Principale Sintomi

Piante allergiche

Una varietà di piante allergeniche sono abbastanza comuni in tutto il mondo. Attualmente sono conosciute circa 700 specie. Una forma di allergia è la pollinosi, che è in piena forza durante il periodo di fioritura delle piante. Di regola, è l'estate e la primavera, così come il tempo soleggiato e caldo.

Nei periodi piovosi e secchi, la quantità di polline prodotta è minima. Le ore di forte spolveramento delle piante sono caratteristiche delle ore del mattino.

Le piante che causano allergie non sono molto difficili da riconoscere. La manifestazione di allergie contribuisce a ottenere l'aroma della pianta o il polline sulla mucosa. È per questo motivo che chi soffre di allergie soffre di scariche nasali piuttosto forti, gonfiore e starnuti.

Piante da appartamento

Lo sviluppo di reazioni allergiche sono specifici fattori individuali inerenti al corpo. Nonostante questo, ci sono piante che possono causare una reazione allergica persistente nelle persone la cui immunità è piuttosto alta.

Tra gli allergeni indoor più comuni ci sono:

Alcune piante hanno varietà, l'aspetto può essere diverso.

  • Tutti i tipi di gerani. Nelle sue foglie sono presenti olii essenziali con un odore abbastanza persistente. Questo è ciò che porta alle allergie;
  • Felci - pericolose le loro dispute. Nel processo di riproduzione, si muovono attraverso l'aria e possono depositarsi sulla mucosa della persona, causando allergie;
  • Crinum. Le allergie sono spesso causate durante il periodo in cui la pianta stessa sboccia e odora. Emana un aroma molto forte che alcune persone amano, altre possono causare allergie;
  • Oleander. Durante la sua fioritura, la pianta spruzza nell'aria componenti fragranti, che causano una reazione allergica persistente. Questa pianta è potenzialmente la più pericolosa;
  • Dieffenbachia. Pianta molto bella, che per la forza delle possibili allergie è considerata abbastanza pericolosa. Molto spesso, per avere un'allergia, basta toccare le foglie. Per questo motivo, i guanti vengono messi nelle mani nel processo di cura delle piante;
  • Euforbia. Nella sua composizione è una sostanza come il carcason, che in una certa quantità può portare a malessere generale. Il succo bianco della pianta a contatto con la pelle provoca un prurito piuttosto grave e anche eruzioni cutanee di notevole spessore. La cura di questa pianta è anche meglio fatta con i guanti;
  • Kalanchoe. Nonostante il gran numero di qualità positive inerenti alla pianta, il suo succo, una volta ingerito, è in grado di provocare edemi gravi della laringe e di altri organi respiratori;
  • Rododendro - emana un aroma molto luminoso, che in alcune persone può causare emicrania e eruzioni cutanee piuttosto forti sulla pelle.

Se sei allergico a una delle piante sopra elencate, il contatto con loro dovrebbe essere completamente escluso.

Piante selvatiche

Ci sono molte piante selvatiche che possono causare gravi reazioni allergiche. Prima di tutto, vale la pena sottolineare i girasoli e le margherite che appartengono alla famiglia degli ambrosia. Questi sono allergeni abbastanza seri che possono portare allo sviluppo di gravi sintomi da parte del corpo umano.

Per evitare qualche piano di allergia, per piantare piante nel terreno del giardino, si dovrebbe dare la preferenza a varietà ipoallergeniche.

Ci sono un sacco di alberi che causano gravi allergie. Le piante come la cenere, la mela, il pioppo, l'ulivo, il pioppo, meritano una particolare attenzione. Il polline di tali alberi viene rilasciato in un volume relativamente piccolo, ma a causa delle sue proprietà speciali, può portare a una reazione allergica abbastanza stabile. Se c'è una reazione negativa simile, non dovresti piantare tali piante nel giardino o evitare di camminare nei parchi in cui sono piantate queste piante.

Alberi come quercia, betulla e ontano emettono grandi quantità di polline. Per proteggere il tuo corpo dalle allergie, è necessario escludere qualsiasi tipo di contatto con queste piante. Questi alberi in un certo stato di stress rilasciano quantità eccessive di polline, che possono portare allo sviluppo di allergie persistenti. Molte di queste piante sono medicinali, ma se ci sono reazioni speciali il corpo è in grado di causare forti reazioni allergiche.

Fiori come tulipani, occhi, crochi, garofani possono causare un'allergia sufficientemente persistente. Le reazioni possono essere diverse, a partire dal flusso dal naso e termina con le eruzioni sulla superficie della pelle.

Ci sono alcune piante medicinali che possono anche causare allergie. Il più pericoloso in questa categoria è la solita camomilla da farmacia. Insieme con le proprietà medicinali gravi con cui è dotata la camomilla, la sua caratteristica è la capacità di danneggiare il corpo umano in modo piuttosto forte.

L'amaranto è anche caratterizzato da un effetto simile, sebbene non differisca nel rilascio di grandi quantità di polline. Alcune caratteristiche di questa pianta sono in grado di portare allo sviluppo di un quadro clinico complessivo piuttosto negativo.

La forma e la gravità dell'allergia dipendono direttamente dalla quantità di polline presente nell'aria. Particolarmente pericoloso per chi soffre di allergie è il clima secco e abbastanza caldo, durante il quale il polline si diffonde molto pesantemente. Le persone che soffrono di allergie causate da queste passeggiate di piante dovrebbero essere posticipate per un periodo di tempo più fresco o usare antistaminici come profilassi. Tra i farmaci più efficaci si possono notare Zyrtec, Sempreks e Telfast.

allergia

All'inizio c'è un leggero malessere generale, possibile mal di testa, mancanza di respiro. Dopo che c'è un prurito piuttosto pronunciato, bruciore in bocca e naso.

La maggior parte dei pazienti mostra segni come intorpidimento, secrezione mucosa, starnuti e congiuntivite. Non appena la reazione allergica riguarda i bronchi, la persona sviluppa una tosse.

Il polline di tutte le piante allergeniche è una cellula maschile speciale. Sono necessari per la riproduzione delle piante, cioè, è una speciale proteina vegetale che ha una struttura piuttosto complessa. Quando entra negli organi respiratori, il polline provoca una reazione piuttosto pronunciata del corpo, che da un punto di vista medico è chiamato pollinosi.

Questo tipo di allergia si basa su uno speciale meccanismo di recupero di gravi danni ai tessuti. Tali sostanze come le immunoglobuline E e G prendono parte alla reazione e provocano il rilascio di serotonina, istamina, bradichinina e altre sostanze biologiche nel sangue.

I sintomi di allergie vegetali possono verificarsi in epoche completamente diverse. Pelle colpita principalmente, organi respiratori e tratto gastrointestinale.

Metodi di trattamento

Prima di tutto, è necessario interrompere il contatto di una persona con tutti i tipi di allergeni. Allo stesso tempo, sono prescritti antistaminici - Suprastin, Ketotifen, Fenkrol, Tavegil. Queste medicine di solito si alternano ogni dieci giorni. Spesso lo specialista prescrive speciali nasali o colliri. Con forme sufficientemente gravi della malattia, il medico può prescrivere cicli di farmaci ormonali, che vengono bevuti fino alla scomparsa di tutti i sintomi.

Come sapete, è molto più facile prevenire la malattia che impegnarsi in seguito nel suo trattamento. Mantenere uno stile di vita sano è il modo più affidabile per proteggersi dallo sviluppo di allergie. Ci sono metodi come ASIT e ALT, che aiutano a liberarsi dalle allergie per sempre.

Elenco delle piante allergiche

Il mondo moderno è così dotato di tecnologie alla moda, enormi edifici e impianti industriali che l'uomo comune non ha quasi nessun posto dove rilassarsi nella natura, nel comfort, nell'aria fresca. Pertanto, le persone stanno cercando una via d'uscita nei colori degli interni. C'è un'allergia alle piante d'appartamento? Per creare l'illusione della comunicazione con la natura, le persone crescono piante d'appartamento nelle grandi città. Non solo decorano la casa, ma purificano l'aria respirata dai suoi proprietari. Anche se, è necessario sottolineare il fatto che alcuni di loro sono piante domestiche che causano allergie nel corpo umano.

Nonostante il fatto che una reazione allergica non possa verificarsi in tutte le persone, è molto probabile una predisposizione personale del corpo umano a un particolare fiore. C'è una certa lista di fiori interni che causano allergie. Quali sono le cause delle allergie alla decorazione domestica? Come ogni creatura vivente, le piante crescono, respirano, mentre rilasciano varie sostanze utili e nocive di cui hanno bisogno per continuare i loro mezzi di sussistenza.

La causa principale delle allergie ai fiori domestici è il loro polline, che si diffonde nell'aria durante la loro fioritura. Gli amanti di una casa verde devono sapere che un fattore molto importante per non causare una reazione allergica alle piante dovrebbe essere una cura adeguata per loro: una funzione del genere è estremamente indesiderabile perché danneggerebbe non solo l'attività vitale della pianta stessa, ma causerebbe anche un forte allergia. I ricercatori delle piante affermano che anche le foglie e il fusto delle piante possono causare reazioni allergiche.

Inoltre, vari fertilizzanti per i fiori da interno che sono diventati molto di moda di recente sono diventati potenti allergeni. Va sottolineato che le piante d'appartamento possono causare una reazione allergica anche dalla loro presenza in casa. Sintomi di un'allergia alle piante domestiche La vita domestica quotidiana è leggermente diversa da un giorno all'altro. Ma a volte ci sono ancora cambiamenti nel comportamento personale e nel loro stato di salute. I problemi di salute più comuni che sorgono attraverso il comfort domestico sono le piante. Come determinare che sei allergico...

Piante allergiche indoor - Fiori domestici

La pollinosi - una reazione allergica ai pollini - soffre ogni quarto abitante del nostro pianeta.

Ti dirò di più sulla malattia stessa più tardi. Ora il nostro compito è determinare quali piante e come rappresentano una minaccia per la salute delle persone che soffrono di allergie. Sono note più specie di piante alle quali si verifica la sensibilizzazione da sensibilizzazione in pazienti con allergie. Le piante allergeniche producono polline principalmente nelle prime ore del mattino, quindi questa volta è la più pericolosa per chi soffre di allergie. La massima concentrazione di pollini nell'aria e in climi caldi e soleggiati e la pioggia e la siccità inibiscono la maturazione del polline, quindi i malati di allergia si sentono bene in questo momento.

Tutte queste condizioni naturali devono essere ricordate e prese in considerazione da coloro che hanno già familiarità con le allergie e sanno su quali piante reagisce il proprio corpo. Inoltre, speciali mappe floristiche e un elenco di piante che sbocciano nei bordi e nelle regioni di diversi paesi, sono state compilate con speciali "diagrammi" di spolveramento per aiutare i pazienti allergici. I sintomi della pollinosi iniziano quando la concentrazione di polline nell'aria raggiunge valori soglia. Sono piuttosto relativi, ma in media si ritiene che il limite pericoloso sia costituito dai grani di polline per 1 metro cubo di aria. Il polline stesso è l'organismo maschile delle piante da seme, che assomiglia ai grani più piccoli.

Le loro dimensioni, una forma e una struttura sono diverse, ma la dimensione media del grano pollinico ne fa 20? Certo, è impossibile vedere ad occhio nudo. L'allergene è una proteina che contiene granuli di polline. In alcune piante, il polline è trasportato dal vento, in altri - dagli insetti. In quest'ultimo caso, non è così pericoloso, perché è praticamente assente nell'aria, ed è prodotto in quantità minori. Questo polline è chiamato entomofilo.

Le piante inseminate hanno solitamente fiori grandi e luminosi con un forte odore. La principale minaccia alle allergie sono le piante impollinate dal vento, il cui polline è chiamato anemofilo. Tutti gli allergeni delle piante sono divisi in tre gruppi: alberi, erba ed erbe infestanti. Fioriscono in momenti diversi, quindi, l'esacerbazione delle pollinosi avviene in tre periodi: gli alberi primaverili ed estivi si spolverano da inizio aprile a fine giugno, in anticipo...

Allergia e piante da interno

I principali rappresentanti che causano esacerbazioni di pollinosi: il polline delle piante impollinate dal vento delle famiglie sopra, sensibilizzando le mucose degli organi respiratori, causa un gruppo di malattie - pollinosi.

Esacerbazioni di pollinosi in pazienti sensibilizzati agli allergeni di polline delle infestanti si verificano dalla fine di luglio alle prime gelate autunnali durante la spolverata dei principali rappresentanti delle famiglie di legno duro e marijuana. Tuttavia, in presenza di sensibilizzazione agli allergeni del dente di leone, le esacerbazioni della malattia sono possibili negli ultimi giorni di maggio.

La maggior parte dei rappresentanti tipici di erbe infestanti che causano allergia ai pollini assenzio, quinoa e mari, piantaggine. La spolverata di ambrosia si osserva nelle regioni meridionali della Russia e nei paesi subtropicali in agosto-settembre, che possono causare esacerbazioni pronunciate di pollinosi in pazienti sensibilizzati ai pollini di Compositae, allergeni dell'erba 3. Pertanto, i pazienti che soffrono di allergie al polline non sempre osservano regolarità del decorso della malattia e caratteristiche dell'effetto di eliminazione della pollinosi quando ci si sposta in un'altra zona climatica. Non solo le piante impollinate dal vento, che causano lo sviluppo di pollinosi, ma anche un grande gruppo di alimenti vegetali, appartengono alle famiglie delle piante Compositae e Amaranto.

Chi soffre di allergia deve prendere con cautela le phytopreparations La possibilità di sensibilizzazione per piantare panallergeni, proteine ​​presenti nella composizione di tutte le piante, profiline e una serie di altre crea un rischio di allergia alimentare ad altri prodotti di origine vegetale: l'uso di questi prodotti durante la spolveratura delle erbe infestanti è raccomandato per limitare 1. Allergia caratteristica il polline delle infestanti è una marcata allergia alle piante utilizzate per scopi medicinali 1,3. Sono parte integrante della complessa terapia delle malattie dei reni e delle vie urinarie.

È ampiamente noto l'uso di questo gruppo di farmaci come sedativo, nonché per il trattamento di malattie delle vie biliari, raffreddori. Le fitopreparazioni sono state utilizzate come epatoprotettori al momento, il loro effetto non è stato confermato 7. In omeopatia, i componenti della pianta sono utilizzati in microdosi, tuttavia questo è sufficiente per una reazione allergica che si verifica quando c'è una pronunciata sensibilizzazione 7. Tra le nuove direzioni del consumo di erboristeria sono: Quando sensibilizzare agli allergeni di polline L'allergia alle erbe può verificarsi in quasi tutti i rimedi a base di erbe....

perché allergie

Quali sono le cause delle allergie alla decorazione domestica? Come ogni creatura vivente, le piante crescono, respirano, mentre rilasciano varie sostanze utili e nocive di cui hanno bisogno per continuare i loro mezzi di sussistenza. La causa principale delle allergie ai fiori domestici è il loro polline, che si diffonde nell'aria durante la loro fioritura. Gli amanti della casa verde devono sapere che un fattore molto importante per non causare una reazione allergica alle piante dovrebbe essere una cura adeguata per loro: tale funzione è estremamente indesiderabile perché danneggerebbe non solo l'attività vitale della pianta stessa, ma causerebbe anche gravi allergie nei presenti.

Inoltre, vari fertilizzanti per i fiori da interno che sono diventati molto di moda di recente sono diventati potenti allergeni. Va sottolineato che le piante d'appartamento possono causare una reazione allergica anche dalla loro presenza in casa. Sintomi di un'allergia alle piante domestiche La vita domestica quotidiana è leggermente diversa da un giorno all'altro. Erbacce Le erbacce fioriscono a fine estate e inizio autunno - da agosto a settembre. In questo momento, l'assenzio, la quinoa e la canapa sono particolarmente pericolosi per chi soffre di allergie. La pollinosi causa anche tarassaco, piantaggine, girasole, farfara, acetosa e ortica. Nelle regioni meridionali c'è polline di ambrosia. L'allergene del polline di Wormwood ha antigeni simili ed è in grado di provocare reazioni crociate con polline di ambrosia, dente di leone, allergeni di madre e michi, betulla.

Periodi di fioritura di cereali e piante infestanti Tabella. Grafico della fioritura dei cereali e delle erbe infestanti Prevenzione del raffreddore da fieno nelle persone allergiche Nonostante il fatto che ci siano molti più alberi nell'area suburbana, sono i cittadini a essere più inclini al raffreddore da fieno. Il fatto è che gli alberi rari nelle aree urbane emettono pollini, e il vento la diffonde in tutta la città per molti chilometri. Il polline viene depositato nelle case e nelle auto, mescolato con gli scarichi delle auto e altre emissioni nocive nell'atmosfera, ed entra nel corpo.

Diventa ancora più pericoloso a causa di queste impurità, che aumentano la capacità del polline di causare allergie centinaia di volte. Per sfuggire alle allergie stagionali, è necessario considerare la vicinanza degli alberi. Scopri quali piante crescono nelle vicinanze, nelle piazze e nei parchi vicini. Le erbe medicinali raccolte che si trovano nelle immediate vicinanze delle piante che causano l'pollinosi devono essere accuratamente risciacquate prima di asciugarle con acqua fredda. In molte malattie allergiche, uno dei sintomi principali è una lesione delle aree cutanee. L'azione dei rimedi a base di erbe in questi casi dovrebbe essere completa.

Un buon effetto è fornito da erbe che hanno un effetto stimolante sulla corteccia dei sottorali. Questi includono una serie di tre parti, liquirizia, rosso viburno. Nell'infiammazione e infezione della pelle, le piante con un lieve effetto antibatterico e antinfiammatorio vengono aggiunte al corso del trattamento: In prurito grave, erbe antiallergiche sono incluse nelle raccolte di erbe antiallergiche: Se il medico rileva uno stato di immunodeficienza concomitante, vengono prescritti brevi corsi di piante adattogene: Per l'asma bronchiale oltre ai suddetti gruppi di piante utilizzate per il trattamento di manifestazioni cutanee di malattie allergiche, espettoranti vengono utilizzati in grandi quantità e izhayuschie erbe espettorato: In vantaggio fitoterapia è il fatto che molti farmaci utilizzati nella pratica allergologico o ottenuti da piante o sono analoghi originariamente isolato dalla pianta sostanze biologicamente attive.

Ad esempio, il glycyram è ottenuto dalla liquirizia nuda, il clorofillipus è di eucalipto, la nuova umanina è da Hypericum, l'efedrina è un analogo dell'alcaloide contenuto in vari tipi di efedra, intal è l'analogo dell'amaloide amiloide. Mi piacerebbe particolarmente soffermarmi sulle piante medicinali più comunemente usate.

La serie tripartita di Bidens è stata a lungo utilizzata per il trattamento di malattie allergiche. L'effetto della sequenza è associato al suo effetto sulla corteccia surrenale. L'estratto alcolico, preparato dall'erba della serie sulla percentuale di etanolo, così come l'unguento su base di vaselina-lanolina, danno un buon effetto antipruriginoso, essiccante per la dermatite infetta in lacrime. Questo è possibile nelle persone con sensibilizzazione agli allergeni di polline. Alcune specie di piante, ad esempio, il bergamotto provocano una reazione cutanea fototossica sullo sfondo di ripetuti contatti con la pianta e la conseguente irradiazione ultravioletta.

La possibilità di sensibilizzazione per piantare i panallergen crea i prerequisiti per la formazione di sensibilizzazione ad altri gruppi di allergeni pollinici in pazienti con allergia ai pollini delle infestanti: una misura efficace per prevenire questa complicazione è l'immunoterapia specifica per allergeni 1,3. Oltre alle reazioni allergiche, le piante delle famiglie di asteraceae e maryah possono avere un effetto locale e sistemico sul corpo dovuto all'azione di tossine vegetali, sostanze irritanti e altre sostanze biologicamente attive. Esempi di effetti tossici locali delle erbe infestanti sono dermatiti fototossiche dopo il contatto con un Hogweed.

In questo caso, focolai di lesioni cutanee si verificano dopo il contatto con la pianta e la successiva irradiazione ultravioletta. Tuttavia, il sistema immunitario non partecipa a loro 2, Un numero di piante legate alle erbacce sono belladonna, droghe puzzolenti, mandragora, ecc. Durante la manipolazione, si fanno dei graffi superficiali sulla pelle, a cui gli allergeni si concentrano a goccia, osservando la reazione del corpo del paziente. I più noti fiori e piante allergici includono: cereali, riso, erba medica, segale, grano, che possono causare allergia crociata ai pollini di altre piante. Erbacea di ambrosia - la sua fioritura può causare un'allergia molto forte:

Piante allergiche

Tra le migliaia di allergeni, il polline delle piante è una delle cause più comuni di reazioni allergiche. La pollinosi - una reazione allergica ai pollini - soffre ogni quarto abitante del nostro pianeta. Ti dirò di più sulla malattia stessa più tardi. Ora il nostro compito è determinare quali piante e come rappresentano una minaccia per la salute delle persone che soffrono di allergie.

Più di 700 specie di piante sono conosciute, a cui la sensibilizzazione (sensibilità) si verifica in pazienti con allergie. Le piante allergeniche producono polline principalmente nelle prime ore del mattino, quindi questa volta è la più pericolosa per chi soffre di allergie. La massima concentrazione di pollini nell'aria e in climi caldi e soleggiati e la pioggia e la siccità inibiscono la maturazione del polline, quindi i malati di allergia si sentono bene in questo momento. Tutte queste condizioni naturali devono essere ricordate e prese in considerazione da coloro che hanno già familiarità con le allergie e sanno su quali piante reagisce il proprio corpo.

Inoltre, speciali mappe floristiche e un elenco di piante che sbocciano nei bordi e nelle regioni di diversi paesi, sono state compilate con speciali "diagrammi" di spolveramento per aiutare i pazienti allergici.

I sintomi della pollinosi iniziano quando la concentrazione di polline nell'aria raggiunge valori soglia. Sono piuttosto relativi, ma in media si ritiene che il limite pericoloso sia di 10-20 grani di polline per 1 metro cubo di aria.

Il polline stesso è l'organismo maschile delle piante da seme, che assomiglia ai grani più piccoli. Le loro dimensioni, forma e struttura sono diverse, ma la dimensione media dei grani di polline è 20-60 micron. Certo, è impossibile vedere ad occhio nudo. L'allergene è una proteina che contiene granuli di polline. In alcune piante, il polline è trasportato dal vento, in altri - dagli insetti. In quest'ultimo caso, non è così pericoloso, perché è praticamente assente nell'aria, ed è prodotto in quantità minori. Questo polline è chiamato entomofilo. Le piante inseminate hanno solitamente fiori grandi e luminosi con un forte odore. La principale minaccia alle allergie sono le piante impollinate dal vento, il cui polline è chiamato anemofilo.

Tutti gli allergeni delle piante sono divisi in tre gruppi: alberi, erba ed erbe infestanti. Fioriscono in momenti diversi, quindi, l'esacerbazione della febbre da fieno cade su tre periodi: primavera-estate (gli alberi si spolverano da inizio aprile a fine giugno), inizio estate (i cereali sbocciano a giugno-luglio) e estate-autunno (tempo di fioritura delle infestanti). da fine giugno a fine agosto). Di solito, i pazienti reagiscono alla fioritura di non una, ma due o tre piante, quindi l'esacerbazione stagionale dura circa un mese.

alberi

Gli alberi sono divisi in gimnosperme e angiosperme. Le prime sono specie di piante conifere - abete rosso, pino, cedro, cipresso, ginepro, palude di cipresso, sequoia. Tutti producono grandi quantità di polline, ma questo polline ha una bassa allergenicità, sebbene esista una certa sensibilità. Da alberi di conifere, abete e pino causano le allergie più spesso. Il polline di angiosperme - betulla, ontano e nocciolo, frassino, acero, tiglio, ecc., Ha una maggiore attività allergenica, di cui la betulla è l'allergene più forte. Gli alberi fioriscono in momenti diversi, quindi la pollinosi ha le sue stagioni.

Periodi di alberi in fiore

Marzo - aprile - fiori di ontano, nocciola e betulla.
La fine di aprile - salice, pioppo, olmo, frassino, acero fioriscono.
Maggio - fiori di quercia, lilla, mela, conifere.
Giugno - fiori di tiglio

Erbe erbe (prato)

Quasi tutte le erbe della famiglia dei cereali fioriscono per tutta l'estate da maggio a fine agosto. I rappresentanti più allergenici dei cereali sono: timothy, squadra di riccio, festuca dei prati, bluegrass dei prati, paglia, erba delle piume, foglie di campo, coda di volpe, erba di grano.

Erba erba

La fioritura delle erbacce copre il periodo di fine estate all'inizio dell'autunno - da agosto a settembre. In questo momento, l'assenzio, la quinoa e la canapa sono particolarmente pericolosi per chi soffre di allergie. La pollinosi causa anche tarassaco, piantaggine, girasole, farfara, acetosa e ortica. Nelle regioni meridionali c'è polline di ambrosia.

L'allergene del polline di Wormwood ha antigeni simili ed è in grado di provocare reazioni crociate con polline di ambrosia, dente di leone, allergeni di madre e michi, betulla.

Periodi di fioritura di cereali ed erbe infestanti

Tabella. 1. La fioritura di cereali ed erbe infestanti


Prevenzione della pollinosi da allergia

Nonostante il fatto che ci siano molti più alberi nell'area suburbana, sono gli abitanti più inclini alla pollinosi. Perché sta succedendo questo? Il fatto è che gli alberi rari nelle aree urbane emettono pollini, e il vento la diffonde in tutta la città per molti chilometri. Il polline viene depositato nelle case e nelle auto, mescolato con gli scarichi delle auto e altre emissioni nocive nell'atmosfera, ed entra nel corpo. Diventa ancora più pericoloso a causa di queste impurità, che aumentano la capacità del polline di causare allergie centinaia di volte.

Per sfuggire alle allergie stagionali, è necessario considerare la vicinanza degli alberi. Scopri quali piante crescono nelle vicinanze, nelle piazze e nei parchi vicini. Andare a fare una passeggiata dove non ci sono piante, allergeni È meglio riposarsi fuori città vicino al fiume o al mare, o camminare nella foresta, dove crescono soprattutto alberi di conifere o latifoglie: a seconda di cosa si sta rispondendo.

Tieni conto delle condizioni meteorologiche. In tempo asciutto e caldo, i sintomi di allergie aumentano. Chi soffre di allergie dovrebbe camminare in tempo piovoso e nuvoloso e meglio la sera che al mattino. Gli alberi stanno spolverando al mattino, e di sera e di notte la loro intensità diminuisce.

A metà estate, la più alta concentrazione di polline d'erba nell'aria è di 100-500 grani per metro cubo. Giugno e giugno sono il momento più pericoloso per il riposo nelle aree forestali, collinari e montane (in montagna il tempo di fioritura è ancora più lungo). Durante questo periodo, non dovresti falciare i prati e falciare l'erba nei tuoi cottage estivi.

La floricoltura ornamentale è meno pericolosa per i pazienti con allergie, perché i fiori sono solitamente impollinati dagli insetti.
Le persone che soffrono di pollinosi possono dare una reazione allergica al miele, in cui si trova il polline delle piante allergeniche.
Prima di viaggiare, acquista un calendario di piante da fiore nella zona in cui ti trovi, in modo che la tua vacanza non si trasformi in un trattamento.
Tieni i finestrini chiusi durante la guida in auto durante i periodi di fioritura.

Sintomi di allergia ai pollini

L'allergia ai pollini è più spesso manifestata da rinite allergica e congiuntivite, cioè causa sintomi di naso che cola con nasali chiare, tosse, mal di gola, lacrimazione degli occhi, prurito e arrossamento delle palpebre. La reazione allergica può esser espressa in bronchospasms, attacchi di asma bronchiale.

I sintomi allergici dipendono non solo dalla sensibilità individuale della persona, ma anche dalla quantità di polline presente nell'aria. Di solito le piante producono polline per 1 - 2 mesi. Allo stesso tempo, l'esacerbazione della pollinosi continua, a meno che non vengano prese misure e il contatto con l'allergene sia ridotto al minimo.

"WEED - ALLERGEN"

Le malattie allergiche sono diventate un problema serio per l'umanità e, secondo le previsioni dell'OMS del 21 ° secolo, la prevalenza si innalzerà nella struttura delle malattie. Ogni anno, circa il 35% della popolazione mondiale cerca assistenza medica con le manifestazioni cliniche di allergia. Un così forte aumento del tasso di incidenza è associato a un peggioramento della situazione ambientale e, di conseguenza, a una maggiore permeabilità agli allergeni dei tessuti barriera. L'esposizione del corpo umano agli allergeni, anche a quelli che sono sempre esistiti, è notevolmente aumentata. Uno dei fattori che influenzano lo sviluppo di malattie allergiche è la rapida diffusione di piante allergeniche.

Piante allergiche

L'elenco delle piante allergizzanti è abbastanza grande e varia in aree diverse. In Russia, isolato 3 gruppi principali di piante allergizzanti: Alberi decidui, erba e erbacce.

Le erbe infestanti sono principalmente piante selvatiche annuali dalla camomilla, compositae, marijuana e altre famiglie.I rappresentanti più famosi di erbacce allergiche sono ambrosia, Cyclogenus Durnishnikolistnaya, assenzio, ortica, palude bianca, sono diffusi nella nostra zona e direttamente nel nostro villaggio e adiacente a lui territorio Di queste erbe, solo l'ambrosia si riferisce alle piante di quarantena, ad es. la lotta contro di loro è esplicitata a livello legislativo e dovrebbe essere effettuata dai proprietari terrieri.

La nocività delle erbacce nelle aree della loro distribuzione di massa è estremamente alta. Sviluppando una potente massa fuori terra e un sistema radicale, essi seccano notevolmente il suolo e sopprimono le piante coltivate, privandole non solo dell'umidità, ma anche delle sostanze nutritive. Le erbacce ben sviluppate possono produrre fino a 40 mila semi, e alcuni di loro - il doppio. La germinazione non è solo semi maturi, ma anche cera e maturità lattea. Inoltre, le infestanti tollerano inondazioni e falciatura multipla, formando da 5 a 15 germogli.

A questo proposito, è necessario organizzare e condurre misure globali per lo studio, il monitoraggio e la distruzione degli inquinanti atmosferici di origine biologica, tra i quali è particolarmente rilevante il polline delle piante allergeniche. In primo luogo, come il fattore principale che causa malattie allergiche stagionali. In secondo luogo, come una "biostruttura", che nelle condizioni di un ambiente tecnologicamente inquinato può raccogliere sulla superficie microparticelle allergizzanti di origine industriale e diffonderle su lunghe distanze.

Il polline delle piante è uno degli allergeni ambientali più comuni.

A seconda della quantità di particelle di polline delle piante nell'aria e della durata della stagione dei pollini, dipenderà il grado di malattia umana e la sua sensibilità individuale a questo fenomeno.

Al fine di migliorare la cultura ecologica della popolazione, l'educazione ambientale viene svolta attraverso la diffusione delle conoscenze sul rischio ambientale delle erbe infestanti e informazioni sulle misure di controllo delle infestanti. Gli opuscoli venivano stampati e distribuiti tra la popolazione, offerti alla biblioteca come un'agitazione visiva.

Le piante come allergeni

Le malattie allergiche sono giustamente chiamate compagni di civiltà e negligenza ambientale. Poiché entrambi stanno attivamente sviluppando, non solo il numero è in crescita in tutto il mondo, ma la gravità delle malattie allergiche è in aumento. Per molti, diventano un vero disastro: trascinano per molti anni, richiedono il più rigoroso modo di comportarsi e dieta, le loro manifestazioni sono antiestetiche ed estenuanti, e talvolta pericolose per la vita.

Non affronteremo il meccanismo biologico della malattia, e da un enorme, in cinquemila voci, una lista di allergeni (cioè sostanze che causano una reazione dolorosa), ci soffermeremo solo sulle sue parti più "popolari".

Allergia e piante da interno

Le cause della malattia sono piante d'appartamento. Il più pericoloso è considerato primula, specialmente al momento della sua fioritura. Molto spesso, le persone che sono sensibili agli allergeni di primula, anche con poco contatto con essa (presenza in una stanza con una pianta in fiore), hanno un attacco di difficoltà a respirare.

Si scopre che il succo di alcune piante, interne o decorative, utilizzate per il fitodesign interno, può causare forti reazioni allergiche: dermatite da contatto, allergie respiratorie. Queste piante includono edera decorativa, geranio, crisantemo, giglio e alcune altre.

Il flusso di allergie respiratorie è anche aggravato da fiori con un odore acuto, anche se gradevole: rose, gelsomino, lillà, uccello ciliegia, peonie. Ecco perché la scelta delle piante da interno e dei bouquet deve essere fatta con molta attenzione e tenere sempre presente che l'irritante che causa sintomi dolorosi può essere anche nella stanza accanto. Per gli stessi motivi, non è consigliabile portare i mazzi di fiori sopra elencati ai malati gravi in ​​ospedale.

malattie polline

Nella Russia centrale ci sono quattro stagioni per la presenza di pollinosi:

  • da fine aprile a fine maggio (alberi in fiore - betulla, ontano, nocciolo, pioppo, acero e altri);
  • dall'inizio di giugno alla fine di luglio (fioritura di erbe iconiche - timpano, farina d'avena, bluegrass, loglio e altri);
  • da metà luglio a fine agosto (fioritura di quinoa e piante a fioritura dura);
  • da metà luglio al primo gelo (assenzio e ambrosia).

La pollinosi si sviluppa, di regola, in giovane età. Spesso inizia con la comparsa di prurito al naso, starnuti incontrollati, naso che cola grave. Le lamentele dei pazienti con pollinosi sono molte e varie.

A lungo andare, tutto questo può trasformarsi in asma, con attacchi di dispnea, tosse secca dolorosa e espettorato viscoso trasparente difficile da scaricare.

Allergie alimentari

Le allergie alimentari ai prodotti a base di erbe sono anche abbastanza comuni. Preoccupa di più i bambini, ma ci sono persone che hanno uno stato di ipersensibilità agli allergeni alimentari per tutta la vita.

L'intolleranza di ogni paziente ai prodotti a base di erbe è individuale. L'elenco degli allergeni alimentari dipende in gran parte dalle abitudini alimentari regionali e nazionali. Nel nostro paese, i medici hanno spesso a che fare con reazioni dolorose a fragole, fragole, carote, piselli, fagioli, fagioli, sedano, segale, frumento, avena.

Frutta, radici, tuberi, gambi di molte piante contengono glicoproteine ​​(proteine ​​complesse) che, se consumate in persone con ipersensibilità, possono causare sintomi di reazioni allergiche: orticaria, incluso il gigante (edema di Quincke), attacchi di broncospasmo, eruzioni cutanee. Lo stesso vale per le piante medicinali utilizzate all'interno.

Le complicazioni più gravi sono a volte causate da frutta e verdura "d'oltremare" o dal loro succo ed estratti, che sono usati come agenti aromatizzanti. Prima di tutto, questi sono agrumi: limoni, arance, mandarini, pompelmi; fave di cacao e prodotti derivati ​​da loro (cioccolato, cioccolatini); ananas, mango, papaia, feijoa. Gli estratti di queste piante, aggiunti alle caramelle, alle gomme da masticare, alle bevande, alle torte, ai cibi in scatola, a volte sono anche più allergizzanti delle piante stesse. I genitori dovrebbero ricordarsi di gestirli con attenzione. L'attacco della sensibilità acuta dei bambini piccoli a un prodotto vegetale non familiare o al suo estratto può colpire come un fulmine a ciel sereno e causare gravi malattie per tutta la vita.

Gli allergeni vegetali dietetici dovrebbero essere esclusi dalla dieta delle donne in gravidanza per proteggere il nascituro dalla malattia e nei bambini del primo anno di vita durante il periodo del sistema immunitario non formato. Le manifestazioni di allergie alimentari possono essere lievi (rash cutaneo che passa rapidamente). Tuttavia, con la ripetizione di tali reazioni ogni volta diventano molto più gravi e difficili e portano al verificarsi della malattia, che è molto difficile da trattare. Pertanto, prima viene identificata la causa - l'allergene che provoca una reazione simile, più velocemente è possibile interrompere i sintomi di una malattia incipiente.

Allergie cutanee

In natura, ci sono piante che, quando una persona le tocca, causano un effetto irritante o tossico. Un classico esempio di azione dolorosa è rappresentato da più vesciche fortemente erosive dopo aver toccato le foglie di ortica. Da qui il nome della malattia allergica "orticaria".

Risulta che l'istamina (una sostanza che causa l'infiammazione) viene rilasciata a contatto con l'ortica nella pelle umana come risposta all'acido presente nei villi di una pianta. Nelle persone con manifestazioni allergiche della pelle, una tale reazione può diventare più grave - grave dermatite o gonfiore della pelle - e causare una esacerbazione della malattia.

Lesioni molto più gravi possono verificarsi a contatto con il succo di piante come la panace e altre piante della famiglia degli ombrelli, pastinaca, girasole, ranuncolo caustico e dente di leone.

Medicina di erbe per le allergie

E allo stesso tempo, uno dei metodi popolari popolari di trattamento delle malattie allergiche è la fitoterapia. È possibile utilizzare piante medicinali per malattie così gravi come la dermatite atopica o l'asma bronchiale?

Sì, la fitoterapia per molte malattie allergiche nella fase di recupero (quando non ci sono chiare manifestazioni della malattia, ma anche il completo recupero) e con l'obiettivo di prevenire la recidiva della malattia porta un lieve effetto positivo. Ma prima, è necessario condurre un esame utilizzando test cutanei per identificare la sensibilità alle principali piante allergizzanti. E solo dopo questo, è possibile prescrivere determinati tipi di piante con cautela, iniziando con dosi minime.

Va ricordato che qualsiasi pianta, anche la più innocua, può causare la più forte reazione allergica. Abbiamo osservato lo sviluppo di shock anafilattico - la più grave manifestazione di allergia - prendendo infuso di camomilla, orticaria e angioedema per prendere un tè appetitoso contenente assenzio, infusione di un treno, decotto di farina di mais, attacchi di soffocamento su estratto di piantaggine, un bagno di brodo di calendula.

Pertanto, è necessario che la selezione e la raccolta delle piante soddisfino le seguenti condizioni:

  • La pianta non dovrebbe avere proprietà irritanti (questo vale soprattutto per le piante i cui fiori sono usati per scopi medicinali, il cui polline può essere tossico).
  • La raccolta di materie prime medicinali (corteccia, radici, frutti, foglie) da piante con polline allergenico (betulla, dente di leone, quercia, avena, ecc.) Deve essere fatta prima o dopo la fioritura.
  • Le erbe medicinali raccolte che si trovano nelle immediate vicinanze delle piante che causano l'pollinosi devono essere accuratamente risciacquate prima di asciugarle con acqua fredda.

In molte malattie allergiche, uno dei sintomi principali è una lesione delle aree cutanee. L'azione dei rimedi a base di erbe in questi casi dovrebbe essere completa. Un buon effetto è fornito da erbe che hanno un effetto stimolante sulla corteccia dei sottorali. Questi includono una serie di tre parti, liquirizia, rosso viburno. Quando l'infiammazione, l'infezione della pelle nel corso del trattamento aggiungere piante che hanno un lieve effetto antibatterico e anti-infiammatorio: erba di San Giovanni, radici di burnet, corteccia di quercia, foglie di eucalipto, succo di aloe, catrame di betulla, resina di larice, olio di abete. In caso di forte prurito, le erbe anti-allergiche sono incluse nelle raccolte con piante antiprurito: foglie di ribes nero e germogli, corteccia di viburno, foglie di cowberry, erba di equiseto e lagochilus inebriante.

Se un medico nota uno stato di immunodeficienza concomitante, vengono prescritti brevi corsi di piante adattogene: radici di ginseng, aralia della Manciuria, zamanihi, foglie a forma di cartamo, Rhodiola rosea, frutti spinosi di Eleutherococcus, frutti di schizandra cinesi.

In caso di asma bronchiale, oltre ai gruppi di piante sopra elencati per il trattamento delle manifestazioni cutanee di malattie allergiche, vengono utilizzate un gran numero di erbe medicinali espettoranti e espettoranti: foglie madre-e-matrigna, radici di elecampane e althea, erbe di timo, semi di lino.

A favore del fitotrattamento, il fatto che molte preparazioni utilizzate nella pratica allergica sono o ottenute da piante o sono analoghi di sostanze biologicamente attive originariamente isolate dalle piante. Ad esempio, il glycyram è ottenuto dalla liquirizia nuda, il clorofillipus è di eucalipto, la nuova umanina è da Hypericum, l'efedrina è un analogo dell'alcaloide contenuto in vari tipi di efedra, intal è l'analogo dell'amaloide amiloide.

Mi piacerebbe particolarmente soffermarmi sulle piante medicinali più comunemente usate.

La successione

Una serie di tripartite (Bidens tripartita) è stata a lungo utilizzata per il trattamento di malattie allergiche. L'effetto della sequenza è associato al suo effetto sulla corteccia surrenale. L'estratto di alcool preparato da una serie di erbe su etanolo al 70% e un unguento su una base di vaselina-lanolina, danno un buon effetto antipruriginoso, essiccante per la dermatite infetta in lacrime. Ma se la secchezza della pelle è aumentata, non è necessario utilizzare le infusioni del treno.

liquirizia

La liquirizia (Glycyrrhiza glabra) è il più importante farmaco fitoterapico. Ha un effetto stimolante sulla ghiandola pituitaria e sulla corteccia surrenale. La presenza di flavono glicosidi likvritina e likvitritigenina in preparazioni di liquirizia provoca un broncodilatatore ed effetto espettorante. Il farmaco ottenuto dalla liquirizia, glicotiro, è ampiamente utilizzato in allergologia pratica per l'asma bronchiale, dermatosi allergiche. Esternamente con eczema e dermatite si applica succo o unguento dalla radice di liquirizia. Dopo il trattamento con preparati di liquirizia, il rapporto tra ioni di potassio e sodio nel sangue viene normalizzato e vengono migliorate la respirazione esterna e le funzioni di molti organi interni.

Ciciliana

Hypericum perforatum (Hypericum perforatum) è una pianta che ha un effetto complesso sul corpo. Ha un lieve effetto antibatterico contro molti patogeni e, soprattutto, contro lo Staphylococcus aureus - uno dei più frequenti e persistenti agenti patogeni delle infiammazioni intestinali, nasofaringee e del tratto respiratorio in pazienti con malattie allergiche. L'effetto antinfettivo pronunciato, gli effetti diuretici e antipruriginosi facili rendono l'uso di questa pianta indispensabile nella pratica di un allergologo. Estratto di olio particolarmente consigliato. Si prepara come segue: le parti superiori di erba di San Giovanni vengono tritate finemente, versate con olio vegetale in un piatto piatto, infuse per 10-15 giorni alla luce del sole e conservate in un piatto di vetro scuro nel frigorifero. Viene assunto per via orale per 1 cucchiaino da tè 20 minuti prima dei pasti, utilizzato esternamente sotto forma di lozioni.

Raccolta dell'erba

Ecco alcune ricette per la raccolta di erbe che sono possibili per il trattamento di alcune malattie allergiche (il peso è indicato in grammi).

Varietà di piante allergiche

Le piante che causano allergie non sono così difficili da identificare. Il polline o l'odore delle membrane mucose comportano una manifestazione di una reazione allergica persistente. Una persona allergica soffre di gravi secrezioni nasali, starnuti e gonfiore del viso.

I fiori al coperto possono causare una reazione allergica

Lo sviluppo di allergie influisce sulle caratteristiche individuali del corpo. Tuttavia, ci sono piante che possono causare una reazione allergica persistente nelle persone con una forte immunità. Gli esperti secernono diversi potenziali allergeni:

  1. geranio;
  2. felci;
  3. krinium;
  4. oleandri;
  5. dieffenbachia;
  6. karkazon;
  7. euforbia;
  8. Kalanchoe;
  9. rododendro.

Nella composizione delle foglie di geranio sono oli essenziali con un odore persistente. Questo porta allo sviluppo di una grave reazione allergica. Il crinnium ha una proprietà simile. Durante il periodo di fioritura, odora l'aroma fragrante e luminoso. Ad alcune persone piace, altre - causano allergie.

Il pericolo di una felce sta nelle sue dispute. Durante la riproduzione, si muovono attraverso l'aria e possono facilmente depositarsi sulle mucose umane.

Oleandro nel periodo della fioritura spruzza sostanze fragranti. Se rilasciati nell'aria, causano persistenti reazioni allergiche. Questa pianta è un allergene potenzialmente pericoloso.

Dieffenbachia appartiene alla famiglia degli aroidi. La pianta ha una bellezza incredibile, ma è pericolosa per la salute. Per lo sviluppo di una reazione allergica acuta è sufficiente toccare le foglie Dieffenbachia. Per evitare allergie durante la cura della pianta, si consiglia di usare i guanti.

Il carcazone può causare malessere generale. L'euforbia secerne un succo bianco pericoloso. Se viene a contatto con la pelle, può causare prurito e eruzioni cutanee. Pertanto, la cura della pianta viene effettuata esclusivamente con guanti.

Kalanchoe ha molte proprietà positive. Viene spesso usato per il raffreddore. Tuttavia, nei soggetti allergici, l'ingestione di succo di Kalanchoe nel corpo può innescare gonfiore della laringe e alcune parti del tratto respiratorio.

Il rododendro produce un aroma luminoso, in alcuni casi porta allo sviluppo di emicrania e forti eruzioni cutanee.

In presenza di una reazione allergica è necessario escludere il contatto con erbe e fiori potenzialmente pericolosi.

Infatti, nella maggior parte dei casi, le piante sono allergeni causano sintomi gravi che preservano il pericolo per la vita umana.

Leggi anche su cosa è l'allergia bronchiale.

Cosa dovrebbe essere evitato

Belle margherite e girasoli sono l'ambrosia. Questo indica il fatto che sono allergeni pericolosi che possono portare allo sviluppo di gravi sintomi da parte del corpo. Per evitare questo, dovresti scegliere varietà di fiori ipoallergenici che non emettono polline durante la fioritura. Margherite e crisantemi non rientrano in questa categoria.

Le piante medicinali possono anche causare allergie. La camomilla farmaceutica è particolarmente pericolosa. In virtù delle sue proprietà benefiche, può anche danneggiare. L'amaranto ha un effetto simile, nonostante non sia caratterizzato da una grande quantità di polline. Alcune caratteristiche della pianta possono portare allo sviluppo di un quadro clinico negativo.

Il più comune è l'allergia agli alberi. Evita la necessità di:

Il polline di questi alberi spicca in piccole quantità. Ma a causa delle sue proprietà, può portare a una reazione allergica persistente. Se siete soggetti a allergie, è consigliabile non piantare questi alberi nel giardino.

Viene prodotto un sacco di polline:

Ciò conferma ancora il fatto che il contatto con loro non è raccomandato. Sotto stress, gli alberi producono quantità eccessive di polline, che può portare allo sviluppo di allergie aggravate.

La pianta più popolare è il tasso, di diritto è considerata sempreverde. È ampiamente usato nella chemioterapia. Ma nonostante le sue proprietà curative, il tasso può causare una forte reazione allergica.

I tulipani possono causare allergie persistenti. Nella maggior parte dei casi, i sintomi della malattia sono localizzati sulla pelle. Proprietà simili hanno viole del pensiero, garofani e crochi.

La forma di allergia dipende direttamente dalla quantità di polline nell'aria. Il clima caldo e secco aiuta a diffondere gli allergeni. In termini di sicurezza, le passeggiate dovrebbero essere posticipate per un periodo più fresco dell'anno o prendere antistaminici.

Alleviare le condizioni aiuterà: Zyrtec, Sempreks e Telfast. Tuttavia, devono essere utilizzati dopo aver consultato un medico.

Sintomi e metodi di trattamento del raffreddore da fieno.

Quali manifestazioni sul corpo o nella scarica suggeriscono che si ha una reazione dolorosa a questo prodotto e alla pianta.

Metodi diagnostici Droghe e farmaci contro la malattia.

La malattia e i suoi metodi di trattamento per questo tipo di allergia.

Elenco di allergeni delle piante più popolari

Ieri abbiamo iniziato a parlare di allergie e reazioni ai pollini e alle erbe infestanti nei bambini e negli adulti. E alcune domande sono già diventate chiare per noi, ma alcuni punti in più devono essere chiariti. Quindi, per il nostro paese sarà rilevante e oggi si trova spesso un'allergia al polline e alla spolverata delle nostre piante ed erbe tradizionali. Ora di più su questo.

Allergia ai pollini degli alberi

La pollinosi provocata dal polline degli alberi può iniziare intorno a metà primavera, la fine di aprile è maggio, questo è il momento in cui l'ontano inizia a fiorire e dopo la betulla. Questi sono gli allergeni più frequenti, ma le allergie ai pollini delle conifere sono rare, nonostante il fatto che abete rosso, pino o abete possa produrre molto più polline delle piante decidue della stessa regione. Ma collegano questo fatto al fatto che le dimensioni delle particelle di polline di conifere sono piuttosto grandi, si attardano attivamente a livello delle mucose del naso e della faringe, e raramente penetrano nelle parti inferiori dell'apparato respiratorio e non penetrano nella circolazione sistemica.

Gli immunologi battono l'allarme! Secondo dati ufficiali, una allergia apparentemente innocua a prima vista ogni anno richiede milioni di vite. La ragione di queste terribili statistiche è PARASITES, infestata dal corpo! Principalmente a rischio sono le persone che soffrono.

L'elenco degli alberi più allergenici per oggi è il seguente:

Birch è il leader nella lista, circa 40 proteine ​​potenzialmente pericolose si trovano nel suo polline, causando una reazione allergica al corpo, di cui sei sono i più attivi e spesso identificati come allergeni. Secondo la stagione della fioritura della betulla, l'allergia dura dalla fine di marzo (nelle regioni meridionali) all'inizio di giugno (alle latitudini settentrionali).
Alder, un lontano parente di betulla, appartiene alla famiglia delle betulle e occupa il secondo posto d'onore tra gli alberi allergenici. Inizia la sua fioritura ancora prima della betulla, da marzo a metà aprile. Allo stesso tempo, l'ontano produce meno allergeni pollinici, ma allo stesso tempo sono abbastanza concentrati e forti, quindi spesso causa anche reazioni negative.

Il terzo rappresentante della betulla è la nocciola (nocciola), il cui polline è in grado di provocare forti reazioni allergiche, comprese le reazioni incrociate (con altre piante e sostanze simili). La nocciola può fiorire presto - da metà febbraio a fine marzo, è sufficiente per alzare la temperatura già a 7-10 gradi Celsius.

Ash è un altro rappresentante delle piante allergizzanti, ma appartiene alla famiglia degli ulivi. Oltre al fatto che il polline di cenere può causare una forte pollinosi, questo stesso polline può produrre dermatite da contatto quando viene a contatto con la pelle. La fioritura delle ceneri inizia ad aprile e termina entro la fine di maggio-giugno. Un altro allergene forte è il salice (salice, salice), che ama crescere vicino a qualsiasi corpo idrico possibile. L'allergia ai pollini della famiglia dei salici è molto meno comune rispetto all'impollinosi dovuta alla betulla, ma la gravità di tale allergia è solitamente la più grave. Spesso gli attacchi di febbre da fieno, che provoca questa pianta, si conclude con attacchi di asma bronchiale.

Un altro albero popolare in termini di allergia è il pioppo, che tutti incolpano per quasi tutte le reazioni allergiche durante la stagione. Ma, in realtà, il pioppo stesso non è il colpevole di reazioni allergiche come una pianta. Il semplice fatto è che il pioppo produce semi con il piumino, e il basso è un ottimo adsorbente di allergeni di altre erbe che fioriscono in questo momento, o di altri alberi, che sono allergeni - il pioppo li tollera solo. E dato che il volo verso il basso cade perfettamente sulle mucose degli occhi e del naso, gli allergeni di altre piante ottengono il bersaglio sul bersaglio - sulle mucose.

Allergia ai pollini

Questo tipo di pollinosi, che si verifica come un'allergia al polline di molte piante, è chiaramente associata alla fioritura stagionale di certi alberi, che abbiamo menzionato sopra, e di certi cereali, erbe infestanti e fiori di campo. Oggi gli allergologi hanno più di 700 piante diverse che provocano la pollinosi, anche in bambini di età diverse. Spesso gli attacchi di allergia si attivano se il bambino ha contattato il polline al mattino. Fu in questo momento che il numero schiacciante di piante formò le condizioni più favorevoli per il rilascio attivo di polline e impollinazione. Ulteriori condizioni per lo sviluppo di pollinosi sono considerate un certo livello di umidità e illuminazione solare. Molto meno spesso si verifica un'allergia ai pollini nelle estati piovose o severamente secche, poiché si creano condizioni sfavorevoli per l'invecchiamento del polline e il suo rilascio. Con la pioggia, il polline viene sbattuto a terra e l'aria viene ripulita e in una siccità le piante semplicemente muoiono senza essere impollinate. Inoltre, il tasso di incidenza è associato alla regione, poiché le regioni calde meridionali arrivano prima rispetto alle latitudini settentrionali. In molti paesi, anche nel nostro paese, i medici allergici hanno sviluppato alcune mappe di allergia, che elencano il tempo e le zone di spolveramento di alcune piante.

Manifestazioni cliniche di pollinosi

Le manifestazioni di pollinosi tipiche della stagione di fioritura possono essere numerose e gli allergologi hanno identificato diverse forme cliniche di questa malattia. Quindi, ci sono forme come:

- rinocongiuntivite allergica con gonfiore e congestione nasale, occhi rossi e forte prurito,
- tracheite allergica con tosse ossessiva secca, dolore,
- laringite allergica con sviluppo di falso groppa o tosse che abbaia,
- attacchi di asma,
- Attacchi di bronchite con componenti ostruttivi asmatici,
- una combinazione di queste manifestazioni in un paziente.

Le reazioni allergiche al polline sono state studiate da molto tempo ei fattori di rischio che causano l'pollinosi sono stati sistematizzati in alcuni gruppi. Quindi, se l'pollinosi è causata dalla fioritura di alberi e arbusti, di solito inizia dalla fine di marzo e dura fino alla fine di maggio. Con pollinosi causata da erbe o cereali, le reazioni allergiche abituali si verificano da metà maggio a fine luglio. Con lo sviluppo della pollinosi in risposta alla fioritura delle infestanti, le reazioni di solito si verificano da metà giugno e si completano entro la fine dell'autunno.

Reazioni allergiche ai pollini

L'allergia può causare polline in molti colori, e può essere sia piante da campo che da interno, ma il più delle volte questa allergia è il risultato di allergia crociata. Cioè, se c'è già un cibo, una droga o un'allergia alle erbe.

In molti casi, un'allergia ai pollini può essere causata dalla presenza di una comune allergenicità intrinseca nel corpo di bambini e adulti e dalla somiglianza nella struttura del polline tra i fiori stessi e le loro piante correlate, che in precedenza hanno causato allergie nel paziente. Quindi, le reazioni crociate possono produrre cereali e rosaceae, una famiglia di liliacee, polline di assenzio, ambrosia e fiori di camomilla, margherite, crisantemi o astri. I medici raccomandano fortemente di astenersi dal coltivare fiori sul terreno o cottage se si hanno bambini allergici, di questo tipo:
fiori perenni sotto forma di aster, crisantemi, elleboro, ranuncoli, zinnie, coreopsis o rudbeckia. Non dovresti piantare fiori come gerani e fiordalisi, fiori e primule, margherite e calendule, mughetti e calendule. Non è inoltre necessario propagare piante rampicanti sotto forma di imopoi, clematidi e glicine.

Per i bambini con allergie, il quartiere con piante da fiore, anche da fiori di casa non è molto buono. Prova a rimuovere dalla casa tutte le piante e le piante da fiore con un forte odore pungente. Il resto delle piante il più spesso possibile spruzza con acqua per ridurre il numero di particelle emesse da loro. Rimuovi questi fiori dalla stanza dei bambini in stanze in cui è scarsamente ventilato, elimina fiori voluminosi e grandi e sii sempre pronto a separarti dai fiori se le allergie si ripetono ancora e ancora.

Domani continueremo la conversazione:

Stagione allergica - pollinosi
Allergia alle infestanti
Diagnosi e trattamento della pollinosi

Alimenti geneticamente modificati - come allergeni alimentari.

I cibi geneticamente modificati sono estremamente importanti per i pazienti e il pubblico. Tuttavia, tali cambiamenti non sono necessariamente accompagnati da un maggiore potenziale allergenico. Il pericolo immediato può verificarsi quando gli allergeni noti vengono trapiantati in altre piante che non causano problemi di allergia. Tali prodotti non sono ancora entrati nel mercato, in quanto è stato rilevato un rischio specifico in tempo (ad esempio, trapiantando informazioni genetiche relative alle allergie a una noce del Brasile). D'altra parte, è possibile garantire che gli allergeni non vengano più trapiantati attraverso la manipolazione genetica, e quindi il prodotto può essere facilmente tollerato dai consumatori sensibilizzati.

Importanza dell'etichettatura per la determinazione degli allergeni alimentari

È molto importante indicare sulla confezione il contenuto della composizione sviluppata dei componenti del prodotto alimentare, indipendentemente dalla quantità o dalla sua concentrazione.

Sfortunatamente, il problema dell'indicazione obbligatoria delle proteine ​​contaminanti negli alimenti trasformati rimane irrisolto nella legge. Molti produttori continuano a gestire solo con il termine "potrebbe contenere tracce..." sull'etichetta dei loro prodotti. Questo è inaccettabile dal punto di vista dei soggetti allergici, dal momento che allergeni molto diffusi (come latte o noci) possono portare a scelte alimentari significative. Gli alimenti senza indicazione di ingredienti allergenici nell'elenco degli ingredienti dovrebbero includere, per impostazione predefinita, non più di 10 mg / kg di prodotti allergenici proteici dal punto di vista delle associazioni allergologiche, da considerare idonei alla vendita. Questo dovrebbe essere preso in considerazione quando si revisionano le regole che richiedono l'indicazione obbligatoria del contenuto del cibo sul pacco.

L'elenco degli allergeni alimentari richiesti per l'indicazione sul cibo:

· Uova e prodotti derivati

· Arachidi e prodotti derivati

· Pesce e prodotti ittici,

· Cereali e cereali con contenuto di glutine,

· Crostacei e loro prodotti,

· Latte e prodotti lattiero-caseari (compreso il lattosio),

· Noci (noce): mandorle, nocciole, noci, anacardi, noci del Brasile, pistacchi, noci di macadamia e prodotti contenenti noci,

· Vongole (vongole, calamari),

· Sedano e prodotti con il suo contenuto,

· Prodotti di senape e senape,

· Semi di sesamo e prodotti con il suo contenuto,

· Soia e prodotti con contenuto di soia,

·. diossido di zolfo e solfiti, indicati in concentrazioni superiori a mg / kg o mg / l, come SO2

Oggi, non solo i bambini, ma anche gli adulti soffrono di allergie alimentari. L'allergia può manifestarsi a qualsiasi età. Ma il più delle volte, dalla prima infanzia o dall'adolescenza, una persona inizia improvvisamente a reagire al cibo.

Sintomi di allergie alimentari

Entrando nel tratto digestivo, il prodotto causa gonfiore, prurito alle labbra, alla bocca e persino alla gola. Inoltre, una persona può reagire a un allergene alimentare con nausea, vomito, dolore addominale e diarrea. Frequenti manifestazioni cutanee - prurito, orticaria, eczema, arrossamento generale della pelle. Le allergie alimentari possono manifestarsi come naso che cola, starnuti, tosse.
Nei casi più gravi, il prodotto alimentare può provocare angioedema, attacco d'asma e persino perdita di coscienza.

Le reazioni allergiche di solito si verificano entro pochi minuti o ore dopo l'ingestione di un prodotto "alieno". Ma la reazione dell'organismo può essere ritardata di due giorni. Pertanto, devi stare attento e ricordare cosa hai mangiato il giorno prima.

Cause di allergie alimentari

Le allergie stanno diventando più comuni oggi. Ma i dottori distinguono le vere allergie in solo un piccolo percento dei pazienti dal loro numero totale. Nella maggior parte dei casi, si tratta di un'intolleranza a determinati prodotti o di una reazione psicosomatica del corpo.

Un aumento delle reazioni allergiche ai prodotti è anche associato a condizioni ambientali sfavorevoli, un aumento delle sostanze chimiche nei prodotti e la sostituzione dell'allattamento al seno con uno artificiale. Tuttavia, tradizionalmente producono alimenti che sono gli allergeni alimentari più forti. La risposta del corpo a questi prodotti è la più comune e luminosa.

allergeni alimentari

Tra gli allergeni alimentari possono essere identificati i leader:
  • Agrumi (arancia, mandarino, limone, pompelmo).
  • Frutta a guscio (arachidi, nocciole, anacardi, mandorle).
  • Latte (mucca).
  • Frutti di mare e pesce
  • Uova (specialmente proteine).
  • Carne di pollame
  • Cioccolato.
  • Fragole, fragole
  • Grano, segale, avena e orzo.
  • Med.

Le persone con allergie al latte e al grano sono le più difficili. Il latte vaccino è un forte allergene. A proposito, con l'età, alcune persone perdono i loro enzimi per digerire i latticini. Di conseguenza, compaiono sintomi di intolleranza alimentare - diarrea, gonfiore, coliche, nausea. Le persone che sono allergiche al latte vaccino dovranno escludere dalla dieta tutti i prodotti caseari, compresi yogurt, formaggio, ricotta, gelati, prodotti da forno con contenuto di latte. Dovresti leggere attentamente le etichette, se c'è nella composizione di lattosio, caseina, caglio, dall'uso del prodotto dovrà essere abbandonato.

Se sei allergico al grano e ad altri cereali, devi anche leggere la composizione dei prodotti. Anche birra, salsiccia, pane grattugiato dovrebbero essere scartati.
Tra le noci, le arachidi sono l'allergene più forte. Anche se è difficile chiamarlo un dado, piuttosto, è una pianta di legumi. Coloro che hanno una reazione al cibo, dovresti sapere che, gradualmente o immediatamente, possono verificarsi allergie a prodotti correlati. Ad esempio, la risposta immunitaria può essere su arachidi, soia, piselli e altre leguminose.

Fortunatamente, i bambini che diventano allergici alle uova di solito diventano troppo grandi. Un bambino può superare qualsiasi allergia alimentare riducendo al minimo l'uso di cibi irritanti. A poco a poco, l'immunità del bambino sarà rafforzata e non ci sarà una risposta così forte dal corpo. Nel caso di una malattia ereditaria e di allergie vere, la prognosi non è così favorevole. Ma, fortunatamente, le medicine moderne hanno alleviato con successo i sintomi.

Dalla mia esperienza personale dirò che sono riuscito a far fronte a un'allergia ai pollini con la transizione al vegetarismo. Per due estati di fila non bevo pillole. In precedenza, bisognava bere antistaminici per tutto agosto. Ora le manifestazioni di allergia sono quasi sparite. Qual è la ragione non può dire. Può essere migliorata l'immunità. In pratica sono diventato meno malato di raffreddore. In ogni caso, le allergie non sono una frase. Puoi risolvere il problema in un complesso e ridurre al minimo le manifestazioni negative.

Allergie - questo è ciò che induce il corpo a produrre una risposta immunitaria, che, di fatto, provoca danni agli esseri umani. Quando entri in contatto con una sostanza a cui sei allergico, il corpo lo percepisce come un invasore e viene bruscamente attivato.
Tale reazione può essere qualsiasi cosa, da una lieve forma di orticaria, mal di testa e gravi problemi respiratori a quello che viene chiamato shock anafilattico (anafilassi) che può uccidere una persona e richiedere un'iniezione immediata di adrenalina. Per le forme più lievi di allergia, ci sono molti modi di trattamento, da evitare ciò che provoca allergie a prendere farmaci per allergie stagionali.
Per alcuni tipi di allergie, è necessario somministrare iniezioni o mettere compresse sotto la lingua nella speranza di riqualificare il sistema immunitario in modo che non percepisca più l'allergene come una minaccia e non "tratti" l'allergia.

Alcuni tipi di allergie sono molto più comuni di altri, e questo elenco elenca i 25 più comuni!

25. L'allergia alle arachidi non è la stessa di qualsiasi altra allergia alle noci, perché l'arachide non è davvero una noce, ma un rappresentante della famiglia dei legumi.
Gli indicatori di allergia alle arachidi tra la popolazione stanno crescendo negli Stati Uniti e nel Regno Unito, e gli scienziati non riescono ancora a spiegare per quale motivo. Quello che sappiamo è che la reazione può variare da una forma lieve a un esito fatale - anche con un contatto minimo.

24. L'allergia alla soia è un tipo meno comune di allergia che di solito si manifesta nei bambini, ma è difficile conviverci, perché la soia si trova in quasi tutti i prodotti alimentari trasformati, dai prodotti per l'infanzia ai prodotti a base di carne e olio per cucinare (anche se l'etichetta non dice sul contenuto di soia).

23. Il nichel è un metallo (dal quale sono state originariamente create monete) e alcune persone hanno un'allergia ad esso. Di solito si trova in gioielleria, e se si indossa un orecchino o una collana sul punto di contatto, il prurito, l'eruzione cutanea o la pelle cominciano a staccarsi, quindi molto probabilmente questa persona è allergica al nichel. Il nichel si trova spesso anche in cerniere, montature per occhiali, telefoni cellulari e chiavi.

22. L'allergia alle uova si verifica principalmente nei bambini e di solito va via con l'età, anche se non sempre. Le proteine ​​che causano una reazione allergica si trovano in realtà solo nel bianco d'uovo, ma chi soffre di allergie deve ancora eliminare le uova dalla loro dieta, dal momento che è impossibile separare completamente il tuorlo dalle proteine.
I bianchi d'uovo sono usati in molti vaccini comuni, quindi prima di introdurre il vaccino, il medico dovrebbe chiedere se il paziente è allergico alle uova.

21. La penicillina è un gruppo di antibiotici e uno dei primi gruppi di antibiotici utilizzati regolarmente. Aperto nel 1928 da Alexander Flemming, la penicillina cominciò ad essere utilizzata dal 1942. La risposta alla penicillina varia da un'eruzione minore a uno shock anafilattico.

20. I solfati sono sostanze chimiche che, nella loro forma naturale, si trovano in alcuni prodotti e come conservanti sintetici, in altri. Circa 1 su 100 persone sono sensibili ai solfati e una reazione allergica ad essi può essere sia pericolosa per la vita che anche sotto forma di lieve mal di testa.

19. L'allergia alle noci è una delle più comuni tra adulti e bambini. Una reazione allergica può essere pericolosa per la vita, quindi molti esperti raccomandano che tali persone portino con sé una penna epinefrina per tutto il tempo.
Tra le noci che sono allergiche - noci, nocciole, noci del Brasile, mandorle e altri. Questo non include semi di girasole, semi di zucca o noccioline, che sono tecnicamente di altre famiglie.

18. Una reazione allergica alle mele è una delle cause più comuni della sindrome da allergia orale. Se dopo aver mangiato mele, c'è un formicolio, prurito o gonfiore delle labbra, della lingua o della gola, allora forse una persona è allergica a loro.
La proteina delle mele che causa una reazione allergica viene scomposta durante la lavorazione del prodotto, quindi molti che non possono mangiare mele crude possono ancora gustarli nelle torte di mele e nelle salse di mele.

17. La formaldeide è una sostanza chimica che viene spesso utilizzata per trattare i tessuti. Si trova anche in alcuni prodotti cosmetici, come lo smalto per unghie. Il contatto con la formaldeide può causare eruzioni cutanee e dermatiti da contatto.

16. Le spezie più comuni che provocano allergie sono cannella e aglio, ma altre spezie, tra cui cipolle verdi, senape e persino vaniglia, possono causare una reazione allergica di qualsiasi tipo, dal mal di testa allo shock anafilattico.
Le allergie alle spezie rappresentano circa il 2% di tutte le allergie alimentari conosciute, ma i medici si aspettano che questo numero aumenti, perché oggigiorno le spezie sono sempre più utilizzate sia nei prodotti alimentari che nei prodotti per la pulizia e cosmetici.

15. Una reazione allergica alla carne può verificarsi in risposta al consumo di carne di manzo, maiale, cervo o pollame, a seconda delle caratteristiche individuali e talvolta i sintomi possono manifestarsi entro poche ore.
Negli ultimi anni, negli Stati Uniti meridionali, i casi di reazione allergica alla carne hanno iniziato ad aumentare come effetto collaterale del morso di zecca.

14. I fili d'erba fogliare hanno punte microscopiche che causano una reazione allergica a diretto contatto con la pelle. Mescolando con il polline mentre falciano l'erba, trasformano l'estate in una stagione importante per le allergie all'erba.


13. Le allergie agli agrumi sono causate dal profilin contenuto negli agrumi. Il corpo di alcune persone può percepire profilin non come alimento, ma piuttosto come una sostanza dannosa, a seguito della quale si verifica una reazione immunitaria.

12. Le allergie al sesamo sono abbastanza comuni in paesi come Israele e Australia. Le reazioni allergiche possono causare semi di sesamo, olio di sesamo e tahini (salsa).


11. L'acido salicilico (salicilato) è una sostanza chimica di origine vegetale che è alla base di molti farmaci, come l'aspirina e altri farmaci antinfiammatori.
L'acido salicilico si trova anche in alcuni frutti e verdure ed è anche usato come additivo per alimenti trasformati e alcuni cosmetici. Una reazione allergica al salicilato può variare da un leggero naso chiuso e un'eruzione cutanea a sintomi di asma o shock anafilattico.

10. L'allergia ai crostacei è una delle più comuni tra i bambini e gli adulti ed è diversa dalle allergie ai pesci. Lei può essere su aragoste, granchi e gamberetti. Negli Stati Uniti, ad esempio, più persone fanno riferimento a servizi medici di emergenza con un'allergia ai crostacei rispetto a qualsiasi altra.

9. I morsi di insetto sono sempre spiacevoli, indipendentemente dal fatto che una persona sia allergica o meno, perché sono tutti accompagnati dal rilascio di una piccola quantità di veleno, che reagisce al corpo di ciascuna persona.
Tuttavia, un'allergia a tali morsi può manifestarsi sotto forma di bruciore, gonfiore, prurito, eruzioni cutanee. In forma grave, una reazione allergica può manifestarsi come orticaria, problemi respiratori, polso rapido e talvolta shock anafilattico.

8. L'allergia al grano non è la stessa cosa dell'intolleranza al glutine (chiamata celiachia). L'allergia al grano si verifica a seguito della risposta del corpo alle proteine ​​nel grano e ai prodotti contenenti grano.
I bambini di solito ne soffrono, e spesso questo va via con l'età. Fortunatamente, ci sono molti altri prodotti tra cui scegliere, come riso, cocco o farina di mandorle, che sono un'eccellente alternativa per i piccoli pasticci con cui la farina di grano è controindicata.

7. Secondo alcune stime, quasi il 3% dei bambini piccoli soffre di allergie al latte. Una volta si credeva che con l'età passasse, ma studi recenti hanno dimostrato che non lo è. La reazione va dall'indigestione alle feci sanguinolente e allo shock anafilattico.

6. L'allergia animale è, infatti, una reazione allergica alle proteine ​​della saliva e delle ghiandole sebacee dell'animale, e questo tipo di allergia può svilupparsi nel corso degli anni.
A seconda della gravità delle allergie, alcune persone possono ancora tenere a casa gatti o cani, purché siano diligenti nel mantenere la loro casa pulita e gli animali domestici puliti. Altri, sfortunatamente, non possono essere con gli animali, anche nella stessa stanza.

5. Quando gli scarafaggi vengono a visitare, lasciano dietro di sé non solo le grida di coloro che li scoprono, ma anche la loro stessa sbavatura, le feci e la pelle scaricata. Alcune persone hanno una reazione allergica a loro, perché prima che gli scarafaggi non erano abbastanza terribili.

4. Il lattice viene ricavato dalla linfa dell'albero della gomma e può causare reazioni molto gravi in ​​coloro che ne sono allergici. I modi più comuni per entrare in contatto con il lattice sono i guanti medicali e i preservativi, ma fortunatamente molte strutture mediche stanno passando ai guanti in nitrile, che sono in lattice sintetico e non comportano il rischio di una reazione allergica.

3. La muffa è un piccolo fungo con spore che volano nell'aria finché non riescono a prendere piede e iniziano a crescere da qualche parte dove è caldo e umido, ad esempio nel bagno o sulle pareti di una casa che è stata colpita dall'acqua. Ci sono tipi speciali di muffe che crescono sulle foglie cadute per strada, quindi le persone con allergie da muffa dovrebbero considerare di indossare una maschera quando rimuovono le foglie.

2. Gli acari della polvere sono acari microscopici che sono la causa principale delle allergie alla polvere. Mangiano cose come pezzi di pelle umana morta che possono produrre fino all'80% di tutta la polvere in alcune case.
Gli acari della polvere sono estremamente piccoli, quindi possono essere inalati o possono entrare negli occhi e il corpo umano risponderà a loro quasi quanto al polline. Naturalmente, più sporco nelle case, più acari della polvere hanno, ma non una singola casa è completamente libera da esse, quindi non dovresti vergognarti.

1. Il polline è la parte riproduttiva simile alla polvere maschile della pianta. Le piante maschili rilasciano il polline nell'aria, quindi si deposita sul fiore femminile e appare un nuovo seme. Tuttavia, le porzioni di "scarico nell'aria" di questa storia d'amore significano che molte persone lo inalano, dopo di che inizia il processo di reazione allergica.

C'è un'allergia alle piante d'appartamento?

Per creare l'illusione della comunicazione con la natura, le persone crescono piante d'appartamento nelle grandi città. Non solo decorano la casa, ma purificano l'aria respirata dai suoi proprietari.

Anche se, è necessario sottolineare il fatto che alcuni di loro sono piante domestiche che causano allergie nel corpo umano. Nonostante il fatto che una reazione allergica non possa verificarsi in tutte le persone, è molto probabile una predisposizione personale del corpo umano a un particolare fiore. C'è una certa lista di fiori interni che causano allergie.

Quali sono le cause delle allergie alla decorazione domestica?

Come ogni creatura vivente, le piante crescono, respirano, mentre rilasciano varie sostanze utili e nocive di cui hanno bisogno per continuare i loro mezzi di sussistenza.
La causa principale delle allergie ai fiori domestici è il loro polline, che si diffonde nell'aria durante la loro fioritura.

Gli amanti delle case verdi devono sapere che un fattore molto importante per non causare una reazione allergica alle piante dovrebbe essere una cura adeguata per loro: se non raccogli la polvere che è stata piantata su di loro in tempo, allora diventano semplici depolveratori domestici. Tale funzione è estremamente indesiderabile, poiché danneggerà non solo l'attività vitale della pianta stessa, ma causerà anche gravi allergie nei presenti.

I ricercatori delle piante affermano che anche le foglie e il fusto delle piante possono causare reazioni allergiche. Inoltre, vari fertilizzanti per i fiori da interno che sono diventati molto di moda di recente sono diventati potenti allergeni. Va sottolineato che le piante d'appartamento possono causare una reazione allergica anche dalla loro presenza in casa.

Sintomi di un'allergia alle piante domestiche

La vita domestica quotidiana è leggermente diversa da un giorno all'altro. Ma a volte ci sono ancora cambiamenti nel comportamento personale e nel loro stato di salute. I problemi di salute più comuni che sorgono attraverso il comfort domestico sono le piante. Come determinare che sei allergico ai fiori interni?

Le piante verdi in casa possono causare qualche inconveniente: una secchezza secca, irritante, frequenti secrezioni nasali senza motivo apparente, la pelle comincia a prudere e gli occhi l'acqua. Qual è la ragione di questo stato inspiegabile? Questo, naturalmente, è il tuo animale domestico al coperto, che è la causa di tutto questo! Molto spesso, le persone cercano semplicemente di ignorare tali manifestazioni sia per indiscrezione, sia per mancanza di volontà di liberarsene.

Nonostante tutto, ogni persona dovrebbe comprendere la serietà della sua decisione di non prestare attenzione a tali disturbi. Sono diventati frequenti casi di allergia trascurata da fiori interni, che si sviluppano in altre patologie del corpo umano. Tra questi è necessario sottolineare il più comune:

Diamo uno sguardo più da vicino ai tipi delle ultime manifestazioni patologiche di una malattia allergica. In natura, ci sono tre tipi di allergie respiratorie, che sono caratterizzate da lesioni di diverse parti del tratto respiratorio.
Il primo tipo di questa malattia è la rinosinusite allergica, che a sua volta è ulteriormente suddivisa in tre sottospecie:

  1. stagionale (febbre da fieno);
  2. la pollinosi (forme provocate di una reazione allergica) può avvenire attraverso le piante stesse o attraverso la polvere che raccolgono o attraverso il loro polline prodotto;
  3. allergico-infettivo, che è una forma mista del primo e del secondo tipo di rinosinusite.

Durante questa reazione allergica, vi è bruciore e prurito sulla pelle, nel naso, attacchi di starnuti, secrezione nasale liquida, gonfiore della mucosa nasale, palpebre, occhi è possibile. Per quanto riguarda l'immagine generale della condizione umana, sotto l'influenza dell'allergene delle piante d'appartamento, sentirà mal di testa, malessere in tutto il corpo, desiderio di dormire, febbre bassa e grande irritabilità. Va sottolineato che è questa fase di allergia alle piante d'appartamento che precede il verificarsi di asma bronchiale.

Il secondo tipo di allergie respiratorie è la laringite allergica, che si sviluppa rapidamente di notte ed è caratterizzata da difficoltà di respirazione, tosse grave, irrequietezza e cianosi delle labbra e del naso.

Il terzo tipo di reazione respiratoria scatenata dai fiori domestici allergici è la tracheobronchite allergica. Può essere identificato da attacchi di tosse secca notturna, che tormenta una persona per un lungo periodo di tempo.

Quali piante d'appartamento causano allergie?

Quindi, come proteggersi dai compagni di stanza maliziosi? Come scegliere quelle piante che non trasformano la tua vita in una lotta costante con le allergie e soddisferanno gli occhi e puliranno l'aria in casa?

Scienziati e ricercatori della flora hanno suggerito di stilare un elenco di quelle piante che influiscono direttamente negativamente sul corpo umano.

Elenco dei fiori interni che causano allergie:

  • Il geranio, o pelargonio della famiglia Geranium, contiene olio essenziale nelle sue foglie, che possono influenzare il sistema immunitario umano in vari modi, compresa l'allergia.
  • Anche le spore della classe felce, sparse per la stanza, sono potenziali allergeni.
  • I gambi e le foglie di azalee, ortensie, stelle di natale e oleandri, dieffbrachia, ciclamino, kalanchoe e akalif, catartus e alamanda, crinnum ed euharis si sono rivelati estremamente tossici.

Indubbiamente, le foto di piante da interno che causano allergie sono così belle che è molto difficile decidere di non acquistarle. Ma la salute o la bellezza sono la tua scelta, in cui devi prendere in considerazione tutti i loro pro e contro, in modo da non diventare ostaggio dei fiori di casa!

Se trovi un errore nel testo, assicurati di farcelo sapere. Per fare ciò, basta evidenziare il testo con un errore e premere Maiusc + Invio o semplicemente fare clic qui. Grazie mille!

Per Ulteriori Informazioni Sui Tipi Di Allergie