Principale Animali

Come curare le allergie chimiche. Allergeni di origine vegetale. Allergia alimentare allergia

La terapia farmacologica, il suo successo, il volume e gli effetti collaterali sono associati all'industria farmaceutica e chimica. Le preparazioni medicinali sono utilizzate in tali dosi per ottenere un effetto positivo per una persona, mentre una persona contatta elementi chimici in caso di emergenza.

  • Inquinamento di aria, suolo, acqua.
  • Lavorare in stabilimenti chimici, come la produzione di concimi minerali, prodotti fitosanitari e varie colture da parassiti, materiali polimerici
  • Pesticidi che trattano il terreno e le piante, e nella forma residua si trovano in frutta, latte, pesce, carne, uova, cereali.
  • Sostanze rilasciate da materiali polimerici che rimangono dopo la fabbricazione. Questi includono materie plastiche, materiali di imballaggio, abbigliamento, scarpe, imballaggi alimentari, materiali di finitura e di costruzione che vengono utilizzati negli edifici residenziali e in vari edifici.
  • Antibiotici che sono utilizzati nella produzione di mangimi, la loro quantità residua è in
  • I detersivi, che vengono utilizzati a casa e nell'industria, e le acque reflue di queste sostanze cadono nei fiumi e, allo stesso modo, contaminano loro e la fauna del pesce, che più tardi entra nei nostri corpi.
  • Coloranti, vernici, vari cosmetici, vernici, solventi.

Il principio attivo è di solito un componente altamente purificato, sebbene possa essere una combinazione di due o più pesticidi. Tipicamente, gli ingredienti inerti sono costituiti da corrieri, come i distillati di petrolio, ma possono contenere altre sostanze chimiche, come emulsionanti, agenti di condizionamento o agenti bagnanti. La loro capacità di irritare o sensibilizzare è poco conosciuta. Alcune persone reagiscono all'odore forte e all'effetto irritante dei prodotti petroliferi. Gli occhi, le mucose del naso e perfino i pad sensibili della bocca e della parte posteriore della gola possono apparire spinosi.

Sostanze nocive nei prodotti

Gli allergeni possono entrare nel corpo in vari modi:

  1. respiratorio, se è diverso vapori e fumi, odori di cosmetici;
  2. attraverso la pelle, quando si applicano creme sulla pelle, ingresso di vernici o solventi;
  3. tratto digestivo;
  4. spruzzi d'occhio e vapori detergenti.

Ci sono un sacco di sostanze chimiche che entrano nel corpo e quando entrano nel flusso sanguigno iniziano a diffondersi in tutto il corpo. Il danno provocato da queste sostanze viene applicato non solo ai tessuti attraverso i quali entrano nel corpo, ma anche ai tessuti di altri organi.

Questo è di solito un sintomo fastidioso che si attenua pochi minuti dopo essere stato rimosso dallo stimolo. L'irritazione si verifica non solo con sostanze artificialmente volatili, ma anche con sostanze naturali come profumi, fiori o cipolle. Un prodotto antiparassitario che provoca gravi sintomi respiratori acuti in qualcuno sarà una vera e propria ipersensibilità ad uno dei principi attivi. Ciò può verificarsi con una quantità limitata di pesticidi specifici, che richiedono tutti conferma clinica.

I sintomi allergici tendono a durare diverse ore o giorni; i sintomi irritanti scompaiono rapidamente quando una persona lascia la fonte di esposizione. Non esiste una desensibilizzazione specifica per l'allergia ai pesticidi. Fortunatamente, poche delle migliaia di pesticidi usati oggi causano veri sintomi allergici. Come i cosmetici, i pesticidi sono testati per il loro potenziale allergenico prima del marketing. Quale pesticida è responsabile di un attacco d'asma e un'eruzione richiede il lavoro investigativo del paziente e del medico.

Ingestione attraverso le vie respiratorie

Il flusso è un modello definito. A differenza delle allergie batteriche e delle anatopi, l'eziologia chimica procede sistematicamente. Gli stessi prodotti chimici non possono essere antigeni, ma acquisiscono proprietà antigeniche solo quando sono attaccati ad una proteina. Qualsiasi sostanza interagente con una proteina nel corpo può causare lo sviluppo di sensibilizzazione.

Le etichette dei pesticidi contengono avvertenze sugli effetti noti sulla salute. La maggior parte di questi riguarda la tossicità. Alcuni indicano problemi che sono stati segnalati con irritazione della pelle, degli occhi, delle vie respiratorie o delle vere reazioni di ipersensibilità. Prima di utilizzare un pesticida, è importante leggere attentamente l'etichetta. L'abbigliamento protettivo è efficace per le sostanze irritanti, ma non protegge dagli allergeni. Allergologo è raccomandato evitare rigorosamente.

Le persone che sospettano allergologia dovrebbero prendere un'etichetta di pesticidi dal proprio medico per avviare un'indagine. Il parere di un esperto è a disposizione del medico di vari esperti nel campo delle allergie e di altre fonti. È interessante notare che, dopo molti anni di tolleranza a una sostanza senza sintomi, una persona può "diventare" allergica ad essa. Non c'è spiegazione per questo, i medici hanno imparato ad aspettarsi tali casi di cambiamenti nelle risposte immunitarie.

Esposizione cutanea

Gruppi di allergeni chimici

I più comuni sono quattro gruppi di sostanze chimiche che hanno pronunciato proprietà allergeniche.

  1. Ammine aromatiche: aniline, triptamine, fenilalchilammine, benzidina, clozapina, nitrofenoli. Aldeidi, luminol, toluidine, dansylamide, chetoni di Michler, nitroalinine.
  2. Oli essenziali di origine vegetale: primolina, digitale, edera velenosa, ortica.
  3. Metalli pesanti e sali: platino, oro, nichel, manganese, magnesio, berillio, piombo.
  4. Sostanze organiche sintetiche e naturali: organo mercurio, organocloruro, organofosfato e altre sostanze costituite da composti complessi.

La dose della sostanza chimica ha un effetto significativo nello sviluppo di malattie allergiche e sensibilizzazione, ma l'effetto non appare immediatamente, ma dopo un certo numero di dosi.

Una diagnosi specifica è la chiave di ogni misteriosa malattia. Un medico di avvertimento e un paziente coscienzioso possono sviluppare la diagnosi più probabile. Lo fanno mantenendo una cronologia accurata di tempo, luogo e attività quando si manifestano i sintomi. Ciò porta a studi clinici selettivi per agenti specifici. Potresti aver bisogno di consigli e supporto da uno specialista di allergie.

Ricorda che alcuni usano i termini "allergia" e "sensibilità" in modo errato. I veri sintomi di un'allergia non sono gli stessi effetti fastidiosi: la diagnosi e il trattamento sono diversi. La semplice prevenzione di allergeni sospetti e l'uso di antistaminici aiutano la maggior parte delle persone a contrastare le reazioni allergiche. Altri potrebbero aver bisogno di portare una siringa di adrenalina per prevenire lo shock anafilattico da cibo, punture di insetti, ecc. i farmaci inalati alleviano i sintomi delle vie respiratorie reattive.

Sono stati fatti tentativi per classificare gli allergeni in base alla purezza e all'intensità dell'effetto allergenico, ma questi dati non sono sempre confermati nelle cliniche, quindi hanno creato criteri per valutare l'aggressività degli elementi.

Il grado di aggressività degli elementi

  1. primo grado - la capacità di un allergene chimico di rilevare lo sviluppo di una malattia allergica in una persona che non ha mai sofferto di malattie allergiche prima;
  2. secondo grado - la capacità di un allergene chimico di rilevare lo sviluppo di una malattia allergica in una persona che soffre di malattie allergiche, che ha sensibilizzazione, in relazione ad altri allergeni;
  3. il terzo grado è la capacità di un allergene chimico di stimolare la transizione dalla sensibilizzazione alla malattia.

Per stabilire l'eziologia chimica di una malattia allergica, è necessario effettuare una diagnostica allergologica, in cui dovrebbero essere usati allergeni chimici.

Ricordando le nostre lezioni di chimica al liceo, comprendiamo che tutto ciò che contattiamo è chimico, con l'eccezione della luce e dell'elettricità. Siamo esposti alle sostanze chimiche quando facciamo il bagno, laviamo i capelli, usiamo prodotti per la pulizia, detersivi per bucato, prodotti per le unghie e molti altri oggetti che usiamo ogni giorno. Queste sostanze chimiche non sono in alcun modo dannose se seguiamo istruzioni e istruzioni per l'uso sicure, oltre a leggere e comprendere le etichette di avvertenza.

Fino a poco tempo fa, non esistevano sostanze chimiche innocue, adatte e specifiche per la diagnosi delle malattie allergeniche. Ma ci sono sospensioni, soluzioni chimiche utilizzate come allergeni, che sono state utilizzate per il campione. La loro concentrazione è stata scelta in modo che non causassero irritazioni sulla pelle di una persona sana. Non c'è sempre una garanzia di un effetto irritante, sebbene l'applicazione avvenga su una pelle sana e integra. Ma l'uso di emulsioni e sospensioni non garantisce il calcolo dell'esatto dosaggio dell'allergene.

Imparare a identificare e prevenire la sovraesposizione delle sostanze chimiche dei chiodi per i nostri clienti e noi stessi dovrebbe essere una priorità assoluta. La sovraesposizione che causa una reazione allergica può essere prevenuta. Tutto inizia con un focus sui nostri metodi di preparazione, applicazione e finitura, conoscendo i nostri prodotti e utilizzando la ventilazione in cabina.

Le tecniche di unghie e i loro clienti sono esposti a una vasta gamma di potenziali allergeni nella cabina. Puliamo i pennelli monomiali imbevuti sul tovagliolo del tavolo e poi mettiamo le mani nello stesso posto. Usiamo le nostre dita o il nostro pennello bagnato per pulire qualsiasi prodotto che travolga i clienti con una cuticola o pareti laterali. Consentiamo alla polvere dell'unghia di raccogliersi sulla pelle delle mani e delle braccia, e le nostre mani riposano su un asciugamano da tavolo umido e polveroso. Usiamo trapani con una velocità superiore a quella raccomandata che può causare la polvere delle unghie sui nostri volti e nella nostra zona di respirazione.

Per stabilire l'eziologia della sensibilizzazione, l'allergene deve essere iniettato nella pelle e, per stabilire l'eziologia della malattia, l'allergene deve essere a contatto con l'area interessata, poiché l'accumulo di anticorpi allergici si verifica più spesso nella pelle.

Se indossiamo maschere per proteggerci dai fumi o dalla polvere, raramente le cambiamo o indossiamo il tipo sbagliato di maschera. Questi metodi, tra gli altri, possono causare un'eccessiva esposizione a sostanze chimiche potenzialmente dannose che porteranno a sensibilità e una reazione allergica.

La dermatite allergica da contatto si sviluppa in fasi diverse - ciò non avviene durante la notte. L'effetto allergenico di una sostanza dipende dalla sua capacità di modificare alcune proprietà dello strato esterno della pelle. Questo strato funge da barriera protettiva contro le sostanze tossiche. Alcune sostanze, come i primer, possono rimuovere grassi e oli. Altre sostanze, come la preparazione, lo smacchiatore e altri solventi, possono rimuovere l'umidità dalla pelle. Queste sostanze riducono l'effetto protettivo della pelle e facilitano la penetrazione delle sostanze nella pelle.

Per garantire che siano necessari allergeni chimici appropriati, sicuri e standardizzati. Per ottenere gli allergeni, è importante scegliere la dose esatta e, per le sostanze che non si dissolvono in acqua, è necessario un solvente che non abbia proprietà antigeniche.

In un articolo è impossibile rivelare tutti i problemi delle allergie chimiche causate dalle sostanze chimiche.

Le allergie cutanee iniziano con un processo chiamato sensibilizzazione. Inizia con la penetrazione di sostanze allergeniche nello strato esterno della pelle. Il processo dura da quattro giorni a tre settimane; durante questo periodo non ci sono segni di danni alla pelle. Dopo la penetrazione, la sostanza allergenica è combinata con le proteine ​​naturali della pelle, che vengono poi trasportate in tutto il corpo con l'aiuto di leucociti, chiamati linfociti.

I linfociti fanno parte del sistema immunitario, che protegge il corpo da embrioni o sostanze estranee. Il sistema immunitario ha una "memoria" per riconoscere e neutralizzare i microbi o le sostanze che si verificano più di una volta. Quando gli individui sensibilizzati vengono riesposti, i linfociti riconoscono l'allergene e reagiscono con esso. Rilasciano anche sostanze chimiche dannose per il tessuto chiamate linfochine, che causano prurito, dolore, arrossamento, gonfiore e formazione di piccoli bicchieri o vesciche sulla pelle.

Clinicamente, un'allergia chimica si manifesta nella sconfitta della pelle, dell'apparato respiratorio e del canale alimentare. Un certo luogo è occupato dall'articolazione, dal canale urinario, dal cuore, dal cervello.

L'allergia chimica è trattata secondo i principi del trattamento delle malattie allergiche. Ma al momento si sta sviluppando un'immunoterapia speciale per combattere le malattie chimiche.

Questa infiammazione è solitamente limitata all'area di contatto, ma nei casi più gravi può diffondersi per coprire ampie aree del corpo. La reazione di solito inizia entro dodici ore dall'esposizione ed è peggiore dopo tre o quattro giorni e migliora lentamente dopo circa sette giorni. La sensibilizzazione allergica può persistere in una persona durante la vita, sebbene, in assenza di ulteriori contatti con l'allergene, il livello di sensibilità possa diminuire gradualmente.

Contatto irritante La dermatite può svilupparsi dopo un'esposizione breve, forte o un'esposizione ripetuta o prolungata a una sostanza. La comparsa di dermatite da contatto irritante varia notevolmente a seconda delle condizioni di esposizione. Ad esempio, il contatto accidentale con un forte irritante provoca vesciche immediate. Il contatto con una leggera irritante può causare arrossamento della pelle. Tuttavia, se l'irritazione continua, appaiono leggere lesioni o ulcere nell'area rossa; dopo di ciò si formano croste e squame.

Allergeni: sostanze organiche o inorganiche che possono causare. Gli allergeni sono sia sostanze chimiche semplici che composti organici complessi - proteine, proteine-polisaccaridi, complessi proteico-lipidici o composti proteici con sostanze di natura inorganica (chimiche, medicinali, in particolare).

Il danno cutaneo di solito guarisce entro poche settimane dopo la cessazione dell'esposizione, se non si sono verificate complicanze. Per essere danneggiato, l'irritante deve penetrare nello strato esterno della pelle, dove verrà a contatto con le cellule e i tessuti. La sostanza reagisce anche con alcune sostanze chimiche naturalmente presenti nelle cellule e nei tessuti. Queste reazioni causano danni alla pelle. La prima reazione del corpo al danno è l'infiammazione acuta localizzata. Le cellule e i tessuti cercano di riparare i danni e creano una risposta protettiva per rimuovere il materiale che invade il danno.

L'elenco degli allergeni è enorme. Sono divisi in esogeni, cioè provenienti dall'ambiente esterno, ed endogeni, che sorgono nel corpo stesso.

Gli allergeni esogeni sono molteplici. Tra questi, ci sono: infettive (batteriche, virali, fungine) e non infettive. Questi ultimi sono divisi in cibo, famiglia, epidermico, chimico e medicinale, polline.

Durante la fase di risposta protettiva del corpo, una persona può provare dolore, calore, arrossamento e gonfiore in un'area irritata. Il danno minimo alla pelle, come l'ispessimento dello strato interno della pelle, non sarà visibile. Tuttavia, quando il danno è grave, sulla pelle compaiono segni di scissione, desquamazione e vesciche e anche alcune cellule della pelle muoiono. Di norma, la reazione di irritazione si sviluppa entro poche ore dall'esposizione e, nel peggiore dei casi, dopo circa 24 ore.

Questa foto si riferisce a un cliente che ha avuto una grave reazione allergica all'acrilico. Prestare attenzione alla pelle secca, rossa, traballante attorno alle cuticole e alle pareti laterali. Una piastra ungueale sollevata crescerà in avanti quando nuove cellule sostituiranno quelle vecchie.

Elenco degli allergeni di origine infettiva

Gli allergeni infettivi causano allergie di tipo ritardato e immediato. Tra questi, l'asma dell'eziologia batterica è importante. Le proprietà allergeniche di vari batteri variano. Gli allergeni da specie saprofitiche a bassa patogenicità di microbi (streptococco, enterococco, neisseria, staphylococcus d'oro, staphylococcus bianco) hanno il più grande effetto sensibilizzante. I microbi Sapprofitnye, pur essendo a lungo nel tratto respiratorio, non causano una protezione immunologica pronunciata e mostrano un effetto sensibilizzante, sullo sfondo del quale si sviluppa l'allergia. Gli studi hanno dimostrato che è stata osservata la maggiore sensibilità aumentata agli allergeni da Neisseria perflava. Le proprietà allergeniche dell'allergene N. perflava non sono ancora state studiate.

I fattori che contribuiscono all'irritazione includono.

  • Proprietà chimiche della sostanza.
  • La quantità e la concentrazione di una sostanza chimica a contatto con la pelle.
  • Lunghezza e frequenza dell'esposizione.
È questo tipo di reazione allergica che è più evidente tra i tecnici delle unghie e i loro clienti.

Cosa possiamo fare per prevenire la sovraesposizione e le allergie? Non toccare mai i capelli con le dita o non permettere al pennello di toccare la pelle dei tuoi clienti. Non applicare mai il prodotto troppo bagnato o lasciare che la spazzola bagnata tocchi la lamina ungueale preparata. Usa gli asciugamani usa e getta quando pulisci il pennello e gettali dopo l'uso e prima di servire. Lascia un piccolo brodo lungo tutta la linea della cuticola e del fianco, libero dal prodotto. Ciò impedirà un'esposizione eccessiva e assicurerà una tenuta ermetica sulla lamina ungueale. Indossare una borsa con maniche lunghe per evitare che la polvere entri nella pelle. Indossare una maschera appositamente progettata per alimentare la polvere e cambiarla frequentemente. Installare un sistema di scarico locale per liberare la cabina da fumi potenzialmente pericolosi. Utilizzare bottiglie di erogazione con piccole aperture sufficientemente grandi da adattarsi al pennello. I monomeri bagnati dovrebbero essere posti in una busta sigillata prima di essere messi nella spazzatura. Il monomero, impregnato o ricoperto di asciugamani per la polvere, deve essere rimosso dal piano di lavoro e lavato separatamente dall'altra cabina. Non versare mai più liquido nel piatto di quello necessario per il tipo di applicazione che si sta eseguendo. Indossare occhiali di sicurezza per evitare che polvere e detriti entrino negli occhi e danneggino gli occhi. Non fumare, mangiare o bere sul tavolo per le unghie. Tenere i prodotti chimici per unghie lontani dalle sostanze chimiche per capelli: alcuni di questi prodotti sono incompatibili tra loro e possono spesso creare una reazione chimica indesiderata e potenzialmente pericolosa. La maggior parte dei proprietari di piscine usano ancora il cloro come metodo per disinfettare l'acqua della piscina.

Un altro elenco di allergeni è costituito da micosensori, cioè allergeni da vari funghi. Proprietà espresse per causare allergie hanno trichophyton, epidermofiton. Negli ultimi anni, un certo numero di autori ha notato sensibilizzazione con spore di vari funghi - penicilla, aspergillus, mucor, lievito. Molto spesso, la causa di allergie come la bronchite asmatica, l'asma bronchiale, sono funghi non patogeni, saprofiti, spore di cui si trovano nelle zone residenziali. Spore di funghi allergenici si trovano nella polvere di casa, così come nella polvere di locali industriali.

Il terzo elenco di allergeni che possono essere attribuiti a infettivi, sono gli allergeni dei virus. Spesso, dopo allergie, ci sono varie allergie (orticaria, eruzioni cutanee), in particolare, l'influenza e alcuni raffreddori spesso precedono la bronchite asmatica.

Allergeni non infettivi

Tra questi ci sono diversi sottogruppi: vegetale, animale, famiglia, cibo, prodotti chimici, inclusi medicinali.

Elenco di allergeni vegetali

Uno dei principali allergeni vegetali è il polline: timothy, bluegrass, team di ricci, festuca, ambrosia.

Il polline fresco è molto attivo, le membrane mucose, i gonfiori dei pollini, il guscio dei granuli di polline, le sue proteine ​​vengono assorbite nel flusso sanguigno e sensibilizzano il corpo. Il polline degli alberi non è attivo quanto il polline delle erbacce, l'erba.

Elenco degli allergeni di origine animale

Proprietà allergiche espresse delle cellule di diversi animali. A volte la causa delle allergie è il contatto con sostanze della lista di allergeni animali (tappeti, cuscini, pellicce, pelli di animali, tessuti di lana) o con animali (cani, gatti, cavalli, porcellini d'India, conigli, uccelli interni).

Le proprietà allergeniche espresse sono insite negli insetti. Questo tipo di allergene è stato ampiamente studiato negli ultimi anni. Allergie note sotto forma di shock anafilattico da punture di insetti. L'asma e la bronchite sono piuttosto comuni negli impianti di riproduzione del baco da seta, nelle filature di seta, specialmente durante il periodo di lavorazione del bozzolo.

Le zecche, in particolare Dermatofagoides pteronissimus, hanno proprietà allergiche fortemente pronunciate. Vengono proposti vari metodi per identificare e coltivare gli acari, nonché metodi per preparare un allergene da loro.

Sono ampiamente distribuiti e molto diversi. Le proprietà allergeniche della polvere dipendono dalla presenza di residui di sostanze di origine animale, vegetale, microbica. Distingue la polvere domestica, la biblioteca e l'industria. Le zecche sono comuni nella polvere domestica.

Ci sono molti alimenti che possono causare lo sviluppo di reazioni allergiche. Quindi, il latte contiene proteine ​​che hanno proprietà allergeniche - a-lattoproteina, frazioni di caseina, in particolare beta-lattoglobulina.

Uno degli allergeni alimentari più forti è la proteina dell'uovo di pollo.

Sono possibili allergie a cereali e prodotti a base di cereali, compreso il pane, più spesso bianco, a vari tipi di frutta, bacche, noci, pesce e alcuni tipi di carne.

Elenco degli allergeni Farmaci e prodotti chimici

Questo è un vasto gruppo di sostanze che causano varie reazioni allergiche. La maggior parte di loro non sono antigeni a tutti gli effetti, ma apteni. Essendo introdotti nel corpo, sostanze chimiche a basso peso molecolare formano complessi proteici con il loro siero e proteine ​​tissutali. Questo indica la capacità di ciascun farmaco e sostanza chimica di causare reazioni allergiche. Le osservazioni cliniche confermano questa posizione.

Non è stato ancora pienamente chiarito quali sostanze chimiche siano legate alle proteine ​​in cui i tessuti. È noto solo che la penicillina si combina con l'albumina sierica.

È ora stabilito che i farmaci causano allergie di varia gravità. Ciò è dovuto alla struttura molecolare, la capacità di legarsi alle proteine ​​del corpo.

A volte gli apteni non sono gli stessi antibiotici o farmaci, ma i prodotti del loro metabolismo. L'acido penicillinico viene rilasciato dalla penicillina quando viene convertito nel corpo ed è in grado di combinarsi con albumina di sangue umano. Anche i sulfonamidi non hanno proprietà allergeniche, ma li acquisiscono dopo una serie di trasformazioni nel corpo.

Come si può vedere da quanto sopra, le liste di allergeni che causano la formazione di allergie sono molto diverse. Il loro effetto sul corpo contribuisce allo sviluppo della sensibilizzazione, la cui natura dipende dal tipo di allergene, dalla dose e dal metodo della sua introduzione, dalla predisposizione ereditaria.

Allergeni vegetali

Il più importante allergene derivato dalle piante è il polline - gli elementi sessuali maschili degli organismi vegetali. Le malattie allergiche causate dal polline sono chiamate pollinosi. Oltre al polline, altre parti delle piante possono avere proprietà allergeniche. I più studiati tra loro sono i vari frutti. Ad esempio, puoi indicare il cotone, i cui peli di seme - il cotone - sono ben noti come allergeni, a volte causando asma bronchiale e altre manifestazioni di allergia nei coltivatori di cotone. La produzione di polvere nella produzione tessile è anche in gran parte un allergene a causa di piccole particelle di fili e tessuti di cotone. Fibre di frutti di pioppo (pioppo di pioppo), dente di leone e molti altri alberi ed erbe, i cui frutti e semi sono trasportati dal vento, hanno proprietà allergiche. Un grande gruppo di frutti mangiati dall'uomo è anche un allergene derivato dalle piante.

La scienza speciale di palinologia, o di polinistica, si occupa delle questioni di morfologia, biochimica e fisiologia del polline delle piante. La diagnosi differenziale di diversi tipi di polline è un compito molto complesso e difficile. Per gli operatori sanitari, il compito è in qualche modo facilitato dal fatto che attualmente si conosce un numero relativamente piccolo di specie di erba, alberi e arbusti, il cui polline provoca malattie allergiche. Ad esempio, possiamo sottolineare quello dei molti tipi di cereali che sono comuni nella zona temperata del globo, in Inghilterra la causa della pollinosi è il polline di soli 9 tipi di erba. In Belgio, ci sono 27 specie di erba che i pollini causano l'pollinosi. Rapporti simili sono noti in altri paesi,

Al fine di preparare gli allergeni da pollini di diverse specie di piante, si deve essere in grado di distinguere il polline da una specie o famiglia di piante dai pollini di un'altra famiglia. Per alcune specie di piante, ad esempio, alcuni alberi (betulla, ontano, nocciolo), è facile distinguere il polline di una specie da un'altra relativamente dalle caratteristiche della sua struttura, che è chiaramente visibile al microscopio. Allo stesso tempo, il polline delle graminacee differisce solo leggermente da morfologicamente nelle singole specie (timothy, festuca, bluegrass), il che rende molto difficile per uno specialista distinguere il polline da una specie di erba da un'altra.

Dato che la pollinosi è causata da un numero relativamente piccolo di erba, erbe infestanti e alberi, sono state proposte diverse classificazioni e atlanti abbreviati e semplificati per quei tipi di polline che sono più importanti per la diagnosi di pollinosi.

La microscopia elettronica del polline ha scoperto che i grani di polline maturi contengono mitocondri, corpi di Golgi e l'inclusione di due specie. Alcune inclusioni contengono lipidi, mentre altre sono costituite da sostanze proteiche. I chicchi di amido si trovano nel polline di alcune piante.

Il polline contiene un gran numero di sostanze nutritive: zucchero, grassi, sali minerali, proteine ​​e vitamine, in particolare il gruppo E, il cui contenuto varia da 21 a 170 mg / 100 g.

Oltre ai grassi (di cui ci sono molti Compassivi e pochi di cereali), carboidrati e vitamine, il polline include varie sostanze inorganiche contenenti K, Na, Ca, Mg, Cu, Fe, P, pigmenti e vari enzimi: amilasi, catalasi, proteasi, pectinasi, lipasi, nucleasi, citasi, carbossilasi, pepsina, tripsina, eripina, ecc.

L'essiccazione e il congelamento distruggono il polline e lo privano delle sue proprietà allergeniche. Il polline fresco è particolarmente attivo durante il suo rilascio dalle antere degli stami di erba e alberi. Una volta in un ambiente umido, come le mucose, i granuli di polline si gonfiano, scoppiano i gusci e il contenuto interno - il plasma, che ha proprietà allergeniche, viene assorbito nel sangue e nella linfa e sensibilizza il corpo.

Non tutte le piante hanno la stessa resistenza pollinica alle condizioni esterne, ma è relativamente facile tollerare basse temperature (fino a -220 ° C) e scarsamente - alte. Nella maggior parte dei casi, il polline è igroscopico, assorbe facilmente l'umidità. Nello stato secco di aria, il polline di molte piante può rimanere vitale per lungo tempo.

Il metodo gravitazionale per contare il polline nell'aria viene ora utilizzato con successo da molti ricercatori. Ti permette di giudicare il contenuto di diversi tipi di polline delle piante nell'aria dell'area studiata per giorno, mese, stagione e creare mappe botaniche speciali per ogni singola area.

Utilizzando questo metodo di ricerca, è stato riscontrato che la maggior parte del polline viene emesso dalle piante al mattino (tra le 4 e le 8 ore). Questo coincide con le osservazioni cliniche (i pazienti con raffreddore da fieno di solito si sentono particolarmente male in questo momento).

A causa di numerosi studi botanici e clinici, sono attualmente note le specie vegetali, i cui pollini sono la causa più frequente di pollinosi, e queste piante sono diverse nei paesi d'America e in Europa a causa della loro posizione geografica e del clima. La più grande attività di proprietà allergeniche è il polline di erbacce e arbusti. Il polline d'erba ha proprietà allergeniche significative. Il polline degli alberi nella relazione allergenica è molto meno attivo del polline delle erbacce e dell'erba.

Il polline di ambrosia è la causa più comune di pollinosi.

L'Ambrosia, una pianta comune, appartiene alla vasta famiglia delle Compositae. La fioritura dell'ambrosia inizia in agosto e dura fino al primo gelo, e talvolta anche più a lungo. Durante la fioritura dell'ambrosia si forma un'enorme quantità di polline che può diventare una fonte di malattie allergiche di massa. Questa pianta si trova spesso nelle strade degli insediamenti, nei cortili degli edifici residenziali, che crea le condizioni per un facile contatto con il polline.

Dati interessanti sono stati ottenuti sulla questione delle proprietà degli allergeni del polline dell'erba. È stato accertato che gli allergeni del polline delle praterie sono proteine ​​con un peso molecolare compreso tra 10.000 e 32.000 che precipitano al 50% di saturazione con solfato di ammonio. Quando riscaldato a 100 ° C per 20 minuti. la proteina non perde la capacità di causare allergie cutanee. Le proprietà allergeniche delle proteine ​​del polline dell'erba non erano correlate alla loro attività fosfatasica.

Gli allergeni del polline sono resistenti al calore e agli enzimi proteolitici. C'è solo una grande diminuzione dell'attività allergenica degli estratti di polline dopo aver riscaldato questi estratti a 100 ° C per un'ora e l'effetto a lungo termine di tripsina e pepsina. Gli allergeni del polline vengono distrutti dagli alcali, ma sono relativamente resistenti agli acidi.

Gli allergeni sono presenti non solo nel polline, ma anche in altre parti delle piante. I semi e le foglie di ambrosia contengono allergeni comuni con polline, con il polline più attivo, il più piccolo - i semi. È possibile che nel tardo autunno, quando non c'è più polline nell'aria, le particelle di foglie, il gambo e i semi delle piante possono causare reazioni allergiche nei soggetti sensibili all'ambrosia.

È noto che il polline delle piante ha proprietà allergeniche deboli rispetto a proteine, batteri e altri antigeni. Pertanto, per ottenere il siero immune dagli animali vengono utilizzati regimi di immunizzazione complessi che utilizzano l'adiuvante di Freund. Più efficace era l'immunizzazione degli animali per impollinare il polline quando non si utilizzavano estratti di polline, ma con l'introduzione di interi grani di polline sotto forma di adiuvante ad olio per la pesatura. Anche la durata dell'immunizzazione non ha importanza.

Più efficace era la combinazione di corsi di immunizzazione con una sospensione di polline con uno stimolante con iniezioni di un estratto di sale acquoso. Ad esempio, l'antisilk di coniglio, a cui sono stati somministrati 6 cicli di immunizzazione con una sospensione di polline di timothy con uno stimolante, ha dato 1 o 2 linee di precipitazione con un antigene omologato, rispettivamente, e da 3 a 5 linee specifiche di precipitazione sono state ottenute con un antisiglio di coniglio.

Di regola, nel processo di immunizzazione il numero di linee di precipitazione aumentava.

Il polline d'erba ha proprietà allergeniche più pronunciate rispetto al polline degli alberi. Confrontando la frequenza delle reazioni allergiche cutanee ottenute, 68 su 72 pazienti con febbre da fieno hanno risposto a un antigene da polline di cereali e solo 4 pazienti a un antigene da polline dell'albero, con la più alta percentuale di campioni positivi ottenuti con estratto di polline di timothy.

Apparentemente, le reazioni incrociate osservate con il metodo Ouchterloni indicano che le proprietà antigeniche delle piante correlate sono comuni. La presenza di proprietà antigeniche comuni in vari tipi di polline può causare la multivalenza di test cutanei in pazienti con malattie allergiche.

Allergeni alimentari: elenco di base

Gli esperti dividono gli allergeni alimentari in diversi gruppi in base al grado di attività allergenica - solo avendo un'idea su di loro, è possibile fare il menu giusto per un paziente incline a reazioni allergiche.

Cause, meccanismo di reazione

Alcuni tipi di prodotti possono causare una reazione allergica del corpo, ma, fortunatamente, non tutti. Qui sorge una domanda logica: perché alcune persone sono suscettibili alle allergie alimentari, mentre altre no? Per rispondere, è necessario analizzare molti fattori relativi alle caratteristiche individuali del paziente e anche alle circostanze del suo sviluppo prenatale. Quindi, le seguenti possono essere considerate le principali circostanze che causano la risposta immunitaria del corpo ai prodotti allergenici:

  • predisposizione genetica;
  • aumento della produzione di embrioni di anticorpi durante lo sviluppo fetale, a causa della negligenza da parte di una donna in attesa di un bambino, delle regole di aderenza alla dieta;
  • breve periodo di allattamento al seno;
  • patologia congenita o acquisita della mucosa intestinale (aumento della permeabilità), che consente alle sostanze indesiderate di entrare nel flusso sanguigno;
  • squilibrio sostenibile della microflora intestinale positiva.

Dal momento dell'ingestione di prodotti che causano allergie nel corpo umano soggette a manifestazioni allergiche, si verifica immediatamente una reazione speciale del suo sistema immunitario alle proteine ​​estranee. Nel corpo umano, non soggetto a una reazione allergica, questi allergeni vengono trasformati con successo in una forma neutra che non lo danneggia.

Nel caso dello sviluppo della risposta immunitaria del corpo a proteine ​​estranee ingerite negli alimenti, sia nei bambini che negli adulti, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • eruzioni cutanee, orticaria, eczema;
  • gonfiore;
  • disagio e dolore nell'addome;
  • indigestione, diarrea, gonfiore;
  • asma, ostruzione bronchiale, broncospasmo;
  • mal di testa; starnuti, naso che cola;
  • disturbi cardiovascolari, tachicardia;
  • dermatite atopica (nei bambini).

Nei casi più gravi, è possibile lo sviluppo di angioedema e shock anafilattico.

Le allergie alimentari possono persistere per tutta la vita e il paziente deve costantemente evitare cibi pericolosi per lui, al fine di non provocare sintomi.

Le sostanze irritanti alimentari più comuni

I prodotti allergenici possono essere suddivisi in tre grandi gruppi:

  1. Allergeni ad alta attività, che comprendono latte intero, uova di gallina, pesce e frutti di mare, noci (soprattutto arachidi), ananas, agrumi, bacche rosse brillanti, meloni, uva.
  2. Allergeni medio-attivi - pesca, albicocca, riso, patate, paprika, mais, piselli.
  3. Allergeni deboli - zucchine (zucca), banane, anguria, alcune carni (pollame, agnello, maiale).

In generale, se si specifica la risposta alla domanda su quali prodotti potrebbero causare allergie, l'elenco sarà piuttosto lungo.

Allergeni vegetali

  • diverse varietà di cereali: frumento, crusca, orzo, segale, sorgo, grano saraceno, ecc.;
  • frutta - mele, cotogne, prugne (prugne), frutti di bosco dai colori vivaci;
  • pomodori, melanzane, cetrioli, patate dolci, barbabietole, quasi tutti i tipi di cavoli;
  • legumi: asparagi, fagioli di varie varietà, soia, lenticchie;
  • verdi - lattuga, carciofo, aneto, prezzemolo, finocchio, pastinaca, sedano, cipolle verdi, porri;
  • melograno, cachi, papaia, avocado, fichi;
  • condimenti e spezie - menta, timo, salvia, maggiorana, chiodi di garofano, nero e pimento, sesamo, noce moscata, curcuma, zenzero, cardamomo, alloro;
  • funghi (tradizionali e lieviti);
  • caffè; cioccolato e prodotti da esso.

Allergeni di origine animale

  • gamberetti, granchi, aragoste, tartarughe;
  • anatra, carne d'oca, piatti di selvaggina - piccioni, faraone, fagiani, pernici, galli forcelli neri;
  • burro, allergia al formaggio duro;
  • manzo, capra, carne selvatica - cinghiale, cervo, lepre, scoiattolo;
  • caviale rosso e nero, anguilla, pesce gatto, luccio, tonno, pangasio, storione, aringa, ippoglosso, merluzzo, nasello, merluzzo, storione, persico;
  • ostriche, cozze, calamari, rane.

Come si può intuire, la lista presentata è lungi dall'essere completa, poiché a causa delle caratteristiche individuali di ciascun organismo, assolutamente qualsiasi alimento può causare una reazione allergica.

Quali alimenti hanno diversi gradi di attività allergica? Sperimentalmente, i medici hanno concluso che i più frequenti autori di allergie sono le glicoproteine ​​- allergeni alimentari con un peso molecolare compreso tra 10 mila e 67 mila. Queste sostanze proteiche sono solubili in acqua e sufficientemente resistenti agli acidi, nonché alle alte e alle basse temperature.

A causa dell'elevato contenuto degli allergeni alimentari citati in precedenza, i problemi più allergici sono otto prodotti (che aumentano il grado di antigenicità):

  • di grano;
  • granchi, gamberetti, gamberi;
  • pesce;
  • nocciola (nocciola);
  • semi di soia;
  • latte intero di vacca;
  • arachidi;
  • uova di gallina (leggi le allergie alle uova di un bambino).

Per creare un elenco individuale di prodotti allergenici, utilizzare metodi di laboratorio: la base dello studio è un pannello di allergeni alimentari più comuni.

Ciò consente di accertarsi che un particolare prodotto "sospetto" causi effettivamente una reazione.

Come mangiare

La dieta è compilata dall'allergologo, tenendo conto delle caratteristiche individuali del corpo del paziente e dovrebbe includere una quantità equilibrata di nutrienti, oligoelementi, vitamine, ecc., Necessari per il pieno funzionamento del corpo. È necessario rimuovere dal menu prima di tutto i prodotti più allergenici, cioè alimenti ad alto potenziale allergenico, nonché prodotti con un'attività allergenica moderata. Sfortunatamente, se si utilizza anche una piccola quantità di allergeni, i sintomi torneranno, quindi viene praticato solo il rifiuto incondizionato di cibo pericoloso (eliminazione dalla dieta).

Dieta negli adulti

La nutrizione per le allergie nei pazienti adulti deve essere progettata in modo tale che i prodotti che causano reazioni siano completamente esclusi dalla dieta. Non è sempre facile identificarli, quindi è consigliabile un diario alimentare, viene valutato il pannello alimentare degli allergeni, cioè i risultati dell'analisi ottenuta in laboratorio.

Vale la pena sapere che la reazione può provocare non solo allergeni alimentari, ma anche sostanze correlate, che a volte sono presenti nel prodotto alimentare. Ad esempio, la carne di pollame può contenere antibiotici e / o ormoni che causano allergie, i vini possono contenere sostanze chimiche spruzzate con vigneti, ecc. Nei prodotti di produzione industriale, sono quasi sempre presenti vari additivi: coloranti, esaltatori di sapidità, conservanti - tutti possono anche causare allergie.

Dieta nei bambini

Per quanto riguarda i bambini piccoli, qui è necessario tenere conto delle peculiarità del corpo dei bambini - aumento della permeabilità della parete intestinale e carenza di enzimi. Ciò porta alla penetrazione di proteine ​​non trasformate nel flusso sanguigno, a causa delle quali l'allergia alimentare nei bambini si manifesta molto più spesso rispetto agli adulti. Dopo lo sviluppo finale del sistema digestivo del bambino, i segni di allergie alimentari possono andare via da soli.

I prodotti che causano allergie nei bambini non dovrebbero essere presenti nella dieta, anche con moderazione. Una tabella di prodotti allergenici è necessaria per ogni madre che allatta, perché durante l'allattamento al seno, la responsabilità di garantire che gli allergeni non entrino nel corpo del bambino ricade sulle sue spalle. I prodotti che causano allergie negli adulti e allergeni alimentari per i bambini sono gli stessi allergeni alimentari con vari gradi di attività allergenica, quindi la dieta può essere molto severa.

Il rispetto di una dieta rigorosa è raccomandato per tre o quattro settimane e, se le condizioni del paziente si sono stabilizzate, è possibile, in consultazione con il medico, provare ad espandere la dieta.

Ancora una volta su come evitare la risposta immunologica del corpo ai prodotti.

Allergia alimentare? C'è una via d'uscita - una dieta speciale!

Come avviene la reazione in un organismo adulto, a cosa dovrebbe essere prestata particolare attenzione e quali metodi diagnostici e di cura esistono.

La fragola è un allergene abbastanza comune. Tutto sui metodi di prevenzione e trattamento.

Allergie alimentari

Che cosa è l'allergia alimentare, come si manifesta, quali prodotti sono i più allergenici e come trattare l'intolleranza alimentare con determinate sostanze?

Cos'è l'allergia alimentare?

Le allergie alimentari, cioè l'aumento della sensibilità del corpo a certi cibi, sono una patologia molto comune che si riscontra in diverse centinaia di milioni di persone che vivono sulla Terra.

Il tratto gastrointestinale non è solo coinvolto nella digestione del cibo, ma è anche una sorta di barriera protettiva per le proteine ​​estranee che entrano nel corpo con il cibo. Allo stesso tempo, il sistema immunitario può reagire in modo particolarmente violento a determinati prodotti alimentari e additivi alimentari, cioè si sviluppa un'ipersensibilità ad alcune sostanze estranee di natura proteica.

Quando l'allergene alimentare viene reintrodotto nell'organismo, inizia la produzione di anticorpi (sotto forma di immunoglobuline E specifiche) in una sostanza estranea, la secrezione di tali sostanze biologicamente attive come l'istamina e la serotonina aumenta. Allo stesso tempo, un processo infiammatorio allergico si sviluppa non solo negli organi del tratto gastrointestinale, ma anche al di fuori di esso (sulla pelle, nella mucosa del nasofaringe e dei bronchi, meno spesso in altri organi e tessuti).

Oltre alle allergie alimentari, le reazioni pseudoallergiche sono piuttosto comuni, associate all'intolleranza di alcuni prodotti nelle malattie infiammatorie dello stomaco e dell'intestino, con produzione insufficiente di alcuni enzimi digestivi, nonché in alcuni disturbi neurotici e mentali. Allo stesso tempo, possono apparire sintomi simili alle allergie alimentari, sebbene nessun allergene entri nel corpo.

Sintomi di allergie alimentari

  • Con la sconfitta del tratto gastrointestinale - gonfiore delle labbra e della lingua, nausea, vomito, dolore addominale, diarrea o costipazione
  • Manifestazioni cutanee - gonfiore e arrossamento della pelle, prurito, comparsa di varie eruzioni cutanee (spesso sotto forma di orticaria), eczema lacrimale
  • Disturbi respiratori - congestione nasale, naso che cola, attacchi di starnuti, tosse secca, mancanza di respiro, attacchi d'asma, edema tracheale
  • Manifestazioni sistemiche di allergie alimentari - angioedema, angioedema, abbassamento della pressione sanguigna (ipotensione), shock anafilattico

Principali prodotti allergenici (allergeni alimentari)

Quasi tutti i prodotti alimentari (ad eccezione del sale e dello zucchero) contengono sostanze estranee all'organismo, che possono portare allo sviluppo di allergie alimentari.
Più spesso (nel 93% dei casi), la maggiore sensibilità del corpo agli allergeni negli alimenti è causata da 8 prodotti principali. Questi sono latte, uova, pesce, crostacei (gamberi, granchi, gamberetti, aragoste), arachidi, nocciole, soia, grano. E i più allergenici sono le uova, così come le arachidi e il latte.
In generale, l'elenco dei prodotti di origine vegetale e animale, che possono causare allergie alimentari, è piuttosto esteso:

Allergeni naturali

Allergeni più popolari

L'allergia è un problema che molte persone affrontano oggi. Il fenomeno, misterioso nella sua origine, si trova nella risposta inadeguata dell'organismo, o meglio il suo sistema immunitario, a sostanze apparentemente innocue: polline delle piante, peli di animali e alcuni prodotti.

Papà ha portato via il mio gatto di notte - è allergico ai gatti.

Ho adorato il gatto, ho sfamato il gatto, ho salvato lo shampoo delle pulci.

era un grande, obbediente gatto - dormiva in un cestino, in un vassoio era il cacao

solo papa starnutì dalla sua pelliccia, si soffiò il naso e pianse amaramente.

Volevo andare a cercare il gatto, solo papà ha chiuso tutte le porte.

ha detto che al gatto non importava con chi vivere - io, naturalmente, non gli credevo.

Papà dorme, senza un gatto sta bene, la casa si scuote dal russare.

Soffio il naso e piango nel mio angolo - Sono allergico a papà.

A volte è molto difficile "calcolare" un allergene, e la reazione ad esso può seriamente avvelenare la vita, trasformandosi in un vero dramma (che vediamo nel poema sopra citato).

Proviamo a capire quali sono gli allergeni più comuni?

Per origine gli allergeni sono suddivisi nei seguenti grandi gruppi:

  1. famiglia
  2. farmaci
  3. Origine animale
  4. Origine vegetale
  5. cibo
  6. infettivo

Ognuno di questi gruppi ha le sue caratteristiche, comprese quelle relative ai sintomi esterni. Ad esempio, le allergie alimentari spesso compaiono nella pelle: sotto forma di orticaria e prurito. L'allergia al polline delle piante "traumatizza" principalmente il tratto respiratorio, che si manifesta sotto forma di naso che cola e lacrimazione degli occhi. Abbastanza spesso c'è una combinazione di diversi tipi di allergie.

Considerare le caratteristiche di diversi allergeni e precauzioni che aiuteranno a proteggerli. In ogni caso, devi ricordare la regola d'oro delle allergie: meno contatto con un irritante, meglio è.

Allergeni domestici

Il principale irritante domestico che causa problemi è la polvere domestica, o meglio gli acari microscopici che la abitano.

Le dimensioni di queste pericolose creature raggiungono circa 0,3 mm e si nutrono di particelle di pelle pelata.

Queste zecche trovano rifugio ovunque, ma spesso sono abitate da materassi, cuscini di piume, coperte, mobili imbottiti e tappeti realizzati con materiali naturali.

L'intolleranza agli acari della polvere domestica può provocare asma e causare rinite allergica per tutto l'anno.

Misure precauzionali: la pulizia a umido più frequente delle stanze, la sostituzione di cuscini di piume e coperte di piume per ipoallergenici - da holofiber o altri materiali simili.

Allergeni da farmaci

Allergie ai farmaci - una delle forme più pericolose di allergie. Le reazioni avverse al farmaco sono abbastanza comuni: gli esperti dicono circa il 6-10% dei casi. Le forme e la profondità delle reazioni sono molto diverse: orticaria, rash, angioedema, shock anafilattico.

Tra i farmaci noti, dovresti trattare con la massima cura gli antibiotici (penicilline), l'acido acetilsalicilico e altri farmaci antinfiammatori non steroidei, che causano forme gravi di reazioni allergiche.

Misure precauzionali: nel caso in cui abbiate notato una reazione allergica ad un determinato farmaco, dovete necessariamente correggerlo nella cartella clinica per escludere ulteriormente l'uso di questo farmaco.

Allergeni di origine animale

Le allergie più comuni a cani e gatti, così come agli uccelli. Ci sono anche più tipi "esotici" di allergie - per esempio, allergie ai cavalli, alcuni insetti. Tuttavia, gatti e cani causano la peggiore sofferenza nella vita di tutti i giorni e i gatti sono considerati più allergizzanti.

Molte persone credono erroneamente che la causa delle reazioni allergiche sia solo la lana. Questo è solo parzialmente vero: solo le proteine ​​dell'epidermide e della saliva degli animali sono concentrate sulla lana in grandi quantità. Queste particelle sono di piccole dimensioni, rimangono nell'aria per lungo tempo e penetrano profondamente nel tratto respiratorio, causando conseguenze sotto forma di edema della mucosa, naso che cola e tosse.

Misure precauzionali: escludere il vicinato dagli animali provocando un'allergia. Se in alcune situazioni questo non è possibile, assicurati di portare con te pillole di allergia.

Allergeni vegetali

L'allergia "vegetale" si manifesta più spesso sotto forma di naso che cola, congiuntivite e asmatici possono verificarsi un peggioramento della condizione fino agli attacchi di soffocamento. Questo tipo di allergia è uno dei più comuni.

Per la Russia, i 3 principali gruppi di piante sono riconosciuti come i più "pericolosi": alberi a foglie caduche, erba ed erbacce. Tra il legno duro e le principali fonti di polline allergenico troviamo betulla, pioppo, quercia, ontano, acero, tiglio.

Questi alberi di solito fioriscono in aprile-maggio, ed è durante questo periodo che i pazienti di solito iniziano a provare allergie.

Le erbacce e le erbe fioriscono più tardi - a giugno-luglio, rispettivamente, la "seconda ondata" di allergia cade in questo periodo.

Misure precauzionali: ricevimento tempestivo di farmaci antistaminici. Con forti manifestazioni di allergia, specialmente in combinazione con l'asma, è possibile raccomandare un cambiamento nella zona climatica durante il periodo di fioritura delle piante intollerabili.

Allergeni alimentari

Spesso ci familiarizziamo con questo gruppo di allergeni durante l'infanzia. Chi non ha riscontrato una reazione agli agrumi, ai pomodori, al cioccolato? Le allergie alle proteine ​​dell'uovo e latte, grano e noci sono anche abbastanza comuni.

Misure precauzionali: menu ipoallergenico.

Allergeni infettivi

Una reazione allergica ai patogeni di varie malattie, tra cui batteri, virus e funghi, è abbastanza comune. Questo tipo di allergia di solito ha manifestazioni nella zona delle vie respiratorie. Le infezioni microbiche e virali possono danneggiare la mucosa bronchiale, causando infiammazione e restringimento dei bronchi. Questo tipo di allergia è severamente tollerato dagli asmatici.

Misure precauzionali: ricevimento tempestivo di farmaci da un'allergia in combinazione con terapia antimicrobica, antifungosa o antivirale.

Ricorda: non importa quanto possa sembrare innocua un'allergia, devi prestare abbastanza attenzione a combatterla.

Il fatto che non abbia avuto forti manifestazioni fino a un certo punto non significa affatto che la prossima volta che la reazione non possa essere più turbolenta e imprevedibile. Cerca di ridurre al minimo il contatto con sostanze pericolose per te.

E assicurati di avere con te la tua medicina per ogni evenienza: i moderni antistaminici hanno una vasta gamma di usi e un minimo di effetti collaterali.

allergeni

Probabilmente, questo sembrerà impossibile, dato che circa il 60% del corpo umano è acqua, ma alcune persone sono allergiche a un tale fluido necessario per il corpo. La medicina ha già registrato un certo numero di tali casi. I medici conoscono questa condizione sotto il nome di aqua orticaria. L'uomo non può esistere senza acqua e...

Potrebbe esserci un'allergia all'oro? Anche quelli il cui corpo non è predisposto a reazioni allergiche, dopo il contatto di prodotti d'oro con la pelle, possono osservare una eruzione cutanea o gonfiore sulla sua superficie. Perché l'allergia all'oro è diventata così comune e cosa si può fare per non rinunciare a gioielli d'oro, ma allergici...

Spesso, quando si manifesta una reazione allergica al cibo, una persona cerca la causa, completamente inconsapevole che in realtà c'era un'allergia alle banane.

Per lungo tempo è consuetudine pensare che questo frutto esotico sia assolutamente innocuo, oltretutto utile. È permesso usarlo a varie diete e malattie.

Spesso il prodotto è presente nella dieta dei neonati e...

Quando viene torturato con allergia alla gomma lacca che a curare le conseguenze di portare la sua vittima alla divinità della bellezza?

Cosa potrebbe esserci di peggio quando un'eruzione e un disagio non permettono di godere pienamente del rapporto sessuale? Ma c'è sempre una soluzione!

Le moderne megalopoli e la situazione ecologica del nostro pianeta hanno lasciato molte impronte sulla nostra vita. Una reazione allergica ai vari odori è una di queste stampe.

Gli antibiotici sono stati scoperti negli anni venti da Alexander Fleming. Questo evento ha capovolto le vite delle persone. Molte malattie hanno cessato di essere fatali. Il primo antibiotico è la penicillina.

Il polline può essere una fonte di terribile sofferenza per le allergie, quindi è importante conoscere e prepararsi per il periodo delle piante da fiore.

È raro incontrare una persona che non è esposta a una reazione allergica. Nel mondo moderno ci sono molti tipi di allergie: polline (il più comune in primavera e in estate); prodotti alimentari (principalmente verdure e frutta di colori intensi, agrumi e frutti di mare); polvere; muffa e altri E recentemente un'allergia è stata aggiunta a loro...

Ogni anno sempre più persone con diversi tipi di allergie. Inoltre, sia i bambini che gli adulti sono ugualmente colpiti da questo tipo di malattia. L'allergia stessa è solo una reazione protettiva del corpo umano (il sistema immunitario) agli effetti degli "antagonisti" del cibo, allergeni che possono essere contenuti in qualsiasi prodotto. Lei è caratterizzata come...

Quali pericoli si trovano nei soliti prodotti contenenti albume e tuorlo? Stai attento e attento quando mangi biscotti, maionese o biscotti!

Molte persone sono suscettibili alle allergie a vari alimenti, che possono essere causati da ipersensibilità a un certo numero di sostanze.

In persone diverse, gli oggetti di una reazione allergica possono essere diversi, ma l'essenza generale rimane approssimativamente la stessa: in caso di ipersensibilità, l'uso di tali prodotti alimentari, che sono noti come ipoallergenici, diventa la priorità principale...

Nel secolo in cui l'allergia è diventata una delle malattie più comuni dell'umanità, ce ne sono molte cause e gli agenti causali delle reazioni acute sono ovunque.

Ma quali che siano le fonti della reazione allergica, i medici concordano che il trattamento principale dovrebbe essere un adattamento speciale della dieta - una dieta per le allergie, che esclude tutti i potenziali allergeni....

L'allergia alimentare è uno dei tipi di intolleranze alimentari. Al centro della sua presenza vi sono i meccanismi immunologici, che fino ad oggi non sono stati riconosciuti.

Sono i prodotti degli allergeni che hanno una grande influenza sull'occorrenza e sull'ulteriore sviluppo di tutte le malattie che portano una predisposizione allergica.

Possono causare le seguenti condizioni acute:...

Pannolini e pannolini sono parte integrante della vita di ogni giovane madre. Cosa dovrebbero fare i genitori se il bambino ha una reazione allergica a loro?

L'allergia alimentare è una reazione individuale di un organismo a qualsiasi sostanza contenuta nel cibo.

L'insidiosità di questa malattia sta nel fatto che molte persone non sanno della sua esistenza.

Dopo tutto, i sintomi delle allergie alimentari possono spesso essere considerati come una manifestazione di un raffreddore, di una malattia della pelle o di un'indigestione. I principali sintomi di allergie alimentari Questa malattia ha...

La reazione di Mantoux o il test della tubercolina evoca un'opinione inequivocabile dei genitori su se stessa. Da un lato, questa non è una vaccinazione, quindi i principali timori di "farmaci anti-vaccinazione" non dovrebbero essere applicati ad esso. D'altra parte, questo test per bambini per la tubercolosi non può essere chiamato completamente innocuo, perché, per farlo, viene iniettato nel corpo...

Alla fine di luglio, uno degli allergeni più aggressivi inizia a fiorire - l'ambrosia. La sua fioritura continua fino a metà ottobre. L'assenzio di Ambrosia si riferisce alle varietà di erbe. È stata portata nella nostra regione dal Nord America e si è abituata perfettamente. Avendo un potente sistema di root e quasi due metri di superficie fuori terra, può attecchire su qualsiasi...

Starnutisci, tossisci o fai eruzioni quando lavori intorno alla casa: lavi, lavi il pavimento o pulisci i vetri? Potresti avere una reazione acuta ai prodotti chimici domestici e ai componenti inclusi.

L'allergia è caratterizzata da ipersensibilità a qualsiasi cosa. Questa è la risposta del corpo a qualsiasi sostanza e si manifesta in una sorta di reazione: starnuti, mancanza di respiro o tosse. Molto spesso si sente parlare di allergie alla polvere e questa malattia si nota in 2/3 di tutte le manifestazioni allergiche di una persona. Nell'80% dei casi, è asma e il 46% - congiuntivite...

I cosmetici naturali al 100% contengono anche allergeni

Creme, balsami, maschere e altri cosmetici con il marchio Natural sono molto popolari e molto richiesti. Ma perché anche un rimedio naturale al 100% può causare allergie? Cosa devi ricordare quando scegli questi cosmetici?

Le donne di ogni età vogliono essere belle. Il mercato moderno è pieno di prodotti cosmetici, i cui produttori promettono che sono questi i prodotti che restituiranno alla pelle freschezza e giovinezza. Ma molti di loro contengono componenti sintetici aggressivi che possono accumularsi nel corpo e causare gravi disturbi.

Pertanto, è facile capire perché le donne preferiscono acquistare cosmetici naturali. Spesso esiste un'etichetta naturale sulle etichette di tali prodotti. Ciò significa che contengono solo ingredienti "puri" e naturali. Ma anche in questo caso, i cosmetici naturali non sono sempre sicuri.

La ragione di ciò è una reazione allergica (ad esempio, dermatite da contatto) di cui potresti non essere nemmeno a conoscenza. Tale reazione ai composti naturali può essere abbastanza seria. In casi molto rari, può persino portare a conseguenze fatali.

Ognuno di noi ha una tolleranza diversa per componenti specifici contenuti nei cosmetici naturali.

Può variare a seconda della dieta, degli effetti ripetuti di alcuni allergeni, della forza del sistema immunitario e dello stile di vita che può creare uno squilibrio nel corpo.

A causa della combinazione di tutti questi fattori, a volte è molto difficile determinare se i cosmetici naturali possano essere potenzialmente pericolosi per te.

La maggior parte dei cosmetici naturali contengono ingredienti sotto forma di erbe, radici e oli essenziali. Anche in piccole quantità, questi ingredienti possono essere molto concentrati.

Per molte persone, alte concentrazioni non sono pericolose. Ma la loro esposizione ripetuta per lungo tempo può attivare la risposta del sistema immunitario. A volte tale reazione si verifica nel caso dell'uso simultaneo di erbe o di alcuni farmaci e di alcuni componenti in un prodotto cosmetico.

L'olio essenziale di bergamotto è usato nei cosmetici per dare sapore di agrumi, ma aumenta la sensibilità alla luce. Dopo aver applicato la crema con l'olio di bergamotto non può uscire - porterà a gravi ustioni.

Allergeni naturali comuni:

Se soffri di alta sensibilità o allergie, fai attenzione a non comprare cosmetici con questi ingredienti. In altri casi, non ci saranno conseguenze negative.

Il modo più semplice per proteggersi da una reazione allergica causata da cosmetici naturali è comprare solo cosmetici adatti alla tua pelle.

Se stai provando un nuovo trucco o stai tornando a quello provato e provato dopo non averlo usato per un po 'di tempo, fai un test cutaneo per le allergie. Per fare questo, è sufficiente applicare una piccola quantità di denaro sul corpo (il polso è più adatto) e lasciarlo per alcune ore.

Se il cosmetico causa bruciore o arrossamento, lavarlo immediatamente con acqua e sapone.

Altre manifestazioni di infiammazione, come prurito, irregolarità, desquamazione o gonfiore della pelle, sono segni di allergia di tipo IV. Di solito sono miti e non considerati in pericolo di vita. L'allergia di tipo I causa gonfiore delle vie respiratorie fino all'anafilassi - asfissia, che è pericolosa per la vita, ma tali reazioni sono molto rare.

Lavarsi le mani dopo aver applicato cosmetici non familiari. Ciò garantisce che il prodotto non penetri nelle zone sensibili della pelle, ad esempio negli occhi o sulle labbra.

Gli allergeni naturali più forti sono usati per aromatizzare i cosmetici. Un altro punto interessante: i prodotti organici costosi sono solitamente più allergenici, perché contenere componenti in forma pura.

Se l'allergia si manifesta ancora con l'infiammazione e il disagio, è necessario sapere come alleviare questi sintomi:

1. Grattugiare una banana o un cetriolo e applicare sulla pelle.

2. Pulisci la pelle con la lozione solare: questo faciliterà il disagio.

3. Applicare un impacco freddo sulla pelle: il freddo aiuta il corpo a rallentare la produzione di istamina.

4. Bere acqua con succo di limone: aumenta il livello di vitamina C nel corpo, che è importante per il corretto funzionamento del sistema immunitario.

5. Applicare un unguento al cortisolo: aiuterà a ridurre il prurito.

E non dimenticare: in ogni caso, i cosmetici naturali sono molto più sicuri di quelli creati nei laboratori chimici. Ascolta il tuo corpo e ricorda le sue caratteristiche.

12 modi naturali per battere le allergie

Ogni volta che torni a casa, insieme a te porti piccole particelle dalla strada. Da ogni parte che hai visitato, hai raccolto minuscole particelle su vestiti, scarpe e capelli: potrebbero essere polvere, peli, piume.

Sbarazzarsi degli allergeni che contengono aiuterà la solita doccia e il cambio di vestiti. Prova a toglierti le scarpe sulla soglia, non entrare nelle stanze e ancora meno sul tappeto.

Questo metodo contribuisce al fatto che gli allergeni non si diffonderanno in tutto l'appartamento.

Indossare una maschera se possibile.

La maschera può aiutare in alcuni casi, impedisce la penetrazione di allergeni nel tratto respiratorio, ad esempio, quando si passa l'aspirapolvere, si cova o si lavora con materiali sfusi. Una maschera medica ordinaria è disponibile nella maggior parte delle farmacie e può bloccare fino al 95% di piccole particelle, come pollini e altri allergeni.

Mangia cibi sani

Uno studio ha mostrato che i bambini la cui dieta era ricca di verdure fresche, frutta, noci, specialmente uva, mele, arance e pomodori, mostravano sintomi allergici significativamente più deboli di quelli che non consumavano frutta e verdura. I ricercatori stanno ancora provando a stabilire una presa tra dieta e rinite allergica. Ma una cosa è certa: frutta e verdura fresche danno un risultato tangibile, quindi prova ad aggiungere una frutta fresca o verdura a ogni pasto.

Flush nose

Flushing the nose rimuove il muco in eccesso e può alleviare i sintomi della rinite allergica. Può anche aiutare a lavare via alcuni batteri e ridurre la secrezione di muco (infusione a goccia nel nasofaringe).

Ci sono kit speciali per lavare il naso, questo viene fatto con l'aiuto di una speciale teiera Neti o di qualsiasi altra nave conveniente adatta a questa procedura.

Se non è possibile acquistare miscele speciali per il risciacquo possono essere preparate a casa, è necessario prendere 0,5 cucchiaini di sale e un pizzico di bicarbonato di sodio, diluito in un bicchiere con acqua bollita o distillata (200 ml).

Le procedure devono essere eseguite su una vasca da bagno o un lavandino, avendo piegato la testa e versando acqua dal bollitore prima in una narice, poi nell'altra (l'acqua dovrebbe fluire naturalmente e fuori dall'altra narice). 200 ml per ogni narice.

Bevi più liquido

Se senti un'infusione a goccia nasale a causa di allergie, prova ad aumentare la quantità di acqua, succo o altri liquidi. Bere extra può aiutare, diluendo il muco nei passaggi nasali e portare un po 'di sollievo. I liquidi caldi, come tè o zuppe, ad esempio, possono essere particolarmente utili a causa dell'evaporazione sotto forma di vapore caldo.

Mantenere la casa pulita è uno dei modi migliori per curare le allergie. Tuttavia, la pulizia con sostanze chimiche forti può irritare i passaggi nasali e ancor più e peggiorare i sintomi delle allergie.

Prova a pulire con prodotti naturali come aceto, bicarbonato e sale. Usa un aspirapolvere con uno speciale filtro HEPA che trattiene gli allergeni.

Se l'allergia è fortemente espressa, allora è meglio fare pulizia a qualcun altro.

Steam aiuterà

L'inalazione di vapore è un modo semplice ma efficace per facilitare la respirazione e rimuovere il muco nasale. Per fare questo, versare acqua calda in una ciotola o in una pentola, piegare verso il basso e inalare vapore, coperto con un asciugamano. È possibile utilizzare acqua calda corrente normale. Questo metodo può essere utilizzato più volte al giorno.

Evitare il fumo

Il fumo delle sigarette può aumentare i sintomi delle allergie: prurito al naso e agli occhi rossi. Se fumi, è consigliabile rinunciare a questa abitudine e chiedere a chi vive vicino a te di fare lo stesso.

Cerca di evitare luoghi in cui le persone fumano, come ristoranti, locali notturni o camere d'albergo.

Evitare anche i vapori chimici come gli aerosol, il fumo del camino, che può peggiorare i sintomi.

agopuntura

L'agopuntura allevia i sintomi di allergia. L'effetto di tali procedure è ancora inspiegabile e i meccanismi che hanno un effetto terapeutico positivo sulla rinite allergica non sono chiari. Gli studi forniscono una risposta definitiva che l'agopuntura riduce i sintomi della rinite. Se vuoi provare l'agopuntura, consulta il medico.

Conosci i tuoi irritanti

Si scopre che tutto può essere molto più semplice, basta scoprire cosa causa una reazione allergica ed evitare l'agente patogeno. "Ho sentito che le persone si liberano del loro amato animale domestico e le allergie sono passate", dice un allergologo di Louisville, il dott. James Sublette. Prendi un appuntamento con un allergologo, quindi ti ha prescritto dei test per aiutarti a identificare l'irritante.

Chiudi la stanza

Mantenere la pulizia dell'aria interna può aiutare a ridurre la manifestazione di un'allergia o addirittura a prevenirne la manifestazione.

L'installazione di filtri dell'aria speciali nel sistema di climatizzazione può far risparmiare dal 90 al 95% delle particelle che possono trasportare allergeni.

Durante la fioritura, provare a chiudere le finestre e le porte della stanza, questo aiuterà a prevenire il polline e altri allergeni dall'entrare nella stanza.

Considerare trattamenti alternativi.

Esistono prove che alcune sostanze non medicinali aiutano nella lotta contro la rinite allergica. Una di queste sostanze è l'estratto di butterbur - 3e339, il cui principio è quello di bloccare l'istamina. Altri studi sulle praterie di Timothy mostrano che contiene picnogenolo, che è anche efficace contro le allergie.

Trattamento di allergia naturale

I nostri migliori trattamenti consigliati per le allergie sono: le allergie sono fondamentalmente ciò che accade quando il tuo sistema immunitario reagisce in modo errato a un "invasore" estraneo.

Il tuo sistema immunitario è progettato per proteggerti dagli invasori stranieri, come gli allergeni, ma la risposta del sistema immunitario a tali invasori spesso causa interruzioni o irritazioni all'interno del complesso sistema del tuo corpo.

Ricorda che gli allergeni sono sostanze che non appartengono o intorno al corpo di una persona, quindi non possiamo incolpare il nostro corpo senza sapere come affrontare gli allergeni e le allergie che causano. Ecco perché quando entri in contatto con un allergene, il tuo corpo può avere una reazione allergica.

Asthma and Allergy Foundation of America:

Questi allergeni possono entrare nei nostri corpi in diversi modi:

  1. Inalato nei polmoni e nel naso. Esempi sono il polline dell'aria di alcuni alberi, erba ed erbe infestanti; Polvere domestica, acari delle particelle di polvere, muffa, forfora di cani e gatti e polvere di lattice.
  2. Cade in bocca I colpevoli frequenti includono gamberetti, arachidi e altre noci.
  3. Iniezione. Tali farmaci sono forniti con un ago come la penicillina o altri farmaci per iniezione e il veleno da punture di insetti e morsi.
  4. Assorbe attraverso la pelle. Esempi sono piante come edera velenosa, sommacco e quercia e lattice.

Alcuni allergeni sono semplicemente impossibili da evitare. Non puoi vivere una vita normale ed evitare completamente il polline, la polvere e alcuni altri allergie comuni. Molte allergie utilizzano farmaci come antistaminici e spray nasali steroidi per sopprimere i sintomi di allergia e questi farmaci sono molto efficaci nella maggior parte dei casi. Per le persone con sintomi molto gravi e coloro che non possono assumere farmaci per l'allergia, l'immunoterapia è un'alternativa.

  • Niente può essere un allergene. Polvere comune, polline, piante, medicine, determinati alimenti, veleni da insetti, virus o batteri sono esempi di allergeni.
  • La reazione può essere in un unico posto, come una piccola eruzione cutanea o prurito agli occhi, o tutto, come un rash di tutto il corpo.
  • La reazione può includere uno o più sintomi.

In rari casi, le reazioni allergiche possono essere pericolose per la vita. Ogni anno negli Stati Uniti, più di 400 persone muoiono per reazioni allergiche alla penicillina e più di 50 persone muoiono per reazioni allergiche ai morsi di api e formiche del fuoco.

La maggior parte delle reazioni allergiche sono molto meno gravi, come un'eruzione da edera velenosa o starnutire dalla febbre da fieno. La reazione dipende dalla persona, ma a volte imprevedibile.

Poiché le allergie possono progredire e peggiorare in pochi minuti, l'attenzione medica è sempre raccomandata per tutti tranne i sintomi più lievi e localizzati.

Se i sintomi della tua reazione peggiorano per diversi giorni, o se non sono migliori con il trattamento raccomandato per le allergie e la rimozione degli allergeni, chiami il medico.

Le allergie possono essere pericolose. Le reazioni improvvise, gravi e diffuse richiedono una valutazione di emergenza da parte di un medico. Chiama un'ambulanza se tu o qualcuno intorno a te c'è una delle seguenti reazioni allergiche:

  • Sintomi improvvisi, gravi, in rapido peggioramento
  • Esposizione ad allergeni che in precedenza hanno portato ad una reazione grave o scarsa
  • Gonfiore delle labbra, della lingua o della gola
  • Cerchi di occhi scuri
  • Respiro affannoso, oppressione toracica, respiro affannoso o difficoltà di respirazione
  • Confusione, sudorazione, nausea o vomito
  • Eruzione diffusa
  • Crollo o incoscienza

Un malato di allergia può prima supporre che lui o lei è freddo. La pelle o il sangue, tuttavia, identificheranno rapidamente le allergie associate. Un professionista della salute di solito ha tre approcci per aiutare con le allergie. In primo luogo, i medici consigliano chi soffre di allergie su come evitare gli allergeni che causano reazioni allergiche. In secondo luogo, i medici prescrivono farmaci per alleviare questi sistemi e, infine, i medici danno allergie a colpi di allergia. Se sai di avere allergie alle noccioline, per esempio, non mangiarle. Vai fuori strada per evitare cibi preparati con o intorno alle arachidi. La cura di sé a casa non è abbastanza nelle reazioni gravi. Una reazione severa è un'assistenza medica d'urgenza National Institutes of Health: gravi reazioni allergiche (anafilassi) devono essere trattate con un medicinale chiamato epinefrina, che può essere salvavita se somministrato direttamente. Se usi l'adrenalina, chiama il 911 e vai direttamente in ospedale: esistono diversi tipi di farmaci per la prevenzione e il trattamento delle allergie. Quali farmaci il medico prescrive dipende dal tipo e dalla gravità dei sintomi, dalla tua età e dalla tua salute generale.

Malattie che sono causate da allergie (come l'asma, raffreddore da fieno ed eczema) possono richiedere altri trattamenti.

I farmaci antiallergici sono di molti tipi. La scelta del trattamento per le allergie e il modo in cui viene somministrata dipende dalla gravità della reazione.

I seguenti trattamenti di allergia possono essere prescritti per alleviare le allergie a lungo termine come la febbre da fieno o le reazioni alla polvere e al pelo degli animali:

  • Il trattamento antistaminico specifico prolungato con prescrizione medica, come cetirizina (Zyrtec), Fexofenadina (Allegra) e Loratadina (claritina), può alleviare i sintomi senza provocare sonnolenza. Devono essere presi per mesi alla volta, anche indefinitamente. La maggior parte dovrebbe essere presa solo una volta al giorno e durare per 24 ore.
  • Spray nasale di corticosteroidi, ampiamente prescritto per i sintomi nasali non alleviati, antistaminici. Questi trattamenti di allergia prescrizione funzionano molto bene e in modo sicuro, senza gli effetti collaterali di prendere steroidi, bocca o iniezioni. Questi aerosol impiegano diversi giorni per entrare in vigore e devono essere usati tutti i giorni.

Il trattamento di allergia naturale è progettato per funzionare con il tuo corpo per alleviare i sintomi. Per molte persone, i risultati saranno evidenti entro poche ore dopo la prima dose. I prodotti naturali sono fatti con ingredienti naturali e sono, prima di tutto, formulati per essere sicuri. Non dovrebbero avere effetti collaterali o interazioni farmacologiche e possono essere utilizzati con altri farmaci da prescrizione o da banco.

Siamo in grado di consigliare i migliori prodotti naturali per la cura delle allergie:

  1. Claritose - 93 punti.
  2. HistamineHelper - 89 punti.

# 1 - Claritose, 93 punti su 100. Claritose è una formula liquida da banco che utilizza un approccio a più livelli per alleviare naturalmente le allergie e aiutare a ripristinare uno stile di vita sano. Claritose è un farmaco omeopatico da banco (un prodotto FDA elencato da NDC # 49726-006-02) che può essere utilizzato con altri farmaci da prescrizione o da banco.

Garanzia di rimborso: hai 60 giorni dal momento in cui il tuo prodotto ha inviato una richiesta di rimborso per un rimborso. La garanzia di soddisfazione è per un utente per 60 giorni di utilizzo del prodotto. Pertanto, per poter beneficiare del rimborso, possono essere aperti solo due flaconi / sacchetti del prodotto.

Ingredienti Claritose: Allium cepa KUZ, ambrosia artemisiaefolia KUZ, Arsenicum album KUZ, Arundo mauritanica KUZ, Arum triphyllum QUZ

Perché # 1? Il claritose è una medicina omeopatica da banco, formulata con ingredienti omeopatici attivi ufficialmente riconosciuti, elencati nella Farmacopea omeopatica statunitense (Kuz), una raccolta riconosciuta dalla FDA per la medicina omeopatica.

# 2 - HistamineHelper, 89 punti su 100. HistamineHelper ComboPack ha due strumenti. AllergiClear rimedio con ingredienti erboristici e omeopatici, supporta la salute respiratoria a lungo termine e il comfort. SOS HistaDrops utilizza anche ingredienti a base di erbe e omeopatici e mantiene l'equilibrio nel sistema immunitario.

Garanzia di rimborso: basta provare i prodotti per almeno 30 giorni, se non si è completamente soddisfatti - per qualsiasi motivo - restituire il prodotto per un rimborso completo al netto delle spese di spedizione.

Ingredienti HistamineHelper

AllergiClear è una formula naturale al 100% che contiene i seguenti ingredienti in dosi terapeutiche: Calc Fluor (6 C), Calc Fosforo (6 C), Eufrasia, Kali Moore (6 X), Nat Moore (6 X), Quercetina e Silicea ( 6 C).
SOS HistaDrops è una formula a base di erbe al 100% che contiene i seguenti ingredienti in dosi terapeutiche: Estratto di ortica, Arsen iod (30 C), piantaggine e Allium cepa (30 C).

Perché no # 1? Nel complesso, il prodotto è fantastico. Tuttavia, poiché implica due mezzi, è un po 'troppo caro; Claritose offre gli stessi vantaggi ad un prezzo inferiore.

La maggior parte delle persone impara a riconoscere i loro trigger allergici; Imparano anche a evitarli.

Uno specialista dell'allergia (allergologo) può essere in grado di aiutarti a determinare i fattori scatenanti. Diversi tipi di test allergologici vengono utilizzati per determinare i trigger.

Il test cutaneo è il più usato e il più vantaggioso. Esistono diversi metodi, ma tutti sono collegati esponendo la pelle a un piccolo numero di sostanze diverse e osservando le reazioni nel tempo Gli esami del sangue (RAST) tipicamente determinano gli anticorpi IgE di specifici antigeni.Altri test includono l'eliminazione di alcuni allergeni dall'ambiente e la loro reintroduzione. per vedere se si verifica una reazione. Come trattare le allergie? I nostri migliori prodotti per la cura delle allergie raccomandati sono: Saluti,
Il tuo documento web

Allergeni intorno a noi. 7 miti comuni sulle allergie

Nel corso degli anni, sempre più malattie e condizioni patologiche che non sono mai esistite stanno cadendo sull'umanità. Fortunatamente, la medicina attuale è in grado di effettuare la diagnosi e il trattamento corretti di tali condizioni. Una di queste malattie è l'allergia.

L'allergia è una delle malattie più insidiose e misteriose di questo secolo. Pertanto, ci sono molte dichiarazioni e opinioni sulle allergie, alcune delle quali non sono vere. Vediamo quali argomenti sulle allergie sono un delirio.

Cos'è un allergene? Cosa può agire come un allergene?

Un allergene è un antigene che viene prodotto nel corpo dall'ingestione di sostanze a cui un certo organismo reagisce con una reazione allergica. Nel ruolo di un allergene può essere qualsiasi cosa. Gli allergeni possono avere una natura diversa.

Domestico - gesso, polvere, prodotti petroliferi. Epidermal - giù, lana, feci, saliva di animali domestici, epidermide umana. Insetti - ragni, scarafaggi e altri insetti. Così come polline, medicinali, funghi ed elminti.

Quasi tutto ciò che ci circonda in qualsiasi momento per ogni persona può essere un allergene. Quindi una persona ha bisogno di una diagnosi accurata e trattamento di una reazione allergica.

Allergeni nel corpo. Fraintendimenti sugli allergeni

Idea sbagliata numero 1. Le esacerbazioni si verificano spesso in primavera

Quando si parla di pollinosi, i sintomi dell'allergia continuano ad apparire in estate. Perché dopo la pollinosi "di legno" arriva l'erba ".

Entro la metà dell'estate si aggiungono gli allergeni "erba": timothy, festuca, avena, grano, segale ed erbacce (ortica, quinoa, ambrosia, assenzio, dente di leone).

Queste erbe continuano a causare allergie nelle persone sensibili fino alla fine dell'estate.

L'allergia alla polvere fa sentire le persone allergiche tutto l'anno, e non dipende dalla stagione o dal tempo. Di tutte le allergie, circa l'80% dei pazienti soffre di allergie alla polvere. L'allergene principale viene trasmesso attraverso gli acari della polvere. In questo caso, l'allergene è contenuto nelle feci del segno di spunta. Un segno di spunta assegna 20 "palle" velenose al giorno.

Idea sbagliata numero 2. Non sentire il processo allergico è impossibile

Le allergie spesso non sono riconosciute sotto l'apparenza di naso che cola, infezioni respiratorie acute, raffreddori e bronchiti. Quindi, il paziente è stato trattato per queste malattie per anni, ignaro della vera causa dei suoi problemi. Per determinare la causa di allergia in anticipo è quasi impossibile. Un elenco di potenziali allergeni cresce ogni anno: peli di animali, polvere di casa e libri, frutta, verdura, alberi in fiore e condimenti...

Idea sbagliata numero 3. La causa delle allergie è scarsa ereditarietà.

Questa opinione non è condivisa da tutti gli esperti. Naturalmente, la predisposizione ereditaria ha luogo, ma prima non c'erano allergie.

Pertanto, questa opinione viene gradualmente respinta e l'allergia è spiegata dallo stile di vita corrente.

È l'emergere di nuovi prodotti chimici, fertilizzanti chimici per prodotti, condimenti, così come additivi alimentari nel cibo, coloranti... Così, l'umanità crea allergeni e tutte le condizioni per lo sviluppo di allergie.

Idea sbagliata numero 4. L'allergia è una manifestazione di fallimento dell'immunità

Il meccanismo di allergia non è completamente compreso, ma non c'è dubbio che questa è una reazione di immunità agli stimoli. Quando specifiche proteine ​​allergeniche entrano nel corpo, si verifica una reazione di difesa per respingere l'agente estraneo. Maggiore è la concentrazione delle cellule killer nel corpo, maggiore è la reazione allergica acuta.

Idea sbagliata numero 5. In assenza di allergia durante l'infanzia, non si manifesterà più

Se una persona ha condotto un'infanzia tra il gelsomino in fiore senza alcuna allergia, quindi l'età adulta può manifestarsi allo stesso gelsomino. Un modello interessante è stato trovato: se l'ultimo trimestre di gravidanza e la prima metà della vita del bambino erano in inverno o in autunno, allora un bambino simile non sarebbe così sensibile alla pollinosi, anche se i genitori del bambino avevano la pollinosi.

Idea sbagliata numero 6. Fiori luminosi con un odore forte il più lacrime

Le piante che sono impollinate dagli insetti sono meno pericolose, poiché producono meno pollini in quantità minori.

Il vero nemico delle allergie non sono i fiori luminosi e fragranti, ma le piante il cui polline si diffonde su una lunga distanza. Questi sono molti alberi, cioè betulla, quercia, castagno, olmo, tiglio, ontano, salice, pino, nocciolo, pioppo.

Questi alberi più spesso causano reazioni allergiche a causa delle piccole dimensioni del loro polline, che è un allergene.

Idea sbagliata numero 7. Anticipare e prevenire l'esacerbazione delle allergie è impossibile

Tale opinione è stata formata ancor prima che il metodo di immunosensitizzazione specifica fosse identificato e verificato scientificamente. Ora puoi prepararti in anticipo per la stagione degli allergeni. Per fare questo, durante il periodo di remissione allergia, piccole dosi di allergeni vengono iniettati nel corpo. Durante questo periodo, gli anticorpi e la resistenza agli allergeni hanno il tempo di formarsi nel corpo.

Allergeni naturali

Introduzione e concetti

L'allergia è una maggiore sensibilità del corpo agli effetti di alcuni fattori ambientali - gli allergeni

Gli allergeni sono un antigene (un tipo di proteine, virus, carboidrati, polisaccaridi) che causano reazioni allergiche in persone sensibili.

Reazione allergica (allergia) - questa è l'ipersensibilità del sistema immunitario del corpo agli allergeni

Sintomi: dolore agli occhi, gonfiore, naso che cola, orticaria, starnuti, tosse, ecc.

Complicazioni - Shock anafilattico

Shock anafilattico - A seguito dei sintomi generali di una reazione allergica durante lo shock anafilattico, si possono sviluppare disturbi della coscienza, dolore toracico, soffocamento e quindi un calo della pressione sanguigna.

Le cure di emergenza devono applicare un laccio emostatico sopra il sito di iniezione del farmaco o una puntura d'insetto; causare vomito se l'allergene viene ingerito attraverso la bocca; applicazione di freddo al sito di iniezione; instillazione di 5-6 gocce di galazolina, sanorin nel naso o ferita da un'iniezione o da una puntura; 1-2 compresse di farmaci antistaminici (diazolina, difenidramina, suprastin, calcio gluconato) sono assunte dalla vittima, il paziente viene monitorato prima dell'arrivo dell'ambulanza.

A seconda dell'origine, gli allergeni possono essere suddivisi in diversi gruppi:

Domestico: polvere per uso domestico e domestico, gesso e sua soluzione in acqua, prodotti petroliferi;

Epidermico - lana, piumino, piuma, forfora, saliva di animali domestici (gatti, cani, porcellini d'India, criceti, uccelli, conigli, cavalli, pecore, ecc.)

Insetto - acari sinantropici, scarafaggi, insetti pungenti e succhiatori di sangue, aracnidi;

Polline - polline di varie piante, spesso erba, erbacce, alberi;

Cibo: potenzialmente qualsiasi prodotto alimentare può essere un allergene. Alto grado di attività allergenica nel latte vaccino, pesce e frutti di mare, albume, carne di pollo, fragole, lamponi, agrumi, cioccolato, noci;

Gli allergeni ai farmaci possono essere farmaci, inclusi i farmaci antiallergici;

Funghi - il componente principale della polvere di casa, più spesso si tratta di muffe e funghi di lievito;

Termico - vento, gelo, leggero freddo e qualsiasi manifestazione di esso;

Morale e biologico: esaurimento nervoso, esperienza, paura, eccitazione.

Se ingeriti, possono causare una reazione allergica.

Le reazioni allergiche sono conosciute sin dai tempi antichi. Ippocrate descriveva casi di intolleranza a certi cibi, portando a disturbi intestinali e orticaria.

L'orticaria è una malattia allergica che si manifesta nella formazione di vescicole sulla pelle, simile a vesciche da ustioni di ortica.

L'antico medico romano Galeno (II in. D.C.) ha riferito di un raffreddore dall'odore di una rosa. Nel XIX secolo. è stata descritta la febbre da fieno (pollinosi) e dimostrato che è causata dall'inalazione di polline delle piante.

La pollinosi si verifica quando impollinata da alcune piante impollinate dal vento (ontano, topo, bluegrass, avena).

La pollinosi è di natura stagionale, si verifica durante il periodo di fioritura delle piante.

Le allergie possono anche causare altri allergeni.

In molti casi, la causa delle allergie sono fattori fisici dell'ambiente: calore, freddo, irritazione meccanica, luce solare.

L'allergia è una malattia piuttosto pericolosa e sgradevole, per non accorgersene.

Il picco del numero di allergeni si verifica in primavera e in estate, perché molte piante diverse stanno fiorendo e diventa calda e soffocante nelle stanze e all'aperto.

In inverno, le allergie possono anche peggiorare, ad esempio, a causa del gelo o del vento freddo.

Ma anche l'allergia può aggravarsi a casa semplicemente a causa di polvere, lana (gatti) e cibo diverso.

  1. Introduzione e concetti _____________________________________________________ 1
  2. Allergeni ____________________________________________________________2
  3. Reazioni allergiche _________________________________________________3
  4. Conclusione ________________________________________________________________4
  5. Riferimenti ________________________________________5

Elenco di letteratura usata

Libro di testo OBZH 9 ° grado (M.P Frolov, E.N. Litvinov, A.T. Smirnov, ecc.) (2006)

Per Ulteriori Informazioni Sui Tipi Di Allergie