regole.

  1. È necessario introdurre il prikorm in piccole porzioni, iniziando con 5 - 10 grammi.
  2. A causa del fatto che i broccoli sono un prodotto "pesante" per un sistema digestivo immaturo del bambino, sarà meglio se altre verdure meno "pericolose" vengano introdotte nella dieta.
  3. Per facilitare l'assorbimento delle sostanze nutritive, si raccomanda di dare il broccolo separatamente agli altri alimenti.
  4. Inoltre, non includere le purè di patate quotidiane di questo cavolo nel menu del bambino, dovresti fare delle pause di almeno alcuni giorni, permettendo al sistema digestivo di adattarsi.

Bisogna anche prestare attenzione al fatto che dalle purè di verdure confezionate, che vengono vendute nei negozi, l'allergia si verifica più spesso. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che i produttori aggiungono conservanti artificialmente sintetizzati, stabilizzanti o addensanti a tali esche. Pertanto, prima di acquistarlo si consiglia di esaminare l'etichetta: la composizione non deve contenere più di 1-2 ingredienti.

Naturalmente, l'opzione migliore sarebbe il purè di patate fatto in casa da un cavolo accuratamente selezionato e cucinato correttamente.

  1. È necessario dare la preferenza a inflorescenze di colore verde scuro. Cerca di evitare verdure giallastre troppo mature con macchie scure.
  2. Quando si sceglie, prestare attenzione anche agli steli delle infiorescenze: devono essere densi ed elastici.
  3. Solo il cavolo bollito è adatto come cibo complementare, i broccoli crudi non dovrebbero essere dati al bambino.
  4. Prima di schiacciare, i gambi duri delle infiorescenze possono essere rimossi per renderlo più tenero e uniforme.

Non dimenticare la data di scadenza: cavolo, cotto non più di 3 giorni fa, è utilizzabile.

Se le allergie rimangono

Se il supplemento è stato introdotto nel rispetto di tutte le regole e il bambino ha ancora un'allergia, è necessario smettere completamente di usare i broccoli per alcuni mesi. Puoi sostituirlo, per esempio, con il cavolfiore. È relativamente meno probabile che causi reazioni allergiche, in quanto contiene un ordine di grandezza meno proteine, vitamina A, acido ascorbico, tocoferolo e vitamina K.

Dopo il primo anno di vita, la frequenza delle reazioni allergiche diminuisce e, tra i bambini di tre anni, i soggetti allergici sono ancora meno. Ciò è dovuto al fatto che il periodo critico della formazione e dell'adattamento del sistema immunitario del bambino è finito e la reazione negativa a molti stimoli passa. Quindi, dopo un po 'di tempo, puoi ancora offrire il broccolo ai bambini, è molto probabile che non ci saranno conseguenze spiacevoli. Bene, se l'allergia persiste anche in questo caso, si raccomanda di consultare un allergologo per condurre test e test appropriati.

Reazione allergica ai broccoli

Tuttavia, non tutti i bambini tollerano ugualmente bene i broccoli - la causa è la sensibilità individuale o l'allergia ai broccoli, manifestata da eruzioni cutanee, gonfiore delle membrane mucose e altri sintomi.

motivi

L'introduzione di alimenti complementari per neonati è una questione che non perde la sua rilevanza sia per i pediatri che per i genitori. Allo stesso tempo, la scelta dei piatti offerti a un bambino è tradizionalmente limitata ai prodotti con attività allergizzante-provocatoria minima - i broccoli appartengono a loro. Tuttavia, questo non garantisce l'assenza di reazioni avverse - molte famiglie si trovano di fronte al fatto che dopo l'ingestione di infiorescenze nel cibo, i bambini sviluppano disturbi digestivi o macchie sulla pelle. Perché ciò accade se i broccoli non sono considerati un forte allergene? Proviamo insieme per chiarire la situazione.

Dovremmo iniziare con la risposta alla domanda più scottante: può esserci un'allergia ai broccoli? Sfortunatamente, nonostante il basso livello di allergenicità, questo ortaggio può causare una serie di reazioni allergiche - tutto dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo. Una bassa attività allergica riflette solo il livello di rischio che esiste quando si utilizza il prodotto.

Perché potrebbe essere allergico a un prodotto come i broccoli? Le cause più probabili sono:

  1. Introduzione precoce di alimenti complementari. La purea di verdure è il primo alimento complementare, che, secondo le moderne raccomandazioni, viene introdotto all'età di 6 mesi. In alcuni casi, è possibile iniziare l'esca prima o poi, ma questo è discusso individualmente con il pediatra.
  2. Scelta sbagliata dei piatti, violazione dell'ordine di introduzione. "Introdurre" il corpo del bambino con un nuovo prodotto dovrebbe essere gradualmente, con una piccola quantità di purea (non più di un cucchiaino). Lo stesso giorno, non è possibile dare a un bambino diversi tipi di verdure e, soprattutto, aggiungere zucchero, sale o spezie alla purea.
  3. Predisposizione ereditaria alle reazioni allergiche La presenza di malattie allergiche nei genitori aumenta il rischio di sviluppare sensibilità nei bambini, specialmente se sono presenti le condizioni precedentemente menzionate.
  4. Nutrizione impropria delle madri che allattano. Se per qualche motivo un prodotto altamente allergenico è presente nella dieta di una donna che allatta, questo può portare alla comparsa di sensibilità nel bambino - anche a cibi con bassa attività allergenica.
  5. Carenza di enzimi Il corpo del bambino si sta ancora formando, il bambino deve adattarsi a nuove condizioni, il suo sistema digestivo ha funzionalità limitate. Ciò porta all'incapacità di digerire un nuovo prodotto, che causa effetti avversi sotto forma di un cambiamento nelle feci o in altre manifestazioni.

Allergie causate dall'uso di broccoli, il bambino ha una caratteristica - può scomparire da sola mentre crescono e non ricordare più a se stessi in futuro.

Tuttavia, questo accade solo con il giusto approccio al trattamento, il riconoscimento tempestivo dei sintomi, che richiede un attento monitoraggio della condizione dopo l'espansione della dieta. Se il bambino era allergico ad altre verdure, i broccoli dovrebbero essere somministrati come supplemento con estrema cautela.

Com'è la sensibilità

Dovresti conoscere i sintomi dell'allergia ai broccoli per notarli immediatamente e non mettere a rischio la salute di tuo figlio. Se i broccoli sono scarsamente tollerati dai bambini ed è un allergene, tali manifestazioni come:

  • eruzioni cutanee;
  • aumento della secchezza e prurito della pelle;
  • disturbo dell'appetito;
  • aumento dell'ansia, pianto;
  • il verificarsi di coliche;
  • disturbi alle feci, compresa la stitichezza;
  • arrossamento e prurito intorno all'ano.

Alcuni bambini hanno segni di orticaria - vesciche pruriginose di colore rossastro o porcellana, che scompaiono senza la formazione di elementi secondari dell'eruzione e persistono, di norma, non più di alcune ore (in rari casi fino a un giorno). Un'altra opzione per le manifestazioni di sensibilità alle infiorescenze di cavolo d'asparago può essere il gonfiore della mucosa nasale.

L'allergia alle inflorescenze di broccoli è più spesso caratterizzata da manifestazioni moderatamente gravi che scompaiono rapidamente se vengono prese misure appropriate.

I seguenti segni non sono caratteristici della sensibilità alle verdure:

  1. Vomito ripetuto
  2. Grave dolore addominale.
  3. Aumento della temperatura corporea.

Se una violazione di appetito e crampi sono sostituiti dai sintomi di cui sopra, immediatamente mostrare il bambino dal medico - forse stiamo parlando di intossicazione o infezione, che, in assenza di aiuti minaccia la vita.

Il classico sintomo principale di allergia ai broccoli è un'eruzione cutanea in combinazione con la pelle secca - ad esempio, macchie rosse e peeling sulle guance di un bambino.

Il più probabile localizzazione degli elementi di un'eruzione - la zona del viso, ma spesso ci sono casi in cui un rash e zone asciutte si trovano nell'addome, collo, torace e degli arti.

Caratteristiche del trattamento

È necessario combattere la reazione allergica ai broccoli nei bambini, essere consapevoli delle ragioni del suo verificarsi e valutare correttamente lo stato oggettivo del bambino. Indipendentemente, senza l'aiuto di un medico, è difficile far fronte, quindi è necessario contattare immediatamente uno specialista qualificato, ad esempio un pediatra o un allergologo per bambini. Le azioni che saranno raccomandate alla reception, a seconda della gravità delle violazioni, dell'età del bambino e di altri fattori possono includere:

  • correzione di potenza;
  • terapia farmacologica.

Correzione di potenza

Sotto la correzione nutrizionale comprendete la preparazione della dieta in modo tale che il bambino con gli integratori abbia ricevuto le sostanze necessarie e allo stesso tempo non abbia sofferto di intolleranze alimentari. Se c'è un'allergia al cavolo d'asparago, non puoi fare a meno di una dieta di eliminazione, cioè una dieta che implica la completa eliminazione del prodotto allergenico dalla dieta. Non dimenticare che la sensibilità del bambino richiede la correzione della nutrizione della madre che allatta - dovrà anche sostituire i broccoli con un altro prodotto.

La durata della dieta di eliminazione è diversa. Molto spesso, i pediatri raccomandano, con evidenti segni di allergia, di rinunciare ai broccoli per alcune settimane, quindi riprovano a introdurli nella dieta. Questo vale solo per quei pazienti che non hanno avuto reazioni potenzialmente letali. Rifiutarsi completamente di attirare e tornare solo al latte materno non ne vale la pena - è necessario sostituire i broccoli con un prodotto equivalente (ad esempio, zucchine).

Terapia farmacologica

Le medicine sono necessarie se i segni di una reazione allergica provocata dai broccoli sono molto pronunciati e danno al bambino un notevole disagio. Certamente, non è desiderabile usare agenti farmacologici quando si può cavarsela con una dieta. Tuttavia, a volte i pediatri raccomandano farmaci appartenenti ai gruppi:

  • antistaminici (zyrtec);
  • enzima (Creon);
  • probiotici (Linex, Primadophilus).

Tutti i farmaci per le allergie ai broccoli sono selezionati in base all'età del bambino e solo per il bambino; le madri che allattano non hanno bisogno di prenderle.

Antistaminici sono necessari per trattare eruzioni cutanee e prurito, preparazioni enzimatiche per aiutare i bambini con segni di insufficienza pancreatica, probiotici sono mostrati in squilibrio della microflora intestinale.

Le indicazioni per l'assunzione di farmaci sono determinate solo da un medico, perché un bambino ha bisogno di selezionare attentamente e dispensare i farmaci. In aggiunta, allergici a tali prodotti come broccoli raramente richiedono l'uso di compresse e gocce - non abbiate fretta di dare al bambino anche i mezzi più popolari di farmacia - consultare il medico prima.

Allergie ai broccoli nei bambini: ciò che i genitori devono sapere

Ciao, cari lettori. L'articolo parla delle ragioni che contribuiscono allo sviluppo di reazioni allergiche a un broccolo vegetale sano nei bambini.

Quali sono i sintomi di questo tipo di allergia, come uno specialista diagnostica la malattia e come il trattamento viene solitamente costruito.

Reazioni allergiche in un bambino ai broccoli

Gli esperti attribuiscono i broccoli a prodotti caratterizzati da un livello molto basso di allergenicità. L'allergia ai broccoli in un bambino è abbastanza rara.

Tuttavia, i bambini a volte hanno sintomi allergici dopo aver mangiato broccoli molto utili. Di solito, il sistema immunitario del bambino è "protetto" dalle proteine: ce ne sono molte nella verdura.

Se i genitori notano manifestazioni allergiche dovute alla presenza di broccoli nel menu del bambino, dovresti andare immediatamente dal medico per prevenire forme gravi di allergia iniziando un trattamento adeguato.

Perché allergico al vegetale ipoallergenico

L'allergia ai broccoli nei bambini è un'allergia alimentare. Il sistema immunitario del bambino è ancora debole ed è in via di formazione, quindi può fallire: prendere le sostanze contenute nei broccoli (proteine ​​vegetali) come dannose e pericolose.

In questo caso inizia la lotta del sistema protettivo del corpo del bambino con le proteine, per cui si verifica un enorme rilascio di istamina, che porta allo sviluppo di un processo allergico.

  • I bambini i cui genitori soffrono di manifestazioni allergiche sono a rischio di ereditare l'allergia ai broccoli (anche se i genitori sono allergici a sostanze completamente diverse).
  • La causa delle reazioni negative ai broccoli nei bambini è spesso grandi porzioni di purea di broccoli.
  • Inoltre, le sostanze chimiche utilizzate nella coltivazione dei cavoli o nella lavorazione delle verdure durante lo stoccaggio possono provocare allergie ai broccoli.

Poiché i bambini sono allergici ai broccoli più spesso rispetto ai bambini più grandi, sono necessarie alcune regole di alimentazione al fine di ridurre al minimo la possibilità di reazioni allergiche.

È necessario introdurre un vegetale per bambini molto gradualmente. Iniziare il prikorm con cinque grammi di purea di broccoli (cucchiaino), osservando attentamente il bambino.

Se tutto è in ordine, le dosi vengono gradualmente aumentate a cento grammi al giorno, ma i cavoli non vengono somministrati ogni giorno. La prima esca è meglio non fare i broccoli, e un altro ortaggio, ad esempio, le zucchine. I broccoli sono migliori per dare ai bambini un cibo separato.

Di norma, la purea di broccoli acquistata in negozio ha maggiori probabilità di causare reazioni allergiche rispetto alla purea di cavolo prodotta a casa.

I prodotti di conservazione possono contenere vari additivi dannosi. I genitori devono esaminare attentamente la composizione della purea del negozio: il prodotto non pericoloso non ha più di due componenti.

sintomatologia

L'allergia al cavolo broccolo in un bambino può verificarsi immediatamente e può essere ritardata, cioè manifestarsi dopo alcuni giorni.

I principali segni di una reazione allergica includono:

  • Possono insorgere irritazione cutanea, arrossamento, prurito doloroso, dermatite atopica. Orticaria appare raramente.
  • Gonfiore pronunciato, formicolio in bocca, sul viso, sulle labbra.
  • Congiuntivite allergica, accompagnata da arrossamento degli occhi, lacrimazione.
  • Rinite allergica, in cui ci sono scarico chiaro, gonfiore delle mucose nelle vie nasali.
  • Disturbi del tratto gastrointestinale sotto forma di diarrea, nausea, vomito, dolore all'addome.
  • A volte i bambini hanno la febbre.
  • L'edema di Quincke, che è pericoloso in quanto la laringe del bambino può cominciare a gonfiarsi, portando al soffocamento. Per le difficoltà di respirazione anche molto lievi in ​​un bambino dopo che ha mangiato i broccoli, deve essere chiamata una squadra di ambulanze.
  • Anafilassi, la forma più grave di una reazione allergica: una diminuzione molto rapida della pressione, una perdita di coscienza è possibile in un bambino, a causa della mancanza di respiro, può verificarsi soffocamento, che è irto di morte. I genitori dovrebbero chiamare immediatamente un'ambulanza che porterà il bambino all'ospedale.

L'edema di Quincke è anche terribile, se un'ambulanza non viene chiamata in tempo, ma la sua velocità di sviluppo è inferiore alle reazioni anafilattiche.

allergia polivalente

In caso di reazioni allergiche al cavolo broccolo, i bambini possono reagire negativamente a tutti gli altri tipi di cavolo.

Inoltre, si possono osservare allergie da mangiare ravanello o ravanello, carote e pesca a causa della somiglianza degli stimoli proteici in tutte queste verdure e frutta.

Questo dovrebbe essere ricordato dai genitori i cui bambini reagiscono negativamente ai broccoli, e fare attenzione nell'usare frutta e verdura nella dieta, con cui è possibile la reattività crociata.

Diagnosi e metodi di terapia

Uno specialista per una diagnosi accurata può prescrivere test allergici cutanei (per i bambini dopo sette anni) o un esame del sangue per l'immunoglobulina E. La presenza di questa immunoglobulina nel plasma sanguigno indica un'allergia.

Il principale metodo terapeutico è l'esclusione completa dei broccoli dal menu del bambino e la nomina di una dieta ipoallergenica.

Inoltre, il medico può, se necessario, prescrivere un farmaco antistaminico al bambino, che bloccherà il rilascio di istamina ed eliminerà i sintomi allergici.

Per i bambini, uno specialista allergologo seleziona l'ultima generazione di farmaci che sono ben tollerati dal bambino e non danno reazioni avverse.

Le medicine locali possono essere prescritte per alleviare l'infiammazione della pelle.

Per stabilire il funzionamento dello specialista del tratto digerente scriverà gli enterosorbenti.

I farmaci ormonali sono usati solo per trattare le forme più gravi di allergie, come angioedema o shock anafilattico.

Se sei allergico al cavolo broccolo in un neonato (dopo l'introduzione di questo ortaggio nel menu per bambini), questo supplemento viene solitamente annullato.

Quando i bambini hanno un anno, l'introduzione di broccoli nella dieta può essere ripetuta. A volte è necessario attendere fino a tre anni. Il medico dirà ai genitori la possibilità di introdurre broccoli nel menu dei bambini. Invece di broccoli, a un bambino può essere dato il cavolfiore, con meno proteine ​​"pericolose".

È molto importante poter scegliere i broccoli per i bambini.

Alimenti per l'infanzia Spelenok Broccoli Cabbage Puree - Recensione

Il nostro primo cibo vegetale Possono esserci allergie ai broccoli nei bambini? Allergie fotografiche Come cucinare la purea di broccoli te stesso. Cosa fare se il bambino non mangia il tuo purè di patate. Come determinare se il bambino è pronto ad attirare.

Il broccolo è considerato un ortaggio ipoallergenico, motivo per cui i pediatri consigliano di iniziare con gli integratori vegetali. Come è nella realtà, ti parlerò di questo nel richiamo.

  1. introduzione
  2. Le principali caratteristiche del purè di patate
  3. effetti
  4. Come cucinare la purea di broccoli
  5. risultati

1. Introduzione

Siamo artificiali dalla nascita, chi soffre di allergie, ecco perché abbiamo iniziato con i broccoli, è successo in 5 mesi. Era possibile iniziare con i porridge, ma dal momento che non avevamo una mancanza di peso, il problema è stato risolto da solo. A questa età, nostra figlia era già interessata al cibo per adulti - guardò nella bocca degli adulti quando mangiarono, afferrarono un cucchiaio e glielo portarono, lei si sedette bene. Superficialmente, era pronta ad attirare.

Sono andato in qualche modo al negozio di alimenti per bambini, (non c'era stato un parto lì per molto tempo) e sono rimasto sbalordito: scaffali semivuoti, dalla purea "Dalla culla", ci sono solo broccoli, ci sono orfani. No per pensare o passare attraverso Internet. Comprato, cioè.

2. Principali caratteristiche della purea di broccoli

Il produttore: "Gardens Pridonya" regione di Volgograd

Volume: 80 gr.

Prezzo: 37 rubli.

Sapore: incomprensibile, non riesco a deglutire.

Odore: broccoli, non si sentiva marcio

Età: da 4 mesi

La composizione è molto semplice: solo i broccoli. Niente zucchero, niente amido, niente OGM. A questo punto tutti i vantaggi sembrano finire.

La purea di broccoli prende poco, soprattutto da Pannolino, perché ha un sapore... Solo orribile. Non riuscivo nemmeno a inghiottire un cucchiaio di questa purea, mi sembra di essere grasso appiccicato al cielo. In generale, un gusto broccato così caratteristico. Questo ortaggio veniva sempre consumato in forma bollita, stufata, fritta, ma non mi provocava mai tanto disgusto. In questo broccolo il gusto si arricchisce a volte.

Per proteggere da manomissioni, cotone e nastro, vengono utilizzati due metodi. Bene, il cotone in apertura era, il nastro era intero (era quasi impossibile incollarlo impercettibilmente dopo lo strappo), la data di scadenza è ancora hoo.

3. Conseguenze dell'ammissione

Ho provato la purea di broccoli dopo che mia figlia l'ha mangiata, il bambino dovrebbe abituarsi a gusti diversi, anche non particolarmente piacevoli, pensavo.

A proposito, mangiava con piacere, non si corrugava per il disgusto, non girava la testa, queste erano nuove sensazioni per lei.

L'ho dato a lei, come dovrebbe essere, come è scritto su un barattolo, il 1 ° giorno mezzo cucchiaino, il secondo - 1 cucchiaino, il 3 ° giorno - 2 cucchiaini e ora è iniziato il terzo giorno: apparvero due guance rosse macchie.

Senza pensarci due volte, ricordando quanto duramente le nostre allergie di solito vanno, siamo corsi dal pediatra. Ci ha prescritto Zyrtek 5 gocce 1 volta al giorno. Grazie a Dio, dopo una singola applicazione, l'allergia è passata, non ha raggiunto il vomito.

4. Se non funziona

Ora mi schiaccio: 100 gr. Far bollire i broccoli freschi o surgelati in acqua fino a renderli morbidi (15 minuti), quindi macinare in un frullatore. Attenzione! Aggiungi un po 'd'acqua alla purea preparata in questo modo in modo che diventi più sottile e aggiungi sale, poi il bambino mangerà!

L'allergia non si è ancora manifestata ai suoi broccoli.

conclusioni: in base ai motivi sopra esposti, il mosto alla reception non lo consiglio.

L'allergia ai broccoli è possibile nei bambini?

L'introduzione di alimenti complementari alla dieta di un bambino è un momento cruciale. Il corpo del bambino incontra dapprima alimenti di composizione diversa dal latte materno. Il sistema immunitario del bambino non è ancora formato, quindi un'allergia ai primi alimenti complementari è un fenomeno piuttosto comune. Ecco perché i più ipoallergenici di quelli esistenti vengono selezionati come i prodotti che il bambino prova per la prima volta nella sua vita. Tra questi, il posto d'onore è il broccolo. Potrebbe esserci un'allergia? Sfortunatamente sì Anche se il broccolo è uno dei più neutri in termini di prodotti allergici, anche in rari casi può causare una reazione negativa al sistema immunitario del bambino.

Cause di iperreattività sui broccoli nei bambini

Il broccolo è un prodotto poco allergenico, molto utile, la cui purea è spesso introdotta nella dieta dei bambini una delle prime. Contiene:

  • una vasta gamma di vitamine diverse che ha bisogno di un corpo in crescita;
  • una proteina che non è inferiore al grado di utilità delle proteine ​​dell'uovo, ma molto meno probabilità di provocare allergie;
  • fibra, stimolando la digestione e aiutando a ridurre il peso, se necessario;
  • phytoncides che aiutano a combattere le infezioni.

Tuttavia, tutte queste meravigliose qualità sono inutili se si sviluppa una reazione allergica nei broccoli di un bambino.

Tra i principali motivi per cui può essere allergico ai broccoli nei neonati, includono:

  1. Immaturità del sistema immunitario. Per la prima volta di fronte a nuove sostanze provenienti dall'esterno, l'immunità del bambino può reagire a reazioni violente anche a un prodotto completamente innocuo, in particolare le proteine ​​dei broccoli.
  2. Ipervitaminosi. Se i broccoli non vengono somministrati gradualmente, ma danno immediatamente una porzione troppo grande, si può provocare una reazione allergica, poiché con essa molte nuove sostanze entrano nel corpo in una sola volta.
  3. Predisposizione ereditaria La vera allergia proteica a questo cavolo può essere ereditata dal bambino, quindi se ci sono casi di allergie a broccoli o altri tipi di cavoli in famiglia, non dovresti avere fretta con l'introduzione di un tale prodotto nella dieta.
  4. Estranea. In questo caso, il bambino non risponde ai broccoli. Ad esempio, la composizione della purea finita nelle banche può includere altri componenti e il cavolo del negozio può essere trattato con sostanze chimiche nel processo di crescita o per aumentare la durata di conservazione.
  5. Malattie del tubo digerente. Vari disturbi nel tratto gastrointestinale: la disbatteriosi, varie patologie intestinali nel bambino possono anche causare un'iperreattività a questo tipo di cavolo.

Tutti questi fattori possono provocare la manifestazione di una reazione indesiderata del corpo del bambino al primo cibo di broccoli.

Sintomi di allergie infantili ai cavoli

I segni di una reazione allergica in un bambino possono comparire durante un diverso periodo di tempo: immediatamente dopo un pasto contenente un allergene o 1-2 giorni dopo. In media, questo periodo è di poche ore. L'iperreazione può essere di vari gradi di gravità e avere una varietà di manifestazioni, tra cui:

  1. Pelle. Questo è il segno più comune di allergia. Il bambino cambia l'aspetto della pelle: compare un rash (orticaria), macchie rosse, peeling. Spesso questo è accompagnato da gonfiore dei tessuti iperemici, macchie rosse si gonfiano e diventano convesse.
  2. Prurito. Il bambino è ansioso, cerca di prudere, piangere a causa di sensazioni spiacevoli, con le quali non può fare nulla.
  3. Reazioni nella zona degli occhi: arrossamento delle palpebre, gonfiore, lacrimazione. Inoltre, gli occhi possono prudere, si manifesta nel fatto che il bambino sta cercando di strofinarli.
  4. Sintomi digestivi: dispepsia, coliche, flatulenza, distensione addominale, feci alterate. Tutto questo può anche entrare nel quadro di una reazione allergica sviluppata.

Nei casi più gravi, si sviluppano due delle varianti più pericolose di una grave reazione allergica:

  • Edema di Quincke (angioneurotic): può essere riconosciuto da un forte edema crescente di occhi, labbra, arti - questo può essere uno dei precedenti;
  • shock anafilattico: alterazione della coscienza, forte calo della pressione.

In entrambi i casi, possono verificarsi difficoltà respiratorie. Entrambe le forme sono pericolose per la vita, e se si sospetta anafilassi o Quincke, un'ambulanza dovrebbe essere chiamata immediatamente. E anche se i broccoli nei bambini causano una reazione così grave in casi molto rari, è necessario saperlo.

Identificazione, trattamento e prevenzione delle allergie

Se compaiono sintomi di allergia in un bambino, è necessario consultare uno specialista. Un allergologo aiuterà a identificare la causa della reazione ed eliminarne le conseguenze. Tra i modi per confermare un'allergia a un particolare prodotto, è possibile chiamare un esame del sangue e test della pelle, ma non lo fanno durante l'infanzia. Il modo principale per assicurarsi che l'allergene sia definito correttamente è quello di introdurre nuovi prodotti nella dieta del bambino rigorosamente uno ad uno con un intervallo significativo. Se, oltre ai broccoli, un bambino non ha ricevuto nulla di nuovo dal cibo ultimamente, vuol dire che è stato il cavolo a causare allergie.

In ogni caso, un'iperreattività richiede un trattamento sintomatico, cioè finalizzato all'eliminazione di manifestazioni allergiche che sono spiacevoli per il bambino. I sintomi per il sollievo dei sintomi sono suddivisi in:

  1. Locale. Si tratta di farmaci progettati per combattere le manifestazioni esterne di allergie: prurito, irritazione della pelle. Unguenti e gel locali antistaminici (antiallergici) contribuiranno ad alleviare il prurito, il rossore e il gonfiore, hanno un effetto lenitivo e ammorbidente sulla pelle. A volte, nel caso di manifestazioni cutanee più gravi, il medico prescrive un unguento con corticosteroidi.
  2. Sistema. Questi sono farmaci che sono presi per via orale. Per i bambini dell'infanzia sono state sviluppate forme speciali di farmaci antistaminici. Più spesso, sono disponibili sotto forma di gocce, che sono facili da dosare e da dare al bambino.

Inoltre, gli enterosorbenti possono essere aggiunti al regime di trattamento per aiutare a rimuovere le sostanze che hanno causato la reazione dal corpo del bambino. Se sono presenti sintomi intestinali, vengono anche prescritti farmaci per aiutare a ripristinare il normale funzionamento del tratto gastrointestinale del bambino.

La parte principale del trattamento di qualsiasi allergia, compresi i cavoli broccoli, è l'eliminazione (rimozione) degli allergeni alimentari dalla dieta del bambino. In questo caso, l'allergene è la proteina del cavolo broccolo o sostanze estranee che vengono con il cavolo. Pertanto, le misure preventive comprendono:

  • rimuovere i broccoli dalla dieta;
  • quando si tenta di introdurre il cavolo nella dieta - un attento controllo della composizione della purea in scatola per la presenza di componenti aggiuntivi.

L'opzione migliore per introdurre i broccoli nella dieta è acquistare ecocompatibili, cavoli di fattoria e purea schiacciata a casa.

In questo caso, puoi essere sicuro che l'allergia ai broccoli è vera e non è associata a sostanze chimiche estranee che sono entrate nel corpo del bambino con questo integratore.

Vale anche la pena ricordare l'esistenza di allergia crociata: se c'è una reazione ai broccoli, allora il corpo del bambino può anche percepire negativamente altre varietà di questo ortaggio, ad esempio cavolfiore o cavoletti di Bruxelles. Nel caso in cui, anche loro devono essere esclusi dalla dieta per il tempo specificato dal medico curante.

Nella maggior parte dei casi, dopo aver escluso i broccoli dalla dieta, dopo un po 'di tempo sarà possibile restituirlo. Il bambino cresce, il sistema immunitario matura e inizia a percepire adeguatamente i nuovi prodotti. Tuttavia, questo dovrebbe sempre essere fatto sotto la supervisione di uno specialista.

Allergia ai broccoli nei neonati

Cause di allergia

Il cavolo broccolo contiene un sacco di proteine, ferro, acido folico, calcio proprio per questo, i genitori del bambino e cercano di introdurre il prodotto nel primo pappe sotto forma di purè di patate, credendo erroneamente che un tale passaggio possa portare benefici significativi.
Purtroppo, è l'introduzione tardiva del vegetale negli integratori e provoca allergie. Se prima si pensava che il cavolo in linea di principio non si applica agli allergeni, ora l'opinione degli esperti è cambiata al contrario. Oggi gli esperti ritengono che l'allergia ai broccoli sia un fenomeno molto reale e possa svilupparsi sia nei neonati che negli adulti.

Questo perché i broccoli contengono quei composti chimici e organici che possono causare una reazione allergica sia in un adulto che in un bambino. Particolarmente pericolose sono quelle verdure che sono state coltivate artificialmente e assorbite un sacco di sostanze chimiche nocive utilizzate come fertilizzante.
Un altro elemento che può provocare allergie è la proteina. Poiché tutti i composti proteici stessi sono molto pericolosi, il loro uso nell'alimentazione dei bambini è estremamente pericoloso. Il corpo di un bambino debole reagisce negativamente a tutte le proteine ​​e, di conseguenza, è allergico ai broccoli.
I sintomi collaterali della malattia sono segni come diarrea o stitichezza. A volte dopo aver mangiato i broccoli nel bambino, compaiono i primi segni di avvelenamento da nitrati.

Sintomi della malattia

Le allergie ai broccoli possono verificarsi in tempi diversi. Forse l'aspetto dei primi sintomi subito dopo aver mangiato purè di cavolo nel cibo, e forse dopo 5-6 ore. Il pericolo di una tale alimentazione precoce di cavolo è che il vegetale provoca rapidamente lo sviluppo di istamina e quindi provoca sintomi spiacevoli.
I sintomi della malattia possono essere tali manifestazioni:

Se compaiono segni di malattia, consultare immediatamente un medico. In caso di anafilassi o gonfiore, è necessario chiamare un'ambulanza, perché solo questo può salvare il bambino. Lo strumento principale per combattere tali manifestazioni è l'adrenalina e il prednisone. Se il paziente non riceve un'iniezione in modo tempestivo, il risultato della malattia può essere estremamente triste.

Come trattare le allergie?

L'allergia ai broccoli è trattata allo stesso modo di qualsiasi altra reazione simile. La prima azione che i genitori dovrebbero fare è rimuovere completamente la purea di cavolo dalla dieta del bambino. Molto spesso, questo passaggio consente di sbarazzarsi di sintomi spiacevoli, uno che non significa affatto che questo purè di patate debba essere riutilizzato come cibo complementare. Gli esperti raccomandano di iniziare a dare da mangiare ai piccoli broccoli non prima di sei mesi dopo le manifestazioni allergiche.
Nel caso in cui tale effetto non abbia l'effetto desiderato e il bambino abbia ancora sintomi allergici, il medico può prescrivere farmaci come Fenistil o Alleron. I mezzi sono progettati specificamente per i bambini e hanno un lieve effetto sul corpo dei bambini. Naturalmente, anche questi farmaci possono avere una reazione negativa, ma i test di laboratorio hanno dimostrato che, in generale, i farmaci svolgono un lavoro eccellente con il compito.
Certo, non dovresti trattare tu stesso il bambino, dal momento che un simile approccio può solo causare danni. Le complicazioni a volte sono molto più pericolose della stessa malattia. Per evitare questo, è necessario trattare il bambino solo con i mezzi secondo il metodo determinato dal medico curante. È anche necessario escludere le tecniche folcloristiche, perché usano vari componenti naturali, che possono essere essi stessi allergeni.
Un altro punto che ogni madre dovrebbe sapere è che i primi integratori sono somministrati dal quarto mese e dura fino al sesto mese. Tuttavia, anche qui tutto accade individualmente, perché dipende dal tipo di alimentazione del bambino. Naturalmente, la purea di broccoli è anche un prodotto strettamente individuale, e dovrebbe essere somministrato solo su indicazione di un pediatra.
Inoltre, gli allergologi esperti raccomandano alcuni giorni prima della prima poppata di somministrare al bambino antistaminici rigorosamente per il dosaggio, che è prescritto nelle istruzioni. Questo è necessario perché le allergie possono essere non solo broccoli, ma anche altri gruppi alimentari.
Dopo la prima poppata, dovresti fare una pausa in pochi giorni e solo allora introdurre un nuovo prodotto.
Va notato che l'allergia ai broccoli è anche una malattia ereditaria. Se questo fatto è confermato, allora l'unica opzione per sbarazzarsi della malattia è eliminare completamente il cavolo dalla dieta del bambino. È possibile che con l'età l'allergia scompaia, tuttavia, gli studi dimostrano che in almeno il 4% dei pazienti rimane fino alla fine della vita.

Misure preventive

Come misura preventiva, i medici raccomandano alle madri di attenersi alle seguenti regole:

Perché c'è un'allergia ai broccoli nei bambini e come trattarli

Il broccolo è il tipo di cavolo più fortificato. I genitori moderni lo introducono all'esca in anticipo e talvolta iniziano a essere allergici ai broccoli nei neonati. I genitori devono ricordare che tutti gli alimenti dovrebbero essere introdotti solo in consultazione con il pediatra.

Perché sorge?

I broccoli sono molto ricchi di proteine, ferro, acido folico, carotene, calcio... Pertanto, i genitori non possono aspettare di darlo al loro bambino per la prima poppata. Ma con questo vale la pena di essere estremamente attento. Ora c'è la percezione che broccoli e cavolfiori non diano reazioni allergiche, ma non lo è.

Le allergie ai broccoli, sia negli infanti che negli adulti, possono verificarsi a causa dell'intolleranza delle sostanze chimiche e dei minerali contenuti nei prodotti (una delle opzioni per la causa delle allergie è il trattamento chimico delle verdure durante la loro coltivazione e prima della vendita). Nei neonati, l'ipervitaminosi dopo aver mangiato i broccoli può causare una reazione allergica.

Tuttavia, oltre all'ipervitaminosi, le allergie possono essere causate dalle proteine ​​contenute nel cavolo. Qualsiasi proteina è un potente allergene.

Il corpo debole e fragile del bambino determina quasi tutte le proteine ​​come una sostanza pericolosa, e inoltre, l'incapacità di "far fronte" a tutte le vitamine e gli oligoelementi contenuti nei broccoli causa una reazione allergica.

Inoltre, i broccoli (come il cavolfiore) possono causare diarrea o provocare stitichezza (la reazione dipende dal corpo del bambino). Durante i primi pasti, può verificarsi una qualsiasi delle reazioni descritte sopra.

Per i bambini, oltre alle allergie, c'è un serio rischio di avvelenamento con nitrati, che vengono utilizzati nella crescita dei broccoli.

Sintomi di allergia ai broccoli

L'allergia ai cavoli broccoli può manifestarsi in un bambino a diversi intervalli di tempo: da 1-2 minuti a 5-6 ore dopo aver consumato il prodotto. Una reazione allergica si manifesta a causa del rilascio (attivazione) di istamina nell'organismo da parte delle cellule immunitarie.

L'allergia più comune è arrossamento (a volte infiammazione) della pelle, vesciche sulla pelle, prurito, gonfiore.

In genere, questi sintomi allergici non sono pericolosi per la salute del bambino, ma ci sono casi di shock anafilattico (una persona si gonfia, appare un edema di Quincke), che può essere fatale. Pertanto, per qualsiasi manifestazione di allergia, è necessario contattare un pediatra qualificato.

In caso di gravi complicazioni (edema), dovrebbe essere chiamata un'ambulanza.

Trattamento e prevenzione

Le reazioni allergiche ai broccoli sono trattate in modo simile ad altri tipi di allergie. La prima cosa da fare è eliminare i broccoli dalla dieta del bambino. Quello che segue è dare al bambino un farmaco antiallergico (Finistil, Alleron). Se si manifestano allergie, è necessario contattare un pediatra e un allergologo che prescriverà un trattamento (in alcuni casi può essere necessaria la consultazione con un gastroenterologo). Non c'è bisogno di trattare un bambino con metodi popolari, possono essere dannosi.

Per prevenire il verificarsi di reazioni allergiche, è necessario consultare un pediatra e chiarire la composizione e la quantità della prima poppata. I primi supplementi sono introdotti dal quarto al sesto mese (il termine dipende dal tipo di alimentazione del bambino, i redattori possono essere nutriti al quarto o al quinto mese, scienziati naturali - non prima del sesto mese).

Ma c'è una regola popolare: più lungo è il bambino senza alimenti aggiuntivi, meglio è. Prima della prima esca, in 1-2 giorni, dovresti iniziare a dare al bambino un farmaco anti-allergenico (secondo le dosi secondo le istruzioni).

Un antistaminico deve essere somministrato prima del supplemento stesso e il giorno successivo. Di solito, quando i broccoli vengono somministrati per la prima poppata, si consiglia di somministrare 0,5-1 cucchiaino e poi dare al bambino una pausa di 2-3 giorni. Questo determinerà se il bambino è pronto a mangiare cibo pesante e prepara il corpo a riceverlo. Diversi nuovi prodotti non devono essere somministrati immediatamente, è necessario prendere una pausa di 4-5 giorni prima di aggiungere un nuovo prodotto.

Se il bambino ha segni di allergia, si raccomanda di escludere i broccoli dal cibo fino a una (a volte tre anni) di età.

Separatamente, vale la pena notare che l'aumento del rischio di allergia in un bambino può essere nel caso di scarsa eredità (se uno dei genitori e dei nonni era allergico). I pediatri hanno registrato il seguente fatto: quasi il 50% dei bambini di età inferiore ad un anno sperimenta reazioni allergiche a vari stimoli, compreso il cibo. Dopo un anno, il corpo dei bambini diventa più adatto all'ambiente e solo il 20-30% dei bambini mostra segni di allergia. Dopo 3 anni, il corpo del bambino è quasi completamente formato e la percentuale di soggetti allergici è solo dell'1-4% (quasi sempre, questa allergia dura per tutta la vita).

Per prevenire la comparsa di allergia nel bambino sui broccoli, devi agire secondo le seguenti regole:

  1. Devi prendere solo broccoli di alta qualità. Il cavolo dovrebbe avere un ricco colore verde scuro, le macchie nere dovrebbero essere assenti sul cavolo (è marcio), il cavolo non dovrebbe essere giallo chiaro (la perepsela vegetale).
  2. Il bambino dovrebbe essere nutrito solo con cavoli giovani.
  3. I gambi di broccoli non dovrebbero essere marci o consumati.
  4. Quando si acquisiscono broccoli nei mercati, è necessario richiedere ai venditori un certificato da Rospotrebnadzor (o un altro servizio simile per i paesi della CSI).
  5. Conservare i broccoli per bambini in frigorifero per non più di 5 giorni. Conservare il cavolo in un sacchetto aperto o spalmarlo in una ciotola. Non puoi lavare i broccoli molto prima della cottura - l'acqua contribuisce alla decomposizione accelerata del prodotto.
  6. Non dare al bambino broccoli crudi! Poche ore prima del pasto del bambino, lavare a fondo il cavolo, tagliare le "gambe" spesse (steli) e far bollire. Durante la cottura, puoi (facoltativamente) aggiungere un pizzico di sale. Prima di nutrire, raffreddare, filtrare e schiacciare i broccoli bolliti in un piccolo colino (o battere con un frullatore). Promemoria: la prima esca è di 0,5-1 cucchiaino (5-10 grammi). I broccoli rotti devono essere attentamente - il bambino non sa ancora come masticare, e il bambino può soffocare con le restanti particelle grandi. La purea densa e densa deve essere diluita con brodo vegetale o acqua.
  7. Non puoi cucinare i broccoli nel microonde, non puoi perederlo in acqua calda (bollire).

Per dare un gusto migliore ai broccoli, potete aggiungervi: carote grattugiate bollite, patate bollite grattugiate, zucchine bollite. Per gli integratori, non utilizzare prodotti che non sono naturali per la regione (ad esempio, banana, formaggio, ecc.).

Se al bambino viene data una purea preconfezionata (in scatola), è necessario controllare la data di scadenza, dopo aver aperto la lattina, provare la purea a piacere (non rovinata), scaldare la purea per una coppia (ma non nel microonde!). Non dovresti prendere un produttore dubbia di broccoli puri fatti in casa. Tutte le puree prodotte in Russia o nella CSI dovrebbero essere prodotte secondo le norme statali (indicate sull'etichetta) e certificate. Non puoi assumere la prima purea di alimentazione, che contiene più di un vegetale nella sua composizione.

Si consiglia di non dare i broccoli alla prima esca, ma provare a darlo in 1,5-2 mesi dal momento della prima esca.

Non preoccuparti a causa del gusto specifico del vegetale, i bambini di solito non sono schizzinosi.

Se un bambino ha una reazione grave ai broccoli, la prima cosa da fare è comporre "03" e brevemente e indicare chiaramente la situazione. Successivamente, segui le istruzioni del medico prima dell'arrivo della squadra di ambulanza.

Allergia ai broccoli nella foto dei bambini

Reazioni allergiche alle barbabietole

Barbabietola - unica nel suo prodotto di utilità. Ha proprietà toniche, un effetto positivo sul sistema circolatorio. Aiuta a combattere le malattie infettive e le infiammazioni della pelle.

Sfortunatamente, le sostanze contenute nelle barbabietole possono causare allergie. Questo è un evento comune e l'allergia più comune alle barbabietole nei bambini.

Cause e sintomi dell'allergia alla barbabietola

La propensione a qualsiasi tipo di allergia può verificarsi a seguito di anomalie genetiche o cambiamenti ormonali. Per la prima volta anche il feto può essere osservato nel grembo della madre. L'ambiente malsano del bambino, ad esempio, fumare in casa, può aggravare la situazione.

Il risultato del consumo eccessivo di barbabietole da parte di una donna in allattamento può essere un'allergia alle barbabietole nei neonati. Inoltre, questo ortaggio non è raccomandato per scegliere i primi alimenti complementari. È meglio usarlo dopo aver consultato un pediatra e aver condotto test per le allergie. Iniziare a provare questo piatto è meglio dopo gli 8 mesi.

Il consumo eccessivo di prodotti dolci e di altri allergenici aumenta la probabilità di una reazione alle barbabietole.

Allergie alle barbabietole in un bambino manifestate da un'eruzione cutanea sulla pelle, macchie rosse e congestione nasale.

Macchie rosse sul corpo dello scarafaggio

La barbabietola è conosciuta per il suo contenuto di acido ossalico, che influisce negativamente sul corpo. Assorbe bene anche metalli pesanti e radionuclidi. Pertanto, è necessario scegliere con attenzione questa verdura sia per le pappe che per un adulto.

Per ridurre il rischio di malattia non è consigliabile utilizzare barbabietole crude per i bambini di età inferiore ai 10 anni.

Diagnostica e trattamento dell'allergia alle barbabietole

È possibile determinare la presenza della malattia in diversi modi:

  • sopra un graffio sulla pelle della mano metti una goccia di succo di barbabietola e dopo 10-15 minuti osserva la reazione della pelle;
  • viene effettuato un esame venoso del sangue per la presenza di anticorpi, compreso l'allergene della barbabietola;
  • effettuare i test di eliminazione, durante i quali escludere i prodotti di prova dalla dieta.

Se, a seguito di test, viene accertata l'allergia alle barbabietole, l'allergologo prescrive il trattamento.

È necessario escludere immediatamente dalle barbabietole dietetiche e tutti i prodotti contenenti il ​​suo succo. Per eliminare i sintomi che sono già apparsi, prescrivere antistaminici sotto forma di compresse o sciroppi per bambini. Unguenti antiallergici possono essere usati per trattare l'eruzione cutanea.

Rimedi popolari per il trattamento

Se sei allergico alle barbabietole, i sintomi possono essere rimossi con l'aiuto di ricette di medicina tradizionale che aiutano a far fronte alla malattia. Sono abbastanza efficaci, ma devono impiegare molto tempo.

Dalla respirazione nasale difficile aiuterà il decotto dell'equiseto. Un cucchiaino di foglie viene versato con acqua bollente e lasciato in infusione. Bevi questa bevanda al digiuno. Questo aiuterà non solo a rimuovere i segni di allergie, ma aiuterà anche a purificare il corpo dalle tossine dannose. La durata del trattamento è di circa un mese.

Una serie molto utile. Le foglie fermentano, insistono e bevono prima dei pasti. Puoi anche pulire la pelle infiammata. Ha un effetto rassodante e lenitivo. Questa bevanda è raccomandata per l'uso durante tutto l'anno.

Per evitare spiacevoli sintomi durante il consumo di barbabietole, è necessario lavare a fondo il frutto. Poiché la maggior parte delle sostanze nocive si accumulano nella parte superiore del frutto, è meglio tagliare questa parte.

Comincio a dare le barbabietole ai bambini in piccole quantità, osservando attentamente la reazione agli alimenti complementari. Assicurati di far bollire a fondo le verdure prima di servire. E sotto forma di purè di patate, è meglio iniziare a offrire barbabietole insieme ad altri prodotti, dove non sarà più di un terzo dell'intero piatto.

Anche gli adulti hanno bisogno di usare succo di barbabietola appena spremuto con cautela, può irritare le pareti dello stomaco. È meglio usarlo dopo il trattamento termico o lasciarlo riposare per un po '.

Allergie ai broccoli nei bambini e nei neonati

Il cavolo broccolo è considerato uno dei cibi più sicuri e ipoallergenici, quindi è ottimo per coloro che hanno a cuore la loro salute, le diete, così come gli anziani e i bambini.

Inoltre, questo tipo di cavolo è uno dei più "puliti" dai pesticidi e da altre sostanze tossiche degli alimenti vegetali.

Questo vegetale contiene una grande quantità di minerali e vitamine necessari per il corpo (molti broccoli contengono vitamine A, C e K, potassio, zinco, ferro, magnesio e calcio), oltre alle proteine.

E quei rari casi di allergia ai broccoli sono più spesso associati all'alto contenuto di proteine ​​in questo ortaggio.

Si consiglia ai pediatri di introdurre come purè complementare di broccoli di cavolo bollito all'età di 8 mesi e oltre, ma a volte iniziano a dare questo vegetale ai bambini molto prima.

Dal momento che il tratto gastrointestinale dei neonati non è adattato a causa della mancanza degli enzimi necessari per digerire tali alimenti, e anche a causa dell'intolleranza individuale della proteina contenuta in questo vegetale, a volte nei bambini è presente un'allergia ai broccoli. Nei bambini più grandi, una reazione allergica a questo prodotto è molto meno comune.

L'allergene più forte nei broccoli è la proteina. Qualsiasi proteina in sé spesso e in molte cause provoca una violenta reazione del corpo, cosa possiamo dire di questo ortaggio, dove la concentrazione proteica è molto alta. Il sistema immunitario del bambino spesso percepisce questa sostanza come estremamente pericolosa.

In ogni caso, se si decide di aggiungere broccoli alla dieta del bambino, aggiungere prima questo vegetale in quantità molto piccole - un cucchiaino e, naturalmente, non tutti i giorni. Se l'esperimento ha successo, allora sarà possibile aumentare leggermente la "dose" di questo alimento.

sintomi

Allergia ai broccoli

I sintomi di questa malattia si manifestano immediatamente, il più delle volte sotto forma di problemi con la sedia. Il cavolo broccolo contiene una grande quantità di proteine ​​e comprende anche fibre solubili e insolubili. La stessa proteina può causare una reazione allergica, poiché la sua concentrazione è piuttosto alta.

Le fibre solubili possono causare diarrea e insolubili - al contrario, costipazione. Sia l'una che l'altra reazione del corpo del bambino servono come segnale che i broccoli non sono accettabili per questo bambino come cibo complementare. Almeno in questa fase.

Sarà possibile riprovare a dare purè di patate da questo cavolo in età più adulta, quando il corpo del bambino si rafforza.

Oltre alla diarrea e alla costipazione, una reazione allergica a questo prodotto può manifestarsi anche sotto forma di prurito, arrossamento, gonfiore, gonfiore e infiammazioni sul viso, nella zona della bocca e persino nella lingua e nella bocca. Molto raramente, l'assunzione di questo prodotto porta a soffocamento e altri problemi respiratori.

Una tale manifestazione di una reazione allergica può essere molto pericolosa non solo per la salute, ma anche per la vita del bambino. In questo caso, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza.

Come trattare

Se l'organismo ha dato una reazione immediatamente dopo aver dato questo cibo al bambino, quindi immediatamente fermare il bambino per dar loro da mangiare. Elimina completamente i broccoli dalla dieta del bambino. Inoltre, cerca di ridurre al minimo l'assunzione di qualsiasi proteina.

Avrai anche bisogno di consultare un pediatra per un consulto il più presto possibile, e anche di fare degli esami del sangue per determinare se la reazione allergica fosse in realtà ai broccoli o se fosse qualcos'altro. Come sintomi simili possono dare allergie alimentari, nonché problemi con il tratto gastrointestinale.

Il medico prescriverà antistaminici che sono adatti per i bambini, sotto forma di gocce o sciroppo. Assicurati di seguire le istruzioni per il farmaco e il consiglio del medico, quindi il tuo bambino non solo libererà le allergie, ma crescerà anche sano.

Il corpo dei bambini reagisce in modo molto sensibile a qualsiasi innovazione nella dieta, quindi osservate attentamente il vostro bambino quando si tratta di integratori e alimenti per il vostro menu normale, al fine di notare possibili allergie nel tempo.

Consigli generali in questi casi: prima di tutto, eliminare l'allergene, consultare un medico e prendere antistaminici da quelli che sono adatti per un bambino di questa età.

video

Reazione allergica ai broccoli in un bambino

Alcuni genitori di volta in volta devono affrontare un problema come l'allergia ai broccoli che si verifica in un bambino del primo anno di vita. È vero, non tutti sanno cosa fare in una situazione del genere.

Cause di una reazione allergica

Una caratteristica del sistema digestivo di un bambino nel primo anno di vita è l'incapacità di assorbire determinati nutrienti. Ciò è dovuto alla mancanza o alla produzione insufficiente di vari enzimi digestivi. Data questa caratteristica, il foraggio deve essere somministrato con cura e solo in determinati momenti.

Le purea di verdure possono essere aggiunte alla dieta quando il bambino ha 4 mesi. In alcuni casi, la prima introduzione di nuovi prodotti deve essere rinviata, ad esempio, se un bambino ha malattie o caratteristiche di sviluppo. Pertanto, prima di dare al bambino broccoli, è meglio consultare un pediatra.

Inoltre, va notato che i broccoli contengono molte vitamine e minerali. Questo lo rende un prodotto molto utile e allo stesso tempo pericoloso, perché uno qualsiasi dei nutrienti può scatenare una reazione allergica. Inoltre, per la prima volta il mangime introdotto è di per sé un carico abbastanza gravoso sull'apparato digerente del bambino, e se è la fonte di un intero insieme di sostanze biologicamente attive, allora il bambino non sarà facile padroneggiarle tutte in una volta.

Sintomi di allergia ai broccoli

La gravità di una reazione allergica a qualsiasi integratore dipende in gran parte dallo stato del corpo del bambino. Molto spesso i genitori rilevano un'eruzione sulla parte posteriore della testa, sulle guance, sul collo, sui gomiti, sulle ginocchia, sui glutei o sulle pieghe dell'inguine di un bambino. Gli stessi rash possono essere rappresentati dai seguenti elementi morfologici:

  • minuscole bolle con contenuti trasparenti che, seccandosi, lasciano dietro le croste e le zone desquamanti;
  • chiazze piatte di colore rosso cremisi;
  • blister rosa pallido di varie dimensioni, leggermente sollevato sopra la superficie della pelle.

Spesso l'eruzione è accompagnata da prurito, quindi il bambino prova a prudere, diventa irrequieto e perde il suo appetito. Nei casi in cui le allergie ai broccoli sono più gravi, il bambino può avere altri sintomi:

  • frequenti sgabelli verdi;
  • vomito;
  • aumento della temperatura corporea;
  • gonfiore di arti o tessuti molli intorno agli occhi.

I sintomi di allergie possono comparire solo pochi minuti dopo aver mangiato la purea di broccoli, ma più spesso i sintomi si manifestano dopo 2 o 6 ore.

Cosa fare se si è allergici?

Se i sintomi di una reazione allergica sono lievi o moderati, è sufficiente eliminare completamente la purea di broccoli per un po '. Per alleviare il prurito e accelerare la scomparsa delle lesioni sulla pelle, è possibile utilizzare un unguento, crema o gel con effetto anti-allergico.

In caso di allergie gravi, l'edema e la lesione di ampie aree cutanee con eruzione cutanea, è necessaria una consultazione immediata con uno specialista. Di regola, il medico prescrive antistaminici. Per accelerare l'eliminazione dell'allergene dal corpo, lasciare che il bambino beva acqua pulita.

Per ridurre il rischio di sviluppare allergie, i genitori sono invitati a seguire semplici regole.

  1. È necessario introdurre il prikorm in piccole porzioni, iniziando con 5 - 10 grammi.
  2. A causa del fatto che i broccoli sono un prodotto "pesante" per un sistema digestivo immaturo del bambino, sarà meglio se altre verdure meno "pericolose" vengano introdotte nella dieta.
  3. Per facilitare l'assorbimento delle sostanze nutritive, si raccomanda di dare il broccolo separatamente agli altri alimenti.
  4. Inoltre, non includere le purè di patate quotidiane di questo cavolo nel menu del bambino, dovresti fare delle pause di almeno alcuni giorni, permettendo al sistema digestivo di adattarsi.

Bisogna anche prestare attenzione al fatto che dalle purè di verdure confezionate, che vengono vendute nei negozi, l'allergia si verifica più spesso. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che i produttori aggiungono conservanti artificialmente sintetizzati, stabilizzanti o addensanti a tali esche. Pertanto, prima di acquistarlo si consiglia di esaminare l'etichetta: la composizione non deve contenere più di 1-2 ingredienti.

Naturalmente, l'opzione migliore sarebbe il purè di patate fatto in casa da un cavolo accuratamente selezionato e cucinato correttamente.

  1. È necessario dare la preferenza a inflorescenze di colore verde scuro. Cerca di evitare verdure giallastre troppo mature con macchie scure.
  2. Quando si sceglie, prestare attenzione anche agli steli delle infiorescenze: devono essere densi ed elastici.
  3. Solo il cavolo bollito è adatto come cibo complementare, i broccoli crudi non dovrebbero essere dati al bambino.
  4. Prima di schiacciare, i gambi duri delle infiorescenze possono essere rimossi per renderlo più tenero e uniforme.

Non dimenticare la data di scadenza: cavolo, cotto non più di 3 giorni fa, è utilizzabile.

Se le allergie rimangono

Se il supplemento è stato introdotto nel rispetto di tutte le regole e il bambino ha ancora un'allergia, è necessario smettere completamente di usare i broccoli per alcuni mesi. Puoi sostituirlo, per esempio, con il cavolfiore. È relativamente meno probabile che causi reazioni allergiche, in quanto contiene un ordine di grandezza meno proteine, vitamina A, acido ascorbico, tocoferolo e vitamina K.

Dopo il primo anno di vita, la frequenza delle reazioni allergiche diminuisce e, tra i bambini di tre anni, i soggetti allergici sono ancora meno. Ciò è dovuto al fatto che il periodo critico della formazione e dell'adattamento del sistema immunitario del bambino è finito e la reazione negativa a molti stimoli passa. Quindi, dopo un po 'di tempo, puoi ancora offrire il broccolo ai bambini, è molto probabile che non ci saranno conseguenze spiacevoli. Bene, se l'allergia persiste anche in questo caso, si raccomanda di consultare un allergologo per condurre test e test appropriati.

Per Ulteriori Informazioni Sui Tipi Di Allergie