Principale Animali

Febbre da fieno - l'allergia ai pollini stagionali viene trattata con successo nel 2019. Sbarazzarsi della malattia con ALT!

Per curare la pollinosi nei bambini e negli adulti e per ottenere la remissione della malattia 6 mesi dopo il corso del trattamento, sarete assistiti da una tecnologia unica - autolinfocitoterapia (ALT)

La pollinosi o "raffreddore da fieno" è una malattia allergica con sintomi simili al comune raffreddore: agonizzante freddo, prurito e arrossamento degli occhi (fino alla congiuntivite), lacrimazione abbondante, tosse secca, mal di gola, starnuti, difficoltà di respirazione e persino soffocamento, a volte pelle eruzione cutanea, gonfiore del viso. TE il paziente inizia a soffrire nel senso letterale, uscendo per strada, e anche un po 'più facile per lui nella stanza.

L'pollinosi allergica ha una pronunciata stagionalità di esacerbazione:

In primavera (aprile-maggio), è esacerbato dalle allergie al polline degli alberi: betulla, nocciolo, ontano, rosmarino selvatico, pioppo, tiglio;

In estate (giugno-luglio) con allergie a polline di erba (cereali): timothy, festuca, bluegrass, wheatgrass, falò, riccio, coda di volpe, ecc.

A fine estate-autunno (agosto-settembre) con allergie al polline delle infestanti: ambrosia, assenzio, quinoa, girasole, mais, piantaggine, ecc.

In connessione con il deterioramento della situazione ambientale, i cosiddetti "Pollinosi autunnale" in caso di allergia a muffa spore di funghi, anche se non è del tutto corretto chiamarla.

Se hai un naso che cola regolarmente, prurito al naso e agli occhi, attacchi di starnuti e tosse nel periodo primaverile-estivo o autunnale dell'anno - questo è il motivo della consultazione urgente con un allergologo. In assenza di un trattamento tempestivo della pollinosi, lo spettro degli allergeni di solito si espande e c'è il rischio di sviluppare asma bronchiale.

All'inizio della primavera, la stagione della fioritura degli alberi nella regione di Mosca inizia a fine marzo con la spolverata di ontano e nocciolo. Poi, a fine aprile-inizio maggio, la betulla inizia a fiorire, il cui polline rimane nell'aria fino a giugno. Gli allergeni nel polline di betulla solitamente causano una forte pollinosi, dal momento che La concentrazione di grani di polline può raggiungere diverse migliaia di unità per metro cubo di aria di Mosca (secondo i dati di monitoraggio dei pollini). L'abete rosso e il pino sono anche abbondantemente spolverati a maggio, e alla fine del mese comincia a fiorire l'erba del timothy, ecc. Il picco della spolverata di cereali avviene a giugno e all'inizio di luglio. Da metà giugno a settembre, le erbacce stanno spolverando - dente di leone, piantaggine, quinoa, più vicino all'autunno - assenzio. Così, a Mosca, la stagione delle allergie per un paziente con pollinosi e sensibilità simultanea al polline di alberi ed erba colpisce quasi l'intera stagione calda.

Spesso, quando l'pollinosi si manifesta con allergie alimentari incrociate - intolleranza alle verdure fresche, frutta, verdura. Con questa forma di allergia, è necessario cambiare la dieta e seguire una dieta ipoallergenica durante il periodo di fioritura delle piante. Menu durante pollinosi è spesso causa di frustrazione, perché elenco significativamente ridotto di prodotti consentiti.

Tra gli abitanti delle megalopoli l'allergia stagionale colpisce non solo gli adulti, ma anche i bambini. La pollinosi nei bambini richiede un trattamento non sintomatico adeguato, dal momento che facilmente va in marcia atopica, poi una rinite allergica per tutto l'anno viene aggiunta al quadro clinico, e poi tutto si sviluppa in asma bronchiale. Questo rende la vita di una persona allergica un vero incubo.

Se vuoi un futuro sano per te o per tuo figlio, dimenticati di:

  • antistaminici;
  • gocce e spray ormonali (Allergodil, Avamis, Nazaval, ecc.);
  • compresse antiallergiche da pubblicità in TV (Suprastin, Kestin, Zyrtec, Telfast, Loratadin, Erius, ecc.);
  • rimedi popolari per il trattamento domiciliare;
  • l'omeopatia;
  • guaritori, nonne di uomini di medicina, ecc.

Tutto questo non è prevenzione e dà un effetto temporaneo sintomatico, non elimina la vera causa della pollinosi allergica, o non aiuta affatto.

Gli unici metodi reali per curare la pollinosi nel 2019 sono ASIT (immunoterapia) e autolinfocitoterapia (ALT), che saranno discussi di seguito.

I problemi del paziente con pollinosi:


  • L'impossibilità di vivere fuori città, lavorando in giardino

  • Passeggiate escluse nella foresta, nel campo, nel parco

  • È impossibile praticare sport all'aria aperta.

  • Disabilità nella stagione della fioritura

  • Invece di vestiti aperti leggeri, vestiti che coprono tutte le parti del corpo

  • Bassa efficacia dei farmaci antiallergici con uso a lungo termine

  • L'effetto collaterale delle droghe rende difficile guidare

  • Dieta, escluse verdure fresche, frutta, spezie

Fai un corso di ALT e sbarazzati di un'allergia al fiore nel 2019!

La tecnologia medica "autolinfocitoterapia" (abbreviata in ALT) è stata ampiamente utilizzata nel trattamento di pazienti con varie forme di malattie allergiche da oltre 20 anni, il metodo è stato brevettato per la prima volta nel 1992.

Il trattamento efficace della pollinosi con ALT viene effettuato negli adulti e nei bambini. I bambini sono trattati per l'allergia utilizzando il metodo "Autolinfocitoterapia" dopo i 5 anni di età.

Il metodo "Autolinfocitoterapia", oltre al trattamento della "pollinosi", è ampiamente usato per: dermatite atopica, orticaria, angioedema, asma bronchiale, rinite allergica, allergie alimentari, allergie agli allergeni domestici, animali domestici, allergie a raggi solari e ultravioletti (fotodermatite).

IL METODO ALT ELIMINA LA SENSIBILITÀ MAGGIORE DELL'ORGANISMO A POCHI ALLERGENI IMMEDIATAMENTE, FAVORABILE DIVERSO DA ASIT.

Al di fuori della stagione di fioritura (autunno-inverno), viene effettuato il trattamento con autolinfocitoterapia sottocutanea.

Nei casi gravi di esacerbazione, nella stagione di fioritura delle piante (primavera-estate), viene utilizzato il metodo di linfocitoterapia endonasale.

L'essenza del metodo "ALT" consiste nell'utilizzare le proprie cellule immunitarie - i linfociti per ripristinare la normale funzione immunitaria e ridurre la sensibilità del corpo ai vari allergeni.

Video sul trattamento della pollinosi con ALT nel programma televisivo "About the Most Important"

AUTOLYMPHOCYTOTERAPIA DI SOTTOPOSTO:

L'autolinfocitoterapia viene eseguita su base ambulatoriale, in un ufficio allergologico per lo scopo e sotto la supervisione di un medico allergologo-immunologo. I linfociti sono isolati da una piccola quantità di sangue venoso di un paziente in condizioni di laboratorio sterili.

Linfociti selezionati vengono iniettati per via sottocutanea nella superficie laterale della spalla. Prima di ogni procedura, il paziente viene esaminato allo scopo di prescrivere individualmente la dose di autovaccina somministrata. Oltre ai propri linfociti e soluzione salina, l'autovaccina non contiene alcun farmaco. I regimi di trattamento, il numero e la frequenza delle cellule immunitarie iniettate dipendono dalla gravità della malattia. Autolinfociti vengono somministrati in dosi gradualmente crescenti con un intervallo tra le iniezioni da 2 a 6 giorni. Il corso del trattamento: 6-8 procedure.


  • 1. - Raccolta di sangue 5 ml.

  • 2.- Isolamento di autolinfociti

  • 3.- Esame di un allergologo
    e determinare la dose di autovaccina

  • 4.- Iniezione sottocutanea di propri linfociti

Autolinfocitoterapia endonasale:

Si differenzia dal metodo di trattamento sottocutaneo in quanto gli autolinfociti si distinguono da 15 ml. sangue venoso del paziente. L'autovaccina viene iniettata direttamente nei seni paranasali mediante uno speciale catetere morbido da un otorinolaringoiatra. Il corso del trattamento è 4-5 procedure con un intervallo di 2 volte a settimana.

La normalizzazione delle funzioni del sistema immunitario e la diminuzione della sensibilità dell'organismo agli allergeni avviene gradualmente. La terapia sintomatica di supporto di annullamento è anche effettuata gradualmente sotto la supervisione di un allergologo. Al paziente viene offerta l'opportunità di 3 consultazioni ripetute gratuite entro 6 mesi dall'osservazione dopo la fine del ciclo di trattamento con il metodo dell'autolinfocitoterapia.

L'efficacia del trattamento è determinata dalle caratteristiche individuali del sistema immunitario. In una certa misura, questo processo dipende dalla conformità del paziente con le raccomandazioni dell'allergologo durante il periodo di trattamento e riabilitazione.

Puoi familiarizzare con possibili controindicazioni qui.


  • 1.- Prendendo 15 ml di sangue

  • 2.- Isolamento di autolinfociti

  • 3.- Consultazione con allergologo, determinazione della dose di autovaccina

  • 4.- Iniezione linfocitaria endonasale da parte di un otorinolaringoiatra

L'efficacia dell'autolinfocitoterapia nel trattamento delle pollinosi

Nel valutare i risultati a lungo termine del trattamento della pollinosi mediante autolinfocitoterapia, sono stati raggiunti i seguenti termini di remissione:

Raccomandiamo di leggere le recensioni dei pazienti sul trattamento della pollinosi con ALT.

Benefici del trattamento con ALT:

Trattiamo la causa della malattia, non i suoi sintomi.

Non richiesto ricovero ospedaliero e separazione dal lavoro

Il corso del trattamento dura solo 3-4 settimane.

1 procedura richiede solo 1-2 ore

È possibile condurre il trattamento in assenza di remissioni stabili.

Autolinfocitoterapia può essere combinata con qualsiasi trattamento sintomatico.

IL METODO VIENE AMMESSO DAL SERVIZIO FEDERALE PER LA SUPERVISIONE NEL SETTORE DELLA SALUTE

Il costo del trattamento del raffreddore da fieno - "febbre da fieno":

Il costo di 1 procedura di ALT sottocutanea nel trattamento della pollinosi è di 3.700 rubli. Il costo di un ciclo di autolinfocitoterapia sottocutanea (6-8 procedure), rispettivamente, è 22.200-29.600 di rubli.

Il costo di 1 procedura endonasale ALT - 4500 rubli. Il costo del corso di autolinfocitoterapia endonasale (4-5 procedure), rispettivamente, è di 18-22,5 migliaia di rubli.

Dopo un corso di ALT, vengono fornite 3 consultazioni gratuite per 6 mesi di osservazione da parte di un allergologo. Se è necessario ri-trattare i pazienti con una diagnosi di "pollinosi", viene fornito un sistema di sconti individuale.

L'esame allergologico primario e la diagnosi di pollinosi sono effettuati in conformità con gli standard del Dipartimento della Salute. Sono stati presi in considerazione esami e test precedenti per IgE e allergeni in altre istituzioni mediche.

Per superare i test per gli allergeni (test cutanei) e un esame del sangue per IgE può essere in qualsiasi clinica, dove nel 2019 fanno ALT.

Prendi un appuntamento con l'autore del metodo ALT!

L'immunologo-allergologo Login Nadezhda Y. ti porterà a Mosca nei giorni feriali

  • Compila una domanda di ammissione

Com'è il trattamento della febbre da fieno negli adulti e nei bambini?

Al di fuori della stagione di fioritura (da ottobre a marzo):

Il corso del trattamento:

Bambini sotto i 14 anni: sono controllati da un allergologo per bambini e personalmente da Loginy N. Yu. (Senza costi aggiuntivi)

Durante la stagione della fioritura (primavera-estate-autunno da aprile a settembre):

Pollinosi allergica

Cause di pollinosi allergica

La prevalenza della pollinosi dipende dalle caratteristiche climatiche, ambientali ed etnografiche. Ci sono tre periodi principali di piante spolverate associate a uno dei tre gruppi di piante allergeniche: legnose, cereali e forbs, erbe infestanti.

Il periodo primaverile di esacerbazione della pollinosi (aprile-maggio) è associato alla spolveratura degli alberi: betulla, ontano, nocciolo, quercia, acero, cenere, ecc. Polline di conifere (abete rosso, pino) che va da metà maggio a metà giugno, la causa della pollinosi è rara.

L'aumento di incidenza estiva (giugno - luglio) provoca la fioritura delle erbe di cereali. L'attività più allergenica è costituita da cereali selvatici: erba di timothy, festuca dei prati, squadra di ricci, erba di grano, prateria, fuoco, coda di volpe, loglio, cereali meno coltivati ​​(segale, mais, ecc.).

Il picco estivo di riacutizzazione è associato alla polvere tempestosa delle erbacce (asteraceae e marijuana): assenzio, quinoa, girasole e chernobylnik, e nelle regioni meridionali - ambrosia, canapa e ciclamini. A seconda della regione, il ruolo principale nell'eziologia della pollinosi appartiene a diversi gruppi di allergeni pollinici.

È stato stabilito che nella zona centrale della Russia, la malattia è più spesso associata alla sensibilizzazione ai pollini di erba, alberi ed erbe infestanti. Nel sud della Russia, i principali allergeni sono l'ambrosia, l'assenzio, il girasole, il mais. In Siberia, il polline di alberi ed erbe prevale nello spettro della sensibilizzazione.

Alcuni pazienti hanno allergie a un singolo allergene (mono-sensibilizzazione). Tuttavia, nella maggior parte dei casi, viene rilevata la sensibilizzazione a diversi allergeni dello stesso gruppo o di diversi gruppi di allergeni. In tali pazienti, i sintomi clinici sono presenti durante tutta la stagione dei pollini.

L'intensità delle manifestazioni cliniche è associata alla concentrazione di polline nell'aria. Ogni regione ha il proprio programma di spolverare le piante. Per l'aspetto dei sintomi clinici, è sufficiente un contenuto di 20 granuli pollinici in 1 m3 di aria. Pazienti con un alto grado di sensibilizzazione e reagiscono a un contenuto inferiore di polline.

Sintomi di pollinosi allergica

Il sintomo più comune di pollinosi è la rinite allergica (AR), che si verifica nel 95-98% dei casi. L'infiammazione allergica nella mucosa nasale provoca l'insorgenza di starnuti parossistici, una abbondante secrezione acquosa dal naso, prurito, solletico al naso, rinofaringe, a volte nelle orecchie, congestione nasale. Ogni anno, i sintomi della rinite compaiono negli stessi mesi e persino nei numeri, ad eccezione del clima molto caldo o freddo, piovoso, quando la palificazione delle piante inizia prima del solito o è tardiva.

Spesso i sintomi della rinite sono associati a sintomi di congiuntivite allergica - prurito alle palpebre, lacrimazione, arrossamento degli occhi, a volte gonfiore delle palpebre, sensazione di corpo estraneo negli occhi. È stata stabilita un'associazione tra rinite allergica e asma bronchiale (BA). Pazienti che soffrono di rinite allergica ai pollini, molto più probabilità di ammalarsi di asma bronchiale rispetto agli individui sani. La rinite precede lo sviluppo dell'asma nel 32-49% dei pazienti. In rari casi (4%), l'asma bronchiale è l'unico sintomo di pollinosi. Di regola, in tali pazienti l'asma bronchiale è particolarmente difficile.

Nel 17-20% dei pazienti, insieme alle tipiche manifestazioni di pollinosi, si sviluppa la cosiddetta intossicazione da polline - disturbi del sonno, irritabilità, a volte un aumento della temperatura a valori subfebriliani, debolezza, sudorazione, perdita di appetito ed efficienza.

Ci sono manifestazioni cutanee di pollinosi: orticaria, angioedema, dermatite atopica, dermatite allergica da contatto, che si verifica quando il polline è abbondante nella pelle esposta. Queste manifestazioni sono anche caratterizzate da una chiara stagionalità, connessione con il soggiorno in una determinata area. I sintomi dermatologici possono anche svilupparsi al di fuori della stagione dei pollini quando si usano creme, unguenti, lozioni contenenti ingredienti vegetali.

Forse lo sviluppo di manifestazioni rare e atipiche di allergie ai pollini. Le manifestazioni rare di pollinosi allergica comprendono lesioni del tratto urogenitale (vulvovaginite, uretrite, cistite, nefrite) e del tratto gastrointestinale (nausea, vomito, dolore epigastrico e disturbi delle feci).

I pazienti sensibilizzati agli allergeni dei pollini spesso sviluppano allergie alimentari ai prodotti a base di erbe (frutta, verdura, noci, cereali, legumi, meloni e zucche, ecc.).

Le allergie cross-food possono manifestarsi come una sindrome di allergia orale (prurito in bocca, bruciore, formicolio, gonfiore della lingua, labbra, palato), sintomi delle vie respiratorie superiori e inferiori (rinorrea, prurito delle ali del naso, attacchi di starnuti, congestione nasale, tosse, broncospasmo ), orticaria acuta, angioedema, sintomi gastrointestinali (dolore addominale, nausea, vomito, diarrea).

A volte c'è orticaria da contatto (nella preparazione di insalate, pulizia delle verdure), può essere combinato con manifestazioni respiratorie. La manifestazione più formidabile delle allergie cross-food è reazioni anafilattiche. I sintomi di allergie alimentari possono verificarsi quando si mangiano cibi che hanno una reattività crociata con il polline in qualsiasi momento dell'anno.

Diagnosi e trattamento della pollinosi allergica

Per la diagnosi di pollinosi vengono utilizzati i dati anamnestici allergologici, i risultati di un esame specifico (test cutanei con allergeni pollinici, se necessario, conducono test provocatori). A volte diventa necessario utilizzare metodi di ricerca di laboratorio (determinazione degli anticorpi specifici degli allergeni sull'allergene nel siero).

Ai moderni metodi di trattamento della pollinosi comprendono: l'eliminazione di allergeni causa-significativi, la terapia farmacologica, l'immunoterapia allergene-specifica e programmi educativi per i pazienti.

ASIT modifica la risposta dell'organismo a un allergene, influenza la patogenesi della pollinosi, aiuta a prevenire la progressione della malattia, la comparsa di nuovi sintomi e riduce la probabilità di espandere lo spettro della sensibilizzazione. Attualmente, sono disponibili diversi metodi di ASIT, diversi regimi di trattamento. Il vaccino allergico può essere somministrato per via sottocutanea, per via sublinguale, per via intranasale.

Un ruolo importante è svolto dai programmi educativi per i pazienti. È stato dimostrato che l'educazione del paziente può cambiare il corso della malattia migliorando il controllo della condizione e della qualità della vita. Il paziente deve conoscere la sua malattia e capire che per raggiungere il successo nel trattamento, gli sforzi sono necessari non solo dal medico, ma anche dal paziente stesso.

Avvertenza allergene

Dal decorso della malattia, la gravità dei sintomi è in gran parte determinata dalla concentrazione di polline nell'aria ambiente, le misure di eliminazione sono uno dei metodi più importanti della terapia specifica. Partenza per un'altra zona climatica, il trattamento nei reparti anallergici, che sono dotati di un certo numero di istituzioni mediche, porta alla regressione dei sintomi.

Nella pollinosi allergica, le misure di eliminazione riducono la gravità delle manifestazioni allergiche ai pollini e riducono la necessità di medicinali. I pazienti sono avvisati: non lasciare la città e nella zona verde, limitare le passeggiate; cambia i vestiti dopo aver camminato; indossare occhiali da sole per strada; fare una doccia dopo essere stato fuori; condizionare l'aria nella stanza; eseguire una doccia nasale con soluzioni isotoniche; escludere prodotti con proprietà allergeniche incrociate e fitoterapia.

Particolarmente importanti sono le misure di eliminazione per i pazienti che hanno limitazioni nell'uso della farmacoterapia (donne in gravidanza e in allattamento, bambini piccoli, pazienti con gravi comorbidità).

Farmaci per pollinosi allergica

La farmacoterapia della pollinosi allergica è l'uso di farmaci volti ad eliminare i principali sintomi di rinite, congiuntivite e asma bronchiale. Nella maggior parte dei casi, è un farmaco che ti permette di controllare i sintomi dell'allergia ai pollini. Diversi gruppi di farmaci hanno effetti clinici diversi.

Nell'arsenale della medicina moderna, ci sono un certo numero di farmaci progettati per alleviare e prevenire i sintomi della febbre da fieno. Questi includono farmaci antistaminici, cromoni, decongestionanti per via nasale, farmaci anti-leucotrieni, glucocorticosteroidi per via intranasale e per via inalatoria, ecc.

La decisione sulla scelta di un rimedio per il trattamento della pollinosi è presa da un allergologo, tenendo conto della diagnosi di una malattia allergica e della sua gravità. Nel caso dello sviluppo di manifestazioni rare e atipiche di allergia ai pollini, il trattamento è prescritto in base al tipo di lesione.

La pollinosi allergica è un problema importante dell'allergologia moderna. Anche se i sintomi della malattia si verificano in determinati periodi dell'anno, il trattamento deve essere effettuato in anticipo. L'esame tempestivo da parte di un allergologo, l'identificazione degli allergeni colpevoli, l'identificazione delle manifestazioni cliniche della malattia, il trattamento iniziato nelle prime fasi della malattia, possono arrestarne la progressione ed evitare complicazioni.

© E.V. Peredkova Ph.D., Professore associato del Dipartimento di Allergologia clinica, RMAPO.

Pollinosi allergica: cosa si tratta, sintomi, diagnosi e trattamento

La pollinosi è una malattia allergica stagionale, nota anche come "febbre da fieno". Si manifesta nel periodo primaverile-estivo, coincidendo nel tempo con la stagione della fioritura di alcune piante.

La pollinosi può svilupparsi in una persona di qualsiasi età, indipendentemente dal sesso. Soprattutto si verifica nelle donne che vivono in città. In assenza di un trattamento adeguato, è possibile lo sviluppo di una complicanza così pericolosa come l'asma bronchiale.

motivi

La pollinosi allergica si verifica a causa della penetrazione di pollini allergenici da alberi in fiore, arbusti ed erbe sulla membrana mucosa del tratto respiratorio e degli occhi, che causa una risposta immunitaria. Quando entra per la prima volta nel corpo, si formano anticorpi e, in seguito a colpi, il sistema immunitario riconosce le proteine ​​contenute nel polline come sostanze estranee. Di conseguenza, l'istamina viene rilasciata e inizia una reazione allergica.

Il polline non porta allo sviluppo di tali processi di tutte le piante, ma solo di alcune specie di esse, individuali per ogni persona. Un vero incubo per le allergie è la fioritura delle seguenti piante:

Il fattore genetico è uno dei fattori determinanti per lo sviluppo della malattia. Se la storia di entrambi i genitori ha avuto questa malattia, allora la probabilità che il bambino lo abbia è del 50%.

Immunità inquinata, infezioni virali non trattate, condizioni ambientali sfavorevoli e alti livelli di allergeni attorno al neonato contribuiscono anche all'insorgenza di pollinosi.

Nei bambini, la pollinosi può iniziare se la loro immunità è compromessa oi loro genitori sono inclini alle allergie.

sintomi

Il quadro clinico della pollinosi allergica è causato da sintomi associati a lesioni delle mucose degli organi respiratori e degli occhi. I primi segni del processo patologico sono:

  1. Prurito e bruciore agli occhi.
  2. Lacrimazione.
  3. Sensazione di contaminazione oculare o presenza di oggetti estranei negli occhi;
  4. Fotofobia.

Ulteriori segni di lesioni del tratto respiratorio superiore compaiono:

  • Prurito nel naso e rinofaringe.
  • Scarico intensivo del liquido nasale.
  • Esercizi frequenti ripetuti di starnuti ripetuti.
  • Dolore spiacevole nei seni.

Nei casi più gravi, possono essere aggiunti i seguenti sintomi:

  • Nausea accompagnata da vomito.
  • Sensazione di screpolature nelle orecchie durante la masticazione.
  • Sensazione di debolezza generale e malessere.

La gravità dei sintomi è direttamente correlata alla condizione generale del paziente.

diagnostica

Per stabilire la diagnosi, al paziente vengono iniettate sostanze sospettate di provocare una reazione allergica. Questi sono i cosiddetti test cutanei. Dopo aver analizzato la gravità di una reazione allergica sulla pelle, l'allergologo fa una diagnosi preliminare.

Per confermare la diagnosi assegnata ulteriore ricerca. Includono:

  1. Analisi generale e biochimica del sangue.
  2. Esami del sangue per identificare l'allergene nella sua composizione.
  3. Condurre diagnosi immunologica.

Inoltre, quando si effettua una diagnosi da un medico, vengono prese in considerazione la sua storia medica personale e la sua storia familiare. La diagnosi finale viene fatta solo dopo l'intera gamma di ricerche e analisi necessarie delle informazioni ottenute da loro.

trattamento

Nel caso di pollinosi allergica, è importante rendersi conto che il trattamento deve essere prescritto da un medico e preferibilmente eseguito sotto la sua supervisione. L'auto-cura è piena di gravi complicanze fino all'asma bronchiale.

Fino alla fine di questa malattia non guarita, si manifesterà periodicamente in una persona per tutta la sua vita. I farmaci che sopprimono completamente la sensibilità all'allergene, non esistono, quindi il trattamento è ridotto per alleviare i sintomi delle allergie.

Il medico può prescrivere farmaci che sono antistaminici, sopprimendo una reazione allergica (suprastin, claritina, tsetrina, Erius, desal, telfast) e mezzi vasocostrittori per alleviare l'edema e facilitare la respirazione (nazivina, nazol, otrivina).

Durante la remissione, è possibile provare il metodo di desensibilizzazione, che consiste nell'introduzione nel corpo dell'allergene a basse concentrazioni. Il corpo deve adattarsi gradualmente ad esso e aumenta la quantità di farmaco somministrato. Come risultato di questa terapia, la gravità della reazione allergica dovrebbe essere in qualche modo ridotta.

Altri trattamenti popolari hanno una serie di controindicazioni e possono essere pericolosi.

prevenzione

Le misure di prevenzione sono primarie e secondarie. Le misure preventive del tipo primario sono applicabili a persone che non soffrono di raffreddore da fieno, ma sono a rischio. Le misure secondarie sono rilevanti per i pazienti con febbre da fieno allergica.

Le misure preventive primarie sono:

  1. Ridurre al minimo il contatto con probabili allergeni (questo vale soprattutto per le donne in gravidanza)
  2. I bambini dovrebbero essere esaminati periodicamente da un allergologo.
  3. Non abusare dei mezzi di prodotti chimici domestici.

Misure di prevenzione secondaria:

  • L'appartamento deve essere fatto ogni giorno con la pulizia a umido.
  • L'interno dovrebbe essere il più piccolo possibile di moquette e tessuti;
  • Cerca di non usare prodotti chimici domestici.
  • Non iniziare gli animali domestici.

Quando la pollinosi è importante seguire una dieta che preveda il rifiuto di agrumi, miele, spezie e semi di girasole. Sarà anche utile includere nella dieta frutta secca e latticini.

Come trattare la pollinosi allergica?

Contenuto dell'articolo:

  1. Cos'è la pollinosi allergica
  2. Cause dello sviluppo
  3. Sintomi principali
    • Nei bambini
    • Negli adulti

  4. diagnostica
  5. Come trattare
    • farmaci
    • Rimedi popolari
    • dieta

La pollinosi è una rinocongiuntivite allergica di natura stagionale, che è la risposta immunologica del corpo al contatto con il polline. La malattia fu descritta per la prima volta nel 1819 da un medico inglese, John Bostock. È vero, ha collegato il suo aspetto non con le particelle più piccole che saturano l'aria, ma con l'inizio della prima falciatura e l'odore del fieno fresco. Ecco perché uno dei nomi della condizione - raffreddore da fieno. Ma alla fine del diciannovesimo secolo venne stabilita la causa esatta del deterioramento della salute.

Qual è la pollinosi allergica?

Attualmente, questa malattia allergica è una delle più comuni. Soprattutto è soggetto a residenti di grandi città. Le donne più comunemente colpite hanno meno di 50 anni.

La base della pollinosi allergica è una tipica reazione atopica di tipo immediato (I). Quando il polline entra nella mucosa nasofaringea e nella congiuntiva degli occhi, vengono immediatamente prodotti anticorpi contro gli allergeni, le immunoglobuline IgE. Se combinati con basofili e mastociti localizzati sulla superficie dei tessuti organici, si legano a loro e provocano la degranulazione - rilascio di istamina, leucotrieni (sostanze lipidiche altamente attive), bradichinina (permeabilità capillare).

Si sviluppa una reazione infiammatoria acuta, aumentano la secrezione di muco, si verificano edema e arrossamento, a volte spasmi muscolari lisci e diminuzioni del tono vascolare. Gli allergeni penetrano nel fluido extracellulare, si diffondono attraverso il flusso sanguigno e il flusso linfatico. I sistemi biologici sono interessati - respiratorio, urinario, nervoso.

Quando si isola l'istamina, i linfociti T (tipo II aiutanti) vengono attivati, stimolano la sintesi delle citochine (molecole peptidiche che eccitano i recettori cellulari). Sotto la loro influenza, l'attività degli eosinofili aumenta e vengono rilasciate formazioni di proteine ​​tossiche che distruggono le pareti cellulari. L'epitelio è danneggiato, le erosioni appaiono sulle membrane mucose, coprendo il tessuto organico esterno ed interno.

L'allergia con la pollinosi non è solo diretta, ma anche incrociata. Cioè, la risposta immunologica è causata non solo dal polline di una certa pianta, ma anche dal contatto a livello cellulare con frutti o fiori, la cui struttura molecolare è simile all'allergene principale.

Pollinosi allergica: sintomi e trattamento

La comparsa di segni pronunciati di allergia in alcuni periodi dell'anno al momento della fioritura di alcune specie di piante o di alcuni alberi è chiamata pollinosi nella pratica medica. Tuttavia, l'pollinosi è una malattia selettiva, colpisce le persone che sono predisposte alle allergie. Tra le altre malattie allergiche, la pollinosi è uno dei luoghi principali.

In effetti, poche piante causano allergie: ci sono una cinquantina di tali esemplari nel mondo, il cui polline provoca sintomi spiacevoli. Ma questa quantità è abbastanza per portare molti problemi di salute, i cui tassi di incidenza raggiungono il 20% tra la popolazione mondiale.

Un po 'di storia

Il fatto che alcune piante possano causare un disturbo della salute era noto nell'antichità. Le prime menzioni di pollinosi appartengono all'inizio del 19 ° secolo. Poi è stato notato che la malattia si verifica in un determinato periodo dell'anno ed è stata associata al fieno. Da lì, è andato il suo nome originale "febbre da fieno". Naturalmente, la pollinosi non aveva nulla a che fare con il fieno, ma il nome era permanentemente collegato a questo tipo di allergia.

E alla fine del 19 ° secolo in Inghilterra, il dottor Blakely, che tra l'altro soffriva di questo disturbo, studiò dettagliatamente la malattia e si rese conto che la causa del raffreddore da fieno non era il fieno, ma il polline. E solo nel 1889 a San Pietroburgo, il dottore russo Silich dimostrò che la febbre da fieno era causata dal polline delle piante e aveva cambiato il nome della malattia in pollinosi. Un nome così strano è stato scelto non a caso - nella traduzione dal latino "polinis" significa polline.

Perché la pollinosi non si verifica affatto?

Soprattutto il rischio è alto se la madre è pollinosi. Se tra parenti stretti ci sono persone con altri tipi di malattie allergiche, anche lo sviluppo della febbre da fieno nella prole è comune. Per qualche ragione, le donne si ammalano più spesso e trasmettono la malattia ai loro figli.

Recentemente, un gene responsabile per l'insorgenza dell'allergia ai pollini stagionali è stato scoperto dai genetisti, suggerendo la trasmissione ereditaria della malattia.

Sebbene ci siano stati casi di pollinosi nei bambini i cui genitori non hanno avuto alcuna malattia allergica nella storia. Cioè, sono ammessi anche casi spontanei di pollinosi. Ma questo argomento è più probabilmente destinato agli scienziati, è importante che le persone comuni riconoscano la malattia e ottengano cure in tempo.

Tra i bambini, la pollinosi si verifica più spesso se:

  • Alcuni parenti sono allergici ai pollini o ad altre malattie allergiche.
  • Figlio maschio Si noti che tra i bambini, i ragazzi sono più spesso malati, e tra gli adulti, la pollinosi è più comune nelle donne. Qual è la ragione, la scienza non è nota.
  • Nel primo anno di vita, il bambino è stato esposto a fattori ambientali avversi che sono allergeni: fumo di tabacco, polvere domestica, aria inquinata da rifiuti industriali.
  • La madre che portava un bambino non smise di fumare durante la gravidanza. Un tale neonato ha un rischio molto elevato di malattie allergiche.
  • Il bambino è spesso malato, ha un sistema immunitario debole.

Che tipo di piante a cui prestare attenzione?

Le persone che soffrono di febbre da fieno allergico, si può rilassare solo nella stagione invernale, come nel resto delle stagioni piante in fiore, alberi e fiori che possono causare allergie.

In primavera dovresti fare attenzione al periodo di fioritura di ontano, quercia e pioppo. Questo è da aprile a maggio, a seconda delle condizioni meteorologiche. Nel periodo di transizione dalla primavera all'estate attenti al contatto con mais, erba di grano, bluegrass, tutti i cereali dovrebbero essere evitati. Entro la fine dell'estate, in agosto e settembre, i fiori di ambrosia, l'erba di artemisia e la ben nota erba - quinoa, agiscono come terribili allergeni.

Durante il periodo della malattia, si verifica la cosiddetta reazione incrociata, cioè l'insorgere di allergie non solo ai pollini, ma anche ad alcuni frutti, vegetali e piante, legati alla pianta allergenica. Ad esempio, una persona che reagisce con l'assenzio può facilmente sviluppare un'allergia a miele, arance o semi. Devi saperlo per eliminare gli alimenti correlati dalla tua dieta ed evitare complicazioni.

I sintomi che richiedono attenzione

Nella pollinosi allergica, una persona può presentare molti disturbi, poiché la malattia colpisce diversi organi e sistemi.

I reclami più comuni sono:

  • Congestione nasale, prurito al naso, alla gola e nel cielo.
  • Starnuti e tosse.
  • L'aspetto di un raffreddore.
  • Gonfiore delle palpebre, sensazione di un oggetto estraneo negli occhi, non passando prude le palpebre.
  • Ci può essere anche un peggioramento del benessere generale, febbre, perdita di appetito, perdita di peso, sviluppo di depressione, salti di pressione, ecc.

Nei casi più gravi può svilupparsi un attacco di asma bronchiale, una malattia grave caratterizzata da lesioni del sistema bronchiale e manifestata da attacchi improvvisi di asma. Nei casi gravi di asma bronchiale, il coma e la morte dall'ossigeno sono possibili.

Questi sintomi possono durare da diversi giorni a diversi mesi, se non trattata, l'impollinosi sarà più difficile da tollerare ogni anno, i sintomi diventano più pronunciati.

Nei bambini, la febbre da fieno stagionale può manifestarsi con uno schema atipico. I sintomi non possono essere espressi, il che complica la diagnosi corretta ei genitori potrebbero non capire a lungo cosa succede ai loro figli.

La pollinosi nell'infanzia può manifestarsi come congestione nelle orecchie e perdita dell'udito, o solo gonfiore e arrossamento delle palpebre. La rinite allergica può verificarsi - il bambino si lamenta di prurito nel naso, starnutisce costantemente e un liquido chiaro fluisce costantemente dal naso.

Spesso, la pollinosi si presenta sotto forma di congiuntivite allergica - i genitori notano un restringimento delle fessure oculari in un bambino a causa di gonfiore, arrossamento degli occhi e croste leggere sulle palpebre. Il bambino si gratta costantemente gli occhi, spesso portando l'infezione con mani sporche, nel qual caso viene raccolto un segreto purulento negli angoli dell'occhio, le croste diventano sporche di verde. Succede e la combinazione di questi segni, questa condizione è chiamata rinocongiuntivite. Allo stesso tempo, la mucosa degli occhi e del naso è interessata.

I bambini in questo periodo sono in lacrime, dormono male e, a malincuore, mangiano cibo. La temperatura può aumentare, la frequenza cardiaca aumenta, a volte nausea e vomito.

Come scoprire quale polline delle piante è allergico?

Accade così che una persona soffra di pollinosi stagionale, ma non sa quale particolare pianta sviluppa sintomi spiacevoli. Un allergologo sarà in grado di determinarlo dopo aver effettuato esami del sangue del paziente e speciali test allergologici.

Per fare questo, nella zona dell'avambraccio del paziente in esame, il medico farà piccoli graffi con uno speciale strumento sterile, e poi gocciolerà su questi danni con soluzioni contenenti specifici allergeni identificati in piccole dosi. Il luogo in cui la reazione avverrà sotto forma di rossore e gonfiore indicherà un allergene. Questo studio viene effettuato solo in inverno, in modo da non provocare uno shock anafilattico.

trattamento

Non esiste un trattamento specifico, pertanto, nella pollinosi, l'unico metodo efficace è quello di evitare l'esposizione all'allergene. Inoltre, gli antistaminici sono prescritti per alleviare i sintomi. È necessario applicare tali farmaci all'interno nella forma di targhe e anche usare spruzzi per irrigazione della mucosa nasale e gocce per occhio.

Dei preparati per la somministrazione orale (attraverso la bocca) il più delle volte prescrivono Gistalong, Astelong, Claritin, Astemizol, Loratadin, Terfenadin, Zyrtec, Kistin.

Histimetyl, Allergodil, Levocabastin sono prodotti come spray.

È utile lavarsi il naso dopo le passeggiate in strada, per questo è possibile utilizzare il chimico dell'acqua di mare Aqua-Maris o preparare da sé la soluzione con bicarbonato di sodio e sale. Per fare questo, sciogliere in un litro di acqua fredda bollita in un cucchiaino di bicarbonato di sodio e sale. Il lavaggio aiuta a rimuovere le particelle di polline dalle mucose.

Collirio antistaminico: istimetina, azelastina.

Aiuta a eliminare edema palpebrale, lacrimazione, congestione nasale e naso colante cromoglicani - preparazioni di acido cromoglicerico. I rappresentanti di questo gruppo sono Kromogeksal, Kromoglin, Nedokromil, Intal.

Nei casi gravi di pollinosi e in caso di inefficacia degli antistaminici, vengono prescritti ormoni - glucocorticosteroidi (triamcinolone, beclametasone).

Questo gruppo di farmaci allevia rapidamente il disagio, ma ha una serie di effetti collaterali, quindi devono essere usati con cautela. Sebbene l'applicazione locale dell'occorrenza di effetti indesiderati sia minima. Tali farmaci includono spray per il naso Beconaz, Fliksonaze.

Esistono molti metodi per il trattamento della pollinosi correlata alla medicina tradizionale. Non si dovrebbero riporre grandi speranze su di loro, poiché tali metodi sono inefficaci nel trattamento delle malattie allergiche. Con estrema cautela è necessario trattare una varietà di decotti a base di erbe, in quanto essi stessi possono provocare un'allergia.

Lo stesso vale per il trattamento di succhi freschi di frutta e verdura. Le ricette tradizionali possono essere utilizzate solo come terapia aggiuntiva, dopo aver analizzato se non danneggeranno. È meglio consultare il proprio medico.

Proteggi dai pollini

  1. Il modo più efficace sarà spostarsi al momento della fioritura in un'altra area, dove il tipo di pianta che causa allergia non cresce. Sfortunatamente, questo non è sempre fattibile e devi andare d'accordo con il tuo allergene.
  2. La pulizia e la doccia giornaliere ridurranno la concentrazione di polline in casa.
  3. . Camminare fuori nella stagione sfavorevole è meglio la sera o dopo la pioggia. Il vento aumenta la quantità di polline nell'aria e la pioggia si riduce notevolmente. Ventilare i locali anche al buio e aprire le finestre con tende con garza e cospargere costantemente con acqua da un flacone spray.
  4. Senza speciale necessità di non uscire di casa.
  5. Non mangiare prodotti allergenici, è meglio non tenere i fiori in casa, poiché il loro polline può complicare le condizioni.
  6. Ricorda l'allergia crociata e combatti i potenziali allergeni.
  7. Per smettere di fumare e non essere vicino alle persone che fumano, il fumo di tabacco irrita le mucose del naso e degli occhi, aggravando ulteriormente la condizione.
  8. Non prendete tisane e tisane, potrebbero contenere polline di piante legate agli allergeni, che possono provocare allergie e persino angioedema.

prevenzione

Per prevenire, è necessario identificare l'allergene e cercare in ogni modo di non farlo entrare nella tua vita.

I genitori le cui famiglie hanno allergie dovrebbero pianificare attentamente la gravidanza. Il successo è la nascita di bambini in queste famiglie nei mesi invernali. Nei primi anni di vita di un bambino, è necessario osservare la dieta corretta, monitorare attentamente la pulizia della casa, rafforzare l'immunità dei bambini e condurre procedure di tempra.

In inverno, al fine di prevenire l'pollinosi, i medici raccomandano di sottoporsi a immunoterapia specifica. È particolarmente efficace in relazione ai bambini e nelle prime fasi della malattia.

Con l'aiuto di un allergologo, piccole quantità di allergeni vengono iniettate nel paziente, aumentando lentamente il dosaggio. In questo caso, c'è una diminuzione della sensibilità del corpo a un allergene specifico e non lo considererà più estraneo alla stagione di fioritura.

Quando i pazienti con pollinosi sono sottoposti ad esame clinico da un allergologo.

Nessuna allergia!

libro di riferimento medico

Febbre da fieno in adulti sintomi e trattamento

allergica stagionale al polline di varie piante - malattia comune negli adulti e nei bambini. Il nome medico per la malattia è la pollinosi.

Quali sono le cause della malattia? È possibile prevenire la comparsa di sintomi negativi? Come trattare la pollinosi negli adulti e nei bambini? Risposte nell'articolo

Una reazione allergica immediata si sviluppa in persone sensibili ai componenti del polline di alcune piante. La stagionalità della malattia è un segno caratteristico di pollinosi: lacrimazione, danno congiuntivale, tosse e naso che cola compaiono durante la fioritura di pioppo, ambrosia, assenzio e cigni.

Il nome "pollinosi" non è accidentalmente dato a una reazione allergica: colpisce non solo le vie respiratorie, gli occhi, i passaggi nasali che sono in contatto diretto con l'allergene, ma anche altri organi. In grave catarro primavera sviluppa angioedema, ci sono reazioni negative sulla pelle, a volte gli organi gonfi.

Codice pollinosi ICD - J30-J39 (block "Altre malattie delle vie respiratorie superiori," malattia).

L'ICD-10 è utilizzato nella pratica internazionale per un'accurata sistematizzazione e analisi delle malattie.

La malattia si sviluppa quando il corpo è ipersensibile all'azione di un piccolo irritante - polline di piante impollinate dal vento. La dimensione dell'allergene non è superiore a 0,04 mm: per penetrare nel corpo è sufficiente inalare o ottenere le particelle più piccole sulla congiuntiva, nei passaggi nasali, sulla mucosa orale.

Ulteriori informazioni sui sintomi caratteristici dell'allergia ai gatti nei bambini, nonché su come trattare la reazione del corpo.

Istruzioni per l'uso e il dosaggio suprastin fiale per i bambini di tutte le età diano un'occhiata a questa pagina.

Caratteristiche del processo:

  • la causa dell'azione del polline attivo - "fattore di permeabilità", per facilitare l'introduzione di cellule microscopiche aree epiteliali;
  • dopo lo sviluppo del processo infiammatorio locale, componenti solubili allergiche penetrano rapidamente nel sangue, cadere in diverse zone del corpo sono saldamente fissati ai mastociti, provocano il rilascio di serotonina e istamina;
  • il risultato è una reazione attiva del corpo sotto forma di spasmi muscolari lisci, gonfiore delle mucose, abbondante produzione di muco e difficoltà di respirazione;
  • dal contatto con lo sviluppo del polline fino sintomi luminoso estende per non più di un terzo un'ora;
  • con aumento della sensibilizzazione, l'immunità debole sono spesso aggiunte manifestazioni di allergie in varie parti del corpo, inclusi gli organi interni.

La tendenza a una reazione negativa al polline è spesso ereditata. Geneticamente malattia determinata con un'alta probabilità di sviluppare più della metà dei bambini se il padre e la madre hanno una diagnosi di "febbre da fieno".

L'asma bronchiale del polline, come le persone chiamano malattia allergica, viene spesso confusa con il raffreddore. In tarda primavera - inizio estate e da agosto a metà settembre, le infezioni virali respiratorie acute, l'influenza e altre infezioni da freddo sono diagnosticate meno frequentemente, ma non tutti i pazienti conoscono i segni di pollinosi, raramente sospettano allergie.

Senza consultare un medico, è difficile trovare il giusto metodo di trattamento. Pillole e sciroppi per la tosse non aiutano, un naso che cola, non possono essere curate anche con l'aiuto di spray di alta qualità e gocce per l'effetto terapeutico attivo. I pazienti sono in perdita, non capiscono perché i segni di un raffreddore non vanno via. La ragione è semplice: è una reazione allergica, sono necessari altri metodi di terapia.

Come riconoscere la pollinosi? Sintomi principali:

  • arrossamento della congiuntiva degli occhi;
  • scarica abbondante dai passaggi nasali, fluido di muco, chiaro;
  • irritabilità;
  • attacchi di tosse, nei casi più gravi, si sviluppa il soffocamento;
  • arrossamento dell'epidermide, rash allergico;
  • mal di gola.

Con la comparsa di sintomi simili a un raffreddore, è importante visitare un terapeuta in tempo. Se il medico sospetta che un naso che cola in corso o tosse, attacchi di affanno - questi sintomi di asma polline, essere sicuri di inviare una consultazione con un allergologo. Con l'aiuto di test speciali, dopo aver parlato con il paziente, il medico determinerà un tipo di allergia, prescriverà un trattamento completo.

Suggerimento: La febbre da fieno ha una brillante natura stagionale, i segni compaiono all'inizio delle piante da fiore fino alla fine di questo periodo. Da ottobre ad aprile, i soggetti allergici che soffrono di una reazione ai pollini non avvertono alcun disagio evidente.

La mancanza di contatto con il polline delle piante è un prerequisito per la riduzione o la completa scomparsa dei sintomi negativi. Spesso, dopo la pulizia del letto di fiori, o la lotta contro polline di ambrosia vicino alla casa degli attacchi di asma fermato.

A volte l'effetto del polline non può essere fermato quando si fa il giardinaggio della zona o della città con piante allergizzanti. Cosa fare È necessario lasciare l'insediamento per il periodo di fioritura.

Alcuni pazienti non hanno questa capacità. Bisogno di adattarsi alla vita vicino agli alberi o ai fiori, agli allergeni.

Come agire:

  • raramente lascia la casa in una giornata soleggiata e ventosa;
  • chiudi le finestre;
  • arieggiare l'appartamento sotto la pioggia, quando si stabilisce il polline, non è portato dal vento;
  • utilizzare i depuratori d'aria;
  • non andare sulla natura;
  • spesso fare una pulizia umida nella stanza;
  • indossare una maschera medica all'aperto;
  • evitare il contatto con piante con un simile effetto allergico;
  • assumere medicinali prescritti da un medico per prevenire reazioni allergiche. L'opzione migliore è pillole a lunga durata d'azione. I bambini hanno bisogno di sciroppo o gocce.

L'accettazione di farmaci moderni consente ai pazienti di condurre uno stile di vita abituale, di provare meno disagio dalle manifestazioni di allergie stagionali. Composti antistaminici appartenenti alla terza e quarta generazione, non causano sonnolenza, l'effetto negativo è minimo. Ricezione di molti farmaci non interferiscono con il lavoro e lo studio, la concentrazione attenzione viene mantenuta, non ci sono reazioni lente permesso il veicolo.

farmaci efficaci per la precoce eliminazione dei sintomi di angioedema, dermatite allergica, congiuntivite, rinite:

I componenti dei glucocorticoidi topici con elevata attività anti-infiammatoria è stato fermato starnuti, passaggi nasali sbloccare ridurre il prurito. Mezzi potenti sono autorizzati a usare solo come prescritto dall'allergologo. I glucocorticosteroidi sono raccomandati per le forme gravi di rinite stagionale. Nella congiuntivite di natura allergica, i farmaci combinati mostrano un effetto positivo.

Farmaci anti-infiammatori:

È importante! La selezione dei farmaci per le allergie stagionali è effettuata solo da un medico esperto. Non è sempre la prima volta che riesci a trovare l'opzione migliore, ma non puoi smettere di provare. L'industria farmaceutica offre molti preparati antistaminici per pazienti di diverse età. Dopo un po ', la maggior parte delle persone che soffrono di allergie trovano la "propria" droga, usano con successo il farmaco durante l'intero periodo di fioritura delle piante pericolose.

Uno dei metodi più efficaci di trattamento, la durata del trattamento con l'uso di SIT - da tre a cinque anni. L'essenza del metodo - di ricostruire il sistema immunitario del paziente, in modo che il corpo ha cessato di accettare pollini allergeni.

Caratteristiche del metodo:

  • il paziente riceve piccole dosi di irritante per via sottocutanea, la risposta immunitaria viene regolata, con ogni nuova porzione il polline è meno irritante per il corpo;
  • a poco a poco reazione allergica va "fuori" o una manifestazione del molto debole, senza produrre gravi disagi nella vita quotidiana;
  • Il dosaggio, la via di somministrazione (sottocutanea, sotto la lingua o nei passaggi nasali) sono scelti dal medico allergologo. Il trattamento è lungo, sono necessarie visite regolari allo specialista, è impossibile saltare l'assunzione, è necessario regolare la dose in tempo per una reazione acuta;
  • Durante il trattamento, sono possibili complicazioni: prurito, arrossamento nel sito di introduzione di polline, gonfiore dei tessuti.
  • con stretta osservanza delle regole di maggior parte dei pazienti è quasi del tutto dimenticare questa malattia sgradevole, come un'allergia di stagione. Certo, ci sono dei fallimenti: è importante ricordare che nessuno dei metodi fornisce una garanzia di cura al 100%, specialmente in presenza di malattie croniche, che vivono in aree con scarsa ecologia.

Come trattare la tosse allergica? Vedi l'elenco delle medicine e ricette dei rimedi popolari.

Scopri come l'orticaria acuta nei bambini sembra e come trattare una reazione allergica in questo articolo.

Segui il link e leggi come riconoscere e come trattare la dermatite allergica tossica.

Alta sensibilità al polline spesso innesca l'azione nei giovani allergie a seguito della sconfitta del tratto respiratorio superiore:

  • tracheiti. Il sintomo principale è una tosse dolorosa, "abbaiante", secca;
  • Faringite allergica. gole Grit, Grattachecca e Fichetto gola, tosse senza espettorato di scarico;
  • laringite. Voce parla con voce roca, a volte tormentato tosse bambino, espettorazione difficile.

A bambini indeboliti i sintomi della pelle di un'allergia stagionale sono mostrati:

  • orticaria;
  • angioedema;
  • atopica e dermatite da contatto.

Quando una grave reazione al polline sviluppa malattie degli organi interni:

Se la febbre da fieno in crisi epilettiche bambini o la sindrome di Meniere è raramente fisso. La reazione aggravata al polline nei pazienti giovani, così come negli adulti, si manifesta nel periodo estivo.

Il trattamento viene effettuato con antistaminici, farmaci del gruppo dei glucocorticosteroidi, tenendo conto dell'età. E 'impossibile dare un po' di composti di allergia che riceve un bambino vicino di casa: la risposta del corpo è individuale, ci possono essere manifestazioni pericolose, in particolare fino a un anno. Nel trattamento dei bambini si consiglia di mescolare le gocce con latte materno o una miscela, al fine di ridurre il rischio di effetti collaterali.

È importante scegliere la forma appropriata di farmaco. Ad esempio, il farmaco Zodak per le allergie ha tre varietà: gocce, compresse e sciroppo medicinale, ma fino a due anni è consentito utilizzare solo gocce.

Gli allergici offrono diverse misure preventive che prevengono l'pollinosi o riducono il rischio di sviluppare la malattia. Alcune azioni sono disponibili per una persona specifica, per eliminare altri fattori è necessaria la partecipazione di servizi sanitari e lavoratori della green economy.

I medici distinguono due tipi di profilassi:

  • primaria. Il compito è prevenire le reazioni negative, rimuovere i fattori dannosi. Azioni utili: indurimento del corpo, dieta equilibrata, esercizio ragionevole, limitazione del contatto con gli allergeni. insediamenti paesaggistica piante anallergici, controllo delle infestanti, in particolare con ambrosia - il compito dei servizi pubblici;
  • secondario. La responsabilità ricade sul paziente e sull'allergologo che sta osservando il paziente con la diagnosi di pollinosi. Obiettivi: ridurre i sintomi negativi durante le riacutizzazioni stagionali e prevenire il loro verificarsi in tempo per nominare e bere un corso di farmaci che riducono l'effetto di allergeni.

È abbastanza difficile vincere l'pollinosi, molti pazienti visitano un allergologo per molti anni, controllano il decorso della malattia, si adattano alla vita complicata da allergie stagionali. Con la selezione di farmaci ottimali, l'attuazione di tutte le raccomandazioni dei segni negativi del paziente appare con meno forza. L'uso di immunoterapia specifica in assenza di controindicazioni aumenta le possibilità di una cura. Pazienza, un atteggiamento positivo al risultato, la credibilità del medico migliora l'esito della terapia.

Prossimo video Elena Malysheva e il programma televisivo "Live Healthy" sulle manifestazioni e terapia della pollinosi:

A causa del deterioramento della situazione ambientale, il numero di pazienti con allergie aumenta ogni giorno. La pollinosi è più comune di altri, che può causare i sintomi dolorosi delle allergie negli adulti e nei bambini piccoli.

In diversi paesi, soffrono fino al 30% della popolazione. Per affrontare il problema è necessario sapere che cosa la febbre da fieno e come eliminare o ridurre i sintomi manifestazioni della risposta infiammatoria. Esaminiamo più in dettaglio.

Pollinosi (il secondo nome è stagionale rinite allergica o rinocongiuntivite) è un gruppo di malattie allergiche che si verificano stagionalmente e sono caratterizzati da infiammazione allergica acuta della mucosa nasale e degli occhi, meno spesso la pelle. A volte il processo patologico può interessare altri organi e sistemi (gastrite allergica, cistite, ecc.).

In alcune fonti, questa malattia è chiamata febbre da fieno. Questo nome è un omaggio al passato storico. Quando la malattia è stata descritta per la prima, i medici ritenevano che il suo sviluppo a causa dell'influenza di fieno. Ora ha trovato che il fieno gioca praticamente alcun ruolo nello sviluppo della malattia e la febbre in questa patologia praticamente non si verifica.

La causa della pollinosi è una reazione allergica al polline di varie piante. Esistono diversi gruppi di piante allergeniche: cereali, erbacce e alberi.

L'incidenza e l'esacerbazione della malattia ricade sul periodo di fioritura di queste piante:

  • prima ondata (aprile-maggio). Durante questo periodo, c'è una fioritura attiva di alberi. Le cause più comuni di una reazione allergica sono: polline di pioppo, nocciolo, betulla e ontano;
  • seconda ondata (inizio estate). Le erbe cominciano a fiorire. Uno degli allergeni più attivi è la segale e il grano. Questo tipo di malattia si verifica prevalentemente negli abitanti dei villaggi;
  • terza ondata (fine estate-inizio autunno). Attivamente isolati erbacce polline (quinoa, Timoteo e artemisia al.).

La sensibilizzazione a un certo tipo di polline dipende in gran parte dalla posizione geografica. Così gli Stati Uniti sono allergica più comune di ambrosia, e nella Russia meridionale sul girasole e mais.

Inoltre, i seguenti fattori sono importanti nello sviluppo della malattia:

  • ereditarietà gravata in relazione alle allergie;
  • danno alla nascita e malattie infettive nei bambini piccoli;
  • dieta malsana e cattive abitudini;
  • infezioni virali frequenti;
  • clima geografico e mese di nascita (i bambini nati in regioni con abbondante attività pollinica nei mesi primaverili ed estivi hanno maggiori probabilità di ottenere polline da fieno);
  • dannose condizioni industriali e domestiche.

Le allergie al polline possono manifestarsi con vari sintomi. I segni più comuni della malattia sono:

Rinite allergica Questa forma della malattia è accompagnata da:

  • naso che cola;
  • congestione e gonfiore nel naso;
  • chiaro scarico mucoso;
  • riduzione o perdita dell'olfatto;
  • starnuti persistenti;
  • congestione dell'orecchio.

Congiuntivite allergica. Paziente interessato i seguenti sintomi:

  • lacrimazione;
  • fotofobia;
  • infiammazione congiuntivale;
  • disagio e dolore negli occhi.

La combinazione delle due forme precedenti - rinocongiuntivite
Asma bronchiale. Manifestato nel 20-30% dei pazienti I suoi sintomi frequenti sono:

  • tosse;
  • attacchi d'asma;
  • mancanza di respiro a riposo e durante l'esercizio;
  • respiro sibilante nei polmoni, respiro frequente e tachicardia.

manifestazioni cutanee della malattia:

  • quali i vari eruzioni cutanee;
  • prurito della pelle;
  • orticaria;
  • gonfiore del tessuto sottocutaneo e delle mucose.

Le rare manifestazioni di raffreddore da fieno comprendono anche:

disturbi dell'apparato digerente e del sistema urogenitale (nefrite, cistite, ecc.).

Per tutte queste manifestazioni della malattia, una caratteristica comune è caratteristica: si sviluppano esclusivamente nella stessa stagione, hanno un decorso favorevole e rispondono bene al trattamento con antistaminici.

È importante! Spesso allergie ai pollini delle singole piante vengono combinate con allergie alimentari ad alcuni prodotti. Quindi, se un paziente è allergico all'assenzio, sviluppa spesso un'allergia alle patate, all'olio di girasole e ai semi. Tali pazienti devono stare attenti con l'uso di prodotti allergenici come il miele ed è meglio non essere trattati con l'aiuto della fitoterapia.

Nelle donne in gravidanza, l'pollinosi si sviluppa spesso sullo sfondo di cambiamenti ormonali nel corpo, soprattutto quando si verifica il primo trimestre di gravidanza durante la stagione di fioritura delle piante.

La malattia si manifesta in varie forme, ma di solito le donne incinte sono preoccupate per il naso che cola e problemi agli occhi. Meno spesso sviluppano gravi attacchi di asma.

Alle pazienti gravide viene prescritta la conformità con il regime e, se necessario, i farmaci selezionati. casi in conto, se la febbre da fieno dopo il parto sulla loro guarigione e non sarà più in sé assomigliava nessun sintomo. Molto probabilmente, questo è dovuto alla normalizzazione dei livelli ormonali.

Febbre da fieno può verificarsi in un bambino di qualsiasi età, ma più spesso la malattia si verifica nei bambini di 4-8 anni. L'insorgenza precoce della malattia si osserva nei bambini che hanno avuto diatesi o dermatite atopica nella prima infanzia. Il raffreddore da fieno è più comune nei bambini nutriti con latte artificiale di allattati al seno. Inoltre, le malattie in gravidanza e l'infezione durante il parto sono importanti. Il sesso maschile è più spesso femminile.

Nei bambini, la malattia si manifesta con rinite allergica, congiuntivite o una loro combinazione. Un naso che cola è accompagnato da starnuti, congestione nasale e secrezioni mucose chiare. La congiuntivite inizia con disagio e prurito nella zona dei bulbi oculari, quindi lacrimazione, dolore e dolore negli occhi. Con la combinazione di queste due sindromi, il bambino può essere disturbato dalla stanchezza, dalla sonnolenza. Il bambino inizia a dormire male e perde peso.

L'asma bronchiale come manifestazione di pollinosi nei bambini è piuttosto rara. Questa forma di solito si verifica in concomitanza con altre varianti della malattia ed è accompagnata da disagio al petto, attacchi di dispnea e tosse secca.

Le manifestazioni cutanee di pollinosi nei bambini si sviluppano più spesso che negli adulti. Questo può essere con diversi elementi orticaria eruzione, prurito o edema di Quincke per tipo. La dermatite allergica da contatto è rara.

Nei bambini, la patologia è accompagnata da marcati cambiamenti nel sistema nervoso, poiché i bambini sono più emotivi e instabili. Diventano capricciosi, lamentosi, irritati senza motivo, il loro sonno e appetito sono disturbati. In questo contesto, a volte può essere iscritto per poter subfebrile sovratemperature. A volte ci sono problemi con il lavoro del sistema digestivo e cardiovascolare.

La diagnosi di pollinosi si svolge in più fasi:

Scopri la storia di un piccolo paziente. Per fare questo, intervista il bambino e i suoi genitori. L'accento è posto sulla connessione della malattia con la stagione e la stagione di fioritura delle piante di polvere. Esaminano il bambino da vari specialisti: Laura, un oculista e altri.

La probabilità di pollinosi è alta con i seguenti dati anamnestici:

  • allergico ai genitori e parenti stretti;
  • la malattia e i suoi sintomi si verificano una volta all'anno durante il periodo di fioritura;
  • altre volte non ci sono segni di malattia.

Sulla base dei dati ottenuti, viene suggerita una diagnosi di pollinosi.

A questo scopo, i vari metodi:

  • test cutanei. Non spendere nel periodo di esacerbazione della malattia e nei bambini fino a 3 anni. Prima dell'esame, il paziente non deve assumere ormoni o antistaminici.
  • determinazione dell'immunoglobulina E specifica nel siero;
  • immunoblotting. Gli allergeni pollinici più frequenti, come il polline di betulla, ontano, pioppo, ambrosia, assenzio, ecc. Sono inclusi nel pannello dell'aria.
  • test provocatori. Sono utilizzati solo in ambito ospedaliero in pazienti con diagnosi complicata. Praticamente non utilizzare nei bambini.

Nell'ultima fase, il medico valuta la gravità della malattia (lieve, moderata o grave) e sviluppa un regime terapeutico individuale per il paziente separatamente per il periodo di esacerbazione e remissione.

Gli approcci al trattamento della malattia dipendono dalla gravità e dalle manifestazioni della febbre da fieno. Per eliminare i sintomi, vengono utilizzate varie pillole e farmaci.

Per eliminare i sintomi di rinite e congestione nasale, vengono utilizzate varie gocce e spray:

ormonale (Avamys et al.). Utilizzare una settimana prima dell'inizio della fioritura per l'effetto dell'ormone potrebbe accumularsi e manifesta in pieno. Applicare per un mese. Può essere usato nei bambini dopo i tre anni di età. Non avere un effetto sistemico sul corpo;

decongestionanti (vasocostrittore). Applicare in situazioni di emergenza quando è assolutamente impossibile respirare. Usa non più di una settimana. Un sacco di spray e gocce con diversi principi attivi e dosaggi sono stati sviluppati per bambini e adulti (Sanorin, Nazol-Bebi, ecc.);

gocce di antistaminico (Vibrocil, Allergodil). La composizione include un farmaco antistaminico locale, che elimina efficacemente le manifestazioni della rinite allergica. Utilizzare circa 2 settimane;

spray e risciacquo a base di acqua di mare. La rimozione di una parte del allergene alla mucosa nasale, rimuovere parzialmente il gonfiore e lavato muco nasale. Applicare ai bambini di qualsiasi età, donne in gravidanza e in allattamento.

I sintomi oculari possono essere rimossi con l'aiuto di gocce e unguenti:

  • lavaggio con decotti di erbe-antisettici: bagni di camomilla, lavaggio con decotto di calendula, ecc.);
  • unguenti ormonali (prednisone, ecc.) riducono l'infiammazione e rimuovono il prurito;
  • gocce di allergia oculare (Lekrolin et al.);
  • Quando si allega un'infezione, si usano gocce oculari antibiotiche (Sofradex).

Con grave prurito e rash applicare:

  • pomata antistaminica (fenistil);
  • pomate ormonali (idrocortisone e altri);
  • bagni e lozioni con decotti di erbe anti-prurito (corteccia di quercia, camomilla).

I rimedi locali sono usati solo con una malattia lieve o come parte di una terapia combinata. Come trattamento sistemico delle allergie usavano antistaminici. Questi fondi bloccano il rilascio di istamina e impediscono l'inizio della reazione allergica dell'infiammazione.

Per il trattamento della pollinosi si usano antistaminici di diverse generazioni:

  • I-st (Tavegil e altri). I principali effetti collaterali sono la sedazione e grave sonnolenza. Lavora entro 6 ore. Gli effetti collaterali sotto forma di mucose secche possono avere un effetto positivo nel trattamento della rinite con una scarica abbondante;
  • II-nd (Loratadin e altri). Il gruppo principale di farmaci per il trattamento della febbre da fieno. Agisci rapidamente e per molto tempo. Queste pillole hanno un effetto negativo sul cuore, che deve essere considerato nei pazienti con problemi in quest'area. Non provocare un effetto ipnotico;
  • III (Tsetrin e altri). Privato della maggior parte degli effetti collaterali dei due gruppi precedenti. Agisci a lungo e delicatamente.

Gli ormoni sistemici nel trattamento della malattia possono essere utilizzati per alleviare gli attacchi di asma (per via endovenosa o per inalazione). Inoltre, gli ormoni sono mostrati nella pollinosi grave, accompagnata dallo sviluppo di condizioni potenzialmente letali, ad esempio l'angioedema.

L'immunoterapia specifica può dare un buon effetto nel trattamento della febbre da fieno quando l'allergene causativo è stato accuratamente identificato. È condotto da corsi senza esacerbazioni (tardo autunno, inverno o inizio primavera).

La prevenzione primaria è volta ad assicurare che le persone appartenenti al gruppo a rischio non si ammalino di pollinosi. Per questo consiglio:

  • nutrizione equilibrata;
  • sonno normale e riposo;
  • vivere in aree ecologicamente pulite;
  • pianificazione della gravidanza in un determinato periodo dell'anno (al di fuori della stagione di fioritura);
  • scelta del luogo di residenza, tenendo conto delle piante e degli alberi (evitare le piante allergeniche nelle immediate vicinanze degli alloggi).

Se il paziente è già malato di febbre da fieno, la profilassi secondaria avrà effetto al fine di prevenire il deterioramento delle sue condizioni e alleviare i sintomi della malattia. Raccomandazioni per i pazienti con questo tipo di allergia:

  1. Limitazione o esclusione del contatto con l'allergene, fino a trasferirsi in un'altra regione durante la stagione della fioritura;
  2. Controllo della polvere e dei pollini nel soggiorno. L'uso di aspirapolvere con filtri hepa, umidificatori e altri dispositivi che puliscono l'aria.
  3. Limitazione delle visite in strada durante il periodo di attività degli allergeni delle piante.
  4. Doccia regolare e risciacquo del naso dopo essere uscito dalla strada.
  5. Dieta ipoallergenica È dimostrato che quando l'pollinosi si verifica per allergia crociata ad alcuni alimenti. Ad esempio, in caso di allergie al polline di betulla, spesso si sviluppano reazioni incrociate a mele e noci.
  6. Al paziente e ai suoi parenti dovrebbe essere insegnato il regime di trattamento nel periodo di esacerbazione e prevenzione durante la remissione.
  7. Non pianificare operazioni e viaggi nel periodo delle piante da fiore e non uscire dalla città e dalla natura in questo momento.

Domanda: che cos'è la pollinosi del naso e come si manifesta la malattia? Risposta: La pollinosi è una malattia allergica causata dal polline di varie piante. Manifesta una malattia da parte della cavità nasale con rinite, congestione, edema e scarico acquoso chiaro dal naso, così come starnuti costanti. Domanda: che cosa significa la diagnosi di "pollinosi allergica"? Risposta: Questo è un termine errato, dal momento che l'pollinosi è un'allergia al polline, quindi non è necessario usare la parola allergica, perché la pollinosi non allergica non si verifica solo. Domanda: una tale allergia stagionale può svilupparsi nell'asma bronchiale o no? Risposta: Sì, c'è una tale probabilità, il 20-30% dei pazienti con pollinosi sviluppa asma bronchiale allergico. Pertanto, la malattia deve essere controllata, trattamento profilattico e tempestivo.

La pollinosi è una malattia allergica causata dalla risposta del corpo al polline di varie piante. I suoi sintomi causano molti problemi sia per gli adulti che per i bambini. Per il trattamento utilizzare diversi gruppi di farmaci.

La pollinosi (codice per la classificazione internazionale delle malattie ICD-10) è una delle più comuni malattie allergiche e si verifica nel 2-20% della popolazione mondiale. Le prime informazioni ufficiali su questo disturbo apparvero nel 1819. La malattia fu inizialmente chiamata febbre da fieno, poiché il fieno era considerato la causa della sua comparsa.

La pollinosi nei bambini procede in modo leggermente diverso dagli adulti: i sintomi principali differiscono. Ci sono diverse migliaia di specie di piante sul nostro pianeta, ma solo circa 50 di esse hanno polline, che diventa la causa della pollinosi. La pollinosi è una malattia stagionale che colpisce la mucosa delle vie respiratorie e gli occhi. Il polline di tutte le piante ha attività allergenica, motivo per cui dopo il contatto con esso in persone sensibili che sono inclini a reazioni allergiche, questo disturbo si sviluppa (μB 10).

Dopo il contatto con l'allergene, il polline sulla mucosa nasale inizia il processo infiammatorio. Le particelle di polline si depositano sulla membrana mucosa delle vie aeree, causando i seguenti sintomi:

  • starnuti frequenti
  • rinite allergica,
  • gonfiore nel naso (è impossibile respirare una o due narici),
  • prurito al palato, occhi, naso,
  • aumento della salivazione,
  • strappo.

Pollinosi - una reazione allergica ai pollini

Inoltre, il paziente inizia gradualmente a mostrare i sintomi comuni della malattia (μC 10):

  • irritabilità,
  • aumento della fatica
  • perdita di appetito
  • problemi a dormire
  • stato depresso.

È molto importante distinguere nel tempo i segni della pollinosi dal comune raffreddore, poiché i principi di trattamento di questi disturbi sono diversi.

In primo luogo, il paziente inizia a starnutire, una persona può starnutire fino a 10 volte. Questo è l'effetto del polline sulla membrana mucosa delle vie respiratorie. Mentre l'allergene è attivo, il paziente è anche preoccupato per il raffreddore. Il soffiare il naso non aiuta ad alleviare la respirazione nasale, poiché la congestione nasale è causata dall'edema della mucosa.

La durata e la gravità delle allergie (ICB 10) dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo: per alcuni può manifestare una leggera rinite allergica e per alcune persone la pollinosi altera significativamente la qualità della vita per una settimana o più.

Se l'allergene reagisce con la mucosa degli occhi, diventa infiammato e gravemente gonfio. Di conseguenza, gli occhi diventano infiammati, arrossati, cotti, il paziente è preoccupato per la lacrimazione costante.

In rari casi, la pollinosi porta a conseguenze piuttosto gravi:

Anche durante la fioritura stagionale la dermatite allergica è esacerbata, gli orticelli appaiono sulla pelle.

La pollinosi nei bambini non appare come negli adulti:

  • nei bambini in età prescolare, la pollinosi è quasi impercettibile. L'unico sintomo è una grave congestione nelle orecchie, che a volte può portare a perdita dell'udito temporanea,
  • in alcuni bambini, l'allergia si manifesta solo con la congiuntivite,
  • il resto ha un naso che cola e frequenti starnuti,
  • in rari casi, le allergie stagionali possono manifestarsi con attacchi di asma bronchiale.

I principali segni della malattia

Se sospetti che tu o tuo figlio abbiate febbre da fieno, prima di tutto è necessario escludere malattie con sintomi simili. Hai bisogno di fissare un appuntamento con un terapista, un allergologo.

Se il medico conferma la diagnosi (mkb 10), l'elemento successivo sarà determinare la fonte dell'allergia. Per un trattamento efficace della pollinosi, è necessario scoprire quale polline di quali piante ha causato lo sviluppo di una reazione allergica. Questo può essere fatto con l'aiuto di campioni speciali che determinano esattamente quale tipo di pianta risponde al tuo corpo con le allergie.

È meglio effettuare tali test in inverno, quando il fattore irritante è assente, e al corpo non viene fornito alcun farmaco per il trattamento delle allergie. In questo caso, i risultati di questo studio saranno i più affidabili.

La determinazione degli allergeni viene effettuata con 2 metodi:

Il test viene eseguito come segue:

  • Su uno degli avambracci del paziente, il medico fa diversi piccoli graffi.
  • Vengono applicate gocce di preparati contenenti alte concentrazioni di varie piante allergizzanti.
  • Tali soluzioni possono essere iniettate sotto la pelle per iniezione.
  • Dopo un po 'di tempo (circa 20 minuti), il medico determina la dimensione dei graffi che l'allergene reagisce al corpo.

Ma i bambini fanno questi test solo dall'età di cinque anni. Per i bambini più piccoli, viene utilizzato un metodo alternativo: un esame del sangue per gli anticorpi prodotti dall'organismo in risposta all'esposizione a un polline allergenico. Allo stesso modo viene diagnosticata la pollinosi nelle donne in gravidanza.

Sfortunatamente, è impossibile curare una volta per tutte la pollinosi. Il trattamento si riduce ad alleviare la sofferenza del paziente: questa è la terapia sintomatica. Poiché l'allergia stagionale insorge a causa del polline, passa dopo che le piante smettono di fiorire.

Per il trattamento della pollinosi, i medici prescrivono più spesso i seguenti farmaci:

Loratadina - un antistaminico che aiuta con il trattamento

È necessario sapere

Per alleviare la tua condizione durante il periodo di fioritura, osserva le seguenti utili linee guida:

  1. Rinunciare alle passeggiate in campagna Più si ottiene dalla fonte del polline, meglio si sentirà. Attendere fino a quando le piante-allergeni ottsvetut, e solo allora andare al kebab.
  2. Ricorda che in caso di vento la concentrazione di pollini nell'aria è massima.
  3. Prova a camminare in tempo nuvoloso o dopo pioggia: in questo momento tutto il polline viene lavato via con acqua, e non c'è praticamente aria al suo interno.
  4. Il più spesso possibile, fare una pulizia umida a casa e inumidire l'aria.
  5. Dovrai cambiare la tua dieta un po 'al momento della malattia. Escludi dal tuo menu:
    • carne di pollo, uova,
    • mele, pere, prugne,
    • prodotti delle api
    • prodotti coloranti alimentari.

Qual è il pericolo di pollinosi per le persone?

Nelle piante e negli alberi durante il periodo di fioritura, viene rilasciato il polline, che contiene proteine. Se non c'è alcun disturbo nel corpo umano, il polline delle piante viene trattenuto nella mucosa nasale dal muco, quindi rimosso. Quando il sistema immunitario fallisce, la barriera protettiva viene distrutta. Le proteine ​​estranee, grazie alla speciale struttura molecolare del polline, penetrano negli strati superiori delle mucose del naso.

In risposta all'invasione di una proteina estranea, il sistema immunitario produce anticorpi, che vengono poi inviati al sito di "attacco". Di conseguenza, le sostanze estranee vengono scisse e anche le cellule del corpo ne soffrono. Inizia una reazione infiammatoria, che modifica la composizione del sangue. È per questo motivo che la malattia si manifesta con un complesso di sintomi che indicano un malfunzionamento di vari organi e tessuti, e non solo la mucosa nasale. Anche gli organi dell'apparato respiratorio inferiore, che non hanno contatto diretto con l'allergene, sono coinvolti nel processo patologico.

I sintomi compaiono dopo 10-15 minuti dal contatto con l'allergene, si verifica una reazione allergica di tipo immediato.

La pollinosi può verificarsi a qualsiasi età, indipendentemente dal sesso della persona. I bambini sono più sensibili alla malattia, la ragione sta nella debolezza del sistema immunitario. Se non si interviene tempestivamente, la pollinosi progredisce. Con l'età, questo si manifesterà in sintomi più pronunciati e una reazione allergica a quegli antigeni che non hanno precedentemente causato il processo infiammatorio è possibile. Una persona che soffre di allergia al polline di ambrosia nella sua giovinezza può anche reagire dolorosamente al polline di betulla in età adulta.

I medici trovano difficile dire perché il sistema immunitario a un certo punto cessi di funzionare normalmente. Pertanto, il fattore principale è sconosciuto. Vi è il sospetto che le anomalie genetiche svolgano un ruolo di primo piano. Questa teoria è supportata da un'alta probabilità di pollinosi nei bambini i cui genitori hanno sofferto di questa forma di allergia.

Un fattore secondario è il polline di piante e alberi. Ha una piccola dimensione, appare durante la fioritura ed è facilmente trasportato dal vento, cadendo, anche sulla membrana mucosa della persona. L'allergene più forte è il polline dei seguenti alberi e piante:

Una serie di fattori che indeboliscono le barriere protettive del corpo, facilitando così l'introduzione di elementi di polline nelle mucose. I più pericolosi sono le malattie infettive e l'atmosfera inquinata. È stato scoperto che i bambini nati in città durante la fioritura degli alberi aumentano il rischio di sviluppare la malattia.

La febbre da fieno si riferisce a malattie stagionali e ricorrenti. Nella maggior parte dei casi, la fase acuta si alterna con la remissione ogni anno. In casi più rari, una reazione allergica inizia ogni due anni.

Molto spesso, i malati si lamentano dei seguenti sintomi:

  • forte naso che cola
  • infiammazione agli occhi
  • prurito e bruciore all'inizio dei passaggi nasali
  • starnuti ripetuti
  • lacrimazione

Questi sono i primi sintomi di pollinosi che si verificano 20 minuti dopo il contatto con l'allergene. Inoltre, il processo patologico si diffonde ad altri tessuti e già dopo 5-6 ore il quadro clinico diventa più pronunciato. Ad esempio, se la mucosa bronchiale è interessata, compaiono segni di asma. Le persone si lamentano di tosse grave, soffocamento, bruciore alla gola e al torace.

Nella maggior parte dei casi, i sintomi scompaiono dopo che gli alberi si sono sbiaditi. Già poche settimane dopo, il gonfiore si placa, il respiro e la vista vengono ripristinati e il lavoro del cuore si normalizza.

Prima di tutto, il paziente deve essere protetto dal contatto con l'allergene. Se esiste una possibilità, è meglio spostarsi in un'altra regione, e se non esiste tale possibilità, è necessario rimanere in casa e non aprire le finestre. Per la maggior parte delle persone, questa misura porta alla scomparsa dei sintomi.

Se i sintomi della pollinosi non vengono eliminati o se la persona non ha la possibilità di rimanere nell'appartamento per settimane - il medico prescrive un trattamento sintomatico. Attualmente, i seguenti farmaci sono usati per combattere la pollinosi:

Attualmente, l'immunoterapia specifica è ampiamente utilizzata per il trattamento del raffreddore da fieno. In questo caso, una persona che ha una reazione ipersensibile agli allergeni viene somministrata farmaci che riducono la suscettibilità alle sostanze irritanti. Il corso del trattamento varia da tre a cinque anni. I farmaci possono essere iniettati per via sottocutanea o applicati alla mucosa nasale.

Un metodo alternativo per ripristinare il sistema immunitario è l'uso di prodotti contenenti fattori di trasferimento. Queste sono molecole costituite da amminoacidi che trasportano informazioni immunitarie. Il rafforzamento delle cellule del sistema immunitario si verifica a causa dell'introduzione nel corpo di molecole contenenti dati corretti. Sembrano "addestrare" le cellule immunitarie della reazione desiderata.

Tra i prodotti immunocorrettori spicca la linea 4Life Research con il nome logico Transfer Factor. Per combattere le reazioni allergiche e come prevenzione della pollinosi, si consiglia di utilizzare TF Classic e Protein PRO-TF.

Transfer Factor Classic è un classico immunocorrettore, che migliora intenzionalmente le funzioni protettive del corpo. Quando si rileva la presenza di infezioni o virus nell'organismo, nonché dopo la malattia, per la prevenzione della febbre da fieno, si raccomanda di utilizzare un prodotto con un contenuto più elevato di molecole di fattori di trasferimento - TF Advance.

Come risultato di questa regolazione, il sistema immunitario riconosce meglio i microrganismi patogeni e risponde prontamente a una potenziale minaccia. In futuro, il sistema immunitario "ricorderà" i parassiti in attacco e non permetterà la loro attivazione. Di conseguenza, sarà esclusa una reazione allergica agli irritanti.

Inoltre un prodotto indispensabile per i sintomi delle reazioni allergiche è Protein PRO-TF. A causa della sua composizione di proteine ​​e amminoacidi, il corpo sarà completamente bilanciato per le proteine ​​e non reagirà alle proteine ​​che causano allergie. Il programma ideale per ripristinare il corretto funzionamento del corpo.

Spesso ci sono casi di recupero completo di persone che soffrono di raffreddore da fieno dopo aver assunto immunocorrettori. I correttori immunitari dovrebbero fungere da aiuto. Prima dell'uso, si raccomanda di consultare il proprio medico.

Per Ulteriori Informazioni Sui Tipi Di Allergie