Principale Analisi

Allergia alla dermatite atopica

Malattie della pelle - un problema che viene spesso sottovalutato a prima vista. I cambiamenti nel colore e nella struttura della pelle possono essere dovuti a una serie di motivi: dalla stimolazione tattile a un segnale sulle patologie degli organi interni.

Ad esempio, la dermatite atopica - rossore sul corpo e sul viso, non è una malattia della pelle in sé.

La causa delle manifestazioni esterne può essere tutta una serie di fattori, e senza la loro attenta considerazione, la terapia è improbabile che sia efficace.

palcoscenico

La malattia ha tre fasi di sviluppo:

La fase iniziale I primi sintomi compaiono in tenera età e sono espressi da una leggera eruzione cutanea, gonfiore, arrossamento. Con una terapia adeguata, è facilmente curabile; Palco pronunciato Può essere acuto e cronico. La sintomatologia ha una natura più vivida: prurito, gonfiore, cambiamenti pronunciati della pelle: vescicole, squame, croste; Remissione. I sintomi sono assenti o minimi. Stage può durare fino a diversi anni.

Il recupero completo dalla dermatite atopica cronica è possibile se la malattia non si ripresenta per 3-7 anni.

motivi

L'allergia atopica è una risposta immunitaria a uno stimolo, accompagnata dalla produzione di anticorpi.

Il meccanismo del suo aspetto è il seguente: entra nel corpo umano con il cibo, l'aria inalata o attraverso il contatto diretto con alcune sostanze.

Normalmente, viene espulso dall'intestino, dai polmoni o dai reni. Ma con un'interruzione funzionale o patologica dei sistemi, la sostanza rimane nel corpo e diventa un catalizzatore per la risposta immunitaria.

Nel sangue viene rilasciata l'immunoglobulina E, che è la causa più comune di reazioni allergiche.

L'immunologia è una scienza che oggi è poco studiata. Ma tra i motivi che causano allergie, gli esperti distinguono con sicurezza un fattore ereditario.

Non è necessario per un bambino con questa patologia avere entrambi i genitori affetti da dermatite atopica, è importante avere solo un atopia in uno dei genitori. L'atopia include asma bronchiale, raffreddore da fieno, orticaria.

Il trigger per la patologia del sistema immunitario da attivare può essere i seguenti motivi:

focolai cronici di infezione; parassiti nel corpo; contatto con l'allergene; patologia intrauterina; dieta povera in tenera età.

diagnostica

Prima di tutto, il medico esegue un'ispezione visiva della pelle colpita e raccoglie informazioni.

arrossamento della pelle localizzato nella caratteristica delle reazioni allergiche: zona del collo e del viso, pieghe degli arti, inguine e zona di crescita dei capelli sulla testa; il paziente nota un prurito anche se la pelle è ben idratata e i segni esterni della malattia sono minimi. Per la diagnosi, è importante che il prurito non diminuisca anche dopo una doccia o un bagno; luoghi di rossore coperti di squame, peeling; Una reazione allergica può causare gonfiore delle mucose, quindi il medico si chiede se il paziente ha respiro affannoso, congestione nasale, mancanza di respiro ed esegue un esame appropriato.

Foto: luoghi di dermatite atopica

Il dottore certamente raccoglierà anamnesi, scoprendo dal paziente:

se i parenti hanno malattie allergiche; quanto spesso si verificano manifestazioni cutanee; a che età sono stati visti per la prima volta.

Quest'ultimo è molto importante per differenziare l'atopia dalle allergie, poiché l'atopia di solito si manifesta a 30 anni.

analisi

prelievo di sangue per la presenza nel siero di immunoglobuline E (IgE). Ma vale la pena ricordare che la sua presenza e la sua crescita possono essere dovute a una serie di ragioni diverse, quindi questo test non può essere definito specifico; analisi del sangue per proteina cationica eosinofila (una sottospecie di leucociti, l'aumento del livello del quale funge da marcatore di aumento dell'attività del sistema immunitario); I test allergologici vengono eseguiti in un numero di casi; Ultrasuoni dell'intestino, analisi delle feci e sangue per i parassiti.

sintomi

Oltre a specifiche eruzioni cutanee, i seguenti sintomi possono essere segnali allarmanti:

prurito senza motivo apparente; gonfiore delle mucose del naso, laringe; disordini funzionali del sistema nervoso; violazione della sedia; aumento della palpebra con distribuzione irregolare del grasso corporeo sul corpo.

L'immagine sintomatica può variare in base alla gravità della malattia e all'età del paziente.

Foto: allergia atopica in un bambino

In che modo la dermatite atopica è diversa dalle allergie?

Spesso, l'atopia è considerata equivalente al concetto di allergia. Questo non è del tutto vero: il fatto è che l'atopia è sempre una reazione allergica. Ma non tutte le allergie sono atopia.

La patogenesi della dermatite atopica inizia con un aumento dell'immunoglobulina E nel siero, che indica un aumento dell'attività del sistema immunitario a causa dell'inizio dell'atopia.

L'allergia non atopica è caratterizzata da un aumento nel siero di altre immunoglobuline.

Caratteristiche della malattia negli adulti e nei bambini

A seconda dell'età, i sintomi possono variare. Pertanto, nei neonati, le manifestazioni più frequenti della pelle sono, ad esempio, l'eczema. Questi arrossamenti sono spesso scambiati per diatesi.

All'età di 3-5 anni, l'edema laringeo e gli attacchi asmatici predominano, da 11 a 15 anni, pollinosi.

L'allergia atopica nei bambini deriva dall'influenza negativa dell'ambiente, che il sistema immunitario non formato non è in grado di affrontare. Questo può essere il fumo o il consumo di alcol in gravidanza, tossicosi tardive.

trattamento

È importante eliminare tutti i possibili allergeni: polvere, cibo, animali domestici, ecc. È necessario sviluppare uno stile di vita in cui il periodo di remissione sarà allungato e le esacerbazioni saranno ridotte; agenti farmacologici sono utilizzati esclusivamente come prescritto dal medico curante. Molto spesso vengono prescritti antistaminici che bloccano il meccanismo di reazione del sistema immunitario allo stimolo.
A volte il medico prescrive un ciclo di corticosteroidi - farmaci ormonali che riducono l'attività immunitaria. Ciò consente di raggiungere la massima durata della remissione e quindi di ridurre il rischio di rapida progressione e disabilità; integratori possono essere utilizzati con acidi grassi non saturi che supportano il metabolismo lipidico disturbato da malattie immunitarie; secondo indicazioni prescritte farmaci per il trattamento di disturbi del tratto gastrointestinale, il sistema nervoso; Mezzi usati per uso esterno: pomata; lozioni; emulsione; siero.

Il trattamento varia a seconda della forma e dello stadio della malattia. Una terapia efficace richiede un regolare aggiustamento delle prescrizioni, pertanto un immunologo e un dermatologo dovrebbero essere consultati.

Foto: catrame di betulla

Video: trattamento della dermatite atopica con metodi popolari

esacerbazione

La dermatite atopica ha un andamento ondulatorio, con aggravamenti, alternando periodi di remissione.

Una riacutizzazione può essere causata da:

reazione allergica acuta; malattia virale; forte cambiamento delle condizioni climatiche; stress psico-emotivo.
Nel periodo di esacerbazioni richiede terapia intensiva.

Prima di tutto, è necessario rimuovere le manifestazioni cutanee, a questo scopo vengono utilizzati unguenti, lozioni o creme, che includono glucocorticosteroidi. Possono ridurre significativamente l'attività immunitaria e quindi eliminare il rossore sulla pelle.

È importante! L'applicazione esterna di glucocorticosteroidi richiede molta attenzione. La loro cancellazione dovrebbe avvenire gradualmente, ogni giorno riducendo la quantità di agente applicato e l'area della sua applicazione. Altrimenti, potrebbe esserci una cosiddetta sindrome da astinenza, in cui i sintomi ritornano immediatamente e richiedono la ripresa della terapia.

Foto: mani di un bambino sofferente

Il medico può essere prescritto un unguento con una composizione più arricchita, se questo richiede sintomi. Ad esempio, se un'eruzione è accompagnata da un'infezione, la prescrizione di componenti antifungini e antibiotici è giustificata.

Gli antistaminici sono usati per ridurre la gravità della risposta immunitaria.

In precedenza, tali farmaci sono stati prescritti per un breve periodo di tempo, ma le tecnologie sviluppate ora ci consentono di prescrivere un corso permanente di trattamento.

Per aggravamento

Nella maggior parte dei casi, anche durante i periodi di remissione, sono presenti cambiamenti minimi sulla pelle. Affinché non causino disagio, si consiglia di lubrificarli con creme idratanti senza profumi chimici e fare bagni caldi con camomilla, crusca o amido.

Buoni risultati sono portati dal trattamento termale.

La pratica mostra che le persone con atopia che praticano regolarmente la profilassi delle esacerbazioni in riva al mare hanno meno recidive e sintomi più lievi.

Durante la gravidanza

Se la futura mamma ha dermatite atopica nella sua storia, dovrebbe essere consapevole che l'ormone cortisolo, che è stato prodotto in grandi quantità dall'inizio della gravidanza, blocca la risposta immunitaria e quindi inibisce tutti i processi autoimmuni.

Certamente, la malattia non è guarita, e dopo la nascita di un bambino e, di conseguenza, la riduzione dei livelli di cortisolo a uno stato normale, il quadro clinico riprende.

Prima di pianificare una gravidanza, si consiglia di visitare un medico per prevenire l'esacerbazione.

E nel caso in cui i sintomi della malattia si manifestino per la prima volta nel periodo della gravidanza, è necessario scegliere una terapia dolce e delicata che non danneggi il feto e porti sollievo alle condizioni della madre.

prevenzione

Data la natura autoimmune della malattia, si può sostenere che è impossibile eliminare completamente il rischio di sviluppare patologie. La causa dello sviluppo della malattia può essere un cattivo ambiente, cibo con un gran numero di conservanti, stabilizzanti e coloranti, cioè le condizioni in cui la stragrande maggioranza delle persone vive oggi.

Ma, naturalmente, alcune precauzioni dovrebbero essere applicate a tutti coloro che hanno un rischio genetico della malattia:

Immunoterapia. Il trattamento precoce della dermatite atopica in un bambino dà buoni risultati. Ecco perché è il momento di iniziare la terapia con farmaci che riducono l'intensità della risposta immunitaria; Dieta. Quando si mangia troppo cibo, il tratto intestinale è sovraccarico e non può far fronte alla digestione. Ciò causa la disbiosi e la distruzione del sistema immunitario. Pertanto, è importante evitare l'eccesso di cibo: mangiare meglio in piccole porzioni a intervalli regolari.
Parlando della qualità del cibo consumato, è importante notare che occorre dare priorità ai prodotti naturali senza additivi chimici, che l'immunità può riconoscere come fonte di pericolo e causa della produzione di anticorpi; Terapia vitaminica Il trattamento reintegrando la carenza di vitamine è usato raramente oggi. Ma, tuttavia, questo metodo mostra buoni risultati. Tra le vitamine che aiutano nel trattamento della dermatite atopica, si possono distinguere acido nicotinico, vitamina B6 e picamilon.

allergia sintetica

Cosa fare se c'è un'allergia dopo l'abbronzatura? Cerca la risposta qui.

Le tue orecchie sono graffiate? Forse è un'allergia? Scopri di più qui.

Tra le raccomandazioni generali ci sono articoli come: pulizia a umido regolare; un'adeguata igiene del corpo (lavare troppo spesso distrugge lo strato protettivo e rende il corpo più vulnerabile); indossare tessuti naturali; igiene psico-emozionale

prospettiva

Gli studi dimostrano che su dieci casi, sei sono completamente guariti dopo il trattamento corretto. In altre persone, la forma acuta della malattia diventa cronica, con regolari ricadute.

fotografie

La dermatite atopica è una malattia cronica infiammatoria della pelle di natura allergica. A volte, nella pratica medica, vengono applicati altri termini alla malattia, ad esempio neurodermite diffusa o eczema infantile. Ogni anno la malattia viene diagnosticata in quasi il 2% della popolazione adulta totale e in ogni quarto bambino (25%) in tutto il mondo. Nella stragrande maggioranza dei casi, la dermatite atopica si manifesta fin dall'infanzia, nei primi 5-7 anni di vita, successivamente entra in uno stadio cronico e si supera con periodi sotto forma di esacerbazioni.

Spesso, molte persone confondono la dermatite allergica con la dermatite atopica e, secondo alcune persone, questo è lo stesso delle allergie alimentari. Ma, molto probabilmente, il giudizio errato è associato a sintomi e manifestazioni simili. Tuttavia, tutte e tre le condizioni patologiche hanno una natura e una causa apparente diversa, richiedono una valutazione speciale e un trattamento diverso. Oggi vi diremo che cosa sono la dermatite atopica e allergica, i sintomi e il trattamento negli adulti e nei bambini, e quali misure preventive dovrebbero essere seguite per minimizzare la manifestazione di reazioni allergiche nel corpo e lo sviluppo di dermatosi allergica.

Le ragioni per cui appare la dermatite atopica

La causa delle allergie sulla pelle è sempre l'ipersensibilità del corpo quando si interagisce con sostanze speciali di origine naturale o sintetica, che sono irritanti per una data persona. Molto spesso nel ruolo degli allergeni ci sono alcuni prodotti alimentari, medicinali, cosmetici, oltre a polvere, polline, prodotti chimici domestici, lana e animali domestici. Gli allergeni possono entrare nel corpo attraverso la via alimentare, così come entrare in contatto con la pelle dopo un contatto diretto con una sostanza "irritante", quindi si verifica una dermatite allergica da contatto.

Il colpevole esatto che causa la comparsa di dermatite atopica non è stato stabilito, tuttavia, è noto che questa malattia appartiene al gruppo dei polifattisti e può verificarsi per una serie di ragioni e circostanze.

Predisposizione ereditaria È considerato una delle principali ragioni possibili per lo sviluppo della dermatite atopica. È stato dimostrato che il 50-80% dei bambini sono geneticamente intrinsecamente vulnerabili a fattori allergici. Dieta inadeguata, uso di alimenti "nocivi" come conservanti, fast food, alimenti artificiali con prodotti chimici. additivi, pesticidi e nitrati, ormoni e antibiotici. La cattiva condizione ecologica, che diventa ogni anno sempre più deplorevole, lascia un'impronta definitiva sulla salute di una persona, specialmente di un bambino piccolo, che sta appena formando un sistema immunitario e una reazione di ipersensibilità. Sovraccarico emotivo, stress, instabilità mentale e depressione prolungata possono portare a un forte indebolimento della salute, che porta a esacerbazioni della malattia o alle manifestazioni primarie della "inadeguata" reazione del corpo.

Inoltre recentemente non ci sono stati casi in cui la dermatite allergica appare sul viso, sulle mani o in altre parti del corpo a causa dell'attività professionale di una persona. La categoria di rischio comprende le persone che lavorano nel settore manifatturiero, nonché i lavoratori edili, i cosmetologi, i parrucchieri, i meccanici, i medici, i tecnici di laboratorio e i cuochi.

Sintomi e meccanismo dello sviluppo della malattia

La dermatite atopica non è contagiosa ed è caratterizzata dalla comparsa di una reazione infiammatoria sulla pelle di una persona in particolare. In diverse categorie di persone, a seconda dell'età, della salute, della gravità della malattia o dell'ambiente, i segni della neurodermite possono essere diversi. Questa malattia è caratterizzata dalla comparsa di ricadute e riacutizzazioni, tuttavia, esiste una possibilità di guarigione spontanea del corpo, ad esempio, come il bambino cresce, o dopo la pubertà o altri disturbi ormonali.

È anche importante notare che per le persone allergiche ci sono i periodi stagionali più difficili, vale a dire l'autunno e la primavera, quando il rischio di infiammazioni cutanee ed esacerbazioni è alto. Ciò è dovuto, di regola, a una diminuzione dell'immunità e una diminuzione della resistenza del corpo.

I luoghi preferiti per la dermatite sono varie pieghe sul corpo, sui gomiti, sul collo, sulle mani, sulla fronte, sulle spalle, sulla schiena e sul petto. Nei neonati e nei bambini la dermatite atopica del viso si manifesta molto spesso sotto forma di arrossamento e arrossamento delle guance e del collo. Nella gente tale condizione è chiamata diatesi. Sfortunatamente, i genitori raramente prestano la dovuta attenzione a questo problema e pochi sanno che le allergie possono progredire e assumere una forma cronica se non adottano le misure necessarie.

Indipendentemente dalla forma e dalle caratteristiche del decorso della malattia, in vari gradi, il paziente presenta i seguenti sintomi:

secchezza e desquamazione della pelle; arrossamento e gonfiore della pelle colpita; l'apparizione sul corpo di un'eruzione sotto forma di piccole bolle umide; prurito di grado variabile, a volte persino intollerabile, a causa del quale si verifica un disturbo del sonno; come possono guarire le ferite, possono apparire crepe, croste e piaghe; piccole pustole e infiammazioni possono apparire come risultato di una complicazione della malattia, o se una persona pettina i luoghi colpiti.

Dermatite tossico-allergica o toksidermiya è un caso separato ed è considerato come un decorso acuto della malattia, il paziente colpisce una vasta area della pelle, e talvolta l'intero corpo, così come un generale deterioramento della salute, febbre, mal di testa, nausea e vomito.

Molti ragazzi in età militare e i loro genitori hanno spesso una domanda, si stanno portando all'esercito con dermatite atopica, dal momento che la malattia è piuttosto complicata, è accompagnata da molti sintomi spiacevoli ed è anche soggetta a frequenti manifestazioni di recidive e riacutizzazioni. Pertanto, il governo ha approvato un decreto in cui la dermatite atopica è inclusa nella lista delle malattie croniche intrattabili e un paziente con una diagnosi simile nella storia da 10 anni non è soggetto al servizio militare.

È difficile per una persona sconosciuta vedere la malattia con i suoi occhi, ed è possibile confondere i segni di allergia con altre malattie della pelle, diabete, scarlattina e persino psoriasi. Alla prima occasione, è necessario visitare un dermatologo o un allergologo che sappia esattamente come si presenta la dermatite atopica e che sarà in grado di diagnosticare dopo un esame visivo.

Come trattare la dermatite atopica?

Lo schema di trattamento della malattia è sempre impostato individualmente e quasi sempre al paziente viene prescritta una terapia combinata, che include l'assunzione di antistaminici, disintossicazione e sedativi, l'uso di unguenti locali per dermatiti allergiche, creme, gel, antisettici speciali. Inoltre, un ruolo importante nel periodo di trattamento è svolto da una dieta per la dermatite atopica. Ogni articolo sarà considerato in modo più dettagliato.

Il trattamento della dermatite atopica differisce dai metodi di trattamento delle allergie ordinarie, perché anche dopo che l'allergene ha fermato il contatto con il corpo, l'infiammazione e l'attenzione patologica possono svilupparsi e mantenersi per diversi mesi di seguito. Pertanto, una persona deve seguire un corso di terapia anti-infiammatoria.

Il trattamento della dermatite allergica negli adulti dipende principalmente dall'azione degli antistaminici, questi farmaci sono in grado di bloccare lo sviluppo della malattia, eliminare sintomi spiacevoli come prurito e bruciore. Le compresse antiallergiche più popolari sono clemensina, claritina, suprastina, loratadina, ecc. Spesso i medici raccomandano l'uso di creme e pomate corticosteroidi (ormonali). Sono molto efficaci e hanno rapidamente effetti anti-infiammatori e anti-allergici, ma il loro uso a lungo termine potrebbe non essere il modo migliore per influenzare la salute. Pertanto, nel trattamento delle reazioni infiammatorie della pelle nei bambini, si raccomanda di utilizzare una crema dermatite atopica non ormonale, ad esempio, destin, fenistil, losterina, naftaderm e simili. Agenti lenitivi sono prescritti a seconda dello stato psicosomatico di una particolare persona, alcuni possono essere mostrati prendendo un estratto di valeriana, motherwort o una pillola come persena, glicina o novopassita. La dieta per la dermatite allergica e uno speciale stile di vita è un punto estremamente importante durante il trattamento del paziente. L'elenco dei prodotti vietati e consentiti è stabilito dal medico, di solito basato sui risultati dei test per i test allergologici. Ma in ogni caso, con questa malattia, una persona dovrà abbandonare alcune prelibatezze e prodotti altamente allergenici, in modo da non provocare una esasperazione della situazione attuale.

Di norma, questa è la dieta per la dermatite allergica negli adulti, il menu dovrebbe essere formato dai seguenti prodotti consentiti:

grano saraceno, farina d'avena, riso; latticini a basso contenuto di grassi; verdure e frutta sono verdi o gialli; brodi di carne magra o pollo; manzo magro o tacchino. al contenuto ↑

Trattamento di rimedi popolari

I fondi della medicina alternativa non possono eliminare completamente la malattia, ma alcune ricette popolari aiuteranno a salvare una persona da alcune spiacevoli e persino dolorose manifestazioni di allergia.

Quindi, alcuni metodi tradizionali su come trattare la dermatite allergica.

Compresse a base di decotti medicinali di corteccia di quercia, calendula, foglie di ribes nero, camomilla o avena. Bagni per zone infiammate con l'aggiunta di decotti e infusi di origano, fiori di camomilla, ortica, fiordalisi o una serie. Unguento fatto in casa a base di panna, olio di olivello spinoso o lardo. Si consiglia l'uso di sapone di catrame come prodotto igienico per la cura della pelle infiammata. Come agente antinfiammatorio, puoi usare il succo di patate. Per alleviare il prurito e alleviare l'infiammazione, spremere il succo e pulire le aree interessate con esso, o mettere una massa di patate sotto forma di un impacco.

Non importa quanto bene i rimedi popolari aiutano, ma prima di sperimentare e iniziare il trattamento della dermatite atopica a casa con l'aiuto di ingredienti naturali, è meglio consultare il proprio medico.

Le persone che sono soggette a frequenti manifestazioni di reazioni allergiche devono visitare periodicamente un allergologo, eseguire test appropriati, eliminare il contatto con un irritante o un fattore che causa una esacerbazione della dermatite, proteggersi più attentamente da influenze ambientali negative, seguire una dieta moderata, si raccomanda inoltre di sottoporsi a immunoterapia con graduale l'introduzione di una dose di allergene, per ridurre ulteriormente la sensibilità del corpo a questa sostanza irritante.

La differenza tra allergie alimentari e dermatite atopica

Confondere l'atopia e le allergie alimentari è molto semplice, perché entrambe le malattie della pelle sono causate dalla sensibilizzazione del corpo a determinati stimoli. È accertato che l'ipersensibilità alimentare gioca un ruolo di primo piano nell'emergenza della dermatite atopica. Alcuni prodotti allergenici sono considerati i principali fattori scatenanti (fattori scatenanti) della malattia, soprattutto nei bambini.

La relazione tra dermatite atopica e allergie alimentari

Per capire la relazione tra dermatiti e allergie alimentari, è necessario familiarizzare con i meccanismi di queste malattie.

Il meccanismo della formazione di allergie alimentari

Gli antigeni derivati ​​dalle proteine ​​che entrano nel corpo con il cibo vengono modificati in forme non allergeniche o tollerogene durante la digestione. Ciò è dovuto alla presenza nel tratto gastrointestinale della propria immunità, in grado di determinare l'immunità ai composti esogeni. Questa funzione di barriera funziona grazie all'alto contenuto di immunoglobulina A, che fa parte del muco che riveste la parete intestinale.

Una reazione di ipersensibilità a una certa proteina estranea si forma solo se il corpo ha una predisposizione genetica alle allergie. Il primo impatto dell'allergene nel tratto gastrointestinale porta a sensibilizzazione - un lento aumento della sensibilità all'allergene. L'incontro ripetuto con questa proteina provoca una rapida biosintesi dell'immunoglobulina E, che, fissandosi sui mastociti, causa il rilascio più forte di istamina e di altri composti biologici. Di conseguenza, i sintomi clinici delle allergie alimentari colpiscono gli organi digestivi e respiratori, la pelle, causando eruzioni cutanee, prurito e malessere.

Il processo di dermatite atopica

La dermatite è una malattia della pelle di natura infiammatoria, predeterminata da un disturbo della risposta immunitaria. Spesso la causa dell'atopia è una combinazione di diversi fattori, ad esempio l'ecologia sfavorevole, la predisposizione genetica e l'uso incontrollato di cosmetici.

Una persona con dermatite atopica registra un rapporto sproporzionato di cellule immunitarie, che provoca infiammazione allergica della pelle. La penetrazione dell'allergene nel flusso sanguigno innesca la produzione di anticorpi che tendono ad accumularsi nell'epidermide, nel derma e nel grasso sottocutaneo. Tale accumulo viola la funzione protettiva dell'epidermide. Il contatto successivo con un fattore irritante contribuisce allo sviluppo di un processo infiammatorio cutaneo.

La dermatite atopica cronica è strettamente associata alle allergie alimentari, poiché l'infiammazione allergica indebolisce la funzione barriera del tratto gastrointestinale. Gli allergeni che entrano nel corpo vengono rapidamente assorbiti nel flusso sanguigno e causano una reazione a catena della risposta infiammatoria immunitaria. Ci sono differenze tra dermatite atopica e allergie?

Come distinguere tra allergie alimentari e dermatite atopica?

La prima caratteristica distintiva di queste malattie è la durata del processo patologico. I sintomi allergici sono in grado di passare da soli non appena la loro causa viene eliminata, cioè il prodotto allergenico viene identificato ed escluso. La dermatite atopica è una malattia più complessa in cui l'eruzione stessa non scompare. Una persona malata dovrà sottoporsi a un ciclo completo di trattamento con l'uso di farmaci. Maggiori dettagli possono essere trovati in questo articolo.

È anche possibile distinguere tra allergie al cibo e atopia dalle seguenti caratteristiche:

Allergia atopica

L'allergia atopica è una reazione allergica geneticamente determinata. Si differenzia da una normale allergia in quanto una persona eredita da parenti diretti i cosiddetti geni allelici (accoppiati), che impostano il programma per il suo organismo su una risposta patologica a una certa influenza esterna.

Ad esempio, un bambino nasce con un'allergia al pesce, un altro prodotto o sostanza già incorporato nel suo genotipo. Il trattamento di tale patologia è estremamente difficile, poiché gli scienziati non hanno ancora sviluppato strumenti che influenzano il genotipo umano. È consentita solo la terapia sintomatica, eliminando i sintomi e attenuando le condizioni generali del paziente.

Qual è la differenza tra dermatite atopica e dermatite allergica?

La distinzione tra i termini dermatite e reazione allergica è la base che è necessario conoscere per la divulgazione di questo argomento. La manifestazione allergica è un disturbo sistemico nel lavoro di tutto l'organismo, può manifestarsi sotto forma di sintomi che influenzano il lavoro di molti organi e sistemi, compresa la pelle. La dermatite è una manifestazione locale di allergia, tutti i sintomi sono rilevati esclusivamente sulla pelle sotto forma di rossore, vesciche e secchezza patologica.

Le manifestazioni allergiche possono svilupparsi sotto l'influenza dei seguenti fattori:

  • esposizione eccessiva a una sostanza chimica o colorante sulla pelle;
  • indebolimento temporaneo del sistema immunitario;
  • malattie concomitanti del sangue (organi che formano il sangue);
  • cosmetici scadenti e prodotti per la cura del corpo.

La differenza nel verificarsi della dermatite atopica si trova nella differenza principale tra queste forme - questo tipo di patologia è ereditata dai genitori. La risposta immunitaria patologica è incorporata nel genotipo, una dose microscopica della sostanza è sufficiente per manifestarla. Il processo non dipende da altri fattori.

Cause della malattia

Per la dermatite allergica atopica, i geni "H" sono responsabili, che vengono trasmessi al bambino dai genitori uno per uno. Insieme formano una coppia di cosiddetti geni allelici. La probabilità di manifestazione della patologia sarà determinata dal loro tipo e combinazione.

Esistono due tipi di gene "H":

Tre possibili combinazioni del genotipo possono essere trasmesse al bambino:

"H" è il gene dominante, cioè la sua presenza sopprimerà l'attività della componente "h" e annullerà la sua azione. Il gene dominante è responsabile dell'assenza della forma atopica, l'altro - il recessivo (non attivo) darà la patologia descritta. Solo una combinazione di "hh" formerà nell'immunità del bambino un programma impegnato della risposta patologica a qualsiasi sostanza.

L'allergia e l'atopia differiscono precisamente dalla presenza di "h" nelle strutture genetiche. Questa è la loro principale differenza. Il resto si manifesterà attraverso le caratteristiche dei sintomi.

Mutazioni nel sistema immunitario possono verificarsi sotto l'influenza del cancro e delle malattie del sangue. In questi casi, l'atopia può essere falsamente diagnosticata, sebbene i sintomi corrispondano pienamente ad essa.

Sintomi della malattia

I principali sintomi della patologia nei bambini in base al tipo di reazione atopica saranno:

  • aumento della temperatura corporea;
  • arrossamento, desquamazione, gonfiore e prurito della pelle;
  • lacrimazione, starnuti, congestione nasale;
  • broncospasmo;
  • congiuntivite.

La differenza tra la forma atopica e quella semplice sarà la dose minima della sostanza che interagisce con il corpo umano e la regolarità nella manifestazione della reazione. Una semplice forma di allergia può verificarsi nelle onde, la risposta patologica non si verifica ad ogni contatto del paziente con l'allergene (a seconda delle sue condizioni generali e dei fattori circostanti).

Ci sono alcune caratteristiche della manifestazione della patologia in diverse categorie di età dei pazienti. I sintomi nei neonati e nei neonati sono particolarmente chiaramente distinti:

  • eccitabilità, insonnia;
  • mancanza di appetito;
  • violazione della sedia - diarrea (non manifestata in ciascun caso);
  • estesa eruzione cutanea (su tutto il corpo) - piccole macchie rosse.

È difficile diagnosticare un allergene in quanto i sintomi possono rimanere anche con un fallimento completo dell'alimentazione complementare (solo latte materno o formula). In questo caso, è necessario analizzare dettagliatamente la dieta della madre e i componenti della miscela.

diagnostica

L'atopia si distingue per la stabilità dei sintomi e una reazione regolare alla stessa sostanza, che si tratti di polvere, peli di animali o cibo. La diagnosi si basa sulla conduzione di test cutanei, sull'analisi della dieta e dello stile di vita, sulla raccolta della storia e sulla conduzione di test genetici.

trattamento

Il trattamento è puramente sintomatico, vengono utilizzati i seguenti farmaci:

  • unguenti anti-infiammatori ormonali (Sinaflan, Triderm, Beloderm);
  • farmaci antiallergici (Claritin, Diazolin, Suprastin);
  • sospensioni antiallergiche per bambini ("Fenistil", "Zyrtec");
  • adsorbenti - rimuovere le tossine e gli allergeni dal corpo ("carbone Atkivirovanny", "Polysorb", "Laktofiltrum").

conclusione

Le persone con questa forma di malattia non sono difficili da adattare alla vita di tutti i giorni, è sufficiente solo per escludere l'interazione con l'allergene. In forma ereditaria, di solito è uno, il che facilita enormemente la vita del paziente.

Differenze dalla dermatite atopica da allergia

La dermatite è una malattia della pelle che si localizza in diverse parti del corpo e cambia l'integrità degli strati superiori della pelle. Tali reazioni sono tipiche per i bambini piccoli, compaiono per vari motivi. Ecco perché le giovani mamme si pongono la domanda: "Qual è la differenza tra dermatite atopica e dermatite allergica?"

La gente sottovaluta l'inaspettato rossore sulla pelle e sull'eruzione cutanea, cancellando un fenomeno temporaneo e limitandosi a strofinare la tintura e le creme alcoliche. In alcune circostanze, i cambiamenti nel colore e nella struttura della pelle non parlano di fattori di influenza esterni, ma di gravi patologie degli organi interni. Inoltre, alcuni agenti esterni possono complicare il decorso della malattia. I neonati e i bambini piccoli sono per lo più suscettibili alle eruzioni cutanee sul corpo.

La malattia è trattata da un dermatologo e allergologo.

Dermatite allergica

La dermatite allergica è una reazione mirata del corpo a una sostanza irritante esterna. Questo tipo di infiammazione cutanea reagisce a un elemento chimico specifico oa una struttura simile.

motivi

La formazione della dermatite atopica è un periodo abbastanza lungo durante il quale il corpo interagisce costantemente con la sostanza. I linfociti reagiscono alla lotta contro lo stimolo, quindi, studiando il raschiamento al microscopio, c'è un grande accumulo di queste cellule del sangue che hanno aderito al processo patologico.

La reazione acuta del corpo è più spesso manifestata alle seguenti sostanze:

  • lattice (i bambini possono incontrare questo materiale sotto forma di manichino, possibilmente giocattoli, per gli adulti possono essere guanti domestici, preservativi);
  • nichel (gioielli);
  • farmaci (il bambino riceve sostanze allergeniche attraverso il latte materno, che usa corticosteroidi, antibiotici: in un adulto la reazione è più pronunciata a causa del contatto diretto con lo stimolo);
  • cosmetici sotto forma di sapone, shampoo e simili;
  • detersivo in polvere;
  • indumenti basati su tessuti sintetici, con inserti in gomma o lattice, altri materiali non naturali;
  • insetticidi;
  • altri prodotti chimici (ad es. vernice).

Una varietà di stimoli dipende dalla soglia della sensibilità del corpo a qualsiasi sostanza. Gli esperti notano che un singolo ingresso di uno stimolo nel corpo raramente causa allergie, poiché la dimensione dell'allergene è piccola e non riconosciuta dagli anticorpi. Quando interagisce con le proteine ​​nel sangue, le sostanze si formano in grandi quantità e causano una reazione allergica.

sintomatologia

La pelle è coperta da macchie rosse e dopo un breve periodo di tempo si formano delle bolle sulle aree infiammate. Successivamente, scoppiano spontaneamente, rilasciando un liquido che, essiccato in combinazione con cellule morte del derma, crea piccole croste.

Le macchie primarie appaiono esattamente nel punto in cui l'allergene è apparso per la prima volta. Lo sviluppo, i punti infiammati secondari compaiono già su tutta la superficie del corpo. In questo caso, il paziente è preoccupato per il prurito pronunciato, peggiorando seriamente lo stato generale di salute.

Il trattamento tempestivo alla clinica garantisce la corretta definizione della malattia e un trattamento rapido. Nella prima fase di sviluppo della malattia, la fonte del problema è molto più facile da determinare.

Diagnosi e trattamento

Nella maggior parte dei casi, il paziente stesso nota quando e in quali circostanze è comparsa un'allergia. Ad esempio, dopo aver applicato un nuovo gel doccia o rossetto. In caso contrario, il dermatologo effettua un test per determinare la sostanza allergenica: in una piccola quantità, gli irritanti previsti sono applicati sulla pelle del paziente e, se uno di questi si sviluppa, viene prescritto un trattamento appropriato.

I bambini piccoli devono identificare rapidamente l'allergene, come nel corpo dei bambini, le complicanze si manifestano molto più rapidamente che negli adulti (angioedema, asma, altre gravi conseguenze).

Il trattamento è principalmente finalizzato all'eliminazione dello stimolo. A volte l'allergene è una condizione associata all'attività lavorativa. In questo caso, procurati un kit protettivo (indumenti chiusi, maschera, guanti) o pensa a cambiare attività.

La terapia farmacologica contro la dermatite atopica comprende:

  1. Il corso dei farmaci antistaminici contro le sostanze allergeniche del sistema circolatorio (Zyrtec, Erius, Dimedrol);
  2. Unguenti o emulsioni corticosteroidi per combattere i sintomi (Advantan, Lokoid). Questa categoria di farmaci non è intesa per l'uso a lungo termine.

I preparativi sono prescritti da uno specialista, tenendo conto delle controindicazioni, dell'età del paziente e del grado di sviluppo della malattia.

Dermatite atopica

L'atopia è la risposta immunitaria del corpo a un allergene. Sembra una normale allergia, ma ci sono delle differenze a causa delle quali anche i metodi di trattamento sono leggermente diversi.

motivi

La patologia viene trasmessa geneticamente. Per la prima volta si manifesta a età da bambini fino a 12 anni, più tardi si incontra piuttosto di rado.

La malattia ha una vasta gamma di allergeni - polvere, sostanze sintetiche, polline delle piante, cibo e così via. Per questo tipo di problema della pelle, sono rilevanti tutti i tipi di percorsi per uno stimolo ad entrare nel corpo: aria, contatto e cibo.

Le esacerbazioni si verificano spesso in inverno e in primavera, quando le funzioni protettive del corpo sono particolarmente indebolite.

sintomi

Il sistema immunitario produce certe sostanze se ingerito da un allergene - inalazione o ingestione. Queste sostanze dall'interno influenzano la pelle, causando un cambiamento nella sua struttura. L'impatto si estende a tutta la superficie del corpo, interessando principalmente la pelle più delicata (viso, gomiti e ginocchia, mucose).

I sintomi di atopia sono i seguenti:

  • maggiore secchezza della pelle;
  • prurito della pelle;
  • erosione degli strati cutanei con l'umidità;
  • ulcere soggette ad infezione nella ferita.

Di norma, l'infiammazione di questa natura si forma sul dorso delle mani e dei piedi, sulla superficie del collo, sulle pieghe delle articolazioni, sulla fronte e sulle tempie. Le allergie alimentari si manifestano anche come gonfiore della mucosa della gola, causando soffocamento.

Diagnosi e trattamento

Il metodo principale per diagnosticare la patologia è l'analisi del medico dei sintomi esterni e delle domande dei pazienti. Un altro esame del sangue per l'immunoglobulina è prescritto a discrezione del medico. Se il risultato mostra il contenuto della sostanza al di sopra della norma - il corpo è incline alle allergie.

È necessario scoprire quale tipo di allergene ha provocato la malattia. Per fare questo, eseguire un test cutaneo con l'applicazione di sostanze in piccole quantità sulla pelle sensibile.

Il trattamento consiste in un approccio integrato: le misure preventive sono combinate con la terapia farmacologica.

  1. Evitare il contatto con tutti i possibili allergeni;
  2. Mantenimento di una dieta prescritta dal medico;
  3. Evitare di graffiare la pelle danneggiata;
  4. Non indossare indumenti di lana e tessuti sintetici sul corpo nudo - il materiale aiuta a pettinare le ferite;
  5. Uso quotidiano di creme idratanti.

Il medico prescrive la terapia farmacologica:

  1. Ricezione di medicine antiallergiche (per uso interno ed esterno);
  2. A discrezione di uno specialista, viene prescritta l'immunoterapia specifica per SIT: un allergene viene introdotto nel corpo per sviluppare la resistenza immunitaria allo stimolo. La terapia inizia con piccole dosi con il loro aumento graduale.

Fasi di sviluppo

Le malattie della pelle sono divise in tre fasi di sviluppo. È più facile sbarazzarsi della causa nella prima fase, ma sfortunatamente non molte persone la prendono sul serio.

Tre fasi di sviluppo:

  1. I primi segni sono evidenti nella prima infanzia. Si tratta di una leggera eruzione cutanea, gonfiore appena percettibile e lieve arrossamento. I genitori "curano" i sintomi con unguenti o rimedi popolari, senza preoccuparsi di scoprire la fonte di questo fenomeno. Quando la terapia correttamente selezionata viene trattata rapidamente e senza possibilità di ripetere.
  2. Stadio severo in due forme - affilato e cronico. I sintomi del primo stadio sono prurito e lo sviluppo di un'eruzione cutanea in vesciche con una crosta.
  3. Remissione. L'assenza della malattia, i suoi segni. Può durare mesi o anni - tutto dipende dall'ultimo trattamento, dalle misure preventive e dai fattori correlati.

In questo caso, la dermatite non differisce dalle allergie - entrambi i processi sono acuti e cronici, possono ripresentarsi senza trattamento e i primi segni sono simili.

Nella fase iniziale, una persona senza determinate conoscenze e abilità non sarà in grado di determinare la malattia. Il primo stadio di tutti i problemi della pelle è espresso dal rossore.

conclusione

Qual è la differenza tra atopia e allergie?

L'atopia è la risposta del corpo a un allergene, come un'allergia classica. Tuttavia, nel primo caso, la malattia si verifica prevalentemente nei bambini e con trasmissione genetica da parte dei genitori o della generazione precedente di parenti (se i genitori sono rimasti portatori e non hanno sofferto di patologie). Il tipo allergico appare in epoche diverse.

I sintomi hanno anche differenze: l'allergia si verifica principalmente nel luogo di stretto contatto con una sostanza irritante, e l'atopia si verifica in diverse parti del corpo.

Dermatite atopica o allergie? Questi due tipi appartengono allo stesso gruppo - manifestazioni allergiche. Hanno molto in comune - gli stessi sintomi, sintomi e schemi di reazione simili. Ma ci sono alcune differenze nelle cause e nel trattamento. Una persona senza abilità ed esperienza particolari non determinerà la causa della malattia, quindi una visita a un dermatologo (allergologo) è estremamente importante.

Dermatite atopica e allergie alimentari. Cosa è comune?

Sono indicati i motivi dello sviluppo della dermatite atopica (ATD): la relazione tra la fisiopatologia dell'AD e l'allergia alimentare (PA), le caratteristiche diagnostiche e gli approcci al trattamento dei pazienti con ATD e PA, inclusa la dieta di eliminazione e la terapia esterna, sono considerati da una prospettiva moderna.

È stato notato che è stato dato lo sviluppo della dermatite atopica (ATD), incluso l'interlacciamento e terapia esterna.

La dermatite atopica (AD) è una malattia infiammatoria cronica della pelle con una complessa eziopatogenesi, che inizia, di norma, nell'infanzia [1]. Le allergie alimentari (PA) sono anche più comuni nei bambini [2].

Come dimostra la pratica, una percentuale significativa di pazienti con AD ha più spesso pensato che la ricezione di determinati prodotti influenzi il decorso della malattia. I genitori di bambini che soffrono di AD, più spesso indicano come tali dolci, zucchero, coloranti alimentari. Oltremare, questo problema ha cominciato a essere chiarito già negli anni '90, quando, grazie a studi ben disegnati, il vero ruolo dell'ipersensibilità alimentare nello sviluppo dell'AD fu stabilito e gli allergeni alimentari furono identificati come i primi principali fattori scatenanti della malattia, specialmente nei bambini. Allo stesso tempo, S. Sicherer e H. Sampson hanno fatto un'importante conclusione scientifica: AtD e PA nella maggior parte dei pazienti sono condizioni transitorie e il loro decorso può migliorare con l'età [3].

Oggi è noto che lo sviluppo di ADD dipende da diversi fattori, tra cui le caratteristiche genetiche del paziente, l'esposizione di vari allergeni e agenti infettivi (specialmente Staphylococcus aureus), irritanti, ecc. L'esacerbazione dell'AD può causare fattori psicogeni e climatici. Famoso scienziato prof. T. Bieber suggerisce anche a favore dei processi di autoreattività nell'AD. In alcuni casi, l'AD può essere effettivamente associato alla PA. Questa relazione è particolarmente evidente nei bambini, nei quali l'esacerbazione delle manifestazioni cutanee di AD è emersa chiaramente dopo aver consumato determinati cibi, il che indica la partecipazione attiva di allergeni alimentari nel processo infiammatorio [2, 3].

Più di mezzo secolo fa, è stata confermata l'associazione tra dermatite atopica, pollinosi e asma bronchiale, che gli scienziati hanno designato con il termine "triade atopica". Pertanto, lo spettro degli allergeni alimentari è notevolmente aumentato a causa della cross-reattività tra pollini e allergeni alimentari (la cosiddetta sindrome del polline alimentare). C'è un'altra caratteristica: l'AD può essere il debutto della "marcia allergica", quando in seguito tali pazienti formano altre malattie atopiche: PA, asma bronchiale, rinite allergica. Recentemente, gli scienziati giapponesi hanno confermato che la PA associata alla PA accelera la progressione della "marcia allergica".

Tutto ciò spiega lo speciale interesse dei ricercatori allo studio dei fattori che influenzano lo sviluppo della "marcia allergica" e lo sviluppo di nuove strategie di gestione del paziente volte a cambiare il corso delle malattie allergiche già esistenti.

La relazione di AD e PA

Qual è la relazione attuale tra AD e PA? In che modo ognuna di queste patologie influisce sul corso e sulla gravità dell'altro? Rispondendo a questa domanda, presentiamo innanzitutto la classificazione moderna delle malattie. Sebbene l'aggettivo "atopico" indichi la presenza di livelli elevati di IgE totali e / o sensibilizzazione a allergeni inalati / alimentari, secondo la classificazione moderna, c'è anche un'altra forma - ATP non allergico. È stato accertato che fino a 2/3 dei bambini con fenotipo clinico di ATP hanno risultati negativi dell'esame allergologico (test cutanei, determinazione del livello di anticorpi IgE specifici nel siero) [3, 4]. Inoltre, con l'AD, l'infiammazione cronica della pelle può essere osservata in assenza di effetti visibili degli allergeni ambientali. Come una delle possibili cause, gli scienziati chiamano la colonizzazione della pelle Staphylococcus aureus, che si trova in oltre il 90% della cute atopica colpita, che può portare a infiammazioni persistenti attivando le cellule T [1, 3, 4]. Tuttavia, l'intervento terapeutico antistaphylococcal non migliora significativamente il decorso clinico di ATP, nonostante la riduzione quantitativa del carico batterico della pelle in questi pazienti [4].

Gli studi mostrano: dermatite atopica non allergica (non associata a sensibilizzazione IgE) è più comune nei bambini in età prescolare (45-64%) e

Il termine "allergie alimentari" si riferisce alla risposta immunitaria del corpo al cibo [2]. Secondo la classificazione, può essere: PA IgE-dipendente (sindrome allergica orale, orticaria, anafilassi); cellulo-mediata (non-IgE), nonché una combinazione di entrambi i tipi di risposta immunitaria: IgE-e non (non sempre / non solo) reazioni avverse IgE-dipendenti al cibo [2]. Le reazioni avverse al cibo non mediate dalle IgE non sono considerate PA. Gli esempi includono metabolica (intolleranza al lattosio, mancanza di enzimi a causa di funzionamento alterato del pancreas o del fegato) e reazioni tossiche (ad esempio intossicazione alimentare batterica) o reazioni causate dall'azione farmacologica di un certo numero di sostanze attive alimentari (ad esempio, istamina - nel vino, tiramina - in formaggio o caffeina e teobromina - in caffè e tè) [3].

Qualsiasi cibo può causare reazioni allergiche, comunque

170 prodotti causano reazioni IgE-mediate [1]. Di questi, solo relativamente pochi costituiscono la causa della maggior parte dei casi di PA. Pertanto, oltre il 90% dei casi di PA si verificano in 8-10 importanti prodotti altamente allergenici - i cosiddetti "principali allergeni": arachidi, noci, uova, latte, pesce, crostacei, grano e soia [1, 3]. Nei paesi dell'Unione Europea, sedano, mostarda, sesamo, lupino e mollusco sono stati identificati come gli allergeni più significativi, e in Giappone anche il grano saraceno. La PA è più comune nei bambini ed è mediata dalle allergie alle proteine ​​del latte vaccino, alle uova di pollo e ai cereali. Negli adulti, pesce e frutti di mare (gamberetti, granchi, aragoste, ostriche), oltre a noci e legumi (arachidi, soia, fagioli bianchi), ecc. Sono le cause più comuni di PA [1]. L'allergenicità di un prodotto dipende da molti fattori, inclusi i metodi di preparazione, la stagione e l'origine geografica (in particolare per frutta e verdura). Nello sviluppo della PA, i cosiddetti fattori associati giocano un ruolo importante: farmaci, alcol, infezioni concomitanti, ecc.

Come un prodotto alimentare diventa un antigene, perché si sviluppa la sensibilizzazione e non la tolleranza - queste e altre domande non hanno ancora spiegazioni chiare e richiedono uno studio approfondito.

È stato possibile comprendere meglio la relazione tra la fisiopatologia della PA e della ATD dopo aver convinto i dati sui disturbi strutturali della barriera cutanea e la partecipazione di meccanismi immunologici nello sviluppo di entrambe le malattie [1-4].

La compromissione della funzione barriera della pelle e il tipo di infiammazione Th2 nella pelle sono due aspetti chiave dei concetti moderni della scienza della patogenesi dell'ATP [1]. La barriera epidermica svolge un ruolo importante nella protezione del corpo contro le infezioni e altri fattori esogeni; riduce la perdita d'acqua transepidermica ed è coinvolto nei processi immunitari. Recentemente, gli scienziati hanno preso in considerazione una mutazione di un gene che codifica per una proteina strutturale epidermica, la filaggrina, come il più forte fattore genetico che porta alla disfunzione dell'epidermide ed è strettamente associata ad un aumento del rischio di sviluppare ATP [1, 4]. Sebbene successivamente, non tutti i pazienti con AD presentassero una mutazione di filaggrina e, al contrario, è stato stabilito che l'ATD, almeno parzialmente, è iniziato da difetti nella funzione di barriera della pelle (determinata geneticamente o acquisita). È dimostrato che la violazione della barriera epiteliale della pelle facilita l'ulteriore penetrazione nella pelle di vari fattori scatenanti (microrganismi, irritanti, allergeni). Inoltre, la disfunzione dell'integrità della barriera cutanea aumenta anche il rischio di sensibilizzazione alimentare nei pazienti con AD.

Un modello sperimentale in topi con esposizione epicutanea all'antigene alimentare (ovalbumina) ha confermato in modo convincente che il danno alla barriera epidermica innesca lo sviluppo di una risposta immunitaria adattativa nella pelle. In effetti, alcuni comuni cambiamenti immunologici sono caratteristici dei pazienti con AD e PA. Ricordateli brevemente. La reazione infiammatoria che si sviluppa nella pelle dopo il contatto con gli allergeni include il coinvolgimento di cellule epidermiche che presentano l'antigene (cellule dendritiche e cellule di Langerhans), che hanno un'alta affinità per i recettori delle IgE e l'antigene legante. La presentazione di questo complesso nelle future cellule T (principalmente di tipo Th2) porta all'infiammazione locale [1-4].

Recentemente, il ruolo più importante nella patogenesi di AD e PA è attribuito alle cellule T regolatorie - sono anche le principali cellule coinvolte nell'induzione della tolleranza alimentare [1-3].

Classicamente, la sensibilizzazione agli antigeni alimentari avviene attraverso il tratto gastrointestinale. Si deve presumere che la compromissione della funzione di barriera intestinale e l'aumento dell'assorbimento degli allergeni alimentari nei pazienti con AD contribuirà successivamente allo sviluppo della PA. Un altro possibile modo di sensibilizzare è il contatto di un certo allergene alimentare con pelle infiammata prima che venga assunto (ad esempio, dopo aver applicato l'olio di arachidi su tale pelle è la sensibilizzazione transcutanea) [3].

I medici dovrebbero prendere in considerazione alcune delle caratteristiche inerenti alla relazione tra AD e PA. Innanzitutto, riguarda l'età dei pazienti; gravità della stessa AD e approcci terapeutici e diagnostici. In particolare, la PA è un'importante causa di esacerbazione dell'AD, principalmente in una certa parte dei bambini, mentre il suo ruolo rimane piuttosto controverso nei pazienti più anziani e negli adulti [1-4].

Inoltre, con l'età, l'ipersensibilità ai cibi allergenici consumati può cambiare. Questo è particolarmente vero per quei casi in cui a un paziente viene diagnosticata una pollinosi. I potenziali fattori scatenanti per PA e ATD includono le famiglie delle Rosaceae, degli ombrelli e delle Solanacee, compresi molti frutti e ortaggi [3]. Il peggioramento della pressione arteriosa può verificarsi anche dopo aver assunto i prodotti a reazione crociata in forma bollita.

I dati scientifici accumulati confermano in modo convincente che il significato di PA aumenta con la gravità moderata e severa dell'AD. Come L. Forbes e altri hanno recentemente riportato, le cosiddette esacerbazioni indotte da cibo di AD si verificano in 1/3 dei bambini piccoli, 5-10% dei bambini più grandi e sono rari nei pazienti adulti affetti da forme moderate e gravi di AD [5].

Al contrario, D. Rowlands et al. Dopo un sondaggio di 17 bambini ospedalizzati con AD grave, resistenti a diverse diete rigorose di eliminazione, sono stati ottenuti risultati diversi [6]. A questi bambini, gli autori hanno condotto 91 test di provocazione alimentare con i più sospetti (uova di gallina, latte di mucca, grano, soia) e altri alimenti che hanno una potenziale allergenicità inferiore. I risultati erano positivi solo in tre casi per il tipo di reazione immediata, mentre la reazione ritardata sotto forma di peggioramento dei sintomi di AD non era stata registrata affatto. A causa delle differenze nei criteri di selezione, è difficile confrontare questi risultati con studi precedenti.

ATD e PA: il problema della diagnosi

In Europa, i pediatri dovrebbero considerare tutti i bambini con anafilassi, eczema (AD) di qualsiasi gravità e sintomi gastrointestinali come quelli affetti da PA, che dovrebbero essere inviati ad un allergologo pediatrico.

Prima di valutare il ruolo delle allergie nell'AD, gli esperti raccomandano ai medici di verificare che i pazienti rispettino tutte le regole per una cura della pelle ottimale. In uno studio interessante di M. Thompson e J. Hanifin, dopo un adeguato trattamento dell'AD, molti genitori erano convinti del debole ruolo provocatorio dei prodotti alimentari, che ha portato a una significativa riduzione del numero di reazioni registrate a loro [7].

Infezioni cutanee secondarie indotte da esafossine da stafilococco sono note per aggravare il decorso di ATP [1, 4]. Segni clinici che indicano un'infezione batterica secondaria della pelle: 1) lesioni o croste laceranti; 2) eruzione asimmetrica. Altri fattori scatenanti delle riacutizzazioni di AD: virus dell'herpes simplex (accompagnato da eruzione vescicolare); funghi del genere Malassezia (nel 75% dei casi riscontrati negli adulti, in particolare con localizzazione di lesioni alla testa e al collo).

Secondo il documento internazionale sulla PA "ICON: food allergy" (2012), un esame allergologico dovrebbe essere condotto nei casi in cui un paziente: 1) abbia una storia di dati clinici che indicano una risposta immediata a un singolo prodotto alimentare; o 2) è stata diagnosticata con gravità moderata e grave di AD, nonostante la cura della pelle ottimale, e al momento continua ad accettare un prodotto alimentare potenzialmente causalmente significativo che può contribuire attivamente all'infiammazione (nella letteratura inglese è usato il termine "eczema indotto da cibo") [2] ].

In generale, non è facile chiarire / confermare il ruolo dell'AP in AD, poiché richiede diversi test diagnostici, tra cui una dieta per l'eliminazione e un test di provocazione alimentare a doppio placebo controllato dal tempo (PDCPR). Al primo stadio, se, dopo un'approfondita storia della malattia, il medico sospetta la PA, il paziente con AD ha un adeguato esame allergologico e valuta l'efficacia della dieta di eliminazione [1, 2].

Naturalmente, in caso di reazione immediata mediata da IgE, una storia dettagliata della malattia può aiutare a stabilire un legame diretto tra i sintomi di AD e l'assunzione di un prodotto alimentare specifico. Se le esacerbazioni dell'AD sono causate dai meccanismi cellulari dell'ipersensibilità alimentare, il significato prognostico della storia della malattia è estremamente basso ed è molto più difficile stabilire una relazione causa / effetto anche nei bambini con un decorso severo di ATD [2].

Se secondo l'anamnesi, le reazioni allergiche del tipo immediato ai prodotti alimentari (orticaria, angioedema, anafilassi) non sono difficili da diagnosticare clinicamente, è estremamente difficile dimostrare il coinvolgimento nella riacutizzazione della DA dai meccanismi non IgE-mediati legati all'uso del cibo. Alcuni scienziati ritengono generalmente che la PA abbia un ruolo minore (o addirittura nessun effetto) nei bambini con forma non allergica di AD [4].

Di norma, la PA mediata da IgE è caratterizzata da un esordio acuto: di solito entro pochi minuti - fino a 2 ore, il paziente presenta pelle (orticaria, angioedema), gastrointestinale (nausea, vomito, diarrea) e / o sintomi respiratori. Questa categoria include anche la sindrome del polline - cibo, che è associata al consumo di frutta e verdura crude principalmente nelle persone allergiche ai pollini. Nella forma più grave di PA IgE-mediata, si manifesta come anafilassi. A volte l'anafilassi si verifica solo in combinazione con l'assunzione di cibo e l'esercizio fisico - la cosiddetta anafilassi alimentare indotta dall'esercizio.

Non dovremmo dimenticare il ruolo molto significativo di altri fattori, inclusi allergeni inalati, irritanti, microrganismi e fattori fisici (temperatura troppo elevata, acqua clorata), che può anche portare ad una esacerbazione dell'AD.

Una dieta per eliminazione, ad eccezione di un allergene alimentare causale con PA IgE-mediata, porta spesso al miglioramento o al sollievo dei sintomi clinici dell'AD. A volte la somministrazione ripetuta di un prodotto alimentare dopo un'esclusione prolungata, al contrario, provoca la comparsa di sintomi ancora più pronunciati rispetto a quando il paziente la prendeva regolarmente.

Come prima linea nella diagnosi delle malattie allergiche, è generalmente accettato di fare test cutanei. I test cutanei hanno un valore prognostico negativo alto quando si usano estratti di allergeni alimentari (a seconda del cibo in generale> 95%), ma un valore prognostico basso di risultati positivi (

H. Lemon-Mule et al. trovato che 10 kE / l) [18].

Diagnosi: dermatite atopica, forma allergica, gravità moderata. Ipersensibilità alimentare (latte vaccino).

Trattamento: 1) pulizia della pelle (Topikrem - detergente); 2) Pomata protopica 0,03% 2 volte al giorno sulla pelle interessata (per tre settimane), quindi 2-3 volte a settimana - un lungo corso; 3) 2 ore dopo Protopic - una crema idratante (Lokobeyz Repea); 4) una dieta ipoallergenica.

La condizione della pelle ha cominciato a migliorare sensibilmente al 4 ° giorno, l'eruzione è scomparsa completamente 3 settimane dopo l'inizio della terapia (Fig. 2).

conclusione

Oggi è generalmente riconosciuto che l'uso fondamentale nel trattamento dell'AT è l'uso costante della terapia di base ausiliaria (detergente / idratante) e dei farmaci antinfiammatori locali.

Data la localizzazione delle lesioni in questo paziente (viso), la più appropriata è stata la nomina di un inibitore topico della calcineurina (farmaco Protopic) con la transizione alla terapia di mantenimento (proattiva) con lo stesso farmaco secondo lo schema 2 volte a settimana.

letteratura

  1. Sicherer S., Leung D. Progressi nella malattia allergica della pelle, anafilassi e reazioni di ipersensibilità nel 2012 // J Allergy Clin Immunol. 2013; 131: 55-66.
  2. Burks A., Tang M., Sicherer S. et al. ICONA: allergia alimentare // J Allergy Clin Immunol. 2012; 129: 906-920.
  3. Caubet J.-Ch., Boguniewicz M., Eigenmann Ph. Valutazione del cibo Allergia nei pazienti con dermatite atopica // J Allergy Clinic Immunology: In Practice. 2013; 1: 22-28.
  4. Arkwright P., Motala C., Subramanian H. et al. Gestione della dermatite atopica difficile da trattare. Ibid. 2013; 1: 142-151.
  5. Forbes L., Salzman R., Spergel J. Allergie alimentari e dermatite atopica: differenziare il mito dalla realtà // Pediatria Ann. 2009; 38: 84-90.
  6. Rowlands D., Tofte S., Hanifin J. L'allergia alimentare causa dermatite atopica? Test di sfida alimentare per dissociare eczematoso da reazioni immediate // Dermatol Ther. 2006; 19: 97-103.
  7. Thompson M., Hanifin J. La terapia efficace della dermatite atopica dell'infanzia attenua i problemi di allergia alimentare // J Am Acad Dermatol. 2005; 53: S214 - S219.
  8. Sampson H., Albergo R. Confronto tra test cutanei per bambini con dermatite atopica // J Allergy Clin Immunol. 1984; 74: 26-33.
  9. Lemon-Mule H., Nowak-Wegrzyn A., Berin C., Knight A. Fisiopatologia dell'anafilassi indotta da cibo // Curr Allergy Asthma Rep. 2008; 8: 201-208.
  10. Macharadze D. Sh. Skin test: metodi di conduzione, ruolo nella diagnosi delle malattie allergiche e preparazione per l'ASIT. Manuale metodico M.: Beresta-Press. 2012, p. 107.
  11. Hill D., Hosking C., de Benedictis F. et al. Conferma dell'immunoglobulina tra i livelli di cibo e l'eczema durante l'infanzia: uno studio internazionale // Clin Exp Allergy. 2008; 38: 161-168.
  12. Fleischer D., Bock S., Spears G. et al. Allergia pediatrica alimentare; // J Pediatr. nel 2011; 158: 578-583.
  13. Celakovska J., Ettlerova K., Ettler K. et al. L'effetto della terapia diagnostica ipoallergenica per adulti e adulti affetti da dermatite atopica // Indian J Dermatol. 2012; 57: 428-433.
  14. Cork M., Britton J., Butler L. et al. Confronto delle conoscenze dei genitori, terapie atopiche da parte di un'infermiera specializzata in dermatologia // Br J Dermatol. 2003; 149: 582-589.
  15. Akdis C., Akdis M., Bieber T. et al. Diagnosi e trattamento della dermatite atopica in bambini e adulti: European Academy of Allergy and Clinical Immunology / Asthma and Immunology / PRACTALConsensus Report // J Allergy Clin Immunol. 2006; 118: 152-169.
  16. Berardesca E., Barbareschi M., Veraldi S., Pimpinelli N. dermatite, dermatite allergica da contatto o dermatite atopica: uno studio multicentrico // Dermatite da contatto. 2001; 45: 280-285.
  17. Korting H. C., Maslen K., Grob G., Willers C. JDDG 2005; № 5 p. 348-353.
  18. Spergel J. Storia naturale dell'allergia al latte di mucca // J Allergy Clin Immunol. 2013; 131: 813-814.

D. Sh. Macharadze, MD, professore

GOU VPO RUDN, Mosca

Per Ulteriori Informazioni Sui Tipi Di Allergie