Principale Trattamento

Test cutanei allergici: diretti, indiretti e provocatori

I test allergici alla pelle consentono di selezionare molti allergeni che causano danni significativi alla salute umana.

Le reazioni allergiche sono sempre più frequenti tra i bambini e le persone con una scarsa protezione immunitaria.

La ragione principale di questo tipo di manifestazione sono le cattive condizioni ambientali, il consumo eccessivo di cibo dannoso, la predisposizione genetica.

Per determinare l'allergene principale, viene assegnata un'analisi dei test cutanei.

Fondamentalmente, questo metodo di ricerca è prescritto ai pazienti in presenza di tali tipi di malattie come:

  • La sconfitta del sistema bronco-polmonare. Con la costante esposizione della componente allergica, il paziente può avvertire un soffocamento costante, che si manifesta come risultato di uno spasmo degli alveoli polmonari.
  • Insorgenza costante di dermatiti sulla pelle. Qui c'è la presenza di numerose piccole vescicole, accompagnate da forti pruriti e bruciore.
  • Reazione allergica a uno dei componenti del farmaco. Questo fenomeno è accompagnato da gonfiore delle mucose, grave prurito, dermatite.
  • Allergie a componenti alimentari e vari additivi. Molto spesso, il medico nota la presenza di lesioni su una certa area della pelle con un po 'di rossore.

Alla manifestazione dei primi segni, si consiglia di chiedere assistenza medica. Il trattamento tardivo può causare gravi conseguenze per l'intero organismo. La maggior parte della malattia ha sintomi simili. Una malattia più grave può causare la presenza di diverse manifestazioni.

Nella pratica medica, si distinguono diversi test allergici sulla pelle, progettati per identificare l'allergene principale.

Applicazione: questo test viene eseguito applicando uno skin test speciale. In questo caso, nel processo di analisi, la pelle rimane senza danni.

I componenti allergici sono varie sostanze chimiche di uso domestico, nonché componenti inclusi nella composizione di farmaci e additivi alimentari. Nel processo di diagnosi, il medico curante conduce la reazione della pelle all'azione dell'allergene principale.

Un piccolo pezzo di garza viene inumidito nella soluzione del componente allergico. Dopo ciò, viene applicato alle aree sensibili della pelle. Fondamentalmente è l'addome, l'avambraccio, la schiena. Stoffa con coperchio reagente con pellicola trasparente. Per la reazione del corpo, devi tenere la benda di garza per circa 20 minuti.

Scarificazione - qui una soluzione di allergeni sotto forma di varie gocce viene applicata sulla pelle dell'avambraccio e della schiena. La distanza tra loro è di circa 3 cm. Dopo di ciò, una soluzione di scarificatori viene applicata sopra ogni goccia. Con questo tipo di test viene utilizzata una siringa medica con ago sottile. Nel processo di esecuzione della reazione, il medico perfora lo strato superiore dell'epidermide, senza danneggiare il vaso sanguigno.

Questo metodo è usato nell'asma bronchiale, nella dermatite atopica e nell'orticaria. Puoi ottenere il risultato finale dopo 30 minuti. Qui vedrai un'immagine chiara della reazione del corpo a un determinato tipo di componente allergico.

Test intradermico, quando l'allergene viene iniettato nella pelle. Questo tipo di test è più sensibile della scarificazione. Nello studio delle possibili manifestazioni di complicanze. Questo tipo di rilevamento viene utilizzato per l'origine allergica da funghi e batteri. La reazione del corpo alla puntura degli insetti non è sempre possibile da identificare quando si esegue un test di applicazione e scarificazione. Il tipo intradermico consente di studiare l'intero processo di esposizione al corpo su un particolare componente.

Reazione Prausnitsa-Kyustner: questo metodo si manifesta con la reazione della simbiosi passiva della pelle. Abbastanza spesso, viene utilizzato per identificare alimenti e componenti chimici. Il principio della manifestazione della reazione si ottiene quando somministrato all'interno del componente allergico cutaneo a una persona sana che si trova nel sangue del paziente. Nel siero di un paziente sano ci sono determinati anticorpi che iniziano a rispondere rapidamente alle infezioni estranee. Tali studi sono usati raramente. Ciò è dovuto al fatto che, come risultato dello studio, è possibile trasmettere un'infezione nascosta nel sangue del paziente (virus dell'epatite e molti altri).

L'intensità delle manifestazioni delle reazioni del corpo viene valutata misurando la focalizzazione della pelle interessata o da positivi da 0 a 4. È possibile eseguire test cutanei in una stanza speciale da un allergologo esperto. In caso di manifestazione di tale reazione come shock anafilattico, il paziente viene iniettato con un farmaco speciale, che impedisce la sua complessità di una reazione allergica.

In medicina, ci sono diversi tipi di test cutanei che aiutano a identificare l'allergene:

  • Direct. Il metodo di questo tipo è volto a identificare un tipo specifico di malattia. Con un test diretto, un reagente allergico viene applicato sulla pelle.
  • Indiretto. Una soluzione irritante viene iniettata nella pelle del paziente, dopo di che viene eseguito un esame del sangue. Durante lo studio, il medico esamina la quantità esatta di anticorpi.
  • Provocatorio. Questo tipo di pasta include la reazione Prausnitsa-Kustner. Il sangue di un paziente viene iniettato nel sangue del paziente. Dopo un giorno, viene eseguito un esame del sangue e viene eseguita una reazione cutanea locale. Come parte del sangue, il medico esamina la presenza di anticorpi e la dimensione della lesione cutanea interessata. L'applicazione di tale ricerca è limitata. Viene principalmente utilizzato come risultato dell'assenza di una reazione ad altri tipi di test allergici.

Durante la ricerca, al paziente è vietato assumere antistaminici, che riducono significativamente il decorso delle reazioni.

Preparare un paziente per un test cutaneo è osservarlo durante l'intero processo di ricerca. Il periodo durante il quale viene rilevata la presenza di un allergene nel sangue di una persona è di circa 25-30 giorni.

Se esaminato, il corpo può reagire in modo diverso. Questo è principalmente un forte gonfiore delle mucose che porta al soffocamento o alla dermatite.

È necessario effettuare tali test in centri specializzati sotto la supervisione di allergologi esperti. Nelle reazioni complesse, al paziente viene iniettato un farmaco che blocca la reazione degli allergeni.

La procedura di campionamento è praticamente indolore. Il risultato finale viene fornito entro 30 minuti dal momento dell'analisi.

Come con qualsiasi intervento medico, il campione ha controindicazioni:

  • la presenza di una malattia cronica;
  • bambini sotto i 6 anni;
  • donne incinte;
  • periodo di allattamento;
  • l'uso di farmaci ormonali.

Come soluzione alternativa, tali pazienti sono invitati a identificare l'allergene introducendo sostanze irritanti all'interno della pelle. Successivamente, il risultato dell'esposizione agli anticorpi nel sangue aiuta a fare la diagnosi corretta al paziente.

Se una persona non ha controindicazioni, è possibile eseguire test allergici sulla pelle per identificare la componente allergica.

Al momento dello studio, il paziente deve interrompere l'assunzione di medicinali antistaminici. Il fatto è che influenzano in modo significativo l'intero quadro del decorso della malattia. Durante il campionamento, i farmaci antistaminici bloccano il lavoro a tutti gli effetti di sostanze irritanti. Di conseguenza, il medico può fare la diagnosi sbagliata. Ricorda, il tempo di iniziare il trattamento riduce il rischio di gravi conseguenze dell'impatto della malattia sul corpo.

Metodo altamente informativo per determinare l'irritante nell'ipersensibilità del corpo - test cutanei per allergeni: regole per la preparazione e lo svolgimento della procedura, risultati dei test

Test cutanei per allergeni - un metodo altamente informativo per la determinazione dello stimolo con l'ipersensibilità del corpo. La tecnica è semplice ed efficace, con minimo disagio per il paziente.

È importante conoscere le indicazioni e le controindicazioni per i test di scarificazione, i prick test e le applicazioni speciali. Le regole di preparazione per lo studio, il corso della procedura, i tipi di reazioni, i risultati sono descritti nell'articolo.

Test cutanei: che tipo di test

Il metodo consente di determinare il tipo di allergene, il tipo di reazione negativa:

  • al contatto dell'allergene con la pelle interagisce con mastociti;
  • i sintomi allergici locali si verificano dopo la penetrazione di un irritante nella ferita sulla pelle, con il rilascio di serotonina e istamina;
  • nel sito in cui l'irritante è pericoloso per il paziente, appaiono spesso l'epidermide arrossata, prurito, papule, il punto di graffi, l'applicazione o l'iniezione si gonfia;
  • In base ai risultati della comparsa di focolai allergenici, i medici stabiliscono tipi di stimoli, i cui contatti dovranno essere esclusi.

Elementi obbligatori di test cutanei - soluzioni ed estratti di allergeni di vario genere. I medici usano glicerina e istamina per determinare la correttezza del test. La reazione all'istamina si manifesta nella maggior parte dei casi, l'assenza anche di una debole risposta sulla pelle indica possibili errori nei test cutanei. Per l'applicazione di sostanze irritanti usare un ago, una lancetta o un tampone applicatore.

Impara le istruzioni per l'uso del farmaco Claricens nelle malattie allergiche.

Leggi i sintomi tipici e il trattamento delle allergie respiratorie a questo indirizzo.

In quali casi viene prescritta la ricerca

Indicazioni per i test cutanei:

Controindicazioni

I medici non conducono test nei seguenti casi:

  • gravi malattie infettive: bronchite, mal di gola, polmonite;
  • al paziente viene diagnosticata l'AIDS o patologia autoimmune;
  • alto rischio di reazioni anafilattiche;
  • periodo di allattamento;
  • stadio scompensato della malattia asmatica;
  • la gravidanza;
  • è stato rilevato un tumore maligno;
  • esacerbazione di sintomi allergici;
  • disturbi mentali.

Tipi di test

Per identificare gli allergeni, i medici conducono diversi tipi di test:

  • test di scarificazione. Sull'avambraccio, il medico applica particelle irritanti, un ago o una lancetta produce graffi di una lunghezza ridotta;
  • test di applicazione. Il metodo sicuro non richiede nemmeno un danno minimo all'epidermide: il medico applica un tampone inumidito con una soluzione allergenica al corpo;
  • Prick Prove L'operatore medico applica una goccia di irritante sulla pelle, quindi, utilizzando un ago speciale, perfora delicatamente l'area di test.

Quali sono i test diretti e indiretti?

Gli allergici conducono determinati tipi di ricerca che coinvolgono lo strato superiore dell'epidermide. I metodi sono efficaci nella diagnosi delle malattie allergiche, nella diagnosi o nel tipo di stimolo.

Caratteristiche del test della pelle:

  • test allergologici diretti. L'indagine è condotta per diagnosticare malattie che si sviluppano in caso di intolleranza a determinate sostanze. Durante i test diretti, un possibile allergene ed epidermide sono a stretto contatto: vengono eseguite applicazioni, scratch test, prick test;
  • test cutanei indiretti. La tecnica è progettata per determinare il tipo di reazione allergica. Inizialmente, viene eseguita l'iniezione sottocutanea della sostanza irritante desiderata, dopo un certo periodo il medico prescrive il prelievo di sangue venoso per rilevare il livello di anticorpi;
  • test provocatori. La tecnologia viene applicata solo con un basso contenuto informativo di altri metodi o risultati di test falsi positivi / falsi negativi. Il metodo consente di specificare la diagnosi se i dati di precedenti test e cronologia non corrispondono. Reaction Prausnitsa - Kustrina - è l'introduzione di un siero di sangue allergico per una persona sana. Il giorno dopo, il medico determina il livello di anticorpi nell'epidermide, quindi la stessa area viene trattata con un allergene, monitorare la reazione.

Preparazione per la procedura

raccomandazioni:

  • cancellazione di glucocorticosteroidi e antistaminici 14 giorni prima del test;
  • osservanza della dieta ipoallergenica prescritta in precedenza. Il risultato di test condotti a stomaco vuoto potrebbe non essere corretto.

Il paziente deve seguire rigorosamente le regole stabilite dal medico. Se le raccomandazioni vengono violate, sono possibili risultati falsi positivi e falsi negativi di test cutanei. Nel caso di un'immagine "sfocata", dovrai ripetere di nuovo lo studio, utilizzare micro dosi di allergeni, che creano qualche disagio per il paziente. Per chiarire la diagnosi, prescrivere ulteriori test per gli allergeni, molti dei quali sono costosi.

Com'è lo studio sugli allergeni

Peculiarità del test antigraffio:

  • prima di applicare i graffi, l'epidermide viene strofinata con alcol al 70%;
  • il test nei bambini viene effettuato nella parte superiore della schiena, negli adulti - nell'area dell'avambraccio;
  • sulla zona trattata dell'epidermide, il medico fa piccoli graffi, la distanza tra loro è da 4 a 5 cm Se la procedura viene eseguita in modo errato (i segni sono troppo vicini), spesso si ottengono risultati imprecisi);
  • Con un ago sterile o una lancetta, il medico applica estratti o soluzioni di allergeni. Per ogni tipo di stimolo, uno specialista prende un nuovo strumento;
  • per 15 minuti, il paziente deve tenere la mano immobile in modo che le gocce di stimoli non si mescolino, il risultato è stato affidabile;
  • sulla reazione sulla superficie dell'epidermide nella zona del graffio, il medico conclude se questa sostanza è pericolosa per una determinata persona o meno. Papule, arrossamento, prurito, gonfiore in una certa area indicano una risposta negativa a questo componente;
  • Il risultato del test è evidente dopo un quarto d'ora. Dopo aver misurato, analizzando la situazione, il medico rimuove le gocce irritanti rimanenti dai graffi. Per un massimo di una procedura, è possibile applicare fino a venti allergeni.

Risultati diagnostici

Test cutanei - un metodo altamente informativo, che consente di determinare il grado di rischio di una sostanza per un determinato paziente:

  • risultato del test nettamente positivo: arrossamento pronunciato, papule di 10 mm o più;
  • reazione positiva - rosso chiaramente visibile, la papula raggiunge 5 mm;
  • risultato debolmente positivo - pronunciato iperemia, papule non superiore a 3 mm;
  • un risultato dubbio: manca una papula, ma la pelle è arrossata. Per chiarire la diagnosi del sangue prescritto per il confronto con il pannello di allergeni o altro tipo di ricerca a discrezione del medico;
  • risultato negativo: sulla superficie dell'epidermide nella zona del graffio non ci sono reazioni cutanee.

Risultati falsi: cause

I medici identificano diversi fattori contro i quali sono possibili dati inaccurati:

  • assumere antistaminici o altri farmaci che inibiscono lo sviluppo di una reazione allergica;
  • procedura impropria;
  • riduzione della reazione cutanea in un particolare paziente in un certo periodo, più spesso nei bambini e negli anziani;
  • conservazione degli estratti di allergeni con violazione delle istruzioni, che porta a un cambiamento delle proprietà;
  • mettere in scena un campione su una sostanza che non è un irritante importante;
  • concentrazione troppo bassa della soluzione preparata dall'infermiera.

Come curare gli alveari dagli adulti con l'aiuto di rimedi popolari? Vedi una selezione di ricette efficaci.

Un elenco di farmaci antistaminici 3 generazioni per le allergie cutanee può essere visto in questo articolo.

Vai a http://allergiinet.com/allergeny/zhivotnye/koshki.html e scopri i sintomi dell'allergia ai gatti e la cura della patologia.

Possibili complicazioni

Reazioni negative quando si osservano le regole dell'asepsi, raramente si verificano medici altamente qualificati. A volte la sensibilità agli stimoli è così elevata che dopo l'applicazione della dose minima dell'allergene si sviluppa angioedema o shock anafilattico.

Per questo motivo, il personale deve rispondere rapidamente ai sintomi acuti, interrompere correttamente i segni di manifestazioni potenzialmente letali. Con iniezioni tempestive di antistaminici, desensibilizzazione del corpo, i sintomi negativi diminuiscono nel tempo. Il periodo di scomparsa di gonfiore pronunciato, normalizzazione di pressione, eliminazione di bolle dipende dalla gravità del caso.

Come vengono effettuati e mostrati i test cutanei per la determinazione degli allergeni? Scopri di più dopo aver visto il seguente video:

Test cutanei allergici - Algoritmo e risultati

Una reazione allergica può verificarsi sul cibo, sulle particelle di pelle animale, polvere, muffe, polline da varie piante e altro ancora.

Al fine di stabilire ciò che provoca esattamente la risposta immunitaria patologica, il medico prescrive gli esami.

Questi includono: esami standard del sangue e delle urine, esami del sangue biochimici per la determinazione delle immunoglobuline di classe E, test cutanei per allergeni.

Indicazioni per i test allergici

Diretto sui test e scegliere il metodo può solo medico sulla base del quadro generale della reazione. Vengono presi in considerazione i test di allergia cutanea più comuni e veloci.

Punti importanti che devono essere chiariti prima di iniziare i campioni:

  1. Questa reazione si è verificata per la prima volta o c'erano già dei casi?
  2. Stile di vita del paziente.
  3. Prodotti usati
  4. C'era qualche contatto con qualche animale?
  5. Qualcuno dei parenti ha manifestazioni simili?
  6. Che tipo di biancheria da letto usa una persona?
  7. Quando e in che modo sono comparsi i primi sintomi di allergia?
  8. Quali farmaci prende o prende il paziente nel prossimo futuro?
  9. Malattia cronica in un paziente.
  10. Ci sono malattie infettive acute oggi?
  11. Se il paziente abbia mai avuto uno shock anafilattico è un punto molto importante. Se il paziente risponde affermativamente, i test allergici alla pelle non possono essere eseguiti.

Quindi il medico effettua un'ispezione visiva del paziente.

Le indicazioni per la nomina di allergia sono:

  • educazione sulla pelle - eruzione cutanea, arrossamento, vesciche, rugosità, prurito;
  • aumento irragionevole della temperatura;
  • episodi prolungati di tosse che non sono curabili;
  • un naso che cola improvvisamente e congestione nasale;
  • lacrimazione irragionevole, prurito, arrossamento degli occhi;
  • parenti con allergie;
  • il paziente notò una dipendenza diretta delle manifestazioni sul cibo, i farmaci, dopo il contatto con gli animali, nel momento burrascoso della fioritura;
  • un esame del sangue ha mostrato un aumento di eosinofili e basofili.

La comparsa di qualsiasi manifestazione allergica è la causa dei test cutanei.

Video dal Dr. Malysheva:

Tipi di test allergici

Tutti gli esami sono effettuati esclusivamente in istituti medici, in quanto il personale medico ha una specializzazione e esperienza lavorativa. In caso di improvvise reazioni improvvise, saranno in grado di fornire il primo soccorso d'emergenza, che può salvare la vita della vittima.

Per i test per le allergie utilizzare tali metodi:

  1. I test di applicazione sono strisce speciali su cui vengono applicati determinati allergeni o garze imbevute di concentrato con l'allergene. L'applicazione viene applicata al corpo e fissa.
  2. Test di scarificazione: un determinato allergene concentrato viene applicato sulla pelle umana e il graffio viene effettuato da uno scarificatore nel sito di applicazione.
  3. Prik-test - è l'applicazione del concentrato sulla pelle, quindi nel punto di applicazione viene perforata di 1 mm con uno strumento speciale.
  4. I metodi provocatori sono quando l'allergene viene applicato sulla mucosa dell'occhio o sulla mucosa nasale, o le inalazioni vengono utilizzate per iniettare l'agente eziologico.

I risultati della ricerca sulle allergie

Se un test viene eseguito utilizzando uno scarificatore o un prick test, il risultato viene valutato 20 minuti dopo l'applicazione dell'allergene.

Se viene scelto il metodo di test dell'applicazione, il risultato viene valutato dopo due giorni.

Più è luminosa la reazione della pelle, più è probabile che un particolare allergene causi l'aggressione del sistema immunitario.

Se non vi è infiammazione nel sito di contatto con la pelle con l'allergene, la reazione è negativa.

Se l'infiammazione ha una dimensione fino a due millimetri, la reazione viene definita dubbia. Se l'area infiammata ha una dimensione maggiore di tre millimetri, allora una tale reazione è considerata esattamente positiva.

In base ai risultati della diagnosi, è possibile determinare con precisione quali sostanze causano allergie, dopo di che il medico selezionerà il trattamento corretto.

Come fanno i test di allergia negli adulti?

È meglio fare test cutanei per le allergie nei giorni autunnali o invernali. Durante questo periodo, lo sfondo allergico generale è molto più basso, il che permetterà di ottenere informazioni più accurate a seguito dell'analisi.

Per ottenere risultati affidabili, è necessario prepararsi adeguatamente allo studio:

  • eseguire test cutanei solo in uno stato di remissione stabile;
  • i test cutanei vanno eseguiti a stomaco vuoto, l'ultimo pasto dovrebbe essere non meno di 8 ore prima;
  • alla vigilia escludere tutti gli allergeni sospetti;
  • la ricerca dovrebbe essere effettuata al mattino;
  • Non utilizzare alcolici in previsione di alcool e non fumare il giorno del test;
  • limitare l'assunzione di farmaci, in particolare antistaminici e ormoni, pochi giorni prima del test.

Ci sono controindicazioni quando il test deve essere abbandonato o posticipato fino a tempi migliori:

  • gravidanza e allattamento;
  • età 60+;
  • malattie infettive;
  • violazione dell'integrità della pelle;
  • precedentemente aveva uno shock anafilattico;
  • allergia acuta.

Tutti gli strumenti utilizzati durante la procedura devono essere monouso e sterili.

La guaina protettiva deve essere rimossa in presenza del paziente.

Un operatore di laboratorio deve indossare nuovi guanti sterili davanti a ciascun paziente e maneggiare le mani con soluzioni disinfettanti speciali. Prima di applicare gli allergeni concentrati, il luogo di applicazione viene trattato con alcol.

In un momento, non più di quindici tipi di allergeni possono essere applicati a una persona.

Se il metodo viene utilizzato con l'aiuto di applicazioni, la persona deve indossare la benda attaccata per due giorni senza rimuovere. È necessario abbandonare le procedure idriche per questi due giorni per non distorcere i risultati.

Il rispetto delle regole di igiene e le regole di preparazione per l'analisi salveranno la salute e aiuteranno a ottenere risultati affidabili.

Test allergici nei bambini

I test cutanei sui bambini hanno lo stesso aspetto degli adulti. L'eccezione è l'età. I bambini sotto i tre anni non vengono mostrati questa diagnosi. Troppo rischio e il risultato potrebbe essere falso.

Test cutanei indiretti

Se i test diretti sulla pelle non danno alcun risultato, i medici procedono a condurre test indiretti. Una persona sana viene iniettata con siero del plasma sanguigno del paziente sotto la pelle. Il giorno dopo, viene effettuata un'analisi per la presenza di anticorpi e viene applicato un concentrato di allergeni nel sito di iniezione del siero. E di nuovo il sangue viene preso per l'analisi.

Questa procedura non è quasi mai utilizzata nel nostro tempo, in quanto vi sono grandi rischi per una minaccia per la salute:

  • possibile infezione con infezioni nascoste dal donatore;
  • possibile reazione violenta all'allergene.

Pertanto, il mondo moderno sta sempre più rifiutando il metodo indiretto per gli allergeni.

Test cutanei

Gli allergologi dei bambini prescrivono spesso test cutanei per allergeni ai bambini.

Ma ci sono una serie di controindicazioni:

  • età fino a 3 anni;
  • allergia acuta;
  • malattia infettiva e infiammatoria acuta;
  • uso a lungo termine di farmaci ormonali;
  • precedentemente aveva uno stato anafilattico.

In preparazione per l'analisi della vita quotidiana del bambino deve rimuovere possibili allergeni. Il test può essere eseguito per i bambini tre ore dopo aver consumato un pasto.

È importante quando si verifica l'uso di strumenti esclusivamente sterili e monouso. Nell'istituzione medica in cui viene effettuata la diagnosi deve esserci necessariamente un kit di pronto soccorso anti-shock per fornire assistenza di emergenza in tempo quando si verifica una violenta reazione agli allergeni.

I risultati dello studio possono essere valutati 20 minuti dopo l'applicazione del patogeno alla pelle.

Pannelli allergeni

Per una diagnosi più accurata e sicura utilizzando pannelli pediatrici per allergeni.

Con il loro aiuto, puoi identificare i seguenti allergeni:

  • alimentare;
  • vegetali;
  • animali;
  • sulle proteine ​​del latte;
  • sull'acaro della polvere.

Questa procedura è considerata completamente sicura per il bambino, dal momento che non vi è alcun momento di contatto del bambino direttamente con l'allergene. Questa ricerca può essere condotta ai bambini quasi dalla nascita, ma un risultato più accurato può essere ottenuto dai sei mesi di età.

Risultati dopo la diagnosi possono essere ottenuti entro una settimana dopo la raccolta del sangue. La risposta del laboratorio dovrebbe essere valutata da un medico. Secondo i rapporti, egli prescriverà il trattamento richiesto.

Segni di allergie dovrebbero essere fermati al più presto al fine di prevenire un ulteriore deterioramento della salute. Per determinare la causa esatta della reazione violenta del corpo aiuterà un medico qualificato. Egli prescriverà gli studi richiesti, condurrà un esame approfondito e intervisterà il paziente, che lo aiuterà a fare una diagnosi accurata e a prescrivere il trattamento corretto.

Test cutanei allergici

Il termine "test cutanei per le allergie" si riferisce al metodo di determinazione dell'allergene, caratterizzato dal più alto contenuto informativo. Una tecnica relativamente semplice è molto efficace e praticamente non porta alcun disagio al paziente. Prima di iniziare il test, è importante scoprire tutte le indicazioni per l'uso, nonché le controindicazioni. Inoltre, per i prick test, i test di scarificazione e le applicazioni speciali, è necessario prepararsi adeguatamente.

La causa di una reazione allergica può essere un numero enorme di fattori e sostanze, tra cui:

  • alcol;
  • muffa e tutti i tipi di funghi;
  • polline;
  • la maggior parte dei cibi;
  • cosmetici e prodotti chimici domestici;
  • lana;
  • luce ultravioletta;
  • medicine e così via.

In alcuni casi più complessi, l'immunità di una persona è sensibile a più allergeni contemporaneamente, il che complica ulteriormente la formulazione della diagnosi finale.

Le indicazioni per i test cutanei sono considerate come tali sintomi:

  • tosse allergica e asma;
  • irritazioni cutanee, inclusi eczema, orticaria, eruzioni cutanee;
  • prurito delle mucose e della pelle;
  • congestione nasale, naso che cola, rinite;
  • emicranie, mal di testa, vertigini;
  • congiuntiviti;
  • disturbi del sistema nervoso, vertigini;
  • malfunzionamenti nell'apparato digerente, stitichezza e diarrea;
  • Quincke gonfiore e così via.

Quali sono i test della pelle?

Prima di apprendere come eseguire test cutanei per le allergie, è necessario comprendere in quali casi viene eseguito il test. La tecnica aiuta a identificare lo stimolo:

  1. Se la sostanza irritante ha avuto contatto con la pelle allergica, accompagnata dall'interazione con mastociti;
  2. Se i sintomi allergici si verificano quando l'irritante penetra nella ferita;
  3. Se una parte della pelle delle acque è pruriginosa, si gonfia e diventa rossa a causa dell'effetto dell'allergene applicato.

Come risultato del test, il medico determina l'irritante o un gruppo di sostanze irritanti che le allergie dovrebbero essere escluse dalla vita di tutti i giorni.

Gli elementi essenziali di questo metodo diagnostico comprendono estratti e soluzioni di vari allergeni. Affinché il risultato dello studio sia estremamente puro, i medici usano istamina e glicerina. In un numero maggiore di campioni c'è una risposta all'istamina, poiché l'assenza di qualsiasi risposta sulla pelle indica più spesso l'erroneità del test. Il campione viene eseguito utilizzando un tampone applicatore, una lancetta o un ago speciale.

Test cutanei allergici: controindicazioni


È vietato condurre questo studio nei seguenti casi:

  • quando una persona allergica soffre di malattie infettive, inclusi mal di gola, bronchite, polmonite e così via;
  • quando il paziente ha AIDS o qualsiasi altra patologia autoimmune;
  • quando il rischio di shock anafilattico è alto;
  • durante la gravidanza o durante l'allattamento;
  • se una persona allergica soffre di disturbi mentali;
  • quando viene diagnosticata una neoplasia maligna.

Gli esperti dividono tutte le possibili controindicazioni in due gruppi: assoluto e relativo. Alcune malattie sono considerate una controindicazione relativa in cui è severamente vietato iniettare un irritante anche in dosi minime. Tuttavia, lo studio può essere condotto dopo il recupero completo o il parto. Se ci sono controindicazioni assolute, la diagnosi deve essere cambiata in un esame del sangue altamente informativo e sicuro.

Oggi ci sono diversi tipi di test cutanei:

  • skarikafikatsionnye. Il medico in una piccola quantità provoca una sostanza irritante concentrata sull'avambraccio di una persona allergica, dopo di che una lancetta o un ago produce brevi graffi;
  • Applicativa. Questo tipo di test cutaneo non implica la necessità di danneggiare l'epidermide. Un tampone, preumidificato in una soluzione concentrata di un irritante, viene applicato sulla pelle del paziente;
  • Prick Test Una goccia di allergene viene applicata sulla pelle del paziente, dopo di che il medico con un ago speciale fa una puntura.

Come prepararsi per l'analisi?

Come si fanno i test cutanei per le allergie? Affinché i risultati dell'analisi siano estremamente accurati, il paziente deve essere adeguatamente preparato prima di condurre lo studio. Gli esperti raccomandano che prima di prelevare campioni di pelle per passare diversi test, ma piuttosto un esame del sangue biochimico e clinico, coprogramma, analisi delle urine.

Inoltre, è obbligatorio per dieci giorni prima della data prevista dello studio, l'allergico dovrebbe rifiutarsi di prendere farmaci che distorcono il risultato. Questi includono antidepressivi, antistaminici e così via.

risultati

I risultati dei test cutanei possono essere considerati negativi se la pelle non reagisce in alcun modo dopo l'applicazione dello stimolo concentrato. Tuttavia, la risposta può anche essere considerata falsa-negativa se non ci sono affatto manifestazioni sulla pelle. In questo caso, si consiglia di ripetere lo studio.

Se la pelle è pruriginosa, rossa o gonfia a contatto con un allergene, il risultato del test può essere considerato positivo. La risposta allo stimolo può verificarsi dopo poche ore e dopo alcuni giorni. La diagnosi dipende anche dall'intensità della reazione.

Un risultato scarsamente espresso è considerato dubbio se una reazione debole non coincide con i sintomi. In questo caso, lo studio deve essere confermato per questo scopo sono effettuati test provocatori o test del siero del sangue. Se, in presenza di sintomi clinici, a seguito dell'analisi, si rilevano anticorpi nel siero, la reazione dei campioni cutanei diventa positiva. Molto spesso, le risposte errate sono date dai test, se non sono adeguatamente preparati per loro.

Per escludere la possibilità di un errore, i medici spesso prima dell'impasto applicano pura istamina sull'epidermide e solo dopo una goccia di stimolo. Se la pelle reagisce al rossore dell'istamina e non reagisce affatto all'allergene, la risposta può essere considerata infallibile.

Effetti collaterali

I test cutanei per le allergie nei bambini e negli adulti, come qualsiasi altra procedura medica, possono causare effetti collaterali come gonfiore, arrossamento, prurito, eruzioni cutanee, vesciche e così via.

Questi sintomi nella maggior parte dei casi scompaiono dopo poche ore dal test, ma a volte possono persistere fino a due o tre giorni. Per eliminare gli effetti collaterali indesiderati, è sufficiente usare unguenti, che contengono cortisone.

Di norma, l'osservanza delle regole del test e la sua preparazione consentono di evitare completamente gli effetti collaterali. In particolare, questo riguarda il momento della esacerbazione della malattia. Pertanto, è severamente vietato condurre ricerche quando i sintomi allergici sono pronunciati.

Costo di


I test cutanei per le allergie possono essere assunti in un normale ospedale pubblico dopo averlo assunto a un allergologo oa una clinica privata. Di norma, il costo dell'analisi dipende dal numero di allergeni che partecipano allo studio e dalla qualità dei reagenti utilizzati.

Campioni per allergeni: come farlo

Diagnosi tempestiva di allergia - la condizione principale per il suo trattamento efficace e prevenzione di possibili ricadute. Per la sua attuazione, viene effettuato un esame completo, una componente importante dei quali è il test allergologico. Prima della procedura, il medico spiega quali sono i test per gli allergeni, come lo fanno e come prepararli. Tuttavia, è desiderabile studiare tutte le informazioni necessarie per ottenere i risultati dei test più accurati e per prevenire il verificarsi di complicazioni.

Indicazioni per

Test allergici stanno testando l'organismo per determinare l'intolleranza individuale o l'ipersensibilità a sostanze irritanti specifiche (allergeni). Tale esame è necessario nei seguenti casi:

  • se c'è una tendenza alle reazioni allergiche, identificare la maggior parte dei possibili allergeni;
  • al minimo sospetto di allergie prima dell'introduzione dell'anestesia, la nomina di nuovi farmaci, l'uso di cosmetici non familiari o altre situazioni simili, specialmente nei bambini;
  • se è necessario identificare l'allergene quando la causa della risposta dolorosa del sistema immunitario al paziente è sconosciuta.

Inoltre, le indicazioni per il test sono alcune malattie:

  • asma bronchiale con gravi disturbi respiratori;
  • pollinosi con sintomi pronunciati della sua manifestazione classica;
  • cibo, allergie alle droghe;
  • rinite allergica, congiuntivite, dermatite.

I test allergologici consentono di ottenere rapidamente le informazioni necessarie su quale sostanza causi ipersensibilità. Per fare questo, il corpo è influenzato da piccole dosi di vari stimoli, e quindi valutare il risultato dalla natura delle reazioni.

Metodi diagnostici

Il metodo più affidabile per rilevare gli allergeni è considerato una diagnosi di allergia complessa mediante analisi del sangue. Ti permette di determinare simultaneamente la sensibilità del corpo ai 40 allergeni più comuni di vario tipo. Questo metodo può essere l'unico possibile se ci sono controindicazioni per i test cutanei, ma è molto costoso e non operativo.

Più veloci e accessibili sono i test cutanei e provocatori, con i quali è possibile testare la risposta del sistema immunitario a un massimo di 20 allergeni.

Test cutanei allergici sono classificati secondo diversi criteri.

Secondo il risultato finale:

  • qualità - confermare o negare la presenza di un'allergia a una particolare sostanza;
  • quantitativo: determinare la forza dell'impatto dell'allergene e la sua quantità critica che può causare una reazione negativa del sistema immunitario.

Sulla composizione della sostanza usata provocatore:

  • le linee dritte vengono eseguite applicando o introducendo un puro allergene nella pelle;
  • indiretto (reazione di Praustnitsa-Kyustner) - la persona esaminata viene prima iniettata con il siero di una persona che soffre di allergie e in un giorno - l'allergene.

Con il metodo di introduzione dell'allergene:

  • applicazione (patch test) - per determinare la maggior parte degli allergeni presenti;
  • scarificazione o ago (prick-test) - con allergie stagionali alle piante, angioedema, dermatite atopica;
  • intradermico (iniezione) - per identificare funghi o batteri che sono diventati l'agente eziologico delle allergie.

In uno di questi studi, alcuni errori sono possibili a causa di fattori esterni e caratteristiche dell'organismo. Al fine di chiarire il risultato in caso di sua incoerenza con i sintomi della malattia, vengono inoltre prescritti test provocatori. Forniscono l'effetto diretto della sostanza provocante su un organo che è diventato il sito di una reazione allergica.

I test più comunemente usati sono:

  • congiuntivale (per infiammazione allergica della congiuntiva);
  • nasale (con infiammazioni simili della mucosa nasale);
  • inalazione (per la diagnosi di asma bronchiale).

Possono essere eseguiti anche altri test allergologici provocatori: esposizione o eliminazione (con allergie alimentari), caldo o freddo (con una corrispondente eruzione termica), ecc.

Come testare gli allergeni

La procedura viene eseguita da un allergologo in una sala appositamente attrezzata. Valuta i risultati e fa la diagnosi appropriata.

Test cutanei

Test allergologici di questo tipo vengono effettuati su aree della pelle sane, il più delle volte nella zona dell'avambraccio, meno frequentemente nella parte posteriore. Ciascuna delle procedure di cui sopra viene eseguita in un modo speciale:

  1. Test di applicazione (patch test) - vengono applicati utilizzando una garza o un tampone di cotone imbevuti di una soluzione di allergene, che viene applicata sulla pelle con un cerotto.
  2. Scarification o test dell'ago (prick-test) - suggeriscono di far cadere la sostanza provocante seguita da danni minori allo strato superficiale dell'epidermide (leggeri graffi da uno scarificatore o ago).
  3. I test intradermici (iniezioni) si basano sull'introduzione del farmaco per iniezione a una profondità non superiore a 1 mm. Nel sito di puntura si forma immediatamente una bolla bianca densa con un diametro di circa 5 mm, che si dissolve entro 15 minuti.

La valutazione dei risultati è effettuata da due parametri:

  • velocità di reazione: istantaneamente positiva; dopo 20 minuti - immediato; dopo 1-2 giorni - lento;
  • la dimensione del rossore o gonfiore apparso: più di 13 mm - iperergico; 8-12 mm - chiaramente positivo; 3-7 mm - positivo; 1-2 mm - dubbioso; nessun cambiamento - negativo.

La reazione cutanea viene valutata su una scala da 0 ("-") a 4 ("++++"), che riflette il grado di sensibilità dell'organismo all'allergene.

Test provocativi

La metodologia per condurre tali studi dipende dalla posizione dell'organo interessato e dall'accesso ad esso:

  1. Il test congiuntivale - viene eseguito per instillazione del liquido di controllo-test prima in un occhio, e se non ci sono cambiamenti entro 20 minuti, l'allergene della concentrazione minima gocciola nell'altro occhio. Se non si verifica alcuna reazione dopo 20 minuti, la soluzione allergenica viene di nuovo instillata nello stesso occhio, ma con una concentrazione raddoppiata. Tali studi continuano fino a quando non vi è alcuna reazione allergica, aumentando costantemente la concentrazione di 2 volte. Finire il campione di allergeni non diluiti.
  2. Test di inalazione - viene effettuato per inalazione dell'aerosol di allergene nella concentrazione minima, quindi entro 1 ora (dopo 5, 10, 20, 30, 40 e 60 minuti) viene monitorata la reazione del sistema respiratorio. In assenza di cambiamenti nel ritmo, profondità e purezza della respirazione, il campione viene nuovamente ripetuto con la concentrazione di allergene aumentato due volte e portato allo stato non diluito.
  3. Il test nasale viene eseguito allo stesso modo, ma i liquidi corrispondenti sono sepolti in una e nell'altra metà del naso.

Il test di esposizione comporta l'esposizione diretta a una probabile sostanza irritante e viene posto in questi casi in assenza di manifestazioni pronunciate di una reazione allergica. I test di eliminazione vengono eseguiti anche in assenza di sintomi, ma con il metodo inverso, rifiutando di utilizzare un possibile prodotto allergenico, cambiando l'ambiente, sospendendo un farmaco, ecc.

Quando si sceglie un'opzione per gli allergeni, è necessario prendere in considerazione tutti i pro e i contro di ciascuno di essi. I test cutanei sono rapidi e semplici, ma non sicuri, perché possono causare esacerbazioni di allergie. È anche possibile ottenere risultati falsi, che dipendono in gran parte dalla condizione della pelle, dalla soggettività della valutazione, dall'errore tecnico. Inoltre, tali test allergologici hanno una serie di controindicazioni da condurre.

Controindicazioni alla formulazione

La stadiazione di tutti i tipi di test allergologici non viene eseguita nei seguenti casi:

  • esacerbazione delle allergie e entro 2-3 settimane dopo di esso;
  • prendere antistaminici e altri farmaci che sopprimono la produzione di istamina e la prima settimana dopo il loro ritiro;
  • uso di sedativi e altri sedativi contenenti barbiturici, sali di bromo e magnesio e 7 giorni dopo la sospensione;
  • esacerbazione di malattie croniche, tra cui disturbi neuropsichiatrici o fase di recupero;
  • trasportare e nutrire un bambino, periodi per le donne;
  • precedente shock anafilattico;
  • prendere gli ormoni e 2 settimane dopo il corso;
  • la presenza di processi infettivi e infiammatori nel corpo (malattie respiratorie, virali, tonsillite, ecc.), nonché infezioni intercorrenti;
  • cancro, AIDS, diabete mellito;
  • la presenza di una reazione acuta ad un allergene specifico;
  • età fino a 3-5 e dopo 60 anni.

In caso di qualsiasi controindicazione ai test cutanei, la diagnosi di allergia viene eseguita sulla base di un esame del sangue.

Complicazioni allergiche

La complicanza più grave dopo i test di allerta può essere causata da ipersensibilità di tipo ritardato, che si sviluppa entro 6-24 ore dopo il test. Le sue manifestazioni possono essere espresse dai seguenti sintomi:

  • deterioramento della salute, comparsa di disagio;
  • irritazione e prolungata non guarigione del sito di iniezione di allergeni;
  • sviluppo di una maggiore sensibilizzazione all'irritante o di una nuova reazione allergica.

In alcuni casi, la reazione cutanea, al contrario, è assente, il che non consente di identificare un allergene specifico e di ottenere un risultato specifico per il test eseguito. L'ipersensibilità può anche comparire sul campione stesso, le cui conseguenze sono imprevedibili e molto pericolose, persino fatali.

Come prepararsi per i test

La preparazione all'esecuzione di test sugli allergeni dovrebbe iniziare con un'analisi delle controindicazioni e l'esclusione di tutti i possibili fattori che potrebbero distorcere i risultati del test. Va inoltre tenuto presente che i campioni possono essere eseguiti solo durante la remissione stabile, non meno di un mese dopo l'esacerbazione.

Inoltre, la fase preparatoria comprende le seguenti restrizioni:

  • 3 giorni prima dell'esame, è necessario ridurre l'attività fisica;
  • per 1 giorno - smettere di fumare;
  • il giorno dell'incontro - non mangiare cibo, poiché i test cutanei vengono eseguiti a stomaco vuoto o almeno 3 ore dopo aver mangiato.

Inoltre, i medici raccomandano di prepararsi psicologicamente alla procedura, si calmano e si sintonizzano positivamente sulla sua condotta positiva.

Se sei incline alle allergie, dovresti almeno una volta nella vita prendere dei campioni per gli allergeni, così come le persone che hanno a cuore la loro salute. È sempre più facile prevenire qualsiasi malattia che eliminarne i sintomi e le conseguenze. Questo è particolarmente importante nei casi di reazioni allergiche. Dopo tutto, possono verificarsi su stimoli completamente inaspettati, sapendo che è possibile evitare il contatto con loro e vivere tutta la vita senza allergie.

Test allergologici: come sono fatti, tipi, specificità

Come si fanno i test di allergia nei bambini e negli adulti?

Chiunque soffra delle manifestazioni di reazioni allergiche, comprende quanto sia importante stabilire la causa, causandole. Il modo migliore per identificare un allergene è quello di fare un test allergico, che consente di tenere conto delle caratteristiche individuali del paziente e della forma della malattia.

Solo con la diagnosi precoce è possibile, se non la completa guarigione da una malattia spiacevole, almeno la prevenzione del suo ulteriore sviluppo.

testimonianza

I test allergologici vengono effettuati per determinare l'irritante a cui il corpo risponde con una reazione allergica. Conoscendo il fattore irritante, il paziente sarà in grado di minimizzare il contatto con lui o almeno ridurlo in una situazione in cui non è possibile evitare completamente l'interazione.

In caso di contatto prolungato con un allergene, una persona rischia di contrarre forme croniche della malattia sotto forma di asma o dermatite incurabile. Si dovrebbe anche tenere a mente che l'assunzione giornaliera di antistaminici crea dipendenza.

I campioni vengono eseguiti quando il paziente ha le seguenti malattie allergiche e le loro manifestazioni:

  • La pollinosi è una reazione al polline delle piante, manifestata da starnuti, naso che cola, congestione nasale ed edema della mucosa. La pollinosi è di solito stagionale.
  • Asma bronchiale: accompagnato da attacchi di dispnea, tosse e respiro difficile e difficile.
  • Alimenti e allergie a determinati tipi di prodotti o droghe: ha varie forme di manifestazione: eruzione cutanea, orticaria, manifestazioni asmatiche e persino angioedema.
  • Eruzione cutanea sulla pelle, accompagnata da prurito, con causa non identificata del loro verificarsi.
  • Congiuntivite, manifestata da lacrimazione, prurito e arrossamento degli occhi.
  • Rinite allergica

Le raccomandazioni per il campionamento delle allergie nei bambini sono le stesse degli adulti.

Controindicazioni

È assolutamente impossibile testare un paziente per allergeni durante un raffreddore o un'infezione, così come durante la fase attiva della manifestazione di una malattia allergica.

  • Ci sono limiti di età per adulti e bambini. Le persone sopra i 60 anni e i bambini sotto i tre anni non possono testare le allergie. Ci sono controindicazioni per le donne.
  • Non effettuare test per madri in gravidanza e in allattamento e non si dovrebbe arrivare alla procedura per identificare un allergene nei primi giorni del ciclo mestruale.
  • Non è possibile eseguire test se il paziente sta assumendo glucocorticosteroidi o altri farmaci ormonali. Si consiglia di preparare i campioni 2-3 settimane dopo l'interruzione di questi medicinali.

I test non vengono mai eseguiti a persone che hanno avuto uno shock anafilattico almeno una volta. I pazienti affetti da malattie come AIDS, diabete, disturbi mentali e oncologia non dovrebbero essere campionati.

Tipi di test allergici

Prima di fare i test, un allergologo deve analizzare le precedenti reazioni del corpo e identificare il gruppo di allergeni che verranno utilizzati per i test.

La procedura viene eseguita tenendo conto dell'età del paziente, ereditarietà, manifestazioni della stagionalità della malattia. Per la popolazione adulta è preso in considerazione e le attività professionali.

Tutti i campioni possono essere suddivisi nelle seguenti categorie:

Test di allergia al sangue

Il sangue da una vena viene prelevato per l'analisi per scoprire quali anticorpi sono presenti in una persona. Solitamente, eseguono il test per le immunoglobuline E e G. Questa procedura viene eseguita se gli altri test allergologici non possono essere eseguiti per nessuna ragione. Ciò richiede di prepararsi per la procedura di raccolta del sangue.

Dovresti limitarti allo sforzo fisico, alla dieta per almeno tre giorni, durante i quali è vietato mangiare cibi fritti, grassi e cibi che possono causare allergie. Richiede una rinuncia completa di alcol e fumo. L'analisi viene eseguita a stomaco vuoto.

È nominato per le seguenti malattie:

Test cutanei

I test cutanei per le allergie consistono nell'introduzione di una certa dose di una sostanza (irritante allergica), che mostra la suscettibilità del corpo umano ad essa.

Il test può essere qualitativo (il tipo di allergene è determinato) e quantitativo (mostra la sensibilità della persona alla dose ricevuta). Un tempo dovrebbe essere non più di 15-20 test per le allergie. I bambini di 5 anni di età sono 2-3 campioni.

  • Il test antigraffio o prick test è considerato il metodo di test più comune. Sull'avambraccio, che è pre-pulito, inserire i presunti allergeni nel dosaggio minimo e nel sito di applicazione effettuare piccole incisioni sulla pelle utilizzando un dispositivo speciale - scarificatore. I test di scarificazione sono raccomandati per gravi manifestazioni di dermatiti, angioedema, asma bronchiale. L'accuratezza di questo metodo è dell'85%.
  • Il test cutaneo, o applicazione, viene eseguito più spesso sul retro e viene eseguito sotto forma di strisce adesive con un allergene liquido, che viene coperto con un film e fissato con un cerotto. Conducilo per vari tipi di dermatiti. Esaminare i risultati della reazione sulla pelle dopo 20 minuti, dopo 5 ore di esposizione, nonché dopo un giorno.
  • I test intradermici vengono eseguiti in rare situazioni. Il metodo consiste nell'introduzione di una sostanza irritante allergizzante sotto la pelle. Eseguire un tale test quando si determinano allergie di origine fungina o batterica.

Test provocativi

Lo studio delle reazioni allergiche con il metodo dei test provocatori consiste nell'agire direttamente sull'organo che maggiormente soffre di sintomi negativi.

Questo metodo di identificazione di un allergene è più accurato rispetto ai test cutanei. Ma lo passano molto raramente, solo quando non è stato possibile identificare lo stimolo con altri mezzi.

  • Il test nasale viene eseguito utilizzando un inalatore speciale. Contiene l'irritante previsto. È introdotto attraverso il passaggio nasale spruzzando sulla membrana mucosa. Se non si osserva alcuna reazione, la procedura viene ripetuta con un aumento della concentrazione dell'allergene. La ripetizione può essere eseguita fino a 10 volte. Se dopo questa reazione non viene rilevato, il campione viene considerato negativo.
  • Il test congiuntivale si basa sull'introduzione di un fluido fisiologico in un occhio, dopo il quale, dopo 1/3 ore, un allergene viene rilasciato nel secondo occhio con il dosaggio massimo consentito. Se viene rilevata una reazione, il campione viene considerato positivo. Questo test non può essere effettuato con l'infiammazione della mucosa dell'occhio o con l'infiammazione delle palpebre
  • Il test di inalazione viene raramente eseguito. Il suo uso consente di identificare un allergene che influisce sull'aspetto dei broncospasmi. Il paziente inala l'aerosol con il dosaggio minimo dell'allergene. La procedura viene ripetuta 5 volte nell'arco di un'ora con una frequenza di 10-15 minuti. Se la reazione non viene notata, il test viene ripetuto con una dose maggiore di allergene.

Le specifiche dei test

Qualsiasi test per l'identificazione di un allergene dovrebbe essere soggetto alle seguenti condizioni:

  • Eseguito rigorosamente a stomaco vuoto.
  • Assicurati di condurre test in un istituto medico e solo professionisti medici.
  • Nella stanza in cui vengono prelevati i campioni, tutti i preparati devono essere disponibili per aiutare con una reazione imprevedibile. Il campionamento deve essere effettuato in presenza di un medico. Anche alla dose minima dell'allergene somministrato, può verificarsi una risposta dell'organismo sotto forma di angioedema.
  • Il test può essere eseguito solo quando sono trascorse almeno 2-3 settimane dall'ultima esacerbazione. Inoltre, il paziente non dovrebbe soffrire di raffreddori e malattie infettive.
  • Il giorno prima del test deve essere interrotto l'assunzione di farmaci antistaminici per ottenere risultati affidabili.

Gli allergici raccomandano questa procedura in autunno e in inverno, quando ci sono meno allergeni.

Caratteristiche del test nei bambini

Prima di testare, i genitori dovrebbero preparare il bambino per questa procedura. Prima del test dovrebbe passare un'analisi clinica del sangue e delle urine.

Test per gli allergeni nei bambini ha le sue caratteristiche. Nell'infanzia, spesso vaccinati contro varie malattie. I test per le allergie possono essere effettuati solo 3 mesi dopo la prossima vaccinazione.

Assegnare campioni per le allergie ai bambini e il medico può come profilassi se i parenti immediati soffrono di una forma forte di reazione allergica. Questo dovrebbe essere fatto al fine di stabilire la possibilità di una reazione allergica dell'organismo nella fase iniziale per impedire il suo sviluppo. Ad esempio, se la madre ha la pollinosi, allora la probabilità che il bambino soffra della stessa malattia aumenta al 75%.

Un allergologo deve determinare quale forma di allergia ha un bambino. Da ciò dipenderà la scelta del metodo di test, nonché da quale età questa procedura può essere eseguita. I bambini con una forma passiva sono raccomandati per testare non prima di 5 anni, dal momento che in questa fase il corpo può far fronte in modo indipendente alle allergie. Sotto indicazioni speciali possono essere nominati test all'età di 3-4 anni.

I bambini di solito rilevano allergeni sotto forma di test cutanei.

Valutazione del campione

Dopo il test è importante valutare correttamente i risultati ottenuti. Il medico valuta la frequenza di campionamento della reazione. Se la pelle nel sito dell'iniezione di allergene è arrossata, vescica, gonfia durante la prima ora dell'esame, la reazione è istantanea e il campione è positivo. Se la reazione all'allergene iniettato si verifica dopo un giorno, il risultato del test è considerato debolmente positivo.

Inoltre, la reazione viene valutata misurando la quantità di arrossamento della pelle:

  • nessun cambiamento è osservato - campione negativo;
  • fino a 3 mm - reazione dubbia;
  • più di 3 mm è una reazione positiva.

Molto spesso, le allergie sono associate a un sistema immunitario compromesso. Pertanto, quando si rileva qualsiasi tipo di reazione allergica, dovrebbero essere prese misure di rafforzamento dell'immunità.

Esistono vari metodi per test allergologici. Quale metodo per stabilire l'allergene dovrebbe essere scelto dovrebbe essere determinato dall'allergologo. La scelta del metodo è influenzata da fattori quali l'età, l'ereditarietà, il tipo di reazione allergica, la stagionalità della sua manifestazione. Dopo aver identificato lo stimolo, il paziente sarà in grado di evitare il contatto con lui, che contribuirà a preservare la sua salute.

Per Ulteriori Informazioni Sui Tipi Di Allergie