Principale Analisi

Che tipo di analisi del sangue hai per gli allergeni?

Un esame del sangue per allergeni - una procedura che consente alle persone con allergie di identificare l'elenco delle sostanze che causano la reazione. Esistono diversi metodi per diagnosticare una reazione allergica.

Quando vengono prescritte le analisi del sangue per le allergie?

Allergeni e loro principali tipi

Il ruolo dell'immunoglobulina nelle reazioni allergiche

Tipi di esami del sangue per allergeni

Analisi DTK

Come prepararsi per la donazione di sangue?

Procedura per la raccolta del sangue

Spiegazione degli indicatori: norme e deviazioni negli adulti e nei bambini

Lezioni di allergia al test del sangue

Dove fare il test?

Commenti e recensioni

Quando vengono prescritte le analisi del sangue per le allergie?

L'analisi viene approvata per i seguenti motivi:

  • i sintomi di allergia si verificano stagionalmente, dopo aver mangiato un determinato cibo, il contatto con una particolare sostanza;
  • terapia farmacologica non riuscita per bronchite cronica, eczema, dermatite, malattie degli occhi, neurodermite;
  • sospetto di una propensione genetica alle allergie;
  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • sospetta psoriasi;
  • l'obesità;
  • acne e punti neri irragionevoli;
  • tosse, mancanza di respiro, rinite negli addetti alla produzione;
  • l'incapacità di identificare in altri modi la causa della reazione allergica;
  • disagio durante i test di allergia cutanea;
  • per diagnosticare il livello della risposta del corpo al trattamento delle allergie.

Allergeni e loro principali tipi

Esistono diversi tipi di allergeni:

  1. Epidermal. Tali allergie provocano animali domestici: gatti, cani, pesci, uccelli.
  2. Delle famiglie. Gli allergeni domestici includono la polvere, che è formata da particelle di vestiti, biancheria da letto e altre cose che sono a casa.
  3. Medicinali. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. Spesso questi includono intolleranza individuale a determinati componenti. Quando usi alcuni farmaci, può iniziare una reazione incrociata con gli altri. Una risposta simile si trova su tutti gli antibiotici del gruppo delle penicilline.
  4. Il cibo. L'allergia alimentare è la più comune. Molto spesso c'è una reazione a fagioli, agrumi, pesce, latticini. Le allergie possono verificarsi su additivi: coloranti, conservanti.
  5. Polline. Alcune persone sono allergiche al polline. Se le piante hanno una struttura simile, il paziente allergico sviluppa una reazione crociata.
  6. Industrial. Alcuni possono sviluppare una reazione allergica individuale, ad esempio, su tessuti, vernici, vernici.
  7. Infettiva. Alcuni agenti infettivi, essendo assorbiti nel corpo, emettono tossine e altri prodotti di scarto che causano allergie. Questi includono la tubercolosi, la sifilide e altri.
  8. Fungine. Questo tipo di allergene vive in luoghi caldi e umidi: in bagno, in cucina. Gli allergeni fungini possono scatenare l'asma bronchiale.

Il ruolo dell'immunoglobulina nelle reazioni allergiche

L'immunoglobulina (Ig) è una proteina che produce sangue per la protezione contro i microrganismi patogeni e più alto è il suo livello, più intensa è l'allergia.

Tipi di immunoglobuline

Esistono cinque tipi di immunoglobuline nel corpo e ciascuno di essi svolge le sue funzioni.

I tipi di immunoglobuline e le loro caratteristiche sono mostrati nella tabella:

Test allergologici: tipi e panel di allergeni

Il numero di persone allergiche aumenta di anno in anno. Sempre più spesso si possono osservare vari tipi di allergie nei bambini fin dalla tenera età. Per questo motivo, i test per le reazioni allergiche stanno diventando sempre più popolari. Le allergie possono verificarsi a qualsiasi età e completamente inaspettatamente. Per proteggersi dagli allergeni che provocano una reazione, è necessario identificare accuratamente tutti i possibili allergeni.

Assegnazione di test allergologici

Il naso che cola, gli occhi acquosi, il prurito al naso e lo starnuto sono segni di allergia

L'allergia è una reazione non standard del corpo ad alcuni fattori provocatori. Si verifica in caso di fallimento del sistema immunitario, quando l'immunità di una persona riconosce cose che sono completamente sicure per lui come ostili (polline, polvere, alimenti, ecc.).

Le reazioni allergiche possono essere abbastanza forti e varie. Essi dipendono dalle caratteristiche individuali dell'organismo, ma non compaiono mai una volta o dopo un minuto di contatto con l'allergene.

I test allergologici sono sempre completi. Un singolo testo non fornisce informazioni complete sull'intero spettro di possibili allergeni.

L'unico modo per curare le allergie è limitare il contatto con gli allergeni.

Anche gli antistaminici potrebbero non essere abbastanza efficaci se il contatto con l'allergene continua. Se vi è il sospetto di allergie a se stessi o a un bambino, è necessario visitare un allergologo e fare il test.

Ci sono una serie di segni caratteristici di allergia. Possono apparire con intensità diverse e in combinazioni diverse:

  • Dermatite allergica Si manifesta con il contatto prolungato dell'allergene con la pelle. Ad esempio, se la crema contiene un allergene, la reazione non appare immediatamente dopo il suo primo utilizzo, il che rende difficile trovare l'allergene. La dermatite si manifesta sotto forma di eruzioni cutanee, arrossamento, prurito, vesciche acquose, macchie.
  • Orticaria. Orticaria può verificarsi con contatto o allergie alimentari. Allo stesso tempo, sulla pelle compaiono macchie come una bruciatura, possono diffondersi e coalizzarsi rapidamente, provocando un aumento della temperatura corporea.
  • Rinite allergica La rinite si verifica quando la mucosa nasale viene a contatto con un allergene (peli di animali, polvere, polline delle piante). La rinite allergica è accompagnata da muco abbondante, starnuti, grave gonfiore. Con allergie stagionali, può durare più di un mese.
  • Congiuntivite allergica. È anche frequente nelle allergie stagionali, quando l'allergene è nell'aria e si deposita sulla membrana mucosa dell'occhio. Allo stesso tempo, gli occhi cominciano ad annaffiare, arrossire, grattare, c'è una sensazione di sabbia negli occhi e le palpebre si gonfiano.

Ci sono altri segni di allergia: mancanza di respiro, tosse, lacrimazione, diarrea, vomito, angioedema. È spesso impossibile determinare la fonte della reazione senza test speciali.

Tipi di test allergologici

I test allergologici dovrebbero essere somministrati insieme. Spesso, vari test possono identificare vari fattori provocatori.

In primo luogo, l'allergologo raccoglierà l'anamnesi, chiederà quali reazioni allergiche sono state osservate, a che ora, quanto spesso, per quanto tempo sono apparse, le condizioni di vita, l'ereditarietà, ecc. Dopodiché, il medico prescriverà una serie di test che aiuteranno a identificare gli allergeni e impedire il contatto con loro.

Test allergologici:

  • Test cutanei Il più comune e poco costoso di tutti i test per le allergie. Viene eseguito sulla pelle dell'avambraccio o sulla schiena. Diverse aree cutanee sono contrassegnate e gli allergeni vengono applicati su una striscia reattiva o come un'iniezione, con l'aiuto di micrograffi. Il test è indolore, rapido, ma non sempre abbastanza informativo, è spesso integrato con un esame del sangue.
  • Esame del sangue per eosinofili. Gli eosinofili nel sangue sono indicatori di una reazione allergica. Una persona sana può avere l'1-5% di tutte le cellule del sangue e non avrà alcuna reazione allergica. Se la cifra come risultato supera il 5%, allora il corpo ha un fallimento del sistema immunitario, che provoca un'allergia. Tuttavia, è inequivocabile dire che la causa dell'aumento degli eosinofili nel sangue è stata una reazione allergica, è impossibile, quindi, si raccomanda di passare un altro test di immunoglobuline.
  • Esame del sangue per anticorpi. Gli anticorpi, o immunoglobuline, nel sangue mostrano non solo la presenza di allergie, ma aiutano anche a identificare l'allergene. C'è un pannello di allergeni, che comprende un numero enorme di possibili provocatori di una reazione allergica. Questa analisi è molto istruttiva, ma piuttosto costosa.
  • Test provocativi Sono somministrati esclusivamente sotto controllo medico, di solito in ospedale. Il tipo di test dipende dal tipo di reazione allergica che disturba il paziente. Se la rinite, l'allergene viene iniettato direttamente nei seni, congiuntivite - nella ghiandola lacrimale. È sicuro condurre tali test solo in presenza di un medico, poiché anche una piccola quantità di allergene può causare una forte reazione, gonfiore, che solo il personale medico può interrompere. Questo metodo diagnostico viene utilizzato come ultima risorsa, quando altri test non hanno mostrato nulla.

Preparazione e procedura di test per le allergie

Il medico dovrebbe indicare le regole di preparazione per l'analisi, a seconda del tipo di test.

La procedura e la preparazione per i test allergologici dipendono dal tipo di test. Se è un esame del sangue, un paziente prende il sangue da una vena a stomaco vuoto al mattino. Il sangue viene prelevato a stomaco vuoto in modo che non si coaguli prematuramente, quindi l'infermiera avverte che il laboratorio deve essere visitato non prima di 6-8 ore dopo l'ultimo pasto.

È necessario chiarire con il dottore le caratteristiche della preparazione. Ci sono parecchie controindicazioni a tali procedure:

  • Esacerbazione di allergie. Tali test non vengono eseguiti con una esacerbazione di una reazione allergica, dal momento che l'immagine sarà offuscata dalle allergie già presenti. Anche con esacerbazioni stagionali, è necessario attendere fino a quando passa l'allergia. L'eccezione è un'allergia a lungo termine di eziologia sconosciuta.
  • Accettazione di farmaci antistaminici. I farmaci antiallergici possono ridurre la sensibilità del corpo ai test. Pertanto, è necessario interrompere l'assunzione di antistaminici, attendere un certo periodo di tempo e poi eseguire i test.
  • Gravidanza. Nessun test provocatorio e cutaneo può essere superato durante la gravidanza. Gli esami del sangue possono anche essere inaffidabili, poiché durante questo periodo la reazione del corpo viene esacerbata e le allergie possono passare dopo la nascita.

Test cutanei e test provocatori sono condotti sotto la supervisione di un medico. Non è sicuro trascorrerli a casa da soli. Per i test cutanei sul braccio nella zona dell'avambraccio, viene effettuato il markup e vari allergeni vengono applicati a diverse aree del markup, che sono necessariamente numerate. Quindi graffiare leggermente la pelle e osservare la reazione, che può verificarsi dopo 10 minuti. In rari casi, devi aspettare un giorno.

Maggiori informazioni sull'analisi delle allergie possono essere trovate nel video:

Lezioni di allergia

L'esame diagnostico di una reazione allergica e la determinazione dell'allergene desiderato viene effettuato utilizzando un esame del sangue o un test cutaneo per identificare la reazione necessaria. Gli allergeni sono sostanze che, se ingerite, causano la produzione di anticorpi. A causa del risultato di tali esami, al paziente viene prescritta una dieta speciale, viene presa la decisione e la possibilità di vaccinare un bambino o assumere farmaci.

I risultati delle analisi sono rappresentati da classi, che sono la designazione di un intervallo di valori. È estremamente pericoloso condurre test cutanei a casa, che possono portare a infezioni nel corpo umano, nonché lo sviluppo di una forte reazione del sistema immunitario. Ogni classe corrisponde al livello richiesto di risposta dal sistema immunitario umano. In totale, la medicina conosce sei di queste classi.

Grado di allergia 1

Dopo la classe zero, che nega qualsiasi reazione allergica alla sostanza, la prima classe segue.

La prima classe di reazione allergica è chiamata pronunciata. La concentrazione di immunoglobulina per IgG è 10-50 μg / ml, IgG4 - 5-25 μg / ml, IgE - 1,68-8,4 ng / ml. Presenta una lieve manifestazione allergica che procede senza alcuna manifestazione clinica.

Ciò significa che una persona ha una malattia allergica, ma è assolutamente asintomatica.

2 classe di allergia

La seconda classe di allergie implica la presenza di sottili manifestazioni cliniche in un paziente. Questa classe è chiamata alta. Il risultato migliore viene mostrato dopo diverse settimane in cui si è verificato un contatto con una sostanza allergenica. La concentrazione di immunoglobulina per IgG è 50-250 μg / ml, IgG4 - 25-100 μg / ml, IgE - 8.4-42 ng / ml.

3 classe di allergia

La terza classe di allergia è caratterizzata da una reazione allergica moderata e contenuta, ma le manifestazioni cliniche sono pronunciate - quasi tutti i segni di una malattia allergica in un paziente sono osservati. La concentrazione di immunoglobulina per IgG è di 250 μg / ml, l'IgG4 è di 100 μg / ml, l'IgE è di 42 ng / ml. La terza classe di reazione è chiamata molto alta.

Classi di allergia alimentare

Un gruppo di condizioni patologiche caratterizzate da una compromissione ed eccessiva risposta immunitaria ad alcune proteine ​​alimentari - questa descrizione si applica al termine "allergia alimentare". A seconda della complessità e della manifestazione di una malattia allergica, il medico curante compone la metodologia necessaria per quanto riguarda il prodotto che ha causato la malattia allergica:

  1. Quando una persona ha una bassa risposta immunitaria, il prodotto può essere incluso nella dieta, il divieto è completamente assente.
  2. In un altro caso, il prodotto viene usato con cura e raramente - non più di due volte a settimana. Tali azioni sono eseguite con un livello medio di risposta dal sistema immunitario.
  3. Un alto tasso di risposta elimina la possibilità di consumare un particolare prodotto.

Le classi di allergie sono le seguenti: meccanismi mediati, non mediati e misti. Con un meccanismo indiretto, si può osservare anafilassi, nel secondo caso - colite, enterocolite e proctite, un meccanismo misto si manifesta sotto forma di esofagite e gastroenterite.

I principali vantaggi nei test allergologici sono i seguenti:

  • Sicurezza dell'esame per il paziente.
  • Allergotest non ha limiti di età.
  • Il grado di reazione allergica non influisce sulla capacità dell'analisi.
  • Il numero di test non ha limitazioni, anche in una sola volta.
  • I risultati dei test sono i più precisi e affidabili.
  • principale
  • Informazioni sull'allergia

Lezioni di allergia al test del sangue

A cosa servono i test?

Un medico di questa specializzazione ti assegnerà una serie di test (esami del sangue per allergeni, test cutanei se necessario), in base ai risultati dei quali diagnosticherà e svilupperà per te il trattamento più adatto ed efficace per l'allergia. Non è necessario auto-medicare, tirando con un appello a un medico - è facile guadagnare malattie croniche come rinite cronica, asma bronchiale, congiuntivite, ecc.

Dopo aver superato un esame del sangue per gli allergeni, alcuni risultati saranno ottenuti dal medico. Successivamente, l'allergologo decifrerà l'analisi degli allergeni. Quindi, cos'è questa decodifica e come decifrare i test per gli allergeni?

A cosa servono i test?

Va ricordato che prima di eseguire un'analisi immunologica, progettata per rilevare o confutare la presenza di un allergene nel sangue del paziente, è necessaria la preparazione. Consiste nel rifiutare diversi giorni prima dell'analisi dallo sforzo fisico e dalle impressioni emotive, cercando di evitare situazioni stressanti. Un giorno prima del prelievo di sangue, cerca di non fumare, e la cena dovrebbe essere di 8-10 ore prima della presunta perdita di sangue.

Gli immunologi battono l'allarme! Secondo dati ufficiali, una allergia apparentemente innocua a prima vista ogni anno richiede milioni di vite. La ragione di queste terribili statistiche è PARASITES, infestata dal corpo! Principalmente a rischio sono le persone che soffrono.

Alcuni campioni non possono essere assunti durante la manifestazione acuta di allergia, in quanto è possibile ottenere risultati non validi e sopravvalutati dei test per gli allergeni, che non dovrebbero essere decifrati in linea di principio.

Tutte le sperimentazioni cliniche volte a identificare un allergene nel corpo umano consistono nella determinazione dell'immunoglobulina totale (anticorpi speciali prodotti dai linfociti e nelle cellule di fluido tissutale) e di un'immunoglobulina specifica.

Quali valori degli indicatori possono dire sulla presenza di allergie?

Normalmente, l'indice di immunoglobulina totale è insignificante, tuttavia, se è elevato, è possibile diagnosticare una reazione allergica del corpo.

In tal caso, se il test ha mostrato la presenza di un allergene nel corpo umano, gli specialisti prendono una decisione sulla donazione di sangue per una specifica IgE di immunoglobuline.

Indicatori di immunoglobulina specifica

  • 5 giorni - 12 mesi - 0-15 U / ml;
  • 12 mesi - 6 anni - 0-60 U / ml;
  • 6 - 10 anni - 0-90 U / ml;
  • 10 anni - 16 - 0-200 U / ml;
  • Oltre 16 anni - 0-100 U / ml.

I valori di riferimento di una specifica immunoglobulina come Ig4 nel decifrare un esame del sangue per allergeni possono avere i seguenti valori:

  • 5000 ng / ml - è necessario abbandonare il prodotto per almeno i successivi 3 mesi dopo aver somministrato sangue agli allergeni.

L'immunoglobulina di cui sopra caratterizza il grado di risposta immunitaria (bassa, media e alta) nel decifrare i risultati dell'analisi degli allergeni.

Attualmente, per valutare i risultati degli esami del sangue per gli allergeni, c'è la seguente gamma di norme, o le cosiddette classi:

  • La classe 0 - 100 è caratteristica di una quantità estremamente elevata di anticorpi.

Ma non solo viene utilizzato un esame del sangue per rilevare e riconoscere gli antigeni degli allergeni nel sangue umano.

Test cutanei

Il medico curante può prescrivere e test cutanei che non richiedono una speciale interpretazione. Il fatto è che tali test danno una risposta al medico circa la presenza di un allergene nel corpo quasi immediatamente. La procedura di applicazione dell'allergene farmaco, che presumibilmente provoca allergie in un paziente, può dare (o forse no) una reazione allergica, la cui presenza sarà la risposta alla presenza di allergeni nel corpo.

Non dovresti eseguire test cutanei da soli a casa. Sebbene questa operazione sia intrinsecamente semplice, può essere eseguita solo sotto la stretta supervisione di un medico. Ciò è dovuto al possibile sviluppo di shock anafilattico, che può essere gestito solo da uno specialista.

Se trovi un errore nel testo, assicurati di farcelo sapere. Per fare ciò, basta evidenziare il testo con un errore e premere Maiusc + Invio o semplicemente fare clic qui. Grazie mille!

Quali risultati posso ottenere?

Gli esami del sangue vengono eseguiti per diversi giorni. Allo stesso tempo determinare il livello di immunoglobuline nel plasma. L'immunoglobulina E è normalmente presente nel sangue umano solo in piccola quantità. Un aumento della sua concentrazione è osservato durante reazioni allergiche. Allo stesso tempo, si nota la dipendenza del livello di IgE dalla gravità del processo patologico. Gli indicatori normali di questa proteina possono variare a seconda dell'età:

  • nei primi due anni di vita, la sua concentrazione non deve superare i 64 mIU / ml;
  • nei bambini più grandi - 150 mIU / ml;
  • negli adulti: 110-120 mIU / ml.

Questo indicatore non è specifico e consente di giudicare se il paziente ha una tendenza alle allergie o ha bisogno di cercare un'altra ragione per il cambiamento dello stato di salute.

L'analisi di decodifica viene effettuata sulla base dei valori ottenuti dall'immunoglobulina, che è specifico per ogni sostanza specifica. A tale scopo viene utilizzata una tecnica di immunoblot che, mediante reazioni sierologiche, consente di identificare gli anticorpi formatisi al contatto con un antigene specifico. In questo caso vengono utilizzate membrane di nitrocellulosa sulle quali vengono applicate le singole proteine.

Per identificare l'allergene utilizzando vari pannelli, tra cui il più popolare:

Il titolo anticorpale determinato può avere valori diversi, consentendo al medico di diagnosticare la malattia:

  • l'assenza di anticorpi (meno di 0,35);
  • titolo molto basso (0,35-0,7);
  • titolo basso, ma il risultato è vicino al limite superiore (0,7-3,5);
  • un titolo pronunciato, in cui il più spesso ci sono sintomi clinici (3.5-17.5);
  • titolo elevato (17,5-50);
  • titolo molto alto (50-100).

Poiché l'indice della titolazione non dipende sempre direttamente dal grado di variazione della reattività immunitaria, è necessario confrontare i risultati ottenuti con il decorso clinico dell'allergia.

Indicazioni da eseguire

Un esame del sangue per allergeni viene solitamente prescritto da un medico se si verificano i seguenti problemi:

  1. Vi sono sintomi di una reazione allergica che si verificano dopo l'ingestione di qualsiasi cibo, il contatto con varie sostanze o durante i fenomeni stagionali, ad esempio durante il periodo di fioritura.
  2. Esiste una predisposizione genetica allo sviluppo di reazioni allergiche.
  3. Reclami del paziente circa le frequenti manifestazioni di rinite, tosse, congiuntivite, soprattutto se ha costante contatto con sostanze chimiche.
  4. Se una varietà di metodi di trattamento della bronchite, congiuntivite, rinite, dermatite non ha portato un sollievo significativo.
  5. È necessario stabilire il grado di disordini immunitari dopo l'insorgenza di manifestazioni allergiche.

Vantaggi del metodo

L'identificazione degli allergeni per l'analisi del sangue ha diversi vantaggi rispetto al tradizionale test di scarificazione:

In alcuni casi, l'implementazione di skin test diventa impossibile, e quindi senza un esame del sangue semplicemente non può fare:

  • cambiamenti significativi della pelle dovuti a dermatite atopica o eczema;
  • alta sensibilità della pelle, con risultati inaffidabili;
  • uso regolare di antistaminici, che riducono la sensibilità della pelle a specifici allergeni;
  • alta probabilità di shock anafilattico;
  • eseguire un test nei bambini o viceversa nei pazienti anziani, poiché il test di scarificazione può non essere informativo a causa della natura del sistema immunitario.

Caratteristiche di preparazione

Un esame del sangue per le allergie dovrebbe essere fatto secondo alcune regole:

  • a stomaco vuoto o almeno 3 ore dopo un pasto;
  • diversi giorni per evitare un intenso sforzo fisico;
  • non consumare bevande alcoliche durante il giorno;
  • poche ore immediatamente prima che il prelievo di sangue non fumi.

Dopo aver ricevuto il risultato, il medico farà una conclusione:

  • basso livello di risposta immunitaria indica l'assenza di allergia a questa sostanza;
  • con un livello medio, è opportuno limitare il contatto con questa sostanza;
  • Nel caso di un alto livello di risposta immunitaria, è molto importante eliminare completamente il contatto con la sostanza in esame, poiché potrebbero svilupparsi gravi complicanze.

Grazie alle moderne tecnologie, è possibile donare il sangue da una vena solo una volta e ricevere una grande quantità di informazioni. Questo test non ha controindicazioni e facilita notevolmente la diagnosi di allergie.

Quali esami del sangue per gli allergeni puoi prendere

Tra le altre procedure per la determinazione degli allergeni, la donazione di sangue è probabilmente il modo più efficace per identificare l'agente eziologico della malattia. A differenza dei test cutanei, il prelievo di sangue per rilevare le allergie è completamente sicuro per il paziente. Il metodo non causa conseguenze negative, che non sono escluse dall'introduzione provocatoria di agenti patogeni allergici nel corpo umano.

Due tipi principali di analisi del sangue:

Test RAST - test per radio-allergosorbente - un'analisi preliminare che stabilisce il corso per ulteriori ricerche. Con l'aiuto di un test, viene determinata la concentrazione di immunoglobuline come IgG e IgE. Durante il test, il sangue raccolto viene miscelato con diversi allergeni. Gli anticorpi contro le immunoglobuline sono prodotti su proteine ​​estranee. A seconda del numero di IgG e IgE che si sono verificate, è possibile trarre conclusioni sulla presenza o l'assenza di allergie. Ma il test non determina il livello di sensibilità a uno o un altro allergene. Per fare ciò, con risultati di test positivi, vengono eseguiti altri test per identificare il patogeno specifico.

Il test per immunoglobuline specifiche di classe E e G - sangue prelevato da una vena viene analizzato per la reazione con gli allergeni dei seguenti gruppi:

  • contatto - cosmetici, prodotti chimici domestici, detergenti, ecc.;
  • inalazione - polvere, spore fungine, polline di piante, particelle di biancheria intima da compagnia e piume di uccelli;
  • cibo - cibo, la lista degli allergeni alimentari è molto ampia, quindi il numero di campioni può essere calcolato in diverse dozzine.

Quando si reagisce a tali stimoli, aumenta il numero di anticorpi anti-immunoglobuline e diventa possibile scoprire esattamente cosa ha causato l'allergia.

Il vantaggio di questi test diagnostici è che possono essere assunti durante la gravidanza, durante ormoni o chemioterapia, per le persone anziane dopo 65 anni. E in altre condizioni quando sono vietati test cutanei per reazioni allergiche. Anche i bambini sotto i 5 anni vengono esaminati con esami del sangue.

Chi ha bisogno della donazione di sangue per gli allergeni

Un'analisi immunologica può essere eseguita se le allergie sono sospette e come prescritto dal medico curante. Casi di riferimento per la ricerca:

Al fine di evitare la distorsione dei risultati, il sangue per i test allergologici deve essere sottoposto a determinate condizioni.

Raccomandazioni per i test

Non complicato per soddisfare la regola aumenterà il successo della diagnosi, che sarà la chiave per risultati affidabili:

  • il sangue per gli allergeni è dato a stomaco vuoto, anche il caffè è escluso dal consumo;
  • i fumatori devono rinunciare alla nicotina poche ore prima di donare il sangue;
  • minimizzare lo stress fisico ed emotivo un paio di giorni prima della procedura;
  • se possibile, interrompere l'assunzione di farmaci, compresi gli antistaminici;
  • condurre una sorta di pulizia del sangue per diversi giorni prima dell'analisi, cioè rimuovere dagli alimenti dietetici che provocano una reazione allergica (agrumi, cioccolato, formaggio, frutta secca, frutti di mare, frutta, ecc.);
  • escludere il contatto con animali domestici.

Spiegazione dei risultati

Il test superato viene analizzato per 1-4 giorni, mentre l'analisi tiene conto della categoria di età del paziente, poiché il numero di anticorpi nel corpo umano cambia nel corso della vita. La quantità normale di immunoglobuline di classe E (IgE) è equivalente a 0,001 del totale. Percentuali gonfiate dovute alla crescita di anticorpi IgE, quanto critico è un aumento nell'immunoglobulina specifica, sono valutate in base all'età del paziente:

  • 0-15 unità / ml - la norma per i bambini fino a 12 mesi;
  • 0-60 unità / ml - per i bambini da 1 a 6 anni;
  • 0-90 unità / ml - per bambini da 6 a 10 anni;
  • 0-200 unità / ml - per adolescenti da 10 a 16 anni;
  • 0-100 unità / ml - per le persone oltre i 16 anni.

La decodifica dell'analisi biochimica della classe IgG delle immunoglobuline si basa su indicatori diversi dalla norma, che è di circa 1000 ng / ml. Nel caso di un aumento di IgG a 5000 ng / ml, l'interazione con l'agente patogeno identificato dovrebbe essere limitata. Se la risposta immunitaria ha raggiunto un livello elevato, superiore a 5000 ng / ml, è necessario proteggere completamente il corpo dall'allergene trovato.

In conclusione, si può aggiungere che tali esami del sangue, che rilevano le allergie in modo più efficace e sicuro, possono essere assunti in qualsiasi clinica o clinica di un policlinico privato. In un certo numero di città vengono istituiti centri immunologici in cui viene effettuata una gamma completa di esami diagnostici.

Senza avere l'adeguata formazione medica e l'esperienza nella pratica medica, non si dovrebbe fare la diagnosi da soli. Affidandolo a specialisti ristretti, puoi molto più rapidamente impostare un percorso per il recupero, ottenere consigli per un trattamento ottimale e superare il disturbo. Ti benedica!

Differenza da allergoprob

A differenza del test allergologico ampiamente utilizzato nella pratica, il metodo sopra descritto per la moderna diagnosi del sangue è più sicuro, poiché i sospetti allergeni non influenzano la pelle e quindi non portano ad una maggiore esacerbazione della malattia. Inoltre, lo spettro degli allergeni studiati dai test allergologici è piuttosto ristretto rispetto al test del sangue per le allergie.

formazione

L'analisi immunologica del sangue per le allergie è solitamente prescritta da un medico specialista per le manifestazioni cliniche della malattia. Si ritiene che questo tipo di analisi sulle allergie non richieda una formazione specifica. Ma, come con qualsiasi diagnosi di laboratorio, ci sono alcune raccomandazioni, ad esempio, il sangue viene dato a stomaco vuoto, l'esclusione dell'uso di bevande alcoliche il giorno prima dell'analisi, un paio d'ore è necessario smettere di fumare.

Le condizioni allergiche nei bambini si verificano abbastanza spesso, perché ha senso manifestare i minimi sintomi della malattia per rivolgersi a uno specialista che decide se seguire i principi della dieta, la nutrizione, dopo l'identificazione degli allergeni.

Per i neonati

Nei periodi di neonati e allattamento al seno, che presumibilmente durano fino a un anno di vita, il prelievo di sangue dai lattanti per gli allergeni è inefficace, a causa del fatto che sono allattati al seno. In questo caso, lo specialista raccomanda che la madre aggiusti la propria dieta, escludendo i prodotti che possono provocare reazioni allergiche nel bambino.

Dovresti sapere che l'analisi del sangue per le allergie in un bambino viene presa non prima di quattro anni, in alcuni casi il medico decide sull'opportunità di una precedente (tardiva) età della manipolazione.

Il sangue per le allergie nei bambini viene assunto non prima di 4 anni

Età prescolare e scolare

Nella scuola prescolastica, nella scuola secondaria (junior) e nella pubertà, i bambini sono sempre più in contatto con l'ambiente esterno e l'interazione con essa li mette a rischio di sviluppare reazioni allergiche. Ma non proteggere frettolosamente il bambino dal mondo esterno. Nei casi in cui la malattia si sia già manifestata come specialista, la raccolta di una storia prescriverà una serie di test di laboratorio. Compreso i bambini prescrivono un esame del sangue per le allergie.

Affinché i risultati del test del sangue per le allergie siano sufficientemente istruttivi, devi cercare di spiegare al bambino lo scopo della manipolazione. Lenire. Attendere fino a che la riacutizzazione non si attenua e solo dopo aver contattato il laboratorio, gli indicatori dell'aumento degli anticorpi nel sangue sono affidabili solo nella fase di remissione.

Uno, due giorni prima della procedura per l'analisi del sangue per le allergie, il bambino deve interrompere l'assunzione di farmaci, anche se per il periodo indicato assume farmaci che non sono associati a dermatite.

Cinque giorni prima della presa in considerazione dell'analisi, le disposizioni dovrebbero essere rimosse dal cibo del bambino che potrebbe causare l'insorgere di un'allergia. Questi prodotti includono: agrumi, frutta e verdure rosse, piatti piccanti e condimenti, conserve e latticini, così come i frutti di mare, dolci dolci e caramelle (compreso il cioccolato e prodotti delle api), così come le bevande gassate, tè forte e bevande al caffè

Decifrare l'analisi delle allergie nei bambini e negli adulti

Controindicazioni e rischi

Controindicazioni per l'assunzione di esami del sangue per le allergie nei bambini e negli adulti includono malattie infiammatorie acute o esacerbazione di uso cronico, così come a lungo termine di farmaci corticosteroidi.

Nel giorno della manipolazione, è necessario ricordare al bambino la necessità di questa procedura, rassicurare e spiegare come comportarsi nella stanza di cura, notificare che, essendo lì, dovresti obbedire al medico che sta prendendo sangue dalla vena, anche tutte le modifiche (vertigini, oscuramento degli occhi) devono essere immediatamente segnalati all'infermiera.

Ricordate, se il vostro bambino sarà emotiva, in fermento, ed ancora di più, se cerca di muovere gli arti, l'ufficiale medico per il prelievo di sangue non può far fronte con il compito, aumenta il rischio di ago traumatica o forate vene - emolisi del sangue.

Attualmente, un esame del sangue per le allergie è effettuato non solo nei centri specializzati, i laboratori sono anche ampiamente distribuiti. Ad esempio, nel laboratorio di invito presenta una vasta gamma di pannelli di allergia del sangue.

Pannello per test allergologici allergici Invitro

Immunoglobuline del siero

Per questi studi vengono utilizzate immunoglobuline IgE e IGg. Normalmente, un esame del sangue per le allergie è rappresentato dal fatto che l'indicatore IgE delle immunoglobuline non supera lo 0,001% del volume totale delle immunoglobuline sieriche.

Nei bambini di età inferiore a un anno, una concentrazione di IgE fino a 15 chili, fino a sei anni, è caratterizzata da un aumento della concentrazione fino a 60 chili, nell'età della scuola elementare il numero oscilla a 90, nella pubertà la concentrazione massima corrisponde a 200 chili, per un gruppo adulto la cifra scende a 100 unità di kilo

L'aumento del contenuto di IgE indica la presenza di malattie allergiche nel corpo umano. L'esame del sangue mediante il metodo IgG rivela allergeni associati a una reazione allergica di un flusso lento. Decifrare le analisi del sangue per le allergie è effettuata solo da un allergologo.

L'ulteriore rispetto delle raccomandazioni di uno specialista contribuirà a ripristinare la salute ed evitare le ricadute.

Test allergologici: che cos'è questa ricerca?

Gli studi allergologici sono una diagnostica altamente informativa senza la partecipazione diretta del paziente. In laboratorio, il medico determina il contenuto di anticorpi specifici nel plasma e nel siero. Quando i test per gli allergeni mostrano anche un leggero rischio di una reazione seria, l'analisi è l'unico metodo diagnostico possibile.

Qualsiasi esame del sangue per allergeni ad adulti e bambini, che coinvolge lo studio del sangue, è condizionalmente diviso in specifici e non specifici. Nel secondo caso, vengono rilevati cambiamenti generali nei meccanismi protettivi del corpo, viene eseguito un esame del sangue clinico e viene determinata la concentrazione di proteina C-reattiva.

Gli indicatori di ricerca sono influenzati dalle immunoglobuline E-IgE. Questi sono biomarcatori di ipersensibilità alle proteine ​​estranee nel corpo.

Quanto sono importanti i test?

Secondo gli indicatori ottenuti durante i test, gli allergici determinano la risposta del sistema immunitario del corpo. Ciò influisce sul trattamento prescritto e sui successivi cambiamenti nello stile di vita di una persona allergica. Aderendo alle raccomandazioni mediche, è possibile ridurre il disagio o addirittura sbarazzarsi di manifestazioni allergiche. I parametri ottenuti nello studio del sangue, allocano un certo livello di risposta immunitaria:

  • Bassa. In questo caso, non è possibile escludere il contatto con l'allergene, poiché la sensibilità ad esso è minima.
  • Media. Si raccomanda di proteggere il contatto con la sostanza allergenica rilevata durante l'esame del sangue e di evitare il contatto con animali domestici lanuginosi.
  • Alta. Richiede la completa eliminazione del contatto con l'allergene.

Quando sono richiesti i test?

Per il successo del trattamento di una malattia è richiesto un test per la presenza di un allergene nel sangue. Con il suo aiuto, il provocatore o il loro gruppo è determinato, dal momento che il corpo umano può reagire bruscamente a diversi allergeni simultaneamente. Inoltre, il test consente di differenziare allergie e raffreddori.

I medici allergici di solito fanno riferimento a test basati su reclami o quando è necessario confermare un'analisi preliminare. Per determinare la vera causa della malattia, possono essere richiesti esami del sangue per allergie o test cutanei. Il sangue deve essere studiato per i seguenti disturbi:

  • diversi tipi di pollinosi;
  • asma bronchiale;
  • eczema comune;
  • dermatite atopica a lungo termine;
  • reazione acuta ai farmaci;
  • reazioni al cibo;
  • allergico al sole;
  • invasioni elmintiche.

Identificare l'allergene sul sangue può essere un bambino. Questo è particolarmente necessario quando i genitori sono allergici. Molto probabilmente dovrai fare un esame del sangue per gli allergeni se:

  • sei tormentato da un lungo naso che cola con scarico chiaro dai seni nasali;
  • infiammazione delle mucose, prurito e starnuti;
  • infiammazione e arrossamento delle palpebre, congiuntivite, gonfiore;
  • eruzione cutanea in zone particolari o dappertutto con prurito e arrossamento;
  • rottura respiratoria;
  • soffocamento, angioedema e broncospasmo.

Se tali sintomi vengono rilevati con altre reazioni allergiche, vengono eseguite alcune misure terapeutiche, il che è impossibile senza testare gli allergeni.

Cosa sono i pannelli allergenici?

La ricerca più frequentemente condotta è il metodo di immunoblotting. Questo è un modo rapido ed efficace per ottenere risultati usando speciali membrane di nitrocellulosa, sulle quali vengono applicate diverse proteine. In presenza di un allergene, una certa striscia si scurisce. Questa analisi non ha controindicazioni e, nel processo della sua attuazione, vengono utilizzati i cosiddetti pannelli per allergeni. Questi sono kit speciali che presentano specifici marcatori di allergeni. I seguenti quattro pannelli sono i più comuni:

  • misto;
  • inalazione;
  • pannello di allergeni alimentari;
  • Pediatrica.

Ad esempio, gli allergeni come sono inclusi nel primo misto:

  • acari;
  • polline di piante, nonché orecchini di ontano e nocciolo;
  • lana ed epitelio prodotti da animali domestici;
  • proteine ​​di pollo;
  • latticini;
  • noci;
  • farina e grano in generale;
  • semi di soia.

Il pannello per l'inalazione consiste principalmente di allergeni che galleggiano nell'aria e vari prodotti rientrano nel pannello degli allergeni alimentari per le analisi del sangue, tra cui:

  • latticini e uova;
  • patate;
  • caseina;
  • tutti i tipi di noci;
  • sedano, mele e pomodori;
  • merluzzo e granchi;
  • agrumi;
  • diversi tipi di farina e sesamo.

Per quanto riguarda il pannello pediatrico, sembra un misto, ma include anche beta e alfa lattoglobulina e altre sostanze pericolose.

I pannelli rivelano gli indicatori dopo lo studio sugli allergeni che vengono valutati entro determinati limiti. Quando il parametro non raggiunge 0,35 kU / l, i segni di allergia sono assenti, e in altri casi è possibile parlare di ipersensibilità del corpo alle sostanze.

Come viene eseguita l'analisi?

La determinazione degli allergeni sui risultati del prelievo di sangue deve essere fatta a stomaco vuoto. Il paziente che fa il sangue dovrebbe mangiare almeno 8 ore prima. Un paio di giorni prima, è necessario abbandonare i prodotti allergenici, tra cui frutti di mare, noci, cioccolato, miele, agrumi, alimenti con colori e aromi sintetici. Inoltre, non è possibile contattare con animali domestici, in quanto la loro lana provoca spesso reazioni allergiche.

Prima di effettuare il test, è vietato fumare per almeno due ore e gli antistaminici dovrebbero essere abbandonati in consultazione con il medico. È meglio fare un'analisi in remissione, quando i sintomi diminuiscono. L'analisi durante l'esacerbazione non sarà sufficientemente accurata e informativa. Identificare anche l'allergene sull'analisi del sangue in un bambino o in un adulto non funziona con un'alta temperatura corporea, con esacerbazione di malattie croniche e anche nel caso di ARVI ordinario.

Indicatori normali di immunoglobuline E

Quando il medico invia il paziente per identificare l'allergene sull'analisi del sangue, deve fornire dopo questo risultato pronto. Questo di solito accade il giorno successivo. Decifrare un esame del sangue per allergeni è il lavoro di specialisti che confrontano tutti i parametri e determinano il quadro clinico di ciò che sta accadendo.

I normali indicatori di immunoglobuline E sono:

  • nei neonati fino a 15 U / l;
  • nei bambini dai 2 ai 5 anni - fino a 60 anni;
  • da 6 a 9 anni - non più di 90;
  • per gli scolari di 10-15 anni - entro 200;
  • negli adulti non superiore a 100.

Quanto costa l'analisi e dove posso inviarlo?

Puoi donare gli allergeni del sangue in molti centri medici e cliniche private a Mosca, ma è meglio contattare istituzioni con una buona reputazione e attrezzature moderne.

Il costo dei test varia molto, a seconda del tipo. Ad esempio, l'analisi di eventuali allergeni specifici può costare tra 500-800 rubli e test complessi per testare gli anticorpi per una varietà di indicatori (allergeni alimentari, inalazione, ecc.) Sono più costosi - da 4000 rubli o più, a seconda del numero di posizioni e la clinica a cui si contatta.

Classe di allergia 6

Un allergene è un antigene che può causare reazioni allergiche in persone sensibili a loro. Esistono 4 tipi di reazioni allergiche. Il primo tipo - reazioni di ipersensibilità di tipo I si sviluppa con la partecipazione di mastociti, basofili ed eosinofili, IgE e ripetute ingestione di un allergene.

Decifrare i test allergici

I metodi di ricerca immunologica sono qualitativi e quantitativi. Il primo consente solo di determinare la presenza di allergia a un particolare componente. I metodi quantitativi consentono di determinare il livello di anticorpi.

Come decifrare il risultato dello studio?

  1. Classe 0: il numero di anticorpi è inferiore a 0,3; nessuna allergia
  2. Classe 1 - una quantità molto piccola di anticorpi (da 0,3 a 0,5). È possibile l'allergia asintomatica.
  3. Classe 2: il contenuto di anticorpi nel sangue da 0,5 a 3 è una piccola quantità di anticorpi. Possono verificarsi sintomi allergici.
  4. Classe 3 - una quantità pronunciata di anticorpi nel sangue (da 3 a 5). I sintomi di allergia sono spesso presenti.
  5. Classe 4: un'elevata quantità di anticorpi (da 15 a 50). Ci sono sintomi di allergia.
  6. Classe 5: il contenuto di anticorpi nel sangue è compreso tra 50 e 100. Si tratta di una quantità molto elevata di anticorpi.
  7. Il grado 6 è una quantità estremamente elevata di anticorpi (oltre 100).

L'assenzio comune (Chernobyl, Chernobyl) è un'erba perenne della famiglia Aster, distribuita in tutta la Russia. Il polline di Wormwood è un allergene abbastanza comune. Il verificarsi di reazioni allergiche è associato al periodo di fioritura di questa pianta, che cade a luglio-settembre. Le manifestazioni più frequenti della maggiore sensibilità di un organismo al polline sono la congiuntivite allergica (arrossamento degli occhi, lacrimazione eccessiva), che è più spesso accompagnata da rinite (prurito e solletico al naso, arrossamento della pelle del naso, abbondante scarico trasparente acquoso, starnuti), asma bronchiale, meno spesso manifestazioni cutanee - orticaria e angioedema.

In caso di allergia all'assenzio, ci sono spesso reazioni incrociate a semi di girasole, olio di girasole e prodotti che lo compongono (halva, maionese, senape), cicoria, melone, anguria, verdure e spezie (sedano, aneto, cumino, prezzemolo, kari, pepe, anice, noce moscata, cannella, zenzero e coriandolo), per bevande a base di assenzio (vermouth, balsamo, assenzio).

Possibili reazioni a carote, aglio, agrumi, banane, zucchine, melanzane, lattuga, topinambur, miele.

L'uso di rimedi erboristici, assenzio, camomilla, calendula, farfara, elecampane, successione, achillea, tanaceto, dente di leone non è permesso.

Gli anticorpi della classe IgE causano reazioni di tipo immediato in cui i sintomi si sviluppano immediatamente dopo il contatto con un allergene (da alcuni minuti a 2 ore).

Quando vengono iniettati nel corpo, predisposti alle allergie, alcune proteine ​​(più spesso sono proteine ​​di polline di piante, alimenti, medicinali), si formano anticorpi della classe IgE, che sono attaccati a specifici mastociti situati nelle membrane mucose.

Queste cellule contengono un gran numero di sostanze biologicamente attive. Quando rientra nell'antigene, si attacca ai suoi anticorpi precedentemente sviluppati, che portano alla rottura della mast cell e rilasciano all'esterno di molte sostanze biologicamente attive (istamina, serotonina, prostaglandine, trombossano, ecc.). È l'effetto di queste sostanze su tessuti e organi che determina il quadro clinico di una malattia allergica.

L'analisi non è informativa se è trascorso molto tempo dal contatto con un allergene.L'analisi rivela la presenza di anticorpi IgE specifici per gli allergeni pollinici del polline ordinario mediante immunodosaggio.

Il metodo ILA (analisi immunochemiluminescente) è uno dei metodi più moderni di diagnostica di laboratorio.

Il metodo si basa su una reazione immunologica, nella quale allo stadio di identificazione della sostanza desiderata (anticorpo specifico), sono attaccati fosfori - sostanze che brillano nell'ultravioletto. Il livello di luminescenza è proporzionale al numero di anticorpi rilevati e viene misurato su dispositivi speciali - luminometri.

Proprietà generali degli allergeni

  • Proteine ​​(non grassi e non carboidrati), glicoproteine
  • Peso molecolare, kDa
  • Resistente a temperatura, acido e digestione

L'ipersensibilità di tipo I è associata ai seguenti gruppi di allergeni (Tabella 1)

noci, frutti di mare, uova
piselli, fagioli, latte

chaff, ambrosia, timothy

veleno d'api, veleno di vespe, veleno della formica, ovidotti di scarafaggi, acari della polvere domestica

penicillina, sulfonamidi, anestetici locali, salicilati

Principali prodotti allergenici (> allergia> 85%)

  • Bambini: latte, uova, soia, grano, altri a seconda della provenienza geografica
  • Adulti: arachidi, noci, molluschi, pesci

Allergeni alimentari di classe I

  • Sensibilizzatori primari (inducono la sintesi di IgE specifiche, che si legano alle membrane dei mastociti e dei basofili)
  • Sensibilizzazione può verificarsi attraverso il tratto gastrointestinale.
  • Per natura chimica, sono glicoproteine ​​idrosolubili.
  • Le loro masse molecolari variano da 10 a 70 kDa

Allergeni alimentari di classe 2 (cross-reattivi):

  • Di solito proteine ​​vegetali
  • Resistente alle alte temperature
  • Difficile risaltare
  • Scarsamente standardizzati, scarsamente estratti e non disponibili per scopi diagnostici.

Principali allergeni alimentari di classe 1

Latte vaccino:
Caseina, lattoalbumina, lattoglobulina, albumina sierica
Uovo di gallina:
Albumina uovo ovomukoide, ovotransferrina
arachidi:
Vicilin, conglutin, glicinina
lenticchia
Vitsilin
soia:
Glicinina, profilina, inibitore della tripsina
gamberetti:
tropomiosina
pesce:
parvalbumin
Frutta e altri ortaggi (mele, albicocche, pesche, prugne, mais)
Proteine ​​lipidiche di trasporto

Classe allergeni alimentari 2

(Cross-reagire e associato a sindrome allergica orale, sindrome del lattice-frutto)

  • Proteina 2 associata ai patogeni (gluconasi): lattice, avocado, banana, castagna, fig
  • Proteina associata ai patogeni 3 (chinasi): lattice, avocado
  • Proteina 5 associata ai patogeni (taumatina): ciliegia, mela, kiwi
  • Betulla (proteina 10 agente patogeno): mela, ciliegia, albicocca, pesca, pera, carota, sedano, prezzemolo, nocciola
  • Profilina di betulla (sedano-artemisia-spezia): lattice, sedano, patate, pere, arachidi, soia

NB: una proteina legata agli agenti patogeni è una proteina sintetizzata dalle piante infette.

Considerato come proteine ​​protettive.

Pertanto, una reazione allergica può svilupparsi non solo sull'allergene che ha indotto la formazione di specifiche immunoglobuline E, ma anche su allergeni con strutture simili riconosciute da IgE - allergeni cross-reattivi. Queste strutture sono chiamate determinanti antigenici. A causa dei comuni determinanti antigenici, lo spettro degli allergeni si espande e include verdure, frutta, lattice.

Allergia (dal greco Ἄλλος - un altro, altro, alieno, ἔργον - impatto e Λόγος - conoscenza, parola, scienza) - un ramo della medicina che studia le reazioni allergiche e le malattie, le loro cause, i meccanismi e le manifestazioni di sviluppo, i metodi di diagnosi, prevenzione e trattamento.

Prima di procedere allo studio del problema "Allergologia", scopriamo innanzitutto cosa comprende il termine "allergia" e quali fattori portano al verificarsi di questa malattia così spiacevole.

Cos'è un'allergia?

L'allergia è un'insolita ipersensibilità a varie sostanze che nella maggior parte delle persone non provocano reazioni dolorose.

Di norma, polvere domestica, polline, muffa, peli di animali domestici, alcuni tipi di prodotti alimentari, ecc. Diventano nemici.

Questi agenti diventano allergeni e si verificano allergie.

Gli ultimi decenni del XX secolo sono caratterizzati da un significativo aumento della frequenza delle malattie allergiche. La prevalenza di allergie ricorda un'epidemia, negli ultimi 20 anni è aumentata in tempi e copre in diversi paesi del mondo dal 10 al 30% della popolazione e la malattia spesso si presenta in una forma grave e insolita. Ciò è dovuto all'aumento del carico allergenico sulla persona.

Il deterioramento della situazione ambientale, la scarsa nutrizione, l'eccessiva terapia farmacologica, l'uso incontrollato di antibiotici, lo stress, lo stile di vita sedentario, i cambiamenti climatici.

Tutto ciò aumenta la suscettibilità del corpo umano agli allergeni, anche quelli che sono sempre esistiti.

E se il XX secolo fu il secolo delle malattie cardiovascolari, allora il XXI, secondo le previsioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, sarà il secolo dell'allergia. La maggior parte dei ricercatori prevede un ulteriore aumento della frequenza delle malattie allergiche, anche nei bambini, che impone la ricerca di nuovi modi per risolvere il problema, in particolare l'uso della moderna ricerca allergologica.

Reazione insolita al solito ambiente

Allergeni: sostanze estranee che, entrando nel corpo, diventano la causa principale delle reazioni allergiche.

Nei primi anni di vita di un bambino, gli allergeni alimentari (latte vaccino, uova, pesce, cereali, verdure e frutta di colore arancione o rosso) provocano lo sviluppo della malattia.

Nei bambini più grandi e negli adulti, altri allergeni vengono alla ribalta:

  • famiglia (polvere domestica, acari della polvere domestica);
  • polline (polline di erba ed erbacce, alberi);
  • allergeni animali (lana, particelle di pelle, escrezioni di animali);
  • funghi (muffe e funghi di lievito);
  • batterica (in particolare, tossine secrete dal microbo - Staphylococcus aureus).

La polvere di casa è composta da funghi, fibre vegetali, particelle di cibo, fiocchi e escrementi di insetti, particelle della pelle (epidermide) di animali e umani.

Inoltre, acuisce gli acari con potenti proprietà allergeniche (anche i morti). Soprattutto un sacco di polvere con acari si accumula in mobili imbottiti, materassi, cuscini, coperte e tappeti.

Il colpevole di allergie può essere il polline delle seguenti piante:

  1. Alberi e arbusti - betulla, ontano, nocciola o nocciola, quercia, acero, pioppo, frassino, olmo e altri.
  2. Erbe di cereali (prato) - timothy, festuca, bluegrass, wheatgrass, fuoco, segale, grano saraceno, grano e altri;
  3. Erbe erbacee - quinoa, ambrosia, dente di leone, canapa, ortica, assenzio, ranuncolo e altri.

In accordo con i diversi periodi di fioritura delle piante, ci sono tre picchi di esacerbazioni di malattie allergiche.

Il primo è in primavera (aprile-maggio) durante la fioritura degli alberi, il secondo in estate (giugno-luglio) a causa del polline delle erbe, il terzo in autunno (agosto-ottobre) a causa del polline delle erbe infestanti.

Il più delle volte, le allergie sono causate dall'epidermide di cani e gatti, e anche utilizzate per imbottire mobili, cuscini e penne, lana e piume. Ci può anche essere una reazione alla saliva e all'urina degli animali. Sempre più spesso insetti domestici (zecche, scarafaggi, cimici, tarme, formiche domestiche) sono diventati di recente causa di malattie allergiche.

Funghi - i microrganismi vivono sia all'interno che all'interno di un componente della polvere domestica e nell'ambiente.

Negli alloggi, i funghi sono particolarmente abbondanti nei vecchi rivestimenti dei mobili, negli umidificatori dell'aria e nei bagni. Nell'ambiente esterno, i funghi sono diffusi. Possono essere trovati nell'aria, nel terreno, nell'acqua dolce e salata.

È importante sapere che se sei allergico ai funghi - microrganismi, il paziente potrebbe non tollerare alcuni prodotti che utilizzano metodi di fermentazione o fermentazione nel processo di preparazione: prodotti a base di latte fermentato, lievito, cavolo acido, carne o pesce affumicato, kvas, birra, bevande gassate e altri

Alcuni virus e batteri contribuiscono allo sviluppo di malattie allergiche e complicano il loro corso.

Meccanismo di reazione allergica

Esistono diversi meccanismi per lo sviluppo di una reazione allergica, ma il più comune è del tipo immediato.

Questa è una reazione allergica causata dall'immunoglobulina E. Le immunoglobuline sono proteine ​​speciali presenti nel sangue e nelle secrezioni e il meccanismo della loro azione in caso di allergie è questo: in una persona che ha un'allergia o è predisposta ad esso, si accumulano anticorpi che, se combinati con un antigene dall'esterno (gli allergologi chiamano "allergene"), causano una risposta immunitaria reale "antigene-anticorpo". Dal momento dell'esposizione allo sviluppo della reazione ci vogliono solo pochi secondi.

L'allergia ha molte facce. Le sue manifestazioni sono molto diverse. Questi possono essere infiammazioni della mucosa nasale (rinite) e dell'occhio (congiuntivite); gonfiore del viso, collo, gonfiore locale (angioedema); broncospasmo con esito nello sviluppo dell'asma; eruzioni cutanee e prurito (orticaria) o dermatite (neurodermite).

Le allergie sono di due tipi: stagionale e tutto l'anno, che, a sua volta, è associato alla natura dell'allergene.

Gli allergeni costantemente presenti nel nostro habitat causano una reazione per tutto l'anno: polvere domestica, muffe che vivono nei bagni, nelle cucine e nei corridoi di vecchie case, medicine, prodotti chimici domestici. L'allergia stagionale è associata alle stagioni e alla vita vegetale e aiuta a determinare la data di esacerbazione con sufficiente accuratezza.

Diagnosi: allergia

È molto importante diagnosticare le allergie prima dell'inizio della crisi, quindi ai primi sospetti è meglio venire da un allergologo. I seguenti sintomi dovrebbero essere causa di preoccupazione:

  • naso che cola prolungato;
  • prurito al naso e starnuti;
  • palpebre pruriginose, lacrimazione;
  • arrossamento degli occhi;
  • eruzione cutanea e prurito;
  • gonfiore;
  • difficoltà a respirare.

Devi sapere esattamente cosa causa allergie.

Per questo oggi esiste una vasta gamma di metodi.

1. Test antigraffio della pelle

Il metodo tradizionale di diagnosi di allergia è il metodo di produzione dei test allergologici. Test cutanei applicati sulla superficie interna dell'avambraccio. Scarificatore sterile fare un graffio e mettere una goccia di allergeni diagnostici. Dopo 20 minuti, puoi valutare i risultati. Se si verifica un gonfiore o un arrossamento nel sito dell'allergene, il test è considerato positivo. Durante uno studio è possibile valutare i campioni.

Le controindicazioni assolute a questo studio includono: processo infettivo acuto; allergia o altre malattie croniche nella fase acuta; prendendo antistaminici e farmaci ormonali.

Inoltre, una caratteristica dei campioni con allergeni pollinici è la possibilità di eseguirli solo al di fuori della stagione di fioritura dell'erba (da ottobre a marzo).

Le controindicazioni relative includono l'età del bambino. Di solito, questo studio è condotto nei bambini dopo 3 anni, poiché i bambini hanno un'alta reattività della pelle e un'alta probabilità di risultati falsi positivi.

2. Determinazione delle immunoglobuline totali e specifiche E

Un aumento dei livelli complessivi di IgE può indicare la presenza di malattie allergiche e di altre condizioni patologiche. Questo metodo di ricerca è utilizzato come test di screening per confermare la natura allergica della malattia.

Per la diagnosi dell '"allergene colpevole", vengono identificate IgE specifiche che reagiscono con specifici allergeni. La presenza di allergie è giudicata dal livello di IgE, che sono prodotti in risposta agli allergeni e non dalla risposta clinica (manifestazione di sintomi di una reazione allergica).

Se il siero del paziente dà una reazione con qualche allergene, allora contiene anticorpi IgE responsabili dello sviluppo di reazioni allergiche.

Preparazione per lo studio: 3 giorni prima della raccolta del sangue, è necessario escludere carichi fisici ed emotivi.

Questo test non ha controindicazioni assolute, vale a dire può essere eseguito anche nel periodo di esacerbazione della malattia e bambini sotto i 3 anni.

Come mostra la pratica, i bambini al di sotto dei 6 mesi di questo studio non sono giustificati, perché a questa età, la risposta immunitaria del corpo è ancora debole e il livello di IgE è basso.

L'aumento dei livelli di IgE può indicare la presenza di malattie allergiche e alcune altre condizioni patologiche.

3. Metodo di immunoblotting

Immunoblotting è il metodo più diffuso: Immunoblotting (immunoblot) è un metodo di riferimento altamente specifico e altamente sensibile per la rilevazione di anticorpi contro singoli antigeni (allergeni) basati sulla formulazione di un saggio immunoenzimatico su membrane di nitrocellulosa, che sono rivestite con specifiche proteine ​​come bande separate.

Se ci sono anticorpi contro determinati allergeni, appare una linea scura nel locus corrispondente. L'unicità di immunoblot sta nei suoi risultati altamente informativi e affidabili.

Questo metodo di ricerca non ha controindicazioni.

Vengono utilizzati 4 pannelli standard, ognuno dei quali contiene 20 allergeni:

Pannello n. 1 (pannello misto) - acaro della polvere di casa I (Dermatophagoides pteronyssinus), acaro della polvere di casa II (Dermatophagoides farinae), polline di ontano, polline di betulla, polline di nocciolo (nocciola), polline di erba, polline di segale, polline di polline, polline di piantaggine, epitelio e peli di gatto, cani, cavalli, alternaria alternata, uova di funghi, latte, arachidi, nocciole - nocciole, carote, farina di grano, soia.

Pannello numero 2 (pannello di inalazione) - acaro della polvere di casa I (Dermatophagoides pteronyssinus), acaro della polvere di casa II (Dermatophagoides farinae), polline di ontano, polline di betulla, polline di nocciolo, polline di quercia, polline di erba, polline di segale, polline di assenzio, polline di platano, epitelio e lana di un gatto, cavallo, cane, porcellino d'India, criceto, coniglio, Penicillinum notatum, Cladosporium herbarum, Aspergillus fumigatus, Alternaria alternata.

Pannello n. 3 (pannello alimentare) - nocciola, arachidi, noci, mandorle, latte, albume d'uovo, tuorlo d'uovo, caseina (proteine ​​che costituiscono la maggior parte della ricotta), patate, sedano, carote, pomodoro, merluzzo, granchio, arancia, mela, farina di frumento, farina di segale, sesamo, soia.

Pannello 4 (pannello pediatrico) - acaro della polvere di casa I (Dermatophagoides pteronyssinus), acaro della polvere di casa II (Dermatophagoides farinae), polline di betulla, polline misto di erba, epitelio e peli di gatto, cani, Alternaria alternata fungus, latte, alfa-lattoalbumina, beta-lattoglobulina, caseina (la proteina che costituisce la maggior parte della ricotta), albume, tuorlo d'uovo, albumina di siero di manzo, soia, carote, patate, farina di frumento, nocciole - nocciole, arachidi.

Ricordare che prima dell'esame è consigliabile consultare il proprio medico per selezionare il pannello ottimale.

Lo studio è condotto a stomaco vuoto, il sangue viene prelevato da una vena.

Interpretazione dei risultati: in condizioni normali, le IgE specifiche si trovano nel siero in quantità molto piccole, generalmente inferiori a 0,35 kU / L. Nei pazienti sensibilizzati (sensibili), questo livello aumenta a 0,35 kU / L. Questo metodo determina la quantità di anticorpi IgE nell'intervallo da 0,35 a kU / L e il risultato è espresso quantitativamente. Poiché non esiste una correlazione diretta tra i valori delle IgE specifiche e la gravità dei sintomi clinici, i risultati sono interpretati dal medico solo nel contesto dei dati clinici dei pazienti.

+-➤ Analisi decodifica per allergeniClicca per comprimere

+-➤ Test del sangue per allergeniClicca per chiudere

Per diagnosticare le allergie e determinare l'elenco degli allergeni, è necessario eseguire un esame del sangue o condurre test allergologici cutanei.

Per l'allergottest MACT, vengono utilizzati pannelli sui quali si trovano gli allergeni.

Allergopanel è riempito con siero del paziente. Se il paziente è allergico ad un allergene specifico, nel campione di sangue vengono rilevati anticorpi specifici. Per visualizzare gli anticorpi, il tecnico di laboratorio aggiunge un enzima speciale. L'enzima, interagendo con l'anticorpo, provoca la luminescenza, che può essere fissata su un'attrezzatura speciale.

Una vasta gamma di allergeni su questi pannelli consente di identificare non solo le forme latenti di allergia, ma anche le reazioni incrociate tra i diversi gruppi di allergeni.

Metodo test di radioallergoassorbimento (RAST)

Prima dell'esame, il tecnico di laboratorio preleva il sangue venoso dal paziente.

Un probabile allergene è posto sul campione di sangue raccolto. Se il paziente è intollerante all'allergene oggetto di indagine, allora gli anticorpi specifici si attaccheranno all'allergene. Quindi il tecnico di laboratorio aggiunge anticorpi radioattivi contro le IgE. Il complesso radioattivo antigene-anticorpo risultante viene letto su un'attrezzatura speciale.

Identificazione di allergie a determinati allergeni

Come già accennato, per rilevare le allergie, è necessario esaminare gli anticorpi nel sangue di alcuni allergeni.

Spesso una persona non può nemmeno suggerire cosa abbia causato una reazione allergica.

Per determinare la causa delle allergie può essere utilizzato allergopaneli:

Valori di riferimento - Norm
(Assenzio (allergene w6), anticorpi IgE, sangue)

Le informazioni relative ai valori di riferimento degli indicatori, nonché la composizione degli indicatori inclusi nell'analisi possono differire leggermente a seconda del laboratorio!

Unità di misura: gradi corrispondenti a concentrazioni di IgE specifiche per il siero.

Per Ulteriori Informazioni Sui Tipi Di Allergie