Principale Nei bambini

Rinite allergica persistente

Articolo precedente: Eczema nei bambini

I sintomi di un raffreddore sono ben noti a tutti e non spaventano nessuno. Il più delle volte è un freddo banale in bassa stagione. Come i medici scherzano, se viene curato, un raffreddore scomparirà tra una settimana e, se non curato, tra sette giorni.

Cosa succede se la malattia diventa cronica? In nessun caso non automedicare e assicurarsi di consultare un medico. È probabile che stiamo parlando di rinite persistente.

Cos'è?

La rinite allergica persistente è una malattia cronica i cui sintomi si manifestano tutto l'anno, indipendentemente dalla stagione.

Possono non essere così pronunciati come nella rinite acuta, ma si manifestano sempre nella trinità classica:

  • secrezione nasale copiosa persistente (rinorrea);
  • starnuti;
  • difficoltà di respirazione nasale.

Mentre progredisce, l'infiammazione persistente della delicata membrana mucosa del naso può portare alla perdita dell'olfatto.

Cause di

Il principale fattore che provoca lo sviluppo della malattia è la presenza di forti allergeni nell'aria.

La situazione più difficile si verifica se il paziente è costantemente in contatto con gli allergeni domestici.

Adulti e bambini sono suscettibili alle malattie, ma è nei bambini che le manifestazioni di un naso che cola cronicamente di natura allergica portano più spesso allo sviluppo di malattie associate.

Gli allergeni domestici più forti includono:

  • fluido biologico e peli di animali domestici;
  • acari della polvere;
  • profumo di polline e piante;
  • muffa.

Esistono anche fattori esterni che causano lo sviluppo di un'infiammazione persistente della mucosa nasale: insetti e polline delle piante.

Infine, in rari casi, gli adulti sviluppano un naso che cola di natura allergica, associato all'attività professionale.

Il contatto costante con l'uno o l'altro tipo di polvere può causarlo.

Farina, pasta per carta da parati, lattice, peli di animali, formaldeide, segatura, polvere di cemento - tutto questo può innescare lo sviluppo della malattia.

Opzioni per il corso di rinite allergica persistente

L'infiammazione della mucosa nasale, causata dalla presenza di allergeni nell'ambiente, può avere diversi modi di fuoriuscire.

La malattia può manifestarsi in modi diversi durante l'anno, che è associata a diverse concentrazioni di allergeni e a vari gradi di contatto con essi.

Dovresti parlare di diverse varianti della malattia:

  • lievi manifestazioni infiammatorie;
  • infiammazione moderata;
  • rinite grave con lo sviluppo di comorbidità.

Con una rinite persistente minima, i sintomi principali sono lievi o completamente assenti.

Tuttavia, anche in questo caso, i processi infiammatori nella mucosa nasale rimarranno sicuramente.

Un naso che cola provoca disagio e può influenzare la qualità del sonno notturno, poiché le funzioni della respirazione nasale sono compromesse a causa del gonfiore della mucosa.

La gravità media dell'infiammazione colpisce seriamente il lavoro diurno e la qualità del sonno notturno.

Una persona non può fare il suo solito lavoro, sport, rilassarsi o studiare.

Nei casi gravi, la rinite allergica è complicata da malattie concomitanti del rinofaringe, delle orecchie e persino del sistema bronco-polmonare. I sintomi della malattia diventano dolorosi.

Video: punti importanti

Quadro clinico

Per il quadro clinico della malattia è caratterizzato da un lungo percorso.

Almeno due sintomi luminosi devono comparire per almeno un'ora durante il giorno, più di quattro giorni durante la successiva esacerbazione della malattia e la durata totale dei sintomi è di almeno quattro settimane all'anno.

La malattia si manifesta con disturbi del sonno e attività durante il giorno a causa di congestione nasale, scarico pesante, attacchi di starnuti.

È necessario parlare di due varianti della manifestazione clinica della malattia: essudativa e ostruttiva. Differiscono nella gravità dei sintomi principali.

Per la rinite essudativa è una serie di manifestazioni.

I principali sono:

  • frequente starnuto parossistico;
  • scarico acquoso e liquido;
  • prurito persistente nel naso;
  • congestione nasale ricorrente;
  • spesso lo sviluppo della congiuntivite;
  • sollevato di giorno, peggio di notte.

Il quadro clinico nella forma ostruttiva sembra diverso:

  • starnutire è praticamente assente o molto leggero;
  • dal naso spicca uno spesso segreto;
  • nessun prurito;
  • naso costantemente imbottito, alto grado di congestione;
  • congiuntivite no;
  • il decorso della malattia è lo stesso per la notte e il giorno e può peggiorare durante la notte

Spesso, quando esaminati, i medici trovano in pazienti con rinite allergica persistente focolai cronici di infiammazione infettiva, malattie moderatamente gravi delle prime vie respiratorie.

Dunque, la rhinitis allergico persistente in un bambino, di regola, è accompagnato da sinusite, l'otite. Sinusite, faringite viene diagnosticata in pazienti adulti.

Come diagnosticare

Per la diagnosi di rinite persistente con metodi di ricerca clinica e di laboratorio. I medici raccolgono necessariamente una storia approfondita, analizzano reclami e sintomi, conducono analisi generali e locali.

La diagnosi di rinite cronica allergica comprende i seguenti metodi di studi fisici, di laboratorio e strumentali:

  • Rinoscopia (esame della cavità nasale) per identificare i cambiamenti caratteristici della membrana mucosa e il loro grado di gravità;
  • rilevazione del livello di IgE allergene-specifiche nel sangue;
  • tampone mucoso per rilevare il livello di eosinofili, calici e mastociti;
  • tomografia computerizzata dei seni per la differenziazione delle varianti del decorso della rinite persistente;
  • radiografia dei seni nasali per eliminare complicazioni pericolose.

Pertanto, la diagnosi di infiammazione cronica della mucosa nasale viene effettuata in modo completo, con la partecipazione di specialisti di allergologi, otorinolaringoiatri e immunologi.

Cosa pensa il Dr. Komarovsky della diatesi? La risposta è nell'articolo.

Metodi di trattamento

Di particolare difficoltà è il trattamento di giovani pazienti con diagnosi di rinite persistente. Il trattamento ha senso solo se viene eseguito in modo completo, costante.

Il ruolo dei genitori in questa situazione è molto importante, poiché spetta a loro essere responsabili dell'attuazione competente e tempestiva delle misure terapeutiche prescritte dal medico.

Le indicazioni per il trattamento della rinite allergica cronica sono le seguenti:

  1. l'esclusione, per quanto possibile, del contatto con allergeni identificati e il monitoraggio costante dello stato dell'ambiente aereo;
  2. l'uso di farmaci;
  3. immunoterapia specifica o vaccinazione antiallergica.

Per ridurre la concentrazione di allergeni utilizzati pulizia giornaliera umida.

Se la causa della reazione è un animale domestico, una pianta, uno stampo, dovresti immediatamente sbarazzartene.

La biancheria da letto del paziente deve essere fatta di un materiale che protegge al massimo dalla penetrazione degli allergeni.

Gli allergologi dei bambini raccomandano l'uso di lino naturale, nelle fibre di cui non vivono gli acari della polvere.

Durante il trattamento della rinite persistente, gli antibiotici a base di pencillina, l'aspirina, le sulfonamidi non devono essere utilizzate, poiché questi farmaci hanno un'elevata attività sensibilizzante.

Per fermare i sintomi gravi della malattia, l'allergologo prescrive i seguenti farmaci:

  • antistaminici (azelastatina, suprstin, tavegil, ecc.);
  • glucocorticosteroidi di azione locale o sistemica (beclometasone);
  • agenti vasocostrittori (naftilina, xilene);
  • farmaci che bloccano la stimolazione colinergica (ipratropio bromuro);
  • bloccanti dei recettori dei leucotrieni (zafirlukast, montelukast).

L'allegovaccinazione è un metodo complesso e pericoloso di somministrazione di dosi microscopiche di allergeni al corpo in uno schema specifico al fine di sviluppare gradualmente resistenza ad esse.

Questo trattamento continua per diversi anni.

Il trattamento completo della rinite persistente porta ad un miglioramento delle condizioni del paziente. L'inizio della remissione consente alla mucosa nasale di recuperare, l'ulteriore trattamento è misure preventive.

prevenzione

L'unico metodo possibile di prevenzione è evitare il contatto con l'allergene identificato.

Non sarà possibile raggiungere la piena o massima riduzione della sua concentrazione, poiché lana e polline rimangono sul rivestimento di mobili, tessuti utilizzati all'interno, ecc. Pertanto, a volte occorrono diversi mesi per rimuovere l'allergene.

Un problema comune nel trattamento dell'infiammazione cronica allergica della mucosa nasale è la sensibilizzazione polivalente, cioè la reazione non è di diversi allergeni contemporaneamente.

Tuttavia, in assenza di un contatto costante con gli allergeni identificati, le condizioni del paziente migliorano in modo significativo, il che consente di ridurre gradualmente la dose di farmaco.

Una misura preventiva è seguire una dieta che escluda l'uso di prodotti allergenici nella dieta.

Questo è un punto importante, poiché con l'allergia crociata, le esacerbazioni della rinite sono possibili proprio sullo sfondo dell'uso di determinati alimenti.

Cos'è l'eczema nervoso? La risposta è qui

Che cosa causa la diatesi nei bambini? Dettagli sotto.

Consigli utili

È improbabile che le complicanze della rinite persistente vengano evitate, specialmente se sono causate da fattori esterni. Tuttavia, ci sono modi per ridurre al minimo il danno che gli allergeni possono causare alla salute.

Cosa si può fare:

  • rifiutare di asciugare i vestiti all'aria aperta: sul balcone, nel cortile. Questa raccomandazione è particolarmente importante durante il periodo di fioritura delle piante che sono potenzialmente in grado di scatenare un attacco di allergia. È meglio asciugare i vestiti per i bambini a casa al fine di prevenire la penetrazione di polvere minerale e componenti vegetali;
  • organizzare i salotti di aerazione dopo la pioggia. A questo punto, la concentrazione di allergeni vegetali nell'aria è minima;
  • condurre la pulizia quotidiana umida nella stanza in cui il malato trascorre la maggior parte del tempo;
  • Non usare deodoranti chimici per l'ambiente, sostanze con forte odore, incluse lampade aromatiche, se una persona allergica vive in un appartamento;
  • di notte in estate, chiudi le finestre strettamente per evitare che insetti e componenti pollinici entrino nella stanza. Nelle prime ore del mattino, la concentrazione di componenti nocivi e potenzialmente pericolosi di origine vegetale nell'aria è massima.

La rinite allergica persistente è una malattia cronica che può compromettere seriamente la qualità della vita e la salute umana.

Ecco perché dovresti trattare i sintomi della malattia con estrema attenzione, con l'aiuto di uno specialista per identificare l'allergene, seguire tutte le raccomandazioni del medico e, se possibile, evitare il contatto con sostanze allergeniche.

Trattamento efficace della rinite allergica persistente

Gli allergici sostengono che negli ultimi anni l'incidenza di rinite allergica persistente è in costante aumento. La malattia si manifesta con sintomi spiacevoli che compromettono in modo significativo la qualità della vita del paziente ed è permanente.

Da questo articolo puoi conoscere i principali segni e le cause della patologia, nonché i metodi del suo trattamento.

Caratteristica della malattia

La rinite allergica è chiamata processo infiammatorio della mucosa nasale, innescata da allergeni che entrano nel corpo quando inalato.

Gli esperti distinguono due forme del corso della rinite allergica: stagionale e persistente. Nel primo caso, la malattia si rende nota solo in una certa stagione dell'anno.

Rinite persistente si verifica durante tutto l'anno, quindi è anche chiamato tutto l'anno. Con questa patologia, l'effetto dell'allergene si verifica periodicamente o permanentemente. La forma persistente è cronica ed è caratterizzata dalla manifestazione dei sintomi in ogni stagione.

La malattia può verificarsi in forma lieve, moderata e grave di gravità.

Le ragioni principali per lo sviluppo

La malattia si sviluppa quando gli antigeni entrano nel corpo umano. Gli allergeni con forma persistente possono essere tali sostanze:

  • lana;
  • polvere di casa;
  • stampo;
  • prodotti chimici domestici;
  • coloranti;
  • polline vegetale;
  • veleni e varie sostanze chimiche;
  • mangimi per animali;
  • urina e pet dander.

Queste sostanze causano malattie per ingestione.

Perché la rinite allergica si verifica durante la gravidanza e come trattarla in modo più dettagliato nel nostro materiale.

Sintomi e caratteristiche della perdita

I principali segni della malattia sono:

  • sensazione di solletico e prurito nei passaggi nasali;
  • annaffiare;
  • arrossamento degli occhi e dolore in loro;
  • congestione nasale;
  • lieve scarico chiaro dal naso;
  • disturbi del sonno.

Questi sintomi in forma cronica di rhinitis allergico sono osservati più di 4 giorni alla settimana.

Un sintomo importante della malattia è lo starnuto prolungato, soprattutto spesso manifestato al mattino.

La particolarità del decorso della rinite persistente è un'alta probabilità di infezione batterica. In questo caso, lo scarico può essere purulento, c'è una debolezza generale e ipertermia.

Metodi per diagnosticare una condizione patologica

L'esame inizia con la raccolta dell'anamnesi e l'esame del paziente - rinoscopia. Successivamente, vengono assegnati i seguenti metodi diagnostici:

  • una macchia dai passaggi nasali;
  • test cutanei;
  • analisi delle immunoglobuline;
  • un esame del sangue per la presenza di anticorpi agli allergeni, che è chiamato ELISA.

A volte vengono eseguite radiografie e TC dei seni. Se necessario, viene nominato un consulto di un immunologo o di un otorinolaringoiatra.

Come appare la rinite purulenta e come può essere curata in modo più dettagliato si può imparare dal nostro materiale.

trattamento

Il trattamento della malattia dovrebbe essere completo. Dovrebbe mirare principalmente all'eliminazione di qualsiasi contatto con gli allergeni.

Inoltre, la terapia include farmaci. I metodi ausiliari di trattamento della rinite allergica sono considerati medicina tradizionale.

Gli esperti raccomandano una dieta ipoallergenica per la malattia, che esclude i prodotti alimentari che contribuiscono alle allergie.

farmaci

In caso di malattia, gli specialisti prescrivono tali gruppi di farmaci:

  • antistaminici;
  • vasocostrittore;
  • bloccanti di stimolazione colinergici;
  • steroidi;
  • bloccanti dei recettori dei leucotrieni.

Gli antistaminici aiutano a bloccare la produzione di istamina. I farmaci efficaci in questo gruppo sono:

I glucocorticosteroidi sono usati in caso di malattia grave, quando le condizioni generali del paziente si deteriorano notevolmente.

Per la rinite allergica, gli agenti vasocostrittori vengono solitamente utilizzati sotto forma di gocce nasali. Le più comunemente prescritte sono:

Questi farmaci riducono il gonfiore nel naso, restringendo i vasi in esso. Queste gocce possono provocare abitudini alimentari, quindi non è consigliabile utilizzarle per più di cinque giorni.

Spesso si utilizzano gocce saline che lavano i passaggi nasali. Aqua Maris, Senza sale, Delfino, Humer migliorano lo scarico del muco.

Nei casi più gravi, viene utilizzata l'immunoterapia specifica per allergeni. Questo metodo di trattamento consiste nell'introduzione di una certa concentrazione di antigeni sotto la pelle, fino a ridurre la sensibilità ad essi.

Quando si osserva un'infezione da rinite allergica cronica, gli specialisti prescrivono antibiotici. Le gocce nasali antibatteriche includono Dioxidin e Isofra.

In caso di ipertrofia della mucosa, è possibile un intervento chirurgico, in cui i vasi si intersecano nella cavità nasale. Tale operazione è chiamata vasotomia.

Medicina alternativa

Come metodo di trattamento ausiliario, puoi usare rimedi popolari.

Prima di tutto, si consiglia di lavare la cavità nasale con una soluzione di sale. Per preparare una tale medicina, è necessario sciogliere un piccolo cucchiaio di sale, preferibilmente sale marino, in un bicchiere di acqua calda, che deve essere bollito. La soluzione salina viene instillata nei passaggi nasali più volte al giorno.

In caso di rinite allergica, può essere utilizzata la mummia. Per preparare la soluzione medicinale si consiglia di diluire i grammi della sostanza in un litro d'acqua. Fai una mezza tazza al giorno. Il corso della terapia dura un mese.

È possibile effettuare l'inalazione con camomilla e decotto di calce. Per fare questo, usa anche la banana e la salvia.

Misure preventive

Al fine di prevenire esacerbazioni di rinite allergica cronica, è necessario aderire alle seguenti raccomandazioni:

  1. Per escludere dalla dieta cibi allergenici. Tale cibo può essere frutti di mare, spezie, condimenti, miele, pesce rosso e caviale, cioccolato. Gli allergologi consigliano ai pazienti affetti dalla malattia di non mangiare prodotti rossi e arancioni.
  2. Mantenere la pulizia in casa. Assicurati che non ci sia polvere, lana dagli animali domestici.
  3. Controlla le condizioni di umidità e temperatura nella stanza. Gli esperti raccomandano più spesso di fare in casa la pulizia a umido.

Un'altra misura di prevenzione è l'inalazione di aria di mare. Pertanto, i pazienti sono invitati a recarsi in mare ogni anno per riposare.

Complicazioni della malattia

Oltre all'adesione di un'infezione batterica, mentre si ignorano i sintomi della malattia, possono svilupparsi conseguenze indesiderabili. Le complicazioni di questa condizione patologica includono:

  • ipertrofia della mucosa nasale (crescita e aumento delle dimensioni);
  • abbassamento dell'olfatto;
  • deficit uditivo.

Con il trattamento tempestivo della malattia la probabilità di queste complicanze diminuisce più volte.

Rinite allergica persistente nel bambino

Rinite allergica persistente (cronica)

Per il trattamento delle allergie, i nostri lettori usano con successo Alergyx. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Dal punto di vista medico, un naso che cola è un'infiammazione della mucosa nasale. Molto spesso, a causa dell'influenza a lungo termine di un ambiente sfavorevole, tali malattie diventano permanenti, cioè croniche. Ciò può portare a mal di testa, disturbi del sonno, riduzione delle prestazioni e talvolta depressione.

I sintomi della rinite allergica

Secondo la classificazione adottata dall'OMS (Organizzazione mondiale della sanità), l'infiammazione allergica del naso ha due forme:

  • rinite intermittente - una reazione che si verifica a contatto con una sostanza irritante
  • La rinite persistente è una malattia cronica (persistente). I suoi sintomi sono meno pronunciati, ma compaiono durante tutto l'anno.

Inoltre, gli esperti hanno identificato 4 criteri esatti che aiutano a identificare la rinite allergica:

  1. scarico di muco
  2. congestione nasale; difficoltà a respirare attraverso il naso
  3. starnuti
  4. sensazione di bruciore nella cavità nasale

Tuttavia, i sintomi della rinite cronica hanno una serie di caratteristiche:

  • L'infiammazione prolungata della membrana nasale è aggravata dalla penetrazione dell'infezione. La secrezione nasale ha carattere purulento
  • Il gonfiore della mucosa nasale spesso causa stretching (ipertrofia). I passaggi nasali diventano permanentemente impegnati
  • Le complicanze dell'orecchio sono possibili.
  • Un'alta probabilità di ridurre l'olfatto

Se questi sintomi vengono osservati per almeno un mese, esiste un'alta probabilità che la rinite allergica si trasformi in una malattia cronica.
Gli allergeni della malattia (polvere, acari, animali domestici, insetti) e gli allergeni delle piante (polline, pioppo) possono essere gli agenti responsabili della malattia.

Diagnosi di rinite allergica cronica

Al fine di stabilire una diagnosi accurata oltre a osservare i sintomi per un lungo periodo di tempo, è anche necessario determinare con precisione il tipo di patogeno che provoca l'esacerbazione di una reazione allergica.

Il complesso di queste procedure per l'identificazione della rinite cronica deve essere prescritto da uno specialista ORL o da un allergologo. Per cominciare, i test del sangue e delle urine sono fatti. Inoltre, è necessario effettuare una radiografia delle ossa della cavità nasale. Un esame del sangue aiuterà a rilevare quale tipo di allergene provoca la rinite. Il risultato di test cutanei, con campioni di polline delle piante che crescono nella tua regione, aiuterà anche a determinare la causa della malattia.

trattamento

Se avverti i sintomi sopra menzionati per un lungo periodo di tempo, chiedi consiglio al tuo medico. Di regola, il medico prescrive un corso di immunoterapia specifica. La sua essenza risiede nel fatto che le parti indebolite degli allergeni vengono costantemente introdotte nel corpo del paziente, il che fa sì che il corpo produca un antidoto. Questo è un metodo di trattamento molto lento, perché il corso della terapia può richiedere circa tre anni, ma fornisce risultati affidabili.

Inoltre, tenere un diario della malattia; annota tutti i casi di complicanze, aiuterà il medico a prescriverti il ​​trattamento corretto più facilmente.

Ricordare che il trattamento principale deve essere effettuato da uno specialista dopo una diagnosi approfondita. Non fare affidamento solo su ricette fatte in casa. Dopotutto, tutto ciò che promuove efficacemente il trattamento, di norma, è adottato dalla medicina moderna. Non iniziare la malattia!

La rinite allergica cronica in forma complicata può provocare asma bronchiale, che sarà quasi impossibile curare con rimedi popolari.

Rimedi popolari

Mummie. Adatto a bambini e adulti. Per preparare la miscela, sciogliere 1 g di mumiyo in un litro d'acqua. Si noti che la mummia di alta qualità è perfettamente solubile in acqua. La soluzione deve essere scura e avere una consistenza uniforme. Gli adulti devono assumere 100 ml di farmaco una volta al giorno, i bambini di età inferiore a 8 anni hanno bisogno di 50-70 ml.

Medicina di erbe Aiuta a far fronte alla rinite allergica un decotto delle radici di lampone. Per farlo, versare 50 g di radice di lampone tritata con 0,5 l di acqua. La miscela deve essere bollita per un massimo di 40 minuti a fuoco basso. Preparare il brodo nel naso 3 volte al giorno. Motherwort è l'ideale per il trattamento di allergie ai gatti. Per fare un decotto, versare l'erba tritata di motherwort con acqua bollente e lasciare in un contenitore sigillato per 2 ore. Erba mescolata con acqua in un rapporto di 1: 5. Risciacquare il naso con una soluzione 4 volte al giorno.

Instillazione nel naso di oli essenziali. Particolarmente utili per il trattamento sono il mentolo e l'olio di eucalipto. Basta mescolare poche gocce di oli essenziali con la stessa quantità di acqua calda. Seppellire il naso dovrebbe essere più volte al giorno. Ma non esagerare: l'uso eccessivo di questi fondi può causare ustioni rinofaringee.

Inalazione - l'introduzione di vari decotti medicinali spruzzando nella cavità nasale o nella bocca. Uno dei più efficaci sarà una soluzione di fiori di camomilla, calce e foglie di piantaggine e salvia (ogni componente 10 g) per 1 tazza di acqua bollente. L'inalazione dovrebbe essere fatta tre volte al giorno.

prevenzione

Abbiamo raccolto una serie di raccomandazioni che ti aiuteranno a evitare le complicazioni associate alla rinite allergica:

    • Non asciugare cose sul balcone. Il polline li penetra Cambia anche i vestiti quando torni a casa.
    • Ventilare i locali dopo la pioggia, quando tutti gli allergeni sono "inchiodati" a terra.
    • Effettuare regolarmente la pulizia a umido in casa
    • Utilizzare condizionatori d'aria e deodoranti per ambienti
    • Non è consigliabile aprire le finestre al mattino presto quando la concentrazione di organismi nocivi e pollini è la più alta nell'aria

Se trovi un errore nel testo, assicurati di farcelo sapere. Per fare ciò, basta evidenziare il testo con un errore e premere Maiusc + Invio o semplicemente fare clic qui. Grazie mille!

Febbre da fieno (febbre da fieno)

Alcune malattie allergiche erano conosciute due secoli fa. Uno di questi è febbre da fieno o pollinosi. In connessione con la stagione in avvicinamento delle esacerbazioni, questa particolare malattia è diventata "l'eroe" di tutta una serie di articoli.

La febbre da fieno iniziò a parlare all'inizio del nono secolo. Il dottore britannico John Bostock suggerì la connessione di alcuni sintomi con il contatto del paziente con il fieno. David Blackley nel 1879 chiarì che la reazione si verifica sul polline delle piante, che si deposita, anche sull'erba secca. Nel 1889 questa malattia fu ufficialmente chiamata pollinosi, dal latino "pollen", che significa polline.

In effetti, il nome "principale" non è del tutto corretto, poiché la pollinosi non è la rinite nella sua forma pura, ma piuttosto la rinocongiuntivite. Ma l'espressione "pollinosi su polline" è una tautologia, esagerazione del discorso. In generale, la terminologia non è così importante. Per quanto riguarda la pollinosi, è necessario conoscere tre punti di supporto:

Foto: polline di betulla al microscopio

  • è una risposta inadeguata al polline, accompagnata da un processo infiammatorio acuto allergico delle mucose;
  • ha una chiara stagionalità;
  • manifestato principalmente rinite e congiuntivite.

Al momento non è stata indicata alcuna ragione affidabile per lo sviluppo di una qualsiasi delle malattie allergiche.

È dimostrato che se entrambi i genitori soffrono di questa malattia, allora la probabilità del suo sviluppo in un bambino non è inferiore al 50%, se uno dei genitori è malato - 25%. Se mamma e papà sono sani, il rischio di questa patologia è solo del 12,5%.

Oltre alla predisposizione genetica, il ruolo svolto dai fattori ambientali:

  • alta concentrazione di particelle di polline nell'aria durante il periodo infantile della vita di un bambino;
  • Malattie infettive delle vie respiratorie prima dei 3 anni.

Si sta considerando una versione che ci sono cause psicosomatiche di pollinosi, ma non ha prove significative.

Classificazione della pollinosi e loro caratteristiche

Attualmente, la classificazione più accurata e affidabile è considerata secondo EAACI // WAO, ARIA 2008, in cui si distinguono due forme di malattia: pollinosi persistente e intermittente.

Il primo tipo è caratterizzato dalla presenza di sintomi più di 4 giorni a settimana o più di 4 settimane all'anno, per il secondo - meno di 4 e 40, rispettivamente.

C'è una classificazione clinica:

  • pollinosi, sindrome della sindrome del rinocongiuntivale;
  • pollinosi con sindrome bronco-ostruttiva (o pollinosi con componente asmatico);
  • pollinosi con eruzioni cutanee e altre manifestazioni dermiche.

Inoltre, è consuetudine distinguere la malattia per gradi di gravità:

  1. Facile. Le manifestazioni della malattia non interferiscono con l'attività fisica e il sonno, la necessità di preparazioni antistaminiche è minima;
  2. Moderata gravità Manifestazioni della malattia causano allergie a cambiare il modo di vita, possono disturbare il sonno, la necessità di farmaci antistaminici è essenziale;
  3. Pesante. La modalità abituale di vita e sonno è così disturbata che è quasi impossibile senza antistaminici.

Un'altra caratteristica di classificazione è il palcoscenico. Assegni uno stadio di un aggravamento e una remissione di una malattia.

stagionalità

Un altro nome per l'pollinosi è l'allergia stagionale. Ed è dato per una buona ragione, perché la malattia è assolutamente dipendente dalla stagione dell'anno.

Per ognuna delle piante c'è un periodo di "attività" - allo stesso tempo, le allergie sono esacerbate. Pertanto, il termine "pollinosi annuale" non è corretto. Ma il nome "pollinosi primaverile" è il posto giusto, così come l'estate. Può esserci pollinosi in inverno? In quanto tale - no, tranne se si visita la serra.

Molto più importante è il fenomeno dell'allergia crociata. In questo caso, la reazione può essere causata da alcuni frutti e verdure, la cui proteina è simile nella struttura ai pollini. Tuttavia, i sintomi di questa patologia sono diversi.

In totale, ci sono tre periodi in cui la malattia può essere esacerbata:

  • Primavera. Inizia da aprile e termina entro la fine di maggio. Si sta sviluppando la reazione al polline degli alberi impollinati dal vento;
  • Estate. Il suo inizio è a giugno e la fine è alla fine di luglio. Il corpo reagisce al polline dell'erba;
  • Estate e autunno. Continua da fine luglio a ottobre. Questo è il cosiddetto periodo "weedy".

È importante capire che in diverse condizioni climatiche, gli intervalli di tempo per la fioritura di varie piante variano notevolmente. Pertanto, la tempistica delle riacutizzazioni può variare (range - fino a due o tre settimane).

Trigger stagionali di pollinosi per mesi

Piante "Polynozogennye"

Nel mondo ci sono innumerevoli specie di piante - decine di migliaia. Tuttavia, solo circa 50 di loro producono polline allergenico. La malattia più comune è la pollinosi nella betulla. Oltre a questo albero, la reazione può causare:

- E questo non è un elenco completo di allergeni.

Previsione di polvere per Mosca da Pollen.klub

I principali sintomi di pollinosi

Le principali manifestazioni di allergie ai pollini stagionali

In caso di pollinosi, si verifica una reazione di ipersensibilità di tipo immediato secondo il meccanismo anafilattico: l'ingresso iniziale di allergeni nel corpo e la sensibilizzazione dell'immunità (fissazione dell'immunoglobulina E sui recettori mastocellulari) e il rilascio di mediatori dell'infiammazione mediati da IgE dopo ripetuti contatti di proteine ​​con il sistema immunitario.

Questo processo di solito avviene sotto forma di una reazione a due fasi: i sintomi compaiono immediatamente dopo il contatto e poi (la seconda fase) - dopo 6-8 ore, aumentando e completando con nuovi.

Il più duro di tutti i sentimenti spiacevoli si verificano in clima caldo secco dopo raffiche di vento in città. Il sollievo relativo viene dopo la pioggia, di notte.

Segni clinici

Nei sintomi della pollinosi, due componenti principali: rinite e congiuntivite. Tutte le altre manifestazioni si verificano molto meno frequentemente.

Foto: allergia agli occhi

Per il trattamento delle allergie, i nostri lettori usano con successo Alergyx. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

  • prurito, occhi ardenti;
  • gonfiore delle mucose;
  • arrossamento;
  • aumento della lacrimazione;
  • fotofobia;
  • diminuzione temporanea della vista.

Il complesso dei sintomi include:

  • prurito, bruciore, solletico al naso;
  • macerazione della pelle nella zona delle narici (il naso fa male);
  • starnuti (il più delle volte ha carattere parossistico parossistico, si verifica al mattino e quando si esce);
  • abbondante scarico mucoso dal naso sullo sfondo della congestione;

Incolore, acquoso. Se c'è un "verde" - stiamo parlando del processo infettivo.

Molto spesso, il processo infiammatorio si estende alle tube naso-e-oragharynx, laringe e trachea. Da qui:

  • congestione delle orecchie (raramente) e prurito (spesso), in caso di sviluppo di tubercolosi allergica - schianto nelle orecchie, dolore, perdita dell'udito;
  • mal di gola, prurito (ma un mal di gola è un sintomo di un'infezione da congiunzione);
  • tosse (è importante notare che la bronchite di eziologia batterica o virale si unisce con facilità);
  • russare, russare di notte;
  • ridotto senso dell'olfatto.

Questa malattia è una "continuazione diretta" della pollinosi. A volte si sviluppa diversi anni dopo il debutto della febbre da fieno (senza il suo trattamento, e possibilmente con la terapia), ea volte è la sindrome principale. Tutto inizia come una bronchite ostruttiva, i sintomi peggiorano nel tempo. In questo caso, caratterizzato da:

  • tosse con espettorato, ossessivo, parossistico, spesso di notte, sotto l'influenza di forti dosi di allergeni, odori forti;
  • broncospasmo, che è accompagnato da respiro affannoso e difficoltà respiratorie, in particolare l'espirazione.
  • orticaria;
  • desquamazione della pelle, irritazione;
  • eruzioni cutanee, arrossamento della pelle;
  • gonfiore delle mucose e grasso sottocutaneo.

A causa dell'espansione dei vasi sanguigni sotto l'azione dell'istamina, non solo l'edema può svilupparsi, ma anche:

  • c'è mal di testa e persino vertigini,
  • meno frequentemente la temperatura sale a valori subfebrilari.

Alcuni pazienti annotano ansia o, al contrario, apatia, debolezza, malessere, aumento della salivazione, sanguinamento nasale (questo sintomo è provocato da un soffio forzato al naso, ma non dalla malattia principale). Spesso c'è un disturbo del sonno, diminuzione dell'umore, irritabilità.

Le donne (più spesso) possono sviluppare insufficienza ormonale durante l'impollinosi, interrompere il ciclo mestruale, diminuire la libido. Ma questi problemi non sono causati direttamente dalla componente allergica, ma dallo stato psico-emotivo e dal declino del corpo nel suo complesso.

Un linfonodo ingrossato con pollinosi si verifica raramente, sono piccoli (fino a 10-12 mm), indolori, la pelle sopra di loro non viene modificata. Di solito, l'orecchio, i linfonodi sottomandibolari e cervicali sono ingranditi. Tuttavia, quando si verifica questo sintomo, vale la pena consultare un medico per non perdere una grave malattia.

Ma se appare tachicardia, la pressione diminuisce, si forma intorpidimento della lingua, sudorazione, grave debolezza, è necessario chiamare con urgenza un'ambulanza. Questi sintomi suggeriscono lo sviluppo di una complicazione pericolosa per la vita - shock anafilattico.

Foto: Angioedema sulla faccia del ragazzo

Altre complicazioni includono:

  • angioedema;
  • sinusite;
  • otite media sierosa;
  • la formazione di polipi;
  • l'aggiunta di infezione;
  • sviluppo di asma bronchiale.

Il quadro clinico della malattia nei bambini, negli anziani e nelle donne in gravidanza

Foto: Salute allergica

La pollinosi da bambini è un fenomeno molto frequente. In generale, il debutto medio della rinite allergica, secondo la National Guide to Allergology dal 2009, è fino a 30-35 anni, ma soprattutto nella prima infanzia (fino a 5 anni).

I bambini sviluppano gli stessi sintomi clinici della pollinosi. Inoltre:

  • La condizione del bambino può essere aggravata da un aumento della temperatura, debolezza generale e capricciosità.
  • Spesso ci sono sintomi intensi della pelle, sia sotto forma di orticaria che sotto forma di dermatite, a volte di diatesi.

Ma la principale differenza è l'alto rischio di una marcia allergica e rapida (entro 1-2 mesi) di sviluppo di asma bronchiale. Più spesso di altri adulti, si sviluppano altre complicanze.

Un sintomo caratteristico che può essere utilizzato per identificare la pollinosi in un bambino è il "saluto allergico": movimento del palmo verso l'alto lungo il naso.

Nelle donne in gravidanza, a causa della ridotta immunità e di un carico elevato sul corpo, la pollinosi, simile ai bambini, è piuttosto difficile. A complicare la situazione è il fatto che quasi tutti gli antistaminici, i glucocorticoidi e l'ASIT sono controindicati durante la gravidanza. Inoltre, esiste un alto rischio di infezione batterica o virale.

L'ultimo punto caratterizza anche la pollinosi negli anziani e nei soggetti con immunodeficienze. Nelle persone di età superiore a 60 anni, tutte le malattie si verificano in una forma più cancellata rispetto ai giovani, con sintomi meno gravi. Inoltre, la probabilità di complicanze è più elevata a causa della debolezza delle difese del corpo.

allergia polivalente

L'affinità delle proteine ​​del polline e di alcuni vegetali, frutta e allergeni domestici rende possibile la reattività crociata. Il più pericoloso a questo proposito è l'allergene del polline di betulla, che è simile nella struttura alle proteine ​​di una dozzina di altre piante.

  1. Manifestazioni comuni di allergia crociata - sindrome allergica orale, accompagnata da bruciore alla bocca e alla gola, gonfiore o gonfiore delle mucose, prurito.
  2. Spesso, i fenomeni di allergia alimentare - nausea, raramente vomito, flatulenza, problemi con le feci.

A causa dell'alta distribuzione di questo fenomeno, la prima cosa a cui una persona con una diagnosi di pollinosi dovrebbe pensare è l'allergia crociata. Una tabella di allergeni crociati o un filtro speciale può aiutare ad orientare e selezionare una dieta al fine di escludere i prodotti allergenici.

diagnostica

Foto: Condurre test allergici su una ragazza

Per un'accurata diagnosi e selezione della terapia corretta ed efficace, è necessario contattare un allergologo-immunologo. Il principale punto di riferimento per la diagnosi: dati e sintomi anamnestici. Nel caso di:

  • chiara connessione della comparsa dei sintomi con l'esposizione ad un allergene specifico
  • la natura stagionale delle esacerbazioni;
  • deterioramento quando si esce fuori in caso di vento, usando cosmetici e medicinali a base di ingredienti vegetali,

La presenza di modifiche di laboratorio è la prima fase di verifica della diagnosi. Prima di tutto, prendi un'analisi generale e biochimica del sangue.

Molto spesso, la febbre da fieno è accompagnata da eosinofilia, che di solito compare nel periodo di esacerbazione della malattia (lo stesso sintomo può essere identificato nello studio dello striscio dal naso).

Tuttavia, vale la pena notare che la mancanza di eosinofili aumentati non è la prova dell'assenza di rinite allergica.

Se l'analisi è stata effettuata al culmine dei sintomi, si può osservare un leggero aumento della VES e della proteina C reattiva. Altri indici del sangue nella pollinosi rimangono invariati, e se vi sono cambiamenti in essi (ad esempio leucocitosi), allora si dovrebbe pensare di unirsi al processo infettivo.

L'immunogramma nella pollinosi è fatto per determinare il livello di IgE. Di solito viene eseguito quando è impossibile eseguire un test cutaneo o quando non è informativo. L'analisi viene effettuata con metodi diversi (radio allergosorbente, radio immune, immunodosaggio, ecc.). C'è un aumento nel livello di questo indicatore, che non è anche un sintomo specifico.

Foto: il processo di rinoscopia

I metodi strumentali sono anche usati per confermare l'pollinosi. Questi includono:

  • rinoscopia;
  • rinomanometria;
  • Raggi X, risonanza magnetica e TC della cavità nasale e dei seni paranasali.

Tuttavia, il principale metodo di diagnosi era e rimane il test cutaneo di un paziente con febbre da fieno. È effettuato per mezzo di una puntura (prove di puntura). Anche i test di scarificazione per l'pollinosi rimangono popolari oggi, così come sono utilizzati anche i test di applicazione, di gocciolamento e intradermici.

Nel caso della rinite allergica stagionale, ci sono diverse regole per condurre:

  • la diagnosi può essere effettuata solo senza aggravamento;
  • quando selezioni una gamma di allergeni, è necessario considerare non solo il periodo di esacerbazione, ma anche la cross-reattività;
  • 3-7 giorni prima dell'esame, è necessario cancellare gli antistaminici e in particolare i farmaci ormonali (a seconda del tipo di farmaco);
  • 1 mese per interrompere l'assunzione di antidepressivi triciclici;
  • È importante ricordare che i test antigraffio spesso danno risultati falsi positivi.

Ci sono, inoltre, test provocatori con allergeni. Esse vengono eseguite se vi sono contraddizioni tra i dati clinici e di laboratorio, così come nel processo di selezione degli allergeni per ASIT e ce ne sono di diversi tipi:

  • congiuntivale;
  • nasale;
  • inalazione;
  • per via sublinguale;
  • orale (con allergeni alimentari) - per identificare le allergie crociate. La diagnostica può essere eseguita solo nel periodo di remissione, in ospedale sotto la supervisione di un allergologo e tenendo conto delle controindicazioni.

Diagnostica differenziale

La diagnosi differenziale di pollinosi dovrebbe essere effettuata con diverse malattie:

  • tutti i tipi di rinite (ad esempio, rinite vasomotoria o pollinosi?);
  • malattie infettive degli occhi e delle vie respiratorie.

Il processo di diagnosi differenziale è disponibile nelle Linee guida cliniche federali per l'allergologia (Associazione russa di allergologi e immunologi clinici, Mosca 2014). Le linee guida nazionali raccomandano di differenziare la rinite allergica da vasomotoria, infettiva ed eosinofila.

In contrasto con la pollinosi, tutti e tre i tipi sopra elencati fanno il loro debutto più spesso in età adulta, in persone senza anamnesi allergica appesantita.

Inoltre, nelle malattie non allergiche, non ci sono immunoglobuline nel sangue, test cutanei e stress test sono negativi, e non sono combinati con la congiuntivite e non rispondono alla terapia con antigestaminici. La rinite allergica stagionale (pollinosi) e la rinite allergica sono differenze nell'assenza di stagionalità nel secondo caso.

Metodi di trattamento per l'pollinosi

Se la pollinosi può essere curata rimane controversa. Da un lato, l'immunoterapia mostra risultati schiaccianti, riducendo la gravità dei sintomi in una persona allergica al 95%. D'altra parte, l'effetto dipende da molti fattori: il grado di compromissione, ereditarietà, condizione generale del corpo, età, suscettibilità del sistema immunitario alla terapia.

Pertanto, la risposta migliore è: in linea di principio, è possibile, ma questo richiede ASIT e l'osservanza incondizionata di tutte le raccomandazioni dell'allergologo. Ad ogni modo, l'effetto del trattamento sarà, e la differenza è lì.

Di solito il trattamento viene eseguito su base ambulatoriale. Una lista di malattia può essere rilasciata per un massimo di 10 giorni (con due presenze). Nel caso dello sviluppo di complicazioni, i bambini, così come la necessità di ASIT, possono essere mostrati ricoveri in ospedale.

Ora vale la pena notare che l'obiettivo principale del trattamento è quello di alleviare e controllare i sintomi della pollinosi. Ci sono punti di trattamento:

  • eliminazione (massimo possibile) dell'allergene;
  • farmacoterapia;
  • ASIT (prevenzione pre-stagionale di pollinosi).

Eliminazione degli allergeni

È chiaro che è quasi impossibile prevenire completamente il contatto con l'allergene del polline. Ma ci sono alcune regole, la cui osservanza aiuterà a minimizzare il contatto con le proteine:

  • non uscire durante il vento, nel bel mezzo della giornata, quando fa caldo;
  • camminare in tempo freddo e piovoso;
  • fuori indossare una maschera medica e occhiali scuri;
  • dopo la passeggiata, devi fare la doccia, cambiarsi, lavare i panni, pulire le scarpe;
  • evitare di viaggiare nella natura;
  • tenere tutte le finestre nell'appartamento e la macchina chiusa, utilizzare condizionatori d'aria e depuratori d'aria con filtri;
  • Non utilizzare prodotti con allergeni crociati;
  • eliminare la fitoterapia, l'omeopatia;
  • Non usare cosmetici con estratti vegetali.

Attualmente, vi è la possibilità di ricovero in reparti speciali dotati di filtri dell'aria, moderni sistemi di aria condizionata che non consentono al polline di entrare nella stanza.

la terapia farmacologica

Ad oggi, un regime di trattamento a tre fasi viene utilizzato - in bambini e adulti. Entrambi sono elencati di seguito.

adulti

Per le persone oltre i 18 anni sul primo gradino. Con lieve gravità della malattia:

  • vengono utilizzati solo antistaminici (sia locali che sistemici).
  • Si usa il nedocromile sodico (inalazione con pollinosi con sindrome bronco-ostruttiva o con asma bronchiale.
  • Cromoglycates con pollinosis (l'inalazione, oralmente, come uno spruzzo nel naso e colliri) sono anche efficaci nel primo stadio. Nomi commerciali - KromogEKSAL, Intal, Nalkrom, Dipolkrom, ecc.
  • glucocorticosteroidi topici. Questi includono, per esempio, Klenil, Ingakort, Nasonex.
  • una combinazione di steroidi topici e antistaminici sistemici.
  • Inoltre, si possono usare antagonisti dei leucotrieni.

Lo schema per bambini non è fondamentalmente diverso dall'adulto. L'Unione dei pediatri della Russia e la RAACI nelle linee guida cliniche federali per la fornitura di cure mediche per i bambini con rinite allergica offrono la seguente opzione:

  • con un decorso lieve, viene data preferenza a Montelukast o antistaminici;
  • se la pollinosi non viene controllata dopo 14 giorni, è necessario un ulteriore esame e una revisione della diagnosi;
  • il trattamento dovrebbe iniziare 2 settimane prima della prevista esacerbazione.

Dr. E. O. Komarovsky, parlando di come alleviare lo stato durante l'impollinosi, non raccomanda ai genitori di usare farmaci (in particolare immunomodulatori, farmaci espettoranti, vasocostrittori, ecc.) Senza consultare il medico.

Chiama per osservare le regole elementari della prevenzione, usa i filtri, non manda in onda la stanza al mattino e al pomeriggio.

Foto: allergeni francesi di Staloral betulla - uno dei più popolari per ASIT

L'immunoterapia è il modo più efficace per affrontare la pollinosi. È necessario iniziare il trattamento 2-3 mesi prima dell'inizio della stagione di spolveramento della pianta. È necessario consultare un allergologo, essere esaminati e acquistare farmaci.

Il significato di questa tecnica è l'introduzione nell'organismo sensibilizzato di un allergene in una dose in costante aumento al fine di ridurre la sensibilità a questa proteina.

Indipendentemente da quale metodo di trattamento è stato scelto dal medico, è estremamente necessario seguire tutte le prescrizioni e le raccomandazioni, dal momento che la mancanza di terapia (almeno sintomatica) porta a:

  • peggioramento dei sintomi;
  • progressione della malattia a grave;
  • sviluppo di complicazioni, incl. asma bronchiale.

L'infiammazione cronica allergica delle vie aeree, l'ostruzione reversibile (restringimento) dei bronchi, sia sotto l'influenza di fattori scatenanti (allergeni, odori forti, aria fredda), che senza di essa (con progressione) si sviluppa. Gli attacchi di asma si verificano non solo a livello stagionale, ma per tutto l'anno e sono controllati da steroidi per via inalatoria.

Informazioni su ASIT da un allergologo

Prevenzione della febbre da fieno

Esiste una prevenzione primaria e secondaria della pollinosi. Il primo è adatto a quelle persone che non hanno sviluppato la malattia, ma ci sono fattori predisponenti e include:

  • diminuzione del carico totale di proteine ​​allergeniche;
  • dieta equilibrata;
  • trattamento tempestivo di tutte le malattie;
  • Le coppie allergiche devono pianificare la nascita di un bambino al di fuori della stagione delle spolverate.

Come prevenzione secondaria (per coloro che già soffrono di rinite allergica stagionale), infatti, vengono prese in considerazione misure volte ad eliminare l'allergene. Sono discussi sopra. Inoltre, è necessario abbandonare l'uso di profumi, cosmetici con fragranze, animali domestici. Anche le piante da interno con pollinosi non devono essere diluite. Richiede una pulizia a umido regolare.

La prevenzione dell'asma nella pollinosi è un trattamento tempestivo e adeguato, una cessazione categoriale del fumo e l'uso incontrollato di glucocorticoidi inalatori.

L'esercizio nella pollinosi non dovrebbe essere debilitante, la dispnea non dovrebbe essere consentita, è inaccettabile eseguirli all'aperto. Tuttavia, per rafforzare il corpo deve essere presente un esercizio moderato in una stanza chiusa e climatizzata.

La dieta per questa malattia dovrebbe escludere tutti gli allergeni crociati, oltre che essere generalmente benigna. Richiede il rifiuto di:

  • fritto, grasso, affumicato;
  • fast food, soda, caramelle in eccesso;
  • alcol;
  • noci (soprattutto noccioline);
  • prodotti a base di soia;
  • pesce e frutti di mare

Il cibo, che consiste in allergeni crociati, non dovrebbe essere consumato durante tutto l'anno, ma è sufficiente mantenere una dieta più rigorosa solo durante il periodo di esacerbazione.

Dove andare dalla pollinosi?

Prima di tutto, l'opzione più logica per un viaggio è quella di andare in un posto dove non cresce una pianta provocatrice di allergia (per esempio, betulla).

Dove andare dalla pollinosi in Russia in questo caso? Sfortunatamente, la betulla cresce in tutta la Russia, meno solo nelle regioni più meridionali. Andare in una regione in cui la polvere prima o poi non funzionerà neanche: la tempistica è minima, la probabilità di errore è molto alta.

Se si vuole uscire dalle allergie stagionali al mare, i paesi meridionali faranno, ad esempio, la Grecia, la Spagna, l'India. Tuttavia, dovrebbe fare attenzione con l'uso di frutta - possono causare una reazione incrociata.

Risposte alle domande più comuni

Recensioni sul trattamento della pollinosi

Non ha senso negare che l'pollinosi sia una delle più gravi malattie allergiche. Ciò è dovuto a diversi fattori:

  • l'impossibilità di completa eliminazione dell'allergene;
  • alta probabilità di reazioni incrociate;
  • un gran numero di allergeni scatenanti che innescano o potenziano l'azione delle proteine ​​del polline.

Pertanto, le revisioni del trattamento non sono sempre positive: la malattia offre molto disagio, rende necessario rimodellare completamente il modo di vivere, l'allergia di un mese fa schifo il solito ritmo.

Tuttavia, la gente nota che mentre osserva le raccomandazioni del medico e dopo aver usato ASIT, la condizione migliora significativamente. Ci vuole molto meno farmaci antistaminici, è possibile uscire. Pertanto, una persona allergica richiede disciplina e un atteggiamento positivo: una combinazione di questi fattori garantisce un elevato tenore di vita, anche durante un'esacerbazione, è assicurato.

Complicazioni di asma bronchiale e le loro conseguenze

Cause di asma

Inizialmente, si riteneva che l'asma bronchiale fosse una malattia esclusivamente allergica. Studi recenti hanno dimostrato il ruolo di un intero gruppo di fattori che contribuiscono al verificarsi di patologie. Questi includono:

  • Gli allergeni, sono molto spesso la causa dello sviluppo della malattia: polvere, cibo, polline, funghi, acari, peli di animali, capelli umani, ecc.
  • Alcuni farmaci farmacologici - in particolare il gruppo di farmaci anti-infiammatori non steroidei. Il broncospasmo causato da questi farmaci è chiamato "asma aspirina". I beta-bloccanti, i sulfonamidi e alcuni coloranti possono anche provocare l'insorgenza della malattia.
  • I fattori che aumentano la sensibilità dell'albero bronchiale includono lo stato dell'ambiente e le condizioni climatiche - l'inquinamento atmosferico da rifiuti industriali, gas di scarico e freddo.
  • Molte sostanze chimiche sono anche cause di asma. Questi includono polvere di legno, sali di metalli pesanti (cromo, nichel, platino).
  • Infezioni virali - virus respiratorio sinciziale, influenza e parainfluenza sono i meccanismi scatenanti per lo sviluppo dell'asma.
  • Esercizio fisico, situazioni stressanti e fumo.

classificazione

Secondo il fattore ideologico, si distinguono le forme infettive-dipendenti e atopiche dell'asma bronchiale. Nel primo tipo, la causa principale della malattia è un'infezione virale che danneggia la mucosa bronchiale e sensibilizza i recettori sensoriali. L'azione degli irritanti nell'aria inspirata porta ad una riduzione della parete muscolare dei bronchi, a causa della quale si verifica il broncospasmo.

La forma atopica della malattia implica l'influenza di un allergene specifico sul corpo con il successivo sviluppo dei sintomi della malattia.

Secondo la gravità di questi tipi di patologia:

  • Asma bronchiale intermittente o episodica. Caratterizzato dallo sviluppo di sintomi a breve termine che si verificano meno di una volta alla settimana. Gli attacchi notturni compaiono meno di 2 volte al mese e non ci sono segni tra le riacutizzazioni.
  • Flusso persistente delicato. Le esacerbazioni compaiono più di 2 volte in 7 giorni con attacchi di notte più spesso 2 volte al mese.
  • Asma moderato persistente. Gli attacchi di sofferenza si verificano ogni giorno, c'è una limitazione dell'attività fisica e del sonno. Di notte, le convulsioni si verificano più spesso 1 volta a settimana. I pazienti sono costretti a prendere broncodilatatori giornalieri (Salbutamolo, Ventolin) per alleviare un attacco.
  • Asma grave persistente. Le esacerbazioni si verificano durante il giorno. I sintomi di insufficienza respiratoria sono costantemente presenti. Uno o più convulsioni si verificano durante la notte. I pazienti sviluppano una forte diminuzione dell'attività fisica.

Attacco di asma bronchiale

Il decorso dell'asma bronchiale è caratterizzato dalla gravità di ciascun attacco e dal loro numero per un certo periodo di tempo. La riacutizzazione è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • insufficienza respiratoria sotto forma di dispnea espiratoria (l'espirazione è difficile);
  • espettorato con o senza espettorato chiaro difficile da separare;
  • respiro sibilante che può essere ascoltato anche da lontano.

Le convulsioni più frequenti si sviluppano di sera o di notte. Nell'asma bronchiale atopico, un periodo precursore si verifica sotto forma di rinite allergica, congiuntivite o faringite. Questi sintomi compaiono dopo il contatto del corpo con l'allergene. Quindi i pazienti iniziano a provare una sensazione di pressione al petto, si verifica una tosse secca. A causa della difficoltà di respirazione, il paziente assume una posizione seduta e appoggia le mani sulle ginocchia o sul letto. Questa è una caratteristica postura forzata per un attacco di asma bronchiale. È in questa posizione che i muscoli ausiliari sono coinvolti nel processo di espirazione, rendendo più facile per i pazienti respirare.

Dopo la fine dell'attacco, si verifica un espettorato trasparente denso. Il decorso dell'asma bronchiale dipende anche dall'età in cui è iniziata la patologia. Nei bambini che si ammalano in tenera età, la remissione spontanea si verifica durante l'adolescenza. Tuttavia, durante la crescita, l'asma può tornare e andare in onde o avere una tendenza alla progressione.

complicazioni

Ci sono complicanze acute e croniche dell'asma bronchiale. Il primo è lo stato asmatico e il pneumotorace chiuso. Lo stato asmatico è caratterizzato da un lungo attacco di dispnea espiratoria, che non è alleviata da broncodilatatori inalatori. A causa della grave ostruzione bronchiale con muco denso, l'insufficienza respiratoria aumenta, una persona può semplicemente soffocare. L'attacco non viene rimosso farmaci beta2-adrenergici a causa della formazione di resistenza a questi farmaci.

Spesso nel verificarsi di questa complicazione i pazienti stessi sono colpevoli, i quali, senza aspettare l'effetto della prima inalazione, usano le seguenti dosi del medicinale. Una caratteristica del metabolismo beta2-adrenergico è che i loro prodotti di decadimento intermedi hanno l'effetto opposto: invece di stimolare i recettori, vengono bloccati. La successiva dose di farmaco non può influenzare il recettore bloccato, motivo per cui si sviluppa la resistenza. Più inalazioni fa il paziente, più a lungo dura l'effetto e il soffocamento si aggrava.

Se i pazienti stessi annullano la terapia di base con glucocorticoidi inalatori, il successivo contatto con l'allergene provoca un attacco più forte con lo sviluppo dello stato asmatico.

Durante la patologia ci sono diverse fasi:

  1. 1. Primo. Questo è lo stadio in cui si verifica la formazione di resistenza ai broncodilatatori e la loro successiva introduzione peggiora solo le condizioni del paziente. La flemma smette di partire, l'attacco dura più di 12 ore.
  2. 2. Il secondo stadio, o "polmone stupido". La funzione di drenaggio dell'albero bronchiale è ancora più disturbata, nei bronchi si accumula muco denso, che non consente all'aria di passare attraverso. Quando si ascolta con un fonendoscopio, i suoni respiratori non differiscono, i pazienti sviluppano una sindrome da insufficienza respiratoria, la composizione gassosa del sangue cambia e la condizione generale del paziente è caratterizzata come estremamente grave. Diventa blu, diventa appiccicoso e sudore, il suo battito cardiaco sale a 120 battiti al minuto.
  3. 3. Il terzo stadio, o "coma asmatico". A causa di un forte disturbo della composizione del gas, gravi patologie derivano dal sistema nervoso centrale, la coscienza soffre fino al coma si sviluppa.

Le complicazioni acute comprendono lo pneumotorace spontaneo, in cui, a causa dell'ostruzione bronchiale, l'aria non può fuoriuscire dal tessuto polmonare e la pressione eccessiva contribuisce alla sua penetrazione nella cavità pleurica. L'inspirazione si unisce alla dispnea espiratoria, il paziente avverte un forte dolore al petto e segni di insufficienza respiratoria stanno crescendo rapidamente.

Complicazioni acute di asma bronchiale richiedono l'immediata ospedalizzazione di pazienti in un ospedale per cure di emergenza.

cronico

Le complicanze polmonari croniche comprendono l'enfisema. Si sviluppa con un decorso progressivo prolungato della malattia con grave compromissione della funzione di drenaggio bronchiale. Una grande quantità di aria rimane nel tessuto polmonare, ogni porzione successiva di esso aumenta la pressione negli alveoli e contribuisce al loro allungamento, e successivamente - alla rottura dei setti interalveolari. Di conseguenza, i polmoni si gonfiano e gonfiano, non si verifica un normale scambio di gas, i pazienti sviluppano insufficienza respiratoria cronica. Più parti dell'organo sono colpite, più gravi sono le manifestazioni di questa complicanza. Soprattutto spesso l'enfisema viene rilevato nelle persone anziane che soffrono di asma per tutta la vita, dal momento che il suo sviluppo richiede molto tempo.

Complicazioni extrapolmonari di asma includono la formazione di insufficienza cardiaca con la formazione di cuore polmonare. Si verifica l'ipertrofia del miocardio della sezione d'organo giusta. I pazienti soffrono di mancanza di respiro, dolore al cuore, gonfiore degli arti inferiori, falangi terminali delle dita addensate e la lamina ungueale assume la forma di occhiali da guardia. In questi pazienti, l'attività fisica è significativamente ridotta e vi sono segni evidenti di insufficienza respiratoria. La pelle è pallida o cianotica, i pazienti sono magri, hanno bassa pressione sanguigna e palpitazioni cardiache.

Complicazioni nei bambini

Nei bambini, l'insufficienza cardiaca acuta può essere una complicazione dell'asma bronchiale. È caratterizzato da un rapido deterioramento delle condizioni generali del bambino, dall'insorgenza di cianosi, edema, calo della pressione sanguigna, polso debole e tachicardia. La situazione richiede una rianimazione immediata.

I bambini con asma grave possono sviluppare atelettasia polmonare. Si verifica a causa di ostruzione bronchiale con espettorato spesso e si manifesta molto spesso in anni precoci o prescolari. Il bambino si lamenta di una tosse umida, dolore all'addome e al torace, ha la cianosi, una metà del torace inizia a rimanere indietro nell'atto di respirare dall'altro. Una diagnosi accurata è possibile solo con l'aiuto dell'esame a raggi X.

Per i bambini durante un attacco, la comparsa di disturbi neurologici sotto forma di mal di testa, è tipica di grave debolezza e si formano ulteriori nevrosi, che sono caratterizzate da ansia, paura, irritabilità, attacchi di panico, ecc.

I bambini che sono stati diagnosticati con asma bronchiale in tenera età possono sviluppare deformità toracica - diventa a forma di botte a causa dell'eccessivo gonfiore del tessuto polmonare.

Le complicazioni che si verificano negli adulti possono verificarsi anche nei minori, ma con maggiore frequenza.

prevenzione

La base della prevenzione è ottenere il controllo del decorso della malattia, la nomina di una terapia adeguata e il rispetto delle regole per l'uso dei farmaci. Questi principi consentono nella maggior parte dei casi di evitare lo sviluppo di complicanze.

La prevenzione generale include:

  • esclusione del contatto con l'allergene;
  • smettere di fumare;
  • eliminazione dello stress;
  • effettuare la pulizia a umido nei locali per la rimozione della polvere;
  • mancanza di animali domestici con allergie alla loro lana;
  • rispetto delle regole di una sana alimentazione;
  • eliminazione dell'uso di deodoranti e deodoranti per ambienti;
  • limitare l'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei (in particolare l'aspirina);
  • miglioramento della situazione ecologica (se possibile, è necessario trasferirsi in un nuovo luogo di residenza);
  • trattamento tempestivo delle infezioni virali respiratorie acute;
  • il passaggio del trattamento termale in zone di montagna o di mare.

trattamento

I medici cercano innanzitutto di identificare la causa dell'asma. Se è possibile stabilire un allergene, al paziente viene mostrata la completa esclusione del contatto con lui. Solo in questo caso puoi fermare la progressione ed eliminare i sintomi della malattia. Tuttavia, è spesso impossibile identificare la fonte di allergia, quindi ai pazienti viene prescritto un trattamento che influisce sul meccanismo della malattia.

L'obiettivo principale della terapia farmacologica è ottenere una remissione a lungo termine, un controllo completo sugli attacchi e migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Il trattamento farmacologico è diviso in due grandi gruppi:

I seguenti gruppi di farmaci sono usati per la terapia di base:

  • Glucocorticoidi per via inalatoria. Sono usati per il trattamento e il controllo dell'asma. Utilizzare farmaci come Beclamethasone, budesonide, fluticasone.
  • I glucocorticosteroidi sistemici sono usati nell'asma bronchiale grave. Il corso del trattamento con questi farmaci deve essere limitato e di breve durata, dal momento che è possibile la comparsa di effetti collaterali.
  • Beta2-adrenomimetiki - Formoterolo e Fenoterolo. Questi sono farmaci ad azione prolungata, sono usati come terapia aggiuntiva per i glucocorticoidi, quando non hanno l'effetto desiderato.
  • I Cramons sono un gruppo di agenti la cui azione è volta a prevenire il rilascio di istamina e l'eliminazione della componente allergica di un attacco. Il rappresentante di questo gruppo è il farmaco Intal. È disponibile in capsule per inalazione.
  • Metilxantine - Teofillina, eufillina, neofillina. Hanno un effetto broncodilatatore dovuto al rilassamento della muscolatura liscia della parete bronchiale. A causa di reazioni avverse pronunciate è usato raramente, principalmente - per alleviare attacchi acuti.

Come terapia di base nei bambini, vengono spesso usati farmaci del gruppo degli antagonisti dei recettori dei leucotrieni. Sono prodotti sotto forma di compresse masticabili, hanno un buon effetto, impediscono lo sviluppo di attacchi di asma, con il loro aiuto si può ottenere il controllo della malattia. I rappresentanti del gruppo sono Montelukast e Zafirlukast.

Il trattamento sintomatico include l'uso di farmaci che eliminano l'attacco di broncospasmo:

  • Beta2-adrenomimetica a breve durata d'azione - Salbutamolo, Ventolin.
  • Chololitolitici: agiscono sulle cellule muscolari dei bronchi ed eliminano il broncospasmo, spesso incluso nei farmaci combinati. Il rappresentante è ipratropio bromuro.

Per il trattamento dello stato asmatico, prima di tutto, la somministrazione per via endovenosa di grandi dosi di corticosteroidi - viene utilizzato desametasone o prednisolone. Se l'effetto è insufficiente, aggiungere una soluzione di efedrina o adrenalina. L'eufillina viene anche somministrata per via endovenosa. Per normalizzare la composizione del gas sanguigno, gocciola una soluzione di glucosio, bicarbonato di sodio e Rheopoliglukine. Se la terapia è inefficace e si verifica la fase 2 dello stato asmatico, iniziare la respirazione artificiale.

Il trattamento delle complicanze croniche consiste nel controllo dell'asma bronchiale e nel fermare la progressione della malattia. Solo in questo modo è possibile evitare gravi conseguenze e migliorare la qualità della vita del paziente.

Per Ulteriori Informazioni Sui Tipi Di Allergie