Principale Nei bambini

Allergia all'alcol - segni e sintomi, trattamento congenito o acquisito

Sviluppare un'allergia all'alcool è a predisposizione ereditaria, l'uso di bevande alcoliche di scarsa qualità - i suoi sintomi principali sono macchie sulla pelle, prurito, nausea e vomito, soffocamento. Forme gravi della malattia manifestano shock anafilattico, angioedema, coma. La malattia minaccia il paziente con gravi conseguenze, quindi è molto importante prendere le misure necessarie di trattamento in tempo.

Cos'è l'allergia

Nella medicina moderna, le allergie sono intese come una maggiore sensibilità del sistema immunitario umano agli effetti delle proteine ​​estranee. L'85% della popolazione mondiale soffre di questa malattia in una forma o nell'altra. Le sostanze che scatenano la comparsa dei sintomi negli esseri umani sono chiamate allergeni. L'immunità può trovare cibo, sostanze chimiche, polline delle piante, peli di animali e microbi estranei al corpo.

Gli attacchi allergici possono durare da un paio di minuti a diversi giorni. I sintomi della malattia sono spesso arrossamento, eruzioni cutanee, prurito, starnuti, shock anafilattico, angioedema. Lo sviluppo della malattia può verificarsi lentamente o quasi istantaneamente, rappresentando un serio pericolo per l'uomo. La gravità e il tipo di manifestazione di una reazione allergica dipende dalle caratteristiche genetiche del sistema immunitario.

C'è un'allergia all'alcol

Il corpo di ogni persona produce etanolo in piccole quantità da solo, quindi i medici concordano sul fatto che l'allergia alcolica sia estremamente rara. Ciò è spiegato dalla dimensione troppo piccola della molecola della sostanza. La reazione è formata su impurità che contengono bevande alcoliche. Spesso aggiunto a conservanti di alcol, tinture e aromi, che il corpo percepisce come sostanze potenzialmente pericolose.

Come fa un'allergia all'alcol

Una reazione patologica alla produzione di alcol si manifesta con specifici sintomi o segni caratteristici di altri tipi di allergie. Segnali caratteristici di ipersensibilità all'alcol sono mal di testa, comparsa di macchie rosse in tutto il corpo, rapida intossicazione. Prodotto questi sintomi subito dopo aver bevuto alcolici.

Sintomi comuni

Le manifestazioni cliniche della reazione all'alcol sono diverse, a seconda della sostanza a cui è stata formata l'intolleranza, della sua quantità, dell'età del paziente, della presenza di malattie concomitanti. Gli esperti identificano i seguenti possibili sintomi di allergia alcolica:

  • la comparsa di macchie rosse sul viso e sul corpo;
  • congestione nasale, starnuti;
  • mal di testa;
  • ipertensione, tachicardia;
  • dolore addominale;
  • eruzione cutanea, prurito;
  • gonfiore del viso;
  • coma;
  • shock anafilattico;
  • angioedema;
  • febbre;
  • difficoltà a respirare.

L'allergia ai vari componenti dell'alcool è spesso caratterizzata da manifestazioni cutanee. Esiste una reazione sotto forma di orticaria o dermatite atopica. L'eruzione si diffonde sulla pelle del viso e della parte superiore del torace, accompagnata da prurito. Con la pseudoallergia, le eruzioni cutanee sono spesso localizzate non solo sulle aree del corpo indicate, ma anche sugli arti superiori / inferiori. Si verifica un eritema, un'eruzione orticaria, maculare, bollosa, emorragica o papulare.

angioedema

Una delle più gravi manifestazioni di allergia all'alcol è l'angioedema. Questo fenomeno è caratterizzato da gonfiore delle labbra, mucosa orale, tratto respiratorio, palpebre. I sintomi di gonfiore compaiono anche sui tessuti adiposi sottocutanei del viso e del collo. Il gonfiore è accompagnato da prurito, scolorimento della pelle (arrossamento, blu), soffocamento e una grave condizione generale.

Cause di allergie alcoliche

La vera allergia all'alcol è un evento raro. Si forma quando molecole di etanolo associate alle inclusioni proteina di frumento, malto, lievito, luppolo, che sono spesso parte dell'alcol. Una reazione allergica all'alcol può verificarsi per i seguenti motivi:

  • La presenza nei coloranti di bevande alcoliche, aromi, conservanti o altre impurità che sono irritanti per il sistema immunitario.
  • Predisposizione ereditaria alla malattia
  • C'è intossicazione del corpo a causa del consumo di alcol di bassa qualità.
  • La bevanda alcolica non ha subito la corretta procedura di pulizia.
  • Una persona consuma alcol in quantità incontrollate.

Ogni organismo reagisce individualmente alla presenza di ingredienti estranei in alcune bevande. Una persona è in grado di provare le più forti manifestazioni di allergia, consumando vino o champagne, mentre questi sintomi non appariranno relativamente ai componenti della birra. L'insorgere della malattia è possibile per l'alcol di alta qualità e per l'alcol fatto in casa.

Sulla vodka

Il motivo principale per cui si sviluppa l'allergia alla vodka è il rischio di inclusioni di grano o altri allergeni nella produzione di alcol. Per alcune persone, c'è una reazione, e alcool puro. L'etanolo è il solvente più forte, entra all'interno del corpo, è in grado di aumentare la permeabilità della parete intestinale. Di conseguenza, i residui alimentari non digeriti e altre tossine entrano nel flusso sanguigno.

Inoltre, la causa dei sintomi della reazione, simile alle allergie, diventa spesso intolleranza individuale all'alcol. In questo caso, il fegato di una persona non produce un enzima speciale che scompone l'etanolo in composti più semplici. L'assenza di questo importante processo è percepita dal corpo come avvelenamento e porta a una serie di conseguenze pericolose. Il paziente deve sapere che questa patologia non è trattata con antistaminici.

cognac

Consumare il brandy provoca raramente allergie alimentari. Una reazione pericolosa nella gente che sceglie costose bevande alcoliche di alta qualità di questo tipo può svilupparsi a causa della natura della preparazione di alcol. Il cognac è ​​invecchiato all'interno di botti di rovere. Le proteine ​​di questo albero, che interagiscono con il polline, possono essere l'allergene più forte. Inoltre, la causa potrebbe essere bevande alcoliche di scarsa qualità. I cognac sono spesso forgiati combinando sostanze aromatiche e coloranti con la vodka. Gli additivi chimici provocano una risposta immunitaria aggressiva.

Cognac per alcune categorie di persone può essere un salvataggio da allergie. I tannini che costituiscono la bevanda, aiutano a prevenire un aumento della conduttività delle pareti intestinali e l'ingresso di proteine ​​estranee nel sangue. Pazienti che sono allergici alla vodka o all'alcool etilico puro, ti consiglio spesso di passare all'uso moderato di cognac di alta qualità.

Sul vino

Si possono verificare manifestazioni pericolose di allergie quando si beve alcolici legati ai prodotti della vinificazione. I pesticidi sono utilizzati per ottenere un buon raccolto di uva e altri frutti di bosco. Queste sostanze tossiche sono progettate per proteggere le piante da malattie e parassiti. La presenza nella composizione di pesticidi per bevande alcoliche può causare gravi reazioni allergiche all'organismo.

Nel vino spesso si aggiunge anidride solforosa, che è la sostanza irritante più forte. La sostanza viene spesso utilizzata in tutte le fasi della produzione. In alcuni casi, il biossido di zolfo è in grado di cambiare le molecole di alcol, trasformandolo in un allergene. I vini a buon mercato contengono coloranti, aromi, che provocano l'ingestione del corpo è allergico all'alcol.

Sullo champagne

Le cause dello sviluppo di allergia da champagne sono radicate in fattori simili alla reazione al vino. Conservanti - istamine e solfati vengono aggiunti alla bevanda frizzante. Il primo gruppo è costituito da sostanze coinvolte nel metabolismo. Le fonti di istamine sono additivi aromatici e aromatizzanti. L'anidride solforosa è materia prima lavorata per prevenire la fermentazione precoce e la fermentazione indesiderata.

Sul whisky

Gli esperti considerano il whisky in alcol forte potenzialmente pericoloso. Questa bevanda è multicomponente. Nella composizione del whisky, a seconda del tipo, è possibile la presenza di malto, orzo, frumento, segale e altri ingredienti. Quando combinato con alcol etilico, le proteine ​​di questi componenti entrano rapidamente nel flusso sanguigno, causando una serie di reazioni allergiche. Un'altra ragione è l'invecchiamento in botti di rovere. Il meccanismo di formazione delle reazioni patologiche relative a questo fattore è simile ai prodotti cognac.

Trattamento per allergie alcoliche

Se avete scoperto una forma di allergia all'alcol, non auto-medicare, in quanto questo spesso porta a gravi conseguenze e la morte. Nel caso di un attacco, gli esperti raccomandano di chiamare un'ambulanza, lavare lo stomaco, riducendo gli effetti tossici. L'ulteriore trattamento dovrebbe essere prescritto solo da un allergologo. Non prendete il vostro farmaco antistaminico, perché, insieme all'alcol, possono causare reazioni collaterali indesiderate.

congenito

In caso di allergia all'etanolo ereditaria, il paziente deve eliminare completamente dalla dieta qualsiasi bevanda alcolica e prodotti contenenti questo ingrediente. I sintomi di tale reazione possono essere molto gravi, quindi, una volta rilevati, un'ambulanza dovrebbe essere chiamata urgentemente. Come misura di emergenza, si consiglia di eseguire un lavaggio gastrico per il paziente e somministrare sorbenti (carbone attivo, Polysorb). I farmaci possono contribuire a ridurre gli effetti tossici.

acquistati

Se usi alcol di bassa qualità o alte dosi di alcol, potresti sviluppare allergie acquisite. Se vengono rilevati sintomi, devono essere assunti assorbenti (Smektu, Polysorb, carbone attivo). Questi farmaci aiuteranno a ridurre gli effetti tossici degli allergeni. Insieme alle bevande alcoliche non possono assumere antistaminici. Sono prescritti dai medici dopo aver pulito il corpo e l'esame. Tra i farmaci in questo gruppo sono considerate pillole efficaci per l'allergia all'alcol:

Come fa un'allergia all'alcol e come trattarla

L'alcol è un compagno di lunga data dell'umanità, in questi giorni è diventato pericoloso e crea anche sensazioni spiacevoli per le persone che osservano la misura quando viene consumato e valutano le bevande alcoliche non per un forte effetto intossicante, ma per il gusto e un piacevole effetto rilassante. Questo è attribuito alle allergie, che l'OMS ha riconosciuto come il flagello del 21 ° secolo. Negli ultimi 2 decenni, è passato dalla quinta alla "onorevole" terza posizione nella classifica delle patologie più comuni della popolazione mondiale. Inoltre, tra i più diversi tipi di reazioni allergiche, l'allergia alcolica non è più una meraviglia.

Perché si verificano reazioni allergiche all'alcol?

Come qualsiasi altro tipo di allergia, una reazione allergica all'alcol non si verifica inavvertitamente. Al momento, i trigger - motivi che scatenano una risposta inadeguata del sistema immunitario a sostanze "familiari", includono:

  • degrado ambientale;
  • carichi costantemente elevati;
  • migliorare la qualità della vita;
  • ridurre il numero di malattie infettive trasportate durante l'infanzia;
  • immunità ridotta.

Classificazione degli allergeni allergici all'alcol

I suddetti fattori portano al fatto che assolutamente improvvisamente, e in ogni segmento della vita, il sistema immunitario inizia a percepire certe sostanze come agenti patogeni e, di conseguenza, li attacca. Il numero di tali sostanze - allergeni, aumenta solo ogni anno. I medici allergici usano già la gradazione appropriata, secondo la quale tutte le sostanze responsabili dello sviluppo di una reazione allergica all'alcol appartengono ai gruppi di esoallergeni naturali e artificiali (intrappolati nel corpo dall'esterno).

Qualsiasi bevanda alcolica contiene alcol etilico, che per sua natura molecolare non può essere un allergene separato. Il meccanismo di sviluppo di un'allergia all'alcol è associato a composti organici di terze parti disciolti in queste bevande. Questo è il motivo per cui, nel caso dello sviluppo di allergie che si sono manifestate dopo aver bevuto alcolici, possiamo solo parlare di due modi del suo verificarsi:

  1. Un allergene o aptene classico è una sostanza presente nell'alcol come impurità o traccia. Ciò potrebbe comportare:
    • vera allergia - una risposta immunitaria atipica del corpo a uno o più componenti, da cui la bevanda è preparata o si pone in essa durante il processo di fermentazione;
    • Un tipo di allergia crociata è dovuto alla somiglianza delle molecole proteiche disciolte nell'alcool con altre sostanze che sono già allergizzanti per una determinata persona.
  2. Sotto l'influenza dell'alcool nel tratto intestinale, si verificano tali cambiamenti che in questo momento può verificarsi una nuova reazione allergica ad altre sostanze che sono entrate nel corpo prima o durante il consumo di bevande alcoliche. Secondo le statistiche, l'alcol ha causato allergie alimentari nel 10% dei pazienti.

Va detto separatamente che il consumo di alcol può provocare una esacerbazione di malattie, che nei loro sintomi sono simili alle tipiche reazioni allergiche, ad esempio, asma bronchiale o dermatite di diversa eziologia.

Come riconoscere un'allergia all'alcol

In totale, ci sono due risposte atipiche del corpo alle bevande contenenti alcool metilico in vari gradi: è intolleranza e reazioni allergiche. L'intolleranza all'alcol è una caratteristica genetica di alcune nazioni del nord e dell'Asia, ma può verificarsi in qualsiasi persona, come caratteristica individuale del corpo, ereditata o originata nella prima generazione. L'allergia alle bevande alcoliche, contrariamente all'intolleranza, si verifica spontaneamente e non dipende dall'età, dalla quantità di alcol consumata contemporaneamente e dal "periodo di tempo" in cui si beve.

L'intolleranza all'alcol è una produzione insufficiente dell'enzima AlDh2 e un eccesso di ADH1B, che sono responsabili del metabolismo dell'alcol etilico. Si manifesta alla prima ingestione di qualsiasi liquido o cibo contenente alcool etilico. Questo vale anche per le droghe. Pertanto, le persone scoprono rapidamente una funzione simile. L'intolleranza all'alcol è caratterizzata dai seguenti sintomi, che sono chiamati sindrome flash. Quasi immediatamente, appaiono macchie rosse sul viso e / o sul collo. Se in questo momento non si ferma, allora la temperatura corporea aumenterà e, possibilmente, tutta la pelle diventerà rossa. HR aumenterà e la pressione sanguigna aumenterà. Tutti questi sintomi si verificano sullo sfondo di nausea in costante aumento.

Aumento della pressione sanguigna dopo l'assunzione di alcol

I sintomi di allergia all'alcol, vale a dire il verificarsi di una particolare forma clinica di manifestazioni allergiche, dipendono dal grado di sensibilità all'allergene nel corpo, dalla sua quantità, dalle caratteristiche metaboliche individuali del corpo e dallo stato di salute in un determinato momento. Il più pericoloso, che può concludersi con una rapida morte, sono stati quando una persona inizia a soffocare: la sindrome broncospasica, l'angioedema e lo shock anafilattico. L'allergia all'alcol può causare crisi emolitiche, sviluppare tossicoderma allergico, malattia da siero o trombocitopenia allergica.

Ma di solito, l'allergia all'alcol si manifesta con i seguenti sintomi e segni che possono manifestarsi insieme o separatamente:

  • reazioni immediate - prurito e bruciore in bocca, tosse, naso che cola, occhi lacrimosi, macchie rosse sul viso, orticaria, difficoltà respiratorie, attacchi di dispnea;
  • reazioni ritardate (dopo 3-12 ore) - dolore all'ombelico, mal di testa, eruzione cutanea pruriginosa o dermatite allergica.
Reazione allergica all'alcol

La differenza tra i sintomi di avvelenamento da alcol, intolleranza e allergie può essere trovata qui.

Le allergie alla pelle possono essere una conseguenza sia della risposta immunologica primaria che secondaria - in alcuni casi l'alcol non è la vera causa, ma solo un catalizzatore che innesca vecchi problemi già guariti con una nuova forza.

Nella stragrande maggioranza dei casi, gravi reazioni allergiche dal sistema respiratorio sono causate da vino, champagne e birra, e sono la risposta ai salicilati o ai funghi di lievito.

Cause di allergie a varie bevande alcoliche

Secondo le statistiche europee, i tipi più comuni di reazioni allergiche alle bevande alcoliche sono allergie al vino e allergie alla birra.

In primo luogo, gli "allergenici" sono i vini rossi prodotti in fabbrica e, tra le cause delle reazioni allergiche al vino, alcuni tossicologi emettono biossido di zolfo e pesticidi, che vengono utilizzati per i vigneti. Per altre cause comuni che potrebbero causare un'allergia al vino, leggi qui.

L'allergia alla birra ha una sua storia separata, i cui dettagli possono essere trovati seguendo questo link. E qui, inoltre, notiamo che tra i soggetti allergici "alla birra" il sintomo più frequente è "un sintomo di labbra screpolate".

L'allergia all'alcol puro o alla vodka di alta qualità è teoricamente impossibile. In pratica, se dopo aver consumato una piccola quantità di vodka o alcol, si manifestano manifestazioni e lesioni tossiche, significa che è stato consumato alcool finto contenente impurità e additivi tossici. Più in dettaglio, puoi leggere l'allergia alla vodka qui.

Allergia a cognac, whisky, tequila e rum

Questi distillati popolari raramente causano reazioni allergiche, ma se lo fanno, sono responsabili di un processo tecnologico simile, vale a dire l'invecchiamento di queste bevande in botti di rovere. A proposito, se sei allergico alla tequila, al brandy e al whisky, allora le stesse reazioni allergiche saranno sui rum e sui vini d'annata, che sono anche invecchiati in botti di rovere, ad esempio i vini Massandra. Tale allergia si riferisce a un tipo di allergia crociata.

Tuttavia, l'invecchiamento in botti di rovere può anche servire da protezione contro le allergie alcoliche. Nei casi in cui vi è un'allergia alla vodka, all'inizio si consiglia di provare a passare a questi distillati di alta qualità, in particolare al cognac. I tannini in qualche modo inibiscono la permeabilità delle pareti intestinali e impediscono ai composti proteici non digeriti di entrare nel plasma sanguigno.

Se sei allergico al brandy, prova la seguente raccomandazione. Bevi solo varietà vintage costose. Il cognac è ​​una delle bevande più contraffatte nel nostro mercato. Gli "artigiani" dipingono semplicemente vodka, cannella, vaniglia, altri additivi e coloranti a basso grado, a volte sfogliati, che possono essere la vera causa di allergia.

L'abbondanza di oli fusel nel cognac, nella tequila e nel whiskey non è la causa delle allergie, ma provoca una sbronza più grave, che si sviluppa a causa di un maggiore stress sul fegato. Molti discuteranno. Tuttavia, il fenomeno di una pesante sbornia dopo la vodka e presumibilmente buona "tollerabilità" di whisky, tequila e cognac può essere facilmente spiegato.

Nella nostra tradizione, la vodka - molto non accade, ed è sempre accompagnata da uno spuntino ricco e pesante (per il fegato). La tequila, anche in grandi quantità, viene consumata con il limone, il brandy vintage non viene bevuto e gli spuntini accuratamente selezionati, e il whisky viene raramente mangiato, ma è diluito con ghiaccio o succo di frutta. È questo approccio corretto al consumo di distillati che diventa la chiave della loro buona tollerabilità, e la loro produzione estranea o l'eccellente qualità del cognac domestico di marca diventano una garanzia che praticamente non si verificano reazioni allergiche a queste bevande alcoliche.

Per quanto riguarda l'allergia al rum, prima di tutto, possiamo parlare di una reazione allergica ai salicilati contenuti nella canna da zucchero o nella sua melassa. Tuttavia, gli europei raramente bevono il rum nella sua forma più pura. Nella maggior parte dei casi, il rum è usato come parte integrante dei cocktail, tra cui il Mahito è particolarmente popolare. In questo caso, la menta e i pesticidi trattati con calce o limone possono essere sospettati di allergie.

I salicilati contenuti nelle bacche o nei frutti possono anche essere la causa delle reazioni allergiche alla vodka che vengono distillate da questa materia prima: raki, palenka, grappa, Artsakh, Calvados, grappa, cachaasa. Ma se la frutta o la vodka "colorata" viene prodotta mediante infusione, e quindi la diluizione al grado desiderato, la possibilità di sviluppare allergie aumenta molte volte. Pertanto, le bevande allergiche "forti" includono: pastis, anisette, sambuca, raki, ouzo, assenzio.

Allergia ai liquori

"Ladies 'men" - i liquori, sono prodotti in due modi, in cui è nascosta la possibile ragione per il diverso grado di allergenicità dei liquori.

Un alto grado di sviluppo di allergie è inerente ai liquori prodotti dalla macerazione: bacche, frutta, spezie, radici ed erbe sono invecchiati in alcol o brandy, dopo di che acqua, sciroppo di zucchero o miele, oltre a ingredienti segreti o non classificati secondo una ricetta aziendale, vengono aggiunti alla tintura filtrata. È chiaro che i motivi in ​​questo caso sono il mare, ma il più comune tra questi è l'aromatizzazione dei liquori con olio di mandorle. Secondo e terzo posto si dividono i liquori a base di uova o latte.

I liquori prodotti dalla distillazione delle tinture possono anche causare allergie, ma raramente. Secondo statistiche non ufficiali, il rapporto tra liquori "macerati" e "distillati" è 9: 1.

Allergie vermut

La bevanda alcolica più popolare in questa categoria è considerata il vermouth del marchio italiano Martini. Come altri vini fortificati di questa categoria, è costituito da materiali vinicoli e numerosi componenti, ognuno dei quali può causare lo sviluppo di allergie.

Elenchiamo i componenti allergenici più significativi di qualsiasi vermouth:

  • assenzio;
  • achillea, menta, cannella, sambuco nero, noce moscata, cardamomo;
  • agrumi;
  • uva.

Oggi, quando un gran numero di persone soffrono di allergie stagionali e di rinite allergica per tutto l'anno, gli amanti del vermut non sono dolci. A causa della prevalenza tra i componenti di assenzio alpino, la cui quota è del 50%, l'uso del martini diventa rischioso e imprevedibile nei suoi risultati.

Sfatare i miti sulla necessità di una merenda ricca e di "gradi crescenti"

L'asserzione secondo cui gli snack caldi e grassi in qualche modo livellano gli effetti dell'alcol viene respinta dai narcologi moderni. Il cibo abbondante contribuisce a non abbassare, ma a ritardare gli effetti dell'alcol etilico sul corpo e lo sviluppo di una sbronza (!) Più pesante. Ai pericolosi "compagni" di alcol oggi attribuiti a snack e funghi speziati, soprattutto lamellari.

Inoltre, è l'antipasto, e talvolta le bevande non alcoliche: succhi, bibite, composte, latte, sono le cause di una reazione allergica quando si beve alcolici. Il fatto è che sotto l'influenza dell'alcol etilico, l'attività epatica diminuisce e la permeabilità tissutale delle pareti intestinali aumenta. Per questo motivo, le unità proteiche non completamente digerite, che, in assenza di alcool, non possono penetrare fisicamente nel sangue, entrano nel sangue. Questi composti diventano la causa delle manifestazioni, che di fatto saranno un tipo di allergia alimentare.

Come ridurre il rischio di una reazione allergica all'alcol

Oggi, ci sono le seguenti raccomandazioni che aiuteranno l'organismo a far fronte al carico di alcol e a ridurre il rischio di sviluppare allergie:

  1. Se sai che ci sarà uno spuntino ricco alla prossima festa, in anticipo (60-40 minuti), bevi una tazza di caffè e un cocktail di gin e tonico fatto in casa, non "pronto" contenente chinino. Dopo 15 minuti, prendi una pillola Mezim-forte, Wobenzym o Creon, ma non Festal.
  2. Bere bevande come cognac (brandy) o tequila richiede una mancanza o uno spuntino minimo di frutta.
  3. Anche il whisky è meglio non mangiare. Ma in caso di "necessità", il whisky può essere combinato, a seconda della varietà, con formaggi, frutti di mare, cioccolato, biscotti e dessert alla frutta.
  4. Snack crauti alla vodka.
  5. Stranamente, ma lo snack ideale per la birra è anche crauti.
  6. Preferisci piatti a base di verdure e frutta succosa. Ben provato - mele, limoni, fragole, anguria. Le migliori bevande sono tonico (!), Succhi naturali, tè verde e una bevanda di denti di leone o camomilla.
  7. Se possibile, non combinare alcolici con caffè, latte e bevande gassate dolci.
  8. Non combinare mai vino, champagne, brandy e altre bevande alcoliche a base di uva con bacche d'uva fresche.

Per quanto riguarda la convinzione che durante il consumo di bevande alcoliche varie si debba rispettare il principio di "aumentare il livello", allora dal punto di vista della fisiologia, tale mito non è confermato. Così come la convinzione inglese che la vodka dovrebbe essere bevuta esclusivamente prima della birra.

Non fa differenza se le bevande vengono miscelate durante la serata "gradualmente" o bevande alcoliche sono bevute. Tale miscelazione aumenta il carico sul fegato di un ordine di grandezza. Allo stesso tempo, se la quantità di alcol consumata e consumata è significativa, il rischio di sviluppare allergie aumenta molte volte e la definizione di "colpevole" è quasi impossibile.

Pronto soccorso in caso di allergia all'alcol

Non dovresti scherzare con l'allergia alcolica, dal momento che ci sono casi noti di decessi verificatisi tra 30 minuti e fino a 3 ore dopo aver bevuto alcolici. Pertanto, se le prime reazioni a una bevanda sono violazioni della respirazione e / o gonfiore del viso, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza. Quindi somministrare alla vittima una doppia dose di qualsiasi sorbente. Se è così, applica l'anti-asma
In caso di perdita di conoscenza, è necessario gettare la vittima su un lato e assicurarsi che le vie aeree siano chiare.

Sollievo delle reazioni allergiche all'alcol

Se le manifestazioni allergiche non sono associate all'insufficienza respiratoria, è necessario aderire al seguente schema di assistenza:

  1. Lavare lo stomaco, preferibilmente in un modo "doppio" - lavando, assorbendo sorbente (enterosgel, carbone attivo, atoxyl, polysorb), 10 minuti di attesa e poi ri-lavaggio.
  2. Dare un diuretico disponibile e qualsiasi farmaco antistaminico, ad esempio, Acrivastina, Loratadina, Chloropyramine, Allertek.
  3. Attendere 20-30 minuti e bere di nuovo il sorbente. Se durante questo periodo la manifestazione delle reazioni allergiche non si è abbassata, nel caso del Prednisolone, si deve effettuare un'iniezione al tasso di 2,3 ml per 1 kg di peso.
  4. Se un'ora dopo il tentativo di sollievo di un attacco allergico, i suoi sintomi non diminuivano, dovresti andare immediatamente da un allergologo, e quando i sintomi aumentano e, soprattutto, quando ci sono segni di problemi respiratori, quando la persona inizia a soffocare, chiami immediatamente un'ambulanza.

Allertek: farmaci per allergie all'alcol

Trattamento e prevenzione delle allergie alcoliche

Le pillole di allergia per l'alcol, tuttavia, così come da altre allergie, non sono ancora state inventate. Il trattamento delle reazioni allergiche secondo i metodi di immunoterapia specifica e autolinfocitoterapia richiede molto tempo, è un tipo di trattamento piuttosto costoso, che potrebbe non portare al risultato desiderato. Bene, l'assunzione di farmaci correlati agli antagonisti dei recettori dei leucotrieni e agli stabilizzatori della membrana dei mastociti dà risultati positivi solo nella fase di prevenzione dell'asma bronchiale.

Oggi, il metodo principale per trattare qualsiasi allergia è eliminare il contatto con l'allergene. Pertanto, per recuperare l'allergia alcolica è abbastanza semplice, soprattutto perché le reazioni allergiche non si verificano a tutti i tipi di alcol allo stesso tempo.

Le principali misure per la prevenzione delle allergie all'alcol sono contenute nelle seguenti raccomandazioni:

  • osservare la misura;
  • dare la preferenza a costosi marchi di bevande "monocomponenti";
  • non mescolare diversi tipi di alcol;
  • ridurre al minimo la quantità e la varietà di snack e bevande analcoliche.

E in conclusione, dovrebbe essere sottolineato che l'assunzione di antistaminici o assorbenti prima di assumere bevande alcoliche non ti salverà dalle allergie all'alcol. Inoltre, una combinazione di compresse di alcol, ormoni e / o antistaminici, comprese le gocce di vasocostrittore, che sono utilizzate per alleviare i sintomi allergici, avrà un ulteriore effetto tossico sul fegato, sul pancreas, sulle ghiandole surrenali e sulla milza e gli antistaminici di prima generazione aumenteranno in modo imprevedibile il tuo effetto sedativo.

Allergia all'alcol

Allergia - risposta inadeguata del corpo a varie sostanze. Si verifica quando si ri-contattare l'allergene. Ci sono varie forme di questa patologia e una di queste è un'allergia all'alcol.

In questo caso, la reazione si verifica dopo aver bevuto alcolici. Se si verifica una malattia, si consiglia di rinunciare all'uso di alcol o consultare un medico per prescrivere un trattamento. Ignorare il problema può portare a conseguenze imprevedibili e disastrose.

Quali bevande possono causare una reazione allergica

Secondo gli esperti, un'allergia alla vodka e all'alcool compare solo se nella bevanda sono presenti vari additivi. L'etanolo stesso non può provocare il verificarsi di una reazione, poiché l'organismo stesso lo sintetizza in piccole quantità.

Su questa base, gli immunologi hanno concluso che non vi è alcuna reazione all'alcol nella sua forma pura. Per questo motivo, gli esperti ritengono che coloranti, conservanti o aromi causino la reazione.

Cosa accadrebbe se la reazione all'alcol fosse ancora in corso? In questo caso, con sintomi pronunciati, è necessario consultare un medico per evitare lo sviluppo di complicazioni.

Grain Spirits, Birre, Ale, Whisky

L'allergia all'alcol non appare da sola, se è l'etanolo nella sua forma pura. Molte bevande alcoliche sono fatte sulla base del grano. Orzo, mais, segale, grano, riso e altri cereali simili sono usati per produrre alcol.

Raramente causano la comparsa di patologie. Tuttavia, molte persone hanno spesso una reazione atipica del corpo dopo aver bevuto birra e birra, e queste bevande sono fatte sulla base di segale e orzo. L'intero punto qui non è l'integratore di cereali, ma il lievito, che sono allergeni.

Per quanto riguarda il whisky, che è anche fatto sulla base di orzo, allora ecco la reazione che si verifica esattamente sul grano. Questo è vero nel caso in cui si tratta di bere di qualità.

Se la reazione all'orzo non era stata precedentemente osservata, allora, molto probabilmente, veniva usato il falso whisky. In questo caso, le allergie sono apparse su coloranti, stabilizzanti e altri additivi.

Anche il riso causa raramente una risposta atipica. Per questo motivo, il sake non è incluso nel numero di bevande allergizzanti. Questo vale anche per Bourbon. La base della sua preparazione è il mais, che non è incluso nell'elenco dei prodotti che causano allergie.

Il cereale più allergenico è il grano. Bevande alcoliche come la vodka, il whisky e la vodka sono fatti da esso. Dopo averli usati, può verificarsi una reazione atipica del corpo.

Se c'è un'eruzione cutanea da alcol o qualsiasi altra eruzione cutanea, allora dovresti consultare un medico. Qualsiasi attività indipendente, in particolare l'uso di droghe in combinazione con bevande alcoliche, può innescare il verificarsi di complicanze.

Alcol di frutta e alle erbe

Il più delle volte dalla frutta per la preparazione di bevande alcoliche si usa l'uva. Viene utilizzato per la produzione di vino, oltre al brandy e al brandy. Uva e acquavite Tra tutte le bevande elencate, il più allergenico è il vino.

Ciò è dovuto al fatto che la materia prima per essa è sottoposta alla minima elaborazione. Per il resto dell'alcol dalle uve, il succo del frutto è più duro. Per questo motivo, il brandy e il brandy raramente provocano allergie.

Le allergie per conservare il vino si verificano più spesso che a casa. Ciò è dovuto al fatto che per l'alcol industriale usano non solo materie prime naturali, ma anche numerosi coloranti e aromi.

Per preparare bevande alcoliche di bassa qualità, l'uva non viene generalmente utilizzata, sostituendola con alcol e additivi diluiti. Questo spiega il fatto che c'è un'eruzione cutanea dopo l'alcol o altre manifestazioni di allergie.

Tuttavia, il più allergenico non è vino d'uva e frutta e bevande alcoliche a base di erbe. Ciò è dovuto al fatto che contengono numerosi additivi. Il più allergenico è il vermouth. Ecco la sua composizione:

Ognuna di queste componenti può innescare lo sviluppo di allergie, ma il più delle volte la reazione è causata da assenzio.

Oltre al vermouth, le allergie spesso provocano l'uso di alcolici. La composizione di questa bevanda include succhi di frutta e bacche naturali, aromi artificiali e conservanti, spezie, erbe e radici.

Ogni componente di per sé può provocare un'allergia e la loro combinazione aumenta il rischio di una reazione più volte.

L'assenzio è un'altra bevanda a base di assenzio. Questo provoca una reazione allergica a questa bevanda. Altri componenti della bevanda:

Wormwood provoca non solo una reazione allergica, ma influenza anche negativamente lo stato del sistema nervoso.

Alcool vegetale

La tequila è una parte di queste bevande alcoliche, poiché il succo di agave e il rum prodotto sulla base della canna da zucchero sono coinvolti nella produzione di questa bevanda. L'allergia all'alcol dopo aver mangiato questi prodotti è molto rara.

Allergie ai sintomi di alcol

L'allergia all'alcol ha i seguenti sintomi:

  • arrossamento del viso e degli arti superiori subito dopo aver bevuto bevande alcoliche;
  • gonfiore dei tessuti molli del viso, degli arti superiori e inferiori;
  • una sensazione di costrizione della testa;
  • aumento della temperatura;
  • gocce di pressione sanguigna;
  • nausea accompagnata da vomito;
  • disturbi allo stomaco e all'intestino;
  • attacchi d'asma;
  • rinite;
  • tachicardia.

I sintomi di allergie all'alcol non possono verificarsi immediatamente. Ci sono stati casi in cui la patologia è progredita per molti anni e il paziente non ha indovinato la malattia.

A volte le persone semplicemente non prestano attenzione che c'è stata un'allergia all'alcol. I sintomi cancellano per un'indisposizione temporanea. Questo è pericoloso perché dopo l'uso successivo di bevande alcoliche possono verificarsi shock anafilattico o angioedema. Entrambe le condizioni minacciano non solo la salute, ma anche la vita umana.

Anche l'allergia all'alcol ha sintomi specifici:

  1. macchie di tinta rossa che sporgono in tutto il corpo;
  2. eritema agli arti inferiori, accompagnato da prurito e gonfiore dei tessuti molli;
  3. intossicazione rapida;
  4. mal di testa acuto.

Se le bevande alcoliche sono preparate sulla base di cereali e le allergie si verificano proprio su questi componenti, allora appariranno i sintomi:

  1. ansia senza causa;
  2. disturbo intestinale;
  3. mal di testa;
  4. sbalzi d'umore.

In questa condizione, si osserva anche uno squilibrio ormonale.

Poiché la domanda se c'è un'allergia all'alcol, gli esperti danno una risposta positiva, quindi se i sintomi insorgono, è necessario rinunciare a bere bevande alcoliche e consultare un medico.

Allergia o intossicazione

Se dopo aver bevuto alcol ci sono state conseguenze negative, non significa la presenza di una reazione allergica. L'intossicazione ha sintomi simili. Tuttavia, questi problemi sono diversi l'uno dall'altro.

  • volto gonfio tinta rosso-bluastra;
  • gonfiore dei tessuti molli degli occhi;
  • odore sgradevole dalla bocca;
  • eruzione di tonalità rosso-viola;
  • perdita di orientamento nello spazio.

L'allergia alcolica provoca l'apparizione di un'eruzione cutanea, che ha caratteristiche caratteristiche:

  • appare immediatamente dopo aver bevuto delle parti della bevanda;
  • provoca disagio;
  • Non appare sempre, ma solo dopo aver bevuto alcolici con una composizione speciale;
  • appare indipendentemente dalla quantità di alcol consumato e dalla durata della festa.

Allergia ad alcol e asma

Le persone che soffrono di asma sono spesso allergiche all'alcol. Ciò è dovuto alla maggiore sensibilità del corpo a qualsiasi allergeni.

Se la composizione delle bevande alcoliche include sostanze che sono patogeni comuni della patologia, il corpo reagirà bruscamente al loro uso.

Mancanza di respiro e soffocamento: è così che l'allergia all'alcol si manifesta nell'asma. La mancanza di cure mediche tempestive e qualificate può portare a tristi conseguenze.

Allergia alcolica dei bambini

La patologia può verificarsi fin dall'infanzia. Non sembra dovuto al fatto che al bambino vengano somministrate bevande alcoliche, ma se è allattato al seno e la madre ha bevuto alcol poco prima dell'alimentazione.

Una reazione atipica può verificarsi anche a causa dell'uso di farmaci, preparati sulla base dell'alcool, della madre che allatta o del bambino.

I sintomi di un'allergia all'alcol in questo caso saranno i seguenti:

  • nausea accompagnata da vomito;
  • sgabello sconvolto;
  • sindrome del dolore addominale;
  • arrossamento, desquamazione, prurito e secchezza dell'epidermide.

L'alcol può anche causare anafilassi e angioedema. In caso di qualsiasi sintomo, è necessario mostrare il bambino a uno specialista.

Reazioni allergiche dopo la gravidanza

Patologia può verificarsi in una donna dopo il parto. Al momento della gravidanza, la futura mamma è costretta ad abbandonare il consumo di bevande alcoliche, poiché il loro uso può influire negativamente sulla salute e sullo sviluppo del bambino.

La ristrutturazione del sistema immunitario si verifica anche durante questo periodo. Dopo la consegna, potrebbe rimanere in una forma modificata e non tornare al suo stato originale.

A questo proposito, ci possono essere reazioni atipiche del corpo all'uso di determinati prodotti, incluso l'alcol.

Se c'è un'allergia all'alcol dopo il parto, dopo il suo consumo possono verificarsi macchie rosse sull'epidermide e altri sintomi caratteristici.

Reazioni allergiche dopo la codifica

Spesso, dopo la codifica, si verifica una reazione allergica all'alcol. Molto spesso, la patologia non appare a causa di un malfunzionamento del sistema immunitario, ma per ragioni psicologiche. Se una persona era disgustata dall'alcool con l'aiuto dell'ipnosi, allora questo potrebbe essere depositato nella sua mente fino alla fine della sua vita.

Nel caso in cui la codifica sia stata effettuata con l'aiuto di droghe, allora l'allergia alcolica è causata da questi farmaci. Il corpo non risponderà più all'alcol solo dopo aver pulito da questi fondi.

Diagnosi e trattamento delle allergie alcoliche

Se si verifica questo problema, si consiglia di contattare un allergologo. Il medico prescriverà gli studi necessari per comprendere la causa della malattia. Sulla base dei test cutanei e dell'esame generale, lo specialista sarà in grado di determinare che cosa scateni l'insorgenza di una reazione atipica.

Rifiutarsi di bere alcolici è il modo più sicuro per curare le allergie alcoliche. Puoi anche usare l'alcol, che non causa la reazione del corpo. Se si osserva un'allergia alla vodka, allora puoi usare il brandy. Esistono altri metodi per sbarazzarsi della patologia.

Metodi medici

Il trattamento per l'allergia alcolica si basa sull'uso di antistaminici. I medici di solito prescrivono Zyrtec, Loratadin, Tavegil e altri farmaci simili. La soprastinosi è prescritta al paziente solo in assenza di attacchi di mancanza di respiro e soffocamento.

Se è necessario eliminare segni di patologia cutanea, si consiglia di utilizzare unguenti antistaminici. Non è possibile utilizzare prodotti a base di ormoni, perché in combinazione con l'alcol può verificarsi una reazione imprevedibile del corpo.

Se sei allergico alle bevande alcoliche, puoi eliminare i sintomi con l'aiuto di assorbenti. Questi includono carbone attivo, polisorb e altri farmaci simili.

Metodi popolari

Eliminare l'allergia all'alcol aiuterà i metodi popolari. Sbarazzarsi dei sintomi della patologia aiuterà i decotti delle piante medicinali. Questi includono camomilla, menta piperita, corda, achillea e salvia. I mezzi sono raccomandati per uso orale ed esternamente.

Gli allergeni possono anche essere rimossi dal corpo usando le seguenti bevande:

  • decotto a base di rosa canina;
  • succo di verdura;
  • acqua;
  • tè senza zucchero aggiunto.

Dopo il verificarsi della reazione si raccomanda anche di mangiare stretto.

Salute del fegato e allergia all'alcol

L'allergia all'alcol può essere una conseguenza della malattia del fegato? I medici danno una risposta positiva a questa domanda. Il fegato è un organo interno in cui vengono trattate tutte le sostanze tossiche, comprese le bevande alcoliche.

Se funziona male, porta all'accumulo di tossine nel sangue. Di conseguenza, si verifica una reazione immunitaria acuta e compare un'allergia all'alcol.

Un segno di alcolismo è epatite epatica. Questa patologia può scatenare l'insorgere di allergie. Per liberarsi da una reazione atipica in questo caso, è necessario riprendersi dall'epatite.

Nel video, gli esperti ti spiegano in che modo i sintomi possono rivelare la patologia e come affrontarla.

Foto di eruzione allergica da alcol

Di seguito sono foto delle manifestazioni di patologia. Dimostrano chiaramente quali sono i sintomi della malattia.

Edema di Quincke durante l'allergia alcolica

Se, dopo aver bevuto bevande alcoliche, è comparsa una reazione atipica del corpo, si raccomanda di interrompere la festa e consultare un medico il prima possibile. Se non si identifica l'allergene e non si risolve il problema, questo può avere conseguenze disastrose.

Allergia all'alcol: sintomi, segni e trattamento

Tutti hanno sperimentato le tristi conseguenze del bere alcolici almeno una volta nella vita. Viso gonfio rosso, stomaco turbato, aumento della formazione di gas, sonnolenza e indifferenza, o, al contrario, agitazione e ansia senza causa, e al mattino i postumi della sbornia sono tutti segni di avvelenamento da alcol. O allergie?

Come fa un'allergia all'alcol

La causa di un'allergia è un malfunzionamento del sistema immunitario quando una sostanza innocua viene riconosciuta dall'organismo come dannosa. Per combattere il presunto nemico, il sistema immunitario umano inizia a produrre anticorpi che, entrando in contatto con una sostanza estranea, emettono potenti composti chimici. Il loro eccesso provoca sintomi allergici.

L'allergia all'alcol nella sua forma pura è molto rara e le cause del suo verificarsi non sono state finora identificate. Il corpo umano stesso produce costantemente piccole quantità di alcol (in media, il sangue di solito contiene da 0,01 a 0,03 mg), quindi l'insorgere di un'allergia all'alcol sembra particolarmente strano. Solo 1 ml di alcol puro (equivalente a 10 ml di vino o un sorso di birra) può causare reazioni allergiche in persone con allergie alcoliche o addirittura mortali. La situazione può essere complicata dal fatto che per molte persone i test allergologici per l'alcol danno una risposta negativa, ma sono positivi per i prodotti di decadimento di etanolo - acetaldeide e acido acetico.

Tuttavia, le reazioni allergiche sono molto più spesso causate dai componenti che compongono le bevande alcoliche, siano esse la materia prima da cui viene prodotta la bevanda, o in seguito gli additivi - aromi, chiarificanti, addensanti, conservanti. Tutti questi prodotti possono contribuire allo sviluppo di allergie, anche insensibili alla gente dell'alcol. L'allergia acquisita all'alcool o i suoi ingredienti costitutivi possono verificarsi in qualsiasi momento durante la vita di una persona.

Quali sono i sintomi di allergia all'alcol

In caso di vere reazioni alcoliche o allergiche alle sostanze contenute nella bevanda, anche una piccola quantità di alcol può causare sintomi, anche shock anafilattico, che costituisce una minaccia per la vita umana. I sintomi di un'allergia all'alcol possono includere:

  • macchie rosse sul viso, prurito alla pelle del viso, labbra, naso
  • congiuntivite allergica, prurito, aumento della lacrimazione
  • naso chiuso, tosse rauca, mancanza di respiro
  • gonfiore del viso, della gola o di altre parti del corpo
  • eruzione cutanea grave, eczema
  • mal di stomaco, crampi, nausea, vomito, diarrea
  • vertigini, perdita di coscienza

A volte l'alcol porta ad un peggioramento dei sintomi nelle persone con orticaria. Fortunatamente, le eruzioni cutanee causate dal contatto fisico con una sostanza irritante sono molto rare. Nelle persone che soffrono di asma bronchiale, l'alcol può causare complicanze, tosse, mancanza di respiro, fino all'ostruzione bronchiale. L'alcol può anche aggravare i sintomi di altre allergie alimentari e persino portare a shock anafilattico.

Forti bevande alcoliche possono provocare una reazione allergica agli alimenti che una persona potrebbe mangiare prima senza conseguenze. Questo perché l'alcol aumenta la capacità del sistema digestivo di assorbire i nutrienti che entrano nel corpo. Un esempio è un'allergia comune alla carne di pollame, che una persona ha consumato bevande alcoliche.

Se una persona osserva i sintomi sopra riportati dopo aver bevuto bevande alcoliche, si raccomanda di consultare un medico. Se ignori i sintomi allergici e non vengono trattati, la reazione allergica all'irritante può diventare sempre più grave o addirittura fatale.

Intolleranza allergia o alcol

A volte capita che il disagio causato dal consumo di alcol - macchie rosse sulla pelle del viso, crampi allo stomaco, mal di testa, nausea, vomito, battito cardiaco accelerato - siano causati non dalle allergie, ma dall'intolleranza individuale.
La differenza è che nelle allergie, il sistema immunitario di una persona reagisce all'alcol o ad una sostanza che fa parte di una bevanda alcolica. E con l'intolleranza all'alcol etilico, il sistema digerente non è in grado di affrontare l'alcol ingerito. Questo accade quando il corpo non può produrre un enzima speciale che aiuta ad abbattere e assimilare alcune sostanze. Ad esempio, le persone dall'Asia non lavorano bene per il gene responsabile della conversione dell'alcol in acetaldeide e quindi in acido acetico. Di conseguenza, una grande quantità di acetaldeide può accumularsi nel corpo, che provoca i sintomi di cui sopra.

Intolleranza all'istamina

L'istamina è una sostanza chimica prodotta dal corpo umano. Può anche essere trovato in molti alimenti e bevande, specialmente quelli fermentati. La sua concentrazione è particolarmente elevata in formaggi stagionati, carne affumicata, crauti, vino e birra.
Di solito, il corpo umano produce un enzima chiamato diammina ossidasi per abbattere l'istamina. Tuttavia, se il corpo non è in grado di produrre la quantità necessaria, l'istamina inizia ad accumularsi, il che porta allo sviluppo di sintomi simili ai sintomi allergici - arrossamento della pelle, prurito, naso chiuso, dolore addominale e diarrea.

Intolleranza al solfito

Alcune persone hanno un'intolleranza individuale o una speciale sensibilità ai solfiti. Questi composti vengono spesso aggiunti al vino e alla birra per limitare la fermentazione o come conservante. L'idrosolfito di potassio (E228) o il pirosolfito di potassio (E224) sono comunemente usati nell'industria alimentare. Spesso reazioni simili alle reazioni allergiche possono essere causate da una sostanza legata al solfito, anidride solforosa (E220).

megakaryoblastoma

In alcuni casi (per fortuna, molto rari), il dolore del bere alcol può essere causato da una malattia oncologica - linfogranulomatosi o linfoma di Hodgkin. Questo tipo di cancro colpisce il sistema linfatico. Di norma, i linfonodi ingrossati nella malattia di Hodgkin non fanno male, ma per ragioni non ancora comprese, in rari casi, dopo aver bevuto alcolici, una persona può provare dolore.

Diagnosi di allergia ad alcol

Se dopo aver assunto bevande alcoliche si notano i sintomi sopra descritti, si consiglia di consultare un medico. A seconda di loro, il medico di medicina generale può indirizzarti a un allergologo per identificare le cause di allergie.
Molto probabilmente, il medico farà le seguenti domande:

  • Quali sintomi alcolici causano i sintomi?
  • Quali sono i sintomi?
  • Quando hai iniziato a sperimentare qualcosa di simile?
  • Hai parenti che soffrono di allergie?
  • Hai altre malattie e, se sì, quali?

Molto probabilmente, se si sospetta un'allergia all'alcol o sostanze nella composizione di bevande alcoliche, si consiglia al paziente di sottoporsi a test per le allergie. Il tipo più comune di test sono i test della pelle, in cui una piccola quantità di un possibile allergene verrà applicata a una puntura o ad una pelle graffiata con uno strumento medico speciale. È inoltre possibile utilizzare un esame del sangue per i suoi antigeni e anticorpi.

Se non è possibile determinare lo stimolo in questo modo, in alcuni casi il medico può offrire di bere una piccola quantità della sostanza sospettata di essere allergica. In tal modo, controllerà attentamente la risposta del paziente.

I test allergologici vengono sempre eseguiti in un ambiente medico - a volte solo essi possono causare una reazione allergica grave.

Allergia al vino

L'allergia più comune è il vino rosso. Una reazione allergica può essere scatenata da uno degli ingredienti che compongono la bevanda alcolica o dalle materie prime utilizzate (ad esempio, le uve di una certa varietà). Si ritiene inoltre che altri componenti del vino non-etanolo (ad esempio i sottoprodotti della fermentazione che trasformano il succo d'uva in vino), così come gli additivi che sono necessari per conferire al vino la giusta consistenza, il gusto e l'aroma, possono anche essere la causa. Le allergie all'alcol possono anche essere causate da muffe, che si formano sul tappo di una bottiglia di vino.

Materia prima Le uve da cui è stato fatto il vino possono anche causare una reazione allergica. Oltre alle sostanze in esso contenute, le allergie possono anche essere causate dalla lavorazione dell'uva prima della raccolta, ad esempio con anidride solforosa in caso di malattie delle piante fungine.

Sottoprodotti della fermentazione del succo d'uva, come l'istamina. Il suo contenuto nel vino varia a seconda del tipo e del tipo di bevanda (ad esempio, nei vini rossi è più che nel bianco, e in shiraz è più che nel cabernet).

Conservanti. Circa un terzo delle persone con asma lamentano di sentirsi male dopo aver assunto piccole dosi di alcol. Il motivo è il sodio pirosolfato (E223), che è stato usato come conservante sin dai tempi degli antichi romani. Dopo aver consumato le bevande che lo contengono, molti pazienti affetti da asma soffrono di convulsioni. Di norma, il pirosolfato di sodio è più nel vino bianco che nel rosso e meno in bottiglia che nel vino barile. Sono stati inoltre venduti vini con un basso contenuto di pirosolfato di sodio, anche se è improbabile che le persone con un'elevata sensibilità ai composti dello zolfo possano persino usarli. Inoltre, per aumentare la durata di conservazione, vengono spesso aggiunti al vino altri composti dello zolfo, che possono provocare un attacco asmatico, e in soggetti estremamente sensibili portano addirittura a shock anafilattico. Il benzoato di sodio (E211) può anche causare orticaria e complicare la respirazione nell'asma.

Colori alimentari La tartrazina (E102) è usata per dare al vino una tonalità dorata. Questa sostanza è altamente allergizzante e può causare eruzioni cutanee e attacchi di asma.

Dolcificanti. Spesso vengono aggiunti allo champagne a buon mercato per mascherare i difetti del vino.

Proteine. Bianchi d'uovo o frutti di mare sono spesso usati per cambiare la trasparenza di una bevanda. Sebbene questi prodotti siano di per sé in grado di provocare allergie, non è chiaro se possano provocare una reazione allergica dopo essere stati utilizzati come chiarificatori a causa del contenuto estremamente basso nel prodotto finito.

Allergia alla birra

La frequenza della diffusione delle allergie è la seconda dopo il vino. Sembrerebbe che l'ingrediente principale della birra sia l'acqua, da dove provengono le allergie? Tuttavia, la bevanda contiene molte sostanze, a causa delle quali potrebbe esserci un'allergia alla birra.

Malto (orzo, grano, segale, mais) o mais, riso, patate, usati per fermentare birre a basso costo con enzimi. Le allergie più comuni causano composti proteici contenuti in loro. L'ultima tendenza della moda - la birra senza glutine a base di sorgo - può anche provocare una reazione allergica con sensibilità individuale a questo cereale.

Il luppolo è pericoloso in caso di intolleranza individuale.

Lievito di birra Sebbene il loro contenuto nel prodotto finito sia basso, possono causare reazioni allergiche.

Istamina. Generalmente è meno nella birra che nel vino rosso, ma la quantità disponibile è abbastanza capace di provocare una reazione allergica o intolleranza.

Aromi e aromi (estratti di coriandolo, scorza d'arancia, frutta e bacche). Di regola, quasi completamente trasformati nella produzione della bevanda, ma le loro tracce residue possono anche causare allergie.

Conservanti, compresi solfiti, potassio e benzoati di calcio (E212, E213). Rispetto alla birra in bottiglia nel barile, più conservanti.

Illuminanti (acido tannico e altri tannini alimentari). Pericoloso con sensibilità individuale ai tannini.

Allergia alla vodka

Si ritiene che la vodka tra le bevande alcoliche causi le reazioni meno allergiche. Il suo ingrediente principale è l'alcol etilico, diluito con acqua. Se la vodka è di alta qualità, non ci sono praticamente altri ingredienti in essa. Eventuali allergeni presenti nei materiali vegetali vengono rimossi già nella fase di purificazione del prodotto. Un'altra cosa è se la vodka è aromatizzata o poco costosa - quindi la persona che lo utilizza può sviluppare un'allergia a sostanze aromatizzanti, chiarificanti, oli fusel e altre impurità. Componenti di altissima qualità, ovviamente, in costose vodka premium e premium premium.

Allergia al cognac

Il cognac è ​​una forte bevanda alcolica a base di uva. La causa principale delle allergie nell'uso di brandy - composti solforati, usati come conservanti, e l'istamina sorti durante la fermentazione delle materie prime dell'uva. Sebbene i tannini nel brandy riducano la permeabilità delle pareti intestinali, riducendo così l'effetto causato dall'alcol, solo loro possono causare allergie. Se si utilizza alcool di bassa qualità, si possono verificare allergie su molte impurità: aromi, coloranti, oli fusel e così via.

Allergia all'alcol

Si ritiene che non possa insorgere un'allergia pura all'alcol etilico. Tuttavia, è impossibile bere alcol puro al 96% - se consumato per via orale, provoca ustioni alle mucose. Pertanto, bere alcol è diluito, e solo questi additivi e possono causare allergie. La situazione è complicata dal fatto che l'alcol etilico è un solvente eccellente; La sostanza può essere impercettibile a occhio nudo, ma può comunque causare allergie.

Come sbarazzarsi di un'allergia all'alcol

Purtroppo, finalmente e completamente sbarazzarsi di allergie non può. Ma è possibile alleviare i suoi sintomi e prevenire il verificarsi di reazioni allergiche che minacciano la vita e la salute. Se sei allergico all'alcol in quanto tale, l'unico modo per evitare l'insorgenza e l'accumulo di sintomi è l'astinenza totale. Anche una piccola quantità di esso può causare una grave reazione allergica.

Le persone con allergia alcolica "vera" dovrebbero ricordare che l'alcol fa parte di molti prodotti finiti. Questi includono bevande gassate, sughi pronti, sottaceti, anche passata di pomodoro. I frutti troppo maturi possono iniziare a fermentare e l'alcol prodotto è sufficiente per scatenare una reazione allergica. Alcune medicine, come lo sciroppo per la tosse, contengono anche alcol, che viene aggiunto per preservare la consistenza liquida del medicinale. I pasti pronti nei ristoranti e nei caffè possono essere preparati con l'aggiunta di alcol.

Tuttavia, il più delle volte l'immagine non è così cupa. Se le allergie sono causate solo da determinati tipi o varietà di bevande, o una combinazione di esse con un certo tipo di cibo, allora è possibile utilizzare un tipo diverso o passare a un'altra bevanda (ad esempio, dalla birra al vino). Si consiglia di consultare prima un medico.

Con una piccola reazione all'alcol, gli antistaminici assunti per via orale sono sufficienti per il trattamento, così come i rimedi da banco per alleviare i sintomi (ad esempio unguenti curativi e antidolorifici per il prurito, risciacqui nasofaringei con decotto di camomilla o soluzione salina, ecc.). Nei casi più gravi, è necessario indossare costantemente un braccialetto medico e in ogni caso avere almeno un autoiniettore con adrenalina. Dopo l'uso di adrenalina dovrebbe consultare immediatamente un medico.

Per Ulteriori Informazioni Sui Tipi Di Allergie