Principale Trattamento

Allergia all'acquario: miti, sintomi e trattamento

Esistono molti tipi di reazioni allergiche che possono essere definite insolite ed estremamente rare. Una di queste varietà è un'allergia all'acquario e ai suoi abitanti. Cos'è questa allergia, quali sono i sintomi e come viene condotta la cura?

Potrebbe esserci un'allergia all'acquario?

L'allergia all'acquario stesso e l'allergia ai pesci d'acquario non spiegano correttamente l'eziologia della malattia. L'aspetto di una reazione allergica al vetro pulito è impossibile, proprio come l'allergia al pesce stesso, con cui la persona non è in contatto, è impossibile. La spiegazione dei sintomi in questo caso è uno: l'allergia si verifica a causa del contatto con sostanze contenute nell'ambiente, nelle immediate vicinanze dell'acquario o come risultato del contatto con il cibo.

L'allergia al pesce è la causa più comune di una reazione allergica tra i proprietari di acquari. Di norma, gli allergeni sono contenuti nei mangimi contenenti dafnie e gammarus. Questi piccoli crostacei che molti pesci si nutrono in natura possono contenere composti proteici che sono potenziali allergeni. Entrando nei polmoni di una persona, la polvere da cibo secco schiacciato provoca attacchi allergici.

In rari casi, può verificarsi una reazione allergica al fungo dovuta alla mancanza di cure adeguate per l'acquario. Tuttavia, in questo caso, non c'è alcuna allergia ai pesci d'acquario - per prevenire una reazione allergica, sarà sufficiente pulire a fondo le superfici su cui è apparso il fungo.

I sintomi di allergia acquario

I sintomi di allergia ai pesci d'acquario non differiscono dai sintomi caratteristici delle reazioni allergiche del tipo respiratorio. Una persona può avvertire mancanza di respiro, tosse secca, respiro accelerato, forte secrezione dal naso e congestione, irritazione delle mucose del rinofaringe e della gola. In alcuni casi, possibili manifestazioni cutanee di allergia sotto forma di eruzioni cutanee, dermatiti e prurito.

Di norma, i sintomi non compaiono a contatto con l'acquario o quando si trova in una stanza allergica. Nota che le allergie al pesce possono apparire per altri motivi: per determinare le cause esatte delle allergie e dei metodi di trattamento appropriati, dovresti consultare un medico.

Trattamento dell'allergia al pesce

Se sei allergico al cibo per pesci o il tuo bambino è allergico al pesce d'acquario, il trattamento migliore sarà quello di eliminare l'allergene prima per prevenire ulteriori reazioni allergiche.

Si raccomanda di sostituire il mangime per pesci secchi con alimenti naturali o con caratteristiche simili che non contengano crostacei. Inoltre, nutrire il pesce è meglio coinvolgere una persona che non ha allergie.

Per il trattamento delle allergie si consiglia di utilizzare antistaminici prescritti da un medico. A seconda dell'età, dello stato di allergia, della storia e di una serie di altri fattori, il medico prescriverà i mezzi più efficaci e sicuri, che possono rapidamente eliminare i sintomi locali e generali. Di norma, gli antistaminici standard sono usati per trattare questo tipo di allergia, come Suprastin, Claritin, Zyrtec e altri farmaci che hanno un effetto complesso.

Allergia ai pesci d'acquario

Come possono i pesci d'acquario causare allergie?

Dalla lana di gatto, devi camminare con il cane, e vuoi tornare a casa e alleviare lo stress, guardando qualcosa di vivo. "Compra un acquario con pesci", molti psicologi ti diranno, "sono molto rilassanti, utili per i bambini e semplicemente belli".

Ma cosa fare se dopo aver acquisito te o tuo figlio era allergico al pesce d'acquario?

Sembrerebbe - perché prendere un'allergia per pescare? Carine, belle creature, come vediamo nella foto qui sotto. Non solo non c'è lana, ma anche loro sono sempre dietro la parete di vetro, non c'è contatto con la persona. Alla fine, una persona allergica è una persona normale e vuole un animale domestico. Ma quando si prende cura di un acquario, c'è il contatto con il cibo. L'allergia di oggi è una malattia molto comune e, se il corpo è impostato per cercare "nemici" nel mondo, può anche succedere con il cibo per pesci.

E 'possibile ottenere allergie pesce?

I medici sono convinti che non si dovrebbe rischiare così tanto se hai già un'allergia a qualcosa. Puoi comprare un altro problema sulla tua testa. Ci sono diversi motivi:
1. Il cibo per pesci è un allergene serio.
2. Non solo i pesci vivono in un acquario, i funghi crescono sulle sue pareti, che, se colpiscono il corpo umano, possono anche provocare una reazione allergica.
3. È possibile "guadagnare" un'infezione del carattere pustoloso (specialmente se si prende molto cura dell'acquario). Dal momento che le allergie hanno scarsa immunità.
4. Esiste il rischio di comparsa di salmonella nell'acquario, che è pericoloso per i bambini.
In generale, se qualcuno della famiglia è allergico, è meglio astenersi dall'acquistare un acquario con il pesce, anche se questa non è una controindicazione definitiva.

Sintomi della malattia

Stranamente, la reazione negativa del corpo agli alimenti per pesci si manifesta nello stesso stile di gatti, cani, polvere. I sintomi sono i seguenti:
- lacrimazione;
- rinite (naso che cola, starnuti, congestione);
- tosse, respiro sibilante, difficoltà respiratorie;
- mal di gola;
- Shock anafilattico;
- arrossamento, eruzione cutanea (nei bambini sotto forma di diatesi, guarda la foto sotto);


- dermatite atopica natura.

Perché i sintomi orribili derivano da pesci innocenti? Ci sono diversi motivi

Cause di allergie

Cibo per pesci

Il cibo per pesci viene spesso prodotto sotto forma di miscele secche di composizione proteica (vedi foto sotto).

Prima di piovere, sono macinati e ora questa stessa polvere si deposita sulle mucose e provoca allergie (il cibo più pericoloso prodotto da dafnia e gammarus). Cioè, le proteine ​​portano a una reazione allergica, come nel caso di altre fonti di questo disturbo. Cosa fare? Puoi sostituire il feed con un feed live più sicuro. Lui, ovviamente, è più costoso e non è abbastanza memorizzato. Ma tutta la famiglia sarà più tranquilla. Un altro consiglio è quello di nutrire il pesce, indossare guanti e una maschera sul viso.

Muffa e funghi

Naturalmente, un acquario è acqua, l'acqua è umidità e l'umidità è il mezzo preferito di muffe e funghi. Evitare i problemi con loro aiuta a pulire in modo costante e settimanale il fondo, i muri, i ciottoli e così via e la sostituzione dell'acqua.
Inizia la pulizia dovrebbe essere dalle pareti dell'acquario. Scraper magnetici e antisettici diventeranno "amici" sia per te che per i pesci che non devono spostarsi dalla tua famiglia. Non è necessario abbassare la mano nell'acqua. Guidi una parte del dispositivo lungo la parete esterna e l'altra parte del raschiatore magnetico si muove lungo l'interno.
Il fondo dell'acquario deve essere disposto con ciottoli anziché con sabbia (più dannosi si accumulano nella sabbia ed è più difficile da pulire). Utilizzare un sifone per la pulizia, non è necessario toccare l'acqua durante l'applicazione.
Il prossimo passo è la pulizia del filtro. Devi farlo con attenzione, pulendo ogni dettaglio e usando strumenti speciali. Assicurati di disinfettare l'acquario, ad esempio, blu di metilene, è sicuro per i pesci (l'acqua, tuttavia, sarà blu). Un altro buon metodo per disinfettare è la lampada UV.


Ricorda, settimanalmente devi aggiornare il 15% dell'acqua nell'acquario.

Trattamento allergico

Quindi, esaminiamo i punti, che cosa fare se voi o il vostro bambino siete allergici alle creature carine mostrate nella foto sopra.
1. Iniziamo con lo standard: rimuovi la fonte di allergie. Nel nostro caso, questo è cibo. Dovremo esaminare attentamente i tipi di mangime per i pesci e scegliere quello che può essere usato dalle allergie. In nessun caso asciutto, è possibile nei granuli, che non hanno bisogno di essere macinati (se non hanno dafnia e gammarus), il miglior cibo vivo (plancton congelato, per esempio).
2. Indossare guanti e maschere quando si nutrono i pesci.
3. L'allergia è meglio non toccare l'acquario. Lascia che il membro della famiglia, per chi è sicuro, nutrisca e si prenda cura di lui. Guarda il pesce è utile a tutti.
4. Vai dal dottore. Per eliminare i sintomi molto probabilmente avrai bisogno di tempo per usare i farmaci antistaminici. O forse qualcos'altro sarà prescritto (ad esempio, farmaci per l'asma, se l'allergia è grave).
5. Esiste una tale procedura: la desensibilizzazione. Non è possibile per tutti. Ma molto efficace. Consiste nell'introduzione di minuscole porzioni di allergeni. Questo fa sì che il corpo produca autonomamente anticorpi che, in caso di contatto con un allergene in futuro, non consentiranno lo sviluppo di una reazione negativa. La durata del corso dipende dalle caratteristiche dell'allergia e dell'organismo: da alcune settimane a diversi mesi.
6. Quando si verificano allergie nei bambini, è imperativo visitare un pediatra.
In generale, non dovresti aver paura di ogni pesce se sei allergico al cibo. Anche se il bambino è allergico. Se sono soddisfatte determinate condizioni, in particolare chi soffre di allergia in grassetto può tenere un acquario in casa (escluse le forme più gravi di allergia). La cosa principale è nutrire il pesce con il cibo giusto e con molta attenzione, oltre a essere costantemente monitorato dal medico.

Come far fronte alle allergie ai pesci d'acquario

L'allergia all'acquario si trova raramente negli amanti del pesce, ma per qualche motivo è spesso associata a queste creature acquatiche.

Infatti, una reazione allergica non si verifica sul pesce stesso, ma in misura maggiore è un'allergia al cibo utilizzato per loro.

In misura minore - sull'assegnazione di spore di pesce e di muffa, se la cura dell'acquario non è approfondita, che penetra nell'aria attraverso il sistema di aerazione.

Il più delle volte è l'allergia da contatto, quando l'allergene penetra sulla pelle, meno spesso - entra nell'organismo attraverso goccioline trasportate dall'aria attraverso l'aria inalata.

L'allergia ai pesci d'acquario non esiste da sola, dal momento che non esiste un contatto diretto con loro.

motivi

Le allergie ai mangimi per pesci sono la causa più comune di una reazione allergica.

  • Va ricordato che non tutti gli alimenti complementari possono causare una reazione negativa, gli allergeni si trovano solo in alcuni tipi di mangimi per pesci, specialmente in quello che contiene dafnia o gammarus.
  • Il cibo per pesci secco è il più allergenico. Questi sono crostacei schiacciati schiacciati in polvere, che attraverso le mani cadono sulla pelle del viso e nel tratto respiratorio.

Se hai un'allergia quando usi cibo per pesci secco, esamina attentamente la sua composizione sulla confezione e poi sostituiscila con un'altra che non ha gammarus e dafnidi tra i suoi componenti.

La soluzione migliore sarebbe quella di sostituire il cibo secco con cibo vivo, poiché è il più sicuro in termini di presenza di allergeni. E i benefici per gli abitanti dell'acquario da tale cibo saranno molto di più.

Se si preferisce ancora il cibo secco pronto per l'uso, scegliere granulato. È fatto sotto forma di granuli più grandi che non possono penetrare nel tratto respiratorio, così da ridurre la probabilità di una reazione allergica.

È inoltre possibile consultare il venditore del negozio di animali, che può consigliare il cibo di pesce più sicuro.

In ogni caso, per evitare che l'allergia dell'acquario vi eviti, nutrite i vostri animali domestici, indossate prima un respiratore e guanti.

  • Un'altra causa di allergia tra i proprietari di acquari è la presenza di muffe, le cui spore spesso causano una reazione allergica. In condizioni di elevata umidità, si formano spesso, specialmente se non si seguono tutte le necessarie regole di cura.

Le muffe possono apparire sotto forma di placca sulle pareti e sul fondo dell'acquario, quindi dovrebbe essere lavato periodicamente. Si consiglia di coprire il fondo con ciottoli, non di sabbia, poiché le pietre possono essere facilmente lavate e anche bollite se necessario.

sintomi

L'allergia all'acquario, o meglio al cibo e alle spore della muffa, si manifesta molto spesso con i seguenti sintomi:

  • arrossamento degli occhi;
  • aumento della lacrimazione;
  • starnuti frequenti;
  • prurito al naso;
  • congestione nasale;
  • Rinorrea (abbondante secrezione nasale);
  • eruzioni cutanee e arrossamenti;
  • tosse secca prolungata;
  • irritazione della mucosa della gola e del naso;
  • mal di gola;
  • difficoltà a respirare, mancanza di respiro;
  • dermatite atopica;
  • asma.

Se questi sintomi si verificano, si dovrebbe sempre consultare un medico e iniziare il trattamento delle allergie il più presto possibile.

trattamento

  • La prima cosa che deve essere fatta quando si verifica un'allergia quando entra in contatto con un acquario è sostituire il mangime per pesci con uno più sicuro. Non dovrebbe contenere crostacei come la dafnia o il gammario.
  • È necessario dare la preferenza al cibo secco sotto forma di granuli o compresse o passare al cibo vivo. Tenere il cibo nel pesce ben chiuso e sigillato per evitare il contatto con l'aria.
  • Inoltre, la decisione corretta sarebbe quella di imporre l'obbligo di nutrire il pesce su qualcun altro che non è affetto da questa allergia.
  • Assicurati di visitare un allergologo o un immunologo che prescriverà un antistaminico appropriato per te. Al giorno d'oggi, gli antistaminici di seconda o terza generazione, che sono i più sicuri per la salute, sono principalmente prescritti.

Tra i più efficaci sono considerati come "Claritin", "Erius", "Zyrtec" e altri, che sono disponibili in forma di compresse o sotto forma di gocce.

Ad esempio, le gocce antiallergiche "Zyrtec" possono essere utilizzate per adulti e bambini da sei mesi, il loro dosaggio dipende dall'età e dalle condizioni dei malati e solo il medico può prescrivere la dose esatta e il metodo di utilizzo.

  1. Per i bambini fino a un anno, la dose massima è di 2,5 mg del farmaco una volta al giorno, per i bambini fino a due anni, è possibile aumentare il numero di usi fino a due volte al giorno, i bambini dai 2 ai 6 anni hanno una dose giornaliera massima di 5 mg e può essere somministrato come una volta., quindi essere diviso in due fasi.
  2. Per i bambini sopra i 6 anni e gli adulti, la dose giornaliera di Zirtek è di 10 mg (questo è 20 gocce).

Reazione allergica ai pesci d'acquario

Potrebbe esserci un'allergia al pesce d'acquario?

Anche se gli amanti dei pesci alle prime armi sentono spesso la possibilità di allergia ai pesci d'acquario, infatti, non sono gli animali domestici a causare le reazioni dolorose, ma alcuni tipi di cibo per loro.

Daphnia e gammarus sono principalmente irritanti. Queste specie di piccoli crostacei si riproducono facilmente e rapidamente, il che causa un prezzo basso per questo oggetto da foraggio.

A sua volta, il prezzo basso attrae acquariofili inesperti ed è per loro il fattore decisivo durante la pianificazione della dieta.

A causa della sua consistenza polverosa, il cibo a basso costo inevitabilmente arriva sulla pelle umana, irritando le mucose. Pertanto, il pesce stesso non è un fattore che provoca la malattia, il che significa che questo tipo di malattia dovrebbe essere chiamato un'allergia al cibo per pesci.

Sintomi della malattia

Quindi, uno o l'altro sintomo di allergia ai pesci d'acquario è in realtà una reazione del corpo alla polvere formata da crostacei essiccati, che può manifestarsi sotto forma di vari segni, tra cui:

  • rash cutaneo;
  • arrossamento;
  • attacchi d'asma;
  • irritazione delle mucose.

E anche se nessuna di queste reazioni comporta il rischio di un esito letale, eruzioni cutanee ricorrenti, prurito, graffi e difficoltà respiratorie compromettono significativamente la qualità della vita e lo stato psico-emotivo del proprietario dell'acquario.

diagnostica

Poiché nessun sintomo della malattia in esame è unico, la diagnosi finale può essere effettuata solo da uno specialista qualificato. Ad esempio, un segno come un'eruzione cutanea è caratteristico della rosolia, della varicella, della scabbia e dell'irritazione delle membrane mucose può essere un sintomo di un'allergia al pioppo o al polline di pioppo. Un attacco allergico può anche essere una reazione alla saliva o al pelo degli animali domestici. In un modo o nell'altro, solo il possesso di test allergologici da parte di uno specialista esperto dà fiducia nella correttezza della diagnosi. A proposito, uno dei criteri con cui si può giudicare la competenza di un medico è la consapevolezza dell'inesattezza del termine "allergia al pesce".

trattamento

L'ipersensibilità al cibo per i pesci, come qualsiasi altra allergia, richiede le seguenti misure: eliminazione dei fattori che provocano reazioni patologiche, uso di antistaminici e desensibilizzazione (quest'ultimo è auspicabile ma non necessario).

Eliminazione degli allergeni

L'allergia al pesce in un acquario viene trattata in modo abbastanza semplice: è sufficiente modificare il feed. Sostituendo i crostacei essiccati con miscele di mangime migliori e, di conseguenza, costose, questa è l'unica via d'uscita possibile da questa situazione: né eliminare il pesce, né i guanti di gomma, né una benda di garza aiuteranno finalmente a risolvere il problema.

antistaminici

L'elenco principale di farmaci consigliati per coloro che sono allergici al cibo per pesci di solito include le seguenti compresse:

Inoltre, un allergologo può raccomandare pomate antistaminiche come Advantan o Elocom. Come terapia aggiuntiva, possono essere prescritti farmaci correlati agli enterosorbenti, ad esempio, Smecta, Sorbex, ecc.

Tutti questi farmaci dovrebbero essere assunti rigorosamente sulla raccomandazione di uno specialista. Particolare cautela è importante nel trattamento dei bambini: se un adulto tollera relativamente facilmente gli effetti dei farmaci ormonali, gli effetti collaterali degli antistaminici possono essere pericolosi per un bambino.

iposensibilizzazione

In alcuni casi, il medico può raccomandare una serie di misure come la desensibilizzazione. L'essenza del metodo è di far cambiare al corpo del paziente la soglia di sensibilità all'oggetto che causa la reazione patologica.

Per fare ciò, al paziente vengono inizialmente somministrati allergeni in piccole quantità, ma gradualmente aumentano le dosi. Di conseguenza, la reattività del corpo cambia - si verifica lo sviluppo della desensibilizzazione. Il corso del trattamento può durare da uno a diversi mesi (il periodo dipende dalla gravità delle condizioni del paziente).

Il problema principale con questo tipo di immunoterapia è che potrebbe esserci il rischio di anafilassi.

Alimentazione e cura per gli acquari con allergie

Come è già chiaro, mangimi a basso prezzo da dafnia e gammarus sono un'opzione inaccettabile per un buon acquariofilo per una serie di motivi:

  1. I crostacei secchi sono allergeni.
  2. Il cibo costituito esclusivamente da dafnie o gammarus non è bilanciato e influisce negativamente sulla salute del pesce.
  3. Cibo economico inquina l'acqua e intasa il filtro dell'acquario.

Oltre all'opinione erronea che il pesce stesso possa essere un allergene, esiste un altro malinteso abbastanza comune, ovvero che il fattore che provoca attacchi di asma è un acquario.

Di per sé, un serbatoio con un sistema di supporto vitale non è solo un habitat per pesci e un oggetto estetico, ma funge anche da umidificatore, che è anche utile per gli asmatici.

Pertanto, le preoccupazioni sulla manifestazione di reazioni immunologiche dovute alla presenza di un acquario nell'appartamento sono infondate.

Naturalmente, tutto ciò non annulla la necessità di effettuare periodicamente la pulizia in acquario e monitorare la pulizia dell'acqua.

Esistono diverse regole importanti per il mantenimento dell'igiene che gli amanti dei pesci inesperti non sanno o dimenticano:

  1. È necessario pulire l'acquario e pulire i filtri almeno una volta ogni dieci giorni.
  2. La procedura di pulizia facilita notevolmente l'uso di un raschietto magnetico: questo dispositivo elimina efficacemente le più piccole particelle di polvere.
  3. Il posto migliore per mantenere il pesce è una stanza luminosa e ben ventilata.

Mangime ipoallergenico

Coloro che desiderano trovare un'alternativa ai mangimi economici possono essere consigliati a prestare attenzione ai prodotti delle aziende tedesche. Oggi non è difficile trovare prodotti Sera e Tetra di alta qualità sugli scaffali dei negozi di animali. Il cibo presentato nell'assortimento di questi marchi è ipoallergenico per l'uomo e benefico per la pesca. Ci sono intere linee di miscele di mangimi sotto forma di compresse, granuli e scaglie, destinati a una varietà di abitanti dell'acquario (guppy, pesci rossi, ciclidi, ecc.).

Esistono analoghi economici dei prodotti delle aziende "Sera" e "Tetra" - alimenti prodotti da aziende del Sud-Est asiatico. Tuttavia, la loro qualità è inferiore all'originale: tali miscele sono immagazzinate in condizioni peggiori (possono sgretolarsi fortemente, quindi, formano polvere nel tempo) e non hanno un alto valore nutrizionale e componenti equilibrati. L'alternativa alla sostituzione delle miscele secche è l'alimentazione viva e congelata (bloodworm, plancton, ecc.).

Allergia ai pesci d'acquario

Se un membro della famiglia è incline all'atopia in casa, gli animali domestici dovrebbero essere cauti. Tutti conoscono i problemi di allergia in relazione ai capelli di cani e gatti. Tuttavia, la comunicazione con gli animali domestici porta molta gioia. I genitori di uscita vedono che per un bambino puoi comprare un acquario. L'allergia ai pesci d'acquario è esclusa, quindi, per la maggior parte, la ragione di madri e padri. Ma parlarne con assoluta certezza è impossibile. Ci sono molte persone al mondo che sono allergiche all'acqua...

Cause di allergie quando si tiene un acquario in una casa

L'allergia al pesce è possibile. Alcuni pazienti hanno abbastanza odore di pesce per i medici per eseguire la rianimazione per salvare una persona. Ma una tale reazione è rara.

L'allergene forte è considerato cibo per pesci secco. È fatto da piccoli crostacei essiccati. La maggior parte dei pesci d'acquario si nutrono di crostacei con dafnie, gammarus. Acari e funghi microscopici sono infiammati nel guscio crostaceo secco crostaceo, che provoca le manifestazioni cliniche della malattia nei soggetti allergici.

I resti di cibo secco nell'acquario marciscono rapidamente e rovinano l'acqua. Il pesce affamato può deglutire non avere il tempo di assorbire il cibo secco. Si gonfia nell'intestino dei pesci, causando indigestione. Pertanto, prima di nutrirsi, si raccomanda di strofinare il cibo secco sulla polvere: piccole particelle si bagnano rapidamente, vengono mangiate con impazienza dai pesci e facilmente digerite. Polvere dai mangimi, caduta sulle membrane mucose o nelle vie respiratorie e causa una reazione allergica.

Un eccellente substrato per la propagazione della muffa è il suolo umido oi residui di cibo nell'acquario. La muffa è una delle sostanze irritanti comuni per le persone inclini alle allergie. L'evaporazione dell'acqua inquinata, che non cambia per molto tempo, può anche provocare lacrimazione allergica o altri sintomi. Gli aeroallergeni fanno sì che il sistema immunitario risponda.

Gli stimoli possono essere i componenti biologici del mangime, il suo costituente.

La risposta del sistema immunitario è causata da lumache che vivono in un acquario. Il muco di alcune specie di lumache contiene elementi biologici che provocano atopia.

Manifestazioni cliniche di atopia

I sintomi di una reazione allergica sono diversi. Dipende da come l'allergene è entrato nel corpo umano, dalla sua concentrazione, dalle caratteristiche individuali dell'organismo, dalla presenza di malattie concomitanti. Potresti riscontrare un singolo sintomo o una combinazione di diversi. Le principali reazioni cliniche del corpo a pescare in un acquario:

  • lacrimazione,
  • occhio rosso,
  • naso che cola, congestione nasale, starnuti,
  • tosse secca prolungata,
  • attacchi d'asma
  • diversi tipi di eruzione cutanea: piccole eruzioni cutanee, vesciche come una bruciatura da ortiche,
    gonfiore,
  • aumento della temperatura corporea.

Queste manifestazioni suggeriscono la presenza di una malattia associata ad allergie. Può essere la rinite allergica, la rinocongiuntivite, l'orticaria, la dermatite atopica, l'asma bronchiale. Se si verificano questi sintomi clinici, è necessario consultare un medico. Queste malattie sono allergiche impegnate, immunologo.

Rimozione dei sintomi clinici di allergia

Se compaiono segni di atopia, specialmente in un bambino, dovresti consultare un medico. Le allergie sono molto diverse. Ci sono molti farmaci per questa malattia nel mercato farmaceutico: antistaminici bloccanti di azione rapida e lenta di diverse generazioni, creme e unguenti esterni locali. Ognuno di essi ha le sue indicazioni per l'uso, pro e contro, effetti collaterali. Non sperimentare da solo.

Come alternativa al trattamento farmacologico, può essere preso in considerazione un metodo di immunoterapia specifico allergene (ASIT). Colpisce il decorso naturale della malattia e contribuisce all'effetto a lungo termine dopo la fine del corso. L'essenza del metodo consiste nel trattamento con un allergene in una dose crescente.

ASIT è l'unico metodo di trattamento delle malattie allergiche, che influenza direttamente la causa e il meccanismo della malattia, provoca lo sviluppo di tolleranza per l'allergene e riduce la gravità dei sintomi.

Prevenzione di una reazione allergica quando si prende cura del pesce

In caso di allergia al pesce d'acquario, l'apparizione dei suoi primi sintomi, la prima regola per le persone che soffrono di atopia è di escludere il contatto con una sostanza irritante. Guardare i pesci d'acquario protegge dall'insonnia, aiuta ad abbassare la pressione sanguigna e allevia i nervi. Se la questione della separazione con gli abitanti dell'acquario non è discussa, allora è importante eseguire un massimo di misure per eliminare il contatto di allergie con sostanze irritanti.

1. Sostituire il cibo secco con gli altri tipi. Ci sono molte opzioni per l'alimentazione oltre alle miscele secche:

  • liquido,
  • sotto forma di patatine, compresse, granuli, wafer, bacchette, gelatina, scaglie,
  • vivere,
  • cibo vivo congelato.

2. Per escludere il contatto del paziente con il mangime: conservare in un contenitore ben chiuso, nutrire il pesce in assenza di una persona allergica e ventilare la stanza dopo averlo alimentato.

3. Se sei allergico agli abitanti dell'acquario, è sufficiente prevenire il contatto diretto con il pesce: non partecipare all'acquisto, pescare dall'acqua, trapiantare. È possibile osservare le vite degli animali domestici dietro il vetro.

4. Coprire un piccolo laghetto artificiale con un coperchio.

5. Rimuovere l'acquario dalla stanza in cui la persona allergica trascorre la maggior parte del tempo.

6. Mantenere pulito l'acquario, spesso (ogni settimana) pulirlo: pulire a fondo il vetro, lavare / trattare gli articoli per la cura dell'acquario con soluzioni disinfettanti. Per prendersi cura del vetro è conveniente usare diversi raschietti: magnetici, con una maniglia, fatti in casa - una spugna, una carta di plastica non necessaria.

7. È meglio riempire il fondo di ciottoli. Sono più facili da lavare e, se necessario, per eseguire il trattamento termico (bollire).

Prima di iniziare un animale domestico nella casa in cui vive una persona allergica, è meglio studiare immediatamente la letteratura sulle caratteristiche della sua attività di vita, le condizioni di detenzione in cattività. E assicurati di consultare il tuo dottore.

Allergia al pesce d'acquario e cibo per loro

Le allergie ai pesci d'acquario sono rari. I più suscettibili allo sviluppo della malattia sono le persone che hanno un contatto diretto con l'alimentazione dei pesci. Il pesce stesso, di solito in un acquario, raramente causa manifestazioni allergiche. Ciò è dovuto al fatto che i loro prodotti metabolici non entrano nell'aria e non hanno un contatto diretto con la pelle umana.

Pertanto, l'allergene più forte è il cibo, specialmente se è fatto con violazioni del processo tecnologico. La miscela di sostanze nutritive contiene componenti proteici, che sono i più forti provocatori di una reazione allergica.

Inoltre, l'acqua nell'acquario e i filtri installati accumulano i resti di cibo proteico, così diventa automaticamente possibile un'allergia anche all'acqua dell'acquario.

Cause di allergia

Le cause di allergia ai pesci sono pochissime.

  1. Il ruolo principale appartiene alle strutture proteiche, di norma, di origine animale. Questi includono la sostanza secca per l'alimentazione del pesce, che può essere sfregato tra le dita. Di conseguenza, una grande quantità di polvere che provoca sintomi allergici nell'uomo si diffonde nell'aria.
  1. Il secondo fattore nello sviluppo della malattia è l'acqua dell'acquario, in cui queste proteine ​​cadono. A contatto con la pelle, causano manifestazioni negative.

Sintomi allergici generali

Ci sono un certo numero di indicatori, la cui presenza può essere un indicatore dello sviluppo di allergie. I sintomi principali sono:

  • tosse e mal di gola;
  • irritazione delle mucose della bocca;
  • lo sviluppo di rinite allergica e congiuntivite;
  • naso irritato e starnuti frequenti;
  • eruzione iperemica su tutto il corpo;
  • difficoltà a respirare pesantemente;
  • può causare respiro sibilante nei polmoni;
  • forte aumento della temperatura corporea.

Con lo sviluppo di allergia al cibo per pesci d'acquario, può essere espresso da qualsiasi sintomo o addirittura essere asintomatico. Inoltre, non si dovrebbe trascurare la differenza nel corso dei sintomi allergici tra i gruppi di età e soprattutto nei bambini.

Nei bambini di 4-6 anni, lo sviluppo di allergie può essere complicato e nei pazienti adulti può svilupparsi in modo latente.

Il corso di allergie nei bambini

Tutti i genitori sono preoccupati se il bambino ha problemi di malessere, tosse, arrossamento e gonfiore. Alcuni allergeni possono causare un attacco di soffocamento, in cui è necessario ricoverare urgentemente un bambino.

Molto spesso, i genitori non sono consapevoli del fatto che questi sintomi si verificano nei bambini per il cibo normale per pesci d'acquario. Il provocatore più frequente è una miscela secca di dafnie e gammarus.

A volte, per evitare sintomi allergici, è sufficiente sostituire semplicemente questo feed passando a live o granulato. La stanza in cui si trova l'acquario deve essere pulita più spesso.

E, naturalmente, dovresti consultare un allergologo, che ti consiglierà sul mantenimento del pesce, in modo da non rischiare la salute del bambino.

Regole per nutrire i pesci con allergie

Per prevenire le malattie, è importante sapere che tipo di cibo è necessario acquistare e qual è la sua composizione. È necessario escludere varietà come la dafnia e il gammarus, nonostante la loro accessibilità e facilità d'uso.

  • Ci sono molti sostituti che non sono inferiori in termini di contenuto di nutrienti e complesso vitaminico. Dopo aver aperto il pacchetto, la sostanza nutritiva deve essere conservata in un sacchetto ermetico, senza accesso all'aria;
  • È preferibile utilizzare mangimi vivi e congelati (artemia, plancton, coretra e bloodworms). Tale cibo è considerato il più sicuro per le persone predisposte alle allergie. Inoltre, per il pesce è anche di grande beneficio;
  • Alcuni produttori producono alimenti per pesci in blister speciali per il minimo contatto con la pelle umana. Anche un prodotto congelato con ipersensibilità di una persona può contenere una certa quantità di allergeni;
  • ci sono anche tipi di cibo secco che praticamente non provocano la comparsa di allergie, per esempio quelli granulati;
  • Inoltre, cibo ampiamente distribuito in forma di pillola e fiocchi. Sono quasi identici nella loro composizione, ma quando si alimentano con i fiocchi la qualità dell'acqua dell'acquario si deteriora. Le compresse praticamente non cambiano la struttura del liquido, inoltre, sono felici di mangiare il pesce che vive sul fondo.

Per limitare il contatto con possibili allergeni durante l'alimentazione, devi dare da mangiare solo se segui le regole dell'autodifesa. Indossare guanti e indossare un respiratore. Se necessario, si raccomanda di limitare il contatto con i prodotti di scarto del pesce. Specialmente i bambini dovrebbero essere protetti, poiché sviluppano i sintomi allergici molto rapidamente a causa dell'immaturità del sistema immunitario.

Regole per la cura dell'acquario allergico

Quando c'è un'allergia all'acquario, richiede cure speciali. Di regola, ad alta umidità ci sono spore e muffe fungine, anche sulle pareti dell'acquario. Ciò ha un effetto negativo sulla salute umana e specialmente sui bambini.

  1. Si consiglia di posizionare piccole pietre invece di sabbia sul fondo dell'acquario, che può essere facilmente rimosso e lavorato mediante ebollizione. Questo trattamento rimuoverà i patogeni presenti su di loro.
  2. Inoltre, sul fondo del serbatoio potrebbe esserci un raid in aumento durante l'aerazione. Per neutralizzare questo processo, si consiglia di lavare l'acquario e pulire i suoi filtri almeno una volta ogni 10 giorni. Solo in questo caso, l'acqua rimarrà pulita. Ci sono preparativi speciali per facilitare il processo di pulizia e allo stesso tempo rimangono i più sicuri, soprattutto per i più piccoli.
  1. La soluzione disinfettata più comunemente utilizzata per il lavaggio degli articoli per la cura dell'acquario. Come ausilio, viene utilizzato uno speciale raschietto magnetico che rende efficace la procedura di pulizia.

Dopo aver completato tutte le raccomandazioni per la pulizia e la sostituzione del pesce, è probabile che le allergie scompaiano da sole. Nel caso in cui i sintomi della malattia non scompaiano per un lungo periodo di tempo, fornendo disagio, è necessario contattare l'ospedale per la terapia medica.

Trattamento della malattia allergica

Il primo passo è identificare l'allergene e interrompere il contatto con esso.

  • Successivamente, vengono prescritti antistaminici che alleviano efficacemente manifestazioni allergiche. Recentemente, i farmaci di seconda e terza generazione con eventi avversi minimi sono stati sempre più utilizzati. Questi includono Claritin, Zyrtec, Erius, Cetrin, Telfast, ecc.;
  • in caso di un percorso complicato, è indicato l'uso di preparati ormonali per uso esterno (Elocom, Advantan, Fenkrol). È importante tenere presente che questi medicinali hanno un forte effetto, pertanto il loro uso nei bambini non è auspicabile;
  • gli enterosorbenti hanno un effetto positivo (Polysorb, Enterosgel). Rimuovono attivamente gli allergeni dal corpo, assicurando l'efficace funzionamento del tratto gastrointestinale;
  • Molto spesso, il medico prescrive un corso di desensibilizzazione per ridurre la soglia di sensibilità all'allergene. Piccole dosi di allergeni vengono somministrate al paziente, inducendo l'organismo a produrre anticorpi. Questa procedura può essere eseguita in clinica. La durata del corso dipende dalla gravità del paziente;
  • Si consiglia di visitare un immunologo che valuterà lo stato del sistema immunitario e, se necessario, prescriverà immunomodulatori;
  • Inoltre, è importante eseguire regolarmente la profilassi vitaminica. Soprattutto in autunno e in primavera, poiché in questo momento il corpo è più indebolito e suscettibile allo sviluppo di malattie infettive e allergie.

prevenzione

La reazione allergica ai pesci d'acquario si riferisce a tipi di allergie domestici, che implicano un contatto limitato con il mangime e l'acqua dell'acquario.

  1. Nel caso in cui il paziente soffra di malattie bronchiali, si dovrebbe proteggere al massimo il corpo dalla penetrazione di sostanze nocive. Il misuratore di flusso di picco ha un buon effetto. Questo dispositivo è destinato all'uso individuale ed è in grado di misurare la portata del picco espiratorio. Questo ti permette di controllare lo stato del corpo.
  1. È necessario utilizzare diversi tipi di feed. In questo caso, l'allergene viene rilevato più velocemente, il che consente di neutralizzarlo. È il più sicuro per nutrire gli animali con larve di zanzara, raramente provocano un attacco allergico. Dovresti comprare solo cibo ipoallergenico per il pesce.
  2. In nessun caso è impossibile mettere un acquario nella stanza in cui il bambino dorme. Soprattutto se il bambino è geneticamente predisposto a malattie allergiche. È meglio installare l'acquario in una stanza luminosa spaziosa e ben ventilata per evitare la comparsa di funghi e muffe. Inoltre, si consiglia la pulizia tempestiva dell'acquario.

Tuttavia, non si dovrebbe abbandonare definitivamente il mantenimento del pesce con un lieve grado di malattia. In tutte le condizioni di detenzione, puoi evitare manifestazioni negative e goderti i tuoi animali domestici preferiti, osservando le loro vite.

Allergia ai pesci d'acquario

A volte l'acquisto di un acquario causa una reazione allergica imprevista. Sembrerebbe, cosa può essere pericoloso pesce, che sono dietro il vetro in un contenitore con acqua? Vediamo cosa causa veramente allergie.

Sintomi di allergia

La reazione allergica ai pesci d'acquario è simile a qualsiasi altra intolleranza al corpo di qualsiasi elemento. I sintomi particolarmente acuti si sviluppano in bambini di età prescolastica. C'è un urgente bisogno di agire se si osservano i seguenti sintomi dopo il contatto con l'acquario:

  • arrossamento delle mucose;
  • mal di gola;
  • tosse secca;
  • congiuntiviti;
  • naso che cola;
  • starnuti frequenti;
  • mancanza di respiro e mancanza di respiro;
  • eruzione cutanea;
  • aumento della temperatura corporea;
  • asma bronchiale.
Tosse secca e mal di gola - i primi segni di allergia al pesce d'acquario

Potresti avere un sintomo o diversi. Tutto dipende dalla sensibilità del corpo agli allergeni. Una reazione allergica può essere difficile da notare nei primi giorni, ma può comparire anche una settimana dopo il contatto costante del corpo con una sostanza irritante.

Allergie per incolpare il pesce?

Se hai sognato per tutta la vita di comprare un acquario, e poi di fronte alle allergie, questo non è un motivo per rinunciare al sogno. Di per sé, l'allergia ai pesci d'acquario è piuttosto rara. Ciò è dovuto al fatto che una persona non entra in contatto fisico con i suoi piccoli animali domestici e nemmeno si trova in un altro ecosistema. Se l'aspetto di un acquario nella casa è apparso sensazioni spiacevoli, è collegato non solo con il pesce.

Ci sono tre cause di allergie:

  • cibo per pesce;
  • muffa spore fungine;
  • evidenziando direttamente il pesce stesso.

A seconda della causa, puoi eliminare completamente i sintomi spiacevoli.

Allergia alimentare

Prima di tutto, avendo imparato che sei allergico al pesce d'acquario, vale la pena leggere la composizione del mangime per pesci. Dopo tutto, è l'allergia più comune a pescare il cibo. Gli agenti causali della malattia possono essere componenti del mangime, come il gammarus e la dafnia. Se li trovi nella composizione, assicurati di sostituirli con un altro feed. Forse questo sarà sufficiente per una volta per tutte far fronte a una reazione allergica.

Un'altra causa di allergie è cibo per pesci secco. Consiste di piccoli crostacei, che possono facilmente penetrare nelle vie respiratorie e causare un attacco di allergia. Il cibo secco vale la pena acquistarlo in grossi granuli che non danneggiano il tuo corpo. Puoi anche comprare cibo sotto forma di vesciche o compresse.

Il cibo per pesci spesso causa reazioni allergiche

Ad esempio, su plancton, artemia, bloodworms o corteccia. Cerca anche di mantenere il minor contatto possibile con il feed. Meglio di tutti, se dai da mangiare il pesce sarà un altro membro della famiglia. Se ciò non è possibile, indossare un respiratore e guanti di gomma prima di entrare in contatto con l'acquario.

Allergia all'acquario

La cura impropria del pesce può causare una malattia spiacevole in una persona. Le allergie ai pesci d'acquario possono apparire a causa dei risultati dell'attività vitale del pesce, così come a causa di batteri nocivi nell'acqua.

Per evitare ciò, dovresti monitorare correttamente la pulizia dell'acquario:

  1. Lavare il serbatoio almeno una volta ogni 10 giorni.
  2. Il fondo del serbatoio è meglio disposto con grandi ciottoli, non sabbia. Le pietre devono essere bollite con ogni pulizia. Quindi non consentirai ai parassiti di moltiplicarsi su di loro.
  3. Lavare con uno speciale raschietto magnetico e disinfettante.
  4. L'acqua può essere cambiata più volte al mese, quindi è sufficiente scaricarla in qualsiasi contenitore. La cosa più importante è disinfettare tutti gli elementi decorativi dell'acquario e pulire a fondo gli occhiali e gli angoli.
  5. Non dimenticare di elaborare gli strumenti di pulizia dopo aver lavorato come antisettico.
Un acquario sporco può causare funghi muffa.

Non permettere ai bambini di lavare l'acquario. Il bambino ha un'immunità immatura, quindi la procedura di pulizia dell'acquario può scatenare un attacco di allergia.

trattamento

Purtroppo, qualsiasi allergia non viene trattata con un corso settimanale. Questo è un lungo processo che richiede visite costanti all'allergologo e all'immunologo.

Non appena noti sintomi di allergia, dovresti assumere antistaminici. Possono alleviare i sintomi per quattro ore e talvolta quasi un giorno. Se sospetti di avere un'allergia, consulta il tuo medico su quali farmaci sono più adatti per alleviare un attacco. Con una leggera manifestazione di una reazione allergica, è possibile acquistare qualsiasi antistaminico, venduto al banco.

Un'altra opzione per sbarazzarsi di sintomi spiacevoli - prendere enterosorbenti. Tali farmaci rimuovono le tossine dal corpo e migliorano il funzionamento del tratto gastrointestinale.

Per le persone che soffrono di gravi reazioni allergiche, vengono prescritti ormoni. Devono essere applicati con attenzione e rigorosamente sotto la supervisione di un medico. Per i bambini, questi farmaci sono controindicati.

Tratta le allergie in due modi: immunoterapia e desensibilizzazione.

  • L'immunoterapia è un corso di farmaci regolari per migliorare il funzionamento del sistema immunitario. Con una buona immunità l'allergia non infastidisce la persona.
  • La desensibilizzazione è un trattamento basato sulla somministrazione di un allergene a una persona in piccole dosi. In questo modo, il corpo cessa di percepire la sostanza come un virus, quindi l'allergia sta gradualmente scomparendo.

L'aspetto dell'allergia al pesce d'acquario non è ancora un motivo per sbarazzarsi dell'acquario. Se si cura adeguatamente il serbatoio con acqua, oltre a raccogliere cibo ipoallergenico per il pesce, si possono gustare piccoli animali domestici senza fastidiose irritazioni alla gola e naso che cola.

I sintomi di allergia acquario

Acquario con pesci decora l'interno e dona piacere estetico. Guardando gli abitanti del regno delle acque, è più facile calmarsi e mettere ordine in ordine. Ma non tutti hanno questa opportunità. Allergia al pesce d'acquario - un fenomeno non comune, ma questo fatto non può essere scontato. La reazione atipica alle creature innocue può essere una sorpresa completa.

Perché si può sviluppare una reazione allergica

Decidendo di acquistare un acquario domestico, solo alcuni si chiedono se c'è un'allergia alla pesca. I medici hanno familiarità con casi isolati quando solo l'odore dell'acquario ha causato reazioni atipiche. La situazione era così grave che la persona doveva essere rianimata. Forti allergeni non erano abitanti sott'acqua. La causa principale era il cibo per pesci secco.

Per provocare la manifestazione della malattia nelle allergie, possono acari e funghi microscopici. Sono invisibili agli occhi, ma amano stabilirsi in miscele nutrienti per l'alimentazione. Le persone con allergie dovrebbero essere diffidenti nei confronti di prodotti contenenti dafnie e gammarus. Si tratta di ingredienti alimentari naturali essiccati per pesci che causano un forte feedback del corpo.

È meglio, per ragioni di sicurezza, sostituire cibo secco con cibo vivo. È più sicuro e più sano per gli animali domestici.

Se ciò non è possibile, si dovrebbe dare la preferenza ai mangimi a grana grossa. Ciò riduce notevolmente il rischio di irritazione nelle vie aeree. Per eliminare completamente il possibile pericolo, si raccomanda di nutrire il pesce con guanti e un respiratore. Può anche provocare una reazione allergica:

  1. Fungo e muffa. Si moltiplicano non solo all'interno del contenitore di vetro. A causa dell'elevata umidità, i green possono diffondersi sulle pareti.
  2. Incursione sui ciottoli che si trovano sul fondo dell'acquario.
  3. Cibo o residui
  4. Evaporazione dell'acqua Se non è cambiato da molto tempo, il liquido è saturo di escrementi di pesce e componenti chimici del mangime.
  5. Lumache (lumache) che vivono in un acquario.

I segni generali della malattia saranno più o meno gli stessi dei metodi di trattamento. È solo necessario notare la comparsa di allergie.

sintomatologia

Quando si sviluppa un'allergia ai pesci d'acquario, i sintomi possono essere diversi. Concentrazione dello stimolo, comorbidità e caratteristiche individuali - tutto conta. Informazioni sul segnale della malattia:

  • starnuti e sensazione di naso chiuso;
  • tosse secca;
  • attacchi d'asma;
  • orticaria e dermatite;
  • vesciche, gonfiore;
  • ipertermia;
  • arrossamento degli occhi.

Le donne incinte, oltre alla febbre, possono sperimentare forti mal di testa e sonnolenza. La sintomatologia negli adulti e nei bambini è quasi identica. Le eccezioni sono i bambini. In essi può manifestarsi in modo più grave.

Se il serbatoio con gli uccelli acquatici è già a casa e le manifestazioni di una reazione allergica diventano evidenti, è urgente rimuovere i sintomi. Il mercato farmaceutico offre farmaci che bloccano l'allergene piuttosto rapidamente. Hanno controindicazioni. Per non danneggiare ancora di più la salute, è necessario visitare la clinica.

In caso di contatto prolungato con un allergene, si può sviluppare una patologia cronica.

Le condizioni del paziente sono aggravate. Una persona sente costantemente mal di testa, debolezza. Molti sintomi di allergie assomigliano al raffreddore. Pertanto, per sbarazzarsi non solo delle manifestazioni, ma anche delle cause della malattia, è necessario sottoporsi ad un esame.

Metodi diagnostici

La presenza dell'agente patogeno aiuterà a determinare i test principali:

  1. Analisi dell'allergia cutanea. La sua essenza sta nel test intradermico. L'allergene viene iniettato sotto la pelle per iniezione o mediante il metodo di scarificazione (attraverso graffi speciali). Dopo pochi minuti, puoi valutare la forza della reazione. Ma nel periodo di esacerbazione, non è usato. Quindi puoi provocare un peggioramento del paziente.
  2. Per i bambini, la definizione di indicatori lgG è la più appropriata. Il vantaggio è l'assenza di contatto con l'allergene, che esclude qualsiasi possibilità di reazione. È sufficiente eseguire il prelievo di sangue e il tecnico di laboratorio controllerà tutto senza la presenza di un piccolo paziente.

A seconda dei risultati dell'esame, è possibile determinare ciò che effettivamente è diventato la fonte dell'allergia. Forse non è affatto nel pesce d'acquario, ma nella torta agli agrumi mangiata l'altro ieri. Se i test danno un risultato negativo, inizia la ricerca di altre malattie che potrebbero provocare sintomi.

trattamento

Il primo consiglio dei medici è di eliminare la fonte dell'allergia. Non puoi dire addio al pesce. Il problema non è con gli animali domestici, ma ciò che mangiano. La prima cosa è esaminare attentamente la composizione del feed. Non dovrebbe essere basato su daphnia e gammarus. Questi prodotti sono disponibili e convenienti nel processo di alimentazione. Ma un'allergia a pescare in un acquario può portare a gravi patologie croniche.

Puoi trovare un degno sostituto per i feed acquistati in precedenza. Ma devono ancora essere usati correttamente:

  1. Dopo aver aperto il pacchetto, è necessario fare attenzione a conservare correttamente i contenuti. Il cibo deve essere in un sacchetto ermetico che impedisca all'aria di entrare.
  2. L'attenzione dovrebbe essere pagata al mangime in compresse, granuli o scaglie. Il più sicuro per le persone predisposte alle reazioni allergiche, sono alimenti viventi e congelati: plancton, bloodworm, corteccia. È anche utile per i pesci.
  3. L'alimentazione dovrebbe essere fatta da una persona che non è incline alle allergie.

Se uno dei membri della famiglia è allergico, anche per pescare, è necessario evitare contatti ripetuti che causino una maggiore sensibilità del corpo alle sostanze chimiche. Inizialmente, è necessario determinare il luogo di installazione dell'acquario con il pesce, scegliendo immediatamente chi si prenderà la responsabilità di nutrire gli abitanti della dimora acquatica, pulire e sostituire l'acqua nel serbatoio.

Puoi guardare il pesce nell'acquario per ore. Per eliminare le allergie, specialmente nei bambini, non mettere il contenitore vicino al letto del bambino.

Una persona incline alle allergie prima di nutrire gli abitanti dell'acquario, è necessario prendersi cura della propria sicurezza indossando guanti e un respiratore. Si consiglia di non contattare con i prodotti di scarto del pesce. Soprattutto i bambini. A causa dell'età, il loro sistema immunitario non è stabile e la reazione allergica ha effetto molto più rapidamente che in un adulto. Pertanto, non dimenticare le misure preventive:

  1. Fornire agli animali domestici un'attenta e regolare assistenza.
  2. Smetti di raccogliere mangimi ipoallergenici.

È meglio non ritardare la visita di un allergologo o di un immunologo quando compaiono i sintomi. Il medico prescriverà antistaminici per alleviare i sintomi. Il più efficace:

Disponibile sotto forma di gocce e compresse. Zyrtec può prendere sia un adulto che un bambino dall'età di sei mesi. Dosaggio prescritto da un medico.

Allergy Aquarium Care

Un acquario al coperto può causare eccessiva umidità. Questa è la fonte della diffusione della muffa fungina, che influisce negativamente sulla salute umana. Seguendo semplici regole, è possibile ridurre al minimo il rischio di allergie.

  1. Se c'è sabbia nella parte inferiore dell'acquario, è necessario sostituirlo con piccoli ciottoli: è meglio acquistarli in un negozio specializzato in modo da non danneggiare il pesce. Il terreno dell'acquario dovrebbe essere periodicamente lavato e bollito. Questo rimuove gli agenti patogeni.
  2. Per rimuovere la placca formatasi in seguito all'aerazione, è necessario lavare il serbatoio ogni dieci giorni e monitorare la pulizia dei filtri. La pulizia può essere effettuata con preparazioni speciali, questo faciliterà notevolmente il processo.
  3. Per lavare le decorazioni dell'acquario: conchiglie, coralli artificiali, ciottoli, è necessario utilizzare disinfettanti e uno speciale raschietto magnetico.

Se il problema persiste, è necessario consultare immediatamente un medico per la ricerca e la prescrizione della terapia farmacologica.

Per Ulteriori Informazioni Sui Tipi Di Allergie