Principale Nei bambini

Prodotti allergenici per bambini

Il corpo dei bambini non adattati fin dai primi giorni di vita è sottoposto a uno stress enorme. Durante il periodo dell'allattamento al seno, può reagire in modo sensibile a tutti i prodotti consumati dalla madre. Per evitare reazioni allergiche nel bambino, la madre deve adeguare la sua dieta. Per aiutare le neo mamme, è stata creata una tabella di prodotti allergenici per bambini, in cui tutti i prodotti sono descritti in dettaglio, la loro allergenicità.

Come mangiare la madre durante l'allattamento

Regolato in questo periodo, la dieta della madre aiuterà ad evitare ulteriori problemi con le allergie nelle briciole. I prodotti più allergizzanti per i bambini sono latte condensato, miele e noci. Puoi mangiarli, ma in quantità molto limitate. I benefici possono portare noci, nocciole e pinoli. Le arachidi durante l'allattamento è meglio non usare. C'è anche un limite al consumo di noci, nocciole e mandorle - non più di 2 - 3 noci al giorno. In alcuni bambini, le noci possono causare stitichezza. Nocciole e mandorle possono causare una reazione completamente opposta.
Durante la gravidanza e l'allattamento non dovrebbe essere abusato di agrumi e cioccolato.

Alimenti allergenici per i bambini durante l'alimentazione

Secondo i medici e secondo la tabella dei prodotti allergenici per bambini, il latte di mucca è il prodotto più allergenico. In quasi l'80% dei casi non è percepito dal corpo del bambino. Una reazione simile può essere vista con l'introduzione di questo prodotto nella dieta dei bambini al di sotto di un anno. Tuttavia, questo non significa che in futuro il bambino dovrà rifiutarsi completamente di prendere questo prodotto. Il corpo sarà pronto per il corretto trattamento delle proteine ​​del latte solo dopo 2 anni. Bisogna fare attenzione quando si sceglie una formula di latte. Vale anche la pena di rifiutare prodotti come sesamo, formaggio, grano, spezie, frutta esotica.

I medici consigliano di non rifiutare l'introduzione di pesce e uova. Le allergie possono causare, per la maggior parte, pesce grasso e solo tuorlo d'uovo.

Si raccomanda di escludere dalla dieta caviale, pesce in scatola e altri frutti di mare.

Con l'introduzione della carne si preferisce carne di manzo, coniglio, carne di cavallo, tacchino. Nei bambini particolarmente allergici al manzo, può causare una reazione allergica. Ma tutto il pollo familiare, come il brodo di pollo, è meglio escluderlo.

Le bacche altamente allergeniche includono fragole, fragole, ciliegie, uva, olivello spinoso e lamponi. Ribes bianco, uva spina e ciliegia bianca non sono pericolosi. Altri tipi di bacche dovrebbero essere dati con attenzione. Insieme con agrumi, albicocche, meloni, pesche, tutti i tipi di frutta tropicale, cachi, melograni, frutta secca e mele rosse hanno un'elevata allergenicità.
In termini di verdure, vale la pena di confinare con patate, cavolo bianco, zucchine, cetrioli freschi, verdure. È consentito introdurre prodotti a base di latte fermentato, burro in piccole quantità e formaggi non affettati.

Ulteriori suggerimenti per l'alimentazione complementare

Affinché la carne non provochi una reazione allergica nel bambino, deve essere congelata in anticipo e lasciata scongelare bene. Dopo di ciò, può essere bollito o cotto a vapore.
La carne di pollo è un allergene piuttosto forte. Viene introdotto nella dieta da 8-11 mesi, a seconda delle caratteristiche individuali del corpo del bambino e dei metodi di alimentazione prima dell'introduzione di alimenti complementari. Si consiglia di pulire la pelle della pelle e immergerla in acqua prima di cuocere l'esca.
È importante ricordare il senso della proporzione quando si tratta di qualsiasi prodotto, che si tratti di lamponi altamente allergenici o di patate pericolose. Quando viene abusato, quasi tutti i prodotti possono causare allergie.
Così i succhi e gli yogurt confezionati, amati da molte mamme, contengono nella loro composizione sostanze chimiche pericolose che possono anche causare allergie nel bambino.
È importante ricordare che il bambino dovrebbe "familiarizzarsi" con ogni prodotto gradualmente. È necessario iniziare ad abituarlo a un nuovo alimento da mezzo cucchiaio al giorno, portando gradualmente una porzione di ciascun prodotto alla norma giornaliera raccomandata dal pediatra.

Tabella di prodotti allergenici per bambini
Vedi anche:

Quali prodotti sono pericolosi per i bambini

Ciao, cari lettori. Oggi stiamo considerando una questione su molte madri: quali sono i cibi più allergenici per i bambini.

Quali prodotti allergenici dovrebbero essere completamente esclusi dalla dieta dei bambini al di sotto di un anno, che per i bambini di due o tre anni.

E da che età si può entrare nella dieta allergica del bambino.

Prodotti allergenici per bambini

Inquinamento dell'ambiente, prodotti di scarsa qualità, eccessiva saturazione della nostra vita quotidiana con prodotti chimici (domestici, cosmetici, agricoli): il corpo risponde a tutte queste "pressioni" con interruzioni immunitarie.

Piante, animali, articoli per la casa: tutto ciò può causare reazioni allergiche. Ma il più delle volte (fino all'80%) le allergie alimentari sono registrate.

Come proteggere dalle allergie alimentari la cosa più costosa che abbiamo - i nostri figli? Quali alimenti sono chiamati allergenici?

Prodotti - allergeni

Tutti i cibi che mangiamo possono essere divisi in tre gruppi: allergeni ipoallergenici, allergenici moderati e ad alto rischio.

I prodotti ipoallergenici sono facilmente assorbiti dall'organismo, non hanno quasi sostanze che possono causare allergie. Questo è:

  • prodotti lattiero-caseari fermentati (kefir, fiocchi di latte, ryazhenka, yogurt, formaggio),
  • cereali (grano saraceno, riso),
  • frutta e verdura verde e bianca (zucchine, zucca, mele),
  • carne di coniglio, vitello.

I prodotti allergenici a rischio medio includono quelli che, con un grado sufficiente di sicurezza, possono causare reazioni corporee indesiderate in certe persone in determinate circostanze.

Questo è un pesce magro, frattaglie, legumi, banane, bacche, decotti di erbe, ecc.

I prodotti allergenici ad alto rischio includono latte, agrumi, verdure rosse e arancioni, bacche e frutta, cioccolato, miele, noci e frutti di mare.

Consideriamo più in dettaglio le regole per l'uso di prodotti allergenici per i bambini.

Prodotti allergenici per bambini fino a un anno

Nei bambini, la possibilità di sviluppare allergie è molto alta.

Ci sono fattori che aumentano il rischio: predisposizione genetica, non conformità della dieta della madre durante la gravidanza e l'allattamento, assunzione di antibiotici durante la gravidanza, svezzamento precoce dal latte materno, microflora intestinale compromessa.

Ma anche se sei riuscito a evitare questi rischi, dovresti sapere: fino a sei mesi, qualsiasi nuovo prodotto per un bambino può diventare un allergene!

Gli organi del tratto gastrointestinale del bambino producono una quantità insufficiente di enzimi per "riconoscere" un nuovo prodotto.

Pertanto, i medici raccomandano di nutrire il bambino con il latte materno il più a lungo possibile, poiché questo è l'alimento più sicuro e più vantaggioso per il bambino. È preferibile introdurre l'esca dall'età di sei mesi usando prodotti ipoallergenici.

I seguenti prodotti allergenici sono più pericolosi per un bambino di età inferiore a un anno:

  • Latte vaccino Le allergie possono anche diffondersi a miscele a base di latte vaccino. Pertanto, se devi continuare a nutrire artificialmente, fai attenzione quando scegli una miscela. Se sei allergico, vai a una miscela a base di latte di capra o di soia, sono meno allergenici.
  • Uova. Anche loro sono noti per contenere proteine. Pertanto, solo il tuorlo e, preferibilmente, le uova di quaglia possono essere introdotte con molta attenzione nella dieta di un bambino fino all'anno - sono meno allergeniche.
  • Frutti esotici Forse tutti sanno che i prodotti allergenici per i bambini fino a un anno sono gli agrumi: arance, mandarini, pompelmi. Le nostre nonne lo sapevano. Ma gli agrumi non sono un prodotto allergenico a causa di qualche elemento, ma perché crescono nei paesi tropicali e sono alieni, esotici per il nostro corpo. Pertanto, i medici raccomandano di introdurre frutta (ad esempio, mele) ai nostri bambini quando li alimentano fino all'età di un anno e di fare attenzione non solo agli agrumi, ma anche a banane, manghi, ananas e altri ospiti d'oltremare.
  • Verdure, bacche e frutti rossi e arancioni. I prodotti di questi colori brillanti sono allergenici, poiché hanno una struttura complessa che è difficile da assorbire per i bambini. Pertanto, i bambini di età inferiore a un anno non possono essere alimentati con questi prodotti.
  • Med. Certo, tutti sanno che il miele è un prodotto molto salutare e molto gustoso. Ma le api raccolgono il polline per il miele da diverse piante, comprese quelle che causano allergie. Questo rende il miele un prodotto allergenico.
  • Cioccolato. Troppi prodotti allergeni si trovano nel cioccolato: latte, proteine, semi di cacao. I corpi dei bambini non sono in grado di riciclare questa miscela esplosiva.
  • Noci, soprattutto noccioline. L'elevato contenuto proteico rende le noci un prodotto allergenico particolarmente pericoloso per il corpo di un bambino.
  • Pesce e pesce di mare La proteina contenuta nei frutti di mare e nel pesce non è meno pericolosa per il bambino. Questi prodotti devono essere esclusi per bambini al di sotto di un anno.
  • Confetteria, marmellate, conserve. Contengono molto zucchero e il consumo di zucchero dovrebbe essere ridotto al minimo per i bambini.

Se il bambino ha segni di allergia, richiede una dieta ipoallergenica. Introduzione alla dieta di nuovi prodotti concordano con il pediatra.

Con una sana reazione agli alimenti complementari nel secondo o terzo anno di vita per i bambini, è possibile sperimentare attentamente con più alimenti allergenici.

Ricorda la regola: devi introdurre gradualmente, a partire da piccole dosi, al mattino o al pomeriggio per diversi giorni, solo un nuovo prodotto, osservando attentamente la reazione del bambino.

È necessario iniziare con i prodotti sredneallergennyh (pesce magro, legumi, interiora, banane, bacche leggere, anguria).

Con una sana reazione, puoi anche cercare di dare al tuo bambino dei prodotti allergenici: latte, uova, pasticcini, noci (noci o mandorle), marmellate, miele.

Per tre anni, puoi provare ad entrare nella dieta del bambino con gli agrumi.

I prodotti più allergizzanti - cioccolato, fragole, frutti di mare, arachidi - è meglio non dare ai bambini fino a cinque anni.

Elenco di prodotti allergenici per bambini

Spesso i prodotti-allergeni diventano per i bambini quasi la dieta principale sin dalla più tenera età. Spesso un bambino non è contrario a mangiare patatine fritte, patatine fritte, un hamburger o un dolce bar, e in effetti possono causare una reazione allergica acuta, inoltre, in questo alimento c'è una quantità considerevole di additivi dannosi per il corpo. I bambini hanno problemi di salute, questo li include a rischio. Ecco perché è così necessario costruire la giusta dieta e prevenire l'insorgenza di allergeni per rafforzare e mantenere la salute fino agli anni avanzati.

Gli ingredienti chimici aggiunti ai prodotti per prevenire il deterioramento causano danni irreparabili al corpo. Il glutammato di sodio, che si trova nella composizione del piatto finito, può causare gravi violazioni del funzionamento stabile dell'intestino e dello stomaco e riduce anche il valore nutrizionale del prodotto. Non dovresti comprare patatine, verdure e frutta preparate marinando e conservando, spaghetti istantanei.

Gli additivi chimici e il glutine (proteine ​​speciali) causano irritazione dell'intestino e il pane fatto con tale farina può causare manifestazioni allergiche in un bambino. Dopo aver bevuto, contenente l'additivo "giallo 5", le bevande causano il naso che cola e l'orticaria. I bambini iniziano una reazione allergica acuta, manifestata con eccessiva sonnolenza e arrossamento degli occhi.

Di seguito è riportato un elenco di prodotti e ingredienti allergenici che comportano un possibile rischio allergico per un bambino.

Cereali e cereali

Tra i prodotti a base di cereali, il pericolo maggiore è il grano e la segale. Può anche causare manifestazioni allergiche in un bambino malsano anche la semola, soprattutto con l'inclusione di frutta e verdura. Spesso utilizzato nella razione di porridge a cottura rapida, quando i chicchi vengono sottoposti a lavorazioni speciali, dopo di che il piatto è friabile e gustoso. Causa reazione allergica di granella di grano e mais. Inoltre, ad esempio, il porridge di grano "Artek", costituito da grano schiacciato, può causare eruzioni allergiche, diarrea, prurito.

Il rifiuto alimentare dei piatti di semola è causato dalla presenza di glutine nella semola. È una proteina complessa che influisce sull'assorbimento di vitamine e oligoelementi. A volte l'ingestione prolungata di semola provoca eruzioni cutanee, febbre, tosse e naso che cola. Non è raccomandato l'uso di latte di capra in cucina. Inoltre, il glutine rende più sottile la mucosa intestinale, causando la diarrea di un bambino.

agrume

Mandarini, arance, pompelmi - contiene vitamina C e rinforza il sistema immunitario. Tuttavia, a volte il loro valore può recedere in secondo piano, perché possono essere la causa di una reazione allergica in un bambino, a volte in forma grave.

Le arance sono gli agrumi più popolari che possono causare uno shock anafilattico. Non dovresti cucinare cibi contenenti succo di agrumi, per esempio torte, bevande zuccherate, marmellate.

L'uso eccessivo di agrumi è un grande onere per il sistema digestivo del bambino, contribuisce al verificarsi di mancanza di respiro, eruzione cutanea, diarrea. C'è lacrimazione abbondante e naso che cola. Dovresti creare un diario speciale, in cui vengono registrati i record che indicano la reazione del corpo all'aggiunta di nuovi prodotti nella dieta.

Tuorlo d'uovo

Molto spesso, i bambini che mangiano anatra e uova di gallina soffrono di allergie. Contengono una proteina che provoca l'immediata comparsa di una reazione allergica. I sintomi di allergia compaiono quando proteine ​​specifiche, come lisozima, ovomucoiidi, albumina, entrano nel corpo del bambino. Provocano una risposta rapida del sistema immunitario.

Le uova di gallina occupano la prima riga dell'elenco di prodotti allergenici. Tuttavia, va ricordato che la mancanza di proteine ​​del cibo sconvolge la sintesi degli ormoni, è la causa di disturbi nel sistema cardiaco, vascolare e urinario. Se è impossibile mangiare uova di gallina, possono essere sostituite con quaglie, cellule allergiche dell'epitelio intestinale meno allergiche.

Nei casi in cui il bambino non segue la dieta, possono insorgere segni di intolleranza individuale - shock anafilattico o angioedema. Il divieto si applica non solo alle uova di gallina, ma anche ai piatti cucinati con la loro aggiunta.

cioccolato

Il cioccolato contiene polvere di cacao, che è un prodotto altamente allergizzante. Se vengono aggiunti ingredienti come latte in polvere o palma o burro di arachidi, il pericolo aumenta.

L'intolleranza al lattosio da parte dell'organismo e la presenza di un antiossidante (E322) possono causare una reazione allergica. Le noci vengono talvolta aggiunte al cioccolato. Per il paziente questo è inaccettabile. Anche esclusi dalle date di dieta e uvetta.

Il cioccolato contiene chitina, che appartiene al gruppo di polisaccaridi naturali. Quando ingerito, può spesso causare un'eruzione sulla pelle, con conseguente prurito spiacevole. In presenza di asma, mangiare cioccolato provoca attacchi di soffocamento con sintomi quali prurito e gonfiore della bocca, arrossamento del palato e formicolio della lingua.

Il cioccolato fondente nei bambini di età inferiore a 6 anni causa la comparsa di feci molli di colore verdastro, dolore addominale, tosse secca e compromissione della funzionalità renale.

latte

Alcuni bambini che sono allergici alle proteine ​​non consumano prodotti lattiero-caseari. Per loro, il consumo dei seguenti prodotti, che contengono proteine, può essere associato a un rischio per la salute:

In alcuni casi, il bambino potrebbe non tollerare il latte di pecora o di capra. La caseina proteica è definita dalle cellule come estranee, che provoca una reazione allergica acuta del corpo. Se l'allattamento al seno non è possibile, vengono applicate le formule del latte specializzate.

Un bambino di età superiore ad 1 anno dovrebbe consumare fino a 500 ml al giorno di prodotti lattiero-caseari liquidi. In caso di allergia alle proteine ​​del latte, è necessaria una correzione della razione a favore di altri prodotti che sono simili nella loro composizione di vitamine e minerali al latte. Alcuni bambini nel periodo di alimentazione artificiale non tollerano integratori a base di latte. Il bambino inizia orticaria, ci sono segni di dermatite atopica, gonfiore del collo e della testa, tosse e respiro con un fischio. In questi casi è necessaria una consultazione immediata con il medico curante.

frutti di bosco

Succede che un bambino mangia una mela o una manciata di ribes rosso e, dopo un po ', comincia a sentirsi male. Inizia colica, mal di testa, vomito, sudorazione, debolezza. E la quantità minima di sostanza allergenica è sufficiente per una risposta immediata del corpo. Tutto accade a causa della mancanza di enzimi responsabili della digestione e dell'assorbimento dello zucchero della frutta.

Mangiare ribes (sia rosso che nero) provoca una reazione allergica, perché queste bacche contengono acido ascorbico in grandi quantità. Il loro uso può persino portare al soffocamento.

frutti di mare

Sintomi allergici possono verificarsi quando si mangia pesce fresco, granchi, gamberetti, vongole. Di conseguenza, si osservano i seguenti sintomi:

  • eruzioni cutanee;
  • vesciche purulente sul corpo;
  • brividi;
  • attacchi di tosse secca.

La proteina, che è contenuta in grandi quantità nella carne di granchio, a seguito della reazione provoca un grave avvelenamento tossico. Un bambino può temporaneamente perdere la vista e l'udito, il sistema nervoso centrale è disturbato, le cadute di pressione arteriosa, si verifica un disturbo del ritmo respiratorio. L'intolleranza ai frutti di mare persiste dopo il trattamento termico.

Allergie nei bambini

L'eccessivo consumo di cereali dolci su latte e latte vaccino può portare a spiacevoli conseguenze sotto forma di numerosi punti sul viso, diarrea e nausea. In alcuni casi, l'intolleranza al prodotto viene giudicata dalla comparsa di ulcere nell'area gengivale.

Al fine di prevenire conseguenze indesiderabili per il corpo del bambino, si raccomanda alla madre di eliminare i seguenti prodotti e piatti dalla sua dieta:

  • cipolle, aglio;
  • brodi di pesce e carne;
  • confetteria

Alimenti e piatti a basso allergene riducono al minimo la manifestazione di sintomi allergici nel periodo acuto. L'alimentazione complementare del bambino viene introdotta secondo la testimonianza di un medico dopo i sei mesi di età. Per la cottura sono indicati cavolfiori, zucchine, broccoli. Carote e patate possono solo rafforzare il decorso della malattia.

Un'organizzazione corretta e razionale del cibo, tenendo conto dei prodotti che causano allergie, consentirà in breve tempo di evitare esacerbazioni allergiche.

Baby nel primo anno

spavento

Il tuo bambino ha paura dell'oscurità, degli animali e dei mostri nascosti sotto il letto o nell'armadio? Non temere: per tutti i bambini piccoli questo

Camminare con il bambino

Molte madri dicono che uscire con i loro figli è difficile. Lo pensi anche tu? Questo può essere vero; i bambini richiedono

Le emozioni di tuo figlio

Il tuo bambino ha terribili incubi. Possono addormentarsi sorridendo, sognando il gelato alla fragola e poi possono svegliarsi con orrore,

È tempo di crescere

È giunto il momento di separarsi dal bambino viziato; sei costretto a tornare al lavoro e per la prima volta si troveranno ad affrontare un nuovo mondo. mondo

Il bambino rifiuta di camminare a quattro zampe

Il tuo bambino si rifiuta di gattonare... C'è un problema? È naturale che un bambino si muova, gattoni, una volta che ha raggiunto gli otto mesi,

Bambino in sovrappeso

Guardi il tuo bambino ancora e ancora e ti preoccupi. Ha solo 12 mesi, ma il suo corpo è molto grasso. Tu sei

Condizioni di salute

Il tuo bambino non può soffrire di disturbi del sonno come tuo o tuo padre. Il cattivo sonno è solitamente associato a specifici

Suggerimenti per alleviare un mal di denti

Il tuo bambino è malato, grida ed esprime preoccupazione. Un sacco di saliva esce dalla bocca, le guance sono molto rosse. Sai di cosa si tratta

Aspetto dei denti

Quali sono i segni associati alla fase di eruzione del tuo bambino? Di solito comunichi ai tuoi amici e parenti sintomi comuni come

Cosa vedono i bambini nei primi mesi di vita?

Il tuo bambino apre il mondo... Puoi aiutarli a sviluppare l'udito, l'olfatto e la vista. Potresti non crederci

Prodotti allergici per il bambino

Puoi scoprire quali sono i prodotti più allergizzanti da un tavolo speciale. Si basa su raccomandazioni pediatri sull'ordine di introduzione di alimenti complementari. Quindi, i prodotti allergenici elencati in questa tabella sono latte vaccino, pesce, pollo, frutti rossi e bacche, dolci.

Il latte vaccino, o meglio le proteine ​​del latte vaccino, non tollera circa l'80% dei bambini sotto i 2 anni di età. La ragione è la mancanza di enzimi necessari per il suo trattamento. Quando si formano e iniziano a svilupparsi, e questo accade dopo 2 anni, il problema scomparirà da solo.

Il pesce è anche uno degli allergeni più pericolosi. E per alcune persone, l'odore del pesce da solo può causare un attacco di soffocamento. È per questo motivo che viene iniettato molto attentamente nell'esca, dopo 8 mesi in dosi microscopiche, e monitora attentamente la reazione del bambino.

Uova, più precisamente, albume d'uovo. L'opinione comune che le uova di quaglia non siano allergiche come le uova di gallina è solo un'opinione. Infatti, la reazione ad essi avviene approssimativamente con la stessa frequenza delle proteine ​​di pollo. Conclusione: la familiarità con le uova inizia con il tuorlo. Le proteine ​​nella dieta del bambino appaiono solo dopo che il bambino ha 1 anno.

Carne. Il rischio di allergie è grande se il bambino prova il pollo. Perché l'esca inizia con coniglio, tacchino e persino carne di cavallo. In ogni caso, non è consigliabile dare varietà grasse di carne e pollame. I brodi di carne vengono somministrati a un bambino solo dopo 1-1,5 anni. In questo caso, il primo brodo viene sempre unito. L'uccello deve rimuovere la pelle e rimuovere il grasso sottocutaneo.

I bambini molto piccoli sono più bravi a dare verdura e frutta verdi. Ad esempio, scegliere succo chiarificato da mele verdi, purè di mele verdi e pere. Per quanto riguarda le verdure, il bambino viene introdotto per la prima volta con zucchine, cavolo colorato e bianco.

Il più innocente nel senso di una reazione allergica e allo stesso tempo la marmellata e il marshmallow sono considerati i più utili. Assicurarsi che non contengano aromi artificiali e conservanti. Con il cioccolato un bambino può essere introdotto non prima di 3 anni. Scegli le varietà caseari di cioccolato. Conoscenza di agrumi e frutta esotica è anche meglio rimandare almeno 3-4 anni.

Per ridurre il rischio di sviluppare allergie nei bambini, le mamme che allattano sono consigliate di seguire una dieta ipoallergenica. Tutti i prodotti sopra menzionati, è necessario usare con attenzione e non lasciarsi trasportare con loro. Se uno dei genitori ha una reazione a uno dei prodotti menzionati, è meglio escluderlo dalla dieta della madre che allatta.

L'elenco di prodotti allergenici per bambini è molto ampio, ne abbiamo elencati solo alcuni. Ma questo non significa che al bambino sia severamente vietato provare cioccolato, noci, mele rosse e pollo. I divieti sono tenuti solo per il momento. Da una certa età, il rischio di allergia si riduce, poiché il corpo inizia a produrre enzimi che promuovono l'assorbimento di un particolare prodotto. Per la maggior parte dei prodotti allergenici, la soglia è di 3 anni. All'età di 3 anni, il sistema digestivo del bambino sarà abbastanza forte da elaborare facilmente le sostanze contenute in un particolare prodotto.

I metodi più sicuri, anche in termini di rischio di allergie, sono metodi di cottura come bollitura, stufatura, cottura al forno e cottura a vapore.

La risposta è inequivocabile: sì. Se una persona è allergica al polline, allora la sua presenza, anche in quantità minime, può provocare grossi problemi. Nel miele, come sappiamo, il polline è presente in quantità molto elevate. Un bambino può essere introdotto al miele solo dopo 3 anni. È necessario iniziare con porzioni microscopiche e monitorare attentamente la reazione. Al primo segno di problemi, il prodotto è escluso dalla dieta. Il prossimo tentativo può avvenire in 2 settimane.

I funghi, come una spugna, assorbono tutte le sostanze nocive presenti nel suolo e nell'aria. E se nell'aria e nel suolo sono presenti sostanze nocive, dopo aver mangiato i funghi può seguire una reazione allergica. Inoltre, i funghi sono praticamente proteine ​​pure, che di per sé è l'allergene più forte. Pertanto, è possibile dare a un bambino una prova di funghi solo dopo 5 anni. Alcuni nutrizionisti consigliano di posticipare la degustazione di funghi e fare fino a 7 anni.

Elenco dei prodotti più allergenici per i bambini

Ogni terzo, dai bambini agli anziani, si lamenta dell'abbondanza di prodotti allergenici.

La domanda su come aiutare un bambino di età inferiore a un anno che soffre di intolleranza a determinati prodotti riguarda i genitori. A volte la malattia si manifesta come un programma genetico, attuato sotto l'influenza delle circostanze della vita.

Quali alimenti causano allergie nei bambini piccoli? Il bambino soffre di manifestazioni cutanee della malattia, che sono comparse dopo aver mangiato tali prodotti:

  • latte intero;
  • tuorlo d'uovo di pollo;
  • uve;
  • fragole.

I prodotti allergenici per bambini sono suddivisi in agenti patogeni forti, medi e deboli.

Il grado della loro influenza sul corpo del paziente è diverso. Ad esempio, il pollo, che fa parte dei piatti, provoca l'apparizione di una reazione individuale non in ogni bambino.

I latticini potenzialmente allergici, gli agrumi, i pesci, i cibi in scatola, i supplementi nutrizionali dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Se frutta o verdura di stagione causano un'intolleranza persistente, vengono rimossi completamente dal menu per bambini per alcuni mesi.

Cibo pericoloso

I prodotti più allergenici nei bambini causano lo sviluppo di una fase immunologica o una reazione pseudoallergica. La serotonina è in noccioline e la tiramina è in cioccolata.

L'allergia alimentare si sviluppa dopo aver mangiato cibi contenenti coloranti, conservanti, stabilizzanti, salicilati, antiossidanti.

L'allergia ai mirtilli nei bambini da 1 anno a 3 anni si manifesta con eruzioni cutanee e solo in alcuni casi si verificano sintomi respiratori:

L'allergia alle albicocche secche si sviluppa in pazienti con predisposizione genetica alla malattia. Nei bambini con ereditarietà gravata, la pesca causa anche una reazione non specifica.

Sensibilizzazione permanente associata a gravi conseguenze per la salute provoca l'uvetta. I prodotti contenenti 2 antigeni Arah I e Arah II, come halvah con arachidi o albicocche secche con pinoli, contribuiscono alla comparsa di un rash e prurito in un bambino. La frutta è una causa comune di malattia. È dopo il loro utilizzo che il formicolio si verifica nella cavità orale nei bambini dopo un anno.

Irritanti del cibo debole

L'unico rimedio efficace nel trattamento di una malattia consiste nel rompere il contatto con una proteina non specifica.

Lo sviluppo di allergie può essere interrotto se usi cibi meno pericolosi. Il peso molecolare dei provocatori della reazione aspecifica nella farina di segale è piccolo.

Una tabella fornita dal medico al paziente per la revisione indica una rara reazione crociata tra i cereali e il polline.

La dipendenza allergica tra prodotti contenenti soia e sostanze non proteiche utilizzate nella produzione di cioccolato è piccola. Le prugne contengono sostanze che sono instabili alle alte temperature, ma pomodori, sedano, carote sono termostabili.

Le allergie alle albicocche sono molto comuni, perché i conservanti sono usati per dare albicocche resistenti al colore persistente. Alimenti non allergenici e sicuri sono stati studiati a sufficienza e consentono di prevedere la probabilità di una situazione di rischio e di assegnare una dieta ottimale. Le allergie alle albicocche possono manifestare sintomi di dermatite atopica, orticaria, soffocamento.

Gli studi indicano che l'intolleranza alimentare nei bambini al di sotto di un anno appare dopo aver consumato latte, uova, pesce e cereali. Spesso causa la pesca di sensibilizzazione. Il consumo regolare del prodotto provoca allergie. Il livello di intolleranza è alto nei bambini piccoli.

Nutrizione della madre che allatta

Se sei allergico a una donna dopo il parto, devi seguire le regole di una dieta sana. È necessario prestare attenzione alla qualità dei prodotti. Il pesce, alcune verdure fresche e frutta possono causare allergie, che influenzano negativamente la salute del bambino.

È necessario mangiare verdure in piccole quantità per scoprire se il prodotto può causare una reazione non specifica in un bambino.

Una donna può essere allergica a ricotta, ryazhenka e altri prodotti caseari. Sono sostituiti da altri piatti proteici. Scegli prodotti che non causano una reazione negativa dal tratto gastrointestinale o dalla pelle. Per la preparazione di insalate usate mais in scatola, formaggio di soia, prezzemolo o aneto.

Se non c'è desiderio di cenare, basta mangiare 1 mela o semplicemente bere qualsiasi bevanda a volontà.

Per i bambini al di sotto di un anno, il latte materno non ha prezzo, quindi è necessario monitorare la qualità dell'alimentazione di una madre che allatta. Se lo si desidera, si può mangiare mela, prugna, pesca per ricostituire il corpo con carboidrati. È necessario monitorare la reazione del bambino al loro uso.

Pericolo di acetosa e mirtilli

I genitori di dieta primaverile arricchiscono con erbe fresche. L'allergia all'acetosa si verifica nel 65% dei bambini. Nel prodotto finito c'è un acido ossalico aggressivo coinvolto nello scambio di sali, e anche una piccola quantità di acetosa è estremamente indesiderabile per un paziente - l'allergene può provocare una forte risposta immunitaria del corpo.

Non dovresti offrire un minestrone verde con l'acetosa molto spesso, perché la zuppa non si applica ai piatti dietetici. Se il bambino è malato, la dieta deve essere adattata alle sue condizioni.

L'allergia ai mirtilli è molto comune nei bambini piccoli, perché contiene acido salicilico. Il bambino si lamenta di dolori addominali, diarrea, prurito, tosse, naso che cola. Nei casi più gravi, la pressione sanguigna aumenta, il rigurgito appare in un bambino piccolo. Nei bambini sotto i 3 anni di età, i disturbi intestinali, le coliche, l'assorbimento del cibo sono predominanti. Le allergie ai mirtilli sono trattate non solo dal punto di vista medico, i metodi dell'arsenale della medicina tradizionale, che il medico raccomanderà, saranno utili.

Manifestazioni della malattia nei bambini

In un bambino, uno stato trascurato altera la qualità della vita. I genitori devono conoscere i principali sintomi esterni della malattia. Sulla pelle di un bambino fin dai primi giorni di alimentazione, c'è arrossamento e prurito. Il motivo è semplice: i prodotti contenenti glutine sono inclusi nella dieta di una madre che allatta.

Spesso, un bambino di 7-8 mesi rivela intolleranza alimentare quando il cibo viene introdotto in alimenti complementari (semolino, biscotti). I principali segni di allergie:

  • cambiare le feci;
  • gonfiore;
  • rigurgito o vomito;
  • basso peso corporeo;
  • rachitismo;
  • carie;
  • scarso appetito;
  • irritabilità;
  • intolleranza alle proteine ​​del latte vaccino.

Mirtilli - una bacca molto pericolosa, provoca l'apparizione di un naso che cola, tosse, eruzioni cutanee, prurito. La pesca provoca vertigini, fastidio all'addome, gonfiore delle labbra e della lingua. L'abuso di fichi (fig) porta allo sviluppo di congiuntivite, abbassamento della pressione sanguigna e nei casi gravi - angioedema.

Il ravanello può causare gonfiore a viso, palpebre, collo, ma questa reazione è individuale per ogni bambino. Il consumo frequente di prodotti allergenici compromette in modo significativo la salute del paziente.

È necessario tenere regolarmente un diario alimentare per scoprire quali alimenti non causano lo sviluppo di una reazione specifica.

Alimenti dietetici come prevenzione delle malattie

Scoprendo quali alimenti il ​​bambino ha una reazione speciale del corpo, sono esclusi dalla dieta. La dieta di una madre che allatta deve essere ipoallergenica. Nella forma lieve della malattia è sufficiente includere nella dieta una miscela terapeutica e profilattica: Nutrilak HA, Hipp Combiotic HA. Nel caso dello sviluppo del deficit di lattosio, al bambino vengono prescritti medicinali che non causano lo sviluppo di allergie: Nutrilac soy, Friesland Nutrition, Olanda.

Tutti i nutrienti raccomandati danno un effetto positivo. Questo è molto importante per i bambini che non riescono a far fronte ai sintomi gastrici o intestinali.

Per prevenire il deterioramento della condizione, escludere le cause correlate - infezioni virali o batteriche. Nella dieta individuale inserire tali grane come orzo perlato, avendo una bassa attività allergenica.

Se l'irritante alimentare non è installato, è inaccettabile dare al bambino una pesca. I prodotti a base di carne affumicati ed essiccati sono esclusi dal menu del bambino in età prescolare. Salsicce e salsicce contengono una grande quantità di nitrati e altre sostanze nocive.

In caso di intolleranza individuale, il menu dovrebbe essere costituito da prodotti senza glutine - allergeni per bambini: prodotti a base di avena, segale, pasta, biscotti. È pericoloso dare ai bambini dolci, se includono i fichi.

Reazione a pesci e prodotti semilavorati

Tra i prodotti che causano allergie negli adulti e nei bambini, il posto principale appartiene al pesce di mare e di fiume, al caviale, ai frutti di mare. Il principale colpevole nello sviluppo di una reazione acuta è una proteina contenuta nelle parti molli di aringa o storione. Tra i prodotti più allergizzanti per un bambino ci sono:

  • caviale di storione;
  • olio di pesce;
  • frutti di mare;
  • di tonno;
  • acciughe;
  • l'acne;
  • sushi.

Una reazione aspecifica severa si sviluppa spesso nel corpo di un bambino indebolito. Fermare un attacco di allergia al pesce non è un compito facile, il trattamento più efficace in ospedale. La forma immediata appare immediatamente dopo il contatto con il prodotto. Di norma, il bambino è preoccupato per:

Perfino l'odore può provocare la comparsa di angioedema. Il lume della laringe si restringe, se non si adottano misure di emergenza, può verificarsi la morte per soffocamento. Le misure terapeutiche comprendono l'introduzione di cloruro di calcio, ormoni, tracheotomia.

Le diete devono essere seguite per tutta la vita. Il trattamento deve essere effettuato sotto stretto controllo medico.

Allergeni del bambino

Caratteristiche di reazioni allergiche

Non sorprendentemente, i bambini piccoli si ammalano spesso di varie malattie. Il primo posto in questa classifica è l'allergia. Le statistiche mostrano che su cinque bambini, due soffrono di questa malattia.

In quasi tutti i prodotti alimentari, il sistema immunitario del bambino può rispondere con una reazione allergica. I sintomi come il piccolo corpo e il viso del bambino sono coperti da un'eruzione cutanea, che è accompagnata da forte prurito, desquamazione e arrossamento della pelle. Molto spesso, un'attitudine frivola alle allergie le consente di svilupparsi in una malattia piuttosto grave, ad esempio l'asma.

Allergeni di bambini al di sotto di un anno

Fino a 6 mesi, il corpo del bambino è in grado di reagire con allergie a vari alimenti. Dai primi giorni di vita fino a un anno, molti alimenti per bambini sono allergeni, ma questo non significa che rimarranno allergeni per il bambino in futuro. L'unica cosa che è ben tollerata è il latte materno e la formula speciale per lattanti. Questo indica solo che il sistema digestivo del bambino non è abbastanza maturo e non produce gli enzimi necessari per digerire certi cibi.

Quando un prodotto entra nel corpo che contiene nella sua composizione che il bambino non è ancora noto per la digestione, ma la quantità di enzimi esistenti non affronta la digestione. Nel corpo c'è una grande liberazione di immunoglobuline (IgE), poi ci sono quei sintomi esterni che già vediamo e capiamo che il bambino è allergico a qualcosa. Ma questo succede solo con prodotti che contengono forti allergeni, e ci sono quelli che li contengono, ma in piccole quantità, quindi in un primo momento è persino impercettibile che il bambino sia allergico. La mamma continua a nutrire il suo bambino e se stessa con gli allergeni sensibili al tempo e non è consapevole del danno che essi portano. Pertanto, gli allergeni dei bambini devono sapere quasi a memoria, contribuirà a preservare la salute del bambino.

È molto utile nutrire il latte materno, ma alcuni allergeni di bambini fino a un anno sono in grado di entrare nel corpo del bambino con lui, quindi è anche importante che la madre si attenga a una dieta eliminando dalla sua dieta ciò che può attivare la sua malattia.

Per quanto riguarda il trasferimento del bambino al cibo solido, più maturo, quindi è necessario iniziare a nutrire con cibo ipoallergenico per i bambini, che includono farina d'avena, cavoli, zucca, mele e altri. Quindi periodicamente aggiungiamo nuovi alimenti all'alimentazione, solo in piccole porzioni, seguendo la reazione del corpo del bambino, ma questo dovrebbe essere fatto in parallelo con la maturazione del sistema enzimatico.

Reazione allergica alla formula infantile

Prodotti allergenici

Gli allergeni dei prodotti per i bambini devono essere conosciuti, per questo è necessario esaminarli attentamente negli elenchi sottostanti e quindi elaborare un menu per bambini.

Gli allergeni per i bambini sono forti, che provocano la comparsa di allergie e debolezza. Forte bisogno di sapere e quando si allatta un bambino per prestare particolare attenzione a loro.

Forti allergeni per i bambini negli alimenti:

  1. Latticini e latte. La più grande percentuale di allergie tra altri prodotti. Il tutto nella proteina, è difficile da digerire un corpo piccolo e immaturo.
  2. Uova. In particolare, pollo. L'allergene è bianco d'uovo.
  3. Pesce. Caviale di pesce e tutti i frutti di mare Pescare nel cibo in scatola.
  4. Carne. Le allergie causano carne molto grassa.
  5. Bacche. Il più pericoloso tra loro è il rosso.
  6. Frutta e verdura Il pericolo sono quelli che sono rossi.
  7. Citrus. Tutti i frutti arancioni ed esotici sono a maggior rischio.
  8. Noci. Tutti tranne noci.
  9. Semola e grano
  10. Caffè. Cioccolato, cacao, caffè.
  11. Pasticceria.
  12. Prodotti contenenti conservanti, aromi artificiali e coloranti.

Elenco dei prodotti allergenici per un bambino con vari gradi di attività:

Aumento dell'attività

  • latticini, uova, prodotti a base di carne (pollo);
  • diversi tipi di pesce;
  • bacche di cespuglio, ribes nero;
  • ananas, meloni, uva, tutti gli agrumi;
  • melograno, cacao, cioccolato, miele, noci, funghi;
  • verdure rosse, carote, sedano, segale, grano.

Attività media:

  • carne di tacchino, maiale e coniglio;
  • patate, tutti i legumi, pepe verde;
  • pesca, albicocca, banana, pera, ribes rosso, mirtillo rosso;
  • riso, granoturco di mais.

Attività bassa:

  • carne di agnello, manzo;
  • zucca, zucchine, ravanelli, cetrioli verdi, cavoli;
  • mela verde e gialla, prugna;
  • ciliegia bianca, ribes bianco, cocomeri;
  • le zucche non sono di colore scuro;
  • mandorle.

Ecco alcuni alimenti che gli allergeni per i bambini comportano un rischio elevato. È importante ricordarli e consegnarli al bambino con cura, o evitarli del tutto.

Prodotti allergici

A volte anche i cibi allergenici deboli possono causare un'eruzione cutanea se il bambino li mangia troppo. È necessario stabilire una misura e durante l'alimentazione osservarla.

Studio di laboratorio sugli allergeni

Studi di laboratorio hanno dimostrato che l'elenco degli allergeni per i bambini non termina con il solo cibo. Ci sono anche altri tipi:

allergeni domestici, pollini, fungini e epidermici.

Elenco di allergeni non alimentari

delle famiglie:

  • gatti, cani, cavalli, mucche;
  • pappagallo, canarino;
  • scarafaggi, zanzare;
  • polvere di casa, cuscino, coperta;
  • prodotti chimici domestici.

Peli di animali domestici

polline:

  • ambrosia, denti di leone, assenzio, fieno, ortica, quinoa;
  • pioppo, acacia;
  • lanugine vegetale;
  • grano.

fungine:

epidermica:

Tra questa lista, gli allergeni forti per i bambini sono domestici e pollini. Spesso causano una reazione allergica.

Se trovi un errore nel testo, assicurati di farcelo sapere. Per fare ciò, basta evidenziare il testo con un errore e premere Maiusc + Invio o semplicemente fare clic qui. Grazie mille!

Grazie per averci comunicato l'errore. Nel prossimo futuro sistemeremo tutto e il sito sarà ancora migliore!

Prevenzione delle allergie alimentari nei bambini al di sotto di un anno

L'introduzione di alimenti complementari e il rischio di allergie alimentari: le regole della dieta

L'introduzione di alimenti complementari è associata al rischio di una reazione allergica a un nuovo prodotto. Al fine di evitare lo sviluppo di allergie alimentari, è necessario seguire le semplici regole della dieta.

Le allergie alimentari sono abbastanza comuni nei bambini. Può manifestarsi sotto forma di eruzioni cutanee (chiazze squamose, stillicidio o secche, croste seborroiche sulla testa), rigurgito, flatulenza, coliche, feci liquefatte o stitichezza, nonché disturbi respiratori (bronchite asmatica, asma bronchiale) o in diverse manifestazioni. Il gruppo a rischio per lo sviluppo di allergie include bambini che hanno un genitore o fratello / sorella che ha allergie. Se un'allergia è stata osservata in uno dei genitori, allora il rischio del suo sviluppo in un bambino raggiunge il 20-40%, se in entrambi, la probabilità aumenta al 60-80%.

Quando introdurre cibo per bambini con allergie alimentari?

La migliore prevenzione delle allergie alimentari: l'allattamento al seno a lungo termine. In questo caso, la mamma che allatta deve seguire una dieta ipoallergenica rigorosa. Il cibo complementare per i bambini a rischio viene introdotto in una data successiva rispetto ai coetanei sani - da 5-6 mesi di vita.

Alimenti complementari per bambini a rischio

  • I pediatri consigliano di iniziare il mangime con purè monocomponente o cereali, per essere in grado di seguire la reazione del corpo del bambino.
  • Se un bambino ha feci spesso diluite o instabili, se il bambino non sta ingrassando bene, somministragli del porridge come prima poppata. I bambini con sovrappeso e stitichezza prima danno una purea di verdure.
  • I bambini con allergie alimentari nel primo anno di vita sono sufficienti 1 tipo di cereali, 1 tipo di carne, 1-2 tipi di verdura e frutta.
  • Il manzo ha un'affinità antigenica per le proteine ​​del latte vaccino e può anche causare allergie. È meglio dare carne a un maiale o un tacchino. Tra purea di carne, scegli quelli che non contengono brodo, spezie e sale.
  • Introdurre latte vaccino intero dopo 1 anno di vita, uova intere - dopo 2 anni, pesce e noci - dopo 3 anni.

Introduzione di alimenti complementari per bambini con allergie alimentari

  • Introdurre un nuovo prodotto solo quando il bambino è in salute, a partire da 1 / 4-1 / 2 cucchiaino. e aumentando gradualmente il volume. In caso di scarsa portabilità, escludere temporaneamente il prodotto e provare a restituirlo dopo alcuni giorni.
  • Ogni nuovo prodotto, prendiamo 5-7 giorni di fila prima di introdurne un altro, per monitorare la reazione del corpo del bambino.
  • Rifornire la dieta dei bambini solo prodotti monocomponenti: la reazione a uno o un altro ingrediente è difficile da monitorare quando si utilizzano prodotti multicomponenti.
  • Cerchiamo di nutrirci con un cucchiaio al mattino e al pomeriggio per tenere traccia della reazione al prodotto durante il giorno.

Alcuni consigli utili

  • Leggi le etichette! Se sulla parte anteriore di un barattolo di purè di patate è raffigurata, ad esempio, una pera, questo non significa che il purè di patate non includa sale, zucchero, amido, oli, additivi aromatici, coloranti alimentari, conservanti. Il loro contenuto è riportato sul retro del pacchetto.
  • Se non sai cosa periodicamente "reagisce" al corpo del tuo bambino, tieni un diario alimentare in cui annotare tutto ciò che il tuo bambino mangia durante il giorno. Questo aiuterà a identificare un prodotto pericoloso.

Prodotti con basso grado di allergenicità: zucchine, cavolfiore, mela verde, prugna, pera, porridge di riso, maialino, tacchino.

Prodotti con un moderato grado di allergenicità: broccoli, patate, piselli, zucca, pesca, banana, agnello, pollo.

Gli allergeni alimentari più comuni: latte vaccino intero, uova, pesce, noci, soia, grano, agrumi, miele, cioccolato, fragole, pomodori.

Il bambino è troppo grande per le allergie?

Le allergie alimentari sono più comuni nei bambini sotto i 2 anni di età. Nella maggior parte di essi, le reazioni indesiderate ai prodotti allergenici diminuiscono man mano che l'immunità viene rafforzata. Tuttavia, le allergie a noci, pesce e frutti di mare possono durare per tutta la vita. Dare al bambino questo cibo non prima di quanto sopra.

Nell'assortimento della marca di alimenti per l'infanzia Gerber presenta un gran numero di purè di frutta, verdura e carne, succhi e cereali, sulla base dei quali è possibile creare una dieta ipoallergenica per il proprio bambino.

Tatiana Nikolaevna Sorvacheva, Dottore in Scienze Mediche, Capo del Dipartimento di Nutrizione di Bambini e Adolescenti presso l'Ospedale Clinico per Bambini della Città di Morozovskaya: "La crescita delle malattie atopiche in tutto il mondo negli ultimi anni indica la necessità di sviluppare efficaci misure preventive sin dalla più tenera età. attualmente considerato:

  • allattamento al seno prolungato (almeno 6 mesi), soggetto all'osservanza di una dieta ipoallergenica da parte della madre o, se necessario, all'uso di miscele ipoallergeniche;
  • tempi adeguati di alimentazione complementare, in particolare un po 'più tardi rispetto ai bambini sani;
  • l'uso di alimenti complementari ipoallergenici specializzati, in particolare cereali monocomponenti privi di glutine e senza latticini, carne monocomponente, purea di frutta e verdura. "

Un elenco completo dei prodotti più allergenici per i bambini

Spesso, i cibi allergenici per i bambini diventano quasi la dieta principale, a partire dalla tenera età. Un bambino mangia hamburger, patatine fritte, patatine fritte, salsicce, barrette dolci, causando lo sviluppo di una reazione allergica acuta, oltre a fornire grandi quantità di sostanze pericolose con il cibo. I bambini acquisiscono problemi di salute, sono costantemente a rischio. Pertanto, è importante stabilire una buona alimentazione, non permettere agli allergeni di entrare nel sangue per mantenere la salute fino alla vecchiaia.

Speciali prodotti chimici che prevengono il deterioramento causano danni al corpo. Nella maggior parte dei casi, il glutammato monosodico, che fa parte del piatto finito, riduce il suo valore e provoca la rottura dello stomaco e dell'intestino. Non comprare tagliatelle Mivina, patatine, frutta in scatola, verdure in salamoia. Additivi chimici e proteine ​​speciali (glutine) irritano l'intestino e il pane o le torte di tale farina causano una reazione allergica in un bambino. Orticaria, naso che cola appaiono dopo aver bevuto bevande contenenti la tintura "giallo-5". Il bambino ha segni di una reazione acuta al cibo che è entrato nel corpo. Questo è:

  • eccessiva sonnolenza,
  • occhi rossi, labbra blu.

Le allergie più comuni sono i bambini che mangiano uova di pollo o di anatra. I pasti, che comprendono proteine, sono carichi di pericoli e causano lo sviluppo di un tipo immediato di reazione. È a causa del contenuto di sostanze speciali che cadde in disgrazia.

I sintomi più comuni di allergia compaiono in un bambino, nel cui corpo sono state rilasciate proteine ​​specifiche che causano varie forme di risposta immunitaria:

Le uova di pollo sono in cima alla lista dei prodotti allergenici, tuttavia, va ricordato che la mancanza di proteine ​​nella dieta interferisce con la piena sintesi degli ormoni, porta alla distruzione del cuore, dei vasi sanguigni, dei sistemi sessuali e urinari. Se il bambino non può mangiare uova di gallina, vengono sostituite con uova di quaglia. Sono meno allergenici, non causano la distruzione delle cellule epiteliali intestinali.

Se un bambino non segue la dieta, svilupperà sintomi di intolleranza individuale - angioedema o shock anafilattico. Non solo i prodotti più allergizzanti sono vietati, ma anche i piatti da loro, che sono provocatori per lo sviluppo di una reazione specifica. Le uova sode sono particolarmente pericolose. Sono senza pregiudizio l'attività vitale del corpo sono sostituiti da cibo equivalente.

Sfortunatamente, alcuni bambini sono allergici alle proteine ​​ed evitano i latticini. È pericoloso per la salute includere nella dieta i seguenti piatti, contenenti proteine:

Spesso un bambino non tollera latte di capra o di pecora. La caseina è riconosciuta dalle cellule del corpo come estranee, si sviluppa una reazione allergica acuta. Se l'allattamento al seno non è possibile, è necessario regolare la nutrizione del bambino, utilizzando una speciale formula del latte adattata.

Un bambino di età superiore ai 12 mesi dovrebbe ricevere 400 ml di prodotti lattiero-caseari liquidi al giorno. Se sei allergico alla caseina, devi adeguare la dieta e soddisfare il fabbisogno giornaliero di vitamine e minerali a scapito di altri prodotti. Molti bambini nutriti con biberon non tollerano alimenti complementari preparati sulla base del latte vaccino. Il bambino ha sintomi di dermatite atopica, orticaria, edema nella zona della testa e del collo si sviluppa, tosse secca e sibilo si sviluppano. In caso di eventuali cambiamenti nelle condizioni del paziente, la consultazione con il medico è obbligatoria.

Arance, mandarini, kiwi, pompelmi sono una fonte di vitamina C e rafforzano il sistema immunitario. In alcuni casi, il loro valore nutrizionale sfuma sullo sfondo. Molti frutti sono associati a una grave reazione allergica in un bambino.

L'agrume più popolare è l'arancia. Può innescare lo sviluppo di shock anafilattico. Il paziente non è raccomandato per preparare piatti che includono arance o succo di mandarini:

Un gran numero di agrumi mangiati da un bambino, carica la digestione, prende energia dal corpo, contribuisce alla comparsa di mancanza di respiro, eruzioni cutanee, prurito, diarrea. Più spesso c'è un naso che cola, lacrimazione grave. Non è consigliabile utilizzare arance per preparare succhi e alimenti complementari per un bambino malato. Possono essere sostituiti da altri frutti. Si raccomanda di tenere un diario alimentare in cui è necessario indicare la reazione all'introduzione di nuovi prodotti nella dieta. Con l'età, le manifestazioni di allergie non scompaiono, ma, al contrario, aumentano.

I cibi pericolosi sono i cereali, il più delle volte il grano, meno spesso la segale. La semola, specialmente con l'aggiunta di verdure o frutta, può causare una reazione allergica in un bambino malato. Abbastanza spesso nella dieta usando il porridge istantaneo. Il grano viene sottoposto a una lavorazione speciale e il piatto diventa friabile e gustoso. I cereali di mais e miglio possono causare sintomi allergici. Porridge "Artek" è composto da chicchi di grano frantumato ed è un prodotto raffinato. Carica il corpo con energia, ma può causare prurito, eruzioni cutanee e feci molli.

L'intolleranza alimentare ai piatti a base di semola è causata dalla presenza nella sua composizione di una complessa proteina - glutine, che influisce sull'assorbimento di importanti oligoelementi e vitamine da parte dell'organismo. In alcuni casi, l'alimentazione continua e a lungo termine di porridge può causare eruzioni cutanee, febbre, naso che cola, tosse. Non cuocere il piatto sul latte di capra, poiché l'intolleranza del prodotto si manifesta pochi giorni dopo l'uso.

Il bambino allergico dà cereali: riso, grano saraceno, farina d'avena. La mucosa intestinale senza glutine, il bambino inizia la diarrea (diarrea).

La composizione del prodotto finito comprende la polvere di cacao, che è una sostanza altamente allergizzante. Il pericolo aumenta se vengono aggiunti i seguenti ingredienti:

  • arachidi o olio di palma;
  • latte secco

L'intolleranza al lattosio e la presenza di antiossidante E322 portano a una reazione allergica. Prima di tutto, è necessario escludere le noci dalla dieta del paziente, poiché vengono spesso aggiunte al cioccolato. Il paziente non è raccomandato l'uso di piastrelle dolci contenenti uvetta, datteri, esaltatori di sapidità.

La chitina è un polisaccaride naturale che fa parte del cioccolato. All'ammissione con il cibo, spesso provoca la comparsa di eruzioni cutanee. Le persone inclini alle allergie provano un prurito doloroso. Se un paziente soffre di asma, mangiare cioccolato provoca lo sviluppo di un attacco di soffocamento. Inizia con il verificarsi di prurito doloroso e gonfiore in bocca, formicolio della lingua, arrossamento del palato superiore.

Il cioccolato fondente provoca nei bambini fino a 5 anni la comparsa di feci liquide verdastre, dolore addominale, tosse secca. La funzionalità renale è compromessa, è possibile lo sviluppo di angioedema o shock anafilattico.

A volte un bambino mangia una mela succosa o un po 'di ribes e dopo poche ore diventa cattivo. Colica compare nello stomaco, mal di testa, nausea e vomito. Anche una minima quantità di allergeni è sufficiente per lo sviluppo di una reazione acuta del corpo. La fonte del problema è la mancanza di enzimi nel corpo responsabili della digestione e della digeribilità dello zucchero della frutta. Il bambino si lamenta di nausea, flatulenza, debolezza, sudorazione.

L'uso di ribes nero e rosso spesso causa una reazione allergica, poiché le bacche contengono una grande quantità di acido ascorbico. La salute del bambino si deteriora bruscamente e l'attacco di soffocamento si sta rapidamente sviluppando.

Lo zucchero è dannoso per il corpo umano. I bambini sono invitati a non usare frutta di colore arancione cucinata sotto forma di purè di patate dolci o dessert freddo.

Spesso, i sintomi di allergia si verificano dopo aver mangiato pesce fresco, crostacei, granchi o gamberetti. La parvalbumina è una proteina legante il calcio che è scarsamente assorbita nel corpo del bambino e persiste a lungo nei pasti pronti. Il paziente ha spesso sintomi allergici pericolosi:

  • eruzioni cutanee;
  • vesciche purulente sul viso e sul corpo;
  • nausea;
  • tosse parossistica secca;
  • brividi.

La proteina contenuta in grandi quantità nella carne dei granchi provoca una reazione aspecifica severa e porta ad avvelenamento tossico. Il bambino perde l'udito e la vista, il lavoro del sistema nervoso è disturbato. L'intolleranza alimentare ai prodotti ittici si manifesta anche dopo il trattamento termico. Un paziente sviluppa edema laringeo, la respirazione è disturbata e la pressione sanguigna cala bruscamente.

L'eccessivo fascino del latte vaccino e dei cereali dolci a base di questo spesso porta allo sviluppo di una reazione non specifica dell'organismo. Un bambino malato ha numerosi punti pruriginosi sul viso, nausea e abbondante diarrea. Spesso il primo segno di intolleranza alimentare è considerato il verificarsi di piccole ulcere sulle gengive.

Le uova di gallina, introdotte nella dieta di bambini di età inferiore a un anno come alimenti complementari, provocano la comparsa della malattia. Particolarmente pericoloso è il cioccolato nero, le noci, il succo industriale contenente acido citrico. Non è consigliabile somministrare al bambino agrumi, fragole, miele naturale, pesce di mare e di fiume, prodotti a base di soia.

La reazione allergica nei bambini al di sotto di un anno si verifica più spesso nei bambini che vengono allattati artificialmente. La madre è obbligata ad escludere dalla sua dieta i seguenti prodotti e pasti pronti:

  • brodi di carne e pesce;
  • cipolle;
  • aglio;
  • pasticceria dolce

Non è consigliabile utilizzare latte vaccino fresco per cucinare se il bambino ha una intolleranza alla caseina individuale. Per i bambini allattati artificialmente, è utile una speciale formula non casearia.

I prodotti anallergici possono ridurre le manifestazioni della malattia nel periodo acuto. Il cibo viene somministrato secondo la raccomandazione del medico dopo che il bambino ha 6 mesi. Per la preparazione di piatti sani utilizzare zucchine, cavolfiori e broccoli. Le patate o le carote possono solo aumentare le manifestazioni della malattia.

Cibo correttamente organizzato consente di eliminare completamente i sintomi di allergia.

Per Ulteriori Informazioni Sui Tipi Di Allergie